Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

VADEMECUM PER RICONOSCERE UN UNTO

Racconti, aneddoti, barzellette varie

Moderatore: Quixote

VADEMECUM PER RICONOSCERE UN UNTO

Messaggiodi Voyager65 » 22/12/2012, 14:23

Cari fratelli, i recenti nuovi intendimenti ci hanno portato gioia ma ci chiedono pure maggiore responsabilità, infatti il gran numero di unti registrato alle ultime Commemorazioni non è, come ci ha spiegato lo Schiavo Fedele e Discreto, dovuto tutto agli unti che dovrebbero diminuire ma è dovuto soprattutto a malattie mentali che colpiscono alcuni fratelli portandoli a prendere abusivamente gli emblemi, qual'è la prima conseguenza di questa nuova conoscenza?
La prima conseguenza è che se incontriamo un fratello che si professa unto non possiamo più essere certi di avere a che fare con un fratello di grande spiritualità, potremmo avere a che fare con un pazzo!
Da quanto detto sopra ne consegue che se un fratello che si professa unto ci invita ad uscire con lui in servizio, potremmo incappare nella disavventura di rimanere soli con un pazzo che potrebbe a quel punto ucciderci o ferire o violentare o addirittura farci perdere la fede con la sua folle apostasia!
Perciò se incontriamo un fratello che si professa unto dobbiamo usare discernimento e soprattutto tenere gli occhi bene aperti, ma come possiamo fare per discernere se abbiamo a che fare con un unto o con un pazzo?
Prima di restare soli con lui potremmo intavolare una conversazione e fare alcune domande mirate per capire se chi ci sta di fronte è sano di mente e perciò un unto spirituale che ci può edificare oppure è un pazzo che potrebbe farci del male o addirittura apostatare dalla verità!
Per prima cosa potremmo chiedergli se crede che lo Schiavo è davvero colui che è incaricato da Dio di provvedere cibo a suo tempo, se ci dovesse rispondere di no allora sarebbe saggio rivolgerci agli anziani in quanto potrebbe essere un pericoloso pazzo apostata che simula l'unzione per potersi tirare dietro discepoli.
Se ci dice si, allora potremmo chiedergli se odia abbastanza gli apostati in quanto se non li odia significa che non è unto e che potrebbe essere un pazzo, anche in questo caso sarebbe opportuno avvisare gli anziani.
Se ci risponde che odia gli apostati in quanto nemici di Geova, allora potremmo chiedergli se andrebbe a mangiare con un disassociato, se ci risponde di si allora dobbiamo farci ripetere davanti ad un altro fratello che va a mangiare con i disassociati affinché lo disciplinano a dovere in quanto è evidente che siamo di fronte ad un pazzo.
Se invece ci risponde che non andrebbe a mangiare con un disassociato neanche se fosse suo padre o sua madre o figlio o fratello, allora chiedetegli schiettamente se crede di essere davvero un unto:
Se vi risponde di si, rivolgetevi agli anziani che lo smaschereranno in quanto gli unti dovrebbero diminuire e le probabilità che sia davvero unto sono troppo scarse per poter essere considerate;
Se invece vi risponde di no, allora fatevelo ripetere davanti ad un fratello e, complimenti! Avete smascherato un pazzo da consegnare agli anziani affinché lo disciplinano.
Cari fratelli, seguite questi consigli ed eviterete disavventure con pazzi e prospererete!
:appl: :balla: :felice:
Se la sapienza di questo mondo è stoltezza presso Dio, l'ignoranza lo è ancora di più!
Avatar utente
Voyager65
Utente Senior
 
Messaggi: 854
Iscritto il: 28/08/2009, 11:09

Messaggiodi Amore e Psiche » 22/12/2012, 14:29

io conosco due che si dicono unti,bevono,uno ha parenti disassociati,una non accetta la torre di guardia rivista e voleva che io e mia mamma facessimo ricerche con lei bibliche,c' e ne siamo liberate a fatica :uffa: ,purtroppo da lei e' rimasta l agenda piena di scritture scritte da me :help:
una volta prima della commemorazione voleva fare una ricerca sugli unti,di colpo' salto la corrente e i tecnici fecero fatica a trovare il guasto :sor:
un altra unta e' diventata apostata :lovebibbia: si e' fatta un suo gruppo
. Il destino non invia araldi. È troppo saggio o troppo crudele per farlo. (O. Wilde)

Immagine

Immagine
Avatar utente
Amore e Psiche
Utente Master
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 06/12/2010, 15:30

Messaggiodi Ray » 22/12/2012, 18:53

Voyager...ma che remi contro ?
Che dai spunti...? :risatina: :risatina: :risatina:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11560
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Barfedio » 23/12/2012, 22:14

Voyager65 ha scritto:Cari fratelli, i recenti nuovi intendimenti ci hanno portato gioia ma ci chiedono pure maggiore responsabilità, infatti il gran numero di unti registrato alle ultime Commemorazioni non è, come ci ha spiegato lo Schiavo Fedele e Discreto, dovuto tutto agli unti che dovrebbero diminuire ma è dovuto soprattutto a malattie mentali che colpiscono alcuni fratelli portandoli a prendere abusivamente gli emblemi, qual'è la prima conseguenza di questa nuova conoscenza?
La prima conseguenza è che se incontriamo un fratello che si professa unto non possiamo più essere certi di avere a che fare con un fratello di grande spiritualità, potremmo avere a che fare con un pazzo!
Da quanto detto sopra ne consegue che se un fratello che si professa unto ci invita ad uscire con lui in servizio, potremmo incappare nella disavventura di rimanere soli con un pazzo che potrebbe a quel punto ucciderci o ferire o violentare o addirittura farci perdere la fede con la sua folle apostasia!
Perciò se incontriamo un fratello che si professa unto dobbiamo usare discernimento e soprattutto tenere gli occhi bene aperti, ma come possiamo fare per discernere se abbiamo a che fare con un unto o con un pazzo?
Prima di restare soli con lui potremmo intavolare una conversazione e fare alcune domande mirate per capire se chi ci sta di fronte è sano di mente e perciò un unto spirituale che ci può edificare oppure è un pazzo che potrebbe farci del male o addirittura apostatare dalla verità!
Per prima cosa potremmo chiedergli se crede che lo Schiavo è davvero colui che è incaricato da Dio di provvedere cibo a suo tempo, se ci dovesse rispondere di no allora sarebbe saggio rivolgerci agli anziani in quanto potrebbe essere un pericoloso pazzo apostata che simula l'unzione per potersi tirare dietro discepoli.
Se ci dice si, allora potremmo chiedergli se odia abbastanza gli apostati in quanto se non li odia significa che non è unto e che potrebbe essere un pazzo, anche in questo caso sarebbe opportuno avvisare gli anziani.
Se ci risponde che odia gli apostati in quanto nemici di Geova, allora potremmo chiedergli se andrebbe a mangiare con un disassociato, se ci risponde di si allora dobbiamo farci ripetere davanti ad un altro fratello che va a mangiare con i disassociati affinché lo disciplinano a dovere in quanto è evidente che siamo di fronte ad un pazzo.
Se invece ci risponde che non andrebbe a mangiare con un disassociato neanche se fosse suo padre o sua madre o figlio o fratello, allora chiedetegli schiettamente se crede di essere davvero un unto:
Se vi risponde di si, rivolgetevi agli anziani che lo smaschereranno in quanto gli unti dovrebbero diminuire e le probabilità che sia davvero unto sono troppo scarse per poter essere considerate;
Se invece vi risponde di no, allora fatevelo ripetere davanti ad un fratello e, complimenti! Avete smascherato un pazzo da consegnare agli anziani affinché lo disciplinano.
Cari fratelli, seguite questi consigli ed eviterete disavventure con pazzi e prospererete!
:appl: :balla: :felice:
NON MI SEMBRA UN'IDEA TANTO SBALLATA :ok:
Barfedio
Utente Master
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi Barfedio » 23/12/2012, 22:21

Amore e Psiche ha scritto:una volta prima della commemorazione voleva fare una ricerca sugli unti,di colpo' salto la corrente e i tecnici fecero fatica a trovare il guasto
Ecco una prova che la Luce Progressiva non é perfetta :risatina: :risatina: :risatina:
Barfedio
Utente Master
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18


Torna a Umorismo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici