Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Satana aveva ragione su Giobbe?

Sezione dove porre domande sulla Bibbia e sulla sua interpretazione

Moderatore: Trianello

Satana aveva ragione su Giobbe?

Messaggiodi janquarius » 21/06/2016, 18:12

In questo momento mi sto ricordando la storia biblica di Giobbe. Da quel che mi ricordo Giobbe era arrabbiato con Dio ma fino ad un certo punto, finché non ebbe un dialogo diretto con questo. Dopo di che Dio lo ha rimproverato per la sua iniquità (per usare un termine biblico) questo si è pentito. Poi ovviamente Dio li ha restituito il doppio di tutto ciò che Satana gli aveva tolto (con il consenso di Dio).

Cosa disse Satana a Dio:
Giobbe 1:11
Ma stendi un po' la tua mano, tocca quanto egli possiede, e vedrai se non ti rinnega in faccia».


Pongo la domanda a voi: Giobbe nel corso di tutto ciò che gli era accaduto, dopo tutto quel che perse, ha mai rinnegato(tradito) Dio? Per come la vedo io, mi sembra che l'abbia fatto e non solo una volta. Alla fine ovviamente si pente e ottiene tutto ciò che ha perso. Come mai ottiene tutto ciò che ha perso, perché ha dimostrato la propria fedeltà a Dio, perché Dio ha avuto pietà di lui? E allora dove va a finire l'accusa di Satana citata sopra?
Immagine
Avatar utente
janquarius
Nuovo Utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 26/10/2015, 14:34
Località: Bologna

Messaggiodi Romagnolo » 21/06/2016, 18:36

Si anche io ci ho pensato a volte,...diciamo però che Giobbe non ha ..mandato direttamente Dio a quel paese, ha solo dichiarato di non meritare minimamente da Dio tutti i mali che gli sono capitati.
Insomma..direi che stiamo proprio lì lì sul filo del rasoio, tutto dipende da come vogliamo interpretare la reazione di Giobbe.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4917
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Socrate69 » 21/06/2016, 18:39

Vi è un incoerenza più palese (trà tante altre) secondo me.
Se "tutta la Scrittura è ispirata", com'è che l'episodio di Giobbe contraddice Giacomo 1: 13 "Quando è nella prova, nessuno dica: “Sono provato da Dio”. Poiché con i mali Dio non può essere provato né egli stesso prova alcuno." ?
Dio, che concede carta bianca al Diavolo per tentare Giobbe, è altrettanto colpevole di tutto il male e le sofferenze inflittogli.
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3696
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi janquarius » 21/06/2016, 19:00

Socrate69 ha scritto:Vi è un incoerenza più palese (trà tante altre) secondo me.
Se "tutta la Scrittura è ispirata", com'è che l'episodio di Giobbe contraddice Giacomo 1: 13 "Quando è nella prova, nessuno dica: “Sono provato da Dio”. Poiché con i mali Dio non può essere provato né egli stesso prova alcuno." ?
Dio, che concede carta bianca al Diavolo per tentare Giobbe, è altrettanto colpevole di tutto il male e le sofferenze inflittogli.

Anche qui, come dice Romagnolo, è una questione di interpretazione. Il punto è proprio questo: noi umani pensiamo che sia colpa di Dio se c'è male nel mondo, se ha permesso a Satana di far soffrire Giobbe. Ma come dicono molti credenti: proprio per la nostra natura limitata non riusciamo a comprendere ciò che Dio fa e sopratutto perché lo fa o permette che qualcosa sia fatto.

Stando al racconto dei tdg, lo fa perché deve dimostrare a Satana la devozione da parte di Giobbe. Sembra quasi che Dio stesso ponga speranza in Giobbe e che questo rimanga fedele nonostante tutto. Allora sorge la domanda: Dio è onnipotente? E se lo è, perché permette a Satana di provocarlo? Perché deve dimostrargli per forza che gli esseri umani hanno fede in lui?
Immagine
Avatar utente
janquarius
Nuovo Utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 26/10/2015, 14:34
Località: Bologna

Messaggiodi janquarius » 21/06/2016, 19:09

janquarius ha scritto:Stando al racconto dei tdg, lo fa perché deve dimostrare a Satana la devozione da parte di Giobbe. Sembra quasi che Dio stesso ponga speranza in Giobbe e che questo rimanga fedele nonostante tutto. Allora sorge la domanda: Dio è onnipotente? E se lo è, perché permette a Satana di provocarlo? Perché deve dimostrargli per forza che gli esseri umani hanno fede in lui?


Per quel che mi hanno spiegato i tdg, l'accusa di Satana non è rivolta solo a Giobbe ma sopratutto a Dio stesso. Dio non può essere un tiranno, quindi lascia a Satana e a tutti gli angeli il libero arbitrio, come anche agli esseri umani. Se Dio distruggesse Satana, ci sarebbe un'incoerenza nella sua natura.

Ora ditemi se i tdg mi hanno confuso.. :conf:
Immagine
Avatar utente
janquarius
Nuovo Utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 26/10/2015, 14:34
Località: Bologna

Messaggiodi janquarius » 21/06/2016, 19:10

Socrate69 ha scritto:Vi è un incoerenza più palese (trà tante altre) secondo me.
Se "tutta la Scrittura è ispirata", com'è che l'episodio di Giobbe contraddice Giacomo 1: 13 "Quando è nella prova, nessuno dica: “Sono provato da Dio”. Poiché con i mali Dio non può essere provato né egli stesso prova alcuno." ?

Beh, sull'incoerenza della bibbia ti dò ragione, manco io capisco alcuni passi. Da una parte leggi una cosa, dall'altra ne leggi un'altra. E' per questo che non riesco a capirla.
Immagine
Avatar utente
janquarius
Nuovo Utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 26/10/2015, 14:34
Località: Bologna

Messaggiodi Socrate69 » 21/06/2016, 19:23

E che dire del fatto che Dio ordina a Satana di non ammazzare Giobbe, ma permette che strage sia fatta di tutti i suoi figli e tutti gli animali che possedeva ?
...
Per quanto tempo si continuerà ancora a giustificare Dio, per quanto possa esistere ?
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3696
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi janquarius » 21/06/2016, 20:20

Socrate69 ha scritto:E che dire del fatto che Dio ordina a Satana di non ammazzare Giobbe, ma permette che strage sia fatta di tutti i suoi figli e tutti gli animali che possedeva ?
...
Per quanto tempo si continuerà ancora a giustificare Dio, per quanto possa esistere ?

Il punto sta proprio lì, nel comprendere le azioni di Dio. Se lo chiedi a me, sicuramente non ti saprei dare una risposta... ma solo una mia opinione.
Immagine
Avatar utente
janquarius
Nuovo Utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 26/10/2015, 14:34
Località: Bologna

Messaggiodi Panacca » 21/06/2016, 21:37

Se fosse come nel Film una poltrona per due!?!?!

una scommessa!
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1385
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Socrate69 » 21/06/2016, 21:48

janquarius ha scritto:
Socrate69 ha scritto:E che dire del fatto che Dio ordina a Satana di non ammazzare Giobbe, ma permette che strage sia fatta di tutti i suoi figli e tutti gli animali che possedeva ?
...
Per quanto tempo si continuerà ancora a giustificare Dio, per quanto possa esistere ?

Il punto sta proprio lì, nel comprendere le azioni di Dio. Se lo chiedi a me, sicuramente non ti saprei dare una risposta... ma solo una mia opinione.

E cosa si deve comprendere, secondo la tua opinione, di un dio che lascia una sua creatura innocente in preda a un'altra personaggio che sà che non avrà nessun pietà della vittima, infine solo per pavoneggiarsi, per soddisfare il proprio ego ?
E ad oggi, chi l'ha avuta vinta più di tutti ? Geova o Satana ? A cosa sarà servita questa prova, che sà più di leggenda che di storia vissuta, dato che la stragrande maggioranza è schierata dalla parte di Satana ? (sempre secondo la dottrina geovista)

E perché si dovrebbe dare così tanto risalto a scritti che fanno propaganda per un unica religione, il giudaismo ?
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3696
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Panacca » 21/06/2016, 21:54

Ma a Voi convince questa storia della Contesa!?!?!

se arriva uno e dice: Tuo figlio ti serve per tornaconto, scuojamolo vivo e vedi se non ti rinnega!!!!

uno quale Padre che fa?!?!

mah!!!!
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1385
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi MatrixRevolution » 21/06/2016, 21:55

Per quanto mi riguarda il racconto di Giobbe è un'allegoria e rielaborazione ebraica del più antico racconto sumerico del "giusto sofferente: Un uomo e il suo dio" risalente almeno al 2000 A.C.
Qui il testo sumerico del racconto: http://etcsl.orinst.ox.ac.uk/cgi-bin/et ... t=c.5.2.4#

Quindi la diatriba non è teologica ma sulla cultura dell'epoca.
Iscriviti al gruppo: Testimoni di Geova su Facebook
Avatar utente
MatrixRevolution
Responsabile Tecnico del Forum
 
Messaggi: 1588
Iscritto il: 14/06/2009, 18:42
Località: Roma

Messaggiodi janquarius » 21/06/2016, 22:00

Socrate69 ha scritto:E cosa si deve comprendere, secondo la tua opinione, di un dio che lascia una sua creatura innocente in preda a un'altra personaggio che sà che non avrà nessun pietà della vittima, infine solo per pavoneggiarsi, per soddisfare il proprio ego ?
E ad oggi, chi l'ha avuta vinta più di tutti ? Geova o Satana ? A cosa sarà servita questa prova, che sà più di leggenda che di storia vissuta, dato che la stragrande maggioranza è schierata dalla parte di Satana ? (sempre secondo la dottrina geovista)

E perché si dovrebbe dare così tanto risalto a scritti che fanno propaganda per un unica religione, il giudaismo ?

Probabilmente Dio (se esiste) è un'entità che si nutre della nostra energia espressa in forma di fede, e senza questa non può sconfiggere il male. Tutto qui. Ovviamente mi esprimo fuori dai canoni biblici.
Immagine
Avatar utente
janquarius
Nuovo Utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 26/10/2015, 14:34
Località: Bologna

Messaggiodi janquarius » 21/06/2016, 22:05

Panacca ha scritto:Ma a Voi convince questa storia della Contesa!?!?!

se arriva uno e dice: Tuo figlio ti serve per tornaconto, scuojamolo vivo e vedi se non ti rinnega!!!!

uno quale Padre che fa?!?!

mah!!!!

Teoricamente un religioso (non solo tdg) ti direbbe che anche Dio è un suo lontano parente.
Immagine
Avatar utente
janquarius
Nuovo Utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 26/10/2015, 14:34
Località: Bologna

Messaggiodi Socrate69 » 21/06/2016, 22:18

Non mi è nuovo questo tuo pensiero, ma per quanto mi riguarda, un dio onnipotente e onnisapiente avrebbe da tempo eliminato il male, e comunque se una entità (come dici), dovesse esistere, non sarebbe di certo quel dio despota descritto nei libri della bibbia.
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3696
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi janquarius » 21/06/2016, 22:30

Socrate69 ha scritto:Non mi è nuovo questo tuo pensiero, ma per quanto mi riguarda, un dio onnipotente e onnisapiente avrebbe da tempo eliminato il male, e comunque se una entità (come dici), dovesse esistere, non sarebbe di certo quel dio despota descritto nei libri della bibbia.

Nei libri viene descritto in vari modi, non solo come despota ma anche come amorevole e onnipotente (come dici). Perché non ha eliminato il male? Forse perché sempre più persone si avventurano nell'adorare il Dio Denaro, e ca..i vari.. Giustamente quest'essere spirituale non ha abbastanza approvazione umana per eliminare il male. Io mi dò questa risposta.
Immagine
Avatar utente
janquarius
Nuovo Utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 26/10/2015, 14:34
Località: Bologna

Messaggiodi VictorVonDoom » 22/06/2016, 12:32

janquarius ha scritto:
Socrate69 ha scritto:Non mi è nuovo questo tuo pensiero, ma per quanto mi riguarda, un dio onnipotente e onnisapiente avrebbe da tempo eliminato il male, e comunque se una entità (come dici), dovesse esistere, non sarebbe di certo quel dio despota descritto nei libri della bibbia.

Nei libri viene descritto in vari modi, non solo come despota ma anche come amorevole e onnipotente (come dici). Perché non ha eliminato il male? Forse perché sempre più persone si avventurano nell'adorare il Dio Denaro, e ca..i vari.. Giustamente quest'essere spirituale non ha abbastanza approvazione umana per eliminare il male. Io mi dò questa risposta.


Descrivere è una cosa... ma alla fine contano le azioni.

Per una questione di "buon nome della famigghia" ha permesso e continua a permettere a miliardi di persone, bambini inclusi, di soffrire e morire. Ha ordinato genocidi. Ha tollerato schiavitù, incesti, stupri. Esigeva continui sacrifici di animali, centinaia e centinaia di povere bestie sgozzate e macellate senza motivo.
Questo è il dio della bibbia.
Non credo nella bibbia, ma se dio voleva presentarsi tramite questo libro... no grazie!

"Quando Clinton chiese a Berlusconi cosa ne pensasse di Mussolini, lui rispose: "Ha fatto delle cose buone"! Ma dico, se neanche di Mussolini si può parlar male, ma che deve fare uno perché si possa parlarne male? Deve stuprare le capre in via Frattina? Che deve fare? Dice "Ha fatto delle cose buone", certamente: anche Adolf Hitler o Stalin, un ponte, una strada l'avranno fatta! Anche il Mostro di Firenze l'avrà detto "Buongiorno" a qualcuno qualche volta. Sarebbe come se io invitassi un elettricista a casa, no?. Dico: "Scusi, mi rifà l'impianto?". "Prego". Quello mi rifà l'impianto, fatto bene, nel frattempo mi tromba la moglie, mi sventra la figlia, mi violenta la cognata, mi stupra il nonno. Dico: "Oh, ma questo è matto!". "No, però ha fatto delle cose buone: guarda che impianto." (Cit. Benigni)
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1486
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi janquarius » 22/06/2016, 21:11

VictorVonDoom ha scritto:Descrivere è una cosa... ma alla fine contano le azioni.

Per una questione di "buon nome della famigghia" ha permesso e continua a permettere a miliardi di persone, bambini inclusi, di soffrire e morire. Ha ordinato genocidi. Ha tollerato schiavitù, incesti, stupri. Esigeva continui sacrifici di animali, centinaia e centinaia di povere bestie sgozzate e macellate senza motivo.
Questo è il dio della bibbia.
Non credo nella bibbia, ma se dio voleva presentarsi tramite questo libro... no grazie!

"Quando Clinton chiese a Berlusconi cosa ne pensasse di Mussolini, lui rispose: "Ha fatto delle cose buone"! Ma dico, se neanche di Mussolini si può parlar male, ma che deve fare uno perché si possa parlarne male? Deve stuprare le capre in via Frattina? Che deve fare? Dice "Ha fatto delle cose buone", certamente: anche Adolf Hitler o Stalin, un ponte, una strada l'avranno fatta! Anche il Mostro di Firenze l'avrà detto "Buongiorno" a qualcuno qualche volta. Sarebbe come se io invitassi un elettricista a casa, no?. Dico: "Scusi, mi rifà l'impianto?". "Prego". Quello mi rifà l'impianto, fatto bene, nel frattempo mi tromba la moglie, mi sventra la figlia, mi violenta la cognata, mi stupra il nonno. Dico: "Oh, ma questo è matto!". "No, però ha fatto delle cose buone: guarda che impianto." (Cit. Benigni)

Intanto permettere che qualcosa sia fatto non include una responsabilità. Se io (come anche te e gran parte del mondo occidentale) permetto che continuino a soffrire i bambini in Africa e in altre parti del mondo (perché sono complice di questo sistema capitalista) non vuol dire che è stata necessariamente una mia scelta e non significa che in quanto essere umano posso cambiare qualcosa. La colpa qui non è di Dio (se vuoi chiamarlo così) ma solo nostra. Nostra non vuol dire tua o mia in particolare ma di tutta l'umanità e finché non lo si comprenderà continueremmo ad essere ciechi e sordi.
Ti sembrerà strano ma non sono molto convinto della bontà di Dio, almeno non quella descritta nella bibbia, o meglio, di quell'entità spirituale che si nutre di energia (per poter cambiare qualcosa) .. cerco solo di comprendere togliendo il lato emotivo dal mio ragionamento e lasciando la logica. A mio parere sono proprio le emozioni a sviare l'essere umano dalla comprensione dell'incomprensibile. Ma se qualcosa non è comprensibile alla nostra mente e non è tollerabile dalla nostra empatia, non vuol dire necessariamente che non esiste. Eppure gli esseri umani per centinaia di anni hanno continuato a negare l'incomprensibile (molte cose che oggi accettiamo come ovvie).
Immagine
Avatar utente
janquarius
Nuovo Utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 26/10/2015, 14:34
Località: Bologna

Messaggiodi VictorVonDoom » 23/06/2016, 8:13

janquarius ha scritto:Intanto permettere che qualcosa sia fatto non include una responsabilità. Se io (come anche te e gran parte del mondo occidentale) permetto che continuino a soffrire i bambini in Africa e in altre parti del mondo (perché sono complice di questo sistema capitalista) non vuol dire che è stata necessariamente una mia scelta e non significa che in quanto essere umano posso cambiare qualcosa. La colpa qui non è di Dio (se vuoi chiamarlo così) ma solo nostra. Nostra non vuol dire tua o mia in particolare ma di tutta l'umanità e finché non lo si comprenderà continueremmo ad essere ciechi e sordi.
Ti sembrerà strano ma non sono molto convinto della bontà di Dio, almeno non quella descritta nella bibbia, o meglio, di quell'entità spirituale che si nutre di energia (per poter cambiare qualcosa) .. cerco solo di comprendere togliendo il lato emotivo dal mio ragionamento e lasciando la logica. A mio parere sono proprio le emozioni a sviare l'essere umano dalla comprensione dell'incomprensibile. Ma se qualcosa non è comprensibile alla nostra mente e non è tollerabile dalla nostra empatia, non vuol dire necessariamente che non esiste. Eppure gli esseri umani per centinaia di anni hanno continuato a negare l'incomprensibile (molte cose che oggi accettiamo come ovvie).


Non sarai TdG ma, perdonami, fai gli stessi ragionamenti incoerenti.

"Intanto permettere che qualcosa sia fatto non include una responsabilità.". Niente di più falso!!! Anche nel nostro ordinamento penale esiste il reato di omissione di soccorso

"Al secondo comma del suddetto articolo l'omissione penalmente rilevante è quella di non prestare assistenza o di dare avviso all'autorità di aver trovato un corpo umano che sembri inanimato ovvero una persona ferita o che necessiti assistenza. Le aggravanti di tale norma penale derivano da eventuali lesioni personali: la pena è aumentata ex art. 64 c.p. se dal comportamento omissivo colpevole derivano lesioni, mentre nel caso di morte del soggetto in pericolo la pena è raddoppiata."

E qui stiamo parlando di un'ipotetica entità che fa le magie con uno schiocco di dita. Quindi lasciamo perdere la baggianata del "permettere non implica responsabilità". Se tu vedi un bimbo che sta per attraversare la strada, sta per essere messo sotto da un auto, potresti impedirlo e te ne sbatti... non sei QUANTO MENO MORALMENTE RESPONSABILE dell'incidente anche se non l'hai causato tu? Dai su, siamo seri.

Nel caso di Giobbe è ancora peggio. Li Satana dice: "Guarda che vado li e faccio un macello. Gli uccido i figli, gli distruggo i mezzi di sostentamento e lo riduco ad una larva umana. Lo faccio eh? Lo sai che lo faccio!". E Dio? "Prego, accomodati!". E non lo dovrei considerare responsabile? Cioè io vado in una caserma dei carabinieri e dico: "Vorrei avvisarvi che sto andando ad uccidere tizio con questa pistola.". E mi fanno andare via come se fosse niente? E se si, non sarebbero responsabili?

A parte il "permettere" poi stiamo parlando di un dio che ha ORDINATO DIRETTAMENTE genocidi o UCCISO DIRETTAMENTE migliaia di persone (per chi crede a quei racconti), quindi altro che solo permettere.

Il discorso che fai che noi permettiamo che i bambini muoiano in Africa... perdonami ma è un discorso senza senso, che sfocia nella solita litania complottistica del capitalismo brutto causa di tutti i mali del mondo. Non puoi fare la proporzione IO e TU vs FAME NEL MONDO - DIO vs MALI DEL MONDO. Non c'è paragone. Nel primo caso non abbiamo alcun potere singolarmente di cambiare la situazione, nel secondo caso si. E' ben diverso!

Tu parli di logica. Beh, io usando la logica arrivo a concludere che se c'è questo essere divino nella migliore delle ipotesi non si interessa degli uomini. Quindi perchè dovrei interessarmi io a lui? Evidentemente usiamo una logica diversa.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1486
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi cercaverità » 23/06/2016, 9:28

Se vogliamo dirla tutta allora è Dio che ci ammazza tutti dal bambino appena nato che muore per una malformazione al vecchio di 100 anni che muore dopo anni di letto nell'ospizio, ai figli di Giobbe consegnati ad un pazzoide sanguinario che stermina per scommessa la gente. Insomma sarebbe il dio della morte e non della vita che ci ha creati per torturarci e ammazzarci. Mi spiace , ma non sono d'accordo.
Presentazione

Dt 18:21,22 Se tu pensi: Come riconosceremo la parola che il Signore non ha detta? Quando il profeta parlerà in nome del Signore e la cosa non accadrà e non si realizzerà, quella parola non l'ha detta il Signore; l'ha detta il profeta per presunzione: di lui non devi aver paura.

Mai discutere con un TDG, ti trascina al suo livello e ti frega con l'esperienza : Wilde
Avatar utente
cercaverità
Utente Junior
 
Messaggi: 484
Iscritto il: 09/05/2012, 17:55

Messaggiodi Socrate69 » 23/06/2016, 10:45

E un dio che davanti a tutte le atrocità e le misere rimane impassibile, quando nella bibbia viene presentato come colui che crea il mondo e compie miracoli di ogni tipo, che ci starebbe a fare ?
Anzi, Giacomo dice una parola molto saggia e pertinente
Giacomo 4: 17 (TNM):
Perciò, se uno sa fare il bene e non lo fa,+ commette peccato.+

Più chiaro di così...
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3696
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi VictorVonDoom » 23/06/2016, 11:44

cercaverità ha scritto:Se vogliamo dirla tutta allora è Dio che ci ammazza tutti dal bambino appena nato che muore per una malformazione al vecchio di 100 anni che muore dopo anni di letto nell'ospizio, ai figli di Giobbe consegnati ad un pazzoide sanguinario che stermina per scommessa la gente. Insomma sarebbe il dio della morte e non della vita che ci ha creati per torturarci e ammazzarci. Mi spiace , ma non sono d'accordo.


Beh si... mettila come vuoi. Se ci ha creati qualcuno, per quello che vedo, giungo a questa conclusione. Che tu non sia d'accordo è solo giusto. Ci mancherebbe che tutti la pensassimo allo stesso modo.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1486
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Giovanni64 » 23/06/2016, 11:58

Il fatto è che è umanamente e praticamente impossibile tratteggiare le caratteristiche di un Dio perfetto. Pure un bambino di 5 anni sarebbe capace di trovarti le magagne. Come ho detto altre volte, per me credere in Dio ha senso solo se Dio rappresenta il bene, la perfezione, al di là della comprensione umana. Con questo non voglio dire che l'uomo non debba fare il possibile per "caratterizzarlo" in qualche modo ma certamente dovrebbe evitare di ridurlo addirittura ad un uomo nemmeno tanto super visti i comportamenti molto umanizzati, talvolta miseramente umanizzati, che gli vengono attribuiti. Per non parlare poi delle spiegazioni umane che arrivano addirittura a mettere Dio in mezzo beghe legali dal sapore di una umanità fra le più spicciole.


E che dire poi del comportamento cervellotico che prima pretende di trovare Dio nella propria tradizione religiosa, arrivando ad adorare una collezione di scritti propria di una certa specifica tradizione, e poi rifiuta la stessa tradizione per cercare Dio, per esempio, in una traduzione alternativa....

Che squallore vedere il cristianesimo ridotto a "studio" di una collezione di scritti e poi si salva chi ha indovinato cos'era il paradiso, come si chiamava Dio e che Gesù si trovava a New York nel 1919.
Avatar utente
Giovanni64
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2896
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Messaggiodi janquarius » 23/06/2016, 20:29

VictorVonDoom ha scritto:Tu parli di logica. Beh, io usando la logica arrivo a concludere che se c'è questo essere divino nella migliore delle ipotesi non si interessa degli uomini. Quindi perchè dovrei interessarmi io a lui? Evidentemente usiamo una logica diversa.

Mi soffermo sull'ultimo punto. Sì, Victor, non ho mica detto che Dio sia buono.
Immagine
Avatar utente
janquarius
Nuovo Utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 26/10/2015, 14:34
Località: Bologna

Messaggiodi janquarius » 23/06/2016, 20:32

Socrate69 ha scritto:E un dio che davanti a tutte le atrocità e le misere rimane impassibile, quando nella bibbia viene presentato come colui che crea il mondo e compie miracoli di ogni tipo, che ci starebbe a fare ?
Anzi, Giacomo dice una parola molto saggia e pertinente
Giacomo 4: 17 (TNM):
Perciò, se uno sa fare il bene e non lo fa,+ commette peccato.+

Più chiaro di così...

E' una questione di non conformità della bibbia. Lo hai detto tu prima... e l'ho sostenuto pure io prima.
Immagine
Avatar utente
janquarius
Nuovo Utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 26/10/2015, 14:34
Località: Bologna

Messaggiodi janquarius » 23/06/2016, 20:44

Giovanni64 ha scritto:Come ho detto altre volte, per me credere in Dio ha senso solo se Dio rappresenta il bene, la perfezione, al di là della comprensione umana.

Appunto, per te, Giovanni. Per me personalmente non "credere in Dio" ma credere che ci sia la possibilità dell'esistenza di un'entità a me incomprensibile (che sono cose assolutamente diverse). Dio è buono, è cattivo..? Cosa è Dio? Non ne ho idea.. sopratutto perché le famose Sacre Scritture continuano a fare confusione tra gli esseri umani. Uno (tdg) cita una cosa, l'altro(cattolico) ne cita un'altra e così fanno guerra tra di loro... ma chi la capisce la bibbia veramente? Neppure quando ho risposto ai TDG dicendo che non credo che esista una vera religione, questi si sono quasi infuriati con me cercando di sostenere la loro tesi continuando a bombardarmi di propaganda. Ma se esiste una vera religione, perché ostinarsi così tanto a far credere agli altri che il geovismo sia la vera religione?!
Immagine
Avatar utente
janquarius
Nuovo Utente
 
Messaggi: 161
Iscritto il: 26/10/2015, 14:34
Località: Bologna


Torna a Domande sulla Bibbia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici