Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

[Suggerimento]: Il libro di McEwan su un minorenne TdG è uscito in italiano

Spazio dedicato a recensioni di libri e allo scambio e libera compravendita di testi di vario genere

Moderatore: polymetis

[Suggerimento]: Il libro di McEwan su un minorenne TdG è uscito in italiano

Messaggiodi polymetis » 25/11/2014, 15:06

Immagine

Titolo La ballata di Adam Henry
Autore McEwan Ian
Prezzo
Sconto -15% € 17,00
(Prezzo di copertina € 20,00)

Dati 2014, 202 p., rilegato
Traduttore Basso S.
Editore Einaudi (collana Supercoralli)

"Divino distacco, diabolica perspicacia": cosi si mormora negli ambienti giudiziari londinesi a proposito di Fiona Maye, giudice dell'Alta Corte britannica in servizio presso la litigiosa Sezione Famiglia. Sposata da trentacinque anni con lo stesso uomo e senza figli, il giudice Maye ha dedicato tutta la sua carriera alla composizione di dissidi sanguinosi spesso giocati nella carne di chi un tempo si è amato. Battaglie feroci per l'affidamento di figli non più condivisi, baruffe patrimoniali, esplosioni d'irrazionalità cui il giudice Maye oppone un paziente esercizio di misura e sobrietà nella convinzione di "poter restituire ragionevolezza a situazioni senza speranza". I casi su cui è chiamata a pronunciarsi popolano i giorni e ossessionano le notti di Fiona, calcandone la coscienza. Forse la rendono più sfuggente, distratta. Sarà dunque a questo che si deve l'oltraggiosa richiesta di suo marito Jack? "Ho bisogno di una bella storia passionale", un "ultimo giro" extraconiugale con la ventottenne Melanie, esperta di statistica. Umiliata, ferita, "abbandonata agli albori della vecchiaia", Fiona cerca rifugio, come d'abitudine, nel caso successivo. È quello di Adam Henry, violinista dilettante, poeta in erba, diciassette anni e nove mesi, troppo pochi per decidere autonomamente della propria vita o della propria morte. Adam è affetto da una forma aggressiva di leucemia che richiede trattamento immediato.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4287
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Cogitabonda » 25/11/2014, 15:14

Molto bene! Lo avevo preannunciato qualche tempo fa, ora finalmente è in libreria.

viewtopic.php?f=31&t=18704
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8258
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Achille » 25/11/2014, 18:19

Ho segnalato questo libro anche nel sito:

http://www.infotdgeova.it/libri.php

Immagine

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11502
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Leo » 25/11/2014, 22:01

Ho trovato cosa chiedere a Babbo Natale..!!
Leo
Utente Junior
 
Messaggi: 522
Iscritto il: 25/01/2013, 19:34

Messaggiodi Achille » 28/11/2014, 7:07

Achille Lorenzi ha scritto:Ho segnalato questo libro anche nel sito:

http://www.infotdgeova.it/libri.php

Immagine

Achille
Ieri mi è arrivato il libro e ne ho già letto una parte.
Stasera ne trascriverò qualche punto.

La prefazione completa, che avevo pubblicato solo in parte nel sito, è questa:
"Divino distacco, diabolica perspicacia": cosi si mormora negli ambienti giudiziari londinesi a proposito di Fiona Maye, giudice dell'Alta Corte britannica in servizio presso la litigiosa Sezione Famiglia. Sposata da trentacinque anni con lo stesso uomo e senza figli, il giudice Maye ha dedicato tutta la sua carriera alla composizione di dissidi sanguinosi spesso giocati nella carne di chi un tempo si è amato. Battaglie feroci per l'affidamento di figli non più condivisi, baruffe patrimoniali, esplosioni d'irrazionalità cui il giudice Maye oppone un paziente esercizio di misura e sobrietà nella convinzione di "poter restituire ragionevolezza a situazioni senza speranza". I casi su cui è chiamata a pronunciarsi popolano i giorni e ossessionano le notti di Fiona, calcandone la coscienza. Forse la rendono più sfuggente, distratta. Sarà dunque a questo che si deve l'oltraggiosa richiesta di suo marito Jack? "Ho bisogno di una bella storia passionale", un "ultimo giro" extraconiugale con la ventottenne Melanie, esperta di statistica. Umiliata, ferita, "abbandonata agli albori della vecchiaia", Fiona cerca rifugio, come d'abitudine, nel caso successivo. E quello di Adam Henry, violinista dilettante, poeta in erba, diciassette anni e nove mesi, troppo pochi per decidere autonomamente della propria vita o della propria morte. Adam è affetto da una forma aggressiva di leucemia che richiede trattamento immediato. I genitori del ragazzo e il minore stesso, Testimoni di Geova, si oppongono alla trasfusione di sangue che lo salverebbe. Del suo futuro deve decidere la corte, il giudice Maye, che, in deroga all'ortodossia, sceglie di stabilire un contatto diretto. E incontrando il ragazzo reale che si cela dietro il nome di Adam Henry, scopre un essere sul ciglio dell'abisso e però sorprendentemente appassionato alla vita.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11502
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Datemi un parere...

Messaggiodi virtesto » 28/11/2014, 11:26

..ho comperato il libro in Rete , penso che mi arriverà al pomeriggio. Ma ho già letto come andò a finire quella storia: quel ragazzo, raggiunta la maggiore età, rifiutò le trasfusioni e morì.

Ecco sottopongo il mio problema personale e delicato: mia moglie dovrà operarsi di nuovo; lei è TdG. Il chirurgo ha già detto che potrebbero verificarsi emorragie per cui potrebbe verificarsi la necessità di trasfondere. Mia moglie ci tiene a questo chirurgo. Ovviamente sto cercando di convincerla , con tutti gli argomenti che conosco a menadito, che quel "comando" di non accettare trasfusioni non è scritturale ecc.ecc.

Ecco, se le faccio leggere questo libro di McEwan , mi aiuta o non mi aiuta??
virtesto
Utente Junior
 
Messaggi: 985
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Messaggiodi Cogitabonda » 28/11/2014, 15:42

Caro Virtesto, se tua moglie è ancora una TdG convinta temo che la lettura di quel libro potrebbe suscitare reazioni controproducenti. Potrebbe trarre spunto da alcuni passaggi per considerarlo come portatore di un pregiudizio negativo contro la fede, e liquidarlo quindi come materiale denigratorio.
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8258
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Achille » 29/11/2014, 12:47

Un paio di pagine del libro:

Immagine

Immagine
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11502
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

De gustibus...

Messaggiodi virtesto » 30/11/2014, 16:34

..io invece ho trovato interessante dall'ultimo paragrafo della pag.115 e tutta la pagina 116. Qui la giudice ,Fiona, elenca le motivazioni con le quali, nonostante sia in presenza di un giovane al quale mancano solo tre mesi alla maggiore età, un giovane molto intelligente, preparato perfettamente lucido e conscio delle conseguenze di non trasfondere, dicevo elenca le motivazioni con le quali autorizza l'ospedale a trasfondere sangue. ( Se Achille ci scannerizza le pagine....).

In quella vicenda la figura più barbina, per me, la fanno i genitori, TdG. duri e puri, del ragazzo in questione. Alla notizia che il figlio sarà trasfuso piangono di gioia. Eh sì, perché c'è il sollievo per il fatto che il figlio non morirà poi il sollievo che questo sia stato a causa di un atto della magistratura cosicché loro si sentono a posto, senza colpe, sia davanti alla loro Congregazione e sia davanti al Geova. Un atteggiamento da fariseo, perlomeno da un fariseo visto come li descrivevano gli evangelisti.

Poi il ragazzo dopo la guarigione ha una ricaduta, non prende sangue e muore. Ma questa morte, come dice il libro , esula dalla questione sangue-Tdg. Si era innamorato di quel magistrato- donna ma non era corrisposto. E' stato un suicidio.(L'ho fatta anche troppo breve).

Sopra chiedevo un parere per una mia vicenda di famiglia e solo Cogitabonda , che ringrazio sentitamente, ha risposto. Certo, avete pensato: " Son c.... tuoi" Dopo aver letto il libro vedrò di farlo leggere a mia moglie.
virtesto
Utente Junior
 
Messaggi: 985
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Messaggiodi Cogitabonda » 30/11/2014, 17:07

Virtesto, ti ho scritto anche un messaggio privato, ma vedo che non lo hai ancora aperto.
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8258
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Achille » 30/11/2014, 17:57

virtesto ha scritto:..io invece ho trovato interessante dall'ultimo paragrafo della pag.115 e tutta la pagina 116. Qui la giudice ,Fiona, elenca le motivazioni con le quali, nonostante sia in presenza di un giovane al quale mancano solo tre mesi alla maggiore età, un giovane molto intelligente, preparato perfettamente lucido e conscio delle conseguenze di non trasfondere, dicevo elenca le motivazioni con le quali autorizza l'ospedale a trasfondere sangue. ( Se Achille ci scannerizza le pagine....).
Immagine Immagine
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11502
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 30/11/2014, 19:02

"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11502
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 01/12/2014, 21:24

Immagine Immagine
La frase che mi ha colpito di più:
"Deve essere protetto dalla sua religione"...
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11502
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 02/12/2014, 15:45

La lettera che il ragazzo scrive al giudice:

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Confrontate questa lettera - che rispecchia la realtà, pur essendo inserita in un romanzo - con la testimonianza che mi è stata inviata da un amico medico, che ha vissuto in prima persona la situazione che descrive:

http://www.infotdgeova.it/sangue/bimbo.php
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11502
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 14/12/2014, 18:51

Un articolo tratto da "La Stampa" in edicola il giorno 13/12/2014:

http://www.lastampa.it/2014/12/13/cultu ... 6D26A4381C
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11502
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi persia » 19/12/2014, 17:42

la vita di A è più importante della sua dignità.... bellissimo
Avatar utente
persia
Utente Senior
 
Messaggi: 1178
Iscritto il: 01/04/2012, 13:29

Messaggiodi Achille » 19/12/2014, 18:48

Su "Sette" di questa settimana c'è un interessante articolo su questo libro:
"Quando il giudice realizza che i princìpi morali vanno contro il buon senso".

Cito: "... molto spesso i princìpi morali posti dalla religione sono contro la pietà, la compassione e il buon senso. La legge degli uomini è superiore"....

Mi ha fatto venire in mente , come ho già osservato in questa discussione, questa pagina del sito:

www.infotdgeova.it/sangue/bimbo.php
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11502
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 20/12/2014, 7:39

Achille Lorenzi ha scritto:Su "Sette" di questa settimana c'è un interessante articolo su questo libro:
"Quando il giudice realizza che i princìpi morali vanno contro il buon senso".

Cito: "... molto spesso i princìpi morali posti dalla religione sono contro la pietà, la compassione e il buon senso. La legge degli uomini è superiore"....

Mi ha fatto venire in mente , come ho già osservato in questa discussione, questa pagina del sito:

http://www.infotdgeova.it/sangue/bimbo.php
La fotocopia dell'articolo:

Immagine

Immagine
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11502
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 20/09/2016, 5:16

Sul sito "Testimoni di Geova: essere o non essere?", nella sezione "Cosa leggere", è stata inserita una pagina sul tema "I Testimoni di Geova al centro di un recente romanzo di Ian McEwan", che potete leggere al seguente link:

http://www.webalice.it/achille.aveta/McEwan.html
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 11502
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Sarà realizzato un film tratto dal libro

Messaggiodi Socrate69 » 04/10/2016, 5:22

L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3316
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi polymetis » 04/10/2016, 16:55

Che bella notizia
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4287
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43


Torna a Libri e dintorni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici