Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Contraddizione Bibblica numero due

Sezione dove porre domande sulla Bibbia e sulla sua interpretazione

Moderatore: Trianello

Contraddizione Bibblica numero due

Messaggiodi Romagnolo » 06/05/2018, 11:53

Stavo per dimenticarmi di indagare su una contraddizione che notai qualche tempo fà durante un' adunanza alla Sala del Regno ( è un motivo per cui del resto continuo ad andare,...tanti spunti d' indagine mi vengono proprio mentre sono lì :ironico: ) quando recentemente...sempre una adunanza me la ha riportata alla mente.
Dunque tutti immagino conosciamo la narrazione di quando Gesù operò la resurrezione su una bambina dodicenne, ma ho notato che nel racconto operato da Matteo e quanto descritto invece da Marco e Luca corrono alcune differenze non da poco.
Ecco i tre racconti:
Matteo 9:18 Mentre diceva loro queste cose, ecco, un capo* che si era avvicinato gli rese omaggio* [O “si inchinò”]e disse: “Ormai mia figlia dev’essere morta, ma vieni, poni la tua mano su di lei e tornerà in vita. 19 Quindi Gesù si alzò e insieme ai suoi discepoli lo seguì....23 Quando arrivò a casa del capo e vide i suonatori di flauto e la folla che faceva confusione, 24 Gesù disse: “Andatevene, perché la ragazzina non è morta, ma dorme”. Allora si misero a ridere di lui con disprezzo. 25 Non appena la folla fu mandata fuori, lui entrò e le prese la mano, e la ragazzina si alzò. 26 Naturalmente, la notizia si sparse in tutta quella regione.

Marco 5: uovo in barca alla sponda opposta e, quando fu sulla riva, si radunò attorno a lui una gran folla. 22 Uno dei capi della sinagoga, di nome Iàiro, si avvicinò e, quando lo vide,si gettò ai suoi piedi 23 e lo supplicò con insistenza, dicendo: “La mia bambina sta morendo. Vieni, ti prego, e poni le mani su di lei, così che guarisca e continui a vivere”. 24 Allora Gesù andò con lui, e una gran folla lo seguiva e gli si accalcava intorno....35 Stava ancora parlando, quando dalla casa del capo della sinagoga arrivarono alcuni uomini, che dissero: “Tua figlia è morta! Perché disturbare ancora il Maestro?” 36 Ma Gesù li sentì e disse al capo della sinagoga: “Non aver paura. Solo esercita fede”. 37 E non permise a nessuno di seguirlo, all’infuori di Pietro, Giacomo e Giovanni fratello di Giacomo. 38 Quando arrivarono alla casa del capo della sinagoga, Gesù vi trovò confusione e gente che piangeva e gridava forte.+ 39 Una volta entrato, disse: “Perché piangete e fate tutta questa confusione? La ragazzina non è morta, ma dorme”. 40 Allora si misero a ridere di lui con disprezzo. Ma Gesù, dopo aver mandato tutti fuori, prese con sé il padre e la madre della ragazzina e i discepoli che erano con lui, ed entrò dove si trovava la ragazzina. 41 E, presa la mano della ragazzina, le disse: “Talità cùmi”, che tradotto significa: “Bambina, ti dico: ‘Alzati!’” 42 Immediatamente la ragazzina si alzò e si mise a camminare. (Aveva 12 anni.) E subito furono presi da una gioia incontenibile. 43 Ma Gesù ordinò loro ripetutamente* di non farlo sapere a nessuno; poi disse di darle qualcosa da mangiare.

Luca 8: 40 Una volta tornato, Gesù fu accolto dalla folla, perché tutti lo stavano aspettando. 41 Ma, ecco, venne un uomo di nome Iàiro, uno dei capi della sinagoga, il quale si gettò ai piedi di Gesù e si mise a supplicarlo di andare a casa sua 42 perché la sua unica figlia, che aveva circa 12 anni, era in fin di vita....49 Gesù stava ancora parlando, quando arrivò qualcuno dalla casa del capo della sinagoga che disse: “Tua figlia è morta! Non disturbare più il Maestro”. 50 A quelle parole, Gesù disse a sua volta a Iàiro: “Non aver paura. Solo abbi fede, e lei sarà salvata”. 51 Quando raggiunse la casa, non lasciò entrare nessuno con lui tranne Pietro, Giovanni e Giacomo, oltre al padre e alla madre della ragazzina. 52 Tutti piangevano e si battevano il petto in segno di dolore, ma lui disse: “Smettete di piangere, perché non è morta, ma dorme”.+ 53 Allora si misero a ridere di lui con disprezzo, perché sapevano che era morta. 54 Ma lui le prese la mano e disse: “Piccola, alzati!” 55 Lo spirito tornò nella ragazzina e lei subito si alzò, e Gesù ordinò di darle qualcosa da mangiare. 56 I suoi genitori erano fuori di sé dalla gioia, ma lui raccomandò loro di non raccontare a nessuno quello che era accaduto.
CONSIDERAZIONI:
Il racconto di Matteo presenta delle divergenze non da poco con gli omologhi racconti di Luca e Marco, mentre può essere tutto sommato trascurabile che il capo della sinagoga sembri inchinarsi semplicemete davanti a Gesù, mentre stando a Luca e Marco gli si getta letteralmente ai piedi e lo supplica insistentemente; molto meno trascurabile è la differenza di idee che traspare dalle parole che subito dopo gli rivolge.
Stando a Matteo, Iario sembra oramai convinto che la figlia non sia più viva...anzi lo dà come altamente probabile,...eppure dimostra di nutrire Fede nelle capacità di Gesù di poterla riportare in vita; il racconto prosegue con Gesù che poi accetta di recarsi a casa sua e lì in maniera asciutta il racconto prosegue dando ad intendere che la bambina venne riportata in vita.
Gli altri due racconti...oltre a contenere molto più phatos che non quello di Matteo, raccontano una storia un tantino diversa, innanzi tutto il padre non sembra affatto rassegnato all' idea che la figlia sia nel frattempo già deceduta,...ma anzi la ritiene ancora viva e supplica Gesù affinchè grazie al suo intervento ella possa evitare di morire.
Secondo aspetto...in Matteo è assente l' arrivo di messaggeri da casa di Iario che lo informano dell' avvenuta morte della fanciulla, degno di nota è che Gesù a quella notizia incoraggia il padre a non lasciarsi abbattere e ad avere fede che si sarebbe salvata,.....esattamente lo incoraggia a mostrare... la stessa fede che invece mostra di avere già fin dall' inizio nel racconto di Matteo .
E' evidente che quella di Luca e Marco è la medesima versione dell' accaduto, mentre quella di Matteo ha differenze troppo discordanti.
Altro aspetto interessante è l' immagine trasmessa da come Iario si approci a Gesù.
In Matteo dire che semplicemente si inginocchiò rafforza la visione di un uomo oramai già rassegnato alla morte della figlia, gli altri due evangelisti trasmettono invece la coerente immagine di un padre che in preda alla disperazione vuole tentare in tutti i modi che sua figlia non muoia.
Il fatto che Matteo ometta l' arrivo dei messi che avvisano dell' avvenuto decesso, pare voler confermare l' idea che la fanciulla fosse effettivamente già morta e che il padre ne chiedesse per l' appunto la resurrezione.
Ora chi racconta l' esatta verità?
Matteo è l' unico che poteva essere stato testimone oculare di parte degli avvenimenti, mentre sia Marco che Luca si fecero raccontare l' accaduto da altri.
Per contro l' esposizione dei fatti redatta dai due evangelisti sembra quella più coerente e logica.
Io non sò chi abbia meglio descritto l' accaduto, posso solo prendere atto che nei Vangeli vi sono discrepanze non di poco conto e a volte contraddittorie quando trattano un medesimo avvenimento.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4985
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi anima » 06/05/2018, 12:05

vuoi forse far capire che secondo i Vangeli GESU' va adorato ? :prega:
Mi presento

E’ nei nostri momenti più bui che dobbiamo concentrarci per vedere la luce.
(Antonio Giordano)

Immagine
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4280
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Romagnolo » 06/05/2018, 17:18

No Liala :sorriso: non c'entra l' adorazione o meno di Gesù, Iairo non era certo lì per adorarlo.
Ma se ricontrolli un vangelo ci dice che il padre era convinto che la figlia fosse oramai morta e necessitasse di una resurrezione; gli altri due che riteneva la figlia malata e quindi necessitaria di una guarigione.
Sono due cose profondamente diverse.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4985
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi SNORT!! » 06/05/2018, 21:14

Romagnolo ha scritto:No Liala :sorriso: non c'entra l' adorazione o meno di Gesù, Iairo non era certo lì per adorarlo.
Ma se ricontrolli un vangelo ci dice che il padre era convinto che la figlia fosse oramai morta e necessitasse di una resurrezione; gli altri due che riteneva la figlia malata e quindi necessitaria di una guarigione.
Sono due cose profondamente diverse.



Caro Romagnolo :sorriso:
stavolta credo che la contraddizione non esista.
Tutto dipende dal significato che si vuole dare a "morta" o
"ammalata". :sorriso:
Per me è uguale e infatti, in tutti i casi, Gesù dice che la ragazzina non è morta ma dorme e lui prendendola per mano ... "la sveglia" :sorriso:
È possibile secondo te che la morte in questione e che leggiamo nei vangeli non sia la morte che intendiamo noi oggi? :sorriso:
NON ABBIATE PAURA!! CHI HA PAURA MUORE TUTTI I GIORNI, CHI NON HA PAURA UNA VOLTA SOLA Presentazione viewtopic.php?f=7&t=12908
SNORT!!
Utente Junior
 
Messaggi: 807
Iscritto il: 13/10/2012, 8:41

Messaggiodi brisa » 06/05/2018, 21:20

Romagnolo ha scritto:No Liala :sorriso: non c'entra l' adorazione o meno di Gesù, Iairo non era certo lì per adorarlo.
Ma se ricontrolli un vangelo ci dice che il padre era convinto che la figlia fosse oramai morta e necessitasse di una resurrezione; gli altri due che riteneva la figlia malata e quindi necessitaria di una guarigione.
Sono due cose profondamente diverse.
Non vedo contraddizioni in questo episodio. E' esattamente lo stesso avvenimento raccontato in modo diverso. Uno va semplicemente al punto omettendo particolari che evidentemente non gli interessava riportare.
Avatar utente
brisa
Utente Junior
 
Messaggi: 705
Iscritto il: 24/01/2011, 10:24

Non capisco...

Messaggiodi virtesto » 06/05/2018, 21:34

...questa lunga dissertazione sulla presunta "Contraddizione biblica N.2" Numero 2 ???????????

Se cerchi con Google scrivendo:" contraddizioni nella Bibbia" ne trovi centinaia. Quindi non capisco questo affannarsi sulla N.2
virtesto
Utente Senior
 
Messaggi: 1105
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Messaggiodi Romagnolo » 06/05/2018, 22:17

virtesto ha scritto:...questa lunga dissertazione sulla presunta "Contraddizione biblica N.2" Numero 2 ???????????

Se cerchi con Google scrivendo:" contraddizioni nella Bibbia" ne trovi centinaia. Quindi non capisco questo affannarsi sulla N.2

N2 Virtesto perché quando sono venuto per inserirla mi sono accorto che avevo già postato una ricerca con la voce Contraddizione Biblica, quindi il 2 sta per la "seconda" che io ho notato da per me, poi che in rete si trovino dissertazioni di ogni genere sulle contraddizioni più o meno vere questo mi era già noto. :occhiol:
Per Snort, il punto non è cosa sembrava a Gesù lo stato della ragazzina, in entrambi i 3 casi Gesù da il medesimo parere quindi li non vi è contraddizione.
È L' impressione data dal padre che cambia notevolmente tra Matteo e gli altri, nella prima tutto il racconto propende per presentarla già morta fin dall' inizio, negli altri due no.
Lo si capisce dal comportamento e dalle richieste differenti fatte dal padre e dall' assenza dei Messi che avvisono del decesso della piccola.
Per Virtesto,
Se mia figlia fosse ammalata non vado da un dottore a chiedergli di resuscitarmela; se è morta non chiedo che me la guarisca.
Siamo liberissimi di pensare ad una leggerezza di nei modi di esprimersi degli Evangelisti, ma i due concetti non sono comunque scambievoli.
O è successo il tal fatto e si pone la corrispondente richiesta o ne è successo un' altro (per quanto similare) ma che comporta una richiesta totalmente diversa; e questo è quanto si evince dai racconti in questione.
Spero di essermi spiegato meglio. :ciao:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4985
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08


Torna a Domande sulla Bibbia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici