Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Torre di Guardia di Agosto, esempio di disinformazione!

Un'analisi delle pubblicazioni passate e presenti dei TdG

Moderatore: Achille

Torre di Guardia di Agosto, esempio di disinformazione!

Messaggiodi Romagnolo » 26/10/2018, 19:20

Dopo aver esaminato il primo articolo di studio della Torre di Guardia di Agosto di cui ho già trattato poco tempo fà, mi è successivamente balenato un flash ripensando a quanto riportato nel paragrafo 12:
Come reagiresti se qualcuno diffondesse calunnie su di te? Questo è ciò che capitò a Gesù e a Giovanni Battista. (Leggi Matteo 11:18, 19.) Cosa fece Gesù? Non usò il suo tempo e le sue energie per convincere gli altri che si trattava di menzogne. Piuttosto, esortò le persone a concentrarsi sui fatti, cioè su quello che faceva e insegnava. Infatti disse: “A rendere giustizia alla sapienza sono le sue opere”

In quel contesto Biblico Gesù stava ricordando alle folle come di Giovanni il Battezzatore si dicesse che aveva un demonio per via del suo stile di vita spartano, mentre di Gesù che fosse un ghiottone e forte bevitore di vino perchè partecipava alle feste, giustamente la cosa migliore in certi casi era lasciar parlare i fatti,...ma chiediamoci...veramente Gesù non spendeva mai una parola per difendersi da false accuse?
Vediamo un momento cosa fece quando fù accusato di espellere i demoni per mezzo dell' autorità del Diavolo stesso:

Matteo 12: 23 E tutte le folle erano sbalordite e dicevano: “Che sia lui il Figlio di Davide?” 24 Sentendo questo, i farisei dissero: “Quest’uomo non espelle i demòni se non per mezzo di Beelzebùb, capo dei demòni”. 25 Conoscendo i loro pensieri, lui disse loro: “Ogni regno diviso al suo interno finisce in rovina, e ogni città o casa divisa al suo interno non resterà in piedi. 26 Allo stesso modo, se Satana espelle Satana, in realtà è in lotta contro sé stesso; come potrà dunque il suo regno restare in piedi? 27 Inoltre, se io espello i demòni per mezzo di Beelzebùb, per mezzo di chi li espellono i vostri figli? È per questo che saranno proprio loro i vostri giudici. 28 Ma se è per mezzo dello spirito di Dio che io espello i demòni, allora il Regno di Dio vi ha davvero raggiunto. 29 O come può qualcuno entrare nella casa di un uomo forte e impossessarsi dei suoi beni se prima non lo lega? Solo allora gli potrà saccheggiare la casa.

Marco 3: 22 E gli scribi scesi da Gerusalemme dicevano: “È posseduto da Beelzebùb, ed espelle i demòni per mezzo del capo dei demòni”. 23 Gesù allora li chiamò a sé e, servendosi di parabole, disse loro: “Come può Satana espellere Satana? 24 Se un regno si divide al suo interno, quel regno non può restare in piedi; 25 e se una casa si divide al suo interno, quella casa non può restare in piedi. 26 E se Satana si è ribellato contro sé stesso ed è diviso, non può durare, ma sta per giungere alla fine. 27 Infatti, nessuno che sia entrato nella casa di un uomo forte può rubarne i beni se prima non lo lega. Solo allora gli potrà saccheggiare la casa. 28 In verità vi dico che ai figli degli uomini sarà perdonata ogni cosa, indipendentemente dai peccati che avranno commesso e dalle bestemmie che avranno detto; 29 ma chi bestemmia contro lo spirito santo non sarà mai perdonato: è colpevole di peccato eterno”.30 Parlò così perché dicevano: “È posseduto da uno spirito impuro”.


Luca 11: 15 Ma alcuni tra loro dissero: “Espelle i demòni per mezzo di Beelzebùb, capo dei demòni”. 16 Altri, per metterlo alla prova, gli chiedevano un segno dal cielo. 17 Conoscendo i loro pensieri, Gesù disse loro: “Ogni regno diviso al suo interno finisce in rovina, e una casa divisa al suo interno crolla. 18 Allo stesso modo, se anche Satana è in lotta contro sé stesso, come potrà restare in piedi il suo regno? E voi dite che io espello i demòni per mezzo di Beelzebùb! 19 Se io espello i demòni per mezzo di Beelzebùb, per mezzo di chi li espellono i vostri figli? È per questo che saranno proprio loro i vostri giudici. 20 Ma se è per mezzo del dito di Dio che io espello i demòni, allora il Regno di Dio vi ha davvero raggiunto. 21 Quando un uomo forte e ben armato fa la guardia al suo palazzo, i suoi averi sono al sicuro. 22 Ma se viene affrontato e sconfitto da qualcuno più forte di lui, questi gli porta via tutte le armi in cui confidava e poi divide il bottino.

Come abbiamo potuto ben constatare Gesù non mancava di rispondere alle accuse ingiustificate e assurde che gli venivano mosse, si difendeva eccome!
Ma oltre a lui ci viene narrato negli Atti degli Apostoli che neppure Paolo mancava di difendersi dalle accuse ingiustificate, vediamo quanto ci narrano i capitoli 21 e 22 di Atti:
21: 21 Ecco, hanno sentito dire che hai insegnato a tutti i giudei sparsi fra le nazioni di abbandonare Mosè, dicendo loro di non circoncidere i loro figli e di non seguire le usanze tradizionali. 22 Cosa dovremmo fare al riguardo? Sicuramente verranno a sapere che sei arrivato. 23 Fa’ dunque quello che ti diciamo. Abbiamo quattro uomini che hanno fatto un voto. 24 Prendi questi uomini con te, purìficati cerimonialmente con loro e paga tu per loro perché si facciano radere la testa. Così tutti sapranno che non c’è nulla di vero in quello che si dice di te, ma che cammini ordinatamente e osservi anche tu la Legge. ...27 Quando i sette giorni stavano per terminare, i giudei dell’Asia, vedendolo nel tempio, aizzarono tutta la folla e lo afferrarono, 28 gridando: “Uomini d’Israele, aiuto! Questo è l’uomo che insegna a tutti e dovunque contro il nostro popolo, contro la nostra Legge e contro questo luogo. Ha perfino portato dei greci nel tempio e ha contaminato questo luogo santo”. 29 In precedenza avevano infatti visto in città con lui Tròfimo l’efesino, e pensavano che Paolo l’avesse portato nel tempio. 30 L’intera città fu in subbuglio e la gente accorse. Afferrarono Paolo e lo trascinarono fuori dal tempio, e immediatamente le porte furono serrate. 31 Mentre cercavano di ucciderlo, la notizia che tutta Gerusalemme era in subbuglio arrivò al comandante della coorte. 32 Questi prese subito soldati e centurioni e corse da loro. Quando videro il comandante e i soldati, smisero di picchiare Paolo. 33 Allora il comandante si avvicinò, lo arrestò e ordinò che fosse legato con due catene; poi chiese chi fosse e che cosa avesse fatto. 34 Ma alcuni della folla gridavano una cosa, e altri un’altra. Non riuscendo a sapere nulla di certo a causa del tumulto, comandò che fosse condotto al quartiere militare. 35 Ma quando Paolo arrivò alla gradinata, dovette essere portato dai soldati a motivo della violenza della folla; 36 infatti una massa di gente lo seguiva, gridando: “A morte!” 37 Paolo stava per essere portato dentro il quartiere militare, quando disse al comandante: “Mi è permesso dirti una cosa?” Lui rispose: “Sai il greco? 38 Ma allora non sei l’egiziano che qualche tempo fa ha fomentato una sedizione e ha portato nel deserto i 4.000 assassini?” 39 Quindi Paolo disse: “In realtà sono un giudeo di Tarso di Cilìcia, cittadino di una città non certo sconosciuta. Ti prego, permettimi di parlare al popolo”. 40 Dopo che il comandante gli ebbe dato il permesso, Paolo, in piedi sulle scale, fece cenno con la mano al popolo. Fattosi un gran silenzio, parlò loro in ebraico, dicendo:
22: 1 “Uomini, fratelli e padri, ascoltate ora la mia difesa davanti a voi”. 2 Quando sentirono che parlava loro in ebraico, fecero ancora più silenzio, e lui disse: 3 “Io sono un giudeo, nato a Tarso di Cilìcia, ma educato in questa città ai piedi di Gamalièle, istruito nel rigore della Legge degli antenatie e pieno di zelo per Dio come oggi lo siete tutti voi. 4 Ho perseguitato a morte questa Via, legando e gettando in prigione uomini e donne, 5 come possono testimoniare il sommo sacerdote e tutta l’assemblea degli anziani. Da loro ottenni anche lettere per i fratelli di Damasco e mi misi in viaggio per portare legati a Gerusalemme quelli che erano là, perché fossero puniti. 6 “Ma mentre ero in cammino e mi avvicinavo a Damasco, verso mezzogiorno, improvvisamente mi sfolgorò intorno una gran luce dal cielo. 7 Allora caddi a terra e sentii una voce che mi diceva: ‘Sàulo, Sàulo, perché mi perseguiti?’ 8 Io risposi: ‘Chi sei, Signore?’ E lui mi disse: ‘Sono Gesù il Nazareno, che tu perseguiti’. 9 Gli uomini che erano con me vedevano in effetti la luce, ma non sentivano la voce di colui che mi parlava. 10 Allora chiesi: ‘Che devo fare, Signore?’ Il Signore mi disse: ‘Alzati, va’ a Damasco, e là ti sarà detto tutto quello che è stabilito che tu faccia’....( Taglio per non appesantire ma chi vuole può leggere per intero su una qualsiasi Bibbia) 22 Lo stettero a sentire fino a quel punto, dopodiché si misero a gridare: “Togli quest’uomo dalla faccia della terra, perché non è degno di vivere!” 23 Siccome gridavano e gettavano via i loro mantelli e lanciavano polvere in aria, 24 il comandante ordinò di portarlo nel quartiere militare e di interrogarlo ricorrendo alla flagellazione, perché voleva capire esattamente come mai gridavano in quel modo contro Paolo. 25 Ma quando lo ebbero disteso per frustarlo, Paolo disse al centurione che stava lì: “Vi è lecito flagellare un romano che non è stato condannato?” 26 Sentito questo, il centurione andò a riferirlo al comandante, dicendo: “Che cosa intendi fare? Quest’uomo è romano”. 27 Quindi il comandante andò da lui e gli chiese: “Dimmi, sei romano?” Lui rispose: “Sì”. 28 Il comandante replicò: “Io ho acquistato questa cittadinanza* con una grossa somma di denaro”. Paolo disse: “Io invece ce l’ho di nascita”. 29 Subito gli uomini che stavano per interrogarlo ricorrendo alla tortura si allontanarono da lui; e il comandante, sentendo che era romano, ebbe paura perché lo aveva incatenato. 30 Il giorno dopo, dato che voleva accertarsi del motivo per cui Paolo era accusato dai giudei, gli tolse le catene e comandò che i capi sacerdoti e tutto il Sinedrio si riunissero. Poi lo portò giù e lo fece comparire davanti a loro.

Ebbene contrariamente a quanto la WT voglia insegnare, sia Gesù che Paolo si difendevano attivamente dalle calunnie sul loro conto, non si limitavano solo a mostrare come e quanto fossero brave persone affichè gli accusatori si rabbonissero e gli altri gli credessero.
Chi ha scritto quell' articolo dimostra doppiamente di non aver letto a sufficienza la Bibbia,...e siccome questo materiale viene diffuso dopo la supervisione del CD,..a quanto pare neppure loro si sono accorti di come il paragrafo si riveli "parziale e incompleto" nel suggerire come comportarsi dinnanzi alle calunnie ( vere o presunte)...biblicamente parlando.
Ma mi sovviene un altra ipotesi circa questo indirizzare i fratelli a non rispondere mai,...perchè lo stesso comportamento fù suggerito in una dimostrazione ad una Assemblea di circoscrizione di un paio di anni fà, una proclamatrice stava per rispondere sù un social network riguardo a bugie diffuse sul conto dei TdG.
L' altra proclamatrice la fece desistere e insieme conclusero che era meglio non commentare e lasciare che i fatti della vita quotidiana di ogni TdG fungesse da risposta.
A mio parere lo scopo reale di tutto ciò ( di quella dimostrazione e di quest' articolo) è di tenere isolati il più possibile i fedeli dalle notizie debilitanti per la loro fede a cui andrebbero ad esporsi partecipando a discussioni dove potrebbero incontrare Apostati o persone ben informate sulla realtà dell' Organizzazione dei Testimoni di Geova; ovvero un fine tentativo di evitare di perdere ulteriori fedeli se messi di fronte a spiacevoli realta! :saggio:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5563
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Cogitabonda » 27/10/2018, 10:48

Caro Romagnolo, ho inserito in riquadri le tue citazioni perché non riusciva facile distinguere quello che scrivevi tu dal testo della Torre di guardia e da quello delle Scritture. Avevi utilizzato il neretto per le citazioni, ma non mi sembrava che bastasse per individuare a colpo d'occhio le parti scritte da te.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8453
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Romagnolo » 27/10/2018, 12:22

Ok hai fatto bene. :ok:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5563
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi deliverance1979 » 28/10/2018, 11:51

Romagnolo ha scritto:A mio parere lo scopo reale di tutto ciò ( di quella dimostrazione e di quest' articolo) è di tenere isolati il più possibile i fedeli dalle notizie debilitanti per la loro fede a cui andrebbero ad esporsi partecipando a discussioni dove potrebbero incontrare Apostati o persone ben informate sulla realtà dell' Organizzazione dei Testimoni di Geova; ovvero un fine tentativo di evitare di perdere ulteriori fedeli se messi di fronte a spiacevoli realta!


Lo scopo dell'ostracismo derivante dalla disassociazione o dissociazione dell'ex TDG serve proprio a questo.
E' come una sorta di quarantena spirituale con cui si isola il peccatore o peggio l'apostata dal gregge (la congregazione).

Ma, mentre fino a 15 - 20 anni fa tutto questo era molto più fattibile, oggi, e quelli del Corpo Direttivo lo sanno molto bene, diventa sempre più difficile, diciamo impossibile.
Il libro di Franz, crisi di coscienza, forse è stato uno dei primi esempi di informazione proveniente all'interno dei TDG.
Ma come spesso accade ai primi che fanno qualcosa, spesso sono considerati visionari e non sortiscono gli effetti sperati, salvo poi essere rivalutati nel tempo.

Quando Franz scrisse il libro che gettò luce sulle vaccate dell'organizzazione, i tempi non erano ancora maturi.
La generazione del 1914 era ancora in vita e si pensava che la fine fosse veramente imminente.

Oggi, dopo le varie delusioni dottrinali e le aspettative mancate, a partire dal 1995 fino ai giorni nostri, il malumore all'interno della congregazione è cresciuto sempre di più, tanto che, noi apostati siamo la ciliegina sulla torta.
Movimenti come quelli di proclamatore consapevole ed affini, che si definiscono TDG ma praticamente vanno contro il CD, sono figli di eventi che dimostrano che questa religione sta perdendo i pezzi.

Quindi, l'unica mossa che possono compiere quelli del Corpo Direttivo è proprio non rispondere alle accuse, perchè non saprebbero che dire.
Ormai hanno scritto talmente tante vaccate che i controsensi sono indifendibili.

Per questo motivo, buttano i discorsi sul fatto che loro si sforzano di essere onesti, che i consigli biblici migliorano la persona e bla, e bla e bla.

Ma tolta questa auto referenzialità, la prima obiezione è che una elevata moralità è presente in centinaia di migliaia di persone atee, agnostiche, cattoliche, ebree, musulmane, o che credono anche a religioni pagane.

Quindi, fino a che loro sparano queste vaccate e si auto convincono che le cose stanno come dice il Corpo Direttivo va bene, ma poi, se devono "CONFRONTARSI" su tali dati le cose gli si mettono male...

Quindi la fuga è l'unica opzione che hanno.

Ma per una religione che si definisce abbia la "Verità", tale atteggiamento li fa scadere veramente in basso.... :fronte:
Figuriamoci se avevano la bugia... :ciuccio: :mirror: :fronte:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5499
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Altra chiave di lettura

Messaggiodi Fenice » 29/10/2018, 14:16

Pensa un po’ Romagnolo, a me è venuto in mente altro dal paragrafo 12 da te evidenziato.

Ma davvero c’era scritto così? Che Gesù non perse TEMPO ED ENERGIE a difendere il Battezzatore (e se stesso) dalle calunnie?

No, perché (scostandosi dalla tematica dell’ostracismo) .....mi risulta che milioni di TdG perdono tempo ed energie a difendere la reputazione del buon nome di G—a che sarebbe stato calunniato da satana.
Ma se non era abitudine di Gesù perdere tempo ed energie a difendere altri, in questo caso non si segue il suo esempio?
Non è valida l’espressione “La Sapienza è provata dalla opere?”
.....beh certo in questo caso le opere che possiamo vedere intorno a noi lascerebbero a desiderare sulla Sapienza divina.
Meno male che ci sono i TdG a difenderlo .....
“Se la fisica quantistica non vi confonde, allora non l’avete capita”
-Niels Bohr
Presentazione
Fenice
Nuovo Utente
 
Messaggi: 47
Iscritto il: 20/09/2018, 12:11

Messaggiodi ingannato » 30/10/2018, 21:54

deliverance1979 ha scritto:Quindi, l'unica mossa che possono compiere quelli del Corpo Direttivo è proprio non rispondere alle accuse, perchè non saprebbero che dire.
Ormai hanno scritto talmente tante vaccate che i controsensi sono indifendibili.

Per questo motivo, buttano i discorsi sul fatto che loro si sforzano di essere onesti, che i consigli biblici migliorano la persona e bla, e bla e bla.

Ma tolta questa auto referenzialità, la prima obiezione è che una elevata moralità è presente in centinaia di migliaia di persone atee, agnostiche, cattoliche, ebree, musulmane, o che credono anche a religioni pagane.

Quindi, fino a che loro sparano queste vaccate e si auto convincono che le cose stanno come dice il Corpo Direttivo va bene, ma poi, se devono "CONFRONTARSI" su tali dati le cose gli si mettono male...

Quindi la fuga è l'unica opzione che hanno.

Ma per una religione che si definisce abbia la "Verità", tale atteggiamento li fa scadere veramente in basso.... :fronte:
Figuriamoci se avevano la bugia... :ciuccio: :mirror: :fronte:


Rileggetevi le righe sopra, sono troppo vere. Un plauso al solito Deliverance
ingannato
Nuovo Utente
 
Messaggi: 64
Iscritto il: 29/03/2014, 11:10

Messaggiodi Romagnolo » 01/11/2018, 12:53

Gesù, che sarebbe venuto per proclamare la Verità, non fuggiva i confronti.
Spesso i Vangeli ce lo presentano a dibattere con Scribi, Farisei e Dottori della Legge.
I TdG invece mi hanno sempre insegnato a fuggire i dibattiti e a non prendervi mai parte,...e questo fin dai tempi in cui studiavo con loro.
Viva la coerenza!
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5563
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi MatrixRevolution » 01/11/2018, 18:29

Il loro modo di fare rimane e rimarrà sempre quello di isolare in un vuoto pneumatico mentale, relazionale e spirituale la vita del povero adepto. :blu:
Iscriviti al gruppo: Testimoni di Geova su Facebook
Avatar utente
MatrixRevolution
Responsabile Tecnico del Forum
 
Messaggi: 1628
Iscritto il: 14/06/2009, 18:42
Località: Roma


Torna a Pubblicazioni della WatchTower

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici