Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Chi di voi crede nel libero arbitrio?

Sezione dove porre domande sulla Bibbia e sulla sua interpretazione

Moderatore: Trianello

Messaggiodi Vera Icona » 26/01/2018, 21:29

Luigi
1)Vera Icona : asserisci che già dalla nascita non abbiamo deciso di stare in questa terra "schifosa" perchè dove volevi vivere a Saturnia, Urano conoscere marziani interessanti? Se ti piacerebbe conoscere un misero mortale come me che ti invita ad una cena romantica con fiore e poesia come l'interpreti predestinazione? destino? Oppure una scelta di lbero arbitrio? Lo so il Creatore poteva metterci in un pianeta più tecnologico e con meno sfiga .. ma credimi la vita ( e te lo dice uno che ha superato un intervento di cancro) vale la pena di essere vissutal



Se davvero esistesse il libero arbitrio, Dio avrebbe dovuto chiedermi prima di tutto se volevo nascere su questa terra oppure no, altrimenti non ha rispettato il mio libero arbitrio, perché non mi ha dato nessuna scelta.
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 654
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi Vera Icona » 26/01/2018, 21:35

Vera Icona ha scritto:Luigi
1)Vera Icona : asserisci che già dalla nascita non abbiamo deciso di stare in questa terra "schifosa" perchè dove volevi vivere a Saturnia, Urano conoscere marziani interessanti? Se ti piacerebbe conoscere un misero mortale come me che ti invita ad una cena romantica con fiore e poesia come l'interpreti predestinazione? destino? Oppure una scelta di lbero arbitrio? Lo so il Creatore poteva metterci in un pianeta più tecnologico e con meno sfiga .. ma credimi la vita ( e te lo dice uno che ha superato un intervento di cancro) vale la pena di essere vissutal



Se davvero esistesse il libero arbitrio, Dio avrebbe dovuto chiedermi prima di tutto se volevo nascere su questa terra oppure no, altrimenti non ha rispettato il mio libero arbitrio, perché non mi ha dato nessuna scelta.



A meno che ci ha chiesto, e noi non ci ricordiamo,...questo mi ricorda una poesia. ..

La vita che io stesso ho scelto

Hermann Hesse
Prima che venissi in questa vita terrena
mi fu mostrato come l’avrei vissuta:
là era la preoccupazione, là era il cruccio,
là era la miseria e il peso della sofferenza.
Là era il vizio, che mi avrebbe ghermito,
là era l’errore che teneva prigioniero,
là era la repentina ira, nella quale provavo rancore,
là erano odio e presunzione, orgoglio e vergogna.
Là tuttavia, erano anche le gioie di quei giorni
pieni di luce e di bei sogni,
ove non v’è più lamento né pena
e in ogni dove la sorgente dei doni fluisce.
Ove l’amore, a chi è avvolto ancora nell’abito terreno, regala la beatitudine del liberato;
ove l’uomo, sciolto dalle umane pene, si pensa eletto di più alto spirito.

Mi s’indicava il cattivo e il buono,
mi s’indicava l’abbondanza delle mie carenze.
Mi s’indicava la ferita da cui sanguinavo,
mi s’indicava l’atto soccorrevole dell’angelo.
E quando io guardai così la mia vita futura,
allora udii un essere porre la domanda,
se mi sarei fidato a vivere ciò,
ché l’ora decisiva stava per scoccare.

E io valutai ancora una volta tutto il male.
“E’ questa la vita che voglio vivere!”
risposi con voce decisa
e il mio nuovo destino presi su di me silente.
Così nacqui in questo mondo,
così fu quando entrai nella nuova vita.
Non mi lamento, se spesso non mi piace,
tanto a lungo stetti non nato.
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 654
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Beh....

Messaggiodi Vieri » 27/01/2018, 17:12

Vera Icona ha scritto:Luigi
1)Vera Icona : asserisci che già dalla nascita non abbiamo deciso di stare in questa terra "schifosa" perchè dove volevi vivere a Saturnia, Urano conoscere marziani interessanti? Se ti piacerebbe conoscere un misero mortale come me che ti invita ad una cena romantica con fiore e poesia come l'interpreti predestinazione? destino? Oppure una scelta di lbero arbitrio? Lo so il Creatore poteva metterci in un pianeta più tecnologico e con meno sfiga .. ma credimi la vita ( e te lo dice uno che ha superato un intervento di cancro) vale la pena di essere vissutal



Se davvero esistesse il libero arbitrio, Dio avrebbe dovuto chiedermi prima di tutto se volevo nascere su questa terra oppure no, altrimenti non ha rispettato il mio libero arbitrio, perché non mi ha dato nessuna scelta.

Beh, non è che inizialmente abbia voluto trattarti male visto che ti aveva messo nel Paradiso terrestre senza preoccuparti di niente con una bella Eva o Adamo prestanti e belli,......eccetto quella di non mangiarti le mele.....e non puoi lamentarti.... :risata: :risata:

Parlando seriamente, il "linguaggio per immagini" di Adamo ed Eva a parer mio era stato fatto per rispondere allora ad un popolo di pastori ignoranti, sul perché dell'esistenza del male.

Il male esiste perché in quella occasione, avendo la possibilità di decidere, l'uomo disobbedi a Dio.

Intendo pertanto il "peccato originale" come la superbia e la precisa volontà di sentirsi superiore a Dio stesso volutamente disobbedendogli.

Poi dal lato dell'evoluzionismo a cui credo il discorso si farebbe più lungo....
:ciao:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5628
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Vera Icona » 28/01/2018, 22:29

Vieri non ti ho capito.
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 654
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Vera Icona...

Messaggiodi Vieri » 29/01/2018, 1:23

Vera Icona ha scritto:Vieri non ti ho capito.

La storia del "libero arbitrio" per conto mio bisogna esaminarla da due ottiche diverse: una antica ed una moderna.

- Quella antica con la "storia" di Adamo ed Eva presa per vera e andata avanti del resto quasi fino ai tempi nostri prima delle teorie di Darwin e delle recenti scoperte antropologiche dove l'uomo, come sappiamo tutti prendendo da Eva la mela, disobbedi a Dio cogliendo il "frutto proibito" che significava in pratica di voler "fregarsene " di Lui.
- In breve peccò si superbia.

Quella moderna ed attuale dove chiaramente anche la Chiesa riconosce la "storia di Adamo ed Eva come:
 Circa il paradiso terrestre e Adamo ed Eva il Catechismo della Chiesa Cattolica dice:
“La Chiesa, interpretando autenticamente il simbolismo del linguaggio biblico alla luce del Nuovo Testamento e della Tradizione, insegna che i nostri progenitori Adamo ed Eva sono stati costituiti in uno stato «di santità e di giustizia originali» [Concilio di Trento, DS 1511]. La grazia della santità originale era una «partecipazione alla vita divina» [Conc. Ecum. Vat. II, Lumen gentium, 2]” (CCC 375)

Questo lo si capisce ancor meglio da quanto segue: “Il racconto della caduta (Gn 3) utilizza un linguaggio di immagini, ma espone un avvenimento primordiale, un fatto che è accaduto all'inizio della storia dell'uomo [Cf Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 13].

La Rivelazione ci dà la certezza di fede che tutta la storia umana è segnata dalla colpa originale liberamente commessa dai nostri progenitori” (CCC 390

Onestamente da cattolico queste considerazioni rimangono per me un po' sibilline poiché pur ammettendo che la "storia" di Adamo ed Eva fosse stata "leggendaria", si ammette anche la certezza di questa iniziale disobbedienza a Dio.

Ora onestamente alla fine, con la paura di essere "scomunicato" poiché si dice:

Questa è la dottrina della Chiesa.
Uno è liberissimo di non accettarla.
Ma se è cattolico deve sapere che questa è la dottrina.
Non accettarla significa entrare in contraddizione con la propria fede

Potrei allora per cercare di non contraddire né la teoria dell'evoluzione alla quale io credo né la dottrina della Chiesa faccio questa supposizione......

Gli uomini come sappiamo hanno avuto origine dai primati ed a un certo punto di questa evoluzione fisica (postura eretta, uso di attrezzi, inizio di un linguaggio, ecc ) dalla razza animale, ci fu per me, ad un certo punto di tale processo evolutivo, un "fattore tale (che io, da credente lo reputo come intervento di Dio) dove da un lato i primati rimasero tali fino ai giorni nostri, mentre si sviluppò un'altra specie di "ominidi" che si evolvettero poi, come sappiamo, fino all'homo sapiens e all'uomo moderno.

Quindi ne consegue che questo ragionamento alla fine mette d'accordo evoluzione e intervento divino e direi anche in linea con il pensiero attuale della Chiesa.

E per il famoso "peccato originale" come la mettiamo allora ?

La prima considerazione è che allora, qualche milione o centinaia di migliaia di anni fa, l'uomo non conoscesse Dio come lo conosciamo ora o forse ne aveva una certa idea ma lontanissima dalla attuale.
Quindi non conoscendolo non poteva nemmeno disobbedirgli.
Allora?
Potrei ipotizzare ma prendetemi con le molle, :ironico: che i primi ominidi originari dell'Africa ( una specie di tanti Adamo ed Eva...) inizialmente si trovassero in una zona particolarmente lussureggiante con selvaggina e frutti a disposizione tali da non creare delle condizioni di vita difficili ma direi particolarmente tranquille.

Quando queste piccole tribù poi aumentarono di numero,sorsero i primi problemi, sia per volere la donna di un altro e qui gli istinti animali sono alla fine identici come quelli di diventare capobranco o meglio "capotribù".

I guai direi che iniziassero poi quando questi comportamenti che direi "istintivi" divennero alla fine un vero e proprio atto di guerra e di conquista solo per accaparrarsi più beni a sfavore di altri con la SUPERBIA di sentirsi superiori come razza e come tribu.

Questa SUPERBIA, desiderio di POTENZA e di SOPRAFFAZIONE, che prima non esisteva, poiché fuori dagli istinti animali, fu allora per me il vero peccato originale", peccato di superbia che disgraziatamente ci trasciniamo fino ad oggi.

Cosa successe poi?
Una serie di cambiamenti climatici, (la famosa cacciata dal Paradiso Terrestre...) costrinse poi queste tribù ad emigrare in altri luoghi espandendosi successivamente dal centro Africa ( come è noto...) fino a tutto il mondo ma sempre fra difficoltà di ogni genere...( la famosa cacciata).....

Morale direi che con questo ragionamento salverei "capra e cavoli" e darei sempre ragione a Darwin senza smentire poi le affermazioni della Chiesa.....:
 espone un avvenimento primordiale, un fatto che è accaduto all'inizio della storia dell'uomo


PS. se volete fare dei commenti, li accetto volentieri ma siate "gentili" con me..... :risata: :risata:
:grazie:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5628
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Vera Icona » 29/01/2018, 12:12

Vieri, la Theoria ė interessante, ma veniva Messo nell'altro 3d.
Ti ricordi. ?
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 654
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi Ray » 14/02/2018, 19:14

Clicca per vedere l'immagine a dimensioni originali
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11067
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Vera Icona » 15/02/2018, 14:59

Ray ha scritto:Clicca per vedere l'immagine a dimensioni originali


Che c'ė scritto?
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 654
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

@ Vera

Messaggiodi Ray » 15/02/2018, 17:31

Clicca sull'immagine o sul link sotto.
https://i.pinimg.com/originals/f5/a1/23 ... 4e9444.jpg
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11067
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Precedente

Torna a Domande sulla Bibbia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici