Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Caccia al Piccione.

Poesie, pensieri, immagini, video, musica e riflessioni in libertà

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

Messaggiodi Mauro1971 » 13/10/2017, 13:57

Neca ha scritto:Concordo! Anche se il soggetto a volte è un po rompiscatole va comunque rispettato sia come persona che come credente anche se credo di avergli mancato di rispetto quando ho scritto di aver ucciso Dio, e se è così mi scuso con lui e con tutti gli altri credenti!


Non devi scusarti, è tuo diritto dire quello che senti, anche se in questo caso buona parte era, a mio parere, molto uno sfogo per un dolore impossibile da assorbire.

Soprattutto Neca il tuo percorso è il tuo e di nessun altro.
E' la tua vita e la tua mente, non le mie né quelle di Vieri o di Mr. Shadow o Pasquale o nessun altro. Sono unicamente le TUE ed hai diritto di esprimerle.

Ovviamente facendolo ti apri anche alle risposte, varie ed eventuali e da diverse posizioni.

Di quella discussione invece credo sia io a dovermi scusare in quanto molto in fretta ci siamo spostati a discutere di temi filosofici invece che occuparci e preoccuparci di te e di come stavi, e questo non è stato bello da parte nostra, non certo tua.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8724
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Neca,...

Messaggiodi Vieri » 13/10/2017, 17:19

Neca ha scritto:
Concordo! Anche se il soggetto a volte è un po rompiscatole va comunque rispettato sia come persona che come credente anche se credo di avergli mancato di rispetto quando ho scritto di aver ucciso Dio, e se è così mi scuso con lui e con tutti gli altri credenti!

Caro Neca, sai che riesco ad essere anche un tipo ameno e non ti devi assolutamente scusare con me poichè la tua affermazione "ho ucciso Dio" non era una offesa al mio credo ma la constatazione assolutamente sincera di una tua non facile realtà.
Una constatazione che onestamente mi ha lasciato molto triste.

Se rileggi quanto ti ho scritto anche a proposito del mio parente, è doloroso constatare a volte certe realtà dove spesso capita che da un lato l'indifferenza degli altri e dall'altro le delusioni a sua volta ricevute, ti portano non più a credere nelle persone e soprattutto in Dio.

A volte poi sapendo come la penso, può anche capitare di prendere mie osservazioni o commenti dal solito "rompiscatole di cattolico" pagato apposta per convertire i poveri diavoli....ripetendo sempre le stesse noiose pappardelle.

Io non ti ho fatto "prediche" ma portato avanti una esperienza reale non da "mal comune mezzo gaudio" ma per farti capire a volte come il pessimismo estremo, il fatalismo e la mancanza di fiducia verso il mondo che ti circonda ti possano portare a respingere alla fine ogni mano, ogni pensiero gentile che ti possa essere rivolto.

La mia parente, ormai non si fida più di nessuno anche perchè dice di volere consigli ma alla fine sono anni che continua fare, sbagliando continuamente, di testa sua.
Capisci allora che anche di fronte a gravi problemi familiari con un figlio drogato fradicio a 36 anni non ha mai voluto reagire efficacemente prendendo delle drastiche decisioni ma solo "pannolini caldi"...e non fidandosi di nessuno si crei il vuoto intorno a sé.

Anche i numerosi tentativi compreso tre anni a San Patrignano alla fine non sono serviti a niente....non per demerito della struttura ma per per il "soggetto" ormai anche mentalmente tarato dalle" pasticche" diverse prese nei vari anni oltre alla coca....Una persona che ormai giudico oggi, nonostante tutti i tentativi di riabilitazione: "assolutamente irrecuperabile".

In questa constatazione puoi anche osservare il mio sconforto di non avere più né le "mani" né le idee per cercare soluzioni nuove e questa "assoluta impossibilità" non mi rende particolarmente felice....direi tutt'altro...

Ma vedi, dovresti anche capire che a fronte di tante parole e di tanti precetti e regole religiose, che in genere lasciano il tempo che trovano, la presenza di Dio non si manifesta o si debba pensare che Lui si manifesti con folgori, miracoli o "voci bibliche dal cielo" ma semplicemente è anche presente nelle persone che ti stanno vicine.

A volte diamo anche colpa a Lui se queste persone dalle quali volevamo un appoggio, un consiglio, una parola per voltarci poi le saplle.... ma se hai ancora un po' di speranza ( guarda che non sto parlando assolutamente di fede) che il mondo non sia proprio tutto di merda ma che esistono anche persone o sitazioni che se viste in una ottica diversa possano darci ancora vita e speranza.

Non mi far fare un discorso da padre Mariano, che non lo sono ma un tecnicaccio innamorato di automazione ed informatica ma ho visto e notato che anche in questo forum di "senza Dio... :ironico: ) ci sono sicuramente delle sensibilità notevoli che anche privatamente possono scriverti e gli amici veri alla fine servono per ritrovare la fiducia....
Un caro saluto.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5194
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 13/10/2017, 20:20

se tu pensi che tutte le volte che scrivo rappresentino sempre una offesa verso di te


:boh:
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2516
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Messaggiodi Neca » 15/10/2017, 11:03

Vieri ha scritto:
Neca ha scritto:

Io non ti ho fatto "prediche" ma portato avanti una esperienza reale non da "mal comune mezzo gaudio" ma per farti capire a volte come il pessimismo estremo, il fatalismo e la mancanza di fiducia verso il mondo che ti circonda ti possano portare a respingere alla fine ogni mano, ogni pensiero gentile che ti possa essere rivolto.

La mia parente, ormai non si fida più di nessuno anche perchè dice di volere consigli ma alla fine sono anni che continua fare, sbagliando continuamente, di testa sua.
Capisci allora che anche di fronte a gravi problemi familiari con un figlio drogato fradicio a 36 anni non ha mai voluto reagire efficacemente prendendo delle drastiche decisioni ma solo "pannolini caldi"...e non fidandosi di nessuno si crei il vuoto intorno a sé.
Non è il caso mio! Ho sempre accettato qualsiasi aiuto, ho qualcuno che mi aiuta almeno per quanto riguarda il lavoro nero, ma i problemi miei li devo risolvere con le mie forze!

Ma vedi, dovresti anche capire che a fronte di tante parole e di tanti precetti e regole religiose, che in genere lasciano il tempo che trovano, la presenza di Dio non si manifesta o si debba pensare che Lui si manifesti con folgori, miracoli o "voci bibliche dal cielo" ma semplicemente è anche presente nelle persone che ti stanno vicine.
Mai sostenuto una cosa del genere e non la pretendo perchè non mi interessa, ma che venga fatta giustizia da parte sua verso coloro che ci fanno del male questo si poichè si è sempre presentato come un dio di giustizia e nota bene che non voglio vendetta ma giustizia! E' presente nelle persone che mi stanno vicine? Troppo dogmatica come affermazione perchè se la stessa persona mi fa del male allora in quel caso chi è che mi sta vicino? E' ancora Dio o è il maligno? Può in tal caso una persona essere posseduta da due spiriti talmente diversi tra loro tanto da essere uno l'opposto dell'altro? Al contrario! E'sempre la stessa persona che manifesta verso di me due sentimenti opposti altro che dio!
. ma se hai ancora un po' di speranza ( guarda che non sto parlando assolutamente di fede) che il mondo non sia proprio tutto di merda ma che esistono anche persone o sitazioni che se viste in una ottica diversa possano darci ancora vita e speranza.
Mai sostenuto che il mondo sia tutto malvagio, persone e situazioni che ci offrono ancora speranza esisteranno sempre altrimenti non andrei cercando tali situazioni e tali persone, sono molto scoraggiato per la mia situazione ma se mollassi del tutto smetterei di cercare aiuto! Io non credo più in Dio e l'ho ucciso nel mio cuore perchè non l'ho mai visto intervenire a favore dei più deboli e dei buoni e non credo di essere cieco quando sostengo che il suo aiuto divino sia verso i dirigenti delle religioni, sette e movimenti religiosi, prova a riflettere su questo! C'è crisi qui in Italia, e parecchie persone sono senza lavoro e devono farsi aiutare dai familiari, una donna di 95 anni viene sfrattata e nessuno la aiuta, come mai queste cose non accadono a chi dirige le chiese, sette o movimenti religiosi vari? Perchè si legge di sette e religioni varie che in tempi come questi, dove la gente è piena di problemi, continuano ad aprire e costruire nuovi templi con il beneplacito dei governi i quali sovvenzionano con tanti bei dindini questi loro templi mentre il privato cittadino viene preso per il collo e strozzato di tasse? Dov'è dio? Cosa sta facendo? Te lo dico io cosa sta facendo, sta aiutando i dirigenti delle religioni, sette e movimenti religiosi! Scoppia un terremoto, perchè non colpisce anche loro? Non si ode mai di case di proprietà di qualche vescovo o cardinale o di qualsiasi dirigente religioso andare distrutte a causa di terremoti o alluvioni, perchè? Come mai va bene solo a loro? Dio è solo con loro e suo figlio è morto solo per loro, quindi dio non è con me e nemmeno coi seguaci di tutte le fedi religiose di questo mondo e suo figlio non è morto nè per me nè per tutti i seguaci cristiani perchè le benedizioni (quelle vere non i presunti miracoli o interventi vari che ritenete egli abbia compiuto nella vita dei fedeli) egli le elargisce solo a loro!
Presentazione Se violenti una donna o un bambino, violenti te stesso! Ma tu non vuoi farti del male, vero? Allora smettila di violentare ed uccidere donne e bambini! Solo i vigliacchi lo fanno!
Avatar utente
Neca
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2889
Iscritto il: 18/04/2012, 10:56

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 15/10/2017, 12:26

mr-shadow
I credenti si arrogano il diritto di criticare la libertà di pensiero, nella pretesa che il non credere sia un errore e un pericolo per la "comunità". Difatti, in genere il credente fanatico si inalbera per tre motivi fondamentali: 1) se è costretto a turbare la pace serafica in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si". Messi alle strette ai credenti non rimane che aggrapparsi alla "libertà d'opinione", quella stessa che conteporaneamente contestano a chi esprime altre idee; senza accorgersi che, in tal modo, il loro credo "ineffabile e vero", ricco di "tesi" e posizioni "incrollabili", come per magia diventi una "opinione"! A loro avviso, se proprio non potesse fare a meno di esistere, l'ateo di turno dovrebbe almeno evitare di criticare. Per questo tipo di credenti, le critiche sono "convinzioni personali" quando ad avanzarle è un non-credente; invece, le loro opinioni sono "tesi assodate" e "indiscutibili", poichè risultano condivise "da tutti" dall'alba dei tempi, e "nessuno studioso serio" ne ha mai dubitato.


Ciò che hai scritto è vero, è vero per ogni aspetto, e non esiste eccezione, solo quando si tocca il proprio "Credo" e non parlo solo in quanto religioso allora si invoca l'eccezionalità e la discriminazione non riuscendo a capire che anche gli altri hanno diritto alle proprie convinzioni anche sono agli antipodi con le proprie.
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3682
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Caro Neca....

Messaggiodi Vieri » 15/10/2017, 13:30

Neca.
Io non credo più in Dio e l'ho ucciso nel mio cuore perchè non l'ho mai visto intervenire a favore dei più deboli e dei buoni e non credo di essere cieco quando sostengo che il suo aiuto divino sia verso i dirigenti delle religioni, sette e movimenti religiosi, prova a riflettere su questo!


Caro Neca, ho le netta sensazione che tu stia rinnegando un “dio che non esiste”, un dio sbagliato” , e forse un dio che si è sempre chiamato Geova.

Perdonami e la mia osservazione non è assolutamente né un critica né una polemica ma una semplice constatazione.

Io non sono mai stato tdG, ma dato che bazzico su questo forum da circa 2 anni ho “imparato” molte cose da questa setta o congregazione che non chiamerei “cristiana”

La prima delle quali, è di far credere ai propri adepti, di sentirsi, eletti e superiori alle altre “persone del mondo” poiché il loro dio (e se noti ho scritto in minuscolo) “Geova” li aiuterà e li proteggerà sempre in ogni avversità della vita. Un “eletto” non potrà mai perire poiché Geova sarà sempre con lui ad aiutare i buoni e punire i malvagi....come del resto ...(dicono loro) insegna la Bibbia.......

Immagine


Quando capitano disgrazie anche a loro, queste vengono alla fine sempre edulcorate o non segnalate nella loro gravità. Per i tdG il mondo, se credi in Geova è sempre idilliaco come dai disegni di propaganda che vedi nelle loro pubblicazioni.

Ora se mi perdoni ti faccio una domanda diretta alla quale mi devi rispondere se quanto ho scritto corrisponda a verità o meno.
Se tu mi dovessi rispondere di si, come io penso, dovresti allora pensare seriamente a riflettere su quanto mi hai scritto poiché la tua insoddisfazione e direi “ribellione verso dio ( sempre minuscolo) sarebbe rivolta ad un concetto ed una visione esclusivamente geovista.

La ragione perchè su questo argomento facciamo fatica a comprenderci ?

Semplice io credo non i Geova ma in Dio ( questa volta con la lettera maiuscola) poiché questo mio Dio non è venuto al mondo tramite la figura di Gesù Cristo a portare “giustizia terrena” ma a darci un messaggio di salvezza e di speranza tramite la resurrezione.

Se noterai anche alcuni passi del Vangelo, specie quello di oggi:

Dal Vangelo secondo Matteo 22
In quel tempo, Gesù, riprese a parlare con parabole [ai capi dei sacerdoti e ai farisei] e disse: 
«Il regno dei cieli è simile a un re, che fece una festa di nozze per suo figlio. Egli mandò i suoi servi a chiamare gli invitati alle nozze, ma questi non volevano venire. 
Mandò di nuovo altri servi con quest’ordine: Dite agli invitati: “Ecco, ho preparato il mio pranzo; i miei buoi e gli animali ingrassati sono già uccisi e tutto è pronto; venite alle nozze!”. Ma quelli non se ne curarono e andarono chi al proprio campo, chi ai propri affari; altri poi presero i suoi servi, li insultarono e li uccisero. Allora il re si indignò: mandò le sue truppe, fece uccidere quegli assassini e diede alle fiamme la loro città. 
Poi disse ai suoi servi: “La festa di nozze è pronta, ma gli invitati non erano degni; andate ora ai crocicchi delle strade e tutti quelli che troverete, chiamateli alle nozze”. Usciti per le strade, quei servi radunarono tutti quelli che trovarono, cattivi e buoni, e la sala delle nozze si riempì di commensali. 
Il re entrò per vedere i commensali e lì scorse un uomo che non indossava l’abito nuziale. Gli disse: “Amico, come mai sei entrato qui senza l’abito nuziale?”. Quello ammutolì. Allora il re ordinò ai servi: “Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti”. 
Perché molti sono chiamati, ma pochi eletti».


Ovviamente non voglio fare proselitismo e fare la parte del solito “padre Mariano” ma dato che questa pagina del Vangelo l'avrai anche sicuramente letta e commentata noterai che l'invito del re era rivolto a tutti : buoni e cattivi ...ma conclude poi con le parole: “molti sono i chiamati e pochi gli eletti”.....

Qui non si fa riferimento come in altre parole al fatto che il mondo di oggi come di ieri sarà ”paradisiaco” ma al fatto che questa giustizia divina avverrà dopo e non prima sulla terra poiché alla mensa del re se noti sono stati accolti buoni e cattivi....

Io, non voglio poi ripetere per l'ennesima volta la famosa parabola della farfalla”, ma il concetto è sempre quello: “l'accettazione di un mondo dove esistono delle prove da superare. Prove queste come le tue e come le mie nell'affrontre giorno per giorno le difficoltà ed anche le ingiustizie della vita.

La fede o la volontà e l'ottimismo di voler accettare e non subire la vita con tutte le sue ingiustizie è ciò che ti serve per metterti alla fine “la veste bianca”......

Un carissimo saluto...
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5194
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Neca » 15/10/2017, 14:16

Caro Neca, ho le netta sensazione che tu stia rinnegando un “dio che non esiste”, un dio sbagliato” , e forse un dio che si è sempre chiamato Geova.
E qui ti sbagli, io rinnego dio non un dio che non esiste, un dio sbagliato o Geova!
Un “eletto” non potrà mai perire poiché Geova sarà sempre con lui ad aiutare i buoni e punire i malvagi....come del resto ...(dicono loro) insegna la Bibbia.......
Ma non lo insegna anche la CC che i buoni andranno in Paradiso mentre i cattivi andranno all'inferno?



La ragione perchè su questo argomento facciamo fatica a comprenderci ?
La risposta te la ripeto! Perchè dio aiuta sempre e solo chi dirige le religioni, sette e movimenti religiosi! La crisi economica che colpisce milioni di italiani perchè non colpisce anche loro? Con questa riflessione non colpisco solo Geova, colpisco tutte le divinità perchè non hanno contribuito affatto al progresso dell'umanità, l'uomo peggiora quando diventa ortodosso o fondamentalista, e quando un credente e praticante una qualsiasi fede religiosa viene attaccato nelle sue convinzioni la sua risposta è:" Io credo in Dio ed ho avuto dei benefici, se tu non hai tratto beneficio dal credere in Dio probabilmente è perchè non avevi fede, oppure riponi fede in ciò che è sbagliato!" Non ammetterà mai che Dio è la causa! Vedi, caro Vieri, il tuo problema è che quando ti viene detto che chi dirige la tua fede sta facendo soldi, carriera e potere tu che fai? Glissi, temporeggi deviando dall'argomento! Io, quando vedo i dirigenti delle religioni, sette e movimenti religiosi avere uno stile di vita superiore a quello dei loro adepti e li paragono a quel Cristo il quale ebbe a dire di non sapere dove adagiare la propria testa mentre tutti questi dirigenti (tdg compresi) non sanno su quale cuscino adagiare la propria mi imbufalisco contro Dio chiedendomi perchè non li disciplina, ma poi, vedendo che ciò non accade mai allora mi sento autorizzato a credere che Dio sia tutta una buffonata per tenere sotto controllo tutti quelli che credono che esista qualcosa di superiore all'uomo anche se non vi sono evidenze scientifiche che dimostrino aldilà di ogni dubbio che Dio esiste!
ma a darci un messaggio di salvezza e di speranza tramite la resurrezione.[/b]
Certo! Agli adepti è riservato il messaggio e la speranza, ma perchè chi dirige punta al potere, ad accumulare ricchezze per sè questo messaggio passa in secondo piano? Ricordati che le religioni, le sette e i movimenti religiosi vari sono come i gratta e vinci e le slot machine, vince solo chi li ha creati! L'adepto che ci gioca nella speranza di portarsi a casa i soldi che gli servono per vivere perde sempre, allo stesso modo gli adepti di qualsiasi fede perdono sempre, a vincere sempre sono quelli che le dirigono!
Presentazione Se violenti una donna o un bambino, violenti te stesso! Ma tu non vuoi farti del male, vero? Allora smettila di violentare ed uccidere donne e bambini! Solo i vigliacchi lo fanno!
Avatar utente
Neca
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2889
Iscritto il: 18/04/2012, 10:56

Messaggiodi deliverance1979 » 15/10/2017, 14:38

Neca ha scritto: La crisi economica che colpisce milioni di italiani perchè non colpisce anche loro?


Perchè in guerra Neca, muoiono più soldati che alti ufficiali, è una questione di numeri.

Nella vita, come sempre ti ho accennato in molte altre situazioni, parte avvantaggiato chi è fisicamente bello, chi è ricco, chi ha doti intellettive, chi ha capacità.
Poi, se questa gente, che ha già una marcia in più, ci mette anche dell'impegno, allora le cose (al netto delle sfighe e degli eventi imprevisti che poi hanno tutti) vanno alla grande.

Ed a questo punto, che mi duole la cosa, ma Mauro1971 con il suo ateismo di stato... :ironico: (gli ho dato del comunista) ha praticamente ragione.

Da come la metti tu, l'unica spiegazione viene infatti dalla natura.
Dio non centra nulla.
La natura screma il più forte dal più debole.

Lo sfigato, si accontenterà di rimanere sfigato, e tra gli sfigati di tutto il mondo, quello italiano è più sfortunato dello sfigato albanese, che a sua volta è meglio dello sfigato tunisino, che a sua volta è meglio dello sfigato siriano, che a sua volta è meglio dello sfigato somalo e via dicendo fino all'ultimo...

Se vuoi emergere ti dovrai rompere il c..o in maniera inversamente proporzionale a quanto la natura ti ha dato....

Di conseguenza, se il top per l'essere umano tra conoscenze, bellezza, capacità fisiche, capacità mentali, salute, background famigliare favorevole, nazione di appartenenza e via dicendo è pari al 100%, per ogni voce che togli, il top raggiungibile si abbassa, e per colmarlo dovrai farlo con sforzi e sacrifici.

Sforzi e sacrifici che non ti porteranno mai al 100% se non in rarissimi casi, ma forse ti faranno salire di uno o due gradini, o di qualche punto percentuale se vogliamo rimanere proporzionati all'esempio.

Quindi, Dio non centra, ci siamo solo noi, con le nostre fortune e le nostre sfighe..... :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4757
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi mr-shadow » 15/10/2017, 16:06

Neca ha scritto:Vedi, caro Vieri, il tuo problema è che quando ti viene detto che chi dirige la tua fede sta facendo soldi, carriera e potere tu che fai? Glissi, temporeggi deviando dall'argomento! Io, quando vedo i dirigenti delle religioni, sette e movimenti religiosi avere uno stile di vita superiore a quello dei loro adepti e li paragono a quel Cristo il quale ebbe a dire di non sapere dove adagiare la propria testa mentre tutti questi dirigenti (tdg compresi) non sanno su quale cuscino adagiare la propria mi imbufalisco contro Dio chiedendomi perchè non li disciplina, ma poi, vedendo che ciò non accade mai allora mi sento autorizzato a credere che Dio sia tutta una buffonata per tenere sotto controllo tutti quelli che credono che esista qualcosa di superiore all'uomo anche se non vi sono evidenze scientifiche che dimostrino aldilà di ogni dubbio che Dio esiste!


Fresca fresca. Si è concluso il processo in Vaticano per la distrazione di fondi del Bambin Gesù utilizzati per la ristrutturazione dell'attico del cardinale Tarcisio Bertone

http://genova.repubblica.it/cronaca/201 ... 178301134/

Poi, va beh... la giustizia del vaticacchio: tre anni (con la condizionale) a chi materialmente ha sottratto denaro destinato (anche) alle cure di bambini affetti da tumore e nulla contro il cardinale bavoso che continua a godersi il suo attico da 800 mq pieno di suore... E il papa moralizzatore dei costumi, redivivo Pio V°, dove sta?
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2516
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Fresca, fresca.....

Messaggiodi Vieri » 15/10/2017, 18:10

mr-shadow ha scritto:
Neca ha scritto:Vedi, caro Vieri, il tuo problema è che quando ti viene detto che chi dirige la tua fede sta facendo soldi, carriera e potere tu che fai? Glissi, temporeggi deviando dall'argomento! Io, quando vedo i dirigenti delle religioni, sette e movimenti religiosi avere uno stile di vita superiore a quello dei loro adepti e li paragono a quel Cristo il quale ebbe a dire di non sapere dove adagiare la propria testa mentre tutti questi dirigenti (tdg compresi) non sanno su quale cuscino adagiare la propria mi imbufalisco contro Dio chiedendomi perchè non li disciplina, ma poi, vedendo che ciò non accade mai allora mi sento autorizzato a credere che Dio sia tutta una buffonata per tenere sotto controllo tutti quelli che credono che esista qualcosa di superiore all'uomo anche se non vi sono evidenze scientifiche che dimostrino aldilà di ogni dubbio che Dio esiste!


Fresca fresca. Si è concluso il processo in Vaticano per la distrazione di fondi del Bambin Gesù utilizzati per la ristrutturazione dell'attico del cardinale Tarcisio Bertone

http://genova.repubblica.it/cronaca/201 ... 178301134/

Poi, va beh... la giustizia del vaticacchio: tre anni (con la condizionale) a chi materialmente ha sottratto denaro destinato (anche) alle cure di bambini affetti da tumore e nulla contro il cardinale bavoso che continua a godersi il suo attico da 800 mq pieno di suore... E il papa moralizzatore dei costumi, redivivo Pio V°, dove sta?

Quello che onestamente da fastidio ( e sono molto gentile...) è perchè se uno ha rinnegato ogni religione è padronissimo di farlo ma che non perde mai l'occasione di sputtanare la chiesa cattolica (Vaticacchio...) come la ormai notissima storia dell'attico del cardinale Bertone dandogli anche del "bavoso".....ma questo si può dire perchè è un cristiano ma per favore non permettetevi di accennare alla parola "gay" in un commento o discussione che vi saltano subito addosso con accusa di "omofobia"...... :cer: :cer:

Posso dire allora che questa sia "cristianofobia" ? :ironico: :ironico:

Un po' di rispetto anche per gli altri sarebbe gradito visto che fra tanti,.... non vedo "verginelle"..... :ironico:

Sarebbe anche il caso fra un albero che cade citare anche altri che crescono.......e sacrificano spesso la loro vita al servizio degli ultimi......

Sacerdote rapito in Nigeria, a Firenze amici e famiglia in ansia: "Ma lui non aveva paura"
http://firenze.repubblica.it/cronaca/20 ... 178194179/
:addio:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5194
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 15/10/2017, 18:28

Se si criticano TdG e Mormoni va bene, la CC invece no.

E perchè di grazia?

Bertone è un corrotto condannato per aver commesso il fatto ed ha lucrato sulla pelle di bambini malati di cancro.
Perdonami buon Vieri ma che sia un altro prelato o meno, ti assicuro che "bavoso" non rientra negli appellativi che mì verrebbero spontanei, nessuno dei quali può essere scritto su queste pagine anche solo per educazione.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 8724
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi mr-shadow » 15/10/2017, 18:35

Vieri ha scritto:Quello che onestamente da fastidio ( e sono molto gentile...) è perchè se uno ha rinnegato ogni religione è padronissimo di farlo ma che non perde mai l'occasione di sputtanare la chiesa cattolica (Vaticacchio...) come la ormai notissima storia dell'attico del cardinale Bertone dandogli anche del "bavoso".....ma questo si può dire perchè è un cristiano ma per favore non permettetevi di accennare alla parola "gay" in un commento o discussione che vi saltano subito addosso con accusa di "omofobia"...... :cer: :cer:

Posso dire allora che questa sia "cristianofobia" ? :ironico: :ironico:

Un po' di rispetto anche per gli altri sarebbe gradito visto che fra tanti,.... non vedo "verginelle"..... :ironico:

Sarebbe anche il caso fra un albero che cade citare anche altri che crescono.......e sacrificano spesso la loro vita al servizio degli ultimi......

Sacerdote rapito in Nigeria, a Firenze amici e famiglia in ansia: "Ma lui non aveva paura"
http://firenze.repubblica.it/cronaca/20 ... 178194179/
:addio:


La chiesa si autosputtana regolarmente con quello che fanno i suoi membri più in vista. E poi, senza volerlo, hai confermato quanto scriveva Neca: chi è che viene rapito e ucciso per la sua fede? Il sacerdote che si sacrifica aiutando gli altri in Nigeria. E perché mai il tuo dio vuole che quest'uomo paghi solo per quello in cui crede? Giustizia vorrebbe che lanciasse qualche maledizione a Bertone, ma la giustizia divina è strana. Lo è sempre stata anche sulla terra, del resto...

Vieri ha scritto:la ormai notissima storia dell'attico del cardinale Bertone dandogli anche del "bavoso"


E troppo sono stato gentile. Tu come lo chiameresti un uomo che sa di aver tolto denaro alla ricerca e alla battaglia contro i tumori infantili? Prova a chiederlo a chi ha perso un figlio/fratello/nipote di questa malattia. E quel tuo papa moralizzatore e innovatore, che non smetti mai di citare, dove sta?
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2516
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Ciao Neca....

Messaggiodi Vieri » 15/10/2017, 20:34

Ciao Neca, scusa ma sto notando dalle tue risposte che forse non hai ancora capito quello che ti domandavo ed il senso delle differenze di pensiero.
Neca ha scritto:
Caro Neca, ho le netta sensazione che tu stia rinnegando un “dio che non esiste”, un dio sbagliato” , e forse un dio che si è sempre chiamato Geova.
E qui ti sbagli, io rinnego dio non un dio che non esiste, un dio sbagliato o Geova!

Il dio sbagliato è il Geova che ti hanno inculcato che ti promette sulla terra pace e serenità se rimani attaccato alla congregazione.....e quando ti sei "svegliato" accorgendoti che sei invece un comune mortale e come tutti gli altri 7 miliardi di persone, hai avuto i tuoi problemi e le tue delusioni dalla vita, hai dato la colpa a questo fantomatico Geova che non ti aveva protetto abbastanza.....

Ti rendi conto che anche come ti è stato detto giustamente da Deliverance:
...Quindi, Dio non centra, ci siamo solo noi, con le nostre fortune e le nostre sfighe...

In precedenza, ricollegandomi anche a quello che ha detto Delivearance, siamo tutte persone umane che fanno parte della curva di Gauss:
Immagine
dove la maggior parte delle persone hanno problemi di tutti: buoni, cattivi, islamici, cristiani, buddisti, ecc....e solo un misero 5 % fa parte di quelli estremamente sfigati o molto fortunati dall'altra parte della curva.
Qundi devi convincerti caro mio che quello che conta, dato che sei un umano come tutti obbedisci a questa legge statistica e dove il famoso "Geova" non poteva assolutamente fare nulla per preservarti da ogni male e fino ad ora ti hanno sempre raccontato delle palle.
Un “eletto” non potrà mai perire poiché Geova sarà sempre con lui ad aiutare i buoni e punire i malvagi....come del resto ...(dicono loro) insegna la Bibbia.......

Ma non lo insegna anche la CC che i buoni andranno in Paradiso mentre i cattivi andranno all'inferno?

Ma come te lo devo spiegare che stai prendendo "lucciole per lanterne"....?

Il tuo "Geova" ti prometteva SULLA TERRA quello che non poteva mai darti ( sempre se ovviamente facevi il bravo tdg andando in sala ed andare a predicare...)

La CC. come chiaramente ti ho detto e mi sembra di averti anche chiaramente dimostrato che ti dà solo ed esclusivamente sulla terra un aiuto spirituale promettendoti poi una giustizia divina dopo la morte......
Spero di essermi spiegato e non per niente la famosa parabola della farfalla ad uno che chiedeva a Dio di volere tante cose per la sua vita alla fine conclude che non aveva ricevuto niente di tutto questo ma :
Però ho ricevuto tutto quello di cui avevo bisogno. VIVI LA VITA SENZA PAURA,AFFRONTA TUTTI GLI OSTACOLI E DIMOSTRA CHE PUOI SUPERARLI.


La ragione perchè su questo argomento facciamo fatica a comprenderci ?

La risposta te la ripeto! Perchè dio aiuta sempre e solo chi dirige le religioni, sette e movimenti religiosi! La crisi economica che colpisce milioni di italiani perchè non colpisce anche loro? Con questa riflessione non colpisco solo Geova, colpisco tutte le divinità perchè non hanno contribuito affatto al progresso dell'umanità, l'uomo peggiora quando diventa ortodosso o fondamentalista, e quando un credente e praticante una qualsiasi fede religiosa viene attaccato nelle sue convinzioni la sua risposta è:" Io credo in Dio ed ho avuto dei benefici, se tu non hai tratto beneficio dal credere in Dio probabilmente è perchè non avevi fede, oppure riponi fede in ciò che è sbagliato!" Non ammetterà mai che Dio è la causa! Vedi, caro Vieri, il tuo problema è che quando ti viene detto che chi dirige la tua fede sta facendo soldi, carriera e potere tu che fai? Glissi, temporeggi deviando dall'argomento! Io, quando vedo i dirigenti delle religioni, sette e movimenti religiosi avere uno stile di vita superiore a quello dei loro adepti e li paragono a quel Cristo il quale ebbe a dire di non sapere dove adagiare la propria testa mentre tutti questi dirigenti (tdg compresi) non sanno su quale cuscino adagiare la propria mi imbufalisco contro Dio chiedendomi perchè non li disciplina, ma poi, vedendo che ciò non accade mai allora mi sento autorizzato a credere che Dio sia tutta una buffonata per tenere sotto controllo tutti quelli che credono che esista qualcosa di superiore all'uomo anche se non vi sono evidenze scientifiche che dimostrino aldilà di ogni dubbio che Dio esiste!

Vedi caro Neca, mi scrivi in particolare:
Dio ed ho avuto dei benefici, se tu non hai tratto beneficio dal credere in Dio probabilmente è perchè non avevi fede, oppure riponi fede in ciò che è sbagliato!" Non ammetterà mai che Dio è la causa!

è per me hai un concetto distorto di Dio e della "religione" in particolare.
Ma cosa vuol dire avere più o meno fede per avere dei benefici tangibili ? Oppure riporre fede in un dio sbagliato?
Qui, caro mio, non siamo al mercato delle vacche dove, dopo 100 pater e 50 Ave Maria ottieni un lavoro o di guarire presto !

"Avere fede" cosa allora veramente significa ?
- Significa avere la forza della serenità ed il coraggio nell'affrontare sempre a testa alta le difficoltà della vita.
- Avere fede, vuol dire "VIVERE" e non "sopravvivere" o "vivacchiare".
- Avere fede è godere sempre di una vita dove "la mia gioia sia piena"....

Ma alla fine tutto questo non ti viene mai dall'alto come lo Spirito Santo ma deve sempre nascere dal profondo del tuo cuore.

Ho parlato di un dio sbagliato, è vero ma è quello che altri ti hanno indotto a credere come se fosse un "toccasana" per risolvere PER TE e ripeto PER TE, tutti i tuoi problemi. Problemi e difficoltà queste che invece sei TU che devi risolvere da solo e dove il Dio vero tramite la fede in lui ti da la forza spirituale e morale per affrontare tali avversità.

Poi, come molti e sul fatto che fa più rumore un albero che cade che 100 che crescono fai sempre confusione fra i principi del Vangelo dettati da Gesù Cristo e le "organizzazioni" UMANE ed in special modo la C.C. che come tale è "comunità di fedeli" e formata da persone umane alcune delle quali anche non propriamente irreprensibili....

Perchè si sputtana subito la C.C. ritornando ancora con il dito nella piaga del noto attico del cardinale Bertone dandogli anche del "bavoso"?
Perchè non si dice e non si parla dei cristiani bruciati nelle chiese, di quelli uccisi perchè non volevano convertirsi all'ISLAM o il recentissimo rapimento di un sacerdote in Nigeria ?

Due pesi e due misure.....poichè si vogliono sempre mischiare "i principi"con l'applicazione(umana) di questi"
Mi scrivi
mi sento autorizzato a credere che Dio sia tutta una buffonata per tenere sotto controllo tutti quelli che credono che esista qualcosa di superiore all'uomo anche se non vi sono evidenze scientifiche che dimostrino aldilà di ogni dubbio che Dio esiste!

Senti carissimo, a me onestamente che tu possa credere nell'aldilà ed in una giustizia divina, non mi interessa molto ma sapere però perchè "vivi" e su quali ideali (ovviamente laici) vivi.

Accertato che non esiste una giustizia terrena poichè è piena di ingiustizie e non ci sia nemmeno una giustizia futura dopo la morte, allora che cosa fai, perchè ti comporti onestamente, non essere egoista e non fare il "furbo" nel trovare i massimi risultati con il minimo sforzo?
Perchè forse hai dei figli, ami una moglie e degli amici quando alla fine che il tuo comportamento sia amorevole e irreprensibile vai nella stessa fossa vicina a quella di un puttaniere che a fregato mezzo mondo ?

Dovrai allora darmene una ragione poichè se una persona non avesse alla fine degli ideali superiori a quelli del proprio bene terreno, vivremmo in un mondo infame di anarchia totale.
Quindi, laico o meno una persona deve avere delle aspirazioni, una condotta morale, ma anche un perchè e per quale ragione desidera agire in quella maniera.

Tu mi potresti allora rispondere tranquillamente con la frase:"rispondo alla mia coscienza"......Bello allora edificante....ma il metro e mezzo di terra alla fine sarebbe sempre uguale anche a quelli che eventualmente ti riderebbero in faccia.
Cosa ne pensi?
ma a darci un messaggio di salvezza e di speranza tramite la resurrezione.

Certo! Agli adepti è riservato il messaggio e la speranza, ma perchè chi dirige punta al potere, ad accumulare ricchezze per sè questo messaggio passa in secondo piano? Ricordati che le religioni, le sette e i movimenti religiosi vari sono come i gratta e vinci e le slot machine, vince solo chi li ha creati! L'adepto che ci gioca nella speranza di portarsi a casa i soldi che gli servono per vivere perde sempre, allo stesso modo gli adepti di qualsiasi fede perdono sempre, a vincere sempre sono quelli che le dirigono!

Non so quanti anni è stata la tua permanenza nei tdG e quanto "lavaggio del cervello" ti abbiano fatto sulla "vera religione" ovviamente geovista dipingendoti sempre la C.C. come la madre di tutti i vizi...e basta leggere cosa dicono questi signori di JW.org

Immagine

per togliere ogni dubbio ma quanta carità fanno questi signori tdG?.....Quante organizzazioni caritatevoli della C.C. sono sparse nel mondo ?
Alcune centinaia.....

http://www.siticattolici.it/Missioni_e_Missionari/

ma del loro lavoro nessuno ne parla mai.....

In conclusione, ripeto che non voglio assolutamente fare del proselitismo a favore della C.C. ma indipendentemente da come tu la possa pensare ora di convincerti che" Geova" non è il Dio cattolico e che nel dare dei giudizi occorre sempre valutare sia quello che emerge (in fatto di possibili e singoli scandali) ma anche ciò che opera in silenzio.
Buona serata
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5194
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Vaticacchio, Vaticacchio,......

Messaggiodi Vieri » 15/10/2017, 20:43

Mauro1971 ha scritto:Se si criticano TdG e Mormoni va bene, la CC invece no.

E perchè di grazia?

Bertone è un corrotto condannato per aver commesso il fatto ed ha lucrato sulla pelle di bambini malati di cancro.
Perdonami buon Vieri ma che sia un altro prelato o meno, ti assicuro che "bavoso" non rientra negli appellativi che mì verrebbero spontanei, nessuno dei quali può essere scritto su queste pagine anche solo per educazione.

Che questo personaggio non sia simpatico anche a me siamo d'accordo e se rimane ancora lì probabilmente farà parte di quella lobby contraria e potente che contrasta l'attuale operato del Papa.

Però VATICACCHIO, per me lo traduco in una parola che dovrebbe dirsi per esteso in maniera non scrivibile ma dove "cacchio" sappiamo benissimo tutti "verginelli" compresi che sia sinonimo di "Vaticano del ca---o..." Frase che ritengo pertanto decisamente offensiva ed inopportuna.....

Le critiche ovviamente sono accettate ma non certamente le offese....
Buona serata
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5194
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 15/10/2017, 20:58

Questa è solo una tua interpretazione. Per carità, è una irrisione, non lo nego, ma quel significato io non glielo davo, ed anzi dovrei ringraziarti perché potrei rivendermelo. :ironico: Comunque nel momento mi è venuta quella parola, di solito preferisco scrivere Gran Pretagna.

una giustizia divina dopo la morte


Se c'è, tu dove andrai? Io un idea ce l'avrei...
Immagine
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2516
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Nella Divina Commedia....

Messaggiodi Vieri » 15/10/2017, 21:11

Nella Divina quello che si chiamava Vieri come me mi risulta fosse stato messo nel Purgatorio.... :sorriso:
Anche se qualcuno pensasse di mandarmi al "piano di sotto"... :risata: :risata: l'idea del Purgatorio (breve) alla fine non mi spiacerebbe anche a me...

PS. Il solo "nome" non ha nessuna attinenza ovviamente alla famiglia e da 7 generazioni conosciute sono erede di semplici popolani......

Vieri de' Cerchi (Firenze, metà del XIII secolo – inizi del XIV secolo) è stato un politico e banchiere italiano, protagonista dell'ascesa e del tracollo della famiglia dei Cerchi, capifila del partito dei guelfi bianchi a Firenze.
Contemporaneo di Dante Alighieri, fu un ricchissimo cittadino, tra i protagonisti della Battaglia di Campaldino, combattuta dai guelfi fiorentini contro gli aretini e i ghibellini esiliati pochi anni prima dalla città.
Quando in città si riaprirono le rivalità con la spaccatura in seno al partito guelfo, Vieri fu a capo della fazione dei guelfi bianchi, moderati, contrapposta ai guelfi neri, aristocratici e autoritari, strettamente filopapali, capitanati da Corso Donati. La rivalità nacque da semplici problemi di vicinato, quando i Cerchi, di recente ricchezza, acquistarono le case già dei Conti Guidi adiacenti a quelle dei fieri e nobili Donati.
Osteggiato da Bonifacio VIII, che parteggiava per i guelfi neri, più radicalmente alleati suoi, venne convocato a Roma verso il 1300, dove gli venne richiesto di riappacificarsi con i Donati rinunciando al suo fare "ghibellino", al che rispose ribadendo la sua fede guelfa.
Citato da Dino Compagni, fu esiliato dalla città nel 1302 assieme a tutta la sua fazione. La sua fazione infatti, sebbene avesse avuti dei momenti decisamente favorevoli, non seppe mai per villaneria decidere le sorti della situazione fiorentina, dando sempre ai Neri l'occasione per riorganizzarsi, e in questi Vieri e la sua famiglia sono molto biasimati sia da Dante, che li vide come responsabili del proprio esilio, sia dal Compagni.

E perché mai il tuo dio vuole che quest'uomo paghi solo per quello in cui crede? Giustizia vorrebbe che lanciasse qualche maledizione a Bertone, ma la giustizia divina è strana. Lo è sempre stata anche sulla terra, del resto...

Risposta concisa: :cer:
:ciao:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5194
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 15/10/2017, 21:48

Vieri ha scritto:Risposta concisa: :cer:


...solo quando si tocca il proprio "Credo" e non parlo solo in quanto religioso allora si invoca l'eccezionalità e la discriminazione non riuscendo a capire che anche gli altri hanno diritto alle proprie convinzioni anche sono agli antipodi con le proprie. (Cit.)
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2516
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Precedente

Torna a Pensieri & Parole

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici