Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Parole dure?

Poesie, pensieri, immagini, video, musica e riflessioni in libertà

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

Parole dure?

Messaggiodi Amalia » 30/06/2017, 0:50

Ho appena mandato a mia madre questa email.

Nessuno di noi si sceglie la famiglia in cui nascere. Questo è palese.
Nessuno vorrebbe assistere a questo tipo di tribunale ma tu devi.

Nessuno che faccia del male ad un'altra persona se la cava con un "Mi spiace, non sapevo che la pistola fosse carica. Non sapevo che camminare su un bambino gli rompesse le costole e che pestargli la testa fosse dannoso."

"Io non lo sapevo, vostro onore! Mica nessuno mi ha spiegato prima come si maneggia un bambino. Anche a me ogni tanto mi tiravano degli schiaffoni. Non sono andata mica a scuola di amore da giovane. Mi hanno solo insegnato a idealizzare il tutto. L'amore vero non me lo hanno mai trasmesso e io non potevo certo trasmetterlo a mia volta. Non sapevo cosa fosse una vera famiglia, vostro onore. Io pensavo che un bambino avesse bisogno solo di pappa, pannolini, igiene, molta igiene. Tenerlo al sicuro dai germi! Oh! Questo sì che è importante! E sapere meglio di lui se ha caldo o freddo! Mica il bambino sa! Vostro onore io pensavo a tutto! Se non fosse stato per me come avrebbe saputo regolarsi in tutte le cose della vita, quelle importanti intendo. Se ha caldo, se ha freddo, lo so meglio io!
Se poi ti ci siedi sopra a quel coso che non è capace manco di capire da che parte è girato (io però lo so) e gli si rompe dentro qualcosa io come facevo a saperlo? Sono innocente! Ero giovane!
Era un gioco che mi piaceva moltissimo fare la mamma! Capperi se mi piaceva! E se ho rotto il gioco io davvero non so come ho fatto! Mica mi hanno insegnato il modo giusto per maneggiarlo. Sta morendo, mi dite, vostro onore? Sta male? E io che c'entro? Ah! Le ferite mai sanate di quando ci giocavo! Ah! E che ne sapevo io!? Io dovevo pensare a mille altre cose! Io non avevo esperienza! Che ho io a che fare con questo essere che dice di soffrire!? Io ho sofferto ai miei tempi...io! Io sì che ho passato l'inferno! Oh! Ma chi si crede di essere questa che mi dice che l'ho uccisa dentro!? Vostro onore! Io non sapevo che grattare via l'anima di un bambino fosse come ucciderlo. Io non sapevo! Ero giovane. Inconsapevole! Povera povera me! A me non ci pensa mai nessuno! Nessuno vede che la vera vittima sono io?! Solo il mio cagnolino mi capisce! Io sono così incompresa, e tutti pretendono qualcosa da me! Ma vostro onore voi chi difendete? Quella lì e non considerate me? Che vivo triste e sola coi miei sensi di colpa? Quella lì in qualche modo farà! Io, io sono la vittima! Oggi mi faceva male il mignolo! Credevo di morire, guardi! E poi il gatto aveva fame e la vicina di casa doveva parlarmi dell'insalata. Poi dovevo girare le lenzuola e togliere la polvere da dietro il maggiolino, sia mai che si annidi un ragno!
E poi mi è venuta questa pustolina sul naso, vede? Credo che sia una cosa seria, ne morirò, sono sicura! Intanto però sto sul palcoscenico della vita come star assoluta! Solo su di me i riflettori prego!
Eh! Io sì che me lo merito! Io prego Dio! Io sono sempre stata una persona con le migliooooooori intenzioni! E che si crede vostro onore!? Io mi ci sono messa sempre con tanta dedizione! Non era il modo giusto? C'è scappato il morto? C'è una vittima? E io che ne sapevo, vostro onore!? Io mica a scuola di mamma sono andata!?
E quella lì non fa altro che ricordarmi che sta male. Non si deve stare male! Solo io posso stare male, e far vertere tutta l'attenzione su di me. Lei che cappero ne sa di cosa vuol dire stare male!? Solo io sto veramente male! Lei che ne sa!? Le sue sofferenze se le inventa!"

Bene. Cosa dirà "vostro onore"?

Dirà: "Signora. Sua figlia non aveva colpa della sua inesperienza eppure lei le ha scavato via ogni briciolo di autostima. L'ha usata per giocare a fare la mamma. Sì, signora, lei ha giocato a fare la mamma. Visto che le piacciono i cani le faccio un esempio. Se lei prendesse un cucciolo di pit bull e poi lo maltrattasse, non per fargli del male, ma semplicemente per ignoranza, lei avrebbe creato un'arma incontrollabile che, poniamo il caso, un giorno uccide un bambino innocente. Di chi è la colpa? Del cane frustrato dalla sua "educazione" o sua? L'anima di un figlio è come un cane. Se non lo si cresce bene può uccidere, se lo si cresce bene può guidare anche i ciechi.
Lei non sapeva di avere un pit bull e ne ha fatto un assassino per la sua incuria ed inesperienza ed ora abbiamo una vittima innocente. E lei continua a negare tutto. Se non aveva esperienza non avrebbe dovuto assumersi certe responsabilità.
Il caso è chiuso. Omicidio doloso. Senza attenuanti. La condanno a vivere con se stessa e con i suoi tormenti per sempre. La porta di Dio e le sue assoluzioni le sono precluse. L'udienza è tolta."

Gesù il giudice ed i dodici si ritirano dall'aula con i musi lunghi.
Anche loro delusi da quella promettente cristiana che ha ucciso sua figlia a mani nude, a parole crude, lasciandola morire di fame d'affetto come un rifiuto, una volta usato e spremuto fino all'ultima goccia di sangue nel petto.

Si voltò solo un momento il Maestro, prima di uscire, e guardò quell'incosciente d'una donna, ancora stravolta, senza manco capire bene lei stessa perché.
Guardando quel volto sfatto disse solo con voce calma:
"Lei, la tua vittima, la accoglierò anche se non mi cerca, la troverò io, per abbracciarla. Come un padre.
Tu potrai bussare per l'eternità alla mia porta, donna. Ma io non ti riconoscerò. Chi non ha avuto amore per l'ultimo dei miei fratelli non troverà posto nella casa di mio padre."

Le voltò la schiena e andò a cercare l'anima martoriata per lenire le sue ferite e condividere con lei le impressioni di com'è morire in croce.
Trovatala non disse nulla però. La prima cosa che fece, la abbracciò. E si misero a parlare di poesia, piangendo di gioia ad ogni verso scritto con un bastoncino nella sabbia. Le accarezzò la testa piena di versi e si meravigliò di quanto bello e prezioso fosse quel che Lui stesso aveva creato in principio.

Così il Verbo ebbe pietà. Così il Verbo manifestò giustizia. Così il Verbo dimostrò d'essere la saggezza che in principio era presso il Padre.

Il Verbo si mise a scrivere col dito nella sabbia con l'anima della fanciulla uccisa dal dolore ed insieme vergarono nuove parole, le disegnarono al sole, le intrisero d'Amore.


Sono stata troppo dura secondo voi?
Sono stata sincera quantomeno, di questo sono certa. Vorrei che comprendesse il messaggio, anche se conoscendola ho i miei dubbi. Per forza di cose devo scriverle altrimenti mi interrompe prima che possa finire mezza frase. Questo era quello che le volevo dire e spero che sortisca un qualche effetto. Qualunque effetto.
Mi basterebbe un abbraccio senza parole. Non è poi molto.
Voi cosa ne pensate?

P.S. A scanso di equivoci, il mio è un discorso allegorico. Non parlo di violenza fisica ma psicologica, resa con analogie e immagini.
"Chi porta il paraocchi si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza."
Stanisław Jerzy Lec
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." Voltaire
Presentazione - FacebookImmagine
Avatar utente
Amalia
Utente Master
 
Messaggi: 5512
Iscritto il: 07/11/2011, 2:31
Località: Torino

Messaggiodi Socrate69 » 30/06/2017, 6:59

Devo capire cara Amalia che qualcosa di importante ti è mancato da parte di tua madre ?
Se così si spera che lei possa meditare sul tuo messaggio, anche se come pensi non capirà tutto, ma il solo fatto che glielo hai mandato desterà la sua attenzione.
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3674
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Neca » 30/06/2017, 9:04

Socrate69 ha scritto:Devo capire cara Amalia che qualcosa di importante ti è mancato da parte di tua madre ?
Se così si spera che lei possa meditare sul tuo messaggio, anche se come pensi non capirà tutto, ma il solo fatto che glielo hai mandato desterà la sua attenzione.

Mi auguro che reagisca positivamente! Ad Amalia le è mancato l'amore di una madre insensibile che si giustificava ogni volta che le distruggeva l'autostima! Sono in molti ad avere dei genitori troppo duri, anche mia madre si comportava in modo da distruggermi l'autostima con parole indicibili fino al punto da indurmi a scappare di casa! Spesso anche mio padre mi insultava, a volte mi meritavo le loro critiche anche se esagerate! So come ci si sente e non è affatto piacevole, verrebbe voglia di mollare tutto e tutti e di rifarsi una nuova vita lontano da loro! Sono costretto a vivere con i miei, dipendere da loro anche economicamente, sto lottando per costruirmi la giusta autostima e mantenerla senza andare all'eccesso ma non è facile vivere con chi ti incolpa continuamente delle scelte sbagliate, con i fallimenti che hai dovuto affrontare, anche se non è sempre stata colpa tua! Nel 2007, venni assunto con contratto a tempo determinato di 6 mesi, prorogabili ad altri 6! Avevo avvertito per tempo che sarei finito sotto i ferri di un chirurgo, rimasi in ospedale per circa 40 giorni, inutile a dirselo non mi rinnovarono il contratto (potevi posticipare l'intervento e dovevi avvertirci in anticipo cosa che invece avevo fatto, questa fu la risposta del datore di lavoro) a casa mia madre e mia sorella diedero ragione a lui! I Testimoni mi rispondevano sempre che si comportavano così per il mio bene, perchè ti amano! "Ma davvero?" risposi, "visto che le cose stanno così devo dedurre che mi amano insultandomi!" Non sapevano cosa rispondermi, si arrampicavano sugli specchi Non tutti mi disprezzano, anzi, ci sono parenti ed amici che mi apprezzano per quello che sono e sono sicuro che anche la nostra carissima Kami ha dei parenti ed amici che l'apprezzano per quella che è! Io apprezzo i suoi scritti, è raro leggere insulti nei suoi post, interviene sempre con tatto e discrezione! Spero che sua madre capisca che chi ama veramente si guarda bene dal fare del male soprattutto ad una figlia e che le sue parole la inducano a capire che certi comportamenti le hanno fatto del male,dunque, se la ama veramente da questa lettera capirà che con lei certi comportamenti non li deve più tenere, in caso contrario la invito a provare a parlarle di persona!
Presentazione Se violenti una donna o un bambino, violenti te stesso! Ma tu non vuoi farti del male, vero? Allora smettila di violentare ed uccidere donne e bambini! Solo i vigliacchi lo fanno!
Avatar utente
Neca
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2928
Iscritto il: 18/04/2012, 10:56

Messaggiodi Gocciazzurra » 30/06/2017, 13:10

Amalia ha scritto:Parole dure?

Chi le considera tali significa che non ha mai provato la lacerazione del cuore per assenza di affetto da colei che ti ha generato.
Chi le considera dure non ha mai provato a subìre violenza psicologica da colei che ti ha generato.
E aggiungiamo anche il seme della mancanza di autostima che, sempre colei che ti ha generato, non ha mancato di posare sul terreno morbido dell'animo di una bimba e che nel tempo è divenuto una quercia i cui rami si sono insinuati in tutte le tue fibre aumentando il tuo grande malessere interiore.
Le tue parole non sono dure ma sono un grido di dolore e sofferenza mai riconosciuti.

E anche se con modalità differenti è quanto ho subìto anch'io e non posso fare altro che capirti e abbracciarti, seppur virtualmente.
Immagine

La libertà è un vago concetto. (Otto von Bismarck)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5308
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Mauro1971 » 30/06/2017, 13:27

Amalia ha scritto:Sono stata troppo dura secondo voi?
Sono stata sincera quantomeno, di questo sono certa. Vorrei che comprendesse il messaggio, anche se conoscendola ho i miei dubbi. Per forza di cose devo scriverle altrimenti mi interrompe prima che possa finire mezza frase. Questo era quello che le volevo dire e spero che sortisca un qualche effetto. Qualunque effetto.
Mi basterebbe un abbraccio senza parole. Non è poi molto.

Ho sentito gli odori.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8993
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Romagnolo » 30/06/2017, 13:40

Per me si allontanerà ancora di più, e cercherà di mettersi a tacere la coscienza se mai le sossurrasse qualcosa.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4863
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Amalia » 30/06/2017, 14:07

Mauro1971 ha scritto:
Amalia ha scritto:Sono stata troppo dura secondo voi?
Sono stata sincera quantomeno, di questo sono certa. Vorrei che comprendesse il messaggio, anche se conoscendola ho i miei dubbi. Per forza di cose devo scriverle altrimenti mi interrompe prima che possa finire mezza frase. Questo era quello che le volevo dire e spero che sortisca un qualche effetto. Qualunque effetto.
Mi basterebbe un abbraccio senza parole. Non è poi molto.

Ho sentito gli odori.


Grazie fratellone :abbr:
Ho sentito il tuo abbraccio
"Chi porta il paraocchi si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza."
Stanisław Jerzy Lec
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." Voltaire
Presentazione - FacebookImmagine
Avatar utente
Amalia
Utente Master
 
Messaggi: 5512
Iscritto il: 07/11/2011, 2:31
Località: Torino

Messaggiodi Amalia » 30/06/2017, 14:12

Gocciazzurra ha scritto:
Amalia ha scritto:Parole dure?

Chi le considera tali significa che non ha mai provato la lacerazione del cuore per assenza di affetto da colei che ti ha generato.
Chi le considera dure non ha mai provato a subìre violenza psicologica da colei che ti ha generato.
E aggiungiamo anche il seme della mancanza di autostima che, sempre colei che ti ha generato, non ha mancato di posare sul terreno morbido dell'animo di una bimba e che nel tempo è divenuto una quercia i cui rami si sono insinuati in tutte le tue fibre aumentando il tuo grande malessere interiore.
Le tue parole non sono dure ma sono un grido di dolore e sofferenza mai riconosciuti.

E anche se con modalità differenti è quanto ho subìto anch'io e non posso fare altro che capirti e abbracciarti, seppur virtualmente.


Grazie Goccia per il tuo sostegno, la comprensione e l'affetto.
Ricambio di cuore l'abbraccio :abbr:
"Chi porta il paraocchi si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza."
Stanisław Jerzy Lec
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." Voltaire
Presentazione - FacebookImmagine
Avatar utente
Amalia
Utente Master
 
Messaggi: 5512
Iscritto il: 07/11/2011, 2:31
Località: Torino

Messaggiodi pasqualebucca » 30/06/2017, 14:54

mi dispiace e me ne scuso con tutti, ma non riesco a capire come si possa "dividere" una madre da una figlia e viceversa solo perché delle riviste e un corpo direttivo americano in nome di un dio che si chiama geova prescrivono ciò.
Non lo capisco proprio.
Ma la cosa mi fa arrabbiare, cara Amalia e hai tutta la mia comprensione e affetto.
Spero tua madre legga e si faccia convinta dell'errore che sta vivendo, considerato che in fin dei conti chiedi solo un abbraccio ma che avrebbe un valore immenso.
Speriamo che il Buon Dio, quello vero intendo, ci metta una pezza.

Buon Week End a tutti.
Avatar utente
pasqualebucca
Utente Junior
 
Messaggi: 827
Iscritto il: 05/02/2017, 16:01

Messaggiodi Amalia » 30/06/2017, 15:31

pasqualebucca ha scritto:mi dispiace e me ne scuso con tutti, ma non riesco a capire come si possa "dividere" una madre da una figlia e viceversa solo perché delle riviste e un corpo direttivo americano in nome di un dio che si chiama geova prescrivono ciò.
Non lo capisco proprio.
Ma la cosa mi fa arrabbiare, cara Amalia e hai tutta la mia comprensione e affetto.
Spero tua madre legga e si faccia convinta dell'errore che sta vivendo, considerato che in fin dei conti chiedi solo un abbraccio ma che avrebbe un valore immenso.
Speriamo che il Buon Dio, quello vero intendo, ci metta una pezza.

Buon Week End a tutti.


Grazie Pasquale, anche le tue parole come quelle di tutti gli altri amici sono un balsamo per il cuore. Sento il vostro affetto anche se molti di voi li conosco solo tramite il forum ma il vostro sostegno è molto prezioso, tanto più che è un affetto incondizionato da persone che mi conoscono appena. Questo come vedi stride molto con quello che ho raccontato. La persona più vicina è paradossalmente quella che mi capisce meno e che meno mi dimostra un sentimento naturale, libero da tare mentali.
Preferirei una madre che mi tira dietro una ciabatta quando si incavola ma poi mi mette un braccio intorno alle spalle quando meno me lo aspetto. E il buon Dio dovrebbe avere un dialogo bello vivo con lei visto che è una cattolica praticante e convinta ma pare che questo non cambi le cose. E proprio perché cattolica mi è venuto in mente questo tipo di racconto che mette in ballo riferimenti a Gesù e ai suoi insegnamenti.
Mio padre, che è un Tdg, mi ha sempre dato più affetto e dimostrato un legame più forte, comunicandomi più cose con una stretta di mano o uno sguardo eloquente che non lei con mille discorsi contorti e sempre volti a autogiustificarsi anzichè sforzarsi di comprendere.

Vi vorrei far leggere questa poesia di Caproni che credo sia in tema.

Si intitola "Per Franco Costabile, suicida."

Si muore d'asfissia,
è noto, per difetto
d'ossigeno. Lo si può anche,
e forse più dolorosamente,
per mancanza d'affetto.


Buon fine settimana anche a tutti voi.
Grazie di cuore.
"Chi porta il paraocchi si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza."
Stanisław Jerzy Lec
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." Voltaire
Presentazione - FacebookImmagine
Avatar utente
Amalia
Utente Master
 
Messaggi: 5512
Iscritto il: 07/11/2011, 2:31
Località: Torino

Messaggiodi Ray » 30/06/2017, 18:15

Che dire è aggiungere,ci sono persone che non sanno amare
Amalia cara purtroppo ti è capitata proprio a te.

Un'abbraccio "stritt stritt" .
:ciao:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11031
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Parole dure?

Messaggiodi Lizzy75 » 30/06/2017, 21:55

Buonasera a tutti.. Cara Amalia penso che tu abbia fatto bene a mandarle l'email.. E' meglio non tenerserseli nel cuore certi dolori dell'animo ed aprirti a tua madre, gridandole quello che senti non può che farvi bene. Arriverà il giorno che non potrai più dirglielo per poi pentirtene .. Ciao un abbraccio!
Lizzy75
 

Messaggiodi Testimone di Cristo » 02/07/2017, 7:25

Ray ha scritto:Che dire è aggiungere,ci sono persone che non sanno amare
Amalia cara purtroppo ti è capitata proprio a te.

Un'abbraccio "stritt stritt" .
:ciao:


Caro Ray
Nel caso ,non credo che la madre non sappia amare.
Purtroppo mi rendo conto che la persuasione di tale organizzazione religiosa, è capace di annullare le vere intenzioni del cuore ,persino verso i propri figli :triste:
Sono stata troppo dura secondo voi?
Sono stata sincera quantomeno, di questo sono certa. Vorrei che comprendesse il messaggio, anche se conoscendola ho i miei dubbi. Per forza di cose devo scriverle altrimenti mi interrompe prima che possa finire mezza frase. Questo era quello che le volevo dire e spero che sortisca un qualche effetto. Qualunque effetto.


Cara Amalia
Dal poco che ti leggo, constato che sei una persona , intelligente, prudente, e riflessiva, e che hai imparato molte cose positive , attraverso la tua esperienza di vita, e sicuramente , ne gioveranno gli affetti che ti circondano; e non credo tu sia stata dura, volendo alleggerire il tuo carico....
:sorriso:

Mi basterebbe un abbraccio senza parole. Non è poi molto.
Voi cosa ne pensate?

P.S. A scanso di equivoci, il mio è un discorso allegorico. Non parlo di violenza fisica ma psicologica, resa con analogie e immagini.


Anche se virtualmente, se me lo permetti ti abbraccio io con affetto fraterno. :abbr:
Che Il Verbo, Maestro e Signore, possa abbracciarti LUI accarezzando il tuo cuore, e asciugando le tue lacrime...
Passa una buona domenica con i tuoi Cari.
:fiori e bacio: :fiori e bacio:
:ciao:
Luigi
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Ray » 02/07/2017, 12:24

Testimone di Cristo ha scritto:
Ray ha scritto:Che dire è aggiungere,ci sono persone che non sanno amare
Amalia cara purtroppo ti è capitata proprio a te.

Un'abbraccio "stritt stritt" .
:ciao:


Caro Ray
Nel caso ,non credo che la madre non sappia amare.
Purtroppo mi rendo conto che la persuasione di tale organizzazione religiosa, è capace di annullare le vere intenzioni del cuore ,persino verso i propri figli :triste:

Luigi


Gigi è la cremeria ?
Non c'è sta. :ironico:
Secondo me non hai letto tutto il 3d ,la madre è Cattolica ,il padre di Amalia invece è un tdg.
Quindi di quale persuasione scrivi?
Almeno da quello che ho letto, la madre di Amalia non appartiene a nessuna setta Cattolica.
:boh:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11031
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi anima » 02/07/2017, 13:13

lo devi sapere tu conoscendo il rapporto materno :boh: i miei genitori non mi amano mi adorano :bacio: solo che quando si comportano da TDG si trasformano e mi insultano :piange:

ha ragione TDC :appl:

mi abbracciate anche me ? io lo faccio a voi :fiori:
Mi presento
La vita non si spiega; si vive. (Luigi Pirandello)



Immagine
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4201
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Testimone di Cristo » 02/07/2017, 15:07

Gigi è la cremeria ?
Non c'è sta. :ironico:
Secondo me non hai letto tutto il 3d ,la madre è Cattolica ,il padre di Amalia invece è un tdg.
Quindi di quale persuasione scrivi?
Almeno da quello che ho letto, la madre di Amalia non appartiene a nessuna setta Cattolica.
:boh:

Ciao Ray, hai ragione, ho fatto un errore; leggendo il 3d ,mi è sfuggito l'altro commento di Amalia
:ciao:

LIALA ha scritto:lo devi sapere tu conoscendo il rapporto materno :boh: i miei genitori non mi amano mi adorano :bacio: solo che quando si comportano da TDG si trasformano e mi insultano :piange:

ha ragione TDC :appl:
[b]
mi abbracciate anche me ? io lo faccio a voi :fiori:
[/b]

Certo CARA, con sincero affetto fraterno :abbr: :abbr:
Buona Domenica anche a te :fiori e bacio: :fiori e bacio:
:ciao:
Luigi
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 861
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta


Torna a Pensieri & Parole

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici