Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Le varie Fedi e non, qual è quella giusta?

Poesie, pensieri, immagini, video, musica e riflessioni in libertà

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

Per favore, allora cerchiamo di mettere i puntini sulle "i"...

Messaggiodi Vieri » 31/01/2017, 15:55

Mauro1971 ha scritto:Di nuovo stai mettendomi in bocca parole che non ho mai detto. Mai accusato la CC di interpretazione letterale dell'AT, ho ben specificato altri esempi. Ma che stai dicendo Vieri?

Scusami Mauro ma prima affermi:
Se poi andiamo a ben vedere, nella massa dei fedeli di tutti i credi, Dio ha il suo spazio nell'ignoranza delle persone, sta la dove queste non conoscono o non sanno, vedi esempio Diluvio, evoluzione, creazione et similia.

La religione però si porta dietro un mausoleo di modelli obsoleti.

Il senso che può dare una religione rischia quindi di essere anacronistico,.

ed in effetti ogni religione, CC inclusa, si porta diero gioco forza dei modelli obsoleti. quantomeno

Scusa Mauro ma quello che hai scritto allora ?
Cosa devo capire?
ogni religione, CC inclusa, si porta dietro gioco forza dei modelli obsoleti.


Ma tu cosa stai dicendo? ma rileggi dopo quello che scrivi? :mirror:
Non insisto per non fare polemica ma allora la prossima volta spiegati MOLTO MEGLIO..... :conf:
:ciao:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5625
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 31/01/2017, 16:53

MODELLI OBSOLETI, ED HO PURE SCRITTO A COSA MI RIFERIVO!!! NON HO MAI SCRITTO CHE LA CC HA UN'INTERPRETAZIONE LETTERALE DELL'AT!!!

QUESTO TE LO SEI INVENTATO TU!

Ma che "modello osoleto" mo vuol dire solo diluvio o adamo ed eva?

Ma de che???

La CC condanna i Gay? é un modello obsoleto.
Il coro degli angeli che sarebbe li durante la messa... dai su, per piacere. Se non è "obsoleto" questo!
L'ostia che è il corpo ma non è il corpo, però è come mangiarne il corpo però non è solo un simbolo.

Senza contare le posizioni che si possono trovare all'interno di quei gruppi, correnti o come cavolo si definiscono, all'interno della CC di estrazione più conservatrice, o no?

E allora pensa prima di scrivere, che in primis la tua amata CC non è affatto perfette nè esente da critiche, e soprattutto non ne è immune, chiunque ha il diritto di poterle fare ed esporre. Saranno motivate le mie, non lo saranno? Bene, dimostra che "le critiche che effettivamente muovo" siano ciò che cerchi di dimostrare falso, non cose che in sta sorta di isterismo che ti prende ogni volta che la si nomina ti prende per cui non capisci neppure da che parte stai girato.

E diamine.

Manco avessi detto che siete pieni di vescovi gay e preti pedofili.

Sti Cattolici... tutti pretofili. :ironico:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9001
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Mauro peperino....

Messaggiodi Vieri » 31/01/2017, 18:32

Scusa Mauro, io capisco benissimo che non la pensi come me e se dovessi pensare esattamente come me, non ci sarebbe poi "divertimento" o scambio di opinioni.....però cerchiamo di non fare sempre la solita guerra di religione. o di generalizzare sempre con le solite accuse poichè se tu non credi in alcune aspetti di fede, pace all'anima tua, ma non puoi continuare ad usare un linguaggio tale come se gli altri (tutti) dato che credono in certi dogmi siano una tribù di imbecilli, come onestamente tra le righe mi sembra sempre di capire..... :risata:

Come noti non sono andato mai a scomunicare nessuno con prediche da quattro soldi dicendo: pentitevi senzaDio"!! :ironico: ma solo contestare certi tuoi ragionamenti logici che per me non hanno logica.

Facciamo allora il punto della situazione:

Primo: tu non credi esattamente come me al fatto che la Bibbia non possa essere presa letteralmente e considerata dal punto di vista storico poiché non lo è a differenza dei tdG che prendono invece tutto indistintamente come storia dell'umanità. Bene. ritengo che almeno su questo punto si possa essere d'accordo.

Secondo: Tu credi però che la Bibbia (ispirata da Dio) possa rappresentare un grande libro di insegnamenti che il Vangelo di Cristo ha successivamente ampliato, basandosi su fatti magari reali ma enormemente amplificati, immagini allegoriche, parabole, ecc. descritte ad arte per colpire l'immaginazione di un popolo prevalentemente analfabeta e di idee semplici ?
Attendo risposta.

1 Lettera ai Corinzi 13
11 Quand'ero bambino, parlavo da bambino, pensavo da bambino, ragionavo da bambino. Ma, divenuto uomo, ciò che era da bambino l'ho abbandonato. 12 Ora vediamo come in uno specchio, in maniera confusa; ma allora vedremo a faccia a faccia. Ora conosco in modo imperfetto, ma allora conoscerò perfettamente, come anch'io sono conosciuto.

Terzo: tu credi veramente che tutte le religioni ed in primis quella cattolica si basi su aspetti obsoleti ed ormai superati dai tempi? Prego, nella risposta non guardare agli aspetti organizzativi ma ai principi del Vangelo sui quali basa tutta la sua dottrina.
Il pratica, il Vangelo ed i suoi insegnamenti secondo te sono "banali", ritrovabili in molte altre religioni, compreso il concetto di resurrezione come simbolo di speranza terrena ed eterna oppure ne noti delle importanti diversità? Attendo risposta.

Quarto. su quali pilastri e sicurezze interiori basa, al contrario, la propria vita un non credente? Attendo risposta.

Io, perdonami ma rimango sempre perplesso che ad un "come" ( certi processi avvengano secondo immutabili leggi) senza che esista un "perchè".

Che senso avrebbe allora la nostra vita sia fisica che spirituale senza uno scopo un perchè nonchè l'esistenza di tutta la natura animale e vegetale che ci circonda? Te lo sei mai domandato?

Mi sembra che tu sia un tecnico programmatore se non sbaglio ma se fai un software anche molto complesso che quando impostato correttamente funziona sempre nella stessa maniera chi lo realizza: tu direttamente o ti metti li al PC premi due bottoncini e stai poi a vedere che si faccia poi tutto da solo?

Poi fatto questo, perchè lo fai ? Per tenerlo li e per divertirti o per "campare" ?

Vediamo allora che senza andare sul filosofico riusciamo a trovare delle dritte.....
Buna serata...
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5625
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 31/01/2017, 18:52

Vieri ha scritto:Scusa Mauro, io capisco benissimo che non la pensi come me e se dovessi pensare esattamente come me, non ci sarebbe poi "divertimento" o scambio di opinioni.....però cerchiamo di non fare sempre la solita guerra di religione. o di generalizzare sempre con le solite accuse poichè se tu non credi in alcune aspetti di fede, pace all'anima tua, ma non puoi continuare ad usare un linguaggio tale come se gli altri (tutti) dato che credono in certi dogmi siano una tribù di imbecilli, come onestamente tra le righe mi sembra sempre di capire..... :risata:

Come noti non sono andato mai a scomunicare nessuno con prediche da quattro soldi dicendo: pentitevi senzaDio"!! :ironico: ma solo contestare certi tuoi ragionamenti logici che per me non hanno logica.

Facciamo allora il punto della situazione:

Primo: tu non credi esattamente come me al fatto che la Bibbia non possa essere presa letteralmente e considerata dal punto di vista storico poiché non lo è a differenza dei tdG che prendono invece tutto indistintamente come storia dell'umanità. Bene. ritengo che almeno su questo punto si possa essere d'accordo.

Secondo: Tu credi però che la Bibbia (ispirata da Dio) possa rappresentare un grande libro di insegnamenti che il Vangelo di Cristo ha successivamente ampliato, basandosi su fatti magari reali ma enormemente amplificati, immagini allegoriche, parabole, ecc. descritte ad arte per colpire l'immaginazione di un popolo prevalentemente analfabeta e di idee semplici ?
Attendo risposta.

Per alcune cose si, per altre decisamente no.
Il VT poi è decisamente da lasciar perdere, il NT almeno ha alcuni spunti di morale "universale", ovverosia legati alla natura umana più che alla religione, vedi il "ama il prossimo tuo come te stesso". O "Empatia" se preferisci.

1 Lettera ai Corinzi 13
11 Quand'ero bambino, parlavo da bambino, pensavo da bambino, ragionavo da bambino. Ma, divenuto uomo, ciò che era da bambino l'ho abbandonato. 12 Ora vediamo come in uno specchio, in maniera confusa; ma allora vedremo a faccia a faccia. Ora conosco in modo imperfetto, ma allora conoscerò perfettamente, come anch'io sono conosciuto.

Aspettiamo quel "allora".

Terzo: tu credi veramente che tutte le religioni ed in primis quella cattolica si basi su aspetti obsoleti ed ormai superati dai tempi? Prego, nella risposta non guardare agli aspetti organizzativi ma ai principi del Vangelo sui quali basa tutta la sua dottrina.

Io credo veramente che tutte le religioni si portino dietro dei fagotti decisamente obsoleti, non in primis quella Cattolica, c'è chi fa di molto peggio in giro.

Il pratica, il Vangelo ed i suoi insegnamenti secondo te sono "banali", ritrovabili in molte altre religioni, compreso il concetto di resurrezione come simbolo di speranza terrena ed eterna oppure ne noti delle importanti diversità? Attendo risposta.

Mai detto questo.
Mi piacerebbe sapere da dove derivi queste mie fantomatiche posizioni.

Quarto. su quali pilastri e sicurezze interiori basa, al contrario, la propria vita un non credente? Attendo risposta.

Vedi, a differenza tua io non faccio parte di alcuna corrente, organizzazione o religione, se si esclude il fatto che sono un motociclista. Queste sono quindi cose semplicemente private, che riguardano me come singolo individuo. Per cui per me le tengo.

Io, perdonami ma rimango sempre perplesso che ad un "come" ( certi processi avvengano secondo immutabili leggi) senza che esista un "perchè".

Beh, sino a pochi decenni fa i terremoti venivano considerati come punizioni divine o cose simili, oggi sappiamo che non hanno alcun "perchè" ma solo un "come", e la cosa non mi sembra crei particolari problemi a nessuno. Non vedo cosa ci sia di difficile da comprendere.

Che senso avrebbe allora la nostra vita sia fisica che spirituale senza uno scopo un perchè nonchè l'esistenza di tutta la natura animale e vegetale che ci circonda? Te lo sei mai domandato?

Nessuno.
O meglio, la nostra vita ha il suo bel senso biologico, e poi quello che vogliamo darle noi. Magari scegliendo di credere in una religione.
Ma di "per se"? Nessuno.
Anche qui, il punto non è che sia bello o brutto, è se sia possibile che sia vero o meno.
E possibile lo è eccome.

Mi sembra che tu sia un tecnico programmatore se non sbaglio

Sistemista, tecnico di rete, sicurezza reti e dati, ecc... ecc... ecc..., me la cavo anche con un po' di grafica, ma non sono un programmatore, anche se non ne sono del tutto a digiuno.

ma se fai un software anche molto complesso che quando impostato correttamente funziona sempre nella stessa maniera chi lo realizza: tu direttamente o ti metti li al PC premi due bottoncini e stai poi a vedere che si faccia poi tutto da solo?

Poi fatto questo, perchè lo fai ? Per tenerlo li e per divertirti o per "campare" ?

1) ci sono software fatti per non funzionare sempre alla stessa maniera, si chiama Intelligenza Artificiale. E' da un po' che gira sta cosa.
2) Il mio lavoro ho la fortuna di farlo per entrambe le cose: campare e divertirmi. Mi è sempre piaciuto.

...e quindi???

Vediamo allora che senza andare sul filosofico riusciamo a trovare delle dritte.....
Buna serata...
:strettamano:


Resta il punto Vieri che il modo di credere "alla TdG" è molto diffuso in TUTTE le religioni, CC inclusa. Sono pronto a scommettere che ne cosci pure tu di persone che si prendono tutto ciò che la CC, o la propria corrente della CC, come oro colato senza accendere il cervello.
O beghine e beghini vari...
Non sto dicendo nulla di strano.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9001
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Caro Mauro71...

Messaggiodi Vieri » 31/01/2017, 21:17

Ciao Mauro,...
il NT almeno ha alcuni spunti di morale "universale", ovverosia legati alla natura umana più che alla religione, vedi il "ama il prossimo tuo come te stesso". O "Empatia" se preferisci.

Grazie troppo buono, Gesù ti ringrazia per le tue considerazioni..... :risata: :risata:
11 Quand'ero bambino, parlavo da bambino, pensavo da bambino, ragionavo da bambino. Ma, divenuto uomo, ciò che era da bambino l'ho abbandonato. 12 Ora vediamo come in uno specchio, in maniera confusa;

Mi riferivo all'interpretazione della Bibbia redatta con eagerazioni e fatti eclatanti per colpire l'immaginazione di persone semplici ( i "bambini" ) e solo quando diventavano "adulte" nella conoscenza potevano acquisire il vero messaggio di Dio....
Io credo veramente che tutte le religioni si portino dietro dei fagotti decisamente obsoleti, non in primis quella Cattolica, c'è chi fa di molto peggio in giro.

Qui, è invece papa Francesco che ti ringrazia per la "maggiore considerazione"... :risata: :risata:
Poi caro Mauro di quali "fagotti" parli ? Delle reminiscenze del passato? Del Vangelo di Cristo?.....
l pratica, il Vangelo ed i suoi insegnamenti secondo te sono "banali", ritrovabili in molte altre religioni, compreso il concetto di resurrezione come simbolo di speranza terrena ed eterna oppure ne noti delle importanti diversità? Attendo risposta.

Mai detto questo.
Mi piacerebbe sapere da dove derivi queste mie fantomatiche posizioni.

Infatti se vedi era una domanda e non una costatazione.......
Quarto. su quali pilastri e sicurezze interiori basa, al contrario, la propria vita un non credente? Attendo risposta
Vedi, a differenza tua io non faccio parte di alcuna corrente, organizzazione o religione, se si esclude il fatto che sono un motociclista. Queste sono quindi cose semplicemente private, che riguardano me come singolo individuo. Per cui per me le tengo.
.
Scusami di essere un po' :diablo: ma io sono abituato come vedi ad esprimere il mio pensiero e non riterrei corretto chi parla "non bene" di religione o religiosità specie quella cristiana e non voler dire come la pensa lui se non in forma molto generica:
- Esiste un "come" ma non un "perchè" poichè sono due aspetti della vita indipendenti.
- l'amore è un composto di sostanze chimiche
- Io non sono così fesso...( da farmi abbindolare...)

Per me alla fine sarebbe come dire alla fine: "io non ho idee ma sicuramente le tue non mi vanno bene..... :ironico:
Beh, sino a pochi decenni fa i terremoti venivano considerati come punizioni divine o cose simili, oggi sappiamo che non hanno alcun "perchè" ma solo un "come", e la cosa non mi sembra crei particolari problemi a nessuno. Non vedo cosa ci sia di difficile da comprendere.

Ma mauro, per favore non prendermi per stupido.....E' chiaro che certi eventi fisici attuali come eruzioni, tsunami, terremoti, epidemie ecc. dei quali non esisteva spiegazione scientifica, tutto veniva delegato a Dio....
Io sto parlando di centinaia di leggi fisiche, chimiche e bilogiche che regolano da centinaia di millenni la nostra vita sulla terra. leggi che esistono e che conosciamo ma ancora non ne possiamo conoscere la ragione della loro esistenza.
Noi umani ad esempio siamo degli esseri biologicamente perfetti e calcolati in basi alle dimensioni ed alle condizioni fisiche della terra. pensa ad esempio se invece di essere di media 1.70 cm o giù di lì fossimo stati alti solo 15 cm.?
Come potevamo fare ad abitare tutta la terra, a vincere il mare, le distanze ed i monti dove una sola pietra sarebbe diventata un ostacolo insormontabile? Anche li, non noti un equilibrio, una perfezione.....tutto affidato al caso all'evoluzione...?
La vedo dura da una formichina evolversi in un elefante.... :risata:
Mi sembra che tu sia un tecnico programmatore se non sbaglio

Sistemista, tecnico di rete, sicurezza reti e dati, ecc... ecc... ecc.

Se vuoi cambiare lavoro penso che la tua specializzazione potrebbe interessare un mio carissimo amico che ha una ditta di circa 30 persone con sede a Milano....ma lavora in tutta Italia per grandi aziende... :sorriso: al limite scrivimi privatamente....
Resta il punto Vieri che il modo di credere "alla TdG" è molto diffuso in TUTTE le religioni, CC inclusa. Sono pronto a scommettere che ne cosci pure tu di persone che si prendono tutto ciò che la CC, o la propria corrente della CC, come oro colato senza accendere il cervello.
O beghine e beghini vari...
Non sto dicendo nulla di strano.


Di vecchiette che credono ancora in Adamo ed Eva ne potrai ancora trovare ma ormai queste sono in via di estinzione....
Di invasati integralisti ce ne sono d tutte le parti ma devo dire che quei pochi nella C.C. non ce ne sono tanti come quei pochi esempi che avete citato che sono proprio due gatti....

Devo dirti tra l'altro,per esempio che contrariamente a quanto si possa SPARLARE in giro sui neocatecumenali, non sono degli ultracattolici integralisti e scomunicatori di miscredenti..... :risata: :risata: ma persone normalissime e molto tolleranti che seguono nel "cammino" un preciso percorso di fede completamente all'interno dell Chiesa Cattolica nella massima libertà di pensiero.

Ritengo pertanto che per un prete di radio Maria un vecchio esorcista (oggi mancato) un Adinolfi o l'altra dottoressa non certamente rappresentano il pensiero e la verità della Chiesa.
E' chiaro allora se si vuole fare polemica, rimestando nel torbido, qualche cosa si trova sempre ma non certamente il tutto può essere generalizzabile se abbiamo un minimo di obiettività.

Se dovessi adottare allora lo stesso metro affermando allora che tutti gli atei ed i senza Dio sono egoisti, pessimisti ed attratti dal "male"....mi portereste alla neurodeliri?
Buona serata..
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5625
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 31/01/2017, 21:58

Vieri ha scritto:Ma mauro, per favore non prendermi per stupido.....E' chiaro che certi eventi fisici attuali come eruzioni, tsunami, terremoti, epidemie ecc. dei quali non esisteva spiegazione scientifica, tutto veniva delegato a Dio....
Io sto parlando di centinaia di leggi fisiche, chimiche e bilogiche che regolano da centinaia di millenni la nostra vita sulla terra. leggi che esistono e che conosciamo ma ancora non ne possiamo conoscere la ragione della loro esistenza.

Ti rendi conto che ti stai contraddicendo in questa frase?

Noi umani ad esempio siamo degli esseri biologicamente perfetti

Mica tanto. Vedi vitamina c e occhi, solo per fare un paio di esempi.

e calcolati in basi alle dimensioni ed alle condizioni fisiche della terra. pensa ad esempio se invece di essere di media 1.70 cm o giù di lì fossimo stati alti solo 15 cm.?

Manco ci fossimo evoluti in Africa.

Come potevamo fare ad abitare tutta la terra, a vincere il mare, le distanze ed i monti dove una sola pietra sarebbe diventata un ostacolo insormontabile? Anche li, non noti un equilibrio, una perfezione.....tutto affidato al caso all'evoluzione...?
La vedo dura da una formichina evolversi in un elefante.... :risata:

Beh, studiati BENE la nostra evoluzione e la storia della nostra specie. Tra l'altro queste sono cose riuscite benissimo anche agli Erectus ed ai Neandhertal.
E si, da formiche ad elefanti, da lucertoline a titanosauri. Evoluzione appunto.

Mi sembra che tu sia un tecnico programmatore se non sbaglio

Sistemista, tecnico di rete, sicurezza reti e dati, ecc... ecc... ecc.

Se vuoi cambiare lavoro penso che la tua specializzazione potrebbe interessare un mio carissimo amico che ha una ditta di circa 30 persone con sede a Milano....ma lavora in tutta Italia per grandi aziende... :sorriso: al limite scrivimi privatamente....

Sempre interessato se si parla di lavoro.

Resta il punto Vieri che il modo di credere "alla TdG" è molto diffuso in TUTTE le religioni, CC inclusa. Sono pronto a scommettere che ne cosci pure tu di persone che si prendono tutto ciò che la CC, o la propria corrente della CC, come oro colato senza accendere il cervello.
O beghine e beghini vari...
Non sto dicendo nulla di strano.


Di vecchiette che credono ancora in Adamo ed Eva ne potrai ancora trovare ma ormai queste sono in via di estinzione....
Di invasati integralisti ce ne sono d tutte le parti ma devo dire che quei pochi nella C.C. non ce ne sono tanti come quei pochi esempi che avete citato che sono proprio due gatti....

Devo dirti tra l'altro,per esempio che contrariamente a quanto si possa SPARLARE in giro sui neocatecumenali, non sono degli ultracattolici integralisti e scomunicatori di miscredenti..... :risata: :risata: ma persone normalissime e molto tolleranti che seguono nel "cammino" un preciso percorso di fede completamente all'interno dell Chiesa Cattolica nella massima libertà di pensiero.

Ritengo pertanto che per un prete di radio Maria un vecchio esorcista (oggi mancato) un Adinolfi o l'altra dottoressa non certamente rappresentano il pensiero e la verità della Chiesa.
E' chiaro allora se si vuole fare polemica, rimestando nel torbido, qualche cosa si trova sempre ma non certamente il tutto può essere generalizzabile se abbiamo un minimo di obiettività.

Se dovessi adottare allora lo stesso metro affermando allora che tutti gli atei ed i senza Dio sono egoisti, pessimisti ed attratti dal "male"....mi portereste alla neurodeliri?
Buona serata..
:strettamano:

[/quote]
Troppi ce ne sono. Troppi.
Vedi solo le sentinelle in piedi.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9001
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Senti Mauro.....

Messaggiodi Vieri » 31/01/2017, 23:10

Sempre interessato se si parla di lavoro.

Sai la differenza sostanziale fra me e te?

Io credo nella sincerità delle persone e quando uno pensa di farti una cortesia per darti una segnalazione utile e che a me onestamente non me ne viene niente poiché non ti chiederei il pizzo come fanno forse in Sicilia, può rimanere male ?

Rispondermi pertanto in questa maniera, a parte un minimo di educazione, che non si studia sui libri, fa solo raggelare le persone gratuitamente denotando da ateo una mancanza assoluta nei valori fondamentali dell'amore e disponibilità verso il prossimo:

Ti avevo forse detto che :
"Il contrario dell'amore è la paura"
...e forse vedendo sempre nemici dappertutto anche se non lo ammetterai mai, vivi male in queste paure. Quelle di rimanere sempre fregato dagli altri che non fanno mai niente per niente.... :piange:
Mi sbaglio ?
:addio:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5625
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Quixote » 31/01/2017, 23:42

Vieri ha scritto:

Rispondermi pertanto in questa maniera, a parte un minimo di educazione, che non si studia sui libri, fa solo raggelare le persone gratuitamente denotando da ateo una mancanza assoluta nei valori fondamentali dell'amore e disponibilità verso il prossimo:


Questo è un pesantissimo giudizio contro alla persona, e contro gli atei, volgarmente connotati da «una mancanza assoluta nei valori fondamentali dell'amore e disponibilità verso il prossimo».

Basterebbe per un warning, forse due. In considerazione del fatto che l’utente Mauro1971 ha spalle larghe, e non abbisogna né richiede il mio appoggio, mi limito, per stavolta, a un richiamo verbale.

Angelo/mod
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3983
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Mauro1971 » 01/02/2017, 6:00

Vieri ha scritto:
Sempre interessato se si parla di lavoro.

Sai la differenza sostanziale fra me e te?

Io credo nella sincerità delle persone e quando uno pensa di farti una cortesia per darti una segnalazione utile e che a me onestamente non me ne viene niente poiché non ti chiederei il pizzo come fanno forse in Sicilia, può rimanere male ?

Rispondermi pertanto in questa maniera, a parte un minimo di educazione, che non si studia sui libri, fa solo raggelare le persone gratuitamente denotando da ateo una mancanza assoluta nei valori fondamentali dell'amore e disponibilità verso il prossimo:

Ti avevo forse detto che :
"Il contrario dell'amore è la paura"
...e forse vedendo sempre nemici dappertutto anche se non lo ammetterai mai, vivi male in queste paure. Quelle di rimanere sempre fregato dagli altri che non fanno mai niente per niente.... :piange:
Mi sbaglio ?
:addio:


Vedi Vieri, la differenza tra me e te è che io sono molto meno prevenuto nei tuoi confronti di quanto tu lo sia nei miei e che quando ti leggo cerco di capire quello che vuoi dire.
Tu non lo fai con me, difatti hai preso le mie parole come un'accusa nei tuoi confronti.
Non ti ha neppure sfiorato la possibilità che la frase volesse significare "Io Mauro1971 sono sempre interessato se si parla di lavoro, per cui parliamone e vediamo cosa è". No é?
Se invvece l'hai ben intesa e mi hai trovato offensivo, allora non comprendo dove sarebbe la mia maleducazione, per cui penso tu mi abbia frainteso. Lo fai molto spesso di interpretarmi tutto a modo tuo ed in negativo. Ma sono un ateaccio, per cui non posso essere che una brutta persona, no? Lo dice la CC, o forse almeno quota parte della CC, che gli atei essendo lontani da Dio non hanno morale, pensano solo a se stessi, ecc... ecc... per cui sicuramente sarà vero anche con me. :risata:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9001
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi play » 01/02/2017, 8:01

In realta’ credo proprio che le persone egoiste, centrate su sé stesse, infide, doppie, ambigue, insincere e interessate soprattutto ai cacchi personali ve ne siano in abbondanza un po’ ovunque: infatti li si puo’ trovare sia tra i credenti sia tra gli atei sia tra gli agnostici. La libera scelta di credere o di non credere in Dio o in Budda o in Allah non è la premessa per accedere alle virtu’ umane, o, al contrario, la prerogativa per ogni sorta di nefandezza. Ma ci pensate? Salve, sono cristiano: siccome il principio che orienta la mie scelte quotidiane è “ama il prossimo tuo come te stesso” state pur certi che vi potrete fidare di me. Oppure: Salve, sono ateo, siccome non credo nei principi del Vangelo potrete aspettarvi da me azioni turpi, violente. :risatina:
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1432
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi play » 01/02/2017, 10:07

Avete mai sentito parlare dell’ Effetto Lucifero? Si tratta di un esperimento psicologico che venne realizzato nel 1971 nella prigione di Stanford, ed era volto ad una ricerca sul comportamento umano in una società in cui gli individui sono definiti dal gruppo di appartenenza. Il programma prevedeva l'assegnazione, ai volontari che accettarono di parteciparvi, dei ruoli di guardie e prigionieri all'interno di un carcere simulato. Gli sperimentatori scelsero 24 maschi fra i più equilibrati, maturi, e meno inclini a comportamenti devianti; furono poi assegnati al gruppo dei detenuti o a quello delle guardie. I prigionieri furono obbligati a indossare delle divise sulle quali era applicato un numero; dovevano altresì attenersi a una rigida serie di regole. L’ epilogo dell’ esperimento fu tragico. I detenuti si barricarono all'interno delle celle ingiuriando le guardie; queste a loro volta iniziarono a umiliarli cercando in tutti i modi di recidere il legame di solidarietà che si era sviluppato fra essi. Le guardie costrinsero i prigionieri a cantare canzoni oscene, a defecare in secchi che non avevano il permesso di vuotare, a pulire le latrine a mani nude. Dopo qualche giorno i prigionieri mostrarono chiari ed evidenti sintomi di disgregazione individuale e collettiva: il loro comportamento era docile e passivo, il loro rapporto con la realtà appariva compromesso, mentre dal loro canto le guardie continuavano a comportarsi in modo vessatorio e sadico. A questo punto i ricercatori interruppero l'esperimento suscitando da una parte la soddisfazione dei carcerati e dall'altra un certo disappunto da parte delle guardie. Il carcere è stato tante volte al centro di storie di sevizie e umiliazioni. Tra tutti, il più esemplificativo che viene in mente è la catasta di prigionieri fatti ammassare dai soldati statunitensi nel carcere di Abu Ghraib. Carni unite, senza nome e senza volto, ma solo mani e braccia, schiene e gambe, assemblate insieme per avere un corpo unico da fotografare e da usare come esempio di sopraffazione. Ora, che vi sia una decostruzione in atto ce ne siamo resi conto già da tempo e molteplici sono i segnali indicatori di ciò. Come è noto e denunciato, ad esempio, il significato dei nostri messaggi è andato sempre più svilendosi nonostante si abbiano a disposizioni strumenti di comunicazione di ogni genere e grado; la paura storica e naturale per la morte (ed è forse la cosa più allarmante) ha ceduto il posto a quella più artificiale e indotta per il futuro: incertezze, dunque, che annichiliscono e lasciano sgomenti, un ottuso individualismo accompagnato a un edonismo vuoto nel quale si crede di poter colmare una solitudine percepibile a ogni passo. Questi sono solo alcuni degli ingredienti che, mescolati alla visione spettacolare e quotidiana della morte hanno indotto questo cambiamento. Un cambiamento chiaramente non necessario e assolutamente non umano. Ho estrapolato dalla Bibbia un versetto molto significativo proprio per lo spessore e il carattere culturale strettamente filosofico che soggiace a queste righe: ““Io sono venuto a portare la spada, non la pace.” C’ qualcuno che se la sente di spiegare questo verso impegnativo?
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1432
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Mauro, Mauro,......

Messaggiodi Vieri » 01/02/2017, 11:42

Caro Mauro,
Mi hai risposto:
Sempre interessato se si parla di lavoro...

Dove il :diablo: del sottoscritto ha capito che l'interessato fossi io.....
Non ti ha neppure sfiorato la possibilità che la frase volesse significare "Io Mauro1971 sono sempre interessato se si parla di lavoro, per cui parliamone e vediamo cosa è". No é?

conosci allora una delle caratteristiche dei "cristinucci! ?
SI, hai perfettamente ragione ed ammetto i miei peccati e ti chiedo scusa per manifesta "maldicenza"....sono stato un pirla....e sono serio...

Caro Mauro, onestamente nella mia "carriera" di forumista mi è successo anche un'altra volta, molto tempo fa di battagliare su un forum con una persona che era esattamente il contrario del sottoscritto e conoscendomi un pochino, puoi anche capire le differenze poichè "pare" che abbia una certa simpatia per i "miscredenti".... :ironico:
Morale, arrivati praticamente all'ultimo sangue, ci siamo detti: o ci mandiamo a stendere o diventiamo amici.
Il risultato è che siamo diventati amici e da ormai alcuni anni ci chiamiamo "u' fra'".......

Sono perfino andato a trovarlo due volte anni fa con 800 km di TAV ma, benchè lui, miscredente ed "ammazzapreti" sono riuscito a portarlo a messa perfino alla madonna di Pompei ( ma c'era una sua ragione personale...)... :risata: :risata:
Stai sereno che non faccio più simili "performance"... :ironico: e non ho più la stoffa e le forze da "convertitore di anime.... :risata:

Morale, facciamo un bel, "RESET" senza fare un "bakup" e ricominciamo da capo..... :abbr:

Buona giornata.
PS. per il lavoro, non stavo scherzando.....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5625
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 01/02/2017, 11:51

Vieri ha scritto:Caro Mauro,
Mi hai risposto:
Sempre interessato se si parla di lavoro...

Dove il :diablo: del sottoscritto ha capito che l'interessato fossi io.....
Non ti ha neppure sfiorato la possibilità che la frase volesse significare "Io Mauro1971 sono sempre interessato se si parla di lavoro, per cui parliamone e vediamo cosa è". No é?

conosci allora una delle caratteristiche dei "cristinucci! ?
SI, hai perfettamente ragione ed ammetto i miei peccati e ti chiedo scusa per manifesta "maldicenza"....sono stato un pirla....e sono serio...

Caro Mauro, onestamente nella mia "carriera" di forumista mi è successo anche un'altra volta, molto tempo fa di battagliare su un forum con una persona che era esattamente il contrario del sottoscritto e conoscendomi un pochino, puoi anche capire le differenze poichè "pare" che abbia una certa simpatia per i "miscredenti".... :ironico:
Morale, arrivati praticamente all'ultimo sangue, ci siamo detti: o ci mandiamo a stendere o diventiamo amici.
Il risultato è che siamo diventati amici e da ormai alcuni anni ci chiamiamo "u' fra'".......

Sono perfino andato a trovarlo due volte anni fa con 800 km di TAV ma, benchè lui, miscredente ed "ammazzapreti" sono riuscito a portarlo a messa perfino alla madonna di Pompei ( ma c'era una sua ragione personale...)... :risata: :risata:
Stai sereno che non faccio più simili "performance"... :ironico: e non ho più la stoffa e le forze da "convertitore di anime.... :risata:

Morale, facciamo un bel, "RESET" senza fare un "bakup" e ricominciamo da capo..... :abbr:

Buona giornata.
PS. per il lavoro, non stavo scherzando.....


Vieri, nulla di che. Ho impiegato un po' a comprendere la motivazione della tua reazione perchè almeno nella mia testa ciò che avevo scritto era chiaro, poi ho visto che potevva essere anche intesa in quel modo, certo pensando "parecchio male", ma non mi sono certo offeso.
Per me nulla è accaduto.

P.S. Per il lavoro sono estremamente serio pure io. Ti mando mio contatto e-mail per MP.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9001
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Ciao Play e l'effetto "Lucifero"....

Messaggiodi Vieri » 01/02/2017, 11:59

E' stata molto interessante la tua segnalazione relativa a questo esperimento che itedeschi hanno applicato alla grande ......

Dicembre 1944, dal diario di mio padre prigioniero in Germania dopo l'8 settembre del 1943

Un altro caso pietoso.
Citerò il caso di un italiano, il quale assentatosi dal lavoro per andare a riscaldarsi in un ricovero vicino, fu trovato dal capo ciurma. Dalle botte che prese e che seguitava a prendere scappò per ritornare sul luogo di lavoro. Una volta giunto, fu percosso nuovamente dall’"inquisitore" e per difendersi dai colpi alzò la pala.

Non l’avesse mai fatto! Il tedesco infame, credendo che fosse un atto di rivolta, centuplicò i colpi, finché lo distese in terra. Il poveretto mandava bava alla bocca! Dopo cinque minuti il disgraziato fu chiamato nella stanzetta, nella quale era andato a riscaldarsi e qui sei tedeschi, sei fetenti tedeschi, sei vili tedeschi, lo attendevano per somministrargli altre botte. Riuscì nuovamente a fuggire per tornare al lavoro.

Fino qui sembrò tutto finito, quando giunse il sergente tedesco, ispettore dei lavori, al quale raccontarono subito
l’accaduto. Assistemmo ad una nuova bastonatura che vide il randello spezzato in due. Un particolare degno di rilievo è la raccolta del bastone caduto dalle mani del sergente raccolto vigliaccamente da un altro tedesco perché il sergente unno seguitasse a percuotere l’infelice. Questo è uno dei tanti casi [...] pietosi che un giorno non tanto lontano, la delinquenza tedesca pagherà a duro prezzo.

La distribuzione del rancio.
Non tralascerò di descrivere le scene selvagge che avvenivano durante la distribuzione del rancio. Una massa di uomini affamati e cenciosi si gettava su quella marmitta nella quale erano rimaste due o tre patate o qualche foglia di cavolo ed intanto il tedesco godeva nel distribuire botte a destra e sinistra per il servizio d’ordine. Un italiano ebbe la testa rotta per una romaiolata ben assestatagli. Più d’una volta ho visto ufficiali, tra i quali i famoso professore di lettere, avventurarsi nella mischia rischiando la solita dose di botte. Anche per loro la dignità, il decoro, l’amor proprio erano spariti. Poveri uomini!

La testimonianza di una ulteriore nefandezza.
[...] e poi fui testimone di un fatto che negli annali della criminologia e della nefandezza può considerarsi più unico che raro: durante il lavoro di sgombero della scuola udimmo una voce fievole che proveniva da una porta, il cui ingresso era ostruito da alcune travi di cemento cadute in seguito al bombardamento. L’appello racchiudeva un dolce, soave e sublime nome: mamma! Comprendemmo subito di che cosa si trattava. Un italiano era rimasto sepolto sotto le macerie ed ora invocava aiuto.

Ci mettemmo all’opera con alacrità ed eravamo giunti ad un buon punto per effettuare il salvataggio di questa povera creatura, quando il Corvo, il quale lo mettemmo a conoscenza del fatto, ci ordinò di sospendere i lavori perché dovevamo metterci in marcia per raggiungere un nuovo lager. Gli facemmo comprendere il delicato ed umano servizio che avevamo cominciato con tanta lena, ma non volle sapere discorsi. Con un «Raus Badoglio» ci ordinò di abbandonare il posto di lavoro. Ci guardammo in faccia stupefatti per l’inaudita ed incredibile delinquenza di quest’uomo il cui cuore non gli dettava di salvare quella creatura che avrà avuto un babbo ed una mamma e probabilmente una sposa ed un figlio.

Col cuore che ci sanguinava dovemmo abbandonare gli attrezzi di lavoro per seguire la colonna dei “recuperati” che veniva avviata per ignota destinazione [...]. Arrivammo a Marienbaum (30 km di marcia) dove ci alloggiarono in un teatro stipato di gente cosmopolita, pidocchiosa e cenciosa. Dopo due giorni di permanenza, la mattina ci mettemmo nuovamente in cammino e dopo una marcia di 25 km compiuta sotto la pioggia e la neve, facemmo sosta in una fabbrica dove arrivammo alle 22.00.

Altre testimonianze...su
http://www.pensieri.info/in-germania-in ... padre.html
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5625
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Ray » 01/02/2017, 18:05

play ha scritto:Avete mai sentito parlare... un ottuso individualismo accompagnato a un edonismo vuoto nel quale si crede di poter colmare una solitudine percepibile a ogni passo. Questi sono solo alcuni degli ingredienti che, mescolati alla visione spettacolare e quotidiana della morte hanno indotto questo cambiamento. Un cambiamento chiaramente non necessario e assolutamente non umano. Ho estrapolato dalla Bibbia un versetto molto significativo proprio per lo spessore e il carattere culturale strettamente filosofico che soggiace a queste righe: ““Io sono venuto a portare la spada, non la pace.” C’ qualcuno che se la sente di spiegare questo verso impegnativo?


La tua morfologia grammaticale è ineccepibile ,sei capace di dare agli altri un'idea esatta
del tuo pensiero,ma scrivi discorsi per gli altri ? :ironico:

---
Per quanto riguarda i versetti di Luca e Matteo.


Luca 12,49-53
49'Io sono venuto ad accendere un fuoco sulla terra e vorrei davvero che fosse già acceso. 50 Ho un battesimo da ricevere, ed è grande la mia angoscia fino a quando non l'avrò ricevuto. 51Pensate che io sia venuto a portare pace nel mondo? No, ve lo assicuro, non la pace ma la divisione. 52 D'ora in poi, se in famiglia ci sono cinque persone, si divideranno fino a mettersi tre contro gli altri due e due contro gli altri tre.
53 Il padre contro il figlio e il figlio contro il padre,la madre contro la figlia e la figlia contro la madre,la suocera contro la nuora
e la nuora contro la suocera'.



Matteo 10,34-11,1
10,34 Non crediate che io sia venuto a portare pace sulla terra; non sono venuto a portare pace, ma una spada. 35 Sono venuto infatti a separare
il figlio dal padre, la figlia dalla madre,
la nuora dalla suocera:
36 e i nemici dell'uomo saranno quelli della sua casa.
37 Chi ama il padre o la madre più di me non è degno di me; chi ama il figlio o la figlia più di me non è degno di me; 38 chi non prende la sua croce e non mi segue, non è degno di me. 39 Chi avrà trovato la sua vita, la perderà: e chi avrà perduto la sua vita per causa mia, la troverà.

Anche nel Vangelo di Tommaso è riportata questa affermazione attribuita a Gesù.

)
17 Gesù disse: - Gli uomini certamente credono che io sia venuto a portare la pace nel mondo, ed essi non sanno che io sono venuto a portare sulla terra le discordie, il fuoco, la spada, la guerra. Infatti saranno cinque in una casa e si schiereranno tre contro due e due contro tre, padre contro figlio e figlio contro padre¹, e si leveranno come solitari².


Secondo M. Craveri :1=Mt. X 34-36; Lc. XII 49, 51-53
2=L'espressione non va intesa «si troveranno isolati gli uni dagli altri», in lotta e in odio tra di loro, ma: il fermento che le parole di Gesù produrranno tra gli uomini li stimolerà a discutere e meditare tra di loro e li porterà a cercare la solitudine (a farsi solitari), condizione necessaria per intraprendere la via della gnosi.

Facendo una critica ai versetti da persona non competente il contesto in cui sono inserite
questi versetti ,fa riferimento a quando Gesù mando per la prima volta i suoi dodici apostoli come
messaggeri (missionari) ,quindi li manda in giro per il paese di Israele avvertendoli in anticipo che non sarà
cosa facile far comprendere il messaggio che stanno dando ,ma ci saranno complicanze e persecuzioni
saranno giudicati da tribunali e autorità.Poi vengono incitati a non avere paura dell'uomo,e poi
finalmente spiega perché è venuto .Un'aspetto un po inconsueto a cui siamo abituati a leggere-
Naturalmente questo paragrafo contiene anche il versetto sull'economo fedele o amministratore o schiavo fedele.


11 Quando vi condurranno davanti alle sinagoghe, ai magistrati e alle autorità, non preoccupatevi come discolparvi o che cosa dire; 12 perché lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire».


--
Per chi vuole entrare in profondità sul discorso "patristica".
Citazioni patristiche e critica testuale neotestamentaria: il caso di Lc 12,49
Di Giuseppe Visonà
https://books.google.it/books?id=3jltYH ... 3.&f=false
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11064
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi play » 01/02/2017, 21:25

Ray: La tua morfologia grammaticale è ineccepibile ,sei capace di dare agli altri un'idea esatta
del tuo pensiero, ma scrivi discorsi per gli altri?
Play: No, per Frankenstein dovunque.
Si puo’ dire si dice è stato che sia uno dei passaggi più intensi del Vangelo, molto impegnativo perché controverso, molto controverso e pericoloso se si pensa al modo in cui lo intendono i tdG. I miti gnostici non mi interessano. Preferisco la danza del tutugurì.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1432
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Testimone di Cristo » 02/02/2017, 10:16

play ha scritto:I cascami delle tre religioni storiche, ovverosia cristianesimo islam ed ebraismo sono davanti agli occhi di tutti. Dio è morto, la religione è finita ed essa ormai si trova solo nelle arti visive, ad esempio, in Giotto e in Michelangelo. Da questo punto di vista ha senso uccidere Dio per poterlo reinventare ? Sia l’ islam sia l’ ebraismo pero’ considerano idolatria, adorare immagini. Infatti questa pratica è vietata in entrambe le religioni; in altre parole non è prevista nessuna contemplazione di Dio in immagine. L’ importanza dell’ immaginazione nel misticismo cristiano, ad esempio, è significativa negli Esercizi spirituali di Ignazio de Loyola. Sin dall’ inizio del suo manuale prescrive la composizione visiva del luogo, e sembra di essere condotti quasi come da una telecamera sui dettagli visibili.
L’ idea che il Dio di Mose non tollerasse d’ essere rappresentato in immagine non lo sfiora. Questa analogia iconoclasta tra ebraismo e islam accomuna anche il culto dei testimoni di Geova, i quali rispetto ai cristiani non riconoscono la personalita’ umano divina di Gesu’ Cristo.
La religione ha permesso all’ uomo di uscire da una condizione primitiva per passare ad un livello di educazione morale.
L’ orientamento che propone la priorita’ della fede rispetto alla ragione mi sembra che sia seguito dalla gran parte dei fedeli di molte religioni, benché “Credo ut intelligam, intelligo ut credam” vuol significare che tramite la ragione si può arrivare alla fede, ma per fare ciò bisognerebbe partire dai filosofi antichi e considerare poi Anselmo d'Aosta e Tommaso d’ Aquino. Sarebbe opportuno comunque che un cattolico preparato su materie filosofiche rispondesse, perché il tread è molto articolato.


Caro Play
Sempre rispettosamente parlando, sai sono ignorante dei vari filosofi, pensatori ,che spesso si citano, tra cui Voltaire, Nietzsche,...., molti dei quali hanno concluso la loro vita suicidi.
E’ triste constatare, persone intelligenti, riescono a soffocare il grido del proprio cuore; come si riesce a dire alla propria anima che anela pace e riposo ogni giorno : è tutto ok, stiamo bene così; Dio è morto,Dio non esiste, non ne abbiamo bisogno; non si vede nel creato la Sua Mano; proprio no lo concepisco; a parer mio è incoerenza con se stessi, poichè il peso enorme e quel vuoto terribile del cuore che si trova nella vita di chi ha deciso di lasciare il Cristo fuori della propria vita è un Fatto

Nonostante le tante testimonianze che si raccontano da chi Lo Ha incontrato “sulla propria via di Damasco, realizzando la Sua Pace, gioia, e colmato quel vuoto terribile del cuore e dell’anima , quando a Lui ha piegato il cuore.
Posizione che ha dell’assurdo poiché ,le persone “ atei, agnostici …”essendo stati delusi dagli uomini, con la propria mente , con la propria filosofia, e scienze varie affermano che Dio non esiste; non ci si accorge, che “ le meraviglie del creato “ ogni giorno racconta ad un altro della Sua esistenza, non ci si rende conto che con la propria intelligenta e cultura " anche elevata "si assume una posizione poco intelligente.
Infatti Egli dice : Lo stolto ha detto in cuor suo: «Non c'è Dio».
E infatti :
Poiché il mondo non ha conosciuto Dio mediante la propria sapienza, è piaciuto a Dio, nella sua sapienza, di salvare i credenti con la pazzia della predicazione.

:ciao:
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 880
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Testimone di Cristo » 02/02/2017, 10:17

ops, scusatemi non so come ne è uscito il pensiero tutto sottolineato
:ciao:
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 880
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi play » 02/02/2017, 11:17

Non ho scritto che Dio è morto perché non si puo’ piu’ credere in una divinita’, ma bensì che Dio oggigiorno non fa piu’ mondo al punto che, come dice un noto filosofo italiano, se vogliamo capire i valori degli uomini del Medioevo non possiamo togliere la parola Dio perché altrimenti non comprenderemmo nulla; tuttavia possiamo capire il mondo contemporaneo perché di questa parola se né puo’ fare a meno, in quanto i tipi di valori e i sistemi di valori della societa’ moderna , nella loro complessita’, sono molto articolati. Infatti questi messaggi non sono un apologia dell’ ateismo, non aprano uno spazio a una logica filosofante che annunci un’ altra volta ancora , come se non fossimo gia’ stanchi anche di questo, la morte di Dio.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1432
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Testimone di Cristo » 02/02/2017, 12:19

play ha scritto:Non ho scritto che Dio è morto perché non si puo’ piu’ credere in una divinita’, ma bensì che Dio oggigiorno non fa piu’ mondo al punto che, come dice un noto filosofo italiano, se vogliamo capire i valori degli uomini del Medioevo non possiamo togliere la parola Dio perché altrimenti non comprenderemmo nulla; tuttavia possiamo capire il mondo contemporaneo perché di questa parola se né puo’ fare a meno, in quanto i tipi di valori e i sistemi di valori della societa’ moderna , nella loro complessita’, sono molto articolati. Infatti questi messaggi non sono un apologia dell’ ateismo, non aprano uno spazio a una logica filosofante che annunci un’ altra volta ancora , come se non fossimo gia’ stanchi anche di questo, la morte di Dio.


Caro Play, ancora filosofi :boh:
Non lo hai scritto ?
Beh , permettimi di dire , che nonostante la posizione che ognuno vuole prendere nei Suoi confronti, " per me , Lui è un Galantuomo; è Un Grande Signore che Ama, e che chiede il permesso di entrare nella vita delle persone , per aiutarle "Lui è sempre pronto ad ascoltare il Grido del cuore di chi a Lui si rivolge, e non rinfaccerà Mai Nulla ad alcuno, ma Si Lascerà trovare da chi Lo Cerca Col Cuore " non con la mente "
E' triste vedere persone intelligenti , anche molto acculturati, che si affidano alle ricerche di questo o quello scienziato, filosofo, pensatore, e che come ho scritto , molti di loro hanno concluso le loro vite suicidi; mentre nel contempo soffocando il Grido delle loro anime che anelano pace, riposo, vogliono lasciare Lui fuori dalle loro vite, nonostante dia prova della Sua esistenza, sia attraverso quanto di Meraviglioso gli occhi possano ammirare di tutto ciò che ci circonda, ma anche attraverso la testimonianza di persone che di Lui raccontano le Meraviglie che Opera nelle loro vite.
Noto che queste parole dette a Lui secoli fa , siano ancora attuali :"Non vogliamo che costui regni su di noi".

Questa posizione " permettimi di scriverlo ", è estremamente poco intelligente.

:ciao:
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 880
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi play » 02/02/2017, 12:34

In fondo l' amico virtuale Ray ha ragione. Per chi scrivo? Ho forse tempo da perdere?
Un grande saluto a tutti.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1432
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Testimone di Cristo » 02/02/2017, 12:54

play ha scritto:In fondo l' amico virtuale Ray ha ragione. Per chi scrivo? Ho forse tempo da perdere?
Un grande saluto a tutti.


Caro Play
Guarda che ho inteso quanto scrivi, ho voluto postare il commento, in merito alla posizione insistente, che hanno gli amici atei, agnostici come te ed altri del forum .
ciao
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 880
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi play » 02/02/2017, 15:34

https://youtu.be/3MswyorQHmk



Pugni chiusi non ho più speranze
in me c'è la notte più nera
Occhi spenti nel buio del mondo
per chi è di pietra come me
Pugni chiusi...
perduto per sempre!
Non ha più ragione la vita
La mia salvezza sei tu
sei l'acqua limpida per me
il sole tiepido sei tu amore
torna
torna qui da me
Pugni chiusi non ho più speranze
in me c'è la notte più nera
Viene l'alba
e un raggio di sole disegna il tuo viso per me
mani giunte
tu sei qui con me
e abbraccio la vita con te.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1432
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Ancientofdays » 02/02/2017, 16:02

play ha scritto:Non ho scritto che Dio è morto perché non si puo’ piu’ credere in una divinita’, ma bensì che Dio oggigiorno non fa piu’ mondo al punto che, come dice un noto filosofo italiano, se vogliamo capire i valori degli uomini del Medioevo non possiamo togliere la parola Dio perché altrimenti non comprenderemmo nulla; tuttavia possiamo capire il mondo contemporaneo perché di questa parola se né puo’ fare a meno, in quanto i tipi di valori e i sistemi di valori della societa’ moderna , nella loro complessita’, sono molto articolati. Infatti questi messaggi non sono un apologia dell’ ateismo, non aprano uno spazio a una logica filosofante che annunci un’ altra volta ancora , come se non fossimo gia’ stanchi anche di questo, la morte di Dio.


pensa che leggendo quanto sopra mi è sovvenuto :

"Venite gente vuota, facciamola finita,
voi preti che vendete a tutti un' altra vita;
se c'è, come voi dite, un Dio nell'infinito,
guardatevi nel cuore, l' avete già tradito
e voi materialisti, col vostro chiodo fisso,
che Dio è morto e l' uomo è solo in questo abisso, ..."


e non ho resistito a riascoltarlo.
Quindi , play, tutt'altro che tempo perso il tuo. Per quanto mi riguarda.
Ancientofdays
Nuovo Utente
 
Messaggi: 330
Iscritto il: 11/06/2009, 16:44

Messaggiodi Quixote » 02/02/2017, 17:39

Testimone di Cristo ha scritto:
Sempre rispettosamente parlando, sai sono ignorante dei vari filosofi, pensatori ,che spesso si citano, tra cui Voltaire, Nietzsche,...., molti dei quali hanno concluso la loro vita suicidi.

Ma chi te l’ha raccontata, ’sta balla?

Con tutta la tua apologia dell’ignoranza, mio povero e ingenuo amico, nemmeno ti rendi conto che il frutto che ne ricavi è scrivere boiate.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3983
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Ray » 02/02/2017, 17:49

...“eppur si muove”.(cit.)
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11064
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Mauro1971 » 02/02/2017, 18:19

Quixote ha scritto:
Testimone di Cristo ha scritto:
Sempre rispettosamente parlando, sai sono ignorante dei vari filosofi, pensatori ,che spesso si citano, tra cui Voltaire, Nietzsche,...., molti dei quali hanno concluso la loro vita suicidi.

Ma chi te l’ha raccontata, ’sta balla?

Con tutta la tua apologia dell’ignoranza, mio povero e ingenuo amico, nemmeno ti rendi conto che il frutto che ne ricavi è scrivere boiate.


Aristotele che morì soffocato dal suo vomito in una notte di bagordi... e come suonava la cetra lui!!!
O Tommaso D'Aquino, quel genio di un Grunge, che brutta fine. Certo con tutta quella droga...
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9001
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Testimone di Cristo » 02/02/2017, 18:52

Quixote ha scritto:
Testimone di Cristo ha scritto:
Sempre rispettosamente parlando, sai sono ignorante dei vari filosofi, pensatori ,che spesso si citano, tra cui Voltaire, Nietzsche,...., molti dei quali hanno concluso la loro vita suicidi.

Ma chi te l’ha raccontata, ’sta balla?

Con tutta la tua apologia dell’ignoranza, mio povero e ingenuo amico, nemmeno ti rendi conto che il frutto che ne ricavi è scrivere boiate.


Caro Angelo
Cerchiamo di non fraintenderci con le parole scritte.
Ho scritto che sono ignorante di vari filosofi, pensatori... e ho citato a caso Volteire e Nietzsche, e non è scritto che questi due sono morti suicidi, ma che altri come loro " filosofi , se vuoi cito quelli morti suicidi "; quindi è chiaro che intendevo altri filosofi e non quelli citati; dai che si era compreso . :triste:
https://it.wikipedia.org/wiki/Categoria ... fi_suicidi
ciao
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 880
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Quixote » 02/02/2017, 19:14

Testimone di Cristo ha scritto:
Cerchiamo di non fraintenderci con le parole scritte.
Ho scritto che sono ignorante di vari filosofi, pensatori... e ho citato a caso Volteire e Nietzsche, e non è scritto che questi due sono morti suicidi, ma che altri come loro " filosofi , se vuoi cito quelli morti suicidi "; quindi è chiaro che intendevo altri filosofi e non quelli citati; dai che si era compreso . :triste:
https://it.wikipedia.org/wiki/Categoria ... fi_suicidi

Vedi, quella pagina la conosco benissimo, e non l’ho citata per carità evangelica. Il fatto stesso che tu la citi, senza minimamente comprendere quello che contiene, è purtroppo un altro segno degli effetti deleteri dell’ignoranza, e del fatto che non sapete nemmeno decodificare quello che leggete.

Ora io, senza nemmeno riaprirla, ti dico subito che di 25 nomi, nei manuali di filosofia ad uso dei licei, ne trovi sí e no la metà, talvolta confinati in una mezza riga, come Trasimaco, per la polemica di Platone con lui, nel I° della Repubblica. Che poi non era che un sofista, un retore e un politico, la cui filosofia si limitava a sostenere il diritto del piú forte; ed è dubbio che si sia suicidato, la notizia è incerta, e anche fosse vero, potrebbe essere un suicidio a carattere politico, non filosofico; cosí come quello di Condorcet, ai tempi della Rivoluzione francese: esiste forte il sospetto che sia stato ucciso (era in carcere). Certo è invece che Seneca non si sia suicidato, ma sia stato “suicidato”, ovvero obbligato a uccidersi, da Nerone. La morte di Cleante e di Zenone non è dovuta a motivi esistenziali: a un certo punto smisero di alimentarsi, per i terribili dolori fisici che la vecchiaia arrecava loro, tant’è che Cleante morí centenario. Non troppo dissimile il suicidio di Ardigò, ultranovantenne: era stanco della vita, che per altro trascorse attiva e felicemente dedita agli studi e agli allievi. Anche Deleuze si è ucciso, a 70 anni, piú che altro per i suoi gravi problemi polmonari. Benjamin, ebreo, si uccise per non cadere in mano ai tedeschi. Per Peregrino Proteo leggiti la sua morte in Luciano di Samosata, e poi fatti una risata; in ogni caso un suicidio o per esibizione, o per protesta, non certo per disperazione, come del resto era prassi, per gli antichi; senza contare che Peregrino lo trovi, se va bene, nei manuali di storia della letteratura greca, non certo in quelli di filosofia. Lascio per ultimo Michelstaedter, anche lui scrittore e pensatore anomalo, che similmente trovi meglio in manuali di letteratura invece che di filosofia (nei miei non c’è): personaggio interessante, anche se mezzo pazzo; ecco, forse lui può attagliarsi, per il rotto della cuffia, a quanto avevi scritto.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3983
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Mauro1971 » 02/02/2017, 21:30

Quixote, orsù, sti filosofi infelici.

E pure i senza dio infelici.

Vuoi vedere che dovremmo essere tutti ignoranti, con QI sotto il cento e pentecostali per essere felici???

Orsù Quixote, convertiamoci!!! Andiamo?
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9001
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

PrecedenteProssimo

Torna a Pensieri & Parole

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici