Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Ancora contro l'università

Un'analisi delle pubblicazioni passate e presenti dei TdG

Moderatore: Achille

Ancora contro l'università

Messaggiodi anima » 28/07/2019, 17:21

15 Una sorella che è nel servizio a tempo pieno da più di 15 anni racconta: “Essendo una Testimone battezzata, avevo letto e sentito parlare dei pericoli dell’istruzione universitaria, ma decisi di ignorare quegli avvertimenti. Pensavo che quei consigli non si applicassero a me”. Quali problemi ebbe? Lei stessa ammette: “Lo studio richiedeva così tanto tempo e impegno che non riuscivo più a pregare Geova come facevo prima; ed ero così stanca che non riuscivo a provare gioia nel ministero e a prepararmi bene per le adunanze. A un certo punto mi resi conto che ero talmente assorbita dallo studio che stavo rovinando la mia amicizia con Geova. Capii che dovevo lasciare l’università, e così feci”.

16 In che modo l’istruzione che la sorella ricevette influì sul suo modo di pensare? Lei risponde: “Me ne vergogno, ma devo ammettere che l’istruzione universitaria mi fece diventare critica nei confronti degli altri, specialmente dei fratelli e delle sorelle. Mi aspettavo troppo da loro e finii per isolarmi. Mi ci volle molto tempo per sradicare quel modo di pensare. Quel periodo della mia vita mi ha insegnato quanto sia pericoloso ignorare gli avvertimenti che il nostro Padre celeste ci dà attraverso la sua organizzazione. Geova mi conosceva meglio di quanto mi conoscessi io: avrei dovuto ascoltarlo”.


https://www.jw.org/it/pubblicazioni/riv ... -trappola/

:bb:
Mi presento

L’uomo che sposta le montagne comincia portando via i sassi più piccoli.


Immagine
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4880
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Achille » 28/07/2019, 20:16

Anima, perché scrivi i titoli delle discussioni in maiuscolo? Il maiuscolo equivale ad urlare...
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13081
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Romagnolo » 28/07/2019, 22:30

Dunque non ci viene detto che ramo universitario avesse scelto, ...certo che se si trattava di un indirizzo molto impegnativo...mica era colpa dell' università!
La sorella in questione...onestamente parlando come se la cavava con gli studi in generale? Cioè era una che sapeva studiare o una che ha provato tanto...per provare e vedere come andava?
Nella mia congregazione ci sono dei laureati...e nessuno di loro ha perso la fede,....anzi pure li chiamano a servire alla Bethel per servire una settimana ogni uno-due mesi.
E poi...uno può diventare critico nei confronti de i fratelli anche divenendo troppo...zelante nella religione.
Ne ho sentite spesso di critiche mosse da fratelli verso quelli meno attivi....e a volte pure verso gli Anziani di Congregazione!
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5560
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi polymetis » 29/07/2019, 12:10

Io ritengo che questo modo di agire scoraggiando l'università sia qualcosa di a dir poco criminale. Stanno spingendo le persone all'ignoranza.

Questa citazione andrebbe aggiunta al dossier sui TdG contro l'università insieme a tutte le altre.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4535
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi VictorVonDoom » 29/07/2019, 13:00

Romagnolo ha scritto:Nella mia congregazione ci sono dei laureati...e nessuno di loro ha perso la fede,....anzi pure li chiamano a servire alla Bethel per servire una settimana ogni uno-due mesi.


Certo, ne conosco pure io. Uno in particolare. Ora è dentista e viene chiamato a curare (aggratis) i "fratelli" alla sede centrale (almeno fin quando ero li dentro pure io).
Ma fin quando studiava all'università con il cavolo che lo nominavano, glielo dicevano che non era "esemplare"...
Ora però gli fa comodo... e lui fesso non due volte, ma 3, 4, 5... prima ti fai trattare male e poi gli vai pure a curare i denti gratis no? Perchè poi ste persone la prendono pure come "prova di fede", non come "prova del fatto che sta religione è una boiata"!
Ipocriti!
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 2188
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi anima » 29/07/2019, 13:58

Achille ha scritto:Anima, perché scrivi i titoli delle discussioni in maiuscolo? Il maiuscolo equivale ad urlare...

perche' sono titoli :sorriso:
Mi presento

L’uomo che sposta le montagne comincia portando via i sassi più piccoli.


Immagine
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4880
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi anima » 29/07/2019, 14:05

polymetis ha scritto:
Questa citazione andrebbe aggiunta al dossier sui TdG contro l'università insieme a tutte le altre.


:quoto100: chi riesce lo inserisca
Mi presento

L’uomo che sposta le montagne comincia portando via i sassi più piccoli.


Immagine
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4880
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Achille » 30/07/2019, 8:26

anima ha scritto:
Achille ha scritto:Anima, perché scrivi i titoli delle discussioni in maiuscolo? Il maiuscolo equivale ad urlare...

perche' sono titoli
Sì, ma scrivili in minuscolo, come fanno tutti.
http://leterno.altervista.org/perche-sc ... ducazione/
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13081
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 30/07/2019, 8:27

polymetis ha scritto:Io ritengo che questo modo di agire scoraggiando l'università sia qualcosa di a dir poco criminale. Stanno spingendo le persone all'ignoranza.

Questa citazione andrebbe aggiunta al dossier sui TdG contro l'università insieme a tutte le altre.
Ti riferisci a questa pagina?
https://www.infotdgeova.it/istruzionesuperiore.html
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13081
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi polymetis » 30/07/2019, 8:50

Achille ha scritto:
polymetis ha scritto:Io ritengo che questo modo di agire scoraggiando l'università sia qualcosa di a dir poco criminale. Stanno spingendo le persone all'ignoranza.

Questa citazione andrebbe aggiunta al dossier sui TdG contro l'università insieme a tutte le altre.
Ti riferisci a questa pagina?
https://www.infotdgeova.it/istruzionesuperiore.html



Ricordavo che sul sito c'era una pagina. Se la citazione non è già presente vale la pena di aggiungerla. Non credi?

Ad maiora
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4535
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi deliverance1979 » 01/08/2019, 21:12

Nulla di nuovo sotto il sole.

30 anni fa, erano sconsigliate le scuole superiori, che all'epoca rappresentavano un surplus oltre la scuola dell'obbligo.
E' vero che moltissimi TDG le frequentavano, ma, in quel periodo, c'era la famosa questione di coscienza, e so per certo di diverse famiglie di TDG che non fecero frequentare ai figli le scuole superiori, proprio perchè, avrebbero esposto i loro figli all'influenza mondana oltre il consentito.

Infatti, 30 - 40 anni fa, le scuole medie, erano le scuole dell'obbligo, motivo per il quale, si terminava la frequenza degli setudi imposti dallo Stato, e le superiori erano una scelta del tutto famigliare.

Va da se che molti TDG frequentarono le scuole superiori non tanto per ribellione nei confronti della WTS, cosa che in diversi casi non avvenne (vedi quelle famiglie fondamentaliste che mettevano la verità davanti a tutto, ma che per prima cosa, avevano un background culturale basso), ma perchè i genitori stessi, ovvero quelli nati tra gli anni 40 e 50 del secolo scorso, frequentavano in qualche misura le scuole superiori, o come maturità vera e propria o come corsi di formazione professionale, il terzo anno delle superiori.
Quindi, potremmo dire che per queste scuole, ci fu uno sdoganamento culturale (ma non sempre).
Certo è, che l'università, per via del suo carattere più impegnato, e proveniente da una classe culturale un pò più elevata della massa, nei TDG ha sicuramente fatto più fatica ad emergere, per via di tali consigli teocratici che se addirittura molti anni or sono riuscirono a scoraggiare in diversi casi gli studi superiori, figuriamoci quelli universitari.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5498
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi polymetis » 03/08/2019, 7:57

Ma anche se non ci fossero riusciti a scoraggiare la frequenza dell'università, è già il solo fatto che ci abbiano provato ad essere criminale. Noi non giudichiamo meglio una persona che ha tentato di ucciderci solo perché ha fallito nel compito.
Inoltre, a meno di non ritenere i consigli dello Schiavo del tutto inefficaci verso il proprio popolo, qualcuno che voleva fare l'università si sarà risoluto a non farla. Ma la cosa che mi itnristisce di più è che forse qualche ragazzino diciottenne avrebbe voluto farla, e s'è trovato contro l'opposizione dei genitori, anche nel semplice rifiuto di mantenerlo agli studi. E in questo caso molti, magari tra quelli con una volontà più debole e meno determinati, o semplicemente quelli desiderosi di non contrariare i genitori, hanno desistito.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4535
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi deliverance1979 » 03/08/2019, 16:06

polymetis ha scritto:Ma anche se non ci fossero riusciti a scoraggiare la frequenza dell'università, è già il solo fatto che ci abbiano provato ad essere criminale. Noi non giudichiamo meglio una persona che ha tentato di ucciderci solo perché ha fallito nel compito.
Inoltre, a meno di non ritenere i consigli dello Schiavo del tutto inefficaci verso il proprio popolo, qualcuno che voleva fare l'università si sarà risoluto a non farla. Ma la cosa che mi itnristisce di più è che forse qualche ragazzino diciottenne avrebbe voluto farla, e s'è trovato contro l'opposizione dei genitori, anche nel semplice rifiuto di mantenerlo agli studi. E in questo caso molti, magari tra quelli con una volontà più debole e meno determinati, o semplicemente quelli desiderosi di non contrariare i genitori, hanno desistito.


Santo subito.... :appl: :appl: :appl:

La stessa identica cosa moltiplicala per sport, hobby, passioni, inclinazioni, e via dicendo.

Tutto scoraggiato o vietato.

Ora, torniamo a dire sempre la stessa cosa, ovvero, l'unica giustificazione che si potrebbe addurre a tutto questo è il fatto della chiave di lettura millenaristica che aveva questo culto.
Ora, la prova del nove sarebbe avvenuta qualora fosse scoppiata la Grande Tribolazione e fosse venuto Harmagheddon.
Allora si, tutti questi sacrifici avrebbero avuto senso.
Un pò come quella persona che praticando uno sport agonistico, fa mille sacrifici e rinunce in vista di qualcosa di superiore.
Ma se facesse tutto questo senza partecipare alla gara, o che la gara del suo sport non esiste, a che servono tutti quei sacrifici?
Or dunque, se tali sacrifici fossero sentiti dalla persona nulla da obiettare, ma se per di più tale vita di inutili diversità e rinunce, anzichè essere sentita viene imposta dalla propria famiglia (spesso culturalmente mediocre a 360 gradi, non solo nel campo dell'istruzione) perchè nel diventare TDG ha pensato di trovare l'oro in mezzo alla m...a, allora qui si raggiunge l'apice del grottesco.

Infatti, gli anni passano e pure i decenni, e mentre i genitori si trovano al loro agio dentro questo culto del ca..o, i figli si sono visti a vivere questa buffonata loro malgrado.
E quando nulla per cui si sono fatti tali sacrifici è venuto, cosa rimane?
La giustificazione da ritardati mentali del corpo direttivo, "Qualcuno ha pensato, o sperato o capito male???" :bleah: :bleah: :bleah: :inca: :inca: :inca: :inca:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5498
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Achille » 14/08/2019, 8:11

polymetis ha scritto:
Achille ha scritto:
polymetis ha scritto:Io ritengo che questo modo di agire scoraggiando l'università sia qualcosa di a dir poco criminale. Stanno spingendo le persone all'ignoranza.

Questa citazione andrebbe aggiunta al dossier sui TdG contro l'università insieme a tutte le altre.
Ti riferisci a questa pagina?
https://www.infotdgeova.it/istruzionesuperiore.html



Ricordavo che sul sito c'era una pagina. Se la citazione non è già presente vale la pena di aggiungerla. Non credi?

Ad maiora
Ho aggiunto questa citazione: https://www.infotdgeova.it/istruzionesuperiore.html
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13081
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22


Torna a Pubblicazioni della WatchTower

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici