Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

I TdG e il voto

Segnalazioni di giornali, riviste, trasmissioni radio-televisive che riguardino i TdG

Moderatore: Cogitabonda

I TdG e il voto

Messaggiodi Achille » 18/06/2010, 6:07

Articolo in lingua spagnola tradotto automaticamente:

http://translate.google.it/translate?u= ... =&ie=UTF-8
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13231
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi NILO » 18/06/2010, 7:44

A parte che la traduzione è inguardabile, ma si capisce chiaramente che un articolo del genere è stato scritto per mettere sotto cattiva luce i TG. E' sufficiente leggere la frase: "Para ellos, la radio y la televisión son malos. Per loro, la radio e la televisione sono cattivi. Las mujeres no deben utilizar pantalones. Le donne non dovrebbero usare i pantaloni", per capire l'antifona. E' sempre la solita solfa...
NILO
Nuovo Utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 16/06/2010, 12:20

Messaggiodi The Spirit of Nikopol » 18/06/2010, 7:47

E' la pura verità caro fratello, la pura verità. Nella mia ormai ex congregazione c'era una percentuale a due cifre di famiglie SENZA la televisione e internet, con solo la radio ed i telefoni.

Sarà sempre la solita solfa solo perchè sono sempre le stesse cose che non vanno, nell'ormai non più mio mondo dei TdG.
Immagine
Avatar utente
The Spirit of Nikopol
Utente Junior
 
Messaggi: 657
Iscritto il: 28/01/2010, 16:35

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 18/06/2010, 8:08

Non dubito che in alcune congregazioni, grazie ad anziani di mente aperta, certe quisquilie come donne in pantaloni in sala o in predicazione possano essere tollerate, così come televisione (io non ho mai sentito vietarla, solo sconsigliare certi programmi violenti), cos' come non si vietava l'uso di computer (ma con le debite cautele con internet), ma è proprio questo che dà da pensare:
può una religione ''infiltrarsi'' e condizionare a tal punto la vita dei propri aderenti?
Non è che disseminando e pretendendo regole anche sulle minuzie si tende a controllare ogni minimo dettaglio della vita?
E disobbedire a queste minuzie è sintomo di poca fede?
E' possibile che una certa tolleranza debba dipendere solo dalla lungimiranza d'un corpo di anziani, mentre in altre congregazioni si è ''disciplinati'' per gli stessi motivi?
Traduzione e tradizione a parte, Nilo, ti invito a riflettere su questo.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi NILO » 18/06/2010, 8:22

La religione, Gabriella, non deve infatti infiltrarsi nelle questioni private. Se ci sono anziani che si permettono di signoreggiare sulle nostre scelte o sui nostri gusti, non otterranno niente di buono. I TG sinceri e genuini sanno indirizzare al meglio la loro vita cercando di farsi guidare dai giusti principi che permettono di vivere in maniera moralmente corretta ma questo non esclude che si possa sbagliare e comunque non significa essere moralisti. Ogni volta il problema è lo stesso: si critica chi prende la direttiva, come se realmente fossimo soggetti alla volontà di un gruppo di uomini. Il fatto che regolarmente nella nostra organizzazione molti anziani vengano sollevati dall'incarico indica che chi ha intenzione di invadere la vita altrui e comandarla a proprio piacimento e non secondo quello che è lo spirito dell'amore cristiano ha vita breve.
NILO
Nuovo Utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 16/06/2010, 12:20

Messaggiodi rosadeldeserto75 » 18/06/2010, 8:31

Nella congregazione della mia zona c'erano diverse famiglie (alcune anche molto giovani, appena sposati) che non avevano la televisione.
Il motivo: LA TV ALLONTANA E SVIA LE PERSONE DAI VERI OBBIETTIVI.
Avevano solo la radio.

:senzaparole:
Victoria
Avatar utente
rosadeldeserto75
Utente Junior
 
Messaggi: 487
Iscritto il: 16/07/2009, 21:08

Messaggiodi NILO » 18/06/2010, 8:40

Se alcuni arrivano a questo punto, il problema in realtà è loro. Da come viene descitta quì la situazione, sembra che una buona fetta di TG viva in queste condizioni, ma non è così. Chi conosce come stanno veramente le cose, lo sa bene. E poi non venite a raccontare a me quello che accade nelle congregazioni...vi assicuro che per il ruolo che ho, ne vengo a sapere più io che di chiunque altro quì dentro! E anche se a volte rimango anch'io "senza parole", distinguo sempre i TG fasulli da quelli sinceri, specialmente se hanno grossi incarichi di responsabilità.
NILO
Nuovo Utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 16/06/2010, 12:20

Messaggiodi al.64 » 18/06/2010, 8:42

Nella mia congregazione il problema tv non esiste.
ma su internet si parla molto.
molti hanno paura di aprirsi al mondo, e con la scusa che su internet esiste in maggior parte siti porno,
evitano di possederlo.
vera paura?

:ciao: :ilovejesus:
Matteo 22:39
Il secondo, simile a questo, è: "Ama il tuo prossimo come te stesso".
Avatar utente
al.64
Nuovo Utente
 
Messaggi: 163
Iscritto il: 21/09/2009, 9:16

Messaggiodi nelly24 » 18/06/2010, 8:46

NILO ha scritto: Il fatto che regolarmente nella nostra organizzazione molti anziani vengano sollevati dall'incarico indica che chi ha intenzione di invadere la vita altrui e comandarla a proprio piacimento e non secondo quello che è lo spirito dell'amore cristiano ha vita breve.

Dalle mie parti invece non é cosí: ce ne uno che sta lí a signoreggiare da decenni, é rimasto sempre sgarbato (forse é cambiato l´approccio, ti si avvicina col sorriso, poi abbaia e dopo morde). Non lo hanno MAI sollevato dall´incarico, anche se ci potrebbero essere altri a sostituirlo. La sensazione di essere al potere é troppo bella.
Il pericolo della TV? Come ben sapete mia madre ha 80 anni ed é invalida e non si muove di casa. Oltre al gatto, l´unico suo svago é la TV. Un giorno (2 anni fa)e venuta a farle visita una sorella, sua coetanea (che non ha né televisore, né radio), e le fa con un tono, come dire, pieno di paura: Ma tu stai attenta a quello che guardi????
Ma siamo matti! E che potrebbe guardare su Animal Planet o Discovery Channel??? Film porno??? :uffa:
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4538
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi rosadeldeserto75 » 18/06/2010, 9:05

NILO ha scritto:Se alcuni arrivano a questo punto, il problema in realtà è loro. Da come viene descitta quì la situazione, sembra che una buona fetta di TG viva in queste condizioni, ma non è così. Chi conosce come stanno veramente le cose, lo sa bene. E poi non venite a raccontare a me quello che accade nelle congregazioni...vi assicuro che per il ruolo che ho, ne vengo a sapere più io che di chiunque altro quì dentro! E anche se a volte rimango anch'io "senza parole", distinguo sempre i TG fasulli da quelli sinceri, specialmente se hanno grossi incarichi di responsabilità.


Caro NILO, io non direi che "alcuni" si comportano così perchè questi alcuni sono gli anziani di lunghissima data che con i suoi discorsi dal podio condizionano le persone.
Io posso capire che ogni uno ha diritto di organizzarsi la propria vita ma non di condizionarla, anche nei modi più sottili.

Per quanto riguarda" conoscere come stanno le cose" ti vorrei dire che anche se non sono mai stata una tdg li conosco molto bene. Tutti i miei parenti sono tdg. Io abito con loro nella stessa casa da tanti anni. Conosco cose che tanti tdg di lunga data non sanno perchè non gli è stato detto, mostrato o semplicemente gli è stato nascosto. So tutti i modi di pensare, di aggire, quello che si può dire o non dire, fare e non fare. Tutti i maschi della mia famiglia sono anziani da tanto tempo, maggioranza di donne sono pioniere. In famiglia ho anche un ex-betelita. Quindi conosco bene come stanno le cose. Da anziani rimossi poi ancora ridiventati anziani, da storie amorose coperte fino a matrimoni lampo.

Con questo non voglio screditare la bontà e buona fede delle persone. Qui si discute dei modi di fare e aggire e soprattutto come funziona all'interno dell'organizzazione wts.
Poi c'è anche da dire che i metodi variano dalla congregazione alla congregazione ma alla fine il risultato è lo stesso: c'è poca libertà nell'organizzare la propria vita.
L'ho provato sulla mia pelle, credi mi.
Victoria
Avatar utente
rosadeldeserto75
Utente Junior
 
Messaggi: 487
Iscritto il: 16/07/2009, 21:08

Messaggiodi NILO » 18/06/2010, 9:24

E come mai la tua famiglia è ancora attiva? Non si sarebbero resi conto dell'inganno o del condizionamento tanto sacramentato da molti di voi? Tu conosci bene il modo di agire, di parlare e via dicendo? Anch'io. Però non ritengo minimamente che questo influisca sulle MIE decisioni o scelte personali. Lo dimostra il fatto che sono intervenuto in questo forum. Sicuramente alcuni nominati abusano del loro potere per anni e continuano a farlo, io lo so meglio di te, credimi. Ma alla fine il conto da pagare arriva per chi agisce facendo del male agli altri. Se ne dicono tante sui TG, di ogni genere. Ma far passare la nostra organizzazione come un condizionamento mentale è un offesa all'intelligenza di milioni di persone.
NILO
Nuovo Utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 16/06/2010, 12:20

Messaggiodi al.64 » 18/06/2010, 9:40

........"Ma far passare la nostra organizzazione come un condizionamento mentale è un offesa all'intelligenza di milioni di persone."...........
caro Nilo, anche tu devi cercare di essere un po' obbiettivo. di la verita', la vita tdg E' CONDIZIONATA.

:ciao: :ilovejesus:
Matteo 22:39
Il secondo, simile a questo, è: "Ama il tuo prossimo come te stesso".
Avatar utente
al.64
Nuovo Utente
 
Messaggi: 163
Iscritto il: 21/09/2009, 9:16

Messaggiodi rosadeldeserto75 » 18/06/2010, 9:44

Personalmente credo (e non voglio offendere nessuno, d'accordo?) che la mia famiglia è ancora attiva perchè è in buona vede e perchè è sotto controllo mentale.
Lo ero anch'io e mi mancava pochissimo per diventare la loro sorella spirituale.

Per quanto dici che controllo mentale è un'offesa all'intelligenza a milioni di persone ci sarebbe tanto da dire.
Prima di tutto di controllo mentale ce ne di tanti tipi, non solo quello religioso.
Quando una persona è sotto controllo mentale non vuol dire che è stupida. Conosco tantissimi tdg (anche nella mia famiglia) che sono persone intelligenti.

Anche in questo sito ci sono persone tdg e ex tdg che sono state sotto controllo mentale. Io personalmente credo che non sono e non sono state stupide.

Quando scrivi che è un'offesa a milioni di persone, che cosa dovrei dire io quando dite e scrivete nelle vostre pubblicazioni che solo voi sarete salvati ad Harmaghedon?
Quindi noi che siamo 6 miliardi e passa di persone siamo dalla parte di satana solo perchè non accettiamo il vostro culto?

Spero di non essere andata :ft: .

Grazie. :timido:
Victoria
Avatar utente
rosadeldeserto75
Utente Junior
 
Messaggi: 487
Iscritto il: 16/07/2009, 21:08

Messaggiodi Achille » 18/06/2010, 9:51

al.64 ha scritto:caro Nilo, anche tu devi cercare di essere un po' obbiettivo. di la verita', la vita tdg E' CONDIZIONATA.

Ma chi è condizionato non lo ammette o non si rende conto di esserlo.
Comunque la verità è che i TdG non sono liberi di pensare con la loro testa e quindi in grado ragionare realmente in maniera autonoma.
Il "pensiero indipendente" viene represso e scoraggiato. Il "dubbio" - per quanto sacrosanto e legittimo - viene letteralmente demonizzato.

L'ideologia geovista è fortemente condizionante al punto che quello che dice il CD diventa sempre "verità" che deve essere accettata senza discutere, indipendentemente da quanto tale "verità" contrasti con i fatti e la realtà. Un po' come illustrato in questo disegno:

Immagine

Si veda anche questa pagina http://www.infotdgeova.it/dibattere.php in merito all'"inutilità" di cercare di discutere con un TdG "convinto" (= condizionato).

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13231
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 18/06/2010, 9:55

Come hanno già spiegato alcuni foristi, dire che qualcuno è condizionato da qualcosa (o qualcun altro) non è una offesa all'intelligenza, anzi, ho conosciuto molti ex TdG e TdG tutt'altro che stupidi, ma è il condizionamento ad essere subdolo e la WTS è maestra in questo.
Riesce ad insinuare nella mente delle persone concetti comportamentali che queste avrebbero, in altri contesti, rifiutato energicamente.
E anche coloro che se ne remdono conto, difficilmente affermano i propri principi, per timore delle sanzioni.
A meno che non occupino un posto talmente prestigioso da consentire loro d'avere una pubblica libertà d'azione.
Non insinuo che i Testimoni siano ipocriti, bada, ma che in molti casi, fra di loro, vi siano costretti, proprio per il modo di fare di certi anziani.
Sicuramente chi, tra i vostri pastori, approfitta della propria posizione sarà ripreso, ma non tutti e credo, che come accade anche altrove, la rimozione o il perdono, dipendano molto anche da certi giochi di potere.
Come accade anche altrove, ho detto e confermo, ma altrove, una riprensione pubblica verso un fedele, non significa condannarlo ad essere inviso anche ai propri famigliari.
Ecco perchè certe critiche che leggi ti paiono eccessive, specie su situazioni che conosci e controlli, ma perchè nel vostro ambiente, possono portare a disagi gravi.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi NILO » 18/06/2010, 10:02

Diciamo piuttosto che il problema non sta nel non potere ragionare con la propria testa ma nel fatto che ciò che consideriamo sbagliato non viene accettato da chi vuole fare i propri comodi. Il fatto che milioni di persone abbiano lo stesso atteggiamento o lo stesso modo di pensare ad alcuni dà l'idea che siano prive di una propria coscienza o che, appunto, siano soggette ad un ipotetico "condizionamento e controllo mentale". Ciò che più sorprende è che nella maggioranza dei paesi i testimoni di Geova sono generalmente conosciuti come persone oneste e di elevata moralità. Molti li considerano buoni vicini, gente che non crea problemi. Eppure, paradossalmente, queste persone amanti della pace sono state ingiustamente accusate e perseguitate fisicamente e psicologicamente, sia in tempo di guerra che in tempo di pace. Non c'è da stupirsi, dopo tutto, si sa che i cristiani del I secolo furono "oggetto di odio": perché mai i Testimoni di Geova dovrebbero aspettarsi un trattamento diverso?
NILO
Nuovo Utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 16/06/2010, 12:20

Messaggiodi al.64 » 18/06/2010, 10:06

NILO ha scritto:Diciamo piuttosto che il problema non sta nel non potere ragionare con la propria testa ma nel fatto che ciò che consideriamo sbagliato non viene accettato da chi vuole fare i propri comodi. Il fatto che milioni di persone abbiano lo stesso atteggiamento o lo stesso modo di pensare ad alcuni dà l'idea che siano prive di una propria coscienza o che, appunto, siano soggette ad un ipotetico "condizionamento e controllo mentale". Ciò che più sorprende è che nella maggioranza dei paesi i testimoni di Geova sono generalmente conosciuti come persone oneste e di elevata moralità. Molti li considerano buoni vicini, gente che non crea problemi. Eppure, paradossalmente, queste persone amanti della pace sono state ingiustamente accusate e perseguitate fisicamente e psicologicamente, sia in tempo di guerra che in tempo di pace. Non c'è da stupirsi, dopo tutto, si sa che i cristiani del I secolo furono "oggetto di odio": perché mai i Testimoni di Geova dovrebbero aspettarsi un trattamento diverso?


ECCOLO!!!!!!
iniziamo con il vittimismo: "il tdg e' persiguitato".

:ciao: :ilovejesus:
Matteo 22:39
Il secondo, simile a questo, è: "Ama il tuo prossimo come te stesso".
Avatar utente
al.64
Nuovo Utente
 
Messaggi: 163
Iscritto il: 21/09/2009, 9:16

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 18/06/2010, 10:12

NILO ha scritto:Diciamo piuttosto che il problema non sta nel non potere ragionare con la propria testa ma nel fatto che ciò che consideriamo sbagliato non viene accettato da chi vuole fare i propri comodi. Il fatto che milioni di persone abbiano lo stesso atteggiamento o lo stesso modo di pensare ad alcuni dà l'idea che siano prive di una propria coscienza o che, appunto, siano soggette ad un ipotetico "condizionamento e controllo mentale". Ciò che più sorprende è che nella maggioranza dei paesi i testimoni di Geova sono generalmente conosciuti come persone oneste e di elevata moralità. Molti li considerano buoni vicini, gente che non crea problemi. Eppure, paradossalmente, queste persone amanti della pace sono state ingiustamente accusate e perseguitate fisicamente e psicologicamente, sia in tempo di guerra che in tempo di pace. Non c'è da stupirsi, dopo tutto, si sa che i cristiani del I secolo furono "oggetto di odio": perché mai i Testimoni di Geova dovrebbero aspettarsi un trattamento diverso?

Sai, tutte le confessioni religiose, chi più chi meno, trovano sempre qualcuno che le demonizza e cerca di combatterle non solo ideologicamente.
E' la prassi.
In quanto alle doti dei Testimoni, credimi, l'uomo non muta sotto nessuna ideologia o bandiera, rimane sè stesso, con pregi e difetti.
Un onesto resterà tale anche in una banda di mariuoli, un disonesto resterà tale anche in giacca e cravatta o in abito talare.
Non è dalla professione di fede che si misura l'onestà, così come non dipende dll'etnia.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Voyager65 » 18/06/2010, 10:12

Gabriella Prosperi ha scritto:...
Riesce ad insinuare nella mente delle persone concetti comportamentali che queste avrebbero, in altri contesti, rifiutato energicamente.
...
Gabriella


Basti un esempio, come ho potuto rinunciare al mio lavoro di Finanziere se non sotto un pesante condizionamento mentale che mi spingeva solo verso un certo tipo di scelte?
Prima di convertirmi non l'avrei mai fatto, dopo che mi sono allontanato non l'avrei mai fatto, eppure tutta quella faccenda che NULLA HA A CHE VEDERE CON LA FEDE, ha finito per allontanarmi e rigettare il geovismo, scusami se poi mi arrabbio!
Inoltre, il voler decidere che diversi lavori ONESTI "non sono appropriati per un cristiano", lo si può definire come PESANTE INTROMISSIONE NELLE QUESTIONI PERSONALI?

Smettila con i fantozziani paragoni con i cristiani del I secolo, erano gente di tutt'altra pasta, Giovanni il battista richiese dai militari che si accontentassero della retribuzione ("provvisioni") e che agissero onestamente (non angariando e derubando), mentre Pietro battezzò SUBITO Cornelio senza pretendere che prima avesse dovuto lasciare il suo lavoro di Centurione!

Con tanta gentilezza, uno che ci credeva veramente!
Se la sapienza di questo mondo è stoltezza presso Dio, l'ignoranza lo è ancora di più!
Avatar utente
Voyager65
Utente Junior
 
Messaggi: 853
Iscritto il: 28/08/2009, 11:09

Messaggiodi Achille » 18/06/2010, 10:13

NILO ha scritto:Diciamo piuttosto che il problema non sta nel non potere ragionare con la propria testa ma nel fatto che ciò che consideriamo sbagliato non viene accettato da chi vuole fare i propri comodi.
Ecco che esprimi nuovamente un giudizio generalizzante sulla moralità di chi critica i TdG. I dissidenti sono a tuo dire persone che non accettano di fare ciò che è giusto. Non esistono quindi motivi validi ed oggettivi per dissentire dall'ideologia della WTS, ma si tratterebbe solo di scuse per poter fare "i propri comodi".
Potrei fare innumerevoli esempi che dimostrano che le critiche all'ideologia dei TdG si basano su dati di fatto oggettivi, ma temo che sia solo tempo perso...

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13231
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi rosadeldeserto75 » 18/06/2010, 10:16

NILO ha scritto:Diciamo piuttosto che il problema non sta nel non potere ragionare con la propria testa ma nel fatto che ciò che consideriamo sbagliato non viene accettato da chi vuole fare i propri comodi. Il fatto che milioni di persone abbiano lo stesso atteggiamento o lo stesso modo di pensare ad alcuni dà l'idea che siano prive di una propria coscienza o che, appunto, siano soggette ad un ipotetico "condizionamento e controllo mentale". Ciò che più sorprende è che nella maggioranza dei paesi i testimoni di Geova sono generalmente conosciuti come persone oneste e di elevata moralità. Molti li considerano buoni vicini, gente che non crea problemi. Eppure, paradossalmente, queste persone amanti della pace sono state ingiustamente accusate e perseguitate fisicamente e psicologicamente, sia in tempo di guerra che in tempo di pace. Non c'è da stupirsi, dopo tutto, si sa che i cristiani del I secolo furono "oggetto di odio": perché mai i Testimoni di Geova dovrebbero aspettarsi un trattamento diverso?


Che cosa intendi con "fare i propri comodi"?
Mi elencheresti cosa sono i propri comodi secondo i tdg? :sorriso:
A questo punto mi chiedo che cos'è il libero arbitrio?

Personalmente credo che se con il mio comportamento non daneggio la libertà altrui sono libera di decidere cosa fare e cosa non fare.
Sempre nel limite di una convivenza civile e non violenta.

E poi che cosa c'entrano i tdg con i cristianI del primo secolo? I tdg sono apparsi solo 130 anni fa negli USA. Con tutto il rispetto.
Victoria
Avatar utente
rosadeldeserto75
Utente Junior
 
Messaggi: 487
Iscritto il: 16/07/2009, 21:08

Messaggiodi Achille » 18/06/2010, 10:18

Achille Lorenzi ha scritto:Articolo in lingua spagnola tradotto automaticamente:

http://translate.google.it/translate?u= ... =&ie=UTF-8
L'articolo deve evidentemente basarsi su qualche libro o fonte di informazione datata, visto che riporta "intendimenti" abbandonati da molti anni, tipo questo:

«Come autorità superiori identificano solo Dio e Gesù Cristo».

Insegamento abbandonato ancora negli anni '60 dalla WTS: http://www.infotdgeova.it/dottrine/autorita.php

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13231
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi nelly24 » 18/06/2010, 10:19

Ma come, non avete mai sentito parlar di comunismo? Nel mio paese c´erano 20 milioni di persone che credevano nella fratellanza (alemno il 90% ne era convinto) che poi si é sbriciolata in un paio di mesi!!!!!!
Non ditemi che questo non era condizionamento mentale.
E non eravamo stupidi.
Eravamo vittime di un regime che si fingeva buono, anche se certe cose erano completamente gratuite (cure mediche) e tutti avevano un lavoro. Ma non avevamo la libertá di pensare né di aprire bocca, perché venivi "traslocato" su qualche isola con permaneza forzata per 20 anni!! Ho un´amica (ex sorella) che é venuta dal Ucraina, quando ha capito come funzionano i tdg, mi aveva detto: Quí funziona come nel comunismo! L´ho guardata con stupore....dopo un paio di mesi l´ho incontrata e le ho detto che aveva ragione. Almeno IO mi ero soffermata a pensare e valutare quello che mi era stato detto e non ho rifiutato categoricamente tutto ció che mi aveva raccontato e spiegato. Non farebbe male se lo facessero anche gli altri. :saggio:
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4538
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi cristian » 18/06/2010, 10:25

per rosadeldeserto:
parlando con una tg a proposito delle origini della loro nasita anch'io le ho fatto notare che i testimoni hanno poco più di 100 anni di storia (e che storia) e lei mi risponde che non è vero mi dice che loro derivano direttamente dagli studenti biblici che esistevano ben prima di russel.Ora io non vorrei dire cavolate ma ditemi se è una cosa che si asserisce normalmente o lo pensa solo lei
P.S. scusate il fuori tema
Avatar utente
cristian
Nuovo Utente
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 15/06/2010, 14:46

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 18/06/2010, 10:25

Bhe, innanzitutto, prima di affermare che i cristiani del I secolo furono soggetti ad odio, bisogna leggere il contesto socio-culturale dell'epoca.
I cristiani (ma si chiamarono così parecchio dopo) nell'ambiente giudaico erano considerati una setta che stravolgeva la Legge.
Gesù non era riconosciuto come Messia.
Per i romani poi, dominatori di quelle terre erano un fastidio in più oltre la guerriglia zelota.
Non è che giudei e romani si svegliassero una mattina e decidessero di sterminare i seguaci del Cristo, c'erano motivi sociali e politici, non solo dottrinali.
Motivi sociali e politici che tutt'oggi, in altri paesi sono causa di odio verso altre denominazioni religiose.
Il paragone della repressione dei primi cristiani con culti derivanti dal III protestantesimo è fuori luogo, è volersi dare, scusa, una patente di ''nobiltà'' che non ci azzecca.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi rosadeldeserto75 » 18/06/2010, 10:29

nelly24 ha scritto:Ma come, non avete mai sentito parlar di comunismo? Nel mio paese c´erano 20 milioni di persone che credevano nella fratellanza (alemno il 90% ne era convinto) che poi si é sbriciolata in un paio di mesi!!!!!!
Non ditemi che questo non era condizionamento mentale.
E non eravamo stupidi.
Eravamo vittime di un regime che si fingeva buono, anche se certe cose erano completamente gratuite (cure mediche) e tutti avevano un lavoro. Ma non avevamo la libertá di pensare né di aprire bocca, perché venivi "traslocato" su qualche isola con permaneza forzata per 20 anni!! Ho un´amica (ex sorella) che é venuta dal Ucraina, quando ha capito come funzionano i tdg, mi aveva detto: Quí funziona come nel comunismo! L´ho guardata con stupore....dopo un paio di mesi l´ho incontrata e le ho detto che aveva ragione. Almeno IO mi ero soffermata a pensare e valutare quello che mi era stato detto e non ho rifiutato categoricamente tutto ció che mi aveva raccontato e spiegato. Non farebbe male se lo facessero anche gli altri. :saggio:


Brava nelly24.
E' proprio così. :strettamano:
Victoria
Avatar utente
rosadeldeserto75
Utente Junior
 
Messaggi: 487
Iscritto il: 16/07/2009, 21:08

CHE C'ENTRA CORNELIO?

Messaggiodi NILO » 18/06/2010, 10:44

Se Pietro avesse detto a Cornelio di dimettersi, Pietro avrebbe potuto essere accusato di ostacolare il programma militare di Roma, e avrebbe potuto essere ucciso per tale azione piuttosto che per la predicazione intrepida e costante del messaggio di Dio. Similmente, se la scritta Parola di Dio, particolarmente il cosiddetto Nuovo Testamento scritto dai Cristiani sotto ispirazione, avesse direttamente detto ai dedicati Cristiani ciò che avrebbero dovuto fare allorché si sarebbero trovati di fronte alla chiamata al servizio militare, la Sacra Bibbia sarebbe stata indubbiamente proibita o messa al bando in ogni paese particolarmente per le sue istruzioni sulla questione militare.
Pertanto,le Scritture non offrono alcun consiglio diretto, ma semplicemente dichiarano i princìpi teocratici che dovrebbero guidare i Cristiani e quindi lasciano agli stessi come Cornelio di applicare questi princìpi consistentemente al loro caso personale, con la loro propria responsabilità, onde mantenere l’integrità verso Dio. Eccetto che spiegare quali sono i veri princìpi scritturali e cristiani, nessun Cristiano individualmente o gruppo di Cristiani ha il compito o la responsabilità divina di dire ad un altro Cristiano direttamente ciò che si dovrebbe fare a questo riguardo. Ognuno deve decidere per proprio conto ciò che vuol fare. E questo mi sembra più che naturale.
NILO
Nuovo Utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 16/06/2010, 12:20

Messaggiodi Achille » 18/06/2010, 10:50

Voyager65 ha scritto:... Pietro battezzò SUBITO Cornelio senza pretendere che prima avesse dovuto lasciare il suo lavoro di Centurione!
Fra i TdG una cosa del genere non potrebbe mai accadere. Prima di battezzare qualcuno, essi richiedono che il neofita si conformi alle regole della "teocrazia". Un militare pertanto non potrà mai essere battezzato, se prima non abbandona l'esercito.
Evidentemente l'apostolo Pietro non conosceva tali regole della Watch Tower. :blu:

Siamo piuttosto OT. Sarebbe meglio ritornare in tema e discutere dell'articolo postato.
Per altri argomenti si possono eventualmente aprire nuove discussioni

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13231
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi NILO » 18/06/2010, 10:53

Infatti uno dei problemi di questo forum è che troppo facilmente ci si perde in altre questioni. Ma d'altro canto è normale, si è in tanti e ognuno dice un pò la sua. Vabbè, pazienza.
NILO
Nuovo Utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 16/06/2010, 12:20

Messaggiodi Voyager65 » 18/06/2010, 11:14

NILO ha scritto:... e quindi lasciano agli stessi come Cornelio di applicare questi princìpi consistentemente al loro caso personale, con la loro propria responsabilità, onde mantenere l’integrità verso Dio. :boh:
...
nessun Cristiano individualmente o gruppo di Cristiani ha il compito o la responsabilità divina di dire ad un altro Cristiano direttamente ciò che si dovrebbe fare a questo riguardo. Ognuno deve decidere per proprio conto ciò che vuol fare. E questo mi sembra più che naturale. :conf:

Un'ultimo OT: Nel mio caso non mi fu assolutamente concesso di decidere come e SE ricorreva il caso di applicare quel principio, mi fu semplicemente IMPOSTO!
Pena: niente battesimo, rimanere in congregazione nè carne nè pesce vitanaturaldurante, essere emarginato quando si trattava dello svago!
In parole povere la mia (?) coscienza DOVEVA spingermi a lasciare il mio lavoro!
Stupido io che, mentalmente condizionato, applicai quel COMANDO.
Risultato: la disoccupazione e l'indigenza con geova in vacanza = fede perduta del tutto e brusco risveglio dal condizionamento mentale!

Chiudo qui l'O.T. magari più tardi apro un altro 3D adatto.

Con tanta gentilezza e cortesia, uno che ci credeva davvero.
Se la sapienza di questo mondo è stoltezza presso Dio, l'ignoranza lo è ancora di più!
Avatar utente
Voyager65
Utente Junior
 
Messaggi: 853
Iscritto il: 28/08/2009, 11:09

Prossimo

Torna a Rassegna stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici