Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

La bibbia è solo per i santi ?

Sezione dove porre domande sulla Bibbia e sulla sua interpretazione

Moderatore: Achille

La bibbia è solo per i santi ?

Messaggiodi Ray » 02/04/2012, 18:50

La prima volta che mi dissero che la bibbia era stata scritta per gli unti,ci rimasi male. Ma come Dio ci lascia tramite i scrittori ispirati le scritture e non e' per tutti NON SIAMO TUTTI FIGLI DI DIO!!E solo per una classe di prediletti!!!
quando ho letto R.Franz ,che dice Tutti quelli condotti dallo Spirito sono figli di Dio,Allora anche io sono un figlio di Dio, :felice: Perché c'e un'altra scrittura che dice tutti quelli condotti dallo spirito non sono sotto la legge .quindi noi non siamo più sotto la legge,Perché accettiamo la guida dello spirito di Dio,Altrimenti Il CD dovrebbe ammettere che noi cristiani siamo sotto la legge.ALLORA PER GESU' SIAMO TUTTI UGUALI e tutti abbiamo la speranza celeste. :inca:

TNM Gal 5,18 Inoltre, se siete condotti dallo spirito, non siete sotto la legge.
TNM Rom 8,14 Poiché tutti quelli che sono condotti dallo spirito di Dio, questi sono figli di Dio.
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11552
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi papà61 » 03/04/2012, 8:57

Ciao Ray, scusa ma non ho mai sentito che la Bibbia fosse solo per gli unti. Mi puoi citare una fonte? Lo dicono i tdg? io ripeto, non l ho mai sentito.
Ciao!
Da Testimone di Geova a inattivo e critico.
Dammi una mano a stingere l'opacità del mare...e dammi un grammo d'indaco per ogni tuo risveglio..
Avatar utente
papà61
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3750
Iscritto il: 22/10/2011, 19:17
Località: Forte dei Marmi, a volte Domaso.. a volte in mezzo al rigo o sopra il do!

Messaggiodi 007 Mission Impossible » 03/04/2012, 9:06

....io l'ho sentita e letta da qualche pubblicazione passata però non ricordo quale.....
007 Mission Impossible
 

Messaggiodi Linus » 03/04/2012, 10:18

Si anche a me e' stato detto quando studiavo che la Bibbia principalmente e' stata scritta per gli unti,pero' non so in quale pubblicazione sia scritto.Ma poi pensavo proprio oggi pure alla storia degli emblemi,Gesu' disse prendetene tutti e non prendeteli solo voi 144000.Ma come puo' essere che per Dio ci siano figli e figliastri?MAH!
Avatar utente
Linus
Nuovo Utente
 
Messaggi: 204
Iscritto il: 19/01/2012, 4:15

Messaggiodi ilnonnosa » 03/04/2012, 12:42

levistrauss ha scritto:....io l'ho sentita e letta da qualche pubblicazione passata però non ricordo quale.....


Rapporto della Bibbia col "piccolo gregge"

"La sacra Parola di Dio fu scritta principalmente per i suoi figli spirituali (1 Pietro 1:10-12). nei suoi ultimi ventisette libri, le Scritture Greche Cristiane, ha molto da dire intorno e direttamente ai figli spirituali di Dio. Così l'ispirata Parola scritta di Dio è come una lettera scritti ai suoi figli spirituali" (Vita eterna, nella libertà dei figli di Dio 1967, p. 151, 152)

Ciao. Ilnonnosa
Presentazione

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)
Avatar utente
ilnonnosa
Utente Senior
 
Messaggi: 1065
Iscritto il: 26/08/2009, 12:03

Messaggiodi Ray » 03/04/2012, 12:43

A me me lo disse un anziano che mi faceva lo studio,poi era da poco che studiavo , si parlava della lettera di Paolo ai santi.Non mi sono approfondito più ,presi per buona quello che mi diceva.
Penso che i tdg si riferiscono a.....
W 15 /8/2009-Nella lettera agli Ebrei l’apostolo Paolo si rivolse ai suoi compagni di fede chiamandoli “fratelli santi, partecipi della chiamata celeste”
W 1/1/2000-10 Quelli che erano veramente devoti alla pura adorazione dovettero “combattere strenuamente per la fede che fu una volta per sempre trasmessa ai santi”. (Giuda 3) La testimonianza riguardo a Geova e alla pura adorazione sarebbe scomparsa dalla terra? No. Mentre si avvicinava il tempo della distruzione del ribelle Satana e di tutte le sue opere, divenne chiaro che non tutti si erano arresi all’adorazione apostata praticata dalla cristianità. Nell’ultima parte del XIX secolo, a Pittsburgh, in Pennsylvania (USA), fu organizzato un gruppo di sinceri studenti biblici che divennero il nucleo dell’odierna classe dei testimoni di Dio. Quei cristiani richiamarono l’attenzione sulle prove scritturali secondo cui era vicino il termine dell’attuale sistema mondiale. Come aveva predetto la Bibbia, il “termine” di questo mondo cominciò nel 1914 e fu contrassegnato dallo scoppio della prima guerra mondiale. (Matteo 24:3, 7) Ci sono validi motivi per ritenere che dopo quell’anno Satana e le sue orde demoniche siano stati espulsi dai cieli. Il XX secolo, con tutti i suoi guai, è stata un’evidente dimostrazione dell’attività di Satana e ha visto lo straordinario adempimento del segno della presenza regale di Gesù nel celeste potere del Regno. — Matteo, capitoli 24 e 25; Marco, capitolo 13; Luca, capitolo 21; Rivelazione 12:10, 12 :fronte:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11552
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Ray » 03/04/2012, 12:51

ilnonnosa ha scritto:
levistrauss ha scritto:....io l'ho sentita e letta da qualche pubblicazione passata però non ricordo quale.....


Rapporto della Bibbia col "piccolo gregge"

"La sacra Parola di Dio fu scritta principalmente per i suoi figli spirituali (1 Pietro 1:10-12). nei suoi ultimi ventisette libri, le Scritture Greche Cristiane, ha molto da dire intorno e direttamente ai figli spirituali di Dio. Così l'ispirata Parola scritta di Dio è come una lettera scritti ai suoi figli spirituali" (Vita eterna, nella libertà dei figli di Dio 1967, p. 151, 152) :fronte:

Ciao. Ilnonnosa

:ok: Bravo a ilnonnosa te le ricordi tutte.
Papà 61 inventa tutte per fregarti il CD, questo a te fortunatamente non ti era stato detto ,pensa io, leggere la bibbia, e per tutti i 12 anni pensare che quel messaggio era non diretto a me ma era per istruirmi ,era un messaggio INDIRETTO :test: :test:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11552
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi flavio » 05/04/2012, 14:39

ilnonnosa ha scritto:
levistrauss ha scritto:....io l'ho sentita e letta da qualche pubblicazione passata però non ricordo quale.....


Rapporto della Bibbia col "piccolo gregge"

"La sacra Parola di Dio fu scritta principalmente per i suoi figli spirituali (1 Pietro 1:10-12). nei suoi ultimi ventisette libri, le Scritture Greche Cristiane, ha molto da dire intorno e direttamente ai figli spirituali di Dio. Così l'ispirata Parola scritta di Dio è come una lettera scritti ai suoi figli spirituali" (Vita eterna, nella libertà dei figli di Dio 1967, p. 151, 152)

Ciao. Ilnonnosa
:quoto100: Infatti solo a come hanno ridotto il libro di rivelazione con le fantastiche interpretazioni tipo:I sette sigilli sono le loro assemblee..le cavallette sono i i tdg che proclamano le loro fesserie,e altro ancora.Questo fa capire che la bibbia e solo ed esclusivamente la loro :test: :test: :test: MA MI FACCIANO IL PIACERE DETTA ALLA TOTO' :ironico: :ironico: :ironico:
"E'OVVIO CHE IL VERO DIO E'IL DIO DI VERITA' E CHE ODIA LE MENZOGNE,NON GUARDERA' CON FAVORE QUELLI CHE ADERISCONO ALLE ORGANIZZAZIONI CHE INSEGNANO FALSITA'.E',REALMENTE,VORRESTI ANCORA ASSOCIARTI CON UNA RELIGIONE CHE CON TE NON E' STATA SINCERA?(E' questa vita tutto quello che c'e'?1975p.46)
Avatar utente
flavio
Nuovo Utente
 
Messaggi: 184
Iscritto il: 25/04/2011, 16:21
Località: milano

Confusione

Messaggiodi samuele simonetti » 11/04/2012, 20:42

in realtà molte volte si dice che molte delle scritture si applicano agli unti, ma in realtà è una chiara inesattezza in quanto il 50 % ( tanto per dire ) è il vecchio testamento e li gli unti non ci sono, l'altro 50% sarebbe il nuovo testamento e li si parla di molto e direi che è vero che si applica agli unti ma parla distintamente dei due greggi e quindi penso che quelle cose vengano dette da persone che anche dentro i TDG non STUDIANO, e ripetono la cantasilena che altri gli hanno preparato...

Sarebbe davvero una grande contraddizione dell'amore di Geova Dio di ogni uomo se scrivesse e demandasse la sua parola solo ad alcuni, posso anche dire per inciso che la bibbia non è scritta per gli unti per il semplice motivo che non da agli unti un comportamento diverso da quello della grande folle, non mette per gli unti paletti diversi rispetto agli altri, Gesù scende sulla terra e ci da due chiari e semplici insegnamenti, ametevi gli uni gli altri, amatevi come vi ho amato io, e non dice di farlo solo agli unti o solo alla grande folla, è probbabile che molti per ignoranza confondano il fatto che la bibbia parla degli unti e ci lascia molte profezie su tempi futuri che potrebbe confondere lettori meno attenti nel dire che la bibbia è stata scritta per gli unti...

Ricordiamo sempre l'immeritata benignità del nostro signore e Dio che ci sostiene e ci guida...
samuele simonetti
Nuovo Utente
 
Messaggi: 73
Iscritto il: 10/04/2012, 1:51

Messaggiodi Dnick » 11/04/2012, 21:10

samuele simonetti ha scritto:che non da agli unti un comportamento diverso da quello della grande folle, non mette per gli unti paletti diversi rispetto agli altri,


Mi sembra di capire, però,
che credi
ai due destini diversi.

Mi sbaglio?
Avatar utente
Dnick
Utente Senior
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 14:09

Messaggiodi samuele simonetti » 11/04/2012, 21:57

Dnick ha scritto:
samuele simonetti ha scritto:che non da agli unti un comportamento diverso da quello della grande folle, non mette per gli unti paletti diversi rispetto agli altri,


Mi sembra di capire, però,
che credi
ai due destini diversi.

Mi sbaglio?


Si spero che non sia troppo grave... :risata:

ci sono degli aspetti imprescindibili che applicano due destini, questo non vuol dire che ci sono distinzioni o che ci sono differenze nell'amore di Dio...
semplicemente ruoli differenti... ma tutti godranno della gloria e dell'amore dell'immutevole Dio Geova
samuele simonetti
Nuovo Utente
 
Messaggi: 73
Iscritto il: 10/04/2012, 1:51

Messaggiodi Dnick » 11/04/2012, 22:23

samuele simonetti ha scritto:Si spero che non sia troppo grave... :risata:


Dipende,
per me, quando un tdg dice che vorrebbe vivere per sempre su una terra paradisiaca (come se potesse scegliere)
quindi vivere lontano da Dio,
è grave, specialmente se si va a fare predicazione.
E' come dire predico l'amore di Dio ma ci voglio stare lontano. :boh:

samuele simonetti ha scritto:ci sono degli aspetti imprescindibili che applicano due destini

Quali,
perchè non credo di averli riscontrati, se non nella lettera di :
Timoteo 2 - Capitolo 2 da 20+
Avatar utente
Dnick
Utente Senior
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 14:09

Messaggiodi Titano1956 » 18/04/2012, 10:52

di Dnick » 11/04/2012, 22:23

samuele simonetti ha scritto:Si spero che non sia troppo grave... :risata:



Dipende,
per me, quando un tdg dice che vorrebbe vivere per sempre su una terra paradisiaca (come se potesse scegliere)
quindi vivere lontano da Dio,
è grave, specialmente se si va a fare predicazione.
E' come dire predico l'amore di Dio ma ci voglio stare lontano. :boh:

samuele simonetti ha scritto:ci sono degli aspetti imprescindibili che applicano due destini


Quali,
perchè non credo di averli riscontrati, se non nella lettera di :
Timoteo 2 - Capitolo 2 da 20+

Sarà una sciocchezza e forse è eresia solo pensarlo ma... nonostante tutto, mi sembra ancora plausibile la storia dei due destini. Ritengo possibile la risurrezione dell'uomo sulla terra e, dopo, la vita eterna sotto il Regno di Dio, semplicemente perchè mi sembra che per tutto l'impegno che Dio ha profuso per creare l'universo materiale, la terra, renderla abiltabile e popolarla di esseri umani, l'umanità è migliaia di anni che "giace" nella futilità (come dice anche S. Paolo), che passa da una disgrazia all'altra, dove la povertà è denominatore comune e i momenti di felicità sono così rari o riservati ad una sparuta minoranza. Tali misere condizioni mi fanno pensare che l'uomo (l'umanità) alienato da Dio non riesce nemmeno a scalfire quello che potenzialmente, potrebbe raggiungere se a governare fosse la sapienza di Dio. In altre parole, l'umanità sulla terra, in nessuna epoca ha mai sperimentato vera pace e prosperità. Se Dio prendesse realmente le redini in mano e governasse al posto dei nostri pseudo-governanti, la Terra rifiorirebbe e nessuno oserebbe dire: "Non vedo Dio", perché lo vedrebbe dagli effetti sconvolgenti e nei cambiamenti radicali in ogni ambito. Si, credo che il destino della terra non sia quello di diventare una landa desolata ma un paradiso materiale secondo (a mio avviso) il primordiale pensiero di Dio. Posso anche sbagliare, tuttavia...
Con simpatia, Titano... :amaca:
Avatar utente
Titano1956
Nuovo Utente
 
Messaggi: 365
Iscritto il: 10/05/2011, 12:59

Messaggiodi persia » 18/04/2012, 12:21

samuele simonetti ha scritto:in realtà molte volte si dice che molte delle scritture si applicano agli unti, ma in realtà è una chiara inesattezza in quanto il 50 % ( tanto per dire ) è il vecchio testamento e li gli unti non ci sono, l'altro 50% sarebbe il nuovo testamento e li si parla di molto e direi che è vero che si applica agli unti ma parla distintamente dei due greggi e quindi penso che quelle cose vengano dette da persone che anche dentro i TDG non STUDIANO, e ripetono la cantasilena che altri gli hanno preparato...

...

puoi indicare dove, nel nuovo testamento si parla distintamente di due greggi? delle due diverse speranze?
:fiori e bacio:
Avatar utente
persia
Utente Senior
 
Messaggi: 1178
Iscritto il: 01/04/2012, 13:29

Messaggiodi Dnick » 18/04/2012, 13:28

Titano1956 ha scritto:Ritengo possibile la risurrezione dell'uomo sulla terra e


Certo che potrebbe essere possibile, ma allo stesso tempo,
dobbiamo capire come la realtà in cui viviamo (la natura e il cosmo)
regna in un meccanismo di equilibrio, che per renderlo tale e necessario
che i cicli vitali degli esseri viventi e delle stelle e delle galassie percorrono le varie
fasi di nascita, crescita, morte , trasformazione e di nuovo nascita ………………
perché queste sono le realtà e le leggi che governano l’ambiente materiale,
di cui Dio è l’artefice.

Titano1956 ha scritto:che passa da una disgrazia all'altra, dove la povertà è denominatore comune e i momenti di felicità sono così rari o riservati ad una sparuta minoranza. Tali misere condizioni mi fanno pensare che l'uomo (l'umanità) alienato da Dio non riesce nemmeno a scalfire quello che potenzialmente, potrebbe raggiungere se a governare fosse la sapienza di Dio.


Infatti concordo pienamente il tuo pensiero, e mi rammarico che sono poche, anche
Le persone che contemplano tale ragionamento, ma è stata una decisione nostra, umana,
e penso pure necessaria, per aumentare la nostra sapienza nella conoscenza del bene e del male,
e scegliendo e sperimentando il male alienati da Dio preferendo le cose materiali
alle cose spirituali ma per misericordia divina aspiriamo a quelle spirituali una volta
capito che la meteria non è altro che dissolubile e trasformabile frutto di una
breve parentesi ( la vita nella carne)
Titano1956 ha scritto: In altre parole, l'umanità sulla terra, in nessuna epoca ha mai sperimentato vera pace e prosperità.

E per forza, si è legati allo spirito della sopravvivenza, si è soggetti all’invidia, all’orgoglio,
all’avidità alla mania di grandezza, tutte opere della carne e del nostro essere,
chi più chi meno siamo tutti soggetti ed inclini a queste manifestazioni.
Titano1956 ha scritto:Se Dio prendesse realmente le redini in mano e governasse al posto dei nostri pseudo-governanti,


Se Dio non lo fa ci sarà certamente una ragione, che ha noi ancora sfugge,
perché solo avendo una visione completa anche in ciò che sarà
potremmo farci un’idea del perché ci sembra che ritardi per la nostra natura
e per il tempo da noi inteso.
Titano1956 ha scritto:la Terra rifiorirebbe e nessuno oserebbe dire: "Non vedo Dio", perché lo vedrebbe dagli effetti sconvolgenti e nei cambiamenti radicali in ogni ambito.

Io sono più del parere che non vogliamo vedere Dio,
perché basterebbe guardare la natura,
e alzare gli occhi al cielo per capire quanto siamo infimi eppure contempliamo,
tali bellezza.
Titano1956 ha scritto: Si, credo che il destino della terra non sia quello di diventare una landa desolata ma un paradiso materiale secondo (a mio avviso) il primordiale pensiero di Dio.


Ognuno di noi ha diritto di pensare quello che meglio gli aggrada,
Dio ci ha offerto e ci offre la possibilità di scegliere perché mai l’uomo può impedire.
Però, un conto e avere una certa credenza , un altro se vuoi promuovere questa credenza ad
Altri, in questo caso e sottoposta a ragionamenti con altre persone,
e nella fattispecie di questo argomento sulla base delle credenze geoviste
anelare ad una vita eterna terrestre (significa sconvolgere quell’equilibrio naturale in continua trasformazione atto al ciclo di nascita crescere e morte)
significa stare lontano da DIO.
Avatar utente
Dnick
Utente Senior
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 14:09

Messaggiodi ryuzaki77 » 18/04/2012, 13:52

samuele simonetti ha scritto: parla distintamente dei due greggi

Caro Samuele, senza fare troppi voli pindarici (con relative arrampicate sugli specchi): le "altre pecore che non sono di questo ovile" non sono la grande folla (come ci sono arrivati poi? Boh!) ma semplicemente i non giudei. Il gregge è il popolo di israele, ma con l'arrivo di Gesù, vera porta del gregge, viene data la possibilità di salvezza anche ad altre pecore che non sono dell'ovile.
Tutto qui.
:)
Avatar utente
ryuzaki77
Utente Junior
 
Messaggi: 510
Iscritto il: 26/09/2009, 8:22

Messaggiodi pavel43 » 18/04/2012, 15:39

Leggo di Dnick

per me, quando un tdg dice che vorrebbe vivere per sempre su una terra paradisiaca (come se potesse scegliere)
quindi vivere lontano da Dio,
è grave, specialmente se si va a fare predicazione.
E' come dire predico l'amore di Dio ma ci voglio stare lontano

Ora io sono cattolico ed ho discussioni con mia sorella tdG proprio su questo punto.
La sento spesso ripetere che lei aspira a vivere su questa terra, ripetuto anche da altre sue consorelle(di congregazione)
Ora , a prescindere che ritengo la doppia speranza un assurdo, ma nel rispetto della loro credenza, faccio notare quanto Giovanni dice a Nicodemo in 3;8
“ Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai di dove viene e dove va: così è di chiunque è nato dallo Spirito".
Quasi Gesù voglia venire in aiuto alle perplessità del suo interlocutore riguardo alla nuova nascita.
Il paragone del vento con lo Spirito per me significa chiaramente che non “noi” possiamo agire su di “Lui” che è libero, noi possiamo solo accogliere lo Spirito che Dio ci dona e lasciare che operi in noi.
In questo si incontrano due libertà: quella dello Spirito che si dona e quella della persona che può accoglierlo oppure no.
Inoltre questo incontro dovrebbe dare come risultato 144.000!nè più nè meno

Una deliberata rinuncia a me pare un vero peccato.

Inutile dire che non sono convincente, la doppia speranza ha una presa veramente solida, la casa vicino al laghetto con il verde lussureggiante intorno esercita un grande fascino.
pavel43
Nuovo Utente
 
Messaggi: 359
Iscritto il: 20/09/2009, 14:25

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 18/04/2012, 16:54

pavel43 ha scritto:Inutile dire che non sono convincente, la doppia speranza ha una presa veramente solida, la casa vicino al laghetto con il verde lussureggiante intorno esercita un grande fascino.

Più che altro è rassicurante, annulla il timore d'una eternita' incognita, accanto ad un Dio geloso, collerico, vendicativo così come descritto dal loro catechismo.
Conoscessi anch'io solo quel dio, bhe avrei timore di trovarmi nell'eternita' con lui, meglio la terra.
Certo che coloro che hanno creato questo inganno dovranno ben sperare nel Suo amore, quello vero, una volta chiamati a renderne conto.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Ray » 18/04/2012, 17:35

:ok:
Gabriella Prosperi ha scritto:
pavel43 ha scritto:Inutile dire che non sono convincente, la doppia speranza ha una presa veramente solida, la casa vicino al laghetto con il verde lussureggiante intorno esercita un grande fascino.

Più che altro è rassicurante, annulla il timore d'una eternita' incognita, accanto ad un Dio geloso, collerico, vendicativo così come descritto dal loro catechismo.
Conoscessi anch'io solo quel dio, bhe avrei timore di trovarmi nell'eternita' con lui, meglio la terra.
Certo che coloro che hanno creato questo inganno dovranno ben sperare nel Suo amore, quello vero, una volta chiamati a renderne conto.
Gabriella

:strettamano:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11552
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi persia » 18/04/2012, 17:56

Gabriella Prosperi ha scritto:
pavel43 ha scritto:Inutile dire che non sono convincente, la doppia speranza ha una presa veramente solida, la casa vicino al laghetto con il verde lussureggiante intorno esercita un grande fascino.

Più che altro è rassicurante, annulla il timore d'una eternita' incognita, accanto ad un Dio geloso, collerico, vendicativo così come descritto dal loro catechismo.
Conoscessi anch'io solo quel dio, bhe avrei timore di trovarmi nell'eternita' con lui, meglio la terra.
Certo che coloro che hanno creato questo inganno dovranno ben sperare nel Suo amore, quello vero, una volta chiamati a renderne conto.
Gabriella

STRAQUOTO!!!!!
Avatar utente
persia
Utente Senior
 
Messaggi: 1178
Iscritto il: 01/04/2012, 13:29

Messaggiodi papà61 » 19/04/2012, 8:07

Ammettendo per assurdo che sia vero l intendimento Geovista circa le altre pecore e la loro speranza terrena, IO NON VOGLIO VIVERE PER SEMPRE QUI SULLA TERRA! senza mai aver la possibilità di vedere Dio e Gesù Cristo! La speranza Cattolica è la unione Eterna con il Padre IN CIELO! non qui, dove bisogna sudare ogni minuto... respirare, mangiare, dormire, e che diamine...
Da Testimone di Geova a inattivo e critico.
Dammi una mano a stingere l'opacità del mare...e dammi un grammo d'indaco per ogni tuo risveglio..
Avatar utente
papà61
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3750
Iscritto il: 22/10/2011, 19:17
Località: Forte dei Marmi, a volte Domaso.. a volte in mezzo al rigo o sopra il do!

Messaggiodi arwen » 19/04/2012, 8:11

ryuzaki77 ha scritto:
samuele simonetti ha scritto: parla distintamente dei due greggi

Caro Samuele, senza fare troppi voli pindarici (con relative arrampicate sugli specchi): le "altre pecore che non sono di questo ovile" non sono la grande folla (come ci sono arrivati poi? Boh!) ma semplicemente i non giudei. Il gregge è il popolo di israele, ma con l'arrivo di Gesù, vera porta del gregge, viene data la possibilità di salvezza anche ad altre pecore che non sono dell'ovile.
Tutto qui.
:)

Oh yes !!!. Vedi, come l'interpretazione di un passo può variare dal tipo di confessione religiosa che la fa?. Perchè dovrebbe essere giusta quella della wts, che cronologicamente è tra le ultime arrivate, tra le tante?. :lovebibbia:
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Master
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Messaggiodi ryuzaki77 » 19/04/2012, 13:31

arwen ha scritto:Oh yes !!!. Vedi, come l'interpretazione di un passo può variare dal tipo di confessione religiosa che la fa?. Perchè dovrebbe essere giusta quella della wts, che cronologicamente è tra le ultime arrivate, tra le tante?. :lovebibbia:

Ma è talmente chiaro, leggendo il contesto biblico, che è impossibile sbagliare. Forse per i tdg è meno evidente, perché sono stati abituati a pensare alla grande folla, ma qui Gesù sta parlando ai giudei e li definisce il gregge. E poi dice che ha altre pecore e che anche quelle deve condurre.
Ergo: tutti coloro che non sono giudei possono entrare a far parte del progetto divino.
Semplice, chiaro, senza libere interpretazioni.
Il concetto di grande folla è un enorme messa in scena, stile Codice da Vinci, dove apparentemente tutto torna ma in realtà è pura finzione.
Come quando dicono:“Felici quelli che sono d’indole mite, poiché erediteranno la terra." (matteo 5,5). Chiaro, no?
Invece non è chiaro niente, perché pochi versi prima c'è scritto:"Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli." (matteo 5,3)
Allora? Come la mettiamo? I miti finiranno sulla terra e gli indifesi finiranno in cielo? Ma che razza di divisione è?
E' chiaro che alcuni modi di dire biblici non possono e non devono essere isolati ma visti nel più ampio contesto biblico e storico.
Avatar utente
ryuzaki77
Utente Junior
 
Messaggi: 510
Iscritto il: 26/09/2009, 8:22

Per rispondere alla domanda iniziale...

Messaggiodi virtesto » 19/04/2012, 14:46

...e cioè se la Bibbia è stata scritta solamente per gli unti, secondo la WTS, per quello che so io sicuramente le Lettere di Paolo sono indirizzate agli unti, solamente a loro. Ricordo perfettamente che, specialmente nei discorsi degli oratori alle assemblee , l'oratore , quando doveva citare una Scrittura di Paolo iniziava così: "...e Paolo scrivendo agli unti di Corinto diceva...."

Io poi, ho avuto il "privilegio" di avere a casa mia per molto tempo uno che ora è forse il pezzo più grosso alla Betel di Roma e lui, per dimostrarmi che Paolo appunto scriveva agli unti, mi faceva vedere che le sue Lettere iniziavano con: " Ai Santi di..." Ho impiegato poi otto anni per riappropriami del mio cervello, aprire un buon dizionario ,leggere che "Santo" vuol dire "separato" (più altro ovviamente) e capire , da solo, che Paolo, a quei tempi, si riferiva ai credenti in generale i quali si erano "separati" dai pagani.

Però c''è l'altra bestemmia da parte della WTS: il sacrificio di Cristo riguarda solo gli unti.
virtesto
Utente Senior
 
Messaggi: 1332
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Messaggiodi Ray » 19/04/2012, 15:15

Però c''è l'altra bestemmia da parte della WTS: il sacrificio di Cristo riguarda solo gli unti.

Questa non la sapevo....ecco perché gli unti sono in aumento.... :risata: :risata:
qua urge una ricerca....ma quanti di voi sanno di questa stupidata?
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11552
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Demolizioni Torri » 19/04/2012, 15:29

Mi interessa il 3d, anche se ora nn posso soffermarmi.
Ciao Ray

Torry
Io ti conoscevo per sentito dire, ma ora i miei occhi ti vedono Gb 42,5

Demy & Torry: chi siamo
Avatar utente
Demolizioni Torri
Utente Senior
 
Messaggi: 1591
Iscritto il: 23/02/2011, 22:09

Messaggiodi Ray » 19/04/2012, 15:33

:ciao: ogni tanto ti si vede torry ,scusa torry ma tu ne sai niente che Cristo e' morto solo per i santi o unti^
ma torry tu sei mai stata tdg o demo e' mai stato?
Ray
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11552
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 19/04/2012, 15:36

Ray ha scritto:
Però c''è l'altra bestemmia da parte della WTS: il sacrificio di Cristo riguarda solo gli unti.

Questa non la sapevo....ecco perché gli unti sono in aumento.... :risata: :risata:
qua urge una ricerca....ma quanti di voi sanno di questa stupidata?

E ti sei mai chiesto perchè solo chi si sente unto prende gli emblemi?
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Per Ray......

Messaggiodi virtesto » 19/04/2012, 15:44

...la formula completa, secondo la WTS è che" il sacrificio di Cristo si applica agli unti e, per estensione , anche poi alla grande folla."

Anche R. Franz ne parla nel suo libro; il quale poi quando era in viaggio come ispettore cercava di placare la delusione e l'amarezza di tanti missionari che erano increduli di fronte a tale affermazione del CD dando loro risposte contorte. Eravamo negli anni '70. Probabilmente ora quella è diventata, come tante altre, una "vecchia verità" ma non so con quale altra è stata sostituita.

A causa di quella "verità" il CD ha alterato un versetto della Lettera di Paolo 1/Tim 2.6. Sulla TNM. Leggila. Hanno messo la parola in più "corrispondente" per dire che c'è un sacrificio" corrispondente" per gli unti ed un altro "corrispondente" per la grande folla...(!!!!!!!!!)
virtesto
Utente Senior
 
Messaggi: 1332
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Messaggiodi Ray » 19/04/2012, 16:27

Gabriella Prosperi ha scritto:
Ray ha scritto:
Però c''è l'altra bestemmia da parte della WTS: il sacrificio di Cristo riguarda solo gli unti.

Questa non la sapevo....ecco perché gli unti sono in aumento.... :risata: :risata:
qua urge una ricerca....ma quanti di voi sanno di questa stupidata?

E ti sei mai chiesto perchè solo chi si sente unto prende gli emblemi?
Gabriella

Gabriella lo so perchè solo gli unti prendono gli emblemi ,perche hanno la chiamata celeste....in pratica quando muiono vanno al cospetto di Dio,non aspettano la resurrezione.
Ma qui il problema che virtesto ha eviscerato, e' che Gesù e' morto...si e sacrificato.. per gli unti non per tutti!!
questa non la sapevo,sto facendo ricerche....sulle pubblicazioni della wt... e vi dirò- :conf: :cer:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11552
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Prossimo

Torna a Domande sulla Bibbia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici