Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

La proposta choc

Poesie, pensieri, immagini, video, musica e riflessioni in libertà

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

La proposta choc

Messaggiodi Ray » 12/07/2015, 22:19

La proposta choc: «Legalizzare l'incesto, si viola la libertà a persone che si amano»

http://m.ilmattino.it/index.php?p=artic ... id=1456841

:triste:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11377
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Romagnolo » 13/07/2015, 12:02

Be...tra i faraoni era perfettamente legale!
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5514
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Cogitabonda » 13/07/2015, 14:48

Romagnolo ha scritto:Be...tra i faraoni era perfettamente legale!
Nelle famiglie reali delle Hawaii è stato prassi comune fino al 19° secolo. Furono poi i missionari occidentali a vietarlo.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8453
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Cinzia » 13/07/2015, 16:33

L'avete appena detto: questo è il "passato" non una sana prospettiva del presente.
Con più di sette miliardi d'abitanti su terra, la globalizzazione e tutte le possibilità di comunicazione e relazioni sociali di cui possiamo beneficiare alla data odierna, non abbiamo "bisogno" di ciò.

Sebbene abbia la presunzione d'essere di mentalità aperta, considero l'incesto una conseguenza di squilibri, che producono effetti nocivi per le parti in causa e la società. Ma è sintomatico dell'isolamento psicologico (paradossale malgrado le possibilità dei nostri tempi) in cui si ritrovano gli interessati, e di aridità di valori.

Temo che sia una pratica forse anche più comune di ciò che possiamo immaginare; ma si tratta dei soliti pusillanimi comuni esseri.
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Cinzia » 13/07/2015, 17:10

Ci sono anche persone che agomentano sia normale avere rapporti sessuali coi bambini. Ma non per questo diventa accettabile.
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Romagnolo » 13/07/2015, 21:10

Ovviamente sotto il profilo genetico la prole ne risente negativamente di più che non da genitori non consanguinei , però tieni presente che i sentimenti sempre sentimenti sono, a prescindere da quanto a noi altri la cosa possa sembrare repellente.
Quando ero appena adolescente ricordo di aver visto in tv un documentario o qualcosa di simile dove veniva intervistata una coppia inglese, fratello e sorella, loro volevano stare insieme perché si amavano.
Che gli vai a dire a questi qui?
Che sono squilibrati e dovrebbero farsi curare? :blu:
Chissà magari lo erano davvero....ma in mancanza di prove....e poi comunque sia...anche nei piani di Dio all'inizio del genere umano i rapporti non potevano che essere per forza tra parenti stretti.
Ovviamente tutta questa discussione vale per il concetto : incesto- rapporto affettivo di coppia, tutt'altro discorso l'incesto inteso come puro divertimento sessuale!
Quello rimane relegato a sola fantasia a sfondo di perversione.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5514
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Cinzia » 14/07/2015, 0:02

Romagnolo ha scritto:Ovviamente sotto il profilo genetico la prole ne risente negativamente di più che non da genitori non consanguinei , però tieni presente che i sentimenti sempre sentimenti sono, a prescindere da quanto a noi altri la cosa possa sembrare repellente.
Quando ero appena adolescente ricordo di aver visto in tv un documentario o qualcosa di simile dove veniva intervistata una coppia inglese, fratello e sorella, loro volevano stare insieme perché si amavano.
Che gli vai a dire a questi qui?
Che sono squilibrati e dovrebbero farsi curare? :blu:
Chissà magari lo erano davvero....ma in mancanza di prove....e poi comunque sia...anche nei piani di Dio all'inizio del genere umano i rapporti non potevano che essere per forza tra parenti stretti.
Ovviamente tutta questa discussione vale per il concetto : incesto- rapporto affettivo di coppia, tutt'altro discorso l'incesto inteso come puro divertimento sessuale!
Quello rimane relegato a sola fantasia a sfondo di perversione.


Mi sono confrontata personalmente a tre casi diversi di incesto.
Se dei consanguinei si amano, nulla impedisce loro di vivere il loro amore "storgé", +"filia" + "agapé". Mica male, no ? Per esternare il loro amore.

Non ci vogliono le "prove" per dimostrare dei disequilibri. Bastano gli studi fatti da persone competenti. E in questi casi, due persone che sanno di essere consanguinei e a cui i tre tipi di amore indicati qui sopra non bastano, non é con lAmore "eros" che risolveranno i loro problemi, ma con la psicanalisi.
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Quixote » 14/07/2015, 1:05

Me ne sono stato zitto finora, perchè non mi interesso di marginalia. Naturalmente conosco la lezione di Lévi-Strauss, e le boiate che pronunciamo quando ci riteniamo superiori a chi ci ha preceduto. E poiché non appartengo a nessuna chiesa, religiosa o accademica, non mi rimane che sorridere della superficialità e dell’epidemicità di giudizi improvvisati, salvo quando non si passi oltre, a vantare un progresso, etico prima che scientifico, che è disperso nel fumo dei camini di Mary Poppins.

Quindi le prove dei disequilibri, come leggermente vengono chiamate, vanno spiegate eccome, altrimenti è meglio il silenzio. E, non fosse per questo, la psicanalisi la consiglierei a chi parla di Freud e Jung senza conoscerne un un rigo.

Condire queste carinerie con termini come storge filia agape o altro che la cultura suggerisce, be’, andrebbe illustrato. Non è sufficiente esternare giudizi a buon mercato, che offendono chi di prove necessita, perché fino a prova contraria, in questo forum, scrivono vittime che tali sono diventate proprio perché si pretendeva da loro di astrarre dalle prove.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4162
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Marginalia...; perdonatemi...!

Messaggiodi Cinzia » 14/07/2015, 10:34

Quixote ha scritto:Me ne sono stato zitto finora, perchè non mi interesso di marginalia. Naturalmente conosco la lezione di Lévi-Strauss, e le boiate che pronunciamo quando ci riteniamo superiori a chi ci ha preceduto. E poiché non appartengo a nessuna chiesa, religiosa o accademica, non mi rimane che sorridere della superficialità e dell’epidemicità di giudizi improvvisati, salvo quando non si passi oltre, a vantare un progresso, etico prima che scientifico, che è disperso nel fumo dei camini di Mary Poppins.

Quindi le prove dei disequilibri, come leggermente vengono chiamate, vanno spiegate eccome, altrimenti è meglio il silenzio. E, non fosse per questo, la psicanalisi la consiglierei a chi parla di Freud e Jung senza conoscerne un un rigo.

Condire queste carinerie con termini come storge filia agape o altro che la cultura suggerisce, be’, andrebbe illustrato. Non è sufficiente esternare giudizi a buon mercato, che offendono chi di prove necessita, perché fino a prova contraria, in questo forum, scrivono vittime che tali sono diventate proprio perché si pretendeva da loro di astrarre dalle prove.


Chi si ritiene superiore, quixote, chi giudica ?
Per te ha il diritto di farlo solo chi vanta una cultura erudita?
Per me nessuno ha il diritto di giudicare!
Tutti hanno il diritto di esprimere il proprio punto di vista, anche senza conoscere Freud e Jung. Affermare il contrario é dimostrare arroganza.

Se di "prove" si vuol parlare allora bisogna stabilire cosa si intende per prova. La "spiegazione" della prova é ancora altra cosa. E che io sappia una prova in quanto tale non ha bisogno di essere spiegata!
Non mi sembra che lo scopo di questo forum sia solo quello d'apportare delle prove.

Non sono io che ho parlato d'amore nel quadro di un incesto. Rispondevo solo a un commento precedente. Quindi non ho nessuna voglia, né intenzione di argomentare sull'Amore; e per questo non si ha bisogno né di cultura, né di conoscere il greco...!
Del resto, idem come sopra, per esprimere il proprio avviso sull'incesto.
Conoscere la VITA, e non necessariamente attraverso Freud o Jung o chicchessia, puó essere più che sufficiente. Sempre che la si affronti con apertura di spirito senza farsi inretire dal filtro di indottrinamenti vari.

P.s. Veramente patetico il consiglio di fare psicanalisi a chi non conosce Freud o Jung piuttosto che a genitori che fanno sesso con i propri figli!
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Etica e incesto

Messaggiodi Cinzia » 14/07/2015, 10:46

Pour moi c'est de mise....
:scuse:

In ogni caso: grazie, quixote, del suggerimento.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi play » 14/07/2015, 11:07

OT: Angelo, eppure c' è chi sarebbe disposto a giurare che la psicoanalisi freudiana è una truffa storica fondata sulla totale ascientificita' dei suoi enunciati. Attenzione questi professionisti pero' non si riferiscono alla psicoanalisi tout a court, ma a Freud, il quale stando alla loro opinione ha fondato un sistema chiuso, una pseudoscienza, per curare sintomi e problemi che erano solo suoi. Se la correttezza scientifica di Freud è contestata, resta indubbiamente il suo valore culturale. Ma ci si puo' fidare di Fagioli e dei fagiolini?
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Cinzia » 14/07/2015, 11:36

Quixote ha scritto:Me ne sono stato zitto finora, perchè non mi interesso di marginalia...........

Quindi le prove dei disequilibri, come leggermente vengono chiamate, vanno spiegate eccome, altrimenti è meglio il silenzio.........

.........Non è sufficiente esternare giudizi a buon mercato, che offendono chi di prove necessita, perché fino a prova contraria, in questo forum, scrivono vittime che tali sono diventate proprio perché si pretendeva da loro di astrarre dalle prove.



Se credi debbano essere apportate delle prove, te ne prego...., a te di fare ció che suggerisci sia meglio, piuttosto che criticare i commenti altrui.
Altrimenti, come scrivi, é meglio il silenzio.
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Cogitabonda » 14/07/2015, 18:22

«Mio carissimo Amore,
Non ho mai cessato, né posso cessare nemmeno per un momento, di sentire quel perfetto e sconfinato attaccamento che mi lega a te, che mi rende del tutto incapace di vero amore per un altro essere umano – poiché cosa mai potrebbero essere per me dopo di te? Quando amo qualcosa è perché in qualche modo mi ricorda te.
Dicono che l’assenza distrugge le passioni deboli e conferma quelle forti. Ahimé, la mia per te è l’unione di tutte le passioni e tutti gli affetti.»

Questa è una lettera che George Byron scrisse ad Augusta, sua sorella unilaterale (nati da madri diverse, avevano lo stesso padre). Cresciuti separati, George e Augusta si incontrarono quando lui era già ragazzo e lei una giovane donna. Nel 1804, quando lui aveva 16 anni e lei 21, iniziarono ad avere un intenso rapporto epistolare, pur vedendosi raramente. Cominciarono a frequentarsi da vicino nel 1811, ed ebbero una vera e propria relazione amorosa dal 1813 al 1816. Essa terminò soltanto perché il poeta dovette andarsene dall’Inghilterra, a causa dello scandalo provocato dalle rivelazioni di sua moglie quando iniziò la loro causa di divorzio. Avrebbe voluto che Augusta fuggisse con lui, ma lei scelse di non farlo, perché ciò avrebbe comportato allontanarsi dai suoi figli, fra i quali la quartogenita era figlia di George. Successivamente il loro rapporto fu solo epistolare.

Ci sono anche persone di quel calibro fra coloro che Cinzia descrive, en masse, “soliti pusillanimi comuni esseri”.

A proposito, Cinzia, come concili quelle tue affermazioni così categoriche con l’altra tua affermazione “nessuno ha il diritto di giudicare”?
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8453
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Quixote » 14/07/2015, 18:37

play ha scritto:OT: Angelo, eppure c' è chi sarebbe disposto a giurare che la psicoanalisi freudiana è una truffa storica fondata sulla totale ascientificita' dei suoi enunciati. Attenzione questi professionisti pero' non si riferiscono alla psicoanalisi tout a court, ma a Freud, il quale stando alla loro opinione ha fondato un sistema chiuso, una pseudoscienza, per curare sintomi e problemi che erano solo suoi. Se la correttezza scientifica di Freud è contestata, resta indubbiamente il suo valore culturale. Ma ci si puo' fidare di Fagioli e dei fagiolini?


Non mi sembra di aver detto qualcosa di diverso, perché uno dei problemi della psicanalisi posteriore forse è proprio quello di stare a citare Freud, ormai solo a orecchio, per criticarlo. Che la sua fosse una pseudo-scienza è testimoniato dalla direzione che ha preso; attraverso Jung, Adler, Reich, la scuola di Francoforte ecc. arriviamo a Fromm e Marcuse, cioè in piena filosofia, salvo poi, dopo Anna Freud e la Klein, e naturalmente Lacan, cercare direzioni piú strutturali. E resta che la psicanalisi ha avuto uno straordinario sviluppo, esteso in altre scienze dello spirito, nell’arte, nella vita quotidiana.

Quei sintomi e quei problemi non erano solo suoi, erano propri dell’epoca vittoriana. Cent’anni dovrebbero essere sufficienti a staccarci da giudizi che sembrano scritti da un suo contemporaneo. In ogni caso: potremo criticare fin che vogliamo il complesso di Èdipo, e certo non lo prenderei per base nelle mie valutazioni: resta che in mio figlio l’ho riscontrato, eccome, o ho riscontrato un qualcosa che gli cavalcava molto vicino. Poi è ovvio, che se ho bisogno di una cura medica, non scelgo Ippocrate. Sinceramente non so se – citando e parafrasando proprio Freud – la psicanalisi sia l’avvenire di un’illusione, o l’illusione di un avvenire.

Quanto al tema in oggetto, non lo si affronta con valori morali che sono dei veri e propri pregiudizi. Non si puó dire «questo è il "passato" non una sana prospettiva del presente.». Cui basta rispondere che chi dimentica il passato è obbligato a riviverlo. E dal momento che non sono io a definire questa prospettiva “non sana”, non sono io a dare giudizi, in quanto mi limito a constatare, a priori, la non fondatezza di quelli altrui. Ed è proprio perché siamo «piú di sette miliardi di abitanti», con usi e consuetudini diverse, che potremmo, ora o fra cento o mille anni non importa, «aver bisogno di ciò», salvo non voler imporre un modello unico ed esclusivo, di cui nessuna legge umana o divina può dimostrare il valore assoluto.

Le «possibilità dei nostri tempi» sono invero miserevoli, e il loro risultato evidente è proprio «l’isolamento psicologico», che non è prerogativa di pochi alienati, ma è, ove piú ove meno, comune a tutti noi, a cercare un compenso alla nostra «aridità di valori». Ma ciò che è grave è che quelli di noi che si ritengono normali, sono pronti a stimmatizzare gli «interessati», contribuendo al loro isolamento, invece che alleviarlo. E che altro è definirli «pusillanimi come esseri»? Dio mi scampi da questi giudizi a priori, e mi aiuti a solidalizzare con questi pusillanimi, perché la mia anima desidera essere, come la loro, “piccolina”.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4162
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Ray » 14/07/2015, 19:20

Il Consiglio di bioetica ha riportato come esempio il caso di Patrick Stuebing, adottato da bambino, che incontrando la sua sorella biologica, inizia una relazione con lei..

http://m.ilmattino.it/index.php?p=artic ... id=1456841

Ci sono situazioni in cui vieni catapultato a tua insaputa,e non sai come reagire.
Come il caso descritto nel link sopra,di chi scopre che la persona che ama è sua sorella.

Poi ci sono i casi come quello descritto da Cogi,dove il poeta George Byron
non è cresciuto insieme alla sorella,ma si sono conosciuti da grandi.

Punire con l'arresto e la detenzione di due o tre anni ,mi sembra esagerato, non so se in Italia la legislazione sia la stessa.

Quello che invece sarebbe strano ,secondo il mio parere ,e dove il fratello e la sorella
si conoscano da sempre , sono cresciuti insieme,poi si innamorano ,questa situazione
anche se i due provano amore ,per me e davvero strana.

Ma come il video che ho postato prima nell'altro 3d ,il problema sono le orecchiette... :ironico:

:ciao:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11377
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Cinzia » 14/07/2015, 20:35

Questo argomento non è il solo del sito.
E quando si depositano i propri commenti lo si fa spesso in diversi argomenti contemporaneamente, quindi si può conservare, una certa dose d'indignazione, passando da un argomento all'Altro. (Questo per spiegare il mio stato d'animo forse un po' marcato quando ho generalizzato col termine "pusillanimi").

Sí, Cogitabonda, non giudico una persone per le sue idee, che potrei non condividere, ma che in principio rispetto; per certe pratiche (come quella della violenza gratuita su persone indifese, violenza sui minori che spesso rientra nel caso dell'incesto, mobbing, discriminazioni, e mi fermo qui perchè potrebbe bastare) allora Sí, giudico e con indignazione. Poi, quando qualcuno mi ha calpestato i piedi, ho il diritto di dire: tu mi hai calpestato i piedi! (É un giudizio legittimo).

In questo thread, Non ho dei "pregiudizi" ma dei, permettetemi la licenza, "post-giudizi", perché come detto, ho conosciuto da vicino tre casi d'incesto.

Per quanto riguarda Byron... non ci sono dubbi che, essendo poeta, doveva saper scegliere le parole.... Il suo "calibro" letterario é una cosa, ma non é garanzia del suo "calibro" morale.
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Cinzia » 14/07/2015, 20:44

Se qualcuno si é sentito particolarmente colpito dai miei commenti sull'argomento "incesto", mi dispiace per lui/lei, ma avendo i miei limiti, non voglio essergli/le di nessun aiuto per alleviare il suo isolamento.
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Cogitabonda » 14/07/2015, 22:03

Cinzia ha scritto:Se qualcuno si é sentito particolarmente colpito dai miei commenti sull'argomento "incesto", mi dispiace per lui/lei, ma avendo i miei limiti, non voglio essergli/le di nessun aiuto per alleviare il suo isolamento.
Se ti riferisci a me puoi stare tranquilla, né l'incesto nè l'isolamento fanno parte dei miei problemi.
Se ti stupiscono le reazioni a quello che avevi postato, non ho nessuna difficoltà a dirti che tendo a reagire con un po' di fastidio quando leggo certe affermazioni apodittiche. Ancora di più mi infastidisce veder spostare l'argomento, come hai già fatto più di una volta in questa discussione. L'articolo presentato da Ray aveva un argomento ben preciso: l'ipotesi di depenalizzare l'incesto tra fratello e sorella. Tu però in diversi momenti della discussione hai cercato di tirare in ballo gli abusi di adulti su bambini, e quelli ancora più orrendi perpetrati da genitori sui figli. Ma non era quello l'argomento! Hai cercato di far passare Quixote e me da difensori di stupratori e pedofili, mentre nulla di ciò che abbiamo scritto poteva essere interpretato in quel senso.
Francamente, che si possa finire in galera per aver fatto sesso con la persona sbagliata, anche se il rapporto era fra adulti consenzienti, non mi piace per niente. Detto questo, comprendo le ragioni di chi prova ripulsa per l'incesto e non desidero affatto "convertirlo" a cambiare idea.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8453
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Cinzia » 15/07/2015, 7:06

Cogitabonda ha scritto:
Cinzia ha scritto:Se qualcuno si é sentito particolarmente colpito dai miei commenti sull'argomento "incesto", mi dispiace per lui/lei, ma avendo i miei limiti, non voglio essergli/le di nessun aiuto per alleviare il suo isolamento.
Se ti riferisci a me puoi stare tranquilla, né l'incesto nè l'isolamento fanno parte dei miei problemi.
Se ti stupiscono le reazioni a quello che avevi postato, non ho nessuna difficoltà a dirti che tendo a reagire con un po' di fastidio quando leggo certe affermazioni apodittiche. Ancora di più mi infastidisce veder spostare l'argomento, come hai già fatto più di una volta in questa discussione. L'articolo presentato da Ray aveva un argomento ben preciso: l'ipotesi di depenalizzare l'incesto tra fratello e sorella. Tu però in diversi momenti della discussione hai cercato di tirare in ballo gli abusi di adulti su bambini, e quelli ancora più orrendi perpetrati da genitori sui figli. Ma non era quello l'argomento! Hai cercato di far passare Quixote e me da difensori di stupratori e pedofili, mentre nulla di ciò che abbiamo scritto poteva essere interpretato in quel senso.
Francamente, che si possa finire in galera per aver fatto sesso con la persona sbagliata, anche se il rapporto era fra adulti consenzienti, non mi piace per niente. Detto questo, comprendo le ragioni di chi prova ripulsa per l'incesto e non desidero affatto "convertirlo" a cambiare idea.


L'articolo parla della legalizzazione dell'incesto. Altrimenti, se ci sono altre informazioni parallele, non ne sono al corrente. Quindi non penso proprio di essermi allontanata dal soggetto.

Considero i commenti tuoi e di Quixote, che siete tra l'altro dei moderatori, come un attacco personale contro di me. È il tuo ultimo commento, che quoto, é interpretativo e speculativo, contro di me, per mettere ME sotto una cattiva luce. Anche se mi accusi del contrario.

Sono disgustata io di queste reazioni. E desidero non far più parte di questo sito.
Voglio che il mio profilo sia cancellato.
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Cogitabonda » 15/07/2015, 8:07

Per chiarezza riporto qui il testo dell'articolo linkato da Ray nel primo post. Da qui si può chiaramente vedere quale fosse l'argomento del thread.

L'incesto potrebbe non essere più un reato. Secondo il consiglio nazionale di bioetica tedesco potrebbe essere addirittura possibile legalizzarlo.
Il Consiglio - scrive Metro.co.uk - ha affrontato il caso di una coppia di fratello e sorella con quattro figli esprimendosi, dunque, sul tema della legalizzazione dell'incesto. Malgrado l'elevato rischio di malformazioni per i bimbi nati da coppie di fratelli, per il Comitato questo pericolo non vale la criminalizzazione dell'incesto.
Il Consiglio di bioetica ha riportato come esempio il caso di Patrick Stuebing, adottato da bambino, che incontrando la sua sorella biologica, inizia una relazione con lei. L'uomo, arrestato per tre anni nel 2008, ha anche perso il ricorso alla Corte europea dei diritti umani nel 2012.
In Germania, la legislazione attuale prevede almeno 2 anni di carcere per i casi di incesto. Il Comitato ha votato a favore della legalizzazione con 14 voti a favore contro 9.
"Le relazioni tra fratelli sono molto rare in Occidente - sottolineano gli esperti del Comitato nel loro parere - ma per i pochi casi è impossibile vivere la loro relazione a causa delle pene severe. Sentono la loro libertà violata e la necessità di mantenere segreto il loro amore".


Chiunque legga questa discussione potrà valutare da sé se i miei tentativi di mantenere su questo tema la discussione fossero giustificati oppure no.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8453
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 15/07/2015, 9:41

Cara Cinzia, ti faccio notare che ne Cogitabonda ne Quixote, nei loro commenti si sono presentati come moderatori, quindi considera le opinioni espresse come quelle di ogni interlocutore. Nessuna stigmatizzazione, ma forse un "accaloramento" scusabile dalla delicatezza dell'argomento, sia da parte tua che loro. A mio parere, quindi, non ci sono i presupposti per un tuo allontanamento. Ripensaci poichè il tuo contributo è importante.
Gabriella/mod
E ora, uscita dal ruolo, confermo come mio questo tuo pensiero
Cinzia ha scritto:Per quanto riguarda Byron... non ci sono dubbi che, essendo poeta, doveva saper scegliere le parole.... Il suo "calibro" letterario é una cosa, ma non é garanzia del suo "calibro" morale.

Ganriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 15/07/2015, 13:24

Cinzia
Sono disgustata io di queste reazioni. E desidero non far più parte di questo sito.

Cara Cinzia, permettimi di dirti che stai sbagliando, e ti spiego il motivo, prima di tutto come ti ha fatto rilevare Gabriella, ne Cogitabonda ne Quixote hanno parlato come moderatori, bensì come utenti, i quali potevano essere contestati senza nessun problema.

Inoltre, veramente pensi che io condivida tutte le discussioni presenti?, tutt'altro, ma riconosco il diritto di esternare le proprie idee, anche se sono agli antipodi con le mie, ma proprio perché sono diametralmente opposte non mi curo di intervenire, ovviamente sempre come utente, lasciando a chi lo voglia fare, diversamente sarebbe una sopraffazione sulla altrui libertà di pensiero e questo mia cara, a prescindere.

Perdonami se dico che, abbandonando il forum non hai dimostrato nulla, anzi, una cosa avrai dimostrato, l'intolleranza verso chi non condivide il tuo pensiero, cercando in ogni modo, velato o meno di imporre la tua linea, mia cara, questi sono atteggiamenti totalitari, che non hanno mai approdato a nulla.

Vedi Cinzia, quando un argomento prende una piega che non piace, non c'è nessun problema, si leggono altre discussioni, le quali possono essere a volte più interessanti.

Lascia Cinzia che gli altri esprimano i loro punti di vista, anche se possono irritare, c'è sempre un qualcosa d'interesse anche se piccolissimo, si dimostrerà di essere molto superiori a coloro i quali vorrebbero chiudere la bocca come fa la WTS.

Tu sei libera, di rimanere o di andar via, nessuno può o deve sindacare sulle decisioni personali, ma lascia che esprima il mio pensiero, lo spessore di una persona è data dalla capacità di ascoltare l'inascoltabile.
Un abbraccio
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3785
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi Cinzia » 15/07/2015, 20:22

Francesco Franco Coladarci ha scritto:Cinzia
Sono disgustata io di queste reazioni. E desidero non far più parte di questo sito.

Cara Cinzia, permettimi di dirti che stai sbagliando, e ti spiego il motivo, prima di tutto come ti ha fatto rilevare Gabriella, ne Cogitabonda ne Quixote hanno parlato come moderatori, bensì come utenti, i quali potevano essere contestati senza nessun problema.

Inoltre, veramente pensi che io condivida tutte le discussioni presenti?, tutt'altro, ma riconosco il diritto di esternare le proprie idee, anche se sono agli antipodi con le mie, ma proprio perché sono diametralmente opposte non mi curo di intervenire, ovviamente sempre come utente, lasciando a chi lo voglia fare, diversamente sarebbe una sopraffazione sulla altrui libertà di pensiero e questo mia cara, a prescindere.

Perdonami se dico che, abbandonando il forum non hai dimostrato nulla, anzi, una cosa avrai dimostrato, l'intolleranza verso chi non condivide il tuo pensiero, cercando in ogni modo, velato o meno di imporre la tua linea, mia cara, questi sono atteggiamenti totalitari, che non hanno mai approdato a nulla.

Vedi Cinzia, quando un argomento prende una piega che non piace, non c'è nessun problema, si leggono altre discussioni, le quali possono essere a volte più interessanti.

Lascia Cinzia che gli altri esprimano i loro punti di vista, anche se possono irritare, c'è sempre un qualcosa d'interesse anche se piccolissimo, si dimostrerà di essere molto superiori a coloro i quali vorrebbero chiudere la bocca come fa la WTS.

Tu sei libera, di rimanere o di andar via, nessuno può o deve sindacare sulle decisioni personali, ma lascia che esprima il mio pensiero, lo spessore di una persona è data dalla capacità di ascoltare l'inascoltabile.
Un abbraccio


Caro Franco,
É già un po' di tempo che faccio commenti su questo forum, e non mi sembra d'aver dato prova di totalitarismo.
Sono una persona diretta, ne sono consapevole, che dice quello che pensa, senza "ungere" (in vari modi, tra cui l'ostentazione culturale, che non posso permettermi) le parole, per far passare come se fosse un messaggio un semplice punto di di vista personale.

I contenuti possono essere confutati, in vari modi, ma gli attacchi diretti a una persona che fa dei commenti sul forum, facendola passare per superficiale, abbribuendole accuse che non ha sollevato, o accusandola di totalitarismo, lo trovo a dir poco offensivo.

Tu consigli di passare oltre, ma non si puó, in questo caso, quando si é sul "personale". => Ed ecco, che comincia la sterile reciproca carneficina che usa le parole come armi; o ancor peggio: un tono paternalmente arrogante. O strapeggio, cominciando il gioco della "manipolazione" delle parole, dette in certi contesti e con intenzioni che non si sanno o non si vogliono ascoltare, per poterle travisare a proprio piacimento, attribuendo ai foristi delle intenzioni che non hanno mai avuto. Questo non lo trovo onesto; francamente. Ma non é che ció che risento.

É questo che mi disturba PIÙ del fatto che ci siano persone favorevoli alla legalizzazione dell'incesto (che esso sia tra collaterali, ascendenti o discendenti: non sarebbe che un primo passo....), e ancor più del fatto che ci siano persone che la pensino diversamente da me (non soffro d insonnia... :occhiol: )
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Trianello » 15/07/2015, 22:55

Il divieto dell'incesto era uno degli argomenti preferiti dei padri dell'Antropologia culturale e sociale. Sono stati versati fiumi di inchiostro su questo tema. Oggi, nei manuali di antropologia culturale si è soliti sottolineare il fatto che, semplicemente, gli esseri umani tendono ad avere poco interesse sessuale per le persone con cui sono cresciuti assieme. C'è poi, ovviamente, una componente sociale della questione: vale a dire la promozione dell'esogamia attraverso l'inculturazione del ribrezzo per i rapporti "incestuosi" (per tacere, ovviamente, delle speculazioni di tipo freudiano). Ciò che la letteratura sull'argomento ci mostra, però, è il fatto che il divieto per l'incesto è pressoché universale, anche se variano i soggetti al quale questo si rivolge (a seconda dei sistemi matrimoniale in uso nelle diverse culture). Anche lì dove ad alcuni individui viene concesso un matrimonio altrimenti considerato incestuoso si tratta di pure eccezioni, riservate ad un numero molto ristretto di persone (sovrani, capi, sciamani, ecc.).

Poi ci sarebbero le considerazioni di carattere etico, che in questo contesto tralascio...
Presentazione

Deus non deserit si non deseratur

Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Moderatore
 
Messaggi: 3335
Iscritto il: 10/06/2009, 22:45

Messaggiodi Quixote » 16/07/2015, 0:55

Cinzia ha scritto: :non posto: :non posto:
Caro Franco,
É già un po' di tempo che faccio commenti su questo forum, e non mi sembra d'aver dato prova di totalitarismo.
Sono una persona diretta, ne sono consapevole, che dice quello che pensa, senza "ungere" (in vari modi, tra cui l'ostentazione culturale, che non posso permettermi) le parole, per far passare come se fosse un messaggio un semplice punto di di vista personale.

I contenuti possono essere confutati, in vari modi, ma gli attacchi diretti a una persona che fa dei commenti sul forum, facendola passare per superficiale, abbribuendole accuse che non ha sollevato, o accusandola di totalitarismo, lo trovo a dir poco offensivo.

Tu consigli di passare oltre, ma non si puó, in questo caso, quando si é sul "personale". => Ed ecco, che comincia la sterile reciproca carneficina che usa le parole come armi; o ancor peggio: un tono paternalmente arrogante. O strapeggio, cominciando il gioco della "manipolazione" delle parole, dette in certi contesti e con intenzioni che non si sanno o non si vogliono ascoltare, per poterle travisare a proprio piacimento, attribuendo ai foristi delle intenzioni che non hanno mai avuto. Questo non lo trovo onesto; francamente. Ma non é che ció che risento.

É questo che mi disturba PIÙ del fatto che ci siano persone favorevoli alla legalizzazione dell'incesto (che esso sia tra collaterali, ascendenti o discendenti: non sarebbe che un primo passo....), e ancor più del fatto che ci siano persone che la pensino diversamente da me (non soffro d insonnia... :occhiol: )


Nessuno ti ha mai definito “totalitaria”, mentre tu mi hai definito arrogante, patetico, offensivo, disgustoso e disonesto. Al cui confronto il mio superficiale ed epidermico, per altro riferito ai tuoi giudizi e non alla tua persona, fanno il solletico. Quindi non sarò io a lanciarti un’ancora di salvataggio. Ho scritto due post, in questo thread, che potevano riguardarti, evitando volutamente di adoperare un “Tu” che poteva ferirti.

Non ho mai scritto ad personam, mentre di post ad personam me ne sono trovati non meno di cinque sul groppone.

Il tuo ultimo post è inqualificabile. Ces propos ne sont pas de mise. Se hai lamentele da esternare sul mio comportamento, rivolgiti ai mod, me escluso, che mai ho agito in questo thread come tale.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4162
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Cinzia » 16/07/2015, 6:43

Quixote ha scritto:
Cinzia ha scritto: :non posto: :non posto:
Caro Franco,
É già un po' di tempo che faccio commenti su questo forum, e non mi sembra d'aver dato prova di totalitarismo.
Sono una persona diretta, ne sono consapevole, che dice quello che pensa, senza "ungere" (in vari modi, tra cui l'ostentazione culturale, che non posso permettermi) le parole, per far passare come se fosse un messaggio un semplice punto di di vista personale.

I contenuti possono essere confutati, in vari modi, ma gli attacchi diretti a una persona che fa dei commenti sul forum, facendola passare per superficiale, abbribuendole accuse che non ha sollevato, o accusandola di totalitarismo, lo trovo a dir poco offensivo.

Tu consigli di passare oltre, ma non si puó, in questo caso, quando si é sul "personale". => Ed ecco, che comincia la sterile reciproca carneficina che usa le parole come armi; o ancor peggio: un tono paternalmente arrogante. O strapeggio, cominciando il gioco della "manipolazione" delle parole, dette in certi contesti e con intenzioni che non si sanno o non si vogliono ascoltare, per poterle travisare a proprio piacimento, attribuendo ai foristi delle intenzioni che non hanno mai avuto. Questo non lo trovo onesto; francamente. Ma non é che ció che risento.

É questo che mi disturba PIÙ del fatto che ci siano persone favorevoli alla legalizzazione dell'incesto (che esso sia tra collaterali, ascendenti o discendenti: non sarebbe che un primo passo....), e ancor più del fatto che ci siano persone che la pensino diversamente da me (non soffro d insonnia... :occhiol: )


Nessuno ti ha mai definito “totalitaria”, mentre tu mi hai definito arrogante, patetico, offensivo, disgustoso e disonesto. Al cui confronto il mio superficiale ed epidermico, per altro riferito ai tuoi giudizi e non alla tua persona, fanno il solletico. Quindi non sarò io a lanciarti un’ancora di salvataggio. Ho scritto due post, in questo thread, che potevano riguardarti, evitando volutamente di adoperare un “Tu” che poteva ferirti.

Non ho mai scritto ad personam, mentre di post ad personam me ne sono trovati non meno di cinque sul groppone.

Il tuo ultimo post è inqualificabile. Ces propos ne sont pas de mise. Se hai lamentele da esternare sul mio comportamento, rivolgiti ai mod, me escluso, che mai ho agito in questo thread come tale.


Tu applichi come al solito "due pesi e due misure" nei tuoi giudizi manipolatorî.
É disonesto modificare un "quote",
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi CavalierediCristo » 16/07/2015, 7:31

Per quanto mi riguarda questo post andrebbe cancellato, è uno schifo come notizia, e poco m'importa che sia trattato nella storia, mi meraviglia che su un forum serio come questo si publichino simili notizie.
Non si tratta di essere pudici, ma aborro proprio l'idea e il pensiero incestoso.
Chiedo ad Achille se può intervenire per censurare il post.
grazie
Che geova Dio aiuti tutti, belli e brutti, e ci prepari per il viaggio in prima o in seconda classe.
Avatar utente
CavalierediCristo
Utente Junior
 
Messaggi: 655
Iscritto il: 16/06/2015, 13:22
Località: Roma

Messaggiodi Quixote » 16/07/2015, 14:41

Cinzia ha scritto:Tu applichi come al solito "due pesi e due misure" nei tuoi giudizi manipolatorî.
É disonesto modificare un "quote",


Di che ti meravigli? La mancanza di onestà era una delle doti che mi avevi attribuito. Semplicemente la connessione era lenta, e devo aver fatto qualche clic di troppo. Poi siccome, era tardi, ho spento ii Mac, senza controllare. Naturalmente sei libera di pensare, tutti sono liberi di pensare, che io sia tanto imbecille da aggiungere volontariamente due emoticon a un tuo quote che ha il corrispettivo nel post immediatamente precedente.

Comunque: i due emoticon iniziali non sono di Cinzia. Come mod potrei toglierli, ma renderei la sua ultima risposta incomprensibile; quindi, se Cinzia è d’accordo, lascio le cose come stanno.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4162
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 24/07/2015, 13:40

CavalierediCristo ha scritto:Per quanto mi riguarda questo post andrebbe cancellato, è uno schifo come notizia, e poco m'importa che sia trattato nella storia, mi meraviglia che su un forum serio come questo si publichino simili notizie.
Non si tratta di essere pudici, ma aborro proprio l'idea e il pensiero incestoso.
Chiedo ad Achille se può intervenire per censurare il post.
grazie

Non vedo il motivo per il quale bisognerebbe censurare questo Thread. Si parla di una proposta di legge e il confronto sull'argomento non implica nessuna posizione. Non vedo perché non se ne possa parlare.
Sarebbe poi il caso di chiudere la diatriba Cinzia/Moderatori.
Ricordo a Cinzia che eventuali critiche ai moderatori si devono fare in forma privata.
Si continui pure a discutere puramente dell'argomento in oggetto e non di altro.

Gab/Mod
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Amministratore
 
Messaggi: 2862
Iscritto il: 11/06/2009, 20:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Messaggiodi Cinzia » 24/07/2015, 23:27

Gabriele Traggiai ha scritto:....
Sarebbe poi il caso di chiudere la diatriba Cinzia/Moderatori.
Ricordo a Cinzia che eventuali critiche ai moderatori si devono fare in forma privata.
Si continui pure a discutere puramente dell'argomento in oggetto e non di altro.

Gab/Mod


Gabriele, mi sembra che, come stato detto, Quixote e Cogitabonda, anche se sono moderatori, non siano intervenuti come Moderatori nei miei confronti. Perché in tal caso amerei sapere quale parte del regolamento avrei infranto.
Non capisco nè condivido il fatto che qualunque controversia nata pubblicamente debba poi essere risolta in privato (Il contrario lo capirei). Non sarebbe nè trasparente nei confronti del forum, nè democratico.

Concordo con te sull'opportunità di concludere qui la questione "Cinzia/Moderatori".
Cinzia
:strettamano:
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Prossimo

Torna a Pensieri & Parole

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 5 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici