Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Perché considerare i Testimoni di Geova una setta estremista ?

Domande sui TdG che vengono fatte di frequente

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

Perché considerare i Testimoni di Geova una setta estremista ?

Messaggiodi Wyclif » 08/04/2017, 9:58

Credo che i Testimoni di Geova non possono essere considerati una religione, perché una religione è : "Un Complesso di credenze, sentimenti, riti che legano un individuo o un gruppo umano con ciò che esso ritiene sacro, in particolare con la divinità" ( Treccani ), mentre una setta invece è un "Associazione di persone che seguono e difendono una particolare dottrina filosofica, religiosa ....gruppo ristretto di persone che, in campo sociale, culturale, politico, economico, si attribuisce speciali diritti e privilegi dai quali è rigidamente escluso chiunque non faccia parte di quel gruppo" (Treccani ).

I Testimoni di Geova corrispondono ad una setta, inquarto essi seguono dei capi umani, essi si attribuiscono speciali diritti e privilegi dai quali è rigidamente escluso chiunque non faccia parte di quel gruppo (che i TDG siano o no d'accordo con questo la sostanza non cambia) la loro storia dei 150 anni mostra che essi non hanno seguito Cristo Gesù ma le mutevoli opinioni e dottrine sviluppate dai dirigenti Americani e spacciate loro come se fossero volontà di Dio e poi cambiate come si sono evoluti i tempi le leggi e secondo i capricci dei membri del Corpo Direttivo di turno. Basta leggere le loro pubblicazione e la cosa e lampante a tutti.

E chiaro quindi che essi non essendo una RELIGIONE ma una SETTA seguaci di uomini (i fatti lo dimostrano non le chiacchiere) le loro dottrine sono estremistiche e creano danni fisici ed emotivi con vere e proprie sofferenze ( Esperienza personale) ad individui, famiglie e gruppi di persone, Come sono evidenti le numerose testimonianze data da TdG ancora attivi nella setta che ex.

Ora sorge una domanda: Il rispetto per la libertà religiosa e la libera democrazia,che vede principalmente il rispetto per i diritti di tutti gli uomini, può tollerare la presenza di dottrine che recano danno ?

Credo che se qualcuno testardamente vuole crearsi danno fisico ed emotivo è libero di farlo,(anche se le istituzioni statali dovrebbero intervenire per tutelare la sua incolumità) ma creare scompiglio e insistere perché la dottrine settaria, siano riconosciute, da uno stato che dovrebbe tutelare i diritti di tutti senza farle calpestare , sia una cosa riprovevole.

Quindi uno stato, credo, può benissimo dire di no ! a sette che ledono i diritti universali, senza essere tacciato come uno Stato che toglie la libertà di religione.

Alcune dottrine settarie dei Testimoni di Geova imposte dal Corpo Direttivo:


1) Non devi fare il servizio militare disubbidisci alle autorità dello stato

2) Non devi votare per lo stato ,anche per le votazioni civile, cioè di non carattere militare, come rappresentanti regionali comunali sindaci e referendum

3) Devi morire senza sangue (una volta dovevi morire senza i vaccini senza i trapianti e le frazioni di sangue)

4) Devi osservare i comandi che io Corpo Direttivo emano che siano illogici o strani.

5) Le mie dottrine non devi criticarle nemmeno per un riscontro oggettivo.

6) Non sei visto di buon occhio se non segui tutte le mie regole (sei poco spirituale quindi niente privilegi)

7) Se eccepisci a ciò che scrivo nelle pubblicazioni vieni disassociato e ostracizzato da familiari e amici

8) Se un figlio è un disassociato e vive fuori casa non devi rispondere a telefono o a un Email

9) Una vota entrato non puoi più uscirne pulito ma devi subire le conseguenze.

10) Non devi eccepire al fatto che non ce trasparenza finanziaria.

11) Il Corpo Direttivo può mettere e annullare regole e DOTTRINE senza essere accusato di Apostasia

12) Controllo totale e vendita su i beni che i fratelli hanno acquistato con le loro fatiche e contribuzioni, senza che i fratelli possano eccepire.

13) Il Corpo Direttivo viaggia in aerei, i Sorveglianti viaggianti stipendiati e auto gratis mentre molti fratelli in Africa e America del sud non hanno abbastanza da mangiare .

14) Politiche di insabbiamento sul caso della pedofilia, e solo ora e uscito fuori lo scandalo dei centinaia di casi nascosti alle autorità secolari come Australia, America , Inghilterra e Spagna.

15) Disassociati chi ha portato all'attenzione il problema della pedofilia. (eS Barbara anderson e molti che lo hanno evidenziato sui Forum)

16) Omertà nelle congregazioni da parte degli anziani nel nascondere questo problema della pedofilia.

17) Continue regole : due pesi e due misure ( Caso iscrizioni all'ONU, Divieto di fare l'Università, Tessera del partito e caso Messico)

18) Non ti devi sposare una persona che non sia Testimone di Geova (altrimenti sanzione disciplinari – segnatura e niente privilegi)

19) Completa e totale sottomissione ai dirigenti anche se tale sottomissione viola la tua coscienza.

20) Dire bugie o essere forvianti se le autorità secolare desiderano informazioni.

Ecc.Ecc.
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1536
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi Socrate69 » 08/04/2017, 10:40

Credo che se un governo si mettesse ad esaminare da più vicino i TdG, spulciando le loro pubblicazioni incluse quelle dette "segrete" - come stà facendo quello australiano - ne uscirebbe molto sorpeso. Ma a quanto pare solo pochi prendono la cosa sul serio, accontentandosi delle apparenze.
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3604
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Socrate69 » 08/04/2017, 10:58

Socrate69 ha scritto:Credo che se un governo si mettesse ad esaminare da più vicino i TdG, spulciando le loro pubblicazioni incluse quelle dette "segrete" - come stà facendo quello australiano - ne uscirebbe molto sorpeso. Ma a quanto pare solo pochi prendono la cosa sul serio, accontentandosi delle apparenze.

Volevo dire... "gli altri accontentandosi delle apparenze".
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3604
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi nardo » 08/04/2017, 11:16

E c'è pure qualcuno di noi ex (che ben sappiamo o dovremmo sapere la loro pericolosità) che di fronte a governi che stanno prendendo seriamente in esame questa setta, e che di conseguenza la vogliono rendere illegale, si schierano a favore dei TdG. :conf: :conf: :fronte:
nardo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 20/02/2016, 21:09

Messaggiodi Giovanni64 » 08/04/2017, 12:46

Il problema è che non è utile e non è auspicabile reagire all'estremismo con l'estremismo, soprattutto quando si tratta di estremismi non direttamente violenti. Ora è chiaro che la decisione della corte russa, nel caso specifico, potrebbe sembrarci estrema e tuttavia non mi sembra il caso di auspicare l'attivazione di sanzioni nei confronti della Russia stessa. Allo stesso modo i comportamenti della Watchtower possono sembrarci estremi e tuttavia non mi sembra il caso di asupicare sanzioni nei confronti della Watchtower.

Da un certo punto di vista, certi comportamenti della Russia e della Watchtower andrebbero disciplinati, ma dall'altra chi decide, per esempio, quando è inevitabile intervenire nelle faccende interne di uno Stato o di una organizzazione religiosa?

Quello che possiamo fare, nel nostro piccolo, è richiamare gli uni e gli altri, corte russa e corpo direttivo, anche in senso reciproco, ad un maggiore rispetto e ad una maggiore tolleranza.
Avatar utente
Giovanni64
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2846
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Messaggiodi pasqualebucca » 08/04/2017, 18:57

Cosi facendo, non si fa altro che alimentare il loro vittimismo.
Oggi c'è internet e tante trasmissioni televisive e su YouTube, film, inchieste sulla pedofilia El Pais e BBC e Australia.
Si stanno facendo fuori da soli e con il loro isolamento settario.
Di certo non sono una religione.
Su questo concordo pienamente.
Avatar utente
pasqualebucca
Utente Junior
 
Messaggi: 716
Iscritto il: 05/02/2017, 16:01

Concordo...

Messaggiodi Vieri » 08/04/2017, 19:19

Wyclif ha scritto:Credo che i Testimoni di Geova non possono essere considerati una religione, perché una religione è : "Un Complesso di credenze, sentimenti, riti che legano un individuo o un gruppo umano con ciò che esso ritiene sacro, in particolare con la divinità" ( Treccani ), mentre una setta invece è un "Associazione di persone che seguono e difendono una particolare dottrina filosofica, religiosa ....gruppo ristretto di persone che, in campo sociale, culturale, politico, economico, si attribuisce speciali diritti e privilegi dai quali è rigidamente escluso chiunque non faccia parte di quel gruppo" (Treccani ).

I Testimoni di Geova corrispondono ad una setta, inquarto essi seguono dei capi umani, essi si attribuiscono speciali diritti e privilegi dai quali è rigidamente escluso chiunque non faccia parte di quel gruppo (che i TDG siano o no d'accordo con questo la sostanza non cambia) la loro storia dei 150 anni mostra che essi non hanno seguito Cristo Gesù ma le mutevoli opinioni e dottrine sviluppate dai dirigenti Americani e spacciate loro come se fossero volontà di Dio e poi cambiate come si sono evoluti i tempi le leggi e secondo i capricci dei membri del Corpo Direttivo di turno. Basta leggere le loro pubblicazione e la cosa e lampante a tutti.

E chiaro quindi che essi non essendo una RELIGIONE ma una SETTA seguaci di uomini (i fatti lo dimostrano non le chiacchiere) le loro dottrine sono estremistiche e creano danni fisici ed emotivi con vere e proprie sofferenze ( Esperienza personale) ad individui, famiglie e gruppi di persone, Come sono evidenti le numerose testimonianze data da TdG ancora attivi nella setta che ex.

Ora sorge una domanda: Il rispetto per la libertà religiosa e la libera democrazia,che vede principalmente il rispetto per i diritti di tutti gli uomini, può tollerare la presenza di dottrine che recano danno ?

Credo che se qualcuno testardamente vuole crearsi danno fisico ed emotivo è libero di farlo,(anche se le istituzioni statali dovrebbero intervenire per tutelare la sua incolumità) ma creare scompiglio e insistere perché la dottrine settaria, siano riconosciute, da uno stato che dovrebbe tutelare i diritti di tutti senza farle calpestare , sia una cosa riprovevole.

Quindi uno stato, credo, può benissimo dire di no ! a sette che ledono i diritti universali, senza essere tacciato come uno Stato che toglie la libertà di religione.

Alcune dottrine settarie dei Testimoni di Geova imposte dal Corpo Direttivo:


1) Non devi fare il servizio militare disubbidisci alle autorità dello stato

2) Non devi votare per lo stato ,anche per le votazioni civile, cioè di non carattere militare, come rappresentanti regionali comunali sindaci e referendum

3) Devi morire senza sangue (una volta dovevi morire senza i vaccini senza i trapianti e le frazioni di sangue)

4) Devi osservare i comandi che io Corpo Direttivo emano che siano illogici o strani.

5) Le mie dottrine non devi criticarle nemmeno per un riscontro oggettivo.

6) Non sei visto di buon occhio se non segui tutte le mie regole (sei poco spirituale quindi niente privilegi)

7) Se eccepisci a ciò che scrivo nelle pubblicazioni vieni disassociato e ostracizzato da familiari e amici

8) Se un figlio è un disassociato e vive fuori casa non devi rispondere a telefono o a un Email

9) Una vota entrato non puoi più uscirne pulito ma devi subire le conseguenze.

10) Non devi eccepire al fatto che non ce trasparenza finanziaria.

11) Il Corpo Direttivo può mettere e annullare regole e DOTTRINE senza essere accusato di Apostasia

12) Controllo totale e vendita su i beni che i fratelli hanno acquistato con le loro fatiche e contribuzioni, senza che i fratelli possano eccepire.

13) Il Corpo Direttivo viaggia in aerei, i Sorveglianti viaggianti stipendiati e auto gratis mentre molti fratelli in Africa e America del sud non hanno abbastanza da mangiare .

14) Politiche di insabbiamento sul caso della pedofilia, e solo ora e uscito fuori lo scandalo dei centinaia di casi nascosti alle autorità secolari come Australia, America , Inghilterra e Spagna.

15) Disassociati chi ha portato all'attenzione il problema della pedofilia. (eS Barbara anderson e molti che lo hanno evidenziato sui Forum)

16) Omertà nelle congregazioni da parte degli anziani nel nascondere questo problema della pedofilia.

17) Continue regole : due pesi e due misure ( Caso iscrizioni all'ONU, Divieto di fare l'Università, Tessera del partito e caso Messico)

18) Non ti devi sposare una persona che non sia Testimone di Geova (altrimenti sanzione disciplinari – segnatura e niente privilegi)

19) Completa e totale sottomissione ai dirigenti anche se tale sottomissione viola la tua coscienza.

20) Dire bugie o essere forvianti se le autorità secolare desiderano informazioni.

Ecc.Ecc.

Concordo pienamente con la tua stringata ma esaustiva analisi. I tdG sono una SETTA.
:quoto100:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5187
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Cogitabonda » 08/04/2017, 19:39

Anch'io penso che i TdG siano una setta. Hanno tutte le caratteristiche tipiche delle sette. Però non credo che alle sette debba essere proibito di esistere. La legge dovrebbe impedire o punire quei comportamenti delle sette che violano le leggi del paese. Per esempio nel caso dell'Italia, abbiamo una costituzione che garantisce certi diritti, perciò ai TdG non dovrebbe essere consentito di adottare sanzioni come l'ostracismo contro chi sceglie di votare o di ricevere trasfusioni. Ma proibire alle persone di riunirsi, di produrre, distribuire e leggere la loro letteratura, di parlare agli altri della loro fede per cercare di diffonderla è ben diverso. E' a questo che sono totalmente contraria.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8379
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi nello80 » 09/04/2017, 8:25

Cogitabonda ha scritto:Anch'io penso che i TdG siano una setta. Hanno tutte le caratteristiche tipiche delle sette. Però non credo che alle sette debba essere proibito di esistere. La legge dovrebbe impedire o punire quei comportamenti delle sette che violano le leggi del paese. Per esempio nel caso dell'Italia, abbiamo una costituzione che garantisce certi diritti, perciò ai TdG non dovrebbe essere consentito di adottare sanzioni come l'ostracismo contro chi sceglie di votare o di ricevere trasfusioni. Ma proibire alle persone di riunirsi, di produrre, distribuire e leggere la loro letteratura, di parlare agli altri della loro fede per cercare di diffonderla è ben diverso. E' a questo che sono totalmente contraria.


Sono proprio le "caratteristiche" che tu dici che contraddistinguono i tdg come una religione settaria, (forse in maniera un po' soft).
Se lo stato proibisse ciò che tu dici, i tdg (e altri culti) non sarebbero più delle sette!
Nel buio totale una voce d'uomo mi disse: "Vieni verso di me, non voglio farti del male...", ma io accesi un cerino e vidi ch'ero sul margine di un precipizio, e l'uomo che mi parlava era, invece, dalla parte opposta...

Presentazione
Avatar utente
nello80
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 19/09/2013, 21:43

Messaggiodi Achille » 09/04/2017, 10:23

Cercando don Google "TdG setta estremista" ho ritrovato una mia lettera scritta a "L'Espresso" nell'agosto del 2000.
Copio/incollo:
...
Ho notato che vi sono stati molti interventi a seguito dell'articolo sui testimoni di Geova. Vorrei che mi fosse consentito di aggiungere anche la mia testimonianza. Io sono stato per oltre ventanni seguace di questo gruppo religioso. Circa due anni fa, dopo una lunga riflessione, ho scritto una lettera alla Congregazione nella quale esprimevo critiche ragionevoli e documentate ad alcuni loro insegnamenti, come, per esempio, la proibizione assoluta di acconsentire all'impiego di trasfusioni di sangue, anche quando questo fosse l'unico mezzo per salvare la vita di se stessi o dei propri cari. Criticavo il fatto che la Congregazione non consente ai singoli Testimoni la possibilità di scegliere autonomamente, secondo coscienza, se accettare o meno questa forma di terapia medica. Infatti, il Testimone che accetta una trasfusione di sangue, viene sanzionato dal gruppo.

Per aver scritto questa lettera sono stato disassociato come 'apostata' dalla comunità. Questo ha avuto effetti drammatici su me e la mia famiglia: coloro che vengono espulsi, infatti, sono completamente evitati dai testimoni di Geova; nessuno li deve più salutare, rivolgere la parola, fare loro visita, anche si trovassero allospedale gravemente ammalati! Nemmeno agli intimi familiari è consentito mantenere i normali rapporti sociali ed affettivi, pena la loro emarginazione. Recentemente alcuni zelanti Testimoni hanno fatto visita ai miei genitori (anch'essi TdG) esortandoli a non accogliermi in casa dato che io sarei un 'apostata'. Situazioni come questa, nel loro assoluto estremismo, mettono chiaramente in evidenza la fondamentale mancanza dello spirito cristiano che esiste nell'organizzazione geovista: sicuramente, infatti, Cristo non avrebbe agito in questo modo nei confronti dei familiari o di chiccessia (cfr. Matteo 7:12).

I Testimoni si lamentano molto spesso di essere oggetto di accuse ingiuste e dell'intolleranza altrui: perché non cominciano allora con il dare l'esempio, rispettando la coscienza dei propri aderenti e le scelte coloro che decidono di lasciare il gruppo? Dire, come essi fanno, 'sei libero di lasciare la congregazione, ma se lo fai per noi sarai come morto, nessuno ti degnerà di alcuna considerazione; i tuoi familiari dovranno evitarti; tutte le persone che hai conosciuto in tutti gli anni passati insieme a noi per te non esisteranno più', significa davvero rispettare la libertà altrui? Od è invece una forma di ricatto morale ed affettivo? Ho costruito un sito web in cui parlo dettagliatamente di questa mia esperienza: [ il link aggiornato: http://www.infotdgeova.it ]

Vorrei infine fare qualche osservazione a proposito dell'uso del nome Geova, argomento sul quale alcuni sono intervenuti. I testimoni di Geova scrivono nelle loro pubblicazioni: «Il testo che noi abbiamo a disposizione è in sostanza quello redatto dagli scrittori originali, e la sua accuratezza è confermata dal fatto che i cristiani contemporanei lo accettavano» (La Bibbia: parola di Dio o dell'uomo? , p.59). «Dobbiamo essere contenti di sapere che la generale autenticità del testo del Nuovo Testamento è stata rimarchevolmente confermata dalle scoperte moderne che hanno ridotto così tanto lintervallo fra gli originali autografi e i più antichi manoscritti esistenti, e che le differenze tra le varie lezioni, per quanto interessanti, non influiscono sulle dottrine fondamentali della fede cristiana». (Tutta la Scrittura è ispirata, p. 319).

Se l'uso del nome divino - come affermano i Testimoni - è essenziale per la salvezza ed è una delle verità fondamentali alle quali bisogna credere, come mai Dio ha permesso che scomparisse dagli antichi manoscritti? Se Dio ha preservato la Sua parola dalla corruzione e dalla contaminazione (come si legge nelle frasi su riportate), facendo in modo che arrivasse a noi sostanzialmente come fu scritta, perché non si trova traccia alcuna, nei Manoscritti del Nuovo Testamento, del nome Geova?

Se tale supposta alterazione fu opera di scribi disonesti, che sostituirono il tetragramma con il titolo Signore - come sostengono i testimoni di Geova - come mai Dio non ha impedito questa grave alterazione? Se le cose stanno in questo modo, che fiducia possiamo avere che non siano state cambiate anche altre parti essenziali e fondamentali della Scrittura?

http://chiesa.espresso.repubblica.it/ar ... 36047.html (la lettera in fondo)
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12163
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Wyclif » 09/04/2017, 12:22

Achille ha scritto:Cercando don Google "TdG setta estremista" ho ritrovato una mia lettera scritta a "L'Espresso" nell'agosto del 2000.
Copio/incollo:
...
Ho notato che vi sono stati molti interventi a seguito dell'articolo sui testimoni di Geova. Vorrei che mi fosse consentito di aggiungere anche la mia testimonianza. Io sono stato per oltre ventanni seguace di questo gruppo religioso. Circa due anni fa, dopo una lunga riflessione, ho scritto una lettera alla Congregazione nella quale esprimevo critiche ragionevoli e documentate ad alcuni loro insegnamenti, come, per esempio, la proibizione assoluta di acconsentire all'impiego di trasfusioni di sangue, anche quando questo fosse l'unico mezzo per salvare la vita di se stessi o dei propri cari. Criticavo il fatto che la Congregazione non consente ai singoli Testimoni la possibilità di scegliere autonomamente, secondo coscienza, se accettare o meno questa forma di terapia medica. Infatti, il Testimone che accetta una trasfusione di sangue, viene sanzionato dal gruppo.

Per aver scritto questa lettera sono stato disassociato come 'apostata' dalla comunità. Questo ha avuto effetti drammatici su me e la mia famiglia: coloro che vengono espulsi, infatti, sono completamente evitati dai testimoni di Geova; nessuno li deve più salutare, rivolgere la parola, fare loro visita, anche si trovassero allospedale gravemente ammalati! Nemmeno agli intimi familiari è consentito mantenere i normali rapporti sociali ed affettivi, pena la loro emarginazione. Recentemente alcuni zelanti Testimoni hanno fatto visita ai miei genitori (anch'essi TdG) esortandoli a non accogliermi in casa dato che io sarei un 'apostata'. Situazioni come questa, nel loro assoluto estremismo, mettono chiaramente in evidenza la fondamentale mancanza dello spirito cristiano che esiste nell'organizzazione geovista: sicuramente, infatti, Cristo non avrebbe agito in questo modo nei confronti dei familiari o di chiccessia (cfr. Matteo 7:12).

I Testimoni si lamentano molto spesso di essere oggetto di accuse ingiuste e dell'intolleranza altrui: perché non cominciano allora con il dare l'esempio, rispettando la coscienza dei propri aderenti e le scelte coloro che decidono di lasciare il gruppo? Dire, come essi fanno, 'sei libero di lasciare la congregazione, ma se lo fai per noi sarai come morto, nessuno ti degnerà di alcuna considerazione; i tuoi familiari dovranno evitarti; tutte le persone che hai conosciuto in tutti gli anni passati insieme a noi per te non esisteranno più', significa davvero rispettare la libertà altrui? Od è invece una forma di ricatto morale ed affettivo? Ho costruito un sito web in cui parlo dettagliatamente di questa mia esperienza: [ il link aggiornato: http://www.infotdgeova.it ]

Vorrei infine fare qualche osservazione a proposito dell'uso del nome Geova, argomento sul quale alcuni sono intervenuti. I testimoni di Geova scrivono nelle loro pubblicazioni: «Il testo che noi abbiamo a disposizione è in sostanza quello redatto dagli scrittori originali, e la sua accuratezza è confermata dal fatto che i cristiani contemporanei lo accettavano» (La Bibbia: parola di Dio o dell'uomo? , p.59). «Dobbiamo essere contenti di sapere che la generale autenticità del testo del Nuovo Testamento è stata rimarchevolmente confermata dalle scoperte moderne che hanno ridotto così tanto lintervallo fra gli originali autografi e i più antichi manoscritti esistenti, e che le differenze tra le varie lezioni, per quanto interessanti, non influiscono sulle dottrine fondamentali della fede cristiana». (Tutta la Scrittura è ispirata, p. 319).

Se l'uso del nome divino - come affermano i Testimoni - è essenziale per la salvezza ed è una delle verità fondamentali alle quali bisogna credere, come mai Dio ha permesso che scomparisse dagli antichi manoscritti? Se Dio ha preservato la Sua parola dalla corruzione e dalla contaminazione (come si legge nelle frasi su riportate), facendo in modo che arrivasse a noi sostanzialmente come fu scritta, perché non si trova traccia alcuna, nei Manoscritti del Nuovo Testamento, del nome Geova?

Se tale supposta alterazione fu opera di scribi disonesti, che sostituirono il tetragramma con il titolo Signore - come sostengono i testimoni di Geova - come mai Dio non ha impedito questa grave alterazione? Se le cose stanno in questo modo, che fiducia possiamo avere che non siano state cambiate anche altre parti essenziali e fondamentali della Scrittura?

http://chiesa.espresso.repubblica.it/ar ... 36047.html (la lettera in fondo)




Ottima lettera, ben scritta e con argomentazioni schiaccianti. :ok:
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1536
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi nelly24 » 09/04/2017, 12:59

nardo ha scritto:E c'è pure qualcuno di noi ex (che ben sappiamo o dovremmo sapere la loro pericolosità) che di fronte a governi che stanno prendendo seriamente in esame questa setta, e che di conseguenza la vogliono rendere illegale, si schierano a favore dei TdG. :conf: :conf: :fronte:

Intendevi me? Perché se ti riferisci ai mie post in un altro argomento allora hai letto male quanto ho scritto. Se intendevi qualcun altro, allora fammi sapere chi é che gliene dico un paio.
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4379
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Achille » 09/04/2017, 14:13

nelly24 ha scritto:
nardo ha scritto:E c'è pure qualcuno di noi ex (che ben sappiamo o dovremmo sapere la loro pericolosità) che di fronte a governi che stanno prendendo seriamente in esame questa setta, e che di conseguenza la vogliono rendere illegale, si schierano a favore dei TdG. :conf: :conf: :fronte:

Intendevi me? Perché se ti riferisci ai mie post in un altro argomento allora hai letto male quanto ho scritto. Se intendevi qualcun altro, allora fammi sapere chi é che gliene dico un paio.
Magari si riferiva a me. Ho scritto che ritengo sbagliato mettere al bando i TdG, che questa sarebbe una violazione della libertà di credere e professare quello che si vuole.
Con queste parole mi schiero a favore non dei TdG ma della libertà e dei diritti umani, che sono un valore universale.
Riconfermo quello che avevo scritto qui:

viewtopic.php?p=347035#p347035
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12163
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Wyclif » 09/04/2017, 15:04

Sono d'accordo Achille , anch'io sono per la libertà di Pensiero e di Religione, ma il punto che discuto è : fermare le politiche o le dottrine settarie del culto dei TdG non la religione in se stessa, ecco che sopra ho elencato le dottrine estremistiche del culto dei tdg che devono essere fermate per evitare che si calpestino i diritti dell'uomo.

E' Chiaro che nessuno vuole il bando e non lo auspichiamo per i TdG che sono inconsapevoli di vivere la loro fede in una setta e non in una religione, ma come ho capito dalle fonti inizialmente il Governo Russo voleva fermare le pubblicazioni che espongono queste dottrine estreme, ma la WTS si e rifiuta.
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1536
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi brisa » 09/04/2017, 17:38

Io trovo che sia paradossale e anche un poco ipocrita dichiarare estremisti i testimoni di Geova perchè insegnano a non votare scrivendo da una nazione dove chiunque (politici compresi) ha la libertà di aizzare gli altri ad astenersi dal voto. O perché insegnano a non fare il servizio militare scrivendo da una nazione dove la leva non è obbligatoria e che quando lo era eri comunque libero di fare obiezione di coscienza. O perchè non vogliono trasfusioni scrivendo da una nazione dove sei libero di rifiutare qualunque cura che non ti aggradi.

Trovo ipocrita e anche squallido ineggiare al bando scrivendo da una nazione dove hai la libertà di scrivere, fare, dire, quello che vuoi. Dove hai la libertà di scendere in piazza anche se sei fascista, di manifestare contro qualsiasi cosa. Come dice una recente pubblicità: Vi piace vincere facile. Chiedete la cittadinanza russa se vi piace così tanto.

Io credo che ci siano solo tre cose che i tdG dovrebbero rivedere (ed eventualmente lo Stato intervenire): Gli effetti della disassociazione (non la disassociazione in sé); trasfusione ai bambini (gli adulti devono essere liberi di fare quello che vogliono, specialmente senza la spada di Damocle del primo punto); e direttive più chiare sul comportamento da tenere nei casi di pedofilia. Per il resto, devono essere liberi di credere e fare quello vogliono, come chiunque.
Avatar utente
brisa
Utente Junior
 
Messaggi: 698
Iscritto il: 24/01/2011, 10:24

Messaggiodi nelly24 » 09/04/2017, 19:14

brisa ha scritto:Io credo che ci siano solo tre cose che i tdG dovrebbero rivedere (ed eventualmente lo Stato intervenire): Gli effetti della disassociazione (non la disassociazione in sé); trasfusione ai bambini (gli adulti devono essere liberi di fare quello che vogliono, specialmente senza la spada di Damocle del primo punto); e direttive più chiare sul comportamento da tenere nei casi di pedofilia. Per il resto, devono essere liberi di credere e fare quello vogliono, come chiunque.
:quoto100:
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4379
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Cogitabonda » 09/04/2017, 23:05

Caro Brisa, dici quello che anch'io ho ribadito più volte: quello dei TdG è un culto abusante in quanto usa la punizione dell'ostracismo contro chi osa fare scelte non in linea con le direttive. Loro dicono sempre che lasciano alle persone il diritto di scegliere, cioè di scegliere di essere e rimanere TdG oppure no, ma in questo dicono il falso. Se io dicessi a qualcuno: "Puoi scegliere fra A o B, però sai bene che se scegli B ti prenderò a calci e pugni" nessuno penserebbe che ho offerto realmente una scelta. La minaccia dell'ostracismo è l'elemento che rende quello della WTS un culto prevaricatore. Se davvero credessero nella libertà di scelta non punirebbero chi la esercita, al fratello che (secondo loro) volta le spalle a Geova perché sceglie di votare, o di ricevere una trasfusione o fare il carabiniere, direbbero addio con tristezza perché penserebbero che ha perduto la vita eterna, ma non avvelenerebbero la vita a lui e a tutti i suoi familiari e amici.

Per Nello: Mi sembra che più che alle sette in generale tu ti riferisca alle sette abusanti. Eliminando l'ostracismo e le prevaricazioni che esso rappresenta, i TdG non commetterebbero più abusi sulla libertà delle persone, ma rimarrebbero settari nella loro convinzione di essere i soli detentori della Verità, di dover mantenere pura la loro comunità eccetera.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8379
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia


Torna a Domande sui Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici