Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

separarsi da un'apostata

Un'analisi delle pubblicazioni passate e presenti dei TdG

Moderatore: Achille

separarsi da un'apostata

Messaggiodi Cicciuzzo » 02/02/2017, 9:52

https://www.jw.org/it/pubblicazioni/riv ... to-pagalo/

godetevi questa supposta di saggezza made in WTS, enunciata al paragrafo 16.
pur ribadendo informazioni del libro "amore di Dio", quasi per caso il paragrafo menziona la possibilità di separarsi dal coniuge in odor di apostasia ,quindi, potenzialmente, se mia moglie (o marito) captasse in me una qualche traccia di deviazione, potrebbe anche optare per la separazione :s.parole:
Please allow me introduce myself, i'm a man of wealth and taste

viewtopic.php?f=7&t=15713#p252414
Avatar utente
Cicciuzzo
Utente Junior
 
Messaggi: 553
Iscritto il: 18/02/2013, 19:48
Località: Emilia Romagna

Messaggiodi Testimone di Cristo » 02/02/2017, 10:36

Cicciuzzo ha scritto:https://www.jw.org/it/pubblicazioni/riviste/torre-di-guardia-facile-lettura-aprile-2017/voto-fatto-pagalo/

godetevi questa supposta di saggezza made in WTS, enunciata al paragrafo 16.
pur ribadendo informazioni del libro "amore di Dio", quasi per caso il paragrafo menziona la possibilità di separarsi dal coniuge in odor di apostasia ,quindi, potenzialmente, se mia moglie (o marito) captasse in me una qualche traccia di deviazione, potrebbe anche optare per la separazione :s.parole:


Che altra conclusione si può tirare , se non quella che le loro direttive producono tanto male ad essi e che sono Sconquassa famiglie :boh:
Ma dove sta in queste loro direttive, L'Amore insegnato dal Cristo , Il Grande Signore : Ama il tuo prossimo; Ama il tuo nemico e fagli del bene... e sarete figli dell'Altissimo.
Possibile che non ci rende conto che con queste direttive, non si assomiglia a Dio Il Padre, ma a tutt'altro padre..?
:strettamano:

:ciao:
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 673
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Socrate69 » 02/02/2017, 11:48

Veramente, non è nuova l'idea suggerita (astutamente: 'alcuni cristiani hanno deciso di...') di separasi in caso di 'pericolo spirituale' .
Ma ora sono chiari, e hanno sfoderato la parola più abbietta - il loro "spauricchio" per eccellenza - che esista per un TdG: Apostata.
Penso che ormai stiano veramente perdendo il controllo della situazione...
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3360
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Testimone di Cristo » 02/02/2017, 12:02

Socrate69 ha scritto:Veramente, non è nuova l'idea suggerita (astutamente: 'alcuni cristiani hanno deciso di...') di separasi in caso di 'pericolo spirituale' .
Ma ora sono chiari, e hanno sfoderato la parola più abbietta - il loro "spauricchio" per eccellenza - che esista per un TdG: Apostata.
Penso che ormai stiano veramente perdendo il controllo della situazione...


Lo penso anche io, infatti nella sola Italia sono tanti i siti e forum di inattivi, dissociati..., quindi molto grande l'emorragia...
:ciao:
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 673
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Wyclif » 02/02/2017, 12:12

Socrate69 ha scritto:Veramente, non è nuova l'idea suggerita (astutamente: 'alcuni cristiani hanno deciso di...') di separasi in caso di 'pericolo spirituale' .
Ma ora sono chiari, e hanno sfoderato la parola più abbietta - il loro "spauricchio" per eccellenza - che esista per un TdG: Apostata.
Penso che ormai stiano veramente perdendo il controllo della situazione...



:ok:


Il Corpo Direttivo dei TdG ha una paura pazza che i suoi adepti aprono la mente e scoprono l'imbroglio che ce dietro le quinte per cui hanno isolato il loro gregge obbligandoli a non accettarsi di ogni cosa, ma li ricattano e sfasciano famiglie consigliando la separazione pur di salvaguardare i loro intridi economici.

Quelli che sono storicizzati sono proprio i Testimoni di Geova, perché noi inattivi viviamo felice sotto la guida di Dio e non più accecati da Satana tramite la WTS e il suo CD, la nostra felicita spirituale e evidente dal fatto che ad imitazione di Cristo smascheriamo le false dottrine non bibliche del CD che sono mutevoli opinioni umane, come loro stessi hanno ammessi nella recente Torre di Guardia "facciamo errori dottrinali".

Continuiamo nella nostra pace a smascherarli e lasciare che dicono ciò che vogliono perché le prove che noi portiamo fanno digrignare i denti ai TdG al punto che aprono siti sul Web per cercarci di contrastarci, anziché usare il loro tempo per predicare le mutevoli opinioni di uomini americani,il CD, stanno ore ed ore sul web per battere il loro ex compagni come disse Gesù in Matteo 24. Lasciamo li fare sono guide cieche.
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1536
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi LIALA » 02/02/2017, 13:01

riporto cosa dice la TDG

Le Scritture non indicano i motivi per cui marito e moglie possano separarsi. A volte, però, un cristiano potrebbe trovarsi in una situazione in cui pensa che la separazione sia assolutamente necessaria. Ad esempio, alcuni potrebbero essere convinti che la loro vita o la loro relazione con Geova siano in grave pericolo, se continuassero a vivere con una persona violenta o apostata. * (Vedi la nota in calce.)
Mi presento

Immagine

Inverno. Come un seme il mio animo ha bisogno del lavoro nascosto di questa stagione. Giuseppe Ungaretti
***
Avatar utente
LIALA
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3978
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Cicciuzzo » 02/02/2017, 13:19

Socrate69 ha scritto:Veramente, non è nuova l'idea suggerita (astutamente: 'alcuni cristiani hanno deciso di...') di separasi in caso di 'pericolo spirituale' .
Ma ora sono chiari, e hanno sfoderato la parola più abbietta - il loro "spauricchio" per eccellenza - che esista per un TdG: Apostata.
Penso che ormai stiano veramente perdendo il controllo della situazione...


:ok:
concordo, in passato si parlava della separazione dal coniuge violento, la parolina magica (apostata) è la vera novità, non si erano mai spinti a tanto
Please allow me introduce myself, i'm a man of wealth and taste

viewtopic.php?f=7&t=15713#p252414
Avatar utente
Cicciuzzo
Utente Junior
 
Messaggi: 553
Iscritto il: 18/02/2013, 19:48
Località: Emilia Romagna

Messaggiodi Malefica » 02/02/2017, 18:19

Cicciuzzo ha scritto:https://www.jw.org/it/pubblicazioni/riviste/torre-di-guardia-facile-lettura-aprile-2017/voto-fatto-pagalo/

godetevi questa supposta di saggezza made in WTS, enunciata al paragrafo 16.
pur ribadendo informazioni del libro "amore di Dio", quasi per caso il paragrafo menziona la possibilità di separarsi dal coniuge in odor di apostasia ,quindi, potenzialmente, se mia moglie (o marito) captasse in me una qualche traccia di deviazione, potrebbe anche optare per la separazione :s.parole:


:s.parole:

Si può interpretare in una parola sola, come è già stato detto:
PAURA
mi ricordo di aver sempre letto che la separazione era per casi gravi tipo violenze o se il marito era un fannullone che non provvedeva materialmente alla famiglia, non mi sarei mai aspettata che tirassero fuori anche l'apostasia...
E' considerato più grave separarsi dalla congregazione che dal marito :conf:
Presentazione

"Volevo urlare quello che sentivo, ma sono rimasta in silenzio per paura di non essere capita" cit -Charles Bukowski
Avatar utente
Malefica
Nuovo Utente
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 06/01/2017, 0:37

Messaggiodi Cinzia » 03/02/2017, 22:14

Suppongo che in caso di coniuge "apostata" vi sia disassociazione annessa.
Altrimenti sarebbe un giudizio soggettivo, o opportunista del coniuge "stanco della relazione"...
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Romagnolo » 03/02/2017, 22:49

Si, se si è apostati si è disassociati per forza.
La cosa per come la sapevo io era che se un apostata non crea alcun genere di problema spirituale o materiale al coniuge, quest' ultimo non ha motivi validi di separazione.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4316
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Mauro1971 » 04/02/2017, 13:39

Immaginiamoci che bella vta famigliare sarebbe tra un apostata convinto ed una moglie geovissima, o vice versa.
Sinceramente credo che il divorzio, per quanto sempre poco piacevole da attraversare, sia la soluzione auspicabile, a meno che non rinsavisca anche l'altro cogniuge ma mi sembra di capire dalle testimonianze lette negli altri che questo non accada molto spesso.

In più mi chiedo se non accada che il geovissimo o la geovissima, sentendosi giustificati nell'ira in quanto il cogniuge non avrebbe tradito solo lei mettendola in quella situazione nella congregazione ma avrebbe tradito pure geova in persona, per cui si senta giustificato/a a fare le peggiori nefandezze in fase di divorzio e magari pure dopo soprattutto per ciò che riguarda i figli.
Sarebbe interessante avere una casistica di queste situazioni.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8316
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Motivi di divorzio scritturali...

Messaggiodi Una Simpatizzante » 04/02/2017, 14:21

Se non ricordo male , nella bibbia è scritto che l'unico motivo accettato è solo a motivo di adulterio. Non sarà per tutti condivisibile ma nella bibbia non sono citati i motivi approvati dallaWTS. Sbaglio?
Un uccellino sogna di volare. Sbatte le ali, ma ha paura di sollevarsi in aria. Un giorno, un uccello gli chiede: "perché non provi? Hai le ali per farlo!" Questi risponde: "ho le ali, è vero, ma ho anche molta paura." "Avere gli strumenti giusti per realizzare un sogno alla nostra portata non basta se non si ha anche il coraggio di realizzarlo."
Avatar utente
Una Simpatizzante
Utente Junior
 
Messaggi: 667
Iscritto il: 19/09/2009, 11:03

Messaggiodi Wyclif » 05/02/2017, 13:09

L'unico motivo di Divorzio è l'adulterio, ma nel caso specifico si parla di separazione, comunque è un insegnamento umano non trasmesso dalla Bibbia ma appartiene alle mutevoli opinioni umane, perché biblica-mente un Apostata non è chi ha il coraggio di smascherare le false dottrine, gli inganni, e i danni causati da pedofili, divorzio, e morte senza vaccini, trapianti e frazioni di sangue insegnate per decenni dal Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova spacciate per volontà di Geova.
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1536
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

ragazzi forse questo sarà il mio futuro...

Messaggiodi Cicciuzzo » 06/11/2017, 14:26

buongiorno ragazzi, mi collego a questo mio vecchio post per raccontarvi alcuni sviluppi che mi riguardano:
negli ultimi mesi, pur continuando ad accompagnare mia moglie alle adunanze, si percepisce che ormai il mio interessamento alla causa dei Geova si è spento.
Questo costituisce un problema insormontabile per mia moglie, nonché madre di nostra figlia, in quanto lei, figlia di testimoni andata nel mondo e poi ritornata, avere un marito testimone attivo e fervente (per fortuna non pretende un nominato) è sinonimo di successo personale.
Ritrovarsi con un marito "apostata" (e non le ho detto che non credo in dio) costituisce per lei un fallimento colossale, in quanto, a suo avviso, era stata avvertita del fatto che quando ci siamo sposati io non fossi una cima, spiritualmente parlando; a quell'epoca i miei dubbi erano solo un pensiero recondito, pensavo, sbagliandomi, che il matrimonio li avrebbe dissipati ma così non è stato.
Ad ogni modo ieri abbiamo avuto una conversazione diretta a riguardo, al quale le ho infine domandato se preferiva che io fingessi di impegnarmi per la "causa" ostentando convinzione in una cosa in cui non credo più minimamente.
Lei non mi ha risposto, chiudendosi in un mutismo preoccupante, anche perché, diciamoci la verità, l'unico problema vero della nostra unione è la religione.
Non prevedo un futuro roseo per noi, la mia vera preoccupazione è mia figlia, che ha solo 4 anni e storie di madri che mettono i figli contro i loro padri non sono nuove :s.parole:
Please allow me introduce myself, i'm a man of wealth and taste

viewtopic.php?f=7&t=15713#p252414
Avatar utente
Cicciuzzo
Utente Junior
 
Messaggi: 553
Iscritto il: 18/02/2013, 19:48
Località: Emilia Romagna

Messaggiodi Socrate69 » 06/11/2017, 16:17

Cicciuzzo ha scritto:buongiorno ragazzi, mi collego a questo mio vecchio post per raccontarvi alcuni sviluppi che mi riguardano:
negli ultimi mesi, pur continuando ad accompagnare mia moglie alle adunanze, si percepisce che ormai il mio interessamento alla causa dei Geova si è spento.
Questo costituisce un problema insormontabile per mia moglie, nonché madre di nostra figlia, in quanto lei, figlia di testimoni andata nel mondo e poi ritornata, avere un marito testimone attivo e fervente (per fortuna non pretende un nominato) è sinonimo di successo personale.
Ritrovarsi con un marito "apostata" (e non le ho detto che non credo in dio) costituisce per lei un fallimento colossale, in quanto, a suo avviso, era stata avvertita del fatto che quando ci siamo sposati io non fossi una cima, spiritualmente parlando; a quell'epoca i miei dubbi erano solo un pensiero recondito, pensavo, sbagliandomi, che il matrimonio li avrebbe dissipati ma così non è stato.
Ad ogni modo ieri abbiamo avuto una conversazione diretta a riguardo, al quale le ho infine domandato se preferiva che io fingessi di impegnarmi per la "causa" ostentando convinzione in una cosa in cui non credo più minimamente.
Lei non mi ha risposto, chiudendosi in un mutismo preoccupante, anche perché, diciamoci la verità, l'unico problema vero della nostra unione è la religione.
Non prevedo un futuro roseo per noi, la mia vera preoccupazione è mia figlia, che ha solo 4 anni e storie di madri che mettono i figli contro i loro padri non sono nuove :s.parole:

Amico caro, mi dispiace per la situazione che stai passando, sperando che uno sbocco positivo ci sarà. A volte possono capitare cose inaspettate. Ora credo che se nella vostra coppia c'è un certo grado di complicità, direi anche una certa apertura mentale, fondamentale per capire l'altro, sarà difficile che il matrimonio ne risenta.
Io mi sono sempre sentito libero di esprimere per quanto riguardava i miei dubbi sorti negli ultimi anni, e ciò ha preparato mia consorte a quello che siamo ora insieme, cioè inattivi, io il primo poi lei insieme ai miei figli. Io l'ho lasciata libera, ma da sola ha deciso di rompere anche lei, essendosi stancata anche lei di molte cose. Riuscii, insistendo, a fargli leggere "Crisi di coscienza", nonché siti come questo, facendogli scoprire il rovescio della medaglia.
Spero che possiate continuare nonostante tutto a mantenere forte il vostro legame di coppia e di famiglia, non lasciando che divergenze di pensiero sulla religione prendano il sopravvento.
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3360
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Cogitabonda » 06/11/2017, 16:55

Mi dispiace moltissimo per questi nuovi sviluppi. Spero soltanto che tu riesca a fare tutto il possibile e anche i miracoli per non lasciarti allontanare dalla tua bambina. Lei ha molto bisogno del suo papà.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8325
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia


Torna a Pubblicazioni della WatchTower

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici