Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Parteciperesti ad una protesta pubblica contro l'ostracismo?

I sondaggi proposti nel forum
Regole del forum
A tutti gli utenti, leggere attentamente:
Solo i moderatori possono inserire il format dei sondaggi. Se volete inserire un sondaggio scrivete ad un moderatore descrivendo la vostra proposta. La moderazione si occuperà di valutarla e di inserirla in questa sezione.
Non inserite thread in questa sezione senza aver preventivamente contattato i moderatori.

se organizzassimo una protesta davanti alla sede del governo a Roma, parteciperesti?

1) No, non mi interessa
47
18%
2) No ho paura
11
4%
3) Non so
55
21%
4) Si, ma solo coprendomi il viso
17
7%
5) Si certamente!
127
49%
 
Voti totali : 257

Messaggiodi Brambilla Bruna » 24/08/2010, 19:17

..Anna.. ha scritto:
Aquarivs ha scritto:
Esattamente. Ho argomentato benissimo: Se lo scopo massimo di un genitore è educare al meglio il proprio figlio,


Il primo scopo e il massimo scopo di un genitore è CRESCERE il proprio figlio.

Tu che non sei una donna, non puoi sapere cosa si prova nel dover sopportare umiliazioni, offese e botte.

Tu che non sei una donna non puoi sapere cosa si prova nell'avere il terrore che se provi a sfuggire alla situazione di cui sopra rischi che la persona che hai accanto ti faccia addirittura la pelle. Ed è una cosa che se apri un giornale leggi, se non tutti i giorni, quasi.
Tant'è che ogni volta l'omicida è uno che non ha accettato la separazione.

Tu che non sei una donna non puoi sapere come ci si sente soli in situazioni di questo tipo, perchè sono tutti prodighi di consigli ma nel concreto non ti aiuta NESSUNO.

Tu che, oltre a non essere una donna, non sei neanche un genitore, non puoi sapere a quali e quanti compromessi si è disposti a scendere per amore dei figli.

Quando avrai sperimentato tutto quanto e sarai rimasto fermo nei tuoi propositi, senza accettare neanche un piccolo compromesso, nel lavoro, in amore, in famiglia, a scuola, e finanche al supermercato, allora potrai dire IO BLA BLA BLA. Senza comunque generalizzare sul fatto che tutti dovrebbero fare come te. Perchè tu sei tu e gli altri agiscono ognuno rispettando i propri tempi e i propri modi.

Prima di sparare quelle affermazioni e di usare la parola fallimento come hai fatto dovresti riflettere un po' di più.

E' facile sentenziare sulla pelle degli altri.


impegnarsi attivamente per smantellare una continua violazione dei nostri diritti quali esseri umani.


Utopia.

Niente altro che utopia.





che strana coincidenza io e Anna abbiamo argomentato questo ... l'altra sera al telefono.....do pienamente ragione ad Anna....per chi non è madre e non ha figli non è facile prendere una decisione.....che potrebbero rovinare la vita di mio figlio....e finisco qua non mi va ne di raccontare ne di litigare...
per il voto sono indecisa ...non essendo mai stata testimone non so valutare bene ... cosa si provi....un saluto da BRUNA :fiori e bacio:
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi Giovanni da Fasano » 24/08/2010, 19:40

io ho votato si, secondo me è molto difficile combattere contro questa s.p.a. poichè gestisce un mucchio di denaro , e con i soldi si sà si può fare tutto , però se si fà una manifestazione pubblica la gente viene informata e conosce l'altra faccia della medaglia,in quanto all'ostracismo mai e poi mai lo ammorbiderebbero, perchè se cade questo dettame o diventa più soft, cadrebbe la torre di carta e la "religione" della wt finirebbe di esistere :strettamano: giovanni
Avatar utente
Giovanni da Fasano
Utente Senior
 
Messaggi: 1145
Iscritto il: 21/09/2009, 14:53
Località: Fasano (BR)

Messaggiodi Paxuxu » 24/08/2010, 21:42

Non essendo mai stato nè tdg nè di nessun'altra pseudo religione, non ho nessun problema a partecipare ed a viso scoperto.

Poi, a Roma, si mangia veramente bene e con poca spesa.


:sorriso:


Paxuxu
Avatar utente
Paxuxu
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4006
Iscritto il: 17/07/2009, 11:40

Messaggiodi Trianello » 24/08/2010, 21:51

Se si organizza una protesta come si deve, basta comunicare alla questura la cosa ed ottenere l'autorizzazione. Nella domanda alla quetura si farà presente che alcuni dei manifestanti, per ragioni legate alla loro trascorsa appartenenza ai TdG, preferiscono partecipare alla stessa in modo anonimo, per cui avranno il volto coperto. Così la polizia sarà avvertita della cosa e le eventuali identificazioni da parte degli agenti potranno avvenire in modo discreto e senza problemi.
Credo però che sarebbe più produttivo organizzare un qualcosa di "eclatante" e "improvvisato" in modo da ottenere maggiore visibilità sugli organi di inforamzione.
Presentazione

Deus non deserit si non deseratur

Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3341
Iscritto il: 10/06/2009, 22:45

Messaggiodi Paxuxu » 24/08/2010, 21:56

Trianello ha scritto:Se si organizza una protesta come si deve, basta comunicare alla questura la cosa ed ottenere l'autorizzazione. Nella domanda alla quetura si farà presente che alcuni dei manifestanti, per ragioni legate alla loro trascorsa appartenenza ai TdG, preferiscono partecipare alla stessa in modo anonimo, per cui avranno il volto coperto. Così la polizia sarà avvertita della cosa e le eventuali identificazioni da parte degli agenti potranno avvenire in modo discreto e senza problemi.
Credo però che sarebbe più produttivo organizzare un qualcosa di "eclatante" e "improvvisato" in modo da ottenere maggiore visibilità sugli organi di inforamzione.


Se vuoi, posso coinvolgere degli Amici laziali, almeno sui giornali ci finiamo di sicuro.

:sorriso:

Paxuxu
Avatar utente
Paxuxu
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4006
Iscritto il: 17/07/2009, 11:40

Messaggiodi Mario70 » 24/08/2010, 21:58

Una persona che stimo molto e che mi manca tantissimo mi ha appena mandato questa email e vorrei farvela leggere anche a voi, secondo me è molto attinente a questo tema:

Ciao Mario,
ho letto questa sera la discussione in oggetto e mi sono venute in mente le parole di Hanna Arendt che nel libro "La banalità del male" scrive quanto segue:
 
(il paragone è ovviamente esagerato, non si può paragonare l'ostracismo al genocidio, ma il principio dell'accettazione è il medesimo)
 
[si sta rivolgendo ad Eichmann, un nazista processato in Israele nel 1960)
 
'Tu hai ammesso che il crimine commesso contro il popolo ebraico nell'ultima
guerra è stato il più grande crimine della storia, ed hai ammesso di avervi
partecipato. Ma tu hai detto di non aver mai agito per bassi motivi, di non
aver mai avuto tendenze omicide, di non aver mai odiato gli ebrei, e
tuttavia hai sostenuto che non potevi agire altrimenti e che non ti senti
colpevole.
A nostro avviso è difficile, anche se non del tutto impossibile, credere
alle tue parole; in questo campo di motivi e di coscienza vi sono contro di
te alcuni elementi, anche se non molti, che possono essere provati al di là
di ogni ragionevole dubbio.Tu hai anche detto che la parte da te avuta nella
soluzione finale fu casuale e che, più o meno, chiunque altro avrebbe potuto
prendere il tuo posto: sicché quasi tutti i tedeschi sarebbero ugualmente
colpevoli, potenzialmente.
Ma il senso del tuo discorso era che dove tutti o quasi tutti sono
colpevoli, nessuno lo è. Questa è in verità un'idea molto comune, ma noi non
siamo disposti ad accettarla. E se tu non comprendi le nostre obiezioni,
vorremmo ricordarti la storia di Sodoma e di Gomorra, di cui parla la
Bibbia: due città vicine che furono distrutte da una pioggia di fuoco perché
tutti gli abitanti erano ugualmente colpevoli.
Tutto questo, sia detto per inciso, non ha nulla a che vedere con la nuova
idea della 'colpa collettiva', secondo la quale gli individui sono o si
sentono colpevoli di cose fatte in loro nome ma non da loro, cose a cui non
hanno partecipato e da cui non hanno tratto alcun profitto. In altre parole,
colpa e innocenza dinanzi alla legge sono due entità oggettive, e quand'anche
ottanta milioni di tedeschi avessero fatto come te, non per questo tu
potresti essere scusato.
Fortunatamente non è così. Tu stesso hai affermato che solo in potenza i
cittadini di uno Stato che aveva eretto i crimini più inauditi a sua
principale finalità politica erano tutti egualmente colpevoli; non in
realtà. E quali che siano stati gli accidenti esterni o interiori che ti
spinsero a divenire un criminale, c'è un abisso tra ciò che tu hai fatto
realmente e ciò che gli altri potevano fare, tra l'attuale e il potenziale.
Noi qui ci occupiamo soltanto di ciò che tu hai fatto, e non dell'eventuale
non-criminalità della tua vita interiore e dei tuoi motivi, o della
potenziale criminalità di coloro che ti circondavano. Tu ci hai narrato la
tua storia presentandocela come la storia di un uomo sfortunato, e noi,
conoscendo le circostanze, siamo disposti fino a un certo punto ad ammettere
che in circostanze più favorevoli ben difficilmente tu saresti comparso
dinanzi a noi o dinanzi a qualsiasi altro tribunale.
Ma anche supponendo che soltanto la sfortuna ti abbia trasformato in un
volontario strumento dello sterminio, resta sempre il fatto che tu hai
eseguito e perciò attivamente appoggiato una politica di sterminio. La
politica non è un asilo: in politica obbedire e appoggiare sono la stessa
cosa. E come tu hai appoggiato e messo in pratica una politica il cui senso
era di non coabitare su questo pianeta con il popolo ebraico e con varie
altre razze (quasi che tu e i tuoi superiori aveste il diritto di stabilire
chi deve e chi non deve abitare la terra), noi riteniamo che nessuno, cioè
nessun essere umano desideri coabitare con te. Per questo, e solo per
questo, tu devi essere impiccato'".
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 6004
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 24/08/2010, 22:38

Acquarius dice
Per te sarà più lecito e decoroso accettare le angherie commesse ad un tuo collega perché ebreo basta che tu possa portare la pagnotta a casa per i tuoi figli. Per me è più decoroso dire ai miei figli che stasera non si mangia perché papà è stato licenziato perché non ha permesso che si maltrattasse un ebreo. Se i miei figli mi odieranno per questo non posso farci nulla. Ma io dei figli che per portarsi la pagnotta a casa accetterebbero certe cose li preferisco morti che ovattati e nutriti a sazietà.


Se ti sembro pazzo tranquillo. Non mi offendo

Concordo.
Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3837
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi vitale » 24/08/2010, 22:39

Brambilla Bruna ha scritto:
..Anna.. ha scritto:
Aquarivs ha scritto:
Esattamente. Ho argomentato benissimo: Se lo scopo massimo di un genitore è educare al meglio il proprio figlio,


Il primo scopo e il massimo scopo di un genitore è CRESCERE il proprio figlio.

Tu che non sei una donna, non puoi sapere cosa si prova nel dover sopportare umiliazioni, offese e botte.

Tu che non sei una donna non puoi sapere cosa si prova nell'avere il terrore che se provi a sfuggire alla situazione di cui sopra rischi che la persona che hai accanto ti faccia addirittura la pelle. Ed è una cosa che se apri un giornale leggi, se non tutti i giorni, quasi.
Tant'è che ogni volta l'omicida è uno che non ha accettato la separazione.

Tu che non sei una donna non puoi sapere come ci si sente soli in situazioni di questo tipo, perchè sono tutti prodighi di consigli ma nel concreto non ti aiuta NESSUNO.

Tu che, oltre a non essere una donna, non sei neanche un genitore, non puoi sapere a quali e quanti compromessi si è disposti a scendere per amore dei figli.

Quando avrai sperimentato tutto quanto e sarai rimasto fermo nei tuoi propositi, senza accettare neanche un piccolo compromesso, nel lavoro, in amore, in famiglia, a scuola, e finanche al supermercato, allora potrai dire IO BLA BLA BLA. Senza comunque generalizzare sul fatto che tutti dovrebbero fare come te. Perchè tu sei tu e gli altri agiscono ognuno rispettando i propri tempi e i propri modi.

Prima di sparare quelle affermazioni e di usare la parola fallimento come hai fatto dovresti riflettere un po' di più.

E' facile sentenziare sulla pelle degli altri.

impegnarsi attivamente per smantellare una continua violazione dei nostri diritti quali esseri umani.


Utopia.

Niente altro che utopia.


che strana coincidenza io e Anna abbiamo argomentato questo ... l'altra sera al telefono.....do pienamente ragione ad Anna....per chi non è madre e non ha figli non è facile prendere una decisione.....che potrebbero rovinare la vita di mio figlio....e finisco qua non mi va ne di raccontare ne di litigare...
per il voto sono indecisa ...non essendo mai stata testimone non so valutare bene ... cosa si provi....un saluto da BRUNA :fiori e bacio:

Non voglio andare (OT) e senza spezzare alcuna “lancia” a favore di chicchessia, siete matematicamente sicure che solo le donne debbano sopportare, subire, ecc., le angherie dell’altro sesso.
Ne ho viste e subite troppe … .. che solo auto-vaccinandomi sono riuscito superare la prima cosa, l’Odio.
:ciao:
La famiglia, i figli, la religione, la politica, non hanno più spina dorsale
Presentazione
vitale
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4060
Iscritto il: 30/08/2009, 10:19

D'accordo con Luca ..

Messaggiodi fiordipesco37 » 24/08/2010, 22:50

Manca la casella "vorrei ma sono troppo distante"..Non ho nessun problema a mostrare "la faccia".. l'ostracismo è uno dei motivi per cui ho deciso di andarmene ..voto cmq si ..
Avatar utente
fiordipesco37
Nuovo Utente
 
Messaggi: 273
Iscritto il: 17/02/2010, 17:56

Messaggiodi ..Anna.. » 24/08/2010, 22:50

vitale ha scritto:Non voglio andare (OT) e senza spezzare alcuna “lancia” a favore di chicchessia, siete matematicamente sicure che solo le donne debbano sopportare, subire, ecc., le angherie dell’altro sesso.
Ne ho viste e subite troppe … .. che solo auto-vaccinandomi sono riuscito superare la prima cosa, l’Odio.
:ciao:


Non sono certo solo le donne.
Ci sono anche i casi opposti.

Ma i numeri parlano chiaro, i casi opposti sono molti meno, per fortuna.
..Anna..
 

Messaggiodi maurizio boi » 24/08/2010, 23:13

Mario70 ha scritto:Sondaggio aperto a tutti.
Vediamo un pò cosa ne esce fuori...

ditemi quando.. e ci sarò :fiori: .
maurizio boi
Nuovo Utente
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 18/05/2010, 23:27

finalmente

Messaggiodi Julie O'hara » 24/08/2010, 23:14

FATEMI SAPERE solo... dove e quando!!! :bufalotta:
:bufalotta: :witdg: :ilovejesus:


:grazie:
Avatar utente
Julie O'hara
Nuovo Utente
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 10/07/2010, 16:35

ho votato SI

Messaggiodi Mafalda » 25/08/2010, 0:13

Secondo me tentar non nuoce. Però poi DI FATTO si dovrà cercare di essere in molti, a costo di portarci qualche zia :occhiol: .
A parte gli scherzi, non mi risulta sia mai stato fatto niente del genere veramente in questo senso...
Io e altre/i amiche/ci del forum in passato ci siamo sempre aggregate/i, per non dire "imbucate/i" in occasione di altre manifestazioni, approfittando dell'occasione per fare informazione - anche con vistosi cartelli, avete presente il tizio di Altamura (quanto mi sta simpatico, che ci posso fa') su YOU TUBE? - fra la gente, sempre anche nella speranza di "abbordare" qualche politico.
Sarebbe ora, secondo me, di farsi notare, ovviamente in modo corretto, nel rispetto della legalità, anche perché il ricorso a una manifestazione a sorpresa (o cavolo, mi viene in mente il FLASH MOB! :felice: ) è una cosa che ancora non abbiamo mai attuato... :santo:
"Dubito, ergo sum" (da S. Agostino)
"La stupidità deriva dall'avere risposte per ogni cosa; la saggezza dall'avere una domanda per ogni cosa" (Milan Kundera)
Presentazione
Avatar utente
Mafalda
Utente Senior
 
Messaggi: 1093
Iscritto il: 30/03/2010, 20:26

Messaggiodi Gianni27 » 25/08/2010, 0:58

Il mondo non verra' mai a capire l'ostracismo versato su di voi dalla Torre, se voi non lo pubblicate.
Io vivo molto lontano dall'Italia, per essere con voi senza alcuna paura.
Cosa puo' farmi l'uomo che mi vede di mal'occhio??
Biancamosca
Gianni27
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: 20/09/2009, 14:55

io posso partecipare solo se si fa fuori Italia

Messaggiodi marcos » 25/08/2010, 6:48

io sono stato disassociato adesso inattivo , sono rientrato giusto per evitare l'ostracismo.
Avatar utente
marcos
Nuovo Utente
 
Messaggi: 282
Iscritto il: 25/09/2009, 7:29

Messaggiodi aldo » 25/08/2010, 9:05

..io penso che per far valere i nostri diritti si fa questo ed altro....ditemi quando e ci saro'....
aldo
Nuovo Utente
 
Messaggi: 76
Iscritto il: 19/07/2010, 15:31

Messaggiodi mancagraziella » 25/08/2010, 9:12

Aquarivs ha scritto:Qua stiamo sbagliando proprio il concetto:
Questa eventuale "protesta" che io chiamerei manifestazione, non ha nulla a che vedere nè con la religione specifica dei tdg nè con i parenti che ancora ci stanno dentro.
Si tratta di diritti umani fondamentali!
Da quando in qua i manifestanti, i protestanti, gli scioperanti, devono vergognarsi del motivo per il quale scioperano?
Mi vergogno profondamente di tutti coloro che avallano l'idea che manifestare per vedere rispettato un proprio diritto sia sbagliato, controproducente o "scomodo".
Siete una vergogna per tutti quelli che si sono fatti umiliare, ammazzare e torturare per aver manifestato per ottenere diritti che un tempo venivano considerate ERESIE.
Non meritare nessuna delle libertà che ci siamo guadagnati, compresi la libertà di stampa e di parola di cui vi fate padroni scrivendo certe sciocchezze.

Non me ne vogliano i soggetti della mia arrabbiata risposta, ma vorrei che rifletteste pesantemente su quello che ho scritto.
Non offendetevi.


Non devi giudicare e condannare. Ognuno di noi è libero nelle sue scelte e nelle sue azioni , bisogna avere tanta determinazione e coraggio ,ma non è da tutti , e vedi è sempre la paura che poi ci costringe a tirarci indietro quando abbiamo molto da perdere ,come la famiglia ,e di questo la società WTS ne è ben consapevole .Grazia :timido:
Avatar utente
mancagraziella
Utente Junior
 
Messaggi: 665
Iscritto il: 18/07/2009, 10:06

Messaggiodi mancagraziella » 25/08/2010, 9:37

Blauauge1 ha scritto:Dal momento che non sono un "fuori uscito", ma un: "dentro restato" , il mio commento, così come il mio voto,
assume un valore simbolico.
Comunque , anche se tale iniziativa sarebbe un ' ottima idea , per questo ho votato "SI ", ritengo che il risultato sia fine a se stesso e senza particolari ripercussioni sulla CC.
I tdg sono una minoranza nel paese e i fuori usciti, la minoranza della minoranza e di conseguenza, non ci sono i numeri per attirare l' attenzione dell' opinione pubblica e delle persone che contano.
"poche noci nel sacco, non fanno rumore" e azioni eclatanti tipo : incatenarsi , salire su una gru e simili, attirerebbe solo l' attenzione della polizia .
Potrebbe funzionare se magari si convolgessero associazioni che possono portare in piazza molte persone.
Potrebbe funzionare ancora meglio se i fuori usciti fossero organizzati a livello nazionale .
Le idee sono tante , ma bisognerebbe prenderne coscenza e attuarle e io sono la persona meno indicata per esporle.

Ciao


Condivido anch' io ciò che hai scritto . Che tu sia la persona meno indicata per esporre queste idee non sono tanto d'accordo ,esponiamole insieme ,che ne dici ? Grazia :timido:
Avatar utente
mancagraziella
Utente Junior
 
Messaggi: 665
Iscritto il: 18/07/2009, 10:06

Messaggiodi mancagraziella » 25/08/2010, 9:41

Aquarivs ha scritto:Qui il sondaggio si riduce a chi ne è uscito e chi ci sta dentro fingendo (o uscito nascondendosi).
È inutile che facciamo i galanti girando attorno alle discussioni,.
Non c'entra l'età caro Mario. Ognuno di noi qua dentro ha subito più o meno le stesse torture dalla vita e dalla vita come ex tdg. Il fatto che io abbia 27anni e tu 37 non cambia le cose. Siamo solo di due pensieri diversi. Io per un ideale ci muoio tu no. Perché pensi solo a te stesso. Alla tua vita e alla tua famiglia. Ma non pensi ai tuoi nipoti, ai figli dei tuoi nipoti. Non pensi ad una società che sembra cambiare ma che in fondo non cambia mai. Che se ti fermi un attimo a riposare e a collezionare qualcosa per te ecco che torna indietro di 300anni.

Non sono sfacciato, nè offensivo come ha detto qualcuno che non riflette sui motivi del mio post.
Siamo limitati se pensiamo che alla strage cinese noi ci saremmo spostati dal carro se avevamo dei figli perché io è proprio per i miei figli che mi sarei fatto ammazzare!
Ma cosa crediamo, di combattere una guerra di cui vedremo i risultati? Se è questo che vi spinge a proteggere un ideale siete solo guerrieri di convenienza.
Molto spesso i risultati di tante manifestazioni, di tante morti, sono arrivate secoli dopo, lentamente, passo dopo passo.
Credete che se 3 generazioni fa avessero pensato che l'aborto, il divorzio, il voto, la fine del razzismo, si potessero delineare subito, avrebbero perpetuato la lotta ai diritti per tutto questo tempo?

Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.
Un uomo che accetta i commenti razzisti dei suoi colleghi per non perdere il lavoro e nutrire i propri figli è un fallito come uomo, come padre e come essere sociale.

Siamo dei perbenisti egoisti. E' questo che siamo. E' siamo noi a corrompere questa società togliendone ogni salvezza per i nostri figli e nipoti.

Cosa credete di avere, non presentandovi ad una manifestazione anti tdg? Una famiglia? La chiamate famiglia? Genitori che vi amano con la condizionale? Figli che vi rispettano con la condizionale? E cosa state dand a loro se non un modo per riposare comodamente nelle loro convinzioni?
Siccome è vostro padre, lascere che egli abusi di vostra madre? Che tenga forme di razzismo nei confronti di musulmani, polacchi, rumenio, albanesi?
Lascerete che vostra madre, i vostri fratelli carnali possano in nome di una fede mandarci tutti alla lapidazione se potessero, scoprendo chi siamo?




Non ho parole ! :inca: :inca: :inca: Grazia :timido:
Avatar utente
mancagraziella
Utente Junior
 
Messaggi: 665
Iscritto il: 18/07/2009, 10:06

Messaggiodi mancagraziella » 25/08/2010, 10:16

Mario70 ha scritto:Dal dizionario: "mancare, venir meno, errare, ingannarsi, sbagliare il bersaglio"
La parola sembra forte ma nel suo significato etimologico significa aver sbagliato, ingannarsi, non posso che condividere queste definizioni per questo caso e lo ripeto parlo per esperienza personale.
La madre apparentemente pensa di fare del bene ai propri figli mentre invece li traumatizza e gli insegna che certi modi di fare violenti possono essere tollerati, resta infelice lei perchè vive con un uomo che non ama e rende infelici i figli per ovvi motivi, anche perchè molto probabilmente o si sceglieranno un uomo che la tratterà nella stessa maniera o diventerà a sua volta violento, per non parlare dei traumi affettivi ed altro, quindi prima di scandalizzarvi riflettete meglio sul caso in questione.
Mario


Scusami Mario ,ma non sono d'accordo ,quì non si tratta di un verbo ,ma di un aggettivo rivolto alla donna , una donna che soffre ,è disperata ,e che ha bisogno d'aiuto e non di essere insultata e umiliata .Grazia :timido:
Avatar utente
mancagraziella
Utente Junior
 
Messaggi: 665
Iscritto il: 18/07/2009, 10:06

Messaggiodi Mario70 » 25/08/2010, 10:29

mancagraziella ha scritto:
Mario70 ha scritto:Dal dizionario: "mancare, venir meno, errare, ingannarsi, sbagliare il bersaglio"
La parola sembra forte ma nel suo significato etimologico significa aver sbagliato, ingannarsi, non posso che condividere queste definizioni per questo caso e lo ripeto parlo per esperienza personale.
La madre apparentemente pensa di fare del bene ai propri figli mentre invece li traumatizza e gli insegna che certi modi di fare violenti possono essere tollerati, resta infelice lei perchè vive con un uomo che non ama e rende infelici i figli per ovvi motivi, anche perchè molto probabilmente o si sceglieranno un uomo che la tratterà nella stessa maniera o diventerà a sua volta violento, per non parlare dei traumi affettivi ed altro, quindi prima di scandalizzarvi riflettete meglio sul caso in questione.
Mario


Scusami Mario ,ma non sono d'accordo ,quì non si tratta di un verbo ,ma di un aggettivo rivolto alla donna , una donna che soffre ,è disperata ,e che ha bisogno d'aiuto e non di essere insultata e umiliata .Grazia :timido:


Mi sono chiarito con gocciazzurra, il mio intento (e quello di aquarius) era quello di dare uno scossone alle donne che vivono in quella situazione, a volte le parole dolci o la comprensione creano più danni di una parola forte e diretta, il compatirle non le farà mai uscire da quella situazione, comunque invece di dire che è una fallita si sarebbe potuto dire che se avesse continuato in quella direzione avrebbe fallito come donna e come madre, il significato è lo stesso ma chi lo riceve reagisce in maniera diversa, un pò di tatto fa sempre bene su questo concordo.

ciao
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 6004
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 25/08/2010, 10:53

Mario dice.
comunque invece di dire che è una fallita si sarebbe potuto dire che se avesse continuato in quella direzione avrebbe fallito come donna e come madre


No caro Mario, non è così, non è che cambiando la forma si risolva il problema, poiché (sempre a mio giudizio opinabile) è nella sostanza che vi è l'errore, poichè si analizza solo l'effetto senza considerare l'aspetto più importante, cioè la causa che ha prodotto tale effetto, e non è detto che la causa sia sempre "possibile" rimuoverla,

Usare dunque un "eufemismo" non cambia l'idea.
Ciao
Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3837
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi Mauro » 25/08/2010, 10:55

francocoladarci ha scritto:Mario dice.
comunque invece di dire che è una fallita si sarebbe potuto dire che se avesse continuato in quella direzione avrebbe fallito come donna e come madre


No caro Mario, non è così, non è che cambiando la forma si risolva il problema, poiché (sempre a mio giudizio opinabile) è nella sostanza che vi è l'errore, poichè si analizza solo l'effetto senza considerare l'aspetto più importante, cioè la causa che ha prodotto tale effetto, e non è detto che la causa sia sempre "possibile" rimuoverla,

Usare dunque un "eufemismo" non cambia l'idea.
Ciao
Franco


:quoto100:
Avatar utente
Mauro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2538
Iscritto il: 16/07/2009, 12:33
Località: Genova

Messaggiodi tertium » 25/08/2010, 11:16

Se le parole di Acquarius le avesse usate un utente TDG? :saggio:
I SOGNI NON SI REALIZZANO CON I SOGNI
Avatar utente
tertium
Utente Junior
 
Messaggi: 836
Iscritto il: 26/12/2009, 22:59

Messaggiodi Mario70 » 25/08/2010, 11:32

tertium ha scritto:Se le parole di Acquarius le avesse usate un utente TDG? :saggio:


Per quanto mi riguarda sarebbe stato uguale, puoi credermi sulla parola, certi argomenti sono troppo importanti per me.
Mario
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 6004
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Mauro » 25/08/2010, 12:17

Mauro Guardascione ha scritto:
francocoladarci ha scritto:Mario dice.
comunque invece di dire che è una fallita si sarebbe potuto dire che se avesse continuato in quella direzione avrebbe fallito come donna e come madre


No caro Mario, non è così, non è che cambiando la forma si risolva il problema, poiché (sempre a mio giudizio opinabile) è nella sostanza che vi è l'errore, poichè si analizza solo l'effetto senza considerare l'aspetto più importante, cioè la causa che ha prodotto tale effetto, e non è detto che la causa sia sempre "possibile" rimuoverla,

Usare dunque un "eufemismo" non cambia l'idea.
Ciao
Franco


:quoto100:


Vorrei spiegare un pò il motivo del quoto, innanzitutto questo è un argomento importante, ci sono situazioni che ti segnano per tutta la vita a volte, proprio alcuni giorni fa ne ho parlato con una persona, innanzitutto dobbiamo vedere la causa perchè un genitore assume questo atteggiamento, a volte bisogna capire perchè un genitore ha tale atteggiamento verso i figli o il coniuge, tutto qui.
Avatar utente
Mauro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2538
Iscritto il: 16/07/2009, 12:33
Località: Genova

Messaggiodi nelly24 » 25/08/2010, 12:17

Nella vita ho fatto pipí contro vento innumerevoli volte - e tante volte sono rimasta bagnata. Pazienza.
A parte il fatto, che vivo lontano e non avrei partecipato alla protesta, ma questa volta capisco sia Mario che tutti quelli che non oserebbero protestare a viso scoperto. Ho poco da perdere ma pur sempre troppo per rischiare di perdere tutti gli affetti familiari.
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4560
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Tiziano » 25/08/2010, 12:36

Che un uomo possa pisciare contro vento ci sta ...ma una donna mi sembra un tantino difficoltoso...che fai la contorsionista? :mrgreen:
A parte gli scherzi...io penso che protestare assieme a persone che nascondono il proprio viso renda la protesta ancora più eclatante perchè tutta Italia verrebbe a sapere che una volta aderiti ai Tdg si rientra in un vortice che non permette di poter dire il propio parere a viso scoperto senza subire ulteriori violenze
Signore dammi la pazienza...perchè se mi dai la forza...faccio una strage

Voglio ancora una carezza dalla mia mamma .............. Roma 1°dicembre 2010

Presentazione
Avatar utente
Tiziano
Utente Senior
 
Messaggi: 2167
Iscritto il: 20/09/2009, 14:57

Messaggiodi Dnick » 25/08/2010, 13:07

Io farei di tutto per esserci
anche se non sono mai stato tdg.
La stessa manifestazione la si potrebbe proporre
ad altri forum come questo
in altre nazioni nello stesso giorno.
Importante è fare informazione massiccia.
Avatar utente
Dnick
Utente Senior
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 14:09

Messaggiodi Achille » 25/08/2010, 13:53

Quello che mi lascia davvero perplesso, in un forum come questo, è che il 23% (finora) dei votanti abbia dichiarato che non è nemmeno interessato ad una simile manifestazione :triste: :boh:

Posso capire le altre risposte, ma dire che non si è nemmeno interessati proprio non lo comprendo.

Ma chi sono costoro e che ci fanno in questo forum?
:senzaparole:
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13978
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

PrecedenteProssimo

Torna a Sondaggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici