Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

I TdG non voglio imporre le proprie credenze! si ma solo all' inizio.

Un'analisi delle pubblicazioni passate e presenti dei TdG

Moderatore: Achille

I TdG non voglio imporre le proprie credenze! si ma solo all' inizio.

Messaggiodi Romagnolo » 14/06/2020, 12:16

Oggi è stato trattato il secondo articolo di studio della Torre di Guardia di Aprile 2020, e mi ha particolarmente colpito una frase a termine dell' ottavo paragrafo a pagina 10:
...A volte la persona ci dice che ha già la sua religione. In casi del genere, una sorella che serve come pioniera speciale di solito risponde: " Non sono qui per cercare di imporle le mie convinzioni religiose, ma per parlare di..."

Questa affermazione è falsa e corretta allo stesso tempo, tutto dipende da come la si guarda, mi spiego sicuramente quasi nessun Testimone di Geova vuole obbligare quelli del mondo ad aderire al proprio credo, ricorrere a metodi magari coercitivi è roba da Isis et simila.
Ma....che succede se poi uno abbraccia la fede Geovista ma ad un certo punto della sua vita incomincia a tenere una condotta non totalmente in armonia a quel credo o a rigettarne la dottrina e abbandona il gruppo?
Torniamo sulla pioniera descritta sopra, immaginiamo che qualcuno decida di studiare la bibbia con lei a fronte di qualche conversazione precedente.
Finchè non arriverà al battesimo la persona in questione potrà sempre obbiettare qualche punto o condurre una vita con alti e bassi nell' aderire alle norme di comportamento rihieste; a parte amorevoli consigli o suggerimenti non le si farà alcuna pressione che sappia di imposizione affinchè rientri in carreggiata.
Ma che dire se dopo essere divenuta Testimone di Geova anch' essa commettesse qualche peccatuccio segreto e lo confessasse alla nostra cara sorella pioniera?
Ecco che questa ( se Tdg zelante e convinta) le farebbe pressione affinchè confessi la cosa agli anziani della congregazione, dietro minaccia che se non si decidesse in tal senso allora lo farebbe lei.
Oppure se non fosse più d'accordo col credo della Setta e lasciasse l' Organizzazione ecco che la nosta amata pioniera lo ostracizzarebbe non rivolgendogli più nemmeno un saluto fintanto che non ritornerà ad essere un Testimone.
Questi sono solo due esempi di come finchè non si aderisce a questo culto nessuno effettivamente viene costretto ad adeguarvisi, ma una volta divenuti membri a tutti gli effetti ecco che gli stessi confratelli e consorelle di prima dovranno agire per imporvi le loro convinzioni religiose nel caso doveste distaccarvene, in toto o in parte che sia.
Questo post lo scrivo in particolare per i non Testimoni che leggeranno questo Forum; dopo questo studio Torre di Guardia immagino che molti TdG prenderanno a spunto quelle parole e cercheranno di imbonirvi facendovi credere una realtà che all' interno dei TdG in realtà non esiste, il rispetto per le opinioni contrarie o differenti a quelle stabilite dal loro Corpo Direttivo!
Ps:
Ultima osservazione, anche se è vero che inizialmente nessun proclamatore e pioniere vorrà mai imporre il proprio credo, è una balla grande come una casa che vengano solo per parlare di questo o quell' argomento come se cercassero uno scambio di opinioni magari,...anzi tutt' altro è la scusa per agganciare le persone e iniziare ragionamenti per convertire gli altri alla propria fede perchè è per quello l' obbiettivo che specialmente oggi più che mai cercano di conseguire, ovvero fare nuovi discepoli.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5999
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi VictorVonDoom » 14/06/2020, 12:35

No certo loro non vogliono imporre nulla, è Geova che ti massacrerà "fra breve" se rifiuti di convertirti. Ma sia ben chiaro, sei libero di scegliere :risata:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2678
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Davanti ad un gazebo

Messaggiodi sandrosolustri » 14/06/2020, 13:05

Davanti ad un gazebo: <Buon giorno gentile T.d.G., non sono qui per cercare di imporle le mie convinzioni, ma per parlarle di quello che sta succedendo all'interno della sua organizzazione e che forse lei non conosce...> Risposta:< Non mi interessa saperlo, saranno solo calunnie messe in giro da un qualche apostata...>
sandrosolustri
Utente Junior
 
Messaggi: 505
Iscritto il: 30/06/2019, 11:55

Messaggiodi deliverance1979 » 14/06/2020, 14:18

Romagnolo ha scritto:Oggi è stato trattato il secondo articolo di studio della Torre di Guardia di Aprile 2020, e mi ha particolarmente colpito una frase a termine dell' ottavo paragrafo a pagina 10:
...A volte la persona ci dice che ha già la sua religione. In casi del genere, una sorella che serve come pioniera speciale di solito risponde: " Non sono qui per cercare di imporle le mie convinzioni religiose, ma per parlare di..."


Infatti, il problema vero, non sono i NON TDG che abbracciano tale fede, visto e considerato che sono pochissimi, ma tutti coloro che hanno la sfiga di nascere in una famiglia di TDG, i quali invece, in maniera più o meno diretta o indiretta, si vedranno educare a fanta vaccate intangibili, dove attraverso la frequentazione delle adunanze, i sensi di colpa indotti su ciò che a Geova dispiace o meno, i ragionamenti scritti nelle pubblicazioni WTS dal Corpo Direttivo, ed utili a conformare la persona secondo il prototipo ideale e sfigato del cristiano testimone di Geova, che:

Non deve avere le ambizioni di quelli del mondo
Non deve avere le passioni di quelli del mondo.
Deve studiare (a livello secolare) quanto basta per raggiungere il minimo richiesto dalla legge di Cesare e poi, dedicarsi anima e corpo all'evangelizzazione delle fanta vaccate geoviste.
Non deve investire su questo mondo perchè tanto verrà distrutto a breve.
Non deve avere amicizie nel mondo ma solo all'interno dell'ovile geovista.
e via dicendo.

Quindi, se è vero come dice la pioniera che loro non impongono a chi non è TDG, lo fanno invece benissimo con chi ha la sfortuna di nascere in questa religione.

Ma ora veniamo invece a chi sono coloro che dal mondo, scelgono di far parte dei TDG.
La stragrande maggioranza delle persone NON TDG accalappiate da questo credo, sono state indotte a credere a tali fanta vaccate dalle promesse illusorie che dal 1914 stiamo vivendo negli "Ultimi Giorni" e che presto, il regno di Geova risolverà tutti i problemi dell'umanità, dividendo chi è meritevole di entrare nel "Nuovo Mondo" (i TDG che si comportano coerentemente con quanto detto dal Corpo Direttivo), da tutti coloro che invece moriranno ad Harmaghedon (miliardi di persone non TDG).

Ora, spesso, la persona che aderisce a questo culto, ha dei problemi personali, di salute, economici o forse sentimentali.
Ha un senso di giustizia o di inadeguatezza nei confronti della società, sentimenti che le istituzioni governative e religiose non riescono ad appagarlo.
Altri hanno una vita disordinata (forse si drogano o hanno altre problematiche del genere).
Molti sono insicuri e vogliono affidarsi ad una guida, ed il Corpo Direttivo con la sua illusione del nuovo mondo ed un'apparenza di organizzazione terrena-celeste, da questa parvenza di ordine e speranza.

In poche parole, il messaggio di testimonianza dei TDG, difficilmente fa presa su persone che hanno una vita più o meno stabile e normale.

Infatti, in passato, diciamo fino a 30 anni fa, il boom dei TDG che avvenne qui in Italia, lo si deve principalmente all'illusione della "Fine del Mondo" imminente, e della menzogna che presto sarebbe arrivato il nuovo mondo di Geova.

La restante crescita post anni 1990, è praticamente dovuta o ai nuovi nati, o ai parenti dei TDG che frequentano tale religione, o a persone che, come detto in precedenza, hanno una quale problematica o insoddisfazione.
Molti sono anche stranieri, che venendo in Italia, sono entrati in contatto con questa comunità che in una qualche maniera li ha aiutati ad ambientarsi.

Comunque, anche in questo caso, all'inizio è tutto bellissimo, poi, una volta che si entra nel gruppo e ci si inizia ad ambientare, il sistema teocratico geovista inizia a fare pressione psicologica sul fare "i passi per fare progresso spirituale", e quindi, proprio come quello che nasce in una famiglia di TDG, anche al nuovo arrivato, dopo un pò, si inizia a fargli notare come comportarsi per diventare il prototipo del cristiano geovista.

E quando inizia a prendere forma questo percorso spirituale, la frittata è fatta.
Il mondo non TDG inizia sempre ad allontanarsi sempre di più dalla vita di tale persona, mentre le attività teocratiche, le conoscenze geoviste e la frequentazione di persone TDG iniziano a prendere sempre più piede, fino a che, la vita da TDG non ha assimilato il 80 - 90% della precedente routine che tale persona aveva nel mondo.
E se un domani tale persona volesse uscire da tale culto, è come se dovesse lasciare l'80-90% delle proprie amicizie, conoscenze di colpo.

Tutto è studiato per essere un ricatto sociale.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 6006
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Tranqui » 14/06/2020, 16:59

Ho dato io risposta questa alla tdg
Presentazione
Immagine


La notte d’estate ha un sorriso leggero e si siede su un trono di zaffiro.

Barry Cornwall
Avatar utente
Tranqui
Utente Master
 
Messaggi: 5371
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Morpheus » 15/06/2020, 11:32

Assolutamente concordo con Deli.

All'inizio non c'e' nessuna pressione, ma man mano che si trattano gli certi argomenti si aspettano che i consigli che danno siano applicati alla lettera.
Musica, compagnie, sesso, libri, film, associazione con non-TdG... tutti questi argomenti vengono toccati nello studio personale e appena si studia il modo in cui i TdG devono comportarsi a riguardo, inizi a ricevere pressioni affinche' anche tu ti adegui.
Hai un ragazzo o convivi? Devi sposarti o lasciarla/o.
Pratichi sport agonistico? Non va bene, dovresti smettere e farlo solo per gioco.
Ti piacciono i film Horror? Male, non si devono vedere.
Etc etc.

Le pressioni vengono fatte settimanalmente: se c'e' un punto in cui secondo loro "manchi", esso verra' trattato e ritrattato piu' volte fino a che o fai vedere che tia degui, o ti mollano a meta' studio.
Da questo di vede che il vero scopo non e' farti conoscere la Bibba. Se cosi' fosse continuerebbero lo studio fino alla fine anche se non cambi nula nella tua vita. Il vero scopo e' farti cambiare e farti battezzare, in modo da contarti nelle statistiche, avere le tue contribuzioni e la tua manodopera per pulizie, lavoretti e anche costruzioni (nel caso).

Se poi vorrai uscire, ti ricatteranno togliendoti amici ed evantuali parenti.

Ma nulla di imposto! No no... sei libero di fare come vuoi.
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Morpheus
Utente Senior
 
Messaggi: 1286
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Messaggiodi Tranqui » 16/06/2020, 17:40

se e' come e' scritto nella tdg per cosa vanno a predicare i TDG ? :pred:
Presentazione
Immagine


La notte d’estate ha un sorriso leggero e si siede su un trono di zaffiro.

Barry Cornwall
Avatar utente
Tranqui
Utente Master
 
Messaggi: 5371
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Romagnolo » 16/06/2020, 20:31

Bravo Morpheus, ottima osservazione che dovrebbe far riflettere chi si ritrova coi TdG che smettono di studiare con lui/lei.
Se veramente volessero insegnare cosa dice la Bibbia, come da titolo del manuale che viene utilizzato, dovrebbero tirare diritto indipendentemente se la persona aderisce a ciò che impara o meno.
Invece noi che ci siamo dentro o che ci siamo stati sappiamo benissimo che dobbiamo solo cercare di fare nuovi convertiti.
Certo il tdg dirà che è esattamente ciò che Cristo comando' di fare, ma porsi alle persone facendo credere loro che si voglia solo conversare su argomenti biblici è un approccio quantomeno disonesto perché si illude la persona di mirare ad una cosa quando invece si cerca di ottenere tutt' altro.
Aggiungo questo link ad un recentissimo video della dottoressa ricci che ben si sposa col tema di questo
Trehad.
https://m.youtube.com/watch?v=_dqpWE9mMcA
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5999
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08


Torna a Pubblicazioni della WatchTower

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici