Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Colossesi 2:9

La Bibbia dei Testimoni di Geova è davvero una traduzione fedele ed accurata delle Sacre Scritture?

Moderatore: polymetis

Colossesi 2:9

Messaggiodi Karouomo » 07/08/2011, 16:42

“Divinità“ diventa “qualità divina”

TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO:
“…perché in lui dimora corporalmente tutta la pienezza della qualità divina.”

Nella Traduzione interlineare del 1985 dei testimoni di Geova a pagina 883 nella colonna a destra si legge "…because it is in him that all the fullness of the divine quality dwells bodily” tradotto …perché in lui dimora corporalmente tutta la pienezza della qualità divina.” invece nella colonna a sinistra, leggiamo "…because in him is dwelling down all the fullness of the godship bodily,” tradotto “…perché in lui dimora corporalmente tutta la pienezza della divinità.". Perché è stato tradotto qualità divina quando la traduzione letterale indica divinità?

Cosa comporterebbe la presenza di Divinità rispetto a qualità divina?
La TNM è l’unica Bibbia che traduce il termine “tes theotetos” con “qualità divina”.
Il termine greco θεότητος (theotetos) (da “theos” ovvero “Dio”) significa “la qualità, essenza, natura di essere divino”. Indica colui che è riconosciuto come dio dai suoi attributi divini.
Il termine greco θειότης (theiotes) (da “theios” ovvero “divino”) significa “la qualità, essenza, natura di essere dio, Deità, essenza divina cioè l’essere Dio”. Indica colui che è un dio perché lo è.
Il termine “qualità divina” si può tradurre con “theiotestos”, ma tale termine non c’è in Colossesi 2:9, bensì “tes theotetos” ovvero “la Deità, la divinità”, la cui radice deriva da “Dio”.
Premesso che per “natura” si intende ciò che caratterizza una cosa o una entità, possiamo ben credere che Gesù avendo proprietà divine è Dio, poiché in ambito spirituale non sono menzionati nella Bibbia altre divinità (dèi) se non quelli falsi (1 Corinti 8:4).

Theiotes e theotes sono sinonimi?
La differenza tra i due termini è molto sottile e non è raro che i due termini vengano usati indifferentemente come sinonimi anche nei maggiori vocabolari. Però in Ragioniamo a pagina 418 paragrafo 4 si cita il Vocabolario greco-italiano di L. Rocci (ed. Dante Alighieri) in cui si afferma che “theòtes (nominativo; genitivo theòtetos) significa “divinità; natura divina”.

Da quanto riportato dal vocabolario, il termine “natura divina” è legato al significato delle opere filosofiche di Plutarco (Plut.). Nello stesso testo, dopo due netti punti e virgola, troviamo l’abbreviazione NT cioè il Nuovo Testamento, che fa riferimento al significato principale di “theotes” ovvero “divinità”.

Questa differenza emerge nei vocabolari più specifici del greco neotestamentario marcando chiaramente la loro differenza:
Il Thayer, Greek English Lexicon of the New Testament (preso in considerazione varie volte dalla WTS, per esempio in Perspicacia volume 1 pagina 320) a pagina 288 applica a Colossesi 2:9 il termine “divinità, lo stato di essere Dio”.

Il Vine’s Expository Dictionary of New Testament Words (preso in considerazione varie volte dalla WTS, per esempio in Perspicacia volume 2 pagina 634) a pagina 329 applica a Colossesi 2:9 il termine “Deità, la personalità di Dio, gli attributi di Dio…”.

Il Synonymis of the New Testament di Trench (preso in considerazione varie volte dalla WTS, per esempio in Torre di Guardia del 1-7-1982 a pagina 13) precisa che in Colossesi 2:9 dimora l’essenza vera e propria di Dio, il concetto della Deità sostanziale adoperando il vocabolo “theotes”.

Gesù è un dio o è Dio?
Nella Bibbia non emergono differenze spirituali tra il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo perciò la “natura divina” di Gesù implica che è Dio (o Signore). Da notare che nella Bibbia non viene mai affermato che Gesù sia il Padre o lo Spirito Santo poiché essi non sono tra loro la stessa persona, ma condividono la stessa spiritualità.
In Perspicacia volume 1 a pagina 929 asseriscono che l’interlineare dell’Emphatic Diaglott consideri Gesù “un dio” perché Giovanni 1:1 viene tradotto “…la parola era un dio”. Ma la stessa interlineare in Colossesi 2:9 conferma che Gesù è Dio e non un dio minore con la “d” minuscola.

In Filippesi 2:6-8 viene ribadito che Gesù non considerasse un furto il suo essere come Dio, poiché ne era in legittimo possesso. Le scritture mostrano che al Cristo si debbono rendere gli onori divini che si danno al Padre come detto in Giovanni 5:23

TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO:
“…affinché tutti onorino il Figlio come onorano il Padre. Chi non onora il Figlio non onora il Padre che lo ha mandato.”
, in Filippesi 2:10

TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO:
“…affinché nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio di quelli che sono in cielo e di quelli che sono sulla terra e di quelli che sono sotto il suolo,…”
e in Ebrei 1:6

TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO:
"Ma quando introduce di nuovo il suo Primogenito nella terra abitata, dice: “E tutti gli angeli di Dio gli rendano omaggio”

Altri versetti sono Giovanni 20:28, Efesini 1:21 e Ebrei 1:4.

Possibile conclusione

L’aggiunta compiuta dal CD può basarsi sul preconcetto della inesistenza della trinità e nella convinzione che Gesù non sia Dio.

[Vedi Giovanni 10:33]

Avatar utente
Karouomo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 07/08/2011, 7:53

Messaggiodi Mario70 » 07/08/2011, 16:51

ciao karouomo, prima di postare dovresti presentarti dicendoci qualcosa di te.
ciao
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 6004
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Mamy » 07/08/2011, 17:32

Ciao e :bnvto:

Mamy :ok:
Mamy
 

Messaggiodi Luciano » 07/08/2011, 18:52

La sezione giusta sarebbe " Presentiamoci", la trovi nell'indice veloce.
Comunque ho già inquadrato che sei un tipo sveglio.
Ciao
Avatar utente
Luciano
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3396
Iscritto il: 25/08/2009, 16:59

Messaggiodi Gocciazzurra » 07/08/2011, 19:25

Per dargli il benvenuto andiamo qui:

viewtopic.php?f=7&t=8217
Immagine

La religione è un narcotico con cui l'uomo controlla la sua angoscia, ma ottunde la sua mente. (S. Freud)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5726
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi polymetis » 07/08/2011, 20:44

Carissimo, condivido le tue conclusioni, ma il modo che hai avuto per argomentarle è un tantino discutibile a livello scientifico, specie perché una ridda di dizionari non dimostra niente. Sarebbe stato molto più utile spiegare ai TdG, che si attaccano al termine "qualità" che essi trovano in alcuni dizionari, che con quel termine tali dizionari vogliono intendere proprio la natura, perché il cosiddetto valore "qualitativo" del suffisso -tes è per l'appunto il valore che designa l'essenza, la natura di qualcosa. Esiste il medesimo suffisso (con apofonia della vocale) anche in latino (-tas), ed in italiano con caduta della "s" (tà), ad esempio humani-tas (umani-tà). L'umanità è la qualità di essere uomini, la theo-tes\dei-tas\dei-tà è la qualità di essere Dei. In questo senso deità non è una traduzione di theotes ma proprio la stessa parola, ovviamente con i rispettivi mutamenti fonetici che la grammatica indoeuropea impone per differenziare gli esiti consonantici del greco e del latino.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4606
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Karouomo » 07/08/2011, 21:02

Ti ringrazio per la precisazione. Ho preferito esporre in modo forse un po' semplicistico senza troppo dilungarmi su tematiche di carattere semantico nonostante queste supportino comunque la sostanza divina di Cristo.
Avatar utente
Karouomo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 07/08/2011, 7:53


Torna a La Traduzione del Nuovo Mondo, la Bibbia dei Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici