Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Non svegliate chi dorme!

Argomenti, temi e discussioni che sono già stati considerati nel forum.

Moderatore: Gabriele Traggiai

Non svegliate chi dorme!

Messaggiodi Romagnolo » 06/10/2017, 18:26

Diverse volte qui si è parlato se sia il caso o meno di svegliare chi ancora dorme beato e contento in questa religione, ora navigando su internet sono incappato in questo articolo,....il sito tratta di ufo e ciò non interessa questo forum, ma ciò che ho letto nell' articolo sotto riportato trovo sia molto affine alla problematica che vive chi essendosi svegliato da questo culto si preoccupa di coloro che ancora sono dentro.

http://www.noiegliextraterrestri.it/201 ... eroci.html
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4205
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi LIALA » 07/10/2017, 12:31

Romagnolo ha scritto:Diverse volte qui si è parlato se sia il caso o meno di svegliare chi ancora dorme beato e contento in questa religione, ora navigando su internet sono incappato in questo articolo,....il sito tratta di ufo e ciò non interessa questo forum, ma ciò che ho letto nell' articolo sotto riportato trovo sia molto affine alla problematica che vive chi essendosi svegliato da questo culto si preoccupa di coloro che ancora sono dentro.

http://www.noiegliextraterrestri.it/201 ... eroci.html

:bravo: molto affine al problema TDG
Mi presento

Immagine


Inverno. Come un seme il mio animo ha bisogno del lavoro nascosto di questa stagione. Giuseppe Ungaretti
***
Avatar utente
LIALA
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3930
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Ray » 07/10/2017, 16:35

Romagnolo è non lo svegliare ,perché lo dovresti fare ?
Tanto più che secondo Hawking è pericoloso.

Hawking lancia l'allarme: 'Gli alieni possono colonizzare la terra'
L'astrofisico di Oxford ha riferito che un contatto con gli extraterrestri potrebbe causare conseguenze pericolose.

il cosmologo di Oxford ha riferito che stabilire un contatto con gli extraterrestri potrebbe produrre conseguenze inimmaginabili.

http://it.blastingnews.com/cronaca/2017 ... 89821.html
Buon Natale buon anno.
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 10531
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Romagnolo » 07/10/2017, 18:39

Ray Ray, per quanto stimi Hawkins per il suo ateismo...lascierei gli alieni da parte in questo trehad. :blu:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4205
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Socrate69 » 11/10/2017, 12:43

Citazione dall'articolo (scritto da un laureato in lettere e filosofia):
"In effetti, nessuno è disposto a modificare la propria concezione del mondo, o a lavorare seriamente su se stesso, se non sulla base di una profonda e sentita esigenza interiore; e quest'ultima non potrà mai venire da un agente esterno, se non in coincidenza con un impulso interno.
Quel che vogliamo dire, è che le persone sono disponibili ad affrontare un salto qualitativo nella propria evoluzione spirituale, solo se, e quando, decidono di prendere coscienza del problema; ossia, in genere, quando si rendono conto, non solo di essere insoddisfatte della propria vita attuale - ciò che accade a molti -, ma di essere disposte a mettersi in gioco per uscire dal punto morto in cui si trovano.
In quella fase, e solo in quella fase, un evento esterno può fungere da detonatore della loro crisi benefica e affrettare una presa di coscienza: può essere l'incontro con una persona buona e saggia, o con un libro, o con una situazione inconsueta e stimolante (magari anche in apparenza negativa, come una malattia o il distacco da una persona cara).

Viceversa, se il momento non è giunto e la persona non è ancora pronta, nessun saggio, nessun libro e nessuna situazione stimolante potrebbero innescare una evoluzione spirituale; come dice il Libro dell'Ecclesiaste, vi è un tempo per ogni cosa: per parlare e per tacere, per dormire e per vegliare, per vivere e per morire. E, così come la natura fisica non fa salti, la stessa cosa può dirsi per la vita dell'anima: il suo processo evolutivo non può essere forzato."


In effetti è proprio così, lo spunto (domande, dubbi, rivalutazioni...) deve venire da dentro, e solo a quel punto si sarà disposti a valutare anche quello che viene da fuori. Noi "ex" sappiamo cosa significhi.
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3317
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Mauro1971 » 11/10/2017, 13:09

Socrate69 ha scritto:Citazione dall'articolo (scritto da un laureato in lettere e filosofia):
"In effetti, nessuno è disposto a modificare la propria concezione del mondo, o a lavorare seriamente su se stesso, se non sulla base di una profonda e sentita esigenza interiore; e quest'ultima non potrà mai venire da un agente esterno, se non in coincidenza con un impulso interno.
Quel che vogliamo dire, è che le persone sono disponibili ad affrontare un salto qualitativo nella propria evoluzione spirituale, solo se, e quando, decidono di prendere coscienza del problema; ossia, in genere, quando si rendono conto, non solo di essere insoddisfatte della propria vita attuale - ciò che accade a molti -, ma di essere disposte a mettersi in gioco per uscire dal punto morto in cui si trovano.
In quella fase, e solo in quella fase, un evento esterno può fungere da detonatore della loro crisi benefica e affrettare una presa di coscienza: può essere l'incontro con una persona buona e saggia, o con un libro, o con una situazione inconsueta e stimolante (magari anche in apparenza negativa, come una malattia o il distacco da una persona cara).

Viceversa, se il momento non è giunto e la persona non è ancora pronta, nessun saggio, nessun libro e nessuna situazione stimolante potrebbero innescare una evoluzione spirituale; come dice il Libro dell'Ecclesiaste, vi è un tempo per ogni cosa: per parlare e per tacere, per dormire e per vegliare, per vivere e per morire. E, così come la natura fisica non fa salti, la stessa cosa può dirsi per la vita dell'anima: il suo processo evolutivo non può essere forzato."


In effetti è proprio così, lo spunto (domande, dubbi, rivalutazioni...) deve venire da dentro, e solo a quel punto si sarà disposti a valutare anche quello che viene da fuori. Noi "ex" sappiamo cosa significhi.


Preciso proprio.

:bravo:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8252
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44


Torna a Le cose già dette...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici