Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Tito 2:13

La Bibbia dei Testimoni di Geova è davvero una traduzione fedele ed accurata delle Sacre Scritture?

Moderatore: polymetis

Tito 2:13

Messaggiodi Viandante » 09/11/2016, 12:11

A proposito di questa scrittura e del modo corretto di tradurre, mi sono soffermato su quanto dice Henry Alford nel "The Greek Testament" :
“Direi che [una versione che distingua chiaramente fra Dio e Cristo in Tito 2:13] soddisfi tutte le esigenze grammaticali della frase: cioè che, sia dal punto di vista strutturale che contestuale, sia più probabile e più consona al modo di scrivere dell’Apostolo”

Quindi mi chiedo quale sia il modo corretto di tradurre considerando che tale versetto è segnalato anche come un possibile sostegno all'uguaglianza di Cristo e Dio
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Utente Senior
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi Achille » 09/11/2016, 12:26

Un'interessante considerazione di questo passo fatta da Domingo:

http://digilander.libero.it/domingo7/Tito%202,13.htm
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11940
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22


Torna a La Traduzione del Nuovo Mondo, la Bibbia dei Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici