Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Ancora guerra all' universita'

Segnalazioni di pagine web che abbiano attinenza con i TdG e con le scienze bibliche.

Moderatori: Achille, Achille

Ancora guerra all' universita'

Messaggiodi pierangelo » 13/09/2019, 22:45

Ciao a tutti ho appena ascoltato il discorso del fratello Morris sull' universita' molto simile al famoso discorso di Lorsch nel 2005 a Monza... Se a Monza hanno raccontato la storia di quel ragazzo che si era sparato ma era sopravvissuto adesso paragonano l' andare all' universita' come salvarsi da una casa in fiamme... Tutte le dittature hanno cercato di mantenere il popolo nell' ignoranza per renderlo piu' facile da comandare il corpo direttivo si comporta alla stessa maniera questa guerra all' universita' ripetuta nei discorsi e nelle pubblicazioni e' veramente patetica
pierangelo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 103
Iscritto il: 20/08/2010, 14:29

Messaggiodi Neca » 14/09/2019, 8:36

pierangelo ha scritto:Ciao a tutti ho appena ascoltato il discorso del fratello Morris sull' universita' molto simile al famoso discorso di Lorsch nel 2005 a Monza... Se a Monza hanno raccontato la storia di quel ragazzo che si era sparato ma era sopravvissuto adesso paragonano l' andare all' universita' come salvarsi da una casa in fiamme... Tutte le dittature hanno cercato di mantenere il popolo nell' ignoranza per renderlo piu' facile da comandare il corpo direttivo si comporta alla stessa maniera questa guerra all' universita' ripetuta nei discorsi e nelle pubblicazioni e' veramente patetica

Bisognerebbe informare il ministero dell'Istruzione e fargli avere una copia del discorso in modo da fargli prendere coscienza di questo loro atteggiamento nei confronti dell'università!
E un'altra copia la manderei al Ministro degli Interni!
Presentazione Se violenti una donna o un bambino, violenti te stesso! Ma tu non vuoi farti del male, vero? Allora smettila di violentare ed uccidere donne e bambini! Solo i vigliacchi lo fanno!
Avatar utente
Neca
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3114
Iscritto il: 18/04/2012, 10:56

Messaggiodi VictorVonDoom » 14/09/2019, 9:28

Fateglielo sapere anche ai negazionisti... :risatina:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 2250
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Julian » 15/09/2019, 8:51

pierangelo ha scritto:Ciao a tutti ho appena ascoltato il discorso del fratello Morris sull' universita' molto simile al famoso discorso di Lorsch nel 2005 a Monza... Se a Monza hanno raccontato la storia di quel ragazzo che si era sparato ma era sopravvissuto adesso paragonano l' andare all' universita' come salvarsi da una casa in fiamme... Tutte le dittature hanno cercato di mantenere il popolo nell' ignoranza per renderlo piu' facile da comandare il corpo direttivo si comporta alla stessa maniera questa guerra all' universita' ripetuta nei discorsi e nelle pubblicazioni e' veramente patetica


Qualcuno di buona volontà può mettere il link di questo discorso?

Grazie.
Julian
Nuovo Utente
 
Messaggi: 105
Iscritto il: 02/10/2009, 21:53

Messaggiodi Socrate69 » 15/09/2019, 9:29

Ciao
Non l'ho ascoltato ma credo fosse questo
https://youtu.be/bgU_T-5zl-o

Quello di Losch
https://youtu.be/A6I3dQcu2dk
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4054
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Giovanni64 » 15/09/2019, 10:54

Vorei dire una cosa che va al di là della questione Whatchtower: anche chi fosse fortemente critico rispetto al potere morale e culturale che indirizza in un certo tempo e luogo l'università, non può pensare di difendersi non andando all'università. Se si fa così ci si tira semplicemente la zappa sui piedi.
Avatar utente
Giovanni64
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3120
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Messaggiodi VictorVonDoom » 15/09/2019, 13:13

Potere che?
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 2250
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi anima » 15/09/2019, 19:42

perche' la wts non si crea le sue scuole ? :bb:
Immagine


La vita non è né brutta né bella, ma è originale! (Italo Svevo)
La vita


Presentazione
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4975
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi pierangelo » 16/09/2019, 22:09

si trova sul loro sito si tratta di un discorso molto recente uscito proprio una settimana fa
pierangelo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 103
Iscritto il: 20/08/2010, 14:29

Messaggiodi polymetis » 20/09/2019, 14:25

pierangelo ha scritto:Ciao a tutti ho appena ascoltato il discorso del fratello Morris sull' universita' molto simile al famoso discorso di Lorsch nel 2005 a Monza... Se a Monza hanno raccontato la storia di quel ragazzo che si era sparato ma era sopravvissuto adesso paragonano l' andare all' universita' come salvarsi da una casa in fiamme... Tutte le dittature hanno cercato di mantenere il popolo nell' ignoranza per renderlo piu' facile da comandare il corpo direttivo si comporta alla stessa maniera questa guerra all' universita' ripetuta nei discorsi e nelle pubblicazioni e' veramente patetica


Il discorso è quello linkato da Socrate69?
Vorrei saperlo, prima di sorbirmelo tutto per cercare il pezzo sull'università.

Ad maiora
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4545
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Wyclif » 21/09/2019, 4:03

Discorso di Gerrit Lösch, membro del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova

"Se frequentate l’università o meno potrebbe essere un riflesso della vostra fede o mancanza della vostra fede e indicare se avete veramente in mente la prossimità della grande tribolazione. Un fatto rimane indiscusso: il tempo rimasto è ridotto come disse Paolo primo Corinti sette, ventinove.
…………
Se state attualmente frequentando l’università perché non riflettete in preghiera di smettere e di fare qualcosa di meglio? Ma per noi che siamo desti al significato degli avvenimenti mondiali, alla luce della profezia biblica, ci sono ragioni assai più valide per non mettere al primo posto nella vita una carriera mondana.
Potremmo paragonarci ad una persona che vede un edificio con un cartello: “Questa ditta chiude per cessata attività”. Andreste a cercare lavoro lì? Naturalmente, no! E se lavorassimo per tale ditta cercheremmo, saggiamente, lavoro altrove.
Ebbene, su tutte le istituzioni di questo mondo è evidente il cartello: “Imminente cessazione delle attività. La fine è vicina”. Si, il mondo passa, ci assicura la Bibbia, perciò, saggiamente, non adotteremo come modelli di comportamento i personaggi che ne sono parte integrante.

Adesso avete sentito il “consiglio”. Cosa farete ora? rifiuterete o meno?

Alcuni giustificano frequentare l’università citando l’esempio dei figli di anziani che stanno o hanno frequentato l’università. Noi non possiamo e non vogliamo dirvi cosa fare. Voi e i vostri genitori dovete prendere la decisione. Noi non siamo i signori sulla vostra fede.

Comunque, lo “Schiavo Fedele e Discreto” è responsabile di mettere in guardia contro i pericoli spirituali e di incoraggiare a mettere gli interessi del regno al primo posto.

Quindi lo Schiavo scoraggia a frequentare l’università per un lungo periodo di tempo."


tratto da : https://gristaranto.wordpress.com/2013/ ... niversita/
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1802
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi VictorVonDoom » 21/09/2019, 10:58

Manca la perla, quella della fucilata in testa. :risatina:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 2250
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Wyclif » 21/09/2019, 14:21

VictorVonDoom ha scritto:Manca la perla, quella della fucilata in testa. :risatina:


è vero !

Ecco:
"Vogliamo lodare tutti coloro, nell’uditorio, che hanno smesso di frequentare l’università quando sono venuti nella “verità” e tutti coloro che, dopo aver ascoltato questo discorso, faranno la stessa cosa.
Forse volete ancora giustificare andare all’università. Forse dite: “Vedi, il fratello tal dei tali ha frequentato l’università e adesso serve nella congregazione ed è anche pioniere!

È vero, può essere che abbia sopravvissuto all’università … si può dire …, ma, quanto segue è una vera esperienza riguardo un giovane che soffriva di un disturbo compulsivo che gli causava di lavarsi continuamente le mani, persino cento volte al giorno. Questo disturbo lo scoraggiò così tanto che, un giorno, decise di suicidarsi. Comprò un fucile, lo puntò alla sua bocca e … premette il grilletto. La pallottola, però, non lo uccise ma, invece, forò la parte del cervello che era responsabile per il suo comportamento compulsivo. Sopravvisse, e dopo giorni riuscì a vivere una vita normale. Si, è vero, sopravvisse, ma raccomandereste imitare ciò che fece questo giovane?"


tratto da : https://www.infotdgeova.it/istruzionesuperiore.html
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1802
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi polymetis » 22/09/2019, 8:23

Io mi chiedo come si faccia a rimanere calmi quando c'è una setta che difende a spada tratta la bassa scolarizzazione scoraggiando i propri adepti dal proseguire gli studi. A me come professore questa cosa fa venire la pelle d'oca.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4545
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Socrate69 » 22/09/2019, 8:48

polymetis ha scritto:Io mi chiedo come si faccia a rimanere calmi quando c'è una setta che difende a spada tratta la bassa scolarizzazione scoraggiando i propri adepti dal proseguire gli studi. A me come professore questa cosa fa venire la pelle d'oca.

Ciao Poly.
Ma di questo ne hai parlato con il/i TdG con cui sei a contatto ogni tanto ? Se sì, cosa ne pensa ?
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4054
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi polymetis » 22/09/2019, 9:12

Il TdG con cui sono in contatto è un muratore in pensione che, nonostante la sua bassa scolarizzazione, ha avuto il buon senso di non mettere i bastoni tra le ruote a sua figlia quando ha deciso di fare l'università. Non so cosa ne penserebbe di tutti questi proclami. Ho l'impressione che su questo punto la WTS sia fortunatamente poco ascoltata. E' tuttavia quel "poco" che riescono a fare che mi fa diventare matto. Se anche avessero distolto solo una persona su 100 dal proposito di frequentare l'università, non sarebbe tragico? Inoltre la bontà di qualcuno la valutiamo sulla base dell'intenzioni, e non dei risultati. Non è che giudichiamo bene chi abbia provato ad avvelenarci, solo perché è stato così incapace che non c'è riuscito. La WTS ha dunque provato, anzi prova ancora oggi, insistentemente, a rubare il futuro ai propri giovani distogliendoli dagli studi universitari. Il fatto che ci riescano o meno è del tutto irrilevante per un giudizio morale sulla stessa. In effetti sappiamo dai sondaggi PEW che i TdG sono meno scolarizzati di altri gruppi religiosi, ma non so se ciò dipenda dal fatto che la parola dello Schiavo è stata ascoltata, o dal fatto che a convertirsi al geovismo sono persone mediamente poco istruite. Probabilmente una combinazione dei due fattori.

https://www.pewforum.org/religious-land ... tribution/

Vi giuro che non so perché la WTs scoraggi gli studi universitari, visto che ci sono un sacco di lauree che non sono affatto pericolose per la fede di un adepto TdG: economia, giurisprudenza, medicina, ingegneria, ecc. (mentre sono molto pericolose la biologia, la filosofia, l'antropologia, la storia delle religioni)
Credo che, più che la paura dell'istruzione, sia la paura del benessere a far loro emettere questi proclami. Un alto benessere economico si accompagna ad uno stile di vita più mondano, e la gente che può andare ai Caraibi e girare in Porsche pensa decisamente meno alla religione e alla fine dei tempi.
Questo è il motivo per cui, con una vera contraddizione, scoraggiano la gente nel proposito di iscriversi all'università, ma poi contraddittoriamente si vantano se un biologo, uno su un milione, diventa creazionista. Ma allora il fatto che era biologo è un valore? E se è così, perché scoraggiano la gente che si vuole iscrivere all'università, magari per diventare dottori in biologia?

Ad maiora
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4545
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Istruzione superiore, cosa 'debole e misera'...

Messaggiodi Socrate69 » 22/09/2019, 18:01

Poly, l'istruzione superiore è da sempre stata scoraggiata, basta fare qualche ricerca su WTLibrary, e se ne capiscono i motivi espliciti, tipo tempo o cattive compagnie. Ma vi sono anche motivi impliciti, che sono quelli tipici delle sette o movimenti settari, tipo il controllo dell'informazione.
Tutto ciò lo si ritrova nella risposta che diedero a una domanda fatta da un lettore e che riporto:

"Istruzione Il vostro articolo parla male della laurea universitaria (“I giovani chiedono... Quale carriera dovrei scegliere?”, 8 maggio 1989). Dite: “Sia che una laurea possa migliorare o no le tue possibilità di lavoro, . . .” Volete sottintendere che ci siano molte probabilità che una laurea non aiuti a trovare lavoro. Questo non corrisponde ai fatti! Tuttavia approvate i corsi biennali che rilasciano un attestato.

A. N., Stati Uniti

Non era nostra intenzione parlar male dell’istruzione universitaria ma incoraggiare i giovani a seguire una carriera nel servizio di Dio. Abbiamo riconosciuto che, in media, i laureati percepiscono stipendi più alti e risentono meno del problema della disoccupazione rispetto ai diplomati di scuola superiore. Ciò nondimeno, la laurea universitaria non garantisce il successo finanziario, fatto confermato da autorità attendibili. I corsi biennali sono stati citati semplicemente come un’alternativa che alcuni giovani possono prendere in considerazione se i genitori insistono che vadano all’università. Per quanto tempo uno continuerà gli studi è una faccenda del tutto personale. Ma pur non ignorando le realtà economiche, i giovani cristiani dovrebbero soppesare i possibili effetti negativi che il contatto con l’ambiente universitario potrebbe avere sulla loro spiritualità. (1 Corinti 15:33) Devono anche ricordare qualcosa che non risulta dalle statistiche sull’impiego: la promessa di Dio di provvedere per quelli che mettono al primo posto i suoi interessi. (Matteo 6:33) — Ed."

"L'espressione "ambiente universitario" per loro ne include anche le materie insegnate, anche se possono sembrare innocue, perché troppa istruzione "del mondo" potrebbe aprire un pò troppo la mente e sviluppare la parte critica di quest'ultima.

Notate qui come con la loro propaganda sminuiscono cose normalissime, incluso gli studi superiori:
(https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/201 ... iore&p=par)

"7 La stessa cosa potrebbe succedere a noi. Quando abbiamo conosciuto Geova, come Paolo forse abbiamo rinunciato a notorietà e successo nel mondo di Satana. (Leggi Filippesi 3:7, 8.) Potremmo aver rinunciato a un’istruzione superiore, a promozioni o a opportunità di fare soldi. Il nostro talento musicale o sportivo forse ci avrebbe reso ricchi e famosi, ma abbiamo abbandonato tutto (Ebr. 11:24-27). Sarebbe davvero poco saggio ripensare a queste buone decisioni come a opportunità mancate! Con questo modo di pensare finiremmo per ricercare proprio le cose ‘deboli e misere’ di questo mondo che avevamo deciso di scartare."

Addirittura le attività extrascolastiche vengono messe in luce negativa.
Qui una citazione dal libro che prepara al battesimo, detto "Organizzati":
(https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/110 ... p=par#h=27)

"Per mantenersi separati dal mondo, la maggioranza dei giovani Testimoni decide di non partecipare ad attività extrascolastiche. Può essere difficile per i compagni e gli insegnanti capirne il motivo. Tuttavia ciò che conta è piacere a Dio. Devi quindi usare la tua coscienza educata secondo la Bibbia ed essere deciso a non farti influenzare dallo spirito competitivo del mondo o dal nazionalismo"
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4054
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Lucio » 25/09/2019, 23:23

Da laureato mentre ero TDG (ed ero prossimo alla tesi o giù di lì quando ci fu il fatidico discorso di Monza...) non ho mai potuto digerire il fatto che laurea fosse sempre e solo associata al lavoro o al denaro.
Il fatto che una persona potesse nutrire interessi, passioni o desiderio di cultura personale non è affatto considerato.
La povertà interiore di questi ragionamenti non l’ho mai potuta sopportare, dovendo fin dai tempi del liceo (già questo fu un casus belli nella congregazione in cui ero...) giustificare cosa facevo e perché lo facevo.
Ricordo che il giorno dopo la discussione della tesi alcuni fratelli in sala vennero a farmi, timidamente, i complimenti. Una pioniera speciale mi disse testualmente “non vedo cosa ci sia da festeggiare”...
Mi rammarico al pensiero di quanti giovani non hanno avuto il coraggio e il sostegno dei genitori nel mettersi contro la direttiva e si sono mortificati rinunciando a coronare un sogno o semplicemente a provarci.
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1744
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi polymetis » 27/09/2019, 21:11

Lucio ha scritto:Da laureato mentre ero TDG (ed ero prossimo alla tesi o giù di lì quando ci fu il fatidico discorso di Monza...) non ho mai potuto digerire il fatto che laurea fosse sempre e solo associata al lavoro o al denaro.
Il fatto che una persona potesse nutrire interessi, passioni o desiderio di cultura personale non è affatto considerato.
La povertà interiore di questi ragionamenti non l’ho mai potuta sopportare, dovendo fin dai tempi del liceo (già questo fu un casus belli nella congregazione in cui ero...) giustificare cosa facevo e perché lo facevo.
Ricordo che il giorno dopo la discussione della tesi alcuni fratelli in sala vennero a farmi, timidamente, i complimenti. Una pioniera speciale mi disse testualmente “non vedo cosa ci sia da festeggiare”...
Mi rammarico al pensiero di quanti giovani non hanno avuto il coraggio e il sostegno dei genitori nel mettersi contro la direttiva e si sono mortificati rinunciando a coronare un sogno o semplicemente a provarci.


Poveretta, ti voleva infelice come lei.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4545
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Perchè la WTS scoraggia chi si vuole iscrivere all'Università?

Messaggiodi virtesto » 30/09/2019, 16:27

La risposta è semplice: perchè perdono la fede in Geova. Hanno statistiche in merito. Non avrebbero altro motivo.

Polymetis continua a non capire il problema scrivendo che ci sarebbero: ".. corsi di laurea che non sono pericolosi per la fede di un adepto TdG" Ho l'impressione che Polymetis abbia fatto le serali alla Cattolica come il sottoscritto.... (Ma io poi non ho terminato gli studi) Quello che frega il giovane TdG, che poi abbandona la fede in Geova, non è una facoltà od un'altra ma L' AMBIENTE UNIVERSITARIO IN SE'.

Certamente lo scoraggiamento che opera la WTS a non frequentare gli studi universitari è calibrato sul sistema Anglo-sassone nel quale lo studente vive , salvo vacanze, quattro cinque anni nei 'campus'universitari. E' la 'Full immersion' che frega.

Già all'inizio, proprio i primi giorni, almeno io l'ho sperimentato così, la matricola si rende conto della diversità con i precedenti studi alle superiori. Là eri guidato da un programma di studio, di materie. Qui uno deve decidere da solo; diventi libero, indipendente e responsabile. Acquisisci subito maturità.Devi dare gli esami davanti a professori che non ti conoscono coi quali vale solamente la tua 'performance'.

Io facevo il pendolare Como-Milano tutti i giorni senza veramente vivere l'Università. Diverso per lo studente americano. Il giovane TdG, quando parte per il campus, viene rifornito dai genitori dell'indirizzo della Congregazione più vicina; ma poi arriva, lo piazzano in camere a quattro letti non essendo ricco e li comincia a fare amicizie. Quando dichiara di essere un TdG , prima o poi arriva un compagno di studi che, dopo due boccali di birra, gli dice a proposito del suo 'credo' : " This is bullshit!" Allora il giovale TdG lì' ha tempo e materiale per fare ricerche in merito. Tutte le università hanno una biblioteca. Ecco fare ricerca, in qualsiasi materia,deve essere usuale per lo studente universitario che non fa il pendolare su un treno. Quindi, al giovane TdG, oltre a bere e frequentare ragazze con gli amici che si è fatto, gli è aumentato lo spirito critico. La tendenza ad investigare. Questo deve essere l'atteggiamento del buon studente universitario. A questo punto il seguito lo intuirete anche voi.
virtesto
Utente Senior
 
Messaggi: 1175
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Messaggiodi Verdemare » 02/10/2019, 15:21


TRADUZIONE DEL NUOVO MONDO:
pierangelo ha scritto:si trova sul loro sito si tratta di un discorso molto recente uscito proprio una settimana fa

Penso che tu ti riferisca a questo, tratto da Broadcasting e commentato da “ mentalmente liberi”


https://youtu.be/oYb4heiTUwA
Avatar utente
Verdemare
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3688
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11


Torna a La pagina dei Links

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici