Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Ma é vero che...?

Domande sui TdG che vengono fatte di frequente

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

Ma é vero che...?

Messaggiodi Massimo D. » 29/07/2016, 20:24

...se dici ai TDG che la loro é una setta quelli possono denunciarti, e magari anche avere ragione? L'ho letto su una discussione da un'altra parte, ma mi sembra strano, boh.
Avatar utente
Massimo D.
Utente Junior
 
Messaggi: 467
Iscritto il: 04/08/2012, 9:46
Località: Bassano del Grappa

Messaggiodi play » 30/07/2016, 5:42

E se un tedesco dicesse ad un italiano che la nostra penisola è infestata da una cultura mafiosa? L’ italiano potrebbe denunciare il tedesco che ha affermato una cosa simile? Diciamo che in rete ci sono tante persone che usano molto la fantasia. Tenuto conto poi del fatto che la parola setta non ha necessariamente una connotazione negativa, nessuno puo’ essere denunciato se dice ad un testimone di Geova che l’ organizzazione americana della quale fa parte ha tutte le caratteristiche di una setta.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1381
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi ilnonnosa » 30/07/2016, 19:35

Ma se lo ha scritto Russell che loro sono una setta!

“Poiché noi crediamo nelle dottrine consegnate ai santi da Gesù e dai suoi apostoli, e poiché ci siamo separati dal controllo e dalla giurisdizione di tutte le altre religioni, ne consegue che siamo una SETTA”.
(WT 10/1883 reprints p. 537)
I testimoni di Geova possono chiamare la chiesa Cattolica « setta » e tutto va bene, ma se lo dicono gli altri di loro allora si pensa a una eventuale denuncia. Ma si può ?

“… setta cattolica romana”
(La Torre di Guardia 15/8/1949 p. 252)

”La parola “setta” … è tradotta dal termine greco hàiresis che significa “scelta”, cioè “la scelta di un’opinione contraria a quella solitamente accettata”. Pertanto una “setta” è un gruppo di persone che scelgono di seguire una condotta o un credo diversi da quelli comunemente accettati”.
(Svegliatevi! 8/1/1998, p. 26)

Il fatto stesso che la Torre di Guardia del 15/2/1994 porta l’articolo: “I Testimoni di Geova, una setta o ministri di Dio?” non dimostrano forse che da tutto il mondo viene riconosciuta una setta? Il fatto stesso che i dirigenti geovisti spesso si pongono il problema di essere o meno una setta non fanno capire perfino ai non addetti ai lavori che il geovismo è una setta?

Ciao Ilnonnosa
Presentazione

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)
Avatar utente
ilnonnosa
Utente Senior
 
Messaggi: 1045
Iscritto il: 26/08/2009, 12:03


Torna a Domande sui Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici