Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

I TdG e la frase del Papa "Chi sono io per giudicare un omosessuale"

Domande sui TdG che vengono fatte di frequente

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

I TdG e la frase del Papa "Chi sono io per giudicare un omosessuale"

Messaggiodi alexandro » 17/10/2015, 19:49

Secondo loro è una frase che fa "solleticare le orecchie alle persone.

Oggi al' assemblea in sorvegliante di circoscrizione nel discorso pubblico faceva un elenco mettendo in evidenza la differenza tra la religione dei TdG e la "tua religione" intesa come un'eventuale religione alla qualle un interessato nell'uditorio aderiva

Ad un certo punto il sorvegliante dice "La tua religione fa solleticare le orecchie ai propri aderenti addolcendo la realtà dei fatti con frasi del tipo Chi sono io per giudicare un omosessuale"?

Vorrei sapere da voi utenti del Forum da quando la frase del Papa è una frase che fa "solleticare le orecchie"? Il Papa non mi sembra di aver detto nulla di travolgente, anzi a mio avviso ha detto una frase abbastanza banale e che dovrebbe essere scontata, ma a quando pare il "non giudicare un omosessuale" per un TdG non è scontato, dato che il non giudicare viene visto come un "far solleticare le orecchie"quando in realtà dovrebbe far parte del senso civico di una persona
alexandro
Nuovo Utente
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 23/07/2014, 23:15

Messaggiodi Romagnolo » 17/10/2015, 21:12

Questo sorvegliante forse farebbe bene a darsi una ripassata al sito jw dove è rimesso in primo piano" cosa ne pensano i tdg dell'omosessualità ?"
Se non ricordo male i tdg non hanno proprio nulla contro gli omosessuali, solo non possono condonare la loro sessualità .
La frase del papà è quindi attinente al pensiero geovista che non può condannare chi ha tale orientamento sessuale ma solo l'orientamento in se.
La frase del papà si rivolge all'individuo, non a come vive la sua sessualità. ( o almeno così lascerebbe intendere) .
Infine è anche in armonia con le parole di Cristo che insegnò a non giudicare gli altri o per lo meno a stare attenti a come si giudica, perché con lo stesso metro si sarebbe poi stati giudicati.
Uno che si addentra a pensarci bene si accorge che non si può sentenziare a cuor leggero su questa categoria di persone, come minimo ogni caso dovrebbe venire vagliato a se.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4789
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi play » 17/10/2015, 21:45

Secondo me la frase del Papa riferita agli omosessuali è umana e accettabile. Nei loro discorsi i tdG invece mettono spesso un pizzico di acredine, una leggera puntina di odio, mica tanto intendiamoci!Evidentemente questo sorvegliante mangia male, dorme male e, scopa pure male! Questa sara' una battutaccia ma, come fai a sorbirti questi discorsi?
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1409
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi sergio.pasqualino » 18/10/2015, 10:54

Per essere persone che pretendono di osservare la bibbia in modo letterale (cit. "non giudicate affinché non siate giudicati") i TdG sono l'unico gruppo che conosco che è sempre pronto a giudicare gli altri, in ogni momento e in ogni situazione. Non sia mai di farsi gli affari propri. Ipocriti!
sergio.pasqualino
 

Messaggiodi alexandro » 18/10/2015, 16:09

Romagnolo ha scritto:Questo sorvegliante forse farebbe bene a darsi una ripassata al sito jw dove è rimesso in primo piano" cosa ne pensano i tdg dell'omosessualità ?"
Se non ricordo male i tdg non hanno proprio nulla contro gli omosessuali, solo non possono condonare la loro sessualità .
La frase del papà è quindi attinente al pensiero geovista che non può condannare chi ha tale orientamento sessuale ma solo l'orientamento in se.
La frase del papà si rivolge all'individuo, non a come vive la sua sessualità. ( o almeno così lascerebbe intendere) .
Infine è anche in armonia con le parole di Cristo che insegnò a non giudicare gli altri o per lo meno a stare attenti a come si giudica, perché con lo stesso metro si sarebbe poi stati giudicati.
Uno che si addentra a pensarci bene si accorge che non si può sentenziare a cuor leggero su questa categoria di persone, come minimo ogni caso dovrebbe venire vagliato a se.



Ma loro non vagliano il caso in particolare perchè vagliare su questo argomento non fa comodo perchè non saprebbero dare risposte..

A parte che sono dell' idea che ognuno può odiare chi gli pare...ma la Torre di Guardia del Novembre 2011 pag 7 se non sbaglio c'è un Paragrafo dove dice "Dio approva l'omosessualità? alla fine del paragrafo dicono

"Anche se non giustificano i rapporti omosessuali, i veri cristiani sono gentili con tutti. (Matteo 7:12) Dio vuole che ‘onoriamo uomini di ogni sorta’. Perciò i veri cristiani NON SONO omofobi"

Peccato che la realtà dei fatti è ben diversa e se gli editori della Torre di Guardia avessero voluto essere più onesti e realistici avrebbero dovuto dire "I veri Cristiani NON DOVREBBERO essere omofobi"..Ma partono dal presupposto sbagliato in quanto nella realtà molti TdG sono tutt'altro che non omofobi

La cosa irritante non è l'omofobia in se per se, ma il voler a tutti i costi dire e far capire ad altri che non odiano quando in realtà lo fanno....Questo voler stare a tutti i costi con 2 piedi un una scarpa che è da ipocriti
alexandro
Nuovo Utente
 
Messaggi: 187
Iscritto il: 23/07/2014, 23:15

Messaggiodi Romagnolo » 18/10/2015, 22:20

alexandro ha scritto:
Romagnolo ha scritto:Questo sorvegliante forse farebbe bene a darsi una ripassata al sito jw dove è rimesso in primo piano" cosa ne pensano i tdg dell'omosessualità ?"
Se non ricordo male i tdg non hanno proprio nulla contro gli omosessuali, solo non possono condonare la loro sessualità .
La frase del papà è quindi attinente al pensiero geovista che non può condannare chi ha tale orientamento sessuale ma solo l'orientamento in se.
La frase del papà si rivolge all'individuo, non a come vive la sua sessualità. ( o almeno così lascerebbe intendere) .
Infine è anche in armonia con le parole di Cristo che insegnò a non giudicare gli altri o per lo meno a stare attenti a come si giudica, perché con lo stesso metro si sarebbe poi stati giudicati.
Uno che si addentra a pensarci bene si accorge che non si può sentenziare a cuor leggero su questa categoria di persone, come minimo ogni caso dovrebbe venire vagliato a se.



Ma loro non vagliano il caso in particolare perchè vagliare su questo argomento non fa comodo perchè non saprebbero dare risposte..

A parte che sono dell' idea che ognuno può odiare chi gli pare...ma la Torre di Guardia del Novembre 2011 pag 7 se non sbaglio c'è un Paragrafo dove dice "Dio approva l'omosessualità? alla fine del paragrafo dicono

"Anche se non giustificano i rapporti omosessuali, i veri cristiani sono gentili con tutti. (Matteo 7:12) Dio vuole che ‘onoriamo uomini di ogni sorta’. Perciò i veri cristiani NON SONO omofobi"

Peccato che la realtà dei fatti è ben diversa e se gli editori della Torre di Guardia avessero voluto essere più onesti e realistici avrebbero dovuto dire "I veri Cristiani NON DOVREBBERO essere omofobi"..Ma partono dal presupposto sbagliato in quanto nella realtà molti TdG sono tutt'altro che non omofobi

La cosa irritante non è l'omofobia in se per se, ma il voler a tutti i costi dire e far capire ad altri che non odiano quando in realtà lo fanno....Questo voler stare a tutti i costi con 2 piedi un una scarpa che è da ipocriti

:ok: :ok:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4789
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08


Torna a Domande sui Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici