Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

CIRO IL GRANDE: UNTO DI GEOVA A SUA INSAPUTA

Sezione dove porre domande sulla Bibbia e sulla sua interpretazione

Moderatore: Trianello

CIRO IL GRANDE: UNTO DI GEOVA A SUA INSAPUTA

Messaggiodi virtesto » 06/07/2014, 16:16

Lo spunto per questa discussione l’ho avuto leggendo un sito cammelliemoscerinidotcom@wordpress.com (Lo trovate con Google anche scrivendo solamente: cammelliemoscerini). Intendiamoci : io ho trovato solo questo spunto, per il resto scrive cose molto spassose, comunque è da guardare assolutamente e di più non dico.
Per quanto riguarda Ciro il Grande invece vi riporto subito quello che scrive Isaia 44.28:

“Colui che dice di Ciro: è il mio pastore, e tutto ciò di cui mi diletto adempirà completamente, perfino nel dire di Gerusalemme “Sarà riedificata, e del tempio: saranno gettate le sue fondamenta” Ed è fondamentale riportare anche l’inizio di Esdra:

“E nel primo anno di Ciro re di Persia, affinchè si adempisse la parola di Geova dalla bocca di Geremia, Geova destò lo spirito di Ciro così che egli fece passare un bando per tutto il suo regno e anche per iscritto dicendo:
“Ciro re di Persia ha detto questo: Geova l’Iddio dei cieli mi ha dato tutti i regni della terra ed egli stesso mi ha incaricato di edificargli una casa a Gerusalemme…chiunque fra di voi salga dunque a Gerusalemme e riedifichi la casa di Geova…”

Esdra quindi parla di un bando di Ciro o meglio l’Editto di Ciro come lo definisce la WTS nelle sue pubblicazioni. E qui sta il problema: NON esiste questo editto, esiste invece il “Cilindro di Ciro” fatto di pietra incisa in cuneiforme il quale mostra che Ciro non sapeva di essere l’Unto di Geova.

In quel cilindro Ciro cita ben dieci volte il dio babilonese Marduk ne fa una lode sdolcinata ma mai cita il dio degli ebrei. Scrive per esempio Ciro:

“Marduk, il signore grande, protettore del suo popolo, soddisfatto delle di lui buone azioni e della sua mente retta, gli ordinò di marciare contro la sua città di Babilonia, camminandogli a fianco come un vero amico” e poi ancora:” ..Marduk, il signore grande, spinse i magnanimi abitanti di Babilonia ad amarmi e io, da parte mia ero quotidianamente intendo ad adorarlo…Marduk , il signore grande mandò amichevolmente benedizioni a me, Ciro.”
C’è qualche accenno agli ebrei nel cilindro di Ciro? No. Al contrario lui parla di città come Assur ,Susa, Akkad, Eshunna, Zamban e Meturnu. C’è invece questa frase generalista che dice: “..io raccolsi pure tutti i loro abitanti e li feci ritornare alle loro abitazioni” Ecco , è da questa benevolenza generale che scaturisce anche per gli ebrei la possibilità di tornare in patria ma senza quelle solite fanfaronate scritte da Isaia ed Esdra.

Naturalmente la WTS ci mette del suo in aggiunta e, a proposito di Ciro, scrive un sacco di vaccate in Perspicacia. Dovreste veramente leggerlo. Per loro è Geova che spiana la strada a Ciro affinchè conquisti Babilonia.
Omettono invece di spiegare come mai Ciro potè entrare a Babilonia senza colpo ferire. A Babilonia il re era Nabonedo , definito anche il re pazzo, lui era un adoratore del dio Sin; ma a Babilonia si adorava il dio ufficiale, il dio Marduk; il clero di questo dio Marduk era ostile a Nabonedo per cui si mise d’accordo con Ciro per farlo entrare a Babilonia e uccidere Nabonedo.

Detto in molta sintesi prelevando informazioni dal libro “Babilonia” del noto assirologo Giovanni Pettinato, scomparso non molto tempo fa. Il tutto naturalmente riportato dalle migliaia di tavolette d’argilla ritrovate.
Se io potessi parlare a quattr’occhi con un dirigente della WTS e potessi avere una sua risposta confidenziale, se gli domandassi: “ Perché scrivete il falso nelle vostre pubblicazioni?” Mi potrebbe rispondere: “Perché lo facevano anche gli ispirati scrittori della Bibbia”

Ed è così: la religione è quella branca del “Sapere” nella quale tutti possono raccontare balle” Il problema è che molti ci credono.
virtesto
Utente Senior
 
Messaggi: 1056
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Messaggiodi Dario Piraino » 06/07/2014, 19:35

Dov'è il tasto mi piace?

10320477_10152426240457439_5173131865300776275_n.jpg
10320477_10152426240457439_5173131865300776275_n.jpg (9.96 KiB) Osservato 3210 volte
Ai miei tempi la fine era più vicina!!!


http://freeforumzone.leonardo.it/d/4595 ... sione.aspx
Dario Piraino
Nuovo Utente
 
Messaggi: 303
Iscritto il: 16/07/2009, 19:39

Messaggiodi Ray » 06/07/2014, 21:07

:ok:

Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 10995
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi deliverance1979 » 07/07/2014, 6:39

Sarà come Padre Maronno, l'uomo a cui appiopparono la santità..... :fronte: :ironico:

« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4838
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi giova65 » 08/07/2014, 8:18

Salve e buona giornata, sono l'autore di cammelliemoscerini, blog tirato in ballo in questa discussione. Il fatto che il mio blog sia stato definito "spassoso" diverte pure me, per cui non posso che ringraziare colui che ha invitato calorosamente ha visitarlo. Prima di entrare nel merito, devo anche dire, però, che tre miei studi sono stati pubblicati nel sito ufficiale (pagina italiana e inglese, autore G. Parigi) di Anatolij Fomenko http://www.chronologia.org/it/, matematico accademico russo, a cui mi lega la certezza della falsificazione della storia: lui quella universale; io quella biblica, in particolare la cronologia.
Per quanto riguarda i TdG, o gli "ineffabili" come amo definirli, ho un bel post, che da solo dà piena ragione a colui che mi ha definito spassoso. Lo linko in calce, ma sin da ora posso dire di aver dimostrato che certamente da Davide all'ultimo anno di regno di Sedecia non ne hanno azzeccate una di date, per cui tutta quanta la storia ebraica imbastita su di esse è sballata.
Ci sarebbe da aggiungere che neppure da Davide al 70 d.C. hanno scherzato, indovinando il 70 d.C. (le probabilità di sbagliarlo erano inferiori a quelle che avrebbe un maschio sano di toccarsi il naso in dieci tentativi, giusto per non essere volgari) e forse la durata del ministero pubblico di Gesù: 3 anni e mezzo.
Leggete con attenzione il link e capirete che metà Perspicacia (se usi calcoli di seconda mano e per giunta sbagliati e parli di perspicacia te le vai a cercare) è da riscrivere. http://wp.me/p3wmSI-4I
giova65
Nuovo Utente
 
Messaggi: 99
Iscritto il: 08/07/2014, 4:42

Giova65 sei il benvenuto..

Messaggiodi virtesto » 08/07/2014, 10:35

... in effetti io avevo citato il tuo sito pensando che qualcuno di questo Forum commentasse dopo averti letto. Mi fa piacere il tuo intervento.

E ora mi rivolgo ai Foristi di Infotdgeova , agli utenti senior, a quelli che pensano di saperla lunga su tutto, ai notabili del Forum, forza!! Cosa rispondiamo ora Giova65????
virtesto
Utente Senior
 
Messaggi: 1056
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Un piccolo OT..fuori onda.

Messaggiodi Ray » 08/07/2014, 18:43

giova65 ha scritto:Salve e buona giornata, sono l'autore di cammelliemoscerini, blog tirato in ballo in questa discussione. Il fatto che il mio blog sia stato definito "spassoso" diverte pure me, per cui non posso che ringraziare colui che ha invitato calorosamente ha visitarlo. Prima di entrare nel merito, devo anche dire, però, che tre miei studi sono stati pubblicati nel sito ufficiale (pagina italiana e inglese, autore G. Parigi) di Anatolij Fomenko http://www.chronologia.org/it/, matematico accademico russo, a cui mi lega la certezza della falsificazione della storia: lui quella universale; io quella biblica, in particolare la cronologia.
Per quanto riguarda i TdG, o gli "ineffabili" come amo definirli, ho un bel post, che da solo dà piena ragione a colui che mi ha definito spassoso. Lo linko in calce, ma sin da ora posso dire di aver dimostrato che certamente da Davide all'ultimo anno di regno di Sedecia non ne hanno azzeccate una di date, per cui tutta quanta la storia ebraica imbastita su di esse è sballata.
Ci sarebbe da aggiungere che neppure da Davide al 70 d.C. hanno scherzato, indovinando il 70 d.C. (le probabilità di sbagliarlo erano inferiori a quelle che avrebbe un maschio sano di toccarsi il naso in dieci tentativi, giusto per non essere volgari) e forse la durata del ministero pubblico di Gesù: 3 anni e mezzo.
Leggete con attenzione il link e capirete che metà Perspicacia (se usi calcoli di seconda mano e per giunta sbagliati e parli di perspicacia te le vai a cercare) è da riscrivere. http://wp.me/p3wmSI-4I


Dal sito ...cronologia mi ha colpito questo articolo... http://www.chronologia.org/it/
NOVITA' - Il 22 novembre, la radio Eco di Mosca ha messo in onda l'interessante programma "IL NON ULTIMO GIORNO DI POMPEI". Nel corso del programma, Boris Anatolevic Kotovic, uno dei frequentatori del nostro sito, ha illustrato le ricerche di Andreas Curilov, uno studioso che dimostro' che l'eruzione del Vesuvio responsabile della distruzione di Pompei ed Ercolano, avvenne non nel I secolo d. C., come ritengono gli storici, ma nel 1631, cioe' circa 400 anni fa. La datazione 1631 contraddice la cronologia di Scaligero, ma concorda perfettamente con la Nuova Cronologia. Proprio questo anno fu indicato da A. Fomenko come data tra le piu' probabili della distruzione di Pompei ed Ercolano.
:boh:

Interessante... Quindi se ho compreso bene ,per 1500 anni il sito archeologico era alla luce del sole o semi coperto,non furono abbattute mura da quello che restava dai tempi di Roma per far spazio a costruzioni nuove ma fu invece tutto intorno edificato,per essere coperto da ceneri e lapilli nel 1600... :conf:

Comunque la data del 1631 e comunque una data delle innumerevoli date delle eruzioni del Vesuvio..

Gli studi condotti sul complesso Somma-V. hanno rivelato che negli ultimi 25.000 anni si possono riconoscere tre principali cicli magmatici. Il primo, da 25.000 a 11.500 anni fa, fu caratterizzato dall’emissione di lave sottosature e di piroclastiti ricche in potassio. Un lungo periodo di riposo, interessato solo dalle eruzioni pliniane di Lagno Amendolara (11.400 anni fa ca.) e Mercato (8000 anni fa), separa il primo ciclo dal secondo. Quest’ultimo, che è compreso tra 7900 anni fa e il 79 d.C., fu caratterizzato da tre eruzioni pliniane, da lunghi periodi di riposo e da una serie di eventi eruttivi minori. Il magma eruttato durante questo lasso di tempo era di composizione da tefritica a fonolitica. Il terzo e ultimo ciclo si estende dal 79 d.C. al 1944 (data dell’ultima eruzione); questo periodo è stato caratterizzato da una serie di eruzioni subpliniane, dal 472 al 1631, e da attività stromboliana con emissione di lave, dal 1631 al 1944.

http://www.treccani.it/enciclopedia/vesuvio/

:help:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 10995
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Giova65 mi dispiace...

Messaggiodi virtesto » 09/07/2014, 16:18

..hai avuto un solo commento e, per di più negativo. Perché vedi, quel Fomenko che tu citi e che ha scritto quella poderosa cronologia era considerato un eccellente matematico poi, dopo che scrisse quella cronologia , viene definito uno Pseudo-Scienziato. (Wiki...)

Noi qui in Italia avevamo un discreto semitista, Biglino si chiama, traduceva per le "Edizioni Paoline" ; poi, purtroppo, a furia di leggere e tradurre Ezechiele, si convinse che Ezechiele era in contatto con extra-terrestri arrivati qui sulla terra con gli U.F.O. Ha sclerato.

Ripetendoti cose già dette e che tu conosci , prendi gli archeologi per esempio e la datazione con radio-carbonio sui reperti, non si sono mai accorti della disgressione di secoli? Come fai a conciliare le datazioni della civiltà Islamica, Indiana, cinese, giapponese con la vostra cronologia? Ci sono tanti incroci di avvenimenti persone fra l'occidente e quelle civiltà. Come si fa a pensare che tutti in Europa si sono messi tutti d'accordo per una finta datazione? E tutti i reperti che abbiamo dall'antico Egitto, epoca romana, come spieghi le differenze nei vari metalli usati nelle distinte epoche, le armature diverse, le imbarcazioni diverse di stile? Poi ci sarebbe da parlare della tua convinzione che la Gematria sia una scienza esatta con la quale tutto quadra. Ma lasciamo perdere.

Proporzione aritmetica: la tua cronologia (Fomenko compreso) sta alla realtà storica COME il 'fatto' che le Torri Gemelle di N.Y. siano state abbattute da un complotto Made in USA.
virtesto
Utente Senior
 
Messaggi: 1056
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Messaggiodi giova65 » 09/07/2014, 16:55

virtesto ha scritto:..hai avuto un solo commento e, per di più negativo. Perché vedi, quel Fomenko che tu citi e che ha scritto quella poderosa cronologia era considerato un eccellente matematico poi, dopo che scrisse quella cronologia , viene definito uno Pseudo-Scienziato. (Wiki...)

Noi qui in Italia avevamo un discreto semitista, Biglino si chiama, traduceva per le "Edizioni Paoline" ; poi, purtroppo, a furia di leggere e tradurre Ezechiele, si convinse che Ezechiele era in contatto con extra-terrestri arrivati qui sulla terra con gli U.F.O. Ha sclerato.

Ripetendoti cose già dette e che tu conosci , prendi gli archeologi per esempio e la datazione con radio-carbonio sui reperti, non si sono mai accorti della disgressione di secoli? Come fai a conciliare le datazioni della civiltà Islamica, Indiana, cinese, giapponese con la vostra cronologia? Ci sono tanti incroci di avvenimenti persone fra l'occidente e quelle civiltà. Come si fa a pensare che tutti in Europa si sono messi tutti d'accordo per una finta datazione? E tutti i reperti che abbiamo dall'antico Egitto, epoca romana, come spieghi le differenze nei vari metalli usati nelle distinte epoche, le armature diverse, le imbarcazioni diverse di stile? Poi ci sarebbe da parlare della tua convinzione che la Gematria sia una scienza esatta con la quale tutto quadra. Ma lasciamo perdere.

Proporzione aritmetica: la tua cronologia (Fomenko compreso) sta alla realtà storica COME il 'fatto' che le Torri Gemelle di N.Y. siano state abbattute da un complotto Made in USA.
La mia citazione di Fomenko voleva essere in topic con lo spirito del forum (cosa che non mi sembra siano i vostri interventi).
Infatti, seppur il lavoro di Fomenko si presti a critiche (paradossalmente pure il link sulla WT gli dà torto), è pur sempre uno dei più grandi matematici, per cui avendo egli revisionato il mio lavoro sui sincronismi (roba esclusivamente matematica) credo ci si possa fidare del suo giudizio, perchè io non ho proposto a voi e a lui un mio castello di co-reggenze (cosa che richiederebbe anche conoscenze storiche e bibliche), ma solo dimostrato che i conti del Dtr. sono (stati) corrotti, cioè sono sbagliati e dunque, non essendosene accorta, la WT dovrebbe riscrivere almeno un terzo di Perspicacia. Il mio è un giudizio pesante, ma che si avvale del parere favorevole di un matematico accademico russo. Chi più di lui può esprimere un parere autorevole sull'esattezza o meno di alcuni conti?
giova65
Nuovo Utente
 
Messaggi: 99
Iscritto il: 08/07/2014, 4:42

Messaggiodi deliverance1979 » 10/07/2014, 7:48

giova65 ha scritto:Il mio è un giudizio pesante, ma che si avvale del parere favorevole di un matematico accademico russo. Chi più di lui può esprimere un parere autorevole sull'esattezza o meno di alcuni conti?


Mah, per un'algebra di base cosi elementare mi sembra anche troppo scomodare un matematico russo, è come far tinteggiare una casa di bianco da Michelangelo..... :ironico: :ironico: :ironico:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4838
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi giova65 » 15/05/2016, 14:26

Io credo che la domanda di fondo è: chi è Ciro? La risposta sembra ovvia tale è la sua popolarità. Tuttavia, a ben guardare, non lo è e apre scenari inquietanti. Il caro domingo7 può illustrarvi quelli relativi alla lettera, tutt'altro che pacifica. Io, se permettete, quelli relativi al numero. Iniziamo col dire che già di per sè la faccenda è stata impugnata da Newton, che ha bollato la cronologia tolemaica come truffa, quando quella stessa cronologia uniforma quella neo-babilonese. C'è un precedente illustre, insomma.
Dal canto mio ho 1500 anni (potrei spingermi fino all'AM, ma sarebbe di troppo) che indicano Ciro come pura invenzione e in ogni caso come totalmente ingiustificabile nell'ottica di una cronologia biblica, in particolare quella relativa all'esilio. Ma c'è una nota molto precisa di cui sono venuto a conoscenza proprio grazie al sito di domingo7, una nota di G. Flavio che indica 210 anni tra Isaia e Ciro. Il conto in fondo è semplice, poichè il ministero del profeta inizia alla morte di Ozia/Azaria; mentre finisce con la lettura del libro profetico da parte di Ciro, il quale prende subito provvedimenti in favore degli ebrei, cioè la ricostruzione del tempio.
Adesso basta sottrarre 210 anni dalla morte di Ozia e vedere in quale anno utile cadiamo. Se assumiamo le date ufficiali della morte e dell'editto di Ciro (primo provvedimento utile agli ebrei) i conti non tornano e la nota di Flavio risulta incomprensibile, sbagliata. Ma è Così? No, non è così, infatti qualora assumessimo la cronologia biblica quei conti tornano a meraviglia, solo che non risulta Ciro, ma Artaserse e dunque quel Ciro , come può ben spiegare domingo, altro non è che un appellativo regale.
Illustro brevemente i mie conti: io calcolo la morte di Ozia - e questo da circa una ventina d'anni- nel 674 a.C. Tale anno non segna solo la morte del re , ma anche l'inizio del ministero d'Isaia (Is 6,1). Adesso non rimane che togliere 210 annni e vedere dove cadiamo, cioè nel 464 a.C., che da sempre io considero il settimo di Artaserse, quando cioè secondo Esdra ritornano i leviti e Esdra stesso proprio per riedificare il tempio, quello stesso tempio che è l'oggetto del provvedimento di "Ciro". Come vedete assumendo la cronologia biblica i conti sono perfetti, solo che emerge Artaserse e non Ciro, il quale risulterebbe, almeno stando ai numeri, solo un appellativo.
Se permette, a favore di coloro che sono interessati all'argomento, linko il post che ho scritto in merito, perchè contiene altre informazioni che non ho riportate qui per brevità
https://cammelliemoscerinidotcom.wordpr ... la-storia/
giova65
Nuovo Utente

Messaggi: 41
Iscritto il: 08/07/2014, 4:42
Top
Visualizza ultimi messaggi: Ordina per Vai
Rispondi al messaggio
giova65
Nuovo Utente
 
Messaggi: 99
Iscritto il: 08/07/2014, 4:42

Messaggiodi polymetis » 16/05/2016, 20:31

Quando leggo le profezie dei Testimoni di Geova mi viene in mente la frase che disse Calvino, opponendosi a Sebastiano Castellione, per giustificare il rogo dell'eretico Michele Serveto: gli eretici vanno estirpati perché le loro sciocchezze sono un'offesa alla gloria di Dio.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Quixote » 16/05/2016, 21:04

Sempre uguali voi cattolici: nostalgici di roghi, inquisizioni, libri proibiti. Ma alla fin fine, pensando ai TdG, l’idea di certi mezzucci politicamente scorretti, m’intriga assai. Eddai, che è la volta che ci denunciano alla polizia postale per incitamento alla violenza.

:ironico: :ironico: :ironico:
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3945
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi polymetis » 17/05/2016, 8:03

Sono la persona più aperta del mondo: qui ho addirittura elogiato un calvinista, anzi, l'eresiarca dei calvinisti. :ironico:
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi nello80 » 17/05/2016, 8:31

deliverance1979 ha scritto:Sarà come Padre Maronno, l'uomo a cui appiopparono la santità..... :fronte: :ironico:



:risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata:
Nel buio totale una voce d'uomo mi disse: "Vieni verso di me, non voglio farti del male...", ma io accesi un cerino e vidi ch'ero sul margine di un precipizio, e l'uomo che mi parlava era, invece, dalla parte opposta...

Presentazione
Avatar utente
nello80
Utente Senior
 
Messaggi: 1745
Iscritto il: 19/09/2013, 21:43

carissimi foristi

Messaggiodi domingo7 » 17/05/2016, 8:34

carissimi

fare delle ipotesi nuove mi pare utile, visto che ormai su Ciro gli studiosi sembrano fossilizzati ed arroccati su due posizioni estreme ma poco probabili (la Bibbia è tutta una fuffa oppure Isaia ci vedeva benissimo e conosceva il nome di Ciro due secoli prima)

Visto che un forista richiama una mia paginetta, mi permetto di intervenire senza voler insegnare nulla a nessuno.

La mia ipotesi è molto banale e penso che l'equivoco di una traduzione diplomatica di Adon Messiah con Kuros Kristos prodotta magari in greco per imbonire Ciro (che quasi sicuramente non conosceva l'ebraico) abbia fruttato molto bene e sia stata conservata ed accreditata con tutte le successive ritraduzioni in ebraico (del tipo Koresh Messiah)

Insomma agli ebrei il passaggio Adonay = Kuros rese bene perché Kuros oltre ad essere la forma arcaica di Kurios (Signore) era pure il nome proprio di Ciro e in questo senso convenne loro tenere duro difendendo a spada tratta la tesi che Isaia .....conobbe perfino il nome del liberatore ....

Lusingato, l'imperatore Ciro calò le brache e fece ampie concessioni non solo al popolo ebraico ma pure al suo Dio, che tante attenzioni e benevolenze sembrava avergli riservate .....

La cosa dovette sembrare tanto provvidenziale ed insperata che gli stessi ebrei, convinto Ciro, finirono per autoconvincersi pure loro dei poteri eccezionali di Isaia che, probabilmente vedeva il futuro ma sicuramente non in modo così preciso, inciso e dettagliato ....
Presentazione

Ma come si conviene a dei santi, né fornicazione, né alcuna impurità, né avarizia, sia neppur nominata fra voi; né disonestà, né buffonerie, né facezie scurrili, che son cose sconvenienti; ma piuttosto, rendimento di grazie [Efesini 5,3-4]
Avatar utente
domingo7
Utente Senior
 
Messaggi: 2111
Iscritto il: 21/07/2009, 18:06
Località: Chiavari (Ge)

Messaggiodi giova65 » 17/05/2016, 11:19

domingo7 ha scritto:carissimi

fare delle ipotesi nuove mi pare utile, visto che ormai su Ciro gli studiosi sembrano fossilizzati ed arroccati su due posizioni estreme ma poco probabili (la Bibbia è tutta una fuffa oppure Isaia ci vedeva benissimo e conosceva il nome di Ciro due secoli prima)

Visto che un forista richiama una mia paginetta, mi permetto di intervenire senza voler insegnare nulla a nessuno.

La mia ipotesi è molto banale e penso che l'equivoco di una traduzione diplomatica di Adon Messiah con Kuros Kristos prodotta magari in greco per imbonire Ciro (che quasi sicuramente non conosceva l'ebraico) abbia fruttato molto bene e sia stata conservata ed accreditata con tutte le successive ritraduzioni in ebraico (del tipo Koresh Messiah)

Insomma agli ebrei il passaggio Adonay = Kuros rese bene perché Kuros oltre ad essere la forma arcaica di Kurios (Signore) era pure il nome proprio di Ciro e in questo senso convenne loro tenere duro difendendo a spada tratta la tesi che Isaia .....conobbe perfino il nome del liberatore ....

Lusingato, l'imperatore Ciro calò le brache e fece ampie concessioni non solo al popolo ebraico ma pure al suo Dio, che tante attenzioni e benevolenze sembrava avergli riservate .....

La cosa dovette sembrare tanto provvidenziale ed insperata che gli stessi ebrei, convinto Ciro, finirono per autoconvincersi pure loro dei poteri eccezionali di Isaia che, probabilmente vedeva il futuro ma sicuramente non in modo così preciso, inciso e dettagliato ....
Carissimo domingo, non solo trovo la tua ricostruzione interessante, ma credo che molto probabilmente hai colto nel segno, sebbene forse ti sia sfuggito un punto cruciale. Ciro(Artaserse non prende un generico provvedimento in favore degli Ebrei, ma come tu stesso riporti citando Flavio, quelle misure furono prese in favore del tempio: questo è il provvedimento utile, il tempio.
La cronologia ufficiale mi pare che collochi tale atto circa il 530 a.C., ma dimentica che in Esdra si legge che solo nel VII° di Arataserse rientrano i leviti ed Esdra stesso proprio con il compito di riedificare il tempio. Il problema che adesso si pone è datarlo quel settimo anno. La data del primo anno di regno di A.serse è fluida, perchè oscilla tra il 465 a.C. e il 475 a.C., per cui credo sia ammissibile il mio 471 a.C. che fa del settimo anno il 464 a.C. Non sto a tirare in ballo il Seder, perchè è sufficiente citare Giovanni e i 46 anni di cui parla l'apostolo per la ricostruzione del tempio, giustificati in malo modo con i lavori erodiani che riguardarono l'area del tempio.
Il problema che si pone è che Giovanni non usa ieros per quei lavori, ma naos, cioè a dire che 46 anni occorsero per il sancta sancoturm, le cui dimensioni non giustificano assolutamente così tanto tempo e l'unica via per dare un senso alla nota giovannea è proprio l'editto di A.Serse che bloccò i lavori al tempio, come leggiamo in Esdra. E' così che un lavoretto di qualche anno (G. Flavio parla appunto di 18 mesi) divenne una tela di Penelope di quasi 50 anni
E' importante comprendere questo perchè è l'unico modo per ricostruire la cronologia del tempio post esilico e per comprendere la nota giovannea, la quale infatti, calcoli alla mano, cioè tolti 46 anni al 464 a.C. di cui parlavamo, permette d'individuare esattamente il "sesto di Dario" (Esd. 8,15) secondo, cioè il 418 a.C. anno della dedicazione (sono gli storici che datano 418 a.C., indicando il primo anno di Dario II nel 424 a.C.).
La domanda che si pone è come possa emergere così tanta precisione sostituendo Artaserse a Ciro, proprio laddove richiede la nota di Flavio, cioè la cronologia del secondo tempio.
Chiedo scusa per le note e l'uso dei caratteri italiani, ma vado di fretta (il link nel mio precedente post spiega tutto)
giova65
Nuovo Utente
 
Messaggi: 99
Iscritto il: 08/07/2014, 4:42

Messaggiodi Wyclif » 17/05/2016, 13:33

polymetis ha scritto:Quando leggo le profezie dei Testimoni di Geova mi viene in mente la frase che disse Calvino, opponendosi a Sebastiano Castellione, per giustificare il rogo dell'eretico Michele Serveto: gli eretici vanno estirpati perché le loro sciocchezze sono un'offesa alla gloria di Dio.





:ok: :ok: :ok:

Per eretici sono coloro che vanno contro la parola di Dio, il Corpo Direttivo dei TdG si potrebbero ben definire Eretici !
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1536
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22


Torna a Domande sulla Bibbia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici