Pagina 1 di 1

Canada: i tribunali possono intervenire sulle decisioni dei comitati giudiziari

MessaggioInviato: 14/09/2016, 16:04
di Cogitabonda
La Corte d'Appello dello stato di Alberta, in Canada, ha decretato che i tribunali possono invalidare le decisioni di "tribunali" religiosi quali i comitati giudiziari dei testimoni di Geova.
A tale sentenza si è arrivati dopo che il Sig. Randy Wall, un ex-TdG disassociato nel 2014, si è rivolto a un tribunale per far dichiarare illegittima la decisione del comitato giudiziario, in quanto quel "processo" avrebbe violato i suoi diritti. Wall aveva ammesso duo episodi di ubriachezza, e durante uno di questi aveva insultato la moglie. Il comitato non lo aveva considerato abbastanza pentito e lo aveva disassociato. Wall lavora come agente immobiliare a Calgary e una gran parte dei suoi clienti erano TdG che dopo la sua espulsione hanno rotto con lui qualsiasi rapporto di affari. Dopo essersi appellato e avere ricevuto dalla filiale canadese della WTS la conferma della sua disassociazione, Wall si è rivolto al tribunale civile, che ha accolto la sua istanza, dichiarando non valida la sua disassociazione a causa delle modalità in cui si era arrivati a quella decisione. La WTS si era appellata contestando il diritto di un tribunale civile ad intervenire sulle questioni interne di un'organizzazione religiosa, ma la Corte d'Appello ha affermato che tale diritto esiste quando sono in gioco i diritti civili e i diritti di proprietà di un cittadino.
Su tre giudici della Corte uno ha dissentito, in quanto considera la congregazione dei TdG qualcosa di puramente privato, come un circolo del bridge.
Poiché la decisione della Corte non è stata unanime, la filiale canadese della WTS può ora appellarsi alla Corte Suprema.
http://news.nationalpost.com/news/relig ... rch-edicts

speriamo che vada a buon fine

MessaggioInviato: 14/09/2016, 17:51
di marcos
purtroppo un povero sventurato deve pagare le spese legali, mentre questi..... possono permetterselo alla faccia delle povere vittime

MessaggioInviato: 14/09/2016, 19:30
di Tranqui
speriamo venga una cosa cosi' anche in Italia :cer:

MessaggioInviato: 15/09/2016, 13:11
di Romagnolo
Però ...era ora che qualche istituzione si decidesse,... :appl: però mi domando se mai dovesse vincere anche alla causa successiva...a cosa si andrebbe incontro legalmente?
Pensiamo veramente che l' organizzazione accetti che Cesare le impedisca di disassociare qualcuno o che regolamenti come deve è come non deve farlo?

MessaggioInviato: 15/09/2016, 13:46
di Wyclif
Cogitabonda ha scritto:........, Wall si è rivolto al tribunale civile, che ha accolto la sua istanza, dichiarando non valida la sua disassociazione a causa delle modalità in cui si era arrivati a quella decisione. La WTS si era appellata contestando il diritto di un tribunale civile ad intervenire sulle questioni interne di un'organizzazione religiosa, ma la Corte d'Appello ha affermato che tale diritto esiste quando sono in gioco i diritti civili e i diritti di proprietà di un cittadino.




:ok: :appl: