Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Religione egregorica

Domande sui TdG che vengono fatte di frequente

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

Religione egregorica

Messaggiodi sasa'74 » 13/09/2016, 19:45

Salve a tutti.
Cos'è una religione egregorica? Quella dei testimoni di geova si può definire tale?
Presentazione

Possiamo vivere per niente,o morire per qualcosa!
Avatar utente
sasa'74
Nuovo Utente
 
Messaggi: 259
Iscritto il: 21/07/2013, 20:07
Località: neapolis

Messaggiodi LIALA » 14/09/2016, 19:31

Mi presento

Immagine


***Gli ho chiesto la FORZA e Dio mi ha dato DIFFICOLTÀ per rendermi forte.
Avatar utente
LIALA
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4012
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi sasa'74 » 16/09/2016, 20:14

LIALA ha scritto:http://sitopagano.myblog.it/2010/04/25/religione-egregorica/


Grazie liala per il link :ok:
A dire il vero ci avevo già dato un occhiata,e siccome in teologia mi ritengo un "dummies" ,per capire meglio ho aperto qui questo argomento a me sconosciuto per sottoporlo all'attenzione di chiunque sia più sapiente di me (e qui hai voglia come abbondano :sorriso: ) e lo sappia spiegare in parole povere.
Presentazione

Possiamo vivere per niente,o morire per qualcosa!
Avatar utente
sasa'74
Nuovo Utente
 
Messaggi: 259
Iscritto il: 21/07/2013, 20:07
Località: neapolis

Messaggiodi Quixote » 16/09/2016, 20:51

Francamente non ne sapevo nulla. Di primo acchito ho pensato che il vocabolo rimandasse, etimologicamente, alla stessa etimologia di egregio, cioe ex grege, ovvero ‘colui che si distingue dal gregge’. Roba per iniziati, insomma, che non mi ha mai convinto, da a-gnostico qual sono, e non mi stupisce, allargando la ricerca, di trovare connessioni con la gnosis, conoscenza esoterica, che non solo mi è preclusa, ma che mi pare diletto di giovani in carriera, annoiati dalla vita e dalle troppo esperienze trasgressive, e che poi magari finiscono in Scientology.

Ho trovato conferma della mia etimologia in rete, e basterebbe quest’etimo latino, cosí lontano, anche linguisticamente, dalle sue radici orfiche greche, o dalla gnosi alessandrina, o se vogliamo dirla piú filosoficamente, anche se erroneamente, plotiniana, per minarne alla base le fondamenta storiche. Non mi cambia il risultato il fatto che altri lo riferisca, piú verosimilmente, al gr. egrēgoros, ‘vigilante, sveglio’, che non fa che rimandare alla specula, osservatorio dall’alto dei vizi e degli errori della massa, nelle satire menippee. Naturalmente i principi cui si ispira, di per sé, possono sembrare interessanti, a chi non abbia un minimo di basi filosofiche e storiche per inquadrare i vari movimenti gnostici, nel corso dei secoli, nel loro contesto originale, o viceversa contemporaneo.

Nel caso in questione mi sa molto della solita invenzione/riscoperta targata USA, per spillare quattrini agli ingenui. In ogni caso non vi trovo nulla di originale, ringraziando di vivere nella troppo vecchia Europa, e di essere assuefatto a queste manipolazioni moderne del pensiero antico. Di fatto l’internet è vettore di infiniti messaggi, ove è sempre piú difficile impostare un discorso assiologico, cioè inerente al valore dei messaggi stessi.

Aristotelicamente direi che, a un certo punto, è meglio fermarsi. Il sogno di un sapere che ci distingua dagli altri, altro non è che prova del nostro egoismo, e del bisogno che tutti sentiamo di accarezzarlo.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3749
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Mi ha messo di buon umore...

Messaggiodi virtesto » 17/09/2016, 9:33

..il commento di Quixote. Ieri sera sono andato a letto e ridevo; mia moglie mi ha chiesto cosa c'era da ridere e allora le ho mostrato il commento di Quixote, specialmente dove scrive:

...quest'etimo latino, così lontano, anche linguisticamente dalle sue radici orfiche greche o dalla gnosi alessandrina, o se vogliamo, per dirla più filosoficamente, anche se erroneamente , plotiniana, per minarne alla base le fondamenta storiche..

Ma fammi un piacere!!!!!!
virtesto
Utente Senior
 
Messaggi: 1004
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Messaggiodi Quixote » 17/09/2016, 20:56

virtesto ha scritto:..il commento di Quixote. Ieri sera sono andato a letto e ridevo; mia moglie mi ha chiesto cosa c'era da ridere e allora le ho mostrato il commento di Quixote, specialmente dove scrive:

...quest'etimo latino, così lontano, anche linguisticamente dalle sue radici orfiche greche o dalla gnosi alessandrina, o se vogliamo, per dirla più filosoficamente, anche se erroneamente , plotiniana, per minarne alla base le fondamenta storiche..

Ma fammi un piacere!!!!!!


Fatti servire da tua moglie: a me, dei tuoi auto-erotismi mentali, non me ne può fregare di meno.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3749
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

92 minuti di applausi per virtesto

Messaggiodi sasa'74 » 18/09/2016, 9:52

virtesto ha scritto:..il commento di Quixote. Ieri sera sono andato a letto e ridevo; mia moglie mi ha chiesto cosa c'era da ridere e allora le ho mostrato il commento di Quixote, specialmente dove scrive:

...quest'etimo latino, così lontano, anche linguisticamente dalle sue radici orfiche greche o dalla gnosi alessandrina, o se vogliamo, per dirla più filosoficamente, anche se erroneamente , plotiniana, per minarne alla base le fondamenta storiche..

Ma fammi un piacere!!!!!!


https://youtu.be/grJNVDs2_70
Presentazione

Possiamo vivere per niente,o morire per qualcosa!
Avatar utente
sasa'74
Nuovo Utente
 
Messaggi: 259
Iscritto il: 21/07/2013, 20:07
Località: neapolis

Messaggiodi Cogitabonda » 18/09/2016, 11:20

Non ne avevo mai sentito parlare nemmeno io. Una veloce scorsa sul web ha prodotto link a vari siti che teorizzano su egregoro e/o eggregora descrivendo cosa sia e come funzioni, ma non dicono nulla sull'autore di questa bella pensata.
Wikipedia https://it.m.wikipedia.org/wiki/Eggregora almeno fornisce un collegamento, non so quanto corretto, ad Alphonse Louis Constant (in arte Eliphas Levi, un Otelma dell'Ottocento) e alla Golden Dawn, una frangia deviata della massoneria, parente inglese della teosofia e di quelle reviviscenze della Rosa Croce che tanto andarono di moda tra la fine '800 e primi del '900.
Sasa' chiede se quella dei TdG sia una religione egregorica, cioè un gruppo la cui fede, preghiera e pratiche rituali creano una "divinità" e la dirigono secondo i propri scopi. Se i padri di questo movimento avessero in mente un progetto simile non lo sappiamo. Certo questa ipotesi fornirà pane agli appetiti insaziabili di alcuni complottisti. Personalmente escludo che i circa otto milioni di TdG che popolano le congregazioni pensino che siano le loro stesse preghiere a creare quel dio chiamato Geova.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8358
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Quixote » 18/09/2016, 17:39

sasa'74 ha scritto:
virtesto ha scritto:..il commento di Quixote. Ieri sera sono andato a letto e ridevo; mia moglie mi ha chiesto cosa c'era da ridere e allora le ho mostrato il commento di Quixote, specialmente dove scrive:

...quest'etimo latino, così lontano, anche linguisticamente dalle sue radici orfiche greche o dalla gnosi alessandrina, o se vogliamo, per dirla più filosoficamente, anche se erroneamente , plotiniana, per minarne alla base le fondamenta storiche..

Ma fammi un piacere!!!!!!


https://youtu.be/grJNVDs2_70


Hai titolato il tuo post 92 minuti di applausi per virtesto. Non te ne avrai quindi a male se rispondo: 92 minuti di applausi per la tua ignoranza. Di fatto, non mi sono curato di rispondere a Virtesto, fra me e lui queste schermaglie non sono insolite, non ce la prendiamo, e alla fin fine mi sta simpatico.

Ma con te non ho questo rapporto, e anzi, son venuto educatamente a rispondere a un quesito che tu avevi posto, e tu ora vieni a dirmi che me ne sono uscito con una “sparata” pazzesca (scusa se eufemizzo, purtroppo non ho la tua finezza di espressione).

Ma va bene, però ora ci spieghi da dove deriva il tuo giudizio, cosí facciamo ridere anche gli altri. Hai consultato dei vocabolari etimologici? Io tre, prima di scrivere (Pianigiani, Devoto, DELI) e se non era domenica forse avrei controllato anche il DEI, alla Malatestiana.

Ma ti risparmio la fatica: ‘egregorico’ non lo trovi negli etimologici, anzi, non lo trovi nemmeno nei normali dizionari. L’etimologia del resto è a tutta evidenza greca (forse che non l’ho accennato?), sennonché proprio chi diffonde ’ste storielle pseudo-filosofiche, pseudo-religiose, pseudo-complottiste in rete, adopera la paraetimologia che fa derivare il termine da ‘egregio’: vd. per es. http://www.mutatemente.com/egregore.html, ove trovi scritto:

La parola “egregor” ha la medesima radice di aggregare e deriva dal latino “grex, gregis”.

che non è caso isolato, perché (ma ne trovi altri) qualche professore di logica e matematica che si diletta in etimologie scrive (https://ciberduvidas.iscte-iul.pt/consultorio/perguntas/egregora-versus-egregio/10411):

A palavra “egrégora” não está atestada em nenhum dos dicionários de língua portuguesa, incluindo as mais recentes edições dos que me referiu (Novo Aurélio - Século XXI e o Houaiss). O termo que aparece é, sim, o adjectivo egrégio (o qual, suponho eu, terá a mesma etimologia: lat. “egregius”), com o significado de «distinto, ilustre».

Naturalmente la tua scienza filologico-linguistica non abbisogna che io ti dica che ritrovi il termine, con significato metaforico rispetto al greco classico, e alla radice della sua riscoperta mediatica odierna, nell’apocrifo libro di Enoch, con riferimenti alla Genesi, a Daniele ecc. Non so se lo trovi in rete; so invece di una sua traduzione del 1820, a firma Daniele Manin; sí, proprio il difensore di Venezia nel ’48, quello di Il morbo infuria, Il pan ci manca, Sul ponte sventola Bandiera bianca.

Detto questo, e risparmiando a me agli altri il tedio di ulteriori disquisizioni storico-linguistiche, se veramente hai letto il mio post, hai senz‘altro capito che dell’etimo non m’importava nulla. Quello che mi importava è che qualunque fosse, e qualunque sia quello che i seguaci di questo percorso mentale gli attribuiscono, si ritengano una sorta di élite, cioè quelli che hanno capito tutto mentre gli altri non hanno capito nulla. Lieto di constatare che anche tu fai parte di questa schiera privilegiata.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3749
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Ray » 18/09/2016, 18:10

Quixote ha scritto:Francamente non ne sapevo nulla. Di primo acchito ho pensato che il vocabolo rimandasse, etimologicamente, alla stessa etimologia di egregio, cioe ex grege, ovvero ‘colui che si distingue dal gregge’. Roba per iniziati, insomma, che non mi ha mai convinto, da a-gnostico qual sono, e non mi stupisce, allargando la ricerca, di trovare connessioni con la gnosis, conoscenza esoterica, che non solo mi è preclusa, ma che mi pare diletto di giovani in carriera, annoiati dalla vita e dalle troppo esperienze trasgressive, e che poi magari finiscono in Scientology.

Ho trovato conferma della mia etimologia in rete, e basterebbe quest’etimo latino, cosí lontano, anche linguisticamente, dalle sue radici orfiche greche, o dalla gnosi alessandrina, o se vogliamo dirla piú filosoficamente, anche se erroneamente, plotiniana, per minarne alla base le fondamenta storiche. Non mi cambia il risultato il fatto che altri lo riferisca, piú verosimilmente, al gr. egrēgoros, ‘vigilante, sveglio’, che non fa che rimandare alla specula, osservatorio dall’alto dei vizi e degli errori della massa, nelle satire menippee. Naturalmente i principi cui si ispira, di per sé, possono sembrare interessanti, a chi non abbia un minimo di basi filosofiche e storiche per inquadrare i vari movimenti gnostici, nel corso dei secoli, nel loro contesto originale, o viceversa contemporaneo.

Nel caso in questione mi sa molto della solita invenzione/riscoperta targata USA, per spillare quattrini agli ingenui. In ogni caso non vi trovo nulla di originale, ringraziando di vivere nella troppo vecchia Europa, e di essere assuefatto a queste manipolazioni moderne del pensiero antico. Di fatto l’internet è vettore di infiniti messaggi, ove è sempre piú difficile impostare un discorso assiologico, cioè inerente al valore dei messaggi stessi.

Aristotelicamente direi che, a un certo punto, è meglio fermarsi. Il sogno di un sapere che ci distingua dagli altri, altro non è che prova del nostro egoismo, e del bisogno che tutti sentiamo di accarezzarlo.


:ok:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 10726
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Ray » 18/09/2016, 18:17

Cogitabonda ha scritto:Non ne avevo mai sentito parlare nemmeno io. Una veloce scorsa sul web ha prodotto link a vari siti che teorizzano su egregoro e/o eggregora descrivendo cosa sia e come funzioni, ma non dicono nulla sull'autore di questa bella pensata.
Wikipedia https://it.m.wikipedia.org/wiki/Eggregora almeno fornisce un collegamento, non so quanto corretto, ad Alphonse Louis Constant (in arte Eliphas Levi, un Otelma dell'Ottocento) e alla Golden Dawn, una frangia deviata della massoneria, parente inglese della teosofia e di quelle reviviscenze della Rosa Croce che tanto andarono di moda tra la fine '800 e primi del '900.
Sasa' chiede se quella dei TdG sia una religione egregorica, cioè un gruppo la cui fede, preghiera e pratiche rituali creano una "divinità" e la dirigono secondo i propri scopi. Se i padri di questo movimento avessero in mente un progetto simile non lo sappiamo. Certo questa ipotesi fornirà pane agli appetiti insaziabili di alcuni complottisti. Personalmente escludo che i circa otto milioni di TdG che popolano le congregazioni pensino che siano le loro stesse preghiere a creare quel dio chiamato Geova.

Grazie per il vostro tempo sia Cogi che Angelo. Sasà hai applaudito l'ironia e non chi gentilmente si è impegnato per darti una risposta ,posso pure capire
che (te piace è pazzia) ma almeno un grazie ...
:ciao:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 10726
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Gentilissimo Angelo...

Messaggiodi sasa'74 » 20/09/2016, 18:06

Quixote ha scritto:
sasa'74 ha scritto:
virtesto ha scritto:..il commento di Quixote. Ieri sera sono andato a letto e ridevo; mia moglie mi ha chiesto cosa c'era da ridere e allora le ho mostrato il commento di Quixote, specialmente dove scrive:

...quest'etimo latino, così lontano, anche linguisticamente dalle sue radici orfiche greche o dalla gnosi alessandrina, o se vogliamo, per dirla più filosoficamente, anche se erroneamente , plotiniana, per minarne alla base le fondamenta storiche..

Ma fammi un piacere!!!!!!


https://youtu.be/grJNVDs2_70


Hai titolato il tuo post 92 minuti di applausi per virtesto. Non te ne avrai quindi a male se rispondo: 92 minuti di applausi per la tua ignoranza. Di fatto, non mi sono curato di rispondere a Virtesto, fra me e lui queste schermaglie non sono insolite, non ce la prendiamo, e alla fin fine mi sta simpatico.

Ma con te non ho questo rapporto, e anzi, son venuto educatamente a rispondere a un quesito che tu avevi posto, e tu ora vieni a dirmi che me ne sono uscito con una “sparata” pazzesca (scusa se eufemizzo, purtroppo non ho la tua finezza di espressione).

Ma va bene, però ora ci spieghi da dove deriva il tuo giudizio, cosí facciamo ridere anche gli altri. Hai consultato dei vocabolari etimologici? Io tre, prima di scrivere (Pianigiani, Devoto, DELI) e se non era domenica forse avrei controllato anche il DEI, alla Malatestiana.

Ma ti risparmio la fatica: ‘egregorico’ non lo trovi negli etimologici, anzi, non lo trovi nemmeno nei normali dizionari. L’etimologia del resto è a tutta evidenza greca (forse che non l’ho accennato?), sennonché proprio chi diffonde ’ste storielle pseudo-filosofiche, pseudo-religiose, pseudo-complottiste in rete, adopera la paraetimologia che fa derivare il termine da ‘egregio’: vd. per es. http://www.mutatemente.com/egregore.html, ove trovi scritto:

La parola “egregor” ha la medesima radice di aggregare e deriva dal latino “grex, gregis”.

che non è caso isolato, perché (ma ne trovi altri) qualche professore di logica e matematica che si diletta in etimologie scrive (https://ciberduvidas.iscte-iul.pt/consultorio/perguntas/egregora-versus-egregio/10411):

A palavra “egrégora” não está atestada em nenhum dos dicionários de língua portuguesa, incluindo as mais recentes edições dos que me referiu (Novo Aurélio - Século XXI e o Houaiss). O termo que aparece é, sim, o adjectivo egrégio (o qual, suponho eu, terá a mesma etimologia: lat. “egregius”), com o significado de «distinto, ilustre».

Naturalmente la tua scienza filologico-linguistica non abbisogna che io ti dica che ritrovi il termine, con significato metaforico rispetto al greco classico, e alla radice della sua riscoperta mediatica odierna, nell’apocrifo libro di Enoch, con riferimenti alla Genesi, a Daniele ecc. Non so se lo trovi in rete; so invece di una sua traduzione del 1820, a firma Daniele Manin; sí, proprio il difensore di Venezia nel ’48, quello di Il morbo infuria, Il pan ci manca, Sul ponte sventola Bandiera bianca.

Detto questo, e risparmiando a me agli altri il tedio di ulteriori disquisizioni storico-linguistiche, se veramente hai letto il mio post, hai senz‘altro capito che dell’etimo non m’importava nulla. Quello che mi importava è che qualunque fosse, e qualunque sia quello che i seguaci di questo percorso mentale gli attribuiscono, si ritengano una sorta di élite, cioè quelli che hanno capito tutto mentre gli altri non hanno capito nulla. Lieto di constatare che anche tu fai parte di questa schiera privilegiata.

Innanzitutto ringrazio Cogitabonda per la sua risposta chiara e sintetica.
Per quanto riguarda i tuoi 92 minuti di applausi se proprio hai tempo e voglia falli pure,ma se servono a farmi capire di essere ignorante è tempo sprecato,perché so di esserlo...anzi so di non sapere.
ho aperto questa discussione proprio per la mia ignoranza e lo avevo sottolineato all'inizio del mio post.
Il motivo per cui ho dedicato 92 minuti di applausi a virtesto te lo spiego senza giri di parole:mi sono sentito preso in giro.
avevo chiesto a chi eventualmente avesse avuto la cortesia e la possibilità di rispondere alla mia domanda,di farlo in parole povere mentre tu al contrario hai dato sfoggio di tutta la tua arte oratoria,come virtesto ha potuto appurare con il suo conseguente commento ironico.
Da buon ignorante l'ho interpellata così è se non avevi intenzione di mettere in risalto la mia ignoranza sono pronto a chiederti umilmente scusa,anche se comunque ti sei tradito nella seconda risposta.
Per finire voglio mettere in chiaro che ho linkato in modo scherzoso il filmato di fantozzi per gli applausi e non per la "sparata".
Per Ray
Giuste o sbagliate che siano, ora conosci le mie ragioni.
La prossima volta non giudicare frettolosamente altrimenti passi "pe l'avvocat de caus perz".
Senza rancore.
Presentazione

Possiamo vivere per niente,o morire per qualcosa!
Avatar utente
sasa'74
Nuovo Utente
 
Messaggi: 259
Iscritto il: 21/07/2013, 20:07
Località: neapolis

Messaggiodi Quixote » 21/09/2016, 18:09

sasa'74 ha scritto:Innanzitutto ringrazio Cogitabonda per la sua risposta chiara e sintetica.
Per quanto riguarda i tuoi 92 minuti di applausi se proprio hai tempo e voglia falli pure,ma se servono a farmi capire di essere ignorante è tempo sprecato,perché so di esserlo...anzi so di non sapere.
ho aperto questa discussione proprio per la mia ignoranza e lo avevo sottolineato all'inizio del mio post.
Il motivo per cui ho dedicato 92 minuti di applausi a virtesto te lo spiego senza giri di parole:mi sono sentito preso in giro.
avevo chiesto a chi eventualmente avesse avuto la cortesia e la possibilità di rispondere alla mia domanda,di farlo in parole povere mentre tu al contrario hai dato sfoggio di tutta la tua arte oratoria,come virtesto ha potuto appurare con il suo conseguente commento ironico.
Da buon ignorante l'ho interpellata così è se non avevi intenzione di mettere in risalto la mia ignoranza sono pronto a chiederti umilmente scusa,anche se comunque ti sei tradito nella seconda risposta.
Per finire voglio mettere in chiaro che ho linkato in modo scherzoso il filmato di fantozzi per gli applausi e non per la "sparata".
Per Ray
Giuste o sbagliate che siano, ora conosci le mie ragioni.
La prossima volta non giudicare frettolosamente altrimenti passi "pe l'avvocat de caus perz".
Senza rancore.


In sostanza vuoi dire che, per non disgustare te, e quelli che la pensano come te, dovrei scrivere in maniera ancor piú ignorante di quello cui la mia ignoranza costringe? Sei bravo a motivare le ragioni del tuo ego offeso, ma non ti sorge il dubbio che anche gli altri abbiano un ego? e che dopo aver scritto le mie idee, nell’unico modo che so, e dove non c’era l’ombra di un accenno a un giudizio su quello che avevi scritto, te ne sei venuto fuori con un giudizio per nulla lusinghiero – continuo a usare eufemismi – nei confronti di quello che io avevo scritto? Mi spiace doverlo dire, ma leggo nel tuo ultimo post solo la festuca del prossimo, a fronte della trave nel proprio occhio.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3749
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Mauro1971 » 24/09/2016, 16:18

A mia memoria gli "egregori" (o le "egregore"?, non ricordo sinceramente) sarebbero secondo certo esoterismo di fine '800 delle entità spirituali che nascono dal pensiero umano. Fondamentalmente se abbastanza persone credono in Odino, Odino inizia ad esistere formato da questa concentrazione di pensiero.

In questo caso l'articolo attibruisce questa forma di esisteza al dio giudaico-cristiano.

Per me siamo allo stesso livello della cristalloterapia, ma c'è chi crede pure in quella per cui...
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8520
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Ray » 24/09/2016, 17:08

Mauro1971 ha scritto:A mia memoria gli "egregori" (o le "egregore"?, non ricordo sinceramente) sarebbero secondo certo esoterismo di fine '800 delle entità spirituali che nascono dal pensiero umano. Fondamentalmente se abbastanza persone credono in Odino, Odino inizia ad esistere formato da questa concentrazione di pensiero.

In questo caso l'articolo attibruisce questa forma di esisteza al dio giudaico-cristiano.

Per me siamo allo stesso livello della cristalloterapia, ma c'è chi crede pure in quella per cui...


:ok:



LA NASCITA DELLE RELIGIONI EBRAICHE
AL PRINCIPIO FU L’EGREGORO, E L’EGREGORO DIVENNE DIO.


L’Egregoro o “Coscienza di gruppo”, si forma quando una o più persone si riuniscono per compiere una precisa azione, pensare secondo un dato schema ideologico ed entro certe linee operative, in modo da sperimentare le esperienze emotive, spirituali, e fisiche, corrispondenti alla qualità dell’intenzione attivante. Nell’Egregoro, le forze emotive, vitali, e mentali, di tutti i componenti del gruppo, si fondono in una Forma Pensiero di Gruppo, o Elementale Artificiale, che, se nutrito per secoli o millenni, diviene una Entità Energetica Divina, cioè un Dio artefatto e collettivo, che ha un potere infinitamente maggiore della somma delle menti che compongono il gruppo da cui è stato emesso...

http://sitopagano.myblog.it/2010/04/25/ ... gregorica/
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 10726
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"


Torna a Domande sui Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici