Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Nuova Torre di Guardia N 1

Un'analisi delle pubblicazioni passate e presenti dei TdG

Moderatore: Achille

Nuova Torre di Guardia N 1

Messaggiodi Romagnolo » 22/02/2018, 14:50

La Torre di guardia n.1 edizione per il pubblico per l'annata 2018 è totalmente incentrata sul mettere in evidenza agli occhi del lettore, la validità e l' attualità della Bibbia in una epoca moderna come la nostra ricca di innovazioni e scoperte scientifiche.
Tra gli aspetti che vengono menzionati a favore della sua correttezza scientifica, ve ne sono alcuni però che secondo mè meriterebbero qualche perplessità in merito.
Veniamo al dunque, a pag.6 troviamo queste affermazioni:

LA BIBBIA NON È UN TESTO DI SCIENZA, MA CONTIENE AFFERMAZIONI CHE HANNO PRECORSO DI PARECCHIO I TEMPI. VEDIAMO ALCUNI ESEMPI.

Che forma ha la Terra?

Nell’antichità molti pensavano che la Terra fosse piatta. Nel V secolo a.E.V. (ovvero a.C.) alcuni scienziati greci avanzarono l’ipotesi che fosse sferica. Ma molto tempo prima, nell’VIII secolo a.E.V., lo scrittore biblico Isaia parlò del “circolo della terra”, usando un termine che può anche essere reso “sfera” (Isaia 40:22).


Capito il punto?
Tutto si gioca su un termine che tra i suoi significati può includere anche il concetto di sfera!
Ora domandiamoci, come mai se il significato che Isaia 40:22 voleva dare alla forma della Terra era quello della "sfera" sia la Traduzione del Nuovo Mondo del 2013 che quella del 1986 usano la parola "Circolo" e solo in note in calce dicono sfera?
Un precedente trehad sù questo forum ha parlato di Mauro Biglino...ed una cosa che lui sovente usa dire è che la lingua ebraica è polisemica come l' Italiano,...anzi...caso mai un poco meno...quindi un termine può avere più significati la cui comprensione esatta viene data dal contesto.
Ora il contesto biblico può non esserci di grande aiuto,..ma quello storico sì!
Avete mai sentito parlare del mappamondo babilonese?
E' la più antica rappresentazione umana conosciuta, che cerca di dare la visione d' insieme delle terre conosciute, potete trovare riferimenti qui:https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=8&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwiRvInX0bnZAhWNUlAKHY2RBPcQFghGMAc&url=https%3A%2F%2Fwww.vanillamagazine.it%2Fmappa-mundi-babilonese-la-piu-antica-mappa-della-storia-ha-2-600-anni%2F&usg=AOvVaw36CeyvSzenS-xkZUpk81yf

Come si può notare la forma (pur ipotizzando la presenza di ulteriori paesi oltre l' area interessata) è ..."circolare", oltre a questo, sappiamo sappiamo che i Greci pensavano questo (fonte Wikipedia):

Le idee cosmologiche diffuse tra i Greci dell'epoca arcaica sono ricavabili dai poemi omerici. La Terra era concepita come un disco piatto circondato dal fiume Oceano.
Un disco piatto è per forza di cose..."circolare", ma non solo...

Anassimandro (anche lui vissuto tra il VII ed il VI secolo a.C.), che può forse essere considerato il vero iniziatore dell'astronomia razionale, riteneva il mondo un cilindro posto al centro dell'universo...
Un corpo cilindrico...è per forza di cose..."circolare"
Dal libro "La Mesopotamia prima di Alessandro" pag. 252
L' idea che gli Assiri si facevano della Terra non è mai stato oggetto di una chiara esposizione; è necessario ricavarla dai molteplici documenti che vi fanno allusione, la terra per essi beninteso non è rotonda , ma circolare; è un disco limitato da un cerchio di montagne...
Ora se la visione che avevano gli antichi della terra era quella di una struttura "circolare" è così difficile immaginare che anche al tempo di Isaia fosse diffusa la stessa opinione presso il popolo Israelita e che il profeta intendesse fare capo proprio a quella idea?
La domanda è d' obbligo perchè dire che la Bibbia insegni che il mondo sia sferico...suona più come una libertà interpretativa odierna di chi sà come stanno realmente le cose che non una chiara informazione riscontrabile dal passo di Isaia.

L’universo fisico è soggetto a deterioramento?

Il filosofo e scienziato greco Aristotele, del IV secolo a.E.V., insegnava che solo la Terra è corruttibile, mentre i cieli stellati non potrebbero mai cambiare o corrompersi. Questa fu l’idea prevalente per molti secoli. Nel XIX secolo però alcuni scienziati formularono il concetto di entropia, secondo cui tutta la materia, celeste o terrestre, tende a una degradazione. Lord Kelvin, uno degli scienziati che contribuirono a sviluppare questo concetto, osservò che a proposito del cielo e della terra la Bibbia dice: “Proprio come una veste tutti si consumeranno” (Salmo 102:25, 26). Kelvin riteneva che, come insegna la Bibbia, Dio potesse impedire a questo deterioramento di distruggere la creazione (Ecclesiaste 1:4).

In realtà si può notare che il passo di Salmo 102 specifica che sono i cieli a subire la distruzione, non vi include la Terra, così che essa sfuggirebbe al concetto di Entropia.
Oltre a quel passo...in contraddizione con tutte le teorie scientifiche attuali secondo le quali tra alcuni miliardi di anni il nostro pianeta sarà inglobato dal sole morente, la Bibbia in altri versetti asserisce che essa durerà per sempre; infatti oltre alla scrittura di Ecclesiaste la stessa cosa è confermata in Salmo 89:47, Salmo 104:5, Salmo 119:90
Ben sperando che effettivamente il Creatore possa prendere disposizioni per il nostro pianeta,...resta il fatto che tali affermazioni sono comunque in contraddizione con quanto dimostrato al momento dalla Scienza!

MEDICINA

LA BIBBIA, PUR NON ESSENDO UN TESTO DI MEDICINA, CONTIENE PRINCÌPI CHE DENOTANO AVANZATE CONOSCENZE IN CAMPO MEDICO.

Lavarsi dopo aver toccato un cadavere

Fino alla seconda metà del XIX secolo spesso i medici maneggiavano un cadavere per poi dedicarsi a un paziente in vita: il tutto senza lavarsi le mani. Questa abitudine causò molti decessi. La Legge mosaica, invece, diceva che chi toccava un cadavere diventava cerimonialmente impuro. Comandava anche che in questi casi si utilizzasse l’acqua per essere resi puri dal punto di vista cerimoniale. Queste pratiche religiose avevano senz’altro anche degli effetti positivi sulla salute (Numeri 19:11, 19).

Ai tempi di Gesù si aveva l' abitudine di lavarsi le mani fino ai gomiti per essere sicuri di non contaminare i cibi e quindi non contaminarsi cerimonialmentei a loro volta, ma cosa rispose Gesù:
Matteo 15: 17,20
17 Non sapete che tutto quello che entra nella bocca passa per l’intestino e va a finire nella fogna?
20 Sono queste le cose che contaminano l’uomo, ma mangiare senza essersi lavati* le mani non contamina l’uomo”.

Se è vero che lavarsi cerimonialmente dopo aver toccato un cadavere aveva ricadute positive sulla salute letterale,...vale allora anche il contrario...non lavarsi le mani ai pasti perchè superfluo per la purezza cerimoniale dell' individuo...rendeva pericolosamente soggetti a malattie chiunque gli avesse ubbidito!

Smaltimento degli escrementi

Ogni anno oltre mezzo milione di bambini muore di diarrea, soprattutto a seguito dell’esposizione a escrementi umani non smaltiti correttamente. La Legge mosaica stabiliva che gli escrementi umani venissero seppelliti lontano dalle abitazioni (Deuteronomio 23:13).


Interessante veramente come in questa frase si cambi la percezione di dove vivesse l' Israelita ricordato in Deuteronomio 23: 13, qui la rivista usa il terrmine Abitazioni il chè trasmette istintivamente al lettore l' idea di un edificio; peccato che il versetto 12 parli di un "accampamento" e dal contesto ( come pure riconosciuto dall' enciclopedia Perspicacia) neppure civile,...ma bensì militare!
Interessante che per quanto riguardasse i centri urbani la Bibbia non menzioni mai l' ordine di costruire sistemi fognari; ora ve lo immaginate un cittadino che nel bel mezzo della notte colto da dolori addominali corra verso le porte della città per...evacuare in un' area prestabilita fuori da essa?
In quanto a norme igieniche la Bibbia non precorre affatto i tempi, già ai tempi di Abramo la città di Ur aveva efficaci sistemi fognari ( come spesso la Watchtower stessa ama ricordarci); non chè come pure gli scavi archeologici confermano riguardo un' altra città dell' epoca: Moenjo Daro.
La bibbia è veramente attuale?
Se dovessimo dare ascolto ad essa dovremmo dire addio ai sanitari che abbiamo in casa e dotarci tutti di un piolo per scavare buche in terra!
( nel passo di Matteo poco sopra riportato si parla di Fogna e quindi di una loro esistenza nei tempi di Gesù; nulla però lascia intendere che ciò fosse in osservanza a norme bibliche, poteva benissimo essere una disposizione dovuta ad influssi della cultura Romana o Ellenistica)

Quando circoncidere un neonato

Secondo la Legge di Dio ogni maschio doveva essere circonciso l’ottavo giorno di vita (Levitico 12:3). Oggi si ritiene che dopo la prima settimana di vita il sangue del neonato raggiunga livelli normali di coagulazione. Nei tempi biblici, prima che fossero disponibili cure mediche avanzate, aspettare oltre una settimana prima di circoncidere un bambino era una valida precauzione.

Se qualcuno volesse fare caso a quando una donna aveva le mestruazioni, la Legge stabiliva che era impura per 7 giorni , quindi dall' 8° era nuovamente pura.
Nel caso il flusso di sangue fosse perdurato più a lungo o in un periodo non attinenti con i mestrui, alla cessazione di queste perdite avrebbe nuovamente contato 7 giorni e all' 8° si sarebbe presentata al sacerdote con due tortore o due piccoli piccioni. (Levitico 15: 19,25-30)
Nel caso le mestruazioni fossero incominciate durante un rapporto sessuale con un uomo anche questi era impuro per 7 giorni. (Levitico 15:24)
Qui invece vado a memoria, i soldati che tornavano dalla battaglia dovevano anch' essi attendere 7 giorni prima di entrare nell' accampamento.
Tutte queste disposizioni dimostrano che concettualmente per l' Israelita il sangue era qualcosa che rendeva impuri agli occhi di Dio, per cui un bambino che nel nascere ovviamente esce imbrattato dal sangue materno sarebbe rimasto impresentabile a Dio per quei fatidici 7 giorni.
La norma della circoncisione cade quindi per puro caso in un giorno favorevole per una operazione chirurgica come appunto la circoncisione; quindi l' attualità di tale norma ancora ai giorni nostri nasce da un puro colpo di fortuna dettato dalle superstizioni religiose legate al numero 7 ( valenza sacra che si ritrova in tutte le antiche religioni medio orientali).
Considerereste attuale e moderno basare le proprie scelte sù insegnamenti legati alla superstizione sperando che casualmente c'i si azzecchi?

Ora riflettendo un attimo sù altri aspetti insegnati dalla Bibbia, si può veramente dire che essa sia attuale?
Pensiamo alla Schiavitù!
Il nostro secolo ha visto sempre più lottare contro tale pratica giudicandola ignominosa, la riduzione in schiavitù è pure ritenuta un "reato" dalle moderne norme legislative,..invece nella Bibbia non troviamo mai un netto rigetto verso questa pratica; l' Israelita poteva avere schiavi e vendere come tali pure i suoi famigliari nel caso di bisogno.
Nel Cristianesimo a parte un volersi più bene tra confratelli anche se in schiavitù, nulla vietava ai cristiani di possedere schiavi o venderli.
Considerereste attuale il punto di vista biblico sulla Schiavitù?
Un' altro aspetto è la condizione della donna, oggi si lotta sempre più per uno stato di parità tra i sessi, nell' antico israele invece basta leggersi la Legge Mosaica per capire che la donna era una proprietà del marito,...al pari di qualsiasi altro bene materiale.
Se non sposata era sotto l' autorità paterna tanto che aveva pure il potere di scioglierne i voti nel caso lei ne avesse fatti.
Come esposto in un altro trehad...valeva anche economicamente meno di un uomo.
Nel Cristianesimo la donna continua ad essere posta in stato di sottomissione all' uomo,
1Timoteo 2:11-14
11 La donna impari in silenzio* con piena sottomissione.+ 12 Non permetto alla donna di insegnare né di esercitare autorità sull’uomo; deve invece rimanere in silenzio.*+ 13 Infatti prima fu formato Adamo, poi Eva.+ 14 Inoltre non fu Adamo a essere ingannato, ma fu la donna a essere completamente ingannata,+ cadendo nella trasgressione.
1Corinti 11: 7-10
7 L’uomo non deve coprirsi il capo, visto che è immagine+ e gloria di Dio, ma la donna è gloria dell’uomo. 8 Infatti l’uomo non è venuto dalla donna, mentre la donna è venuta dall’uomo;+ 9 per di più l’uomo non fu creato per la donna, ma la donna per l’uomo.

Dove stà la superiorità dell' uomo?
Prima fù formato Adamo,..quindi in virtù di ciò e di quanto ne consegue tutti i maschi sono superiori alle femmine; così...per diritto acquisito!
Ok...proviamo a raccontarlo nelle piazze e nelle scuole e vediamo quanto è considerato un pensiero "Attuale"!

Un ultimo aspetto, la Bibbia è scientificamente attuale?
Giosuè 10: 12-13
12 Fu allora, il giorno in cui Geova sbaragliò gli amorrei davanti agli occhi degli israeliti, che Giosuè disse a Geova di fronte a Israele: “Sole, resta fermo+ su Gàbaon,+e, luna, sulla Valle* di Àialon”. 13 Pertanto il sole rimase fermo e la luna non si mosse finché la nazione si fu vendicata dei suoi nemici. Non è forse scritto nel libro di Iashàr?+ Il sole rimase fermo in mezzo al cielo e non si affrettò a tramontare per circa un giorno intero.

L' immagine proposta da questa narrazione è che sia il sole a muoversi, da nessuna parte la Bibbia corregge questo pensiero che si sà era "comune a tutte le civiltà antiche."
Cosa dire quindi in definitiva della Bibbia?
Che come tutte le conoscenze umane essa contiene errori (anche madornali) in certi frangenti e ci prende ( e anche bene)invece in altri.
Sta quindi a noi operare una degna azione di taglia e cuci per capire quali insegnamenti sono ancora attuali e utili per il progredire della Società umana e quali invece così retrogradi da eliminare per sempre dai nostri usi e costumi.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4742
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi deliverance1979 » 22/02/2018, 19:25

Ahhh poveri noi, quanti auto convincimenti cercano di fare per dimostrare l'esistenza di Geova, e quindi il suo proposito, la giusta chiave di lettura della bibbia, che infine porta al senso dell'esistenza dei TDG stessi.

Se tutto questo venisse a mancare, si scoprirebbe che loro non hanno senso di esistere, che stanno predicando l'esistenza di una divinità inesistente, che Harmagheddon non verrà, e neanche il nuovo mondo.
Ottimo.

Oddio, chi ha creduto alle vaccate dei TDG decenni or sono, l'hanno capito che aspettare in vista della fine è stato un pessimo investimento.
Soprattutto per i sacrifici fatti in vista del nulla.

Ed allora, supponendo che sia tutto vero e che Geova esiste, non riesco a capire come mai ai nostri carissimi amici del Corpo Direttivo, avanzano sempre giorni e vaccate da quello stesso Dio che 3500 anni fa, inviava fotto dello spazio profondo ad Isaia, facendogli capire come la terra fosse sferica.... :fronte: :fronte: :fronte:

Ahhh poveri noi, come stiamo messi male.... :ciuccio:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4748
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Achille » 23/02/2018, 10:27

Per quanto riguarda l'affermazione che la Bibbia avrebbe detto che la Terra è rotonda quando nessuno ancora lo sapeva, c'è una pagina del sito dove questa presunta "prova" dell'ispirazione della Bibbia viene demolita:
http://www.infotdgeova.it/scienza/circolo.php
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12170
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Gocciazzurra » 23/02/2018, 19:37

Non ci ho mai riflettuto all'epoca :fronte: ma è così lapalissiano che circolo non significhi sfera.
Eppure quasi tutti, quando eravamo tdg, ci siamo cascati!
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5205
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi deliverance1979 » 23/02/2018, 20:10

Che poi, l'idea del circolo, o della terra piatta circolare, deriva semplicemente dall'osservazione più banale che ogni essere umano fa da millenni, quando alza gli occhi al cielo ed osserva la luna.

Ed ancora, la semplice osservazione della Luna, confermerebbe proprio che la terra doveva essere piatta, poichè, non girando su se stessa, mostra sempre la stessa faccia all'osservatore.
I cinesi, sulla luna ci vedono il coniglio lunare con il pestello.... :risata:

Immagine

Per chi volesse approfondire.... :ok:
https://it.wikipedia.org/wiki/Coniglio_lunare

comunque, scherzi a parte, un osservatore antico, con molto tempo da perdere, una buona vista, e con molte notti a disposizione, continuando ad osservare il nostro satellite, avrebbe visto sempre e solo la stessa immagine.

Quindi, nulla di più, nulla di meno.... :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4748
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Franci94 » 26/02/2018, 10:44

Vorrei fare alcune precisazioni:
1) Isaia 40:22 non parla di circolo o globo e NON POSSIAMO USARE QUESTO VERSETTO PER DIMOSTRARE LA "SFERICITÀ" DELLA TERRA, poiché non è questo che lo scrittore vuole dire.

Egli è assiso sul hug della terra,
da lì gli abitanti appaiono come cavallette;
egli distende i cieli come una cortina
e li spiega come una tenda per abitarvi;

Hug in questo caso sta a significare "ciclo" e si intende come ciclo delle stagioni, della natura. Lui vi siete sopra e seppure tutto intorno cambia, lui resta immutato ad eterno. C'è infatti un gioco di parole tra hug che può anche essere letto hag (festa - ed in effetti anche esse sono cicliche)

E poi che la terra fosse tonda, lo sapevano già gli antichi greci nel 600 a. C, anche a se non si sa esattamente a chi attribuire la scoperta.

2) il passo di Giosuè 10:11 Che dice al sole di fermarsi, è molto ambiguo, nel senso che non intende dire di fermare il suo moto, ma di smettere di brillare. Fermare la sua luce!!
Franci94
Nuovo Utente
 
Messaggi: 86
Iscritto il: 30/12/2017, 9:31


Torna a Pubblicazioni della WatchTower

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici