Pagina 1 di 1

Gioele e le locuste

MessaggioInviato: 25/01/2020, 8:38
di Achille
Nuovo "intendimento" nella "Torre di Guardia" aprile 2020.
Cambia la spiegazione della profezia delle locuste. Per molti decenni avevano insegnato che si riferisse alla predicazione mondiale degli "unti". Adesso dicono tutta un'altra cosa:
"In parole semplici, questi versetti non si riferiscono alla nostra opera di predicazione, ma all’attività dell’esercito babilonese che invase Gerusalemme nel 607 a.E.V.".
https://www.jw.org/it/biblioteca-digita ... -dal-nord/

MessaggioInviato: 25/01/2020, 8:42
di umanista
la frittata viene sempre rigirata e rigirata

MessaggioInviato: 25/01/2020, 8:54
di Achille
Loro sono gli "unti". Sono gli unici che capiscono correttamente la Bibbia.
Eppure sbagliano clamorosamente, come in questo caso. E perché?
Ecco cosa scrivono:
"Inoltre, per capire correttamente una profezia in genere dobbiamo tenere in considerazione il contesto. Se ci concentriamo solo su un aspetto della profezia e non teniamo in considerazione il resto, possiamo arrivare a una conclusione sbagliata. Sembra che sia successo proprio questo nel caso di una profezia riportata nel libro di Gioele".
:fronte:

MessaggioInviato: 25/01/2020, 10:48
di deliverance1979
Ecco, c'è un punto della rivista che ha riportato Achille, che mi lascia perplesso, e che sostanzialmente è stato il dubbio che mi ha fatto poi aprire gli occhi sulle fanta vaccate di questa religione.
Riporto il paragrafo pari pari....

"1. Quale metodo di studio seguivano il fratello Russell e gli altri che si riunivano con lui, e perché era efficace?

PIÙ di 100 anni fa il fratello Charles Taze Russell e i suoi collaboratori, un piccolo gruppo di altre persone che studiavano la Parola di Dio, iniziarono a riunirsi. Volevano scoprire cosa insegna davvero la Bibbia riguardo a Geova Dio, a Gesù Cristo, alla condizione dei morti e al riscatto. Il loro metodo di studio era semplice: uno di loro sollevava una domanda; poi i componenti del gruppo esaminavano tutti i passi biblici che avevano attinenza con l’argomento; alla fine mettevano per iscritto la conclusione a cui erano giunti. Grazie alla benedizione di Geova quei cristiani sinceri scoprirono molte verità bibliche basilari che consideriamo importanti ancora oggi."


Cosa significa la parte "Grazie alla benedizione di Geova"....

Qui, in poche righe viene descritto il metodo con la quale tale religione e la sua chiave di lettura millenaristica sono venute alla luce, e grazie alla quale, si sono auto convinti, ed hanno convinto milioni di persone che questa religione ha la verità riguardo al proposito di Dio, e che tale proposito e quindi chiave di lettura sarebbe stata accessibile solo ad un gruppo di persone (i TDG), in un determinato periodo di tempo della storia umana definito come "Ultimi giorni".

Bene, allora, la benedizione di Geova si traduce in?

Cioò, Russell e quei primi componenti che ponevano delle domande e poi cercavano risposte bibliche tra una scrittura o tra più scritture facenti parte di vari libri e passi biblici differenti tra loro, li individuavano attraverso un'analisi logica umana e grazie all'attinenza che il passo biblico aveva con la domanda posta, oppure, tale collage di scritture veniva veicolato o suggerito dallo spirito santo di Geova, che, siccome i tempi erano maturi, bisognava che l'organizzazione approvata da Dio, ovvero i TDG, venissero guidati tra le migliaia di versetti biblici, ed avessero quindi il giusto intendimento dei tempi e della volontà di Geova?

Perchè se allora la spiegazione di quella domanda, è basata sulla lettura ed interpretazione umana della bibbia, allora che siamo negli Ultimi giorni, potremmo dire ma anche NO, che i TDG hanno la verità potremmo rispondere ma anche NO e via dicendo.
Tanto sono spiegazioni umane, chiunque può leggere ore ed ore la bibbia e trovare una sua chiave di lettura....
Quindi, di divino e del proposito divino, e degli ultimi giorni, e di Harmaghedon imminente, non c'è veramente nulla, se non l'autoconvincersi che tutte le opere che sono dietro i TDG sono di origine divina, ma ancora aspettiamo la fine.... :ciuccio:

Se invece le imbeccate scritturali, e quindi i collage biblici tra vari versetti è opera divina, e quindi dello spirito santo, che teoricamente è perfetto, come mai, a distanza di anni, anzi, di decenni, da che Russell fondò questa religione, si vanno a rivedere dei punti fondamentali o anche marginali, che invece, all'epoca erano stati spacciati per verità assolute.
Non solo, in molti di questi casi, tali spiegazioni di rettifica, dopo diversi anni trascorsi, non sono più dettagliate o precise, e quindi utili ad individuare con maggiore precisione la fine di questo sistema di cose e l'urgenza dei tempi, visto che sono anche passati 145 anni da che Russell nel 1874 fondò questo movimento, e 106 anni da che venne il 1914, anno che segna il conto alla rovescia per i governi umani e l'approssimarsi di Harmaghedon.
No, sono più blande, meno precise, di più ampio respiro.

Ma a peggiorare le cose, è l'ossessione con cui il Corpo Direttivo, da 145 anni, legge, rilegge e pubblica le stesse argomentazioni bibliche trattate e ritrattate più volte, quindi, se ne accorgono dopo decenni?
E lo spirito santo dov'è?
E l'urgenza dei tempi che fine ha fatto?
Ma soprattutto, quanto manca per Harmaghedon?
Poco?
Lo dicevano anche 35 anni fa quando ero piccolo io, durante la seconda guerra mondiale e quindi 30 anni prima che io nascessi, ed ancora prima della seconda guerra mondiale, all'epoca del 1914..... :fronte: :ciuccio:

Qualcosa non riporta in tutto questo.... :boh:

MessaggioInviato: 25/01/2020, 14:19
di Tranqui
non ci si annoia con questi nuovi intendimenti :bb:

MessaggioInviato: 25/01/2020, 18:35
di Romagnolo
Non è che facciano una grande scoperta! La mia edizione Paoline dei primi anni 50 commentando quei versetti riporta che per gli studiosi il profeta faccia riferimento a diverse invasioni militari subite dalla nazione ebraica, anche se non si sbilanciano troppo ad indicare un popolo preciso tra tutti coloro che ebbero a che fare col popolo eletto.
C' è pure chi vi vede una profezia alla futura distruzione ad opera dei Romani.
Quindi per l' ennesima volta l' adeguamento li porta ad allinearsi con le interpretazioni date dalle religioni di Babilonia la Grande. :fronte:
Ma com' è che il Diavolo dice sempre per primo la verità ai suoi mentre il vero Dio Geova latita decenni prima di guidare la sua Organizzazione sulla retta via? :blu: