Pagina 1 di 1

Contraddizione Biblica

MessaggioInviato: 18/04/2018, 13:38
di Romagnolo
Qualche giorno fà mi è capitato di leggere un passo bibblico che mi ha fatto riflettere,....riflettere su come la Bibbia veicoli e approvi due comportamenti contrastanti se non contraddittori; ecco il punto di partenza:
(Proverbi 24:17) Quando il tuo nemico cade, non ti rallegrare; e quando è fatto inciampare, il tuo cuore non gioisca,
Sembrerebbe un comando di alta levatura morale,...eppure nella Bibbia troviamo diverse occasioni in cui invece è stato fatto l' esatto opposto...senza per altro alcuna minima riprensione al riguardo.
QUando gli Egiziani furono sommersi al Mar Rosso il popolo intonò un canto di vittoria che compone quasi tutto il capitolo 15 di Esodo, in quella stessa occasione Miriam stessa (sorella di Aaronne e Mosè) prese un tamburello ed insieme alle altre donne compose un paio di versi di vittoria!
Ma non è l' unico caso, riguardo alle vittorie di Saul e Davide sui Filistei le donne intonavano danzando e cantando con allegrezza che Saul aveva ucciso le sue migliaia e Davide le sue decine di migliaia 1 Samuele 18.7
In questi casi invece di addolorarsi per la caduta dei propri nemici ( come richiederebbe Proverbi) abbiamo il popolo che a più riprese se ne rallegrava.
Ma fatto interessante è che tale comportamento doppio investe lo stesso Dio Geova,...infatti in Ezechiele troviamo:
(Ezechiele 18:23) “‘Provo forse alcun diletto nella morte di qualcuno malvagio’, è l’espressione del Sovrano Signore Geova, ‘[e] non che si ritragga dalle sue vie ed effettivamente continui a vivere?’
(Ezechiele 33:11) Di’ loro: ‘“Come io vivo”, è l’espressione del Sovrano Signore Geova, “non provo diletto nella morte del malvagio, ma in quanto qualcuno malvagio si ritrae dalla sua via ed effettivamente continua a vivere. Volgetevi, volgetevi dalle vostre cattive vie, poiché per quale ragione dovreste morire, o casa d’Israele?”’

QUeste erano parole rivolte verso la casa di Israele,...ma cosa si legge in Deuteronomio 28 che tratta proprio la situazione in cui si erano andati a ficcare gli Ebrei al tempo di Ezechiele?
58 “Se non avrai cura di mettere in pratica tutte le parole di questa legge che sono scritte in questo libro in modo da temere questo nome glorioso e tremendo, sì, Geova, il tuo Dio, 59 allora Geova certamente renderà le tue piaghe e le piaghe della tua progenie particolarmente gravi, piaghe grandi e di lunga durata, e infermità maligne e di lunga durata....
63 “E deve avvenire che proprio come Geova esultò su di voi per farvi del bene e per moltiplicarvi, così Geova esulterà su di voi per distruggervi e annientarvi; e sarete semplicemente strappati via dal suolo al quale vai per prenderne possesso.

Sì,...Geova non si sarebbe solamente limitato ad adempiere una minaccia,...ma lo avrebbe fatto pure con esultanza!
Come giudicare queste contraddizioni?
Per me l' unica risposta veramente credibile è che la Bibbia è formata da un sacco di tradizioni e punti di vista umani,...che nel corso del tempo sono state accorpate al fine di darvi un corpus unico.

MessaggioInviato: 18/04/2018, 14:43
di Panacca
Interessante osservazione,

forse era il popolo di Israele che non metteva in pratica tale elevata legge morale,
si sa che erano dal collo duro!

MessaggioInviato: 18/04/2018, 16:51
di Ray
«Elementare, Watson!»
Perché c'è contraddizione? Facile, perché a scrivere i rotoli furono autori diversi
con diversi pensieri e diverse opinioni.

D-o non può avere decisioni o pensieri contrastanti ,altrimenti questo sarebbe l'evidenza della sua non esistenza.
Un D-o che ama SOLO un certo popolo o una certa religione è solo nell'immaginario umano.
:addio:

MessaggioInviato: 18/04/2018, 18:50
di Romagnolo
Panacca ha scritto:Interessante osservazione,

forse era il popolo di Israele che non metteva in pratica tale elevata legge morale,
si sa che erano dal collo duro!

Se fosse stato solo il popolo....non avrei trovato passi che chiamano in causa anche Dio non trovi? :blu:

MessaggioInviato: 18/04/2018, 21:32
di SNORT!!
Altra contraddizione biblica:
Dopo aver minuziosamente pianificato il diluvio universale, e aver sterminato chissà quanti innocenti,
Dio si pente e in genesi capitolo 8 dice ( più o meno):
Non maledirò più il suolo a causa dell'uomo perché il male è insito nell'uomo fin dall'adolescenza (!!!)
Ma ti rendi conto? Prima si stermina il mondo intero e poi si dice Non lo faccio più? :boh:

MessaggioInviato: 19/04/2018, 18:24
di Panacca
Romagnolo ha scritto:
Panacca ha scritto:Interessante osservazione,

forse era il popolo di Israele che non metteva in pratica tale elevata legge morale,
si sa che erano dal collo duro!

Se fosse stato solo il popolo....non avrei trovato passi che chiamano in causa anche Dio non trovi? :blu:


Hai ragione non avevo letto tutto il pappiè,
Sempre più probabile che ha ragione Biblino!!!