Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Parteciperesti ad una protesta pubblica contro l'ostracismo?

I sondaggi proposti nel forum
Regole del forum
A tutti gli utenti, leggere attentamente:
Solo i moderatori possono inserire il format dei sondaggi. Se volete inserire un sondaggio scrivete ad un moderatore descrivendo la vostra proposta. La moderazione si occuperà di valutarla e di inserirla in questa sezione.
Non inserite thread in questa sezione senza aver preventivamente contattato i moderatori.

se organizzassimo una protesta davanti alla sede del governo a Roma, parteciperesti?

1) No, non mi interessa
47
18%
2) No ho paura
11
4%
3) Non so
55
21%
4) Si, ma solo coprendomi il viso
17
7%
5) Si certamente!
127
49%
 
Voti totali : 257

Messaggiodi Lucio » 24/08/2010, 14:26

mlp-plp ha scritto:ps.
una cosa che caldamente consiglio a tanti ex TDG:
dovette smettere di dire che non si può capire la situazione dei TDG, se non si è fatto "UN BEL BAGNO"!
questo è un atteggiamento "già noto"..troppo noto!

faccio un piccolo esempio:
io ho sempre saputo che la droga porta diritto alla tomba, ok?
allora è logico che facendone uso, sarei stato stupido!
fin quì ci siamo Mario?
quindi...seguendo il ragionamento che tanti di Voi EX TDG fanno, io dovevo per forza aderire alla WTS, battezzandomi, pur conoscendo il "loro curriculum"?

[/b]


No, non sono d'accordo. Continuiamo con l'esempio della droga, anche se puntualizzo: i termini dell'uso della droga sono sostanzialmente diversi di quelli del diventare TDG. Non vorrei che nessuno si sentisse offeso, è solo un esempio.

Il medico può studiare cosa causi dipendenza, quale sostanza, quale enzima, quale parte del cervello si alteri e quali effetti mortali può dare. Li può studiare, analizzare, e spiegare a me e ad un pubblico in un uditorio. Ma questo non significa che quel medico sappia cosa significa drogarsi. Non potrà spiegare cosa significa usare il denaro guadagnato invece che per comprare cibo ai figli per acquistare una dose. Non potrà spiegare cosa significa il senso di euforia che si prova e a seguire il senso di nullità. Un ex drogato si, sa cosa si prova, magari non conosce il processo chimico che gli causava dipendenza, non conosce quali sostanze della tavola periodica gli provocavano quello: ma magari ricorda che certe sere ha minacciato la madre per 25 euro... salvo poi pentirsene amaramente.

Se non hai "respirato" il modus operandi dei testimoni di geova, cosa significa leggere un libro giallo di nascosto (incita alla violenza), giocare a monopoli solo con certi fratelli (per gli altri incitava al materialismo), non avere le morosine come tutti alle elementari alle medie, non ascoltare questo o quel cantante (sono immorali o satanici), non andare allo stadio, non far parte di una squadra di basket, nuoto o calcio quando professori e compagni vedendo che sei bravo ti fanno ogni tipo di incitamento (è agonismo e toglie tempo al regno), sentirti criticato perchè fai il liceo (non è una scuola che insegna un lavoro) e poi sentirti in colpa per esserti iscritto all''università (è un materialista).... o altre cose peggio ancora... per piacere non dirmi che sai cosa significa essere un TDG.

Dì pure che li hai studiati, esaminati, ma non puoi dire di conoscerli davvero.
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1744
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Viandante » 24/08/2010, 14:28

Aquarivs ha scritto:Mi vergogno profondamente di tutti coloro che avallano l'idea che manifestare per vedere rispettato un proprio diritto sia sbagliato, controproducente o "scomodo".
Siete una vergogna per tutti quelli che si sono fatti umiliare, ammazzare e torturare per aver manifestato per ottenere diritti che un tempo venivano considerate ERESIE.
Non meritare nessuna delle libertà che ci siamo guadagnati, compresi la libertà di stampa e di parola di cui vi fate padroni scrivendo certe sciocchezze.


Credo che debba vergognarsi chi ha il coraggio di scrivere cose del genere senza rispettare il pensiero altrui. QUESTA E' UNA OFFESA BELLA E BUONA a chi la pensa diversamente da te.

Aquarivs ha scritto:Non me ne vogliano i soggetti della mia arrabbiata risposta, ma vorrei che rifletteste pesantemente su quello che ho scritto.

Credo che faresti bene a riflettere su quello che hai appena scritto

Aquarivs ha scritto:Non offendetevi.

La tua raccomandazione risulta superflua dopo le parole che hai scritto.
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Utente Senior
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi mlp-plp » 24/08/2010, 14:38

"Lucio"]Premetto che faccio fatica a seguire i post di Piero per un discorso di formattazione, per cui può darsi che mi sia perso qualcosa.


per capire basta "essere del mondo" (scusa la battuta)




1) A me se sei del mondo, come dicono i Tdg, se sei cattolico, ebreo, ateo o altro non interessa:


mi spiego meglio:
"alcuni" di voi ex... continuate nei vostri ragionamenti ad "escludere il mondo",a sentirsi sempre fuori del mondo, e "superiori".. forse sarà un vecchio retaggio!



rispetto la tua decisione, e se come immagino sei più anziano, presumo sia frutto di ragionamenti e scelte che non discuto. Mi limito ad osservare che se TDG non lo sei stato, i TDG non li conosci.

quì manco commento! :piange: :piange:



Perchè non si tratta di conoscerne la dottrina, quella te la puoi studiare anche da solo come esterno, intendo capirne le logiche, i modi di pensare, i ragionamenti pro-CD, ecc. Se mi sbaglio e qualche TDG o ex vogliono smentire, ben venga, questo è solo il mio parere. Anche se temo condiviso da tutti.


carissimo Lucio, ciò che Tu hai scritto, e io grassettato, se fosse realtà...sarebbe una triste realtà! :piange:




Una stretta di :strettamano:



Piero
contatto skype: missoltino 1

i nostri amici
Avatar utente
mlp-plp
Utente Junior
 
Messaggi: 540
Iscritto il: 16/07/2009, 19:32

Si, ma non so se servirebbe a qualcosa

Messaggiodi Blauauge1 » 24/08/2010, 14:44

Dal momento che non sono un "fuori uscito", ma un: "dentro restato" , il mio commento, così come il mio voto,
assume un valore simbolico.
Comunque , anche se tale iniziativa sarebbe un ' ottima idea , per questo ho votato "SI ", ritengo che il risultato sia fine a se stesso e senza particolari ripercussioni sulla CC.
I tdg sono una minoranza nel paese e i fuori usciti, la minoranza della minoranza e di conseguenza, non ci sono i numeri per attirare l' attenzione dell' opinione pubblica e delle persone che contano.
"poche noci nel sacco, non fanno rumore" e azioni eclatanti tipo : incatenarsi , salire su una gru e simili, attirerebbe solo l' attenzione della polizia .
Potrebbe funzionare se magari si convolgessero associazioni che possono portare in piazza molte persone.
Potrebbe funzionare ancora meglio se i fuori usciti fossero organizzati a livello nazionale .
Le idee sono tante , ma bisognerebbe prenderne coscenza e attuarle e io sono la persona meno indicata per esporle.

Ciao
Blauauge1
 

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 15:01

Qui il sondaggio si riduce a chi ne è uscito e chi ci sta dentro fingendo (o uscito nascondendosi).
È inutile che facciamo i galanti girando attorno alle discussioni,.
Non c'entra l'età caro Mario. Ognuno di noi qua dentro ha subito più o meno le stesse torture dalla vita e dalla vita come ex tdg. Il fatto che io abbia 27anni e tu 37 non cambia le cose. Siamo solo di due pensieri diversi. Io per un ideale ci muoio tu no. Perché pensi solo a te stesso. Alla tua vita e alla tua famiglia. Ma non pensi ai tuoi nipoti, ai figli dei tuoi nipoti. Non pensi ad una società che sembra cambiare ma che in fondo non cambia mai. Che se ti fermi un attimo a riposare e a collezionare qualcosa per te ecco che torna indietro di 300anni.

Non sono sfacciato, nè offensivo come ha detto qualcuno che non riflette sui motivi del mio post.
Siamo limitati se pensiamo che alla strage cinese noi ci saremmo spostati dal carro se avevamo dei figli perché io è proprio per i miei figli che mi sarei fatto ammazzare!
Ma cosa crediamo, di combattere una guerra di cui vedremo i risultati? Se è questo che vi spinge a proteggere un ideale siete solo guerrieri di convenienza.
Molto spesso i risultati di tante manifestazioni, di tante morti, sono arrivate secoli dopo, lentamente, passo dopo passo.
Credete che se 3 generazioni fa avessero pensato che l'aborto, il divorzio, il voto, la fine del razzismo, si potessero delineare subito, avrebbero perpetuato la lotta ai diritti per tutto questo tempo?

Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.
Un uomo che accetta i commenti razzisti dei suoi colleghi per non perdere il lavoro e nutrire i propri figli è un fallito come uomo, come padre e come essere sociale.

Siamo dei perbenisti egoisti. E' questo che siamo. E' siamo noi a corrompere questa società togliendone ogni salvezza per i nostri figli e nipoti.

Cosa credete di avere, non presentandovi ad una manifestazione anti tdg? Una famiglia? La chiamate famiglia? Genitori che vi amano con la condizionale? Figli che vi rispettano con la condizionale? E cosa state dand a loro se non un modo per riposare comodamente nelle loro convinzioni?
Siccome è vostro padre, lascere che egli abusi di vostra madre? Che tenga forme di razzismo nei confronti di musulmani, polacchi, rumenio, albanesi?
Lascerete che vostra madre, i vostri fratelli carnali possano in nome di una fede mandarci tutti alla lapidazione se potessero, scoprendo chi siamo?
Aquarivs
 

Messaggiodi elghorn84 » 24/08/2010, 15:04

Blauauge1 ha scritto:Dal momento che non sono un "fuori uscito", ma un: "dentro restato" , il mio commento, così come il mio voto,
assume un valore simbolico.
Comunque , anche se tale iniziativa sarebbe un ' ottima idea , per questo ho votato "SI ", ritengo che il risultato sia fine a se stesso e senza particolari ripercussioni sulla CC.
I tdg sono una minoranza nel paese e i fuori usciti, la minoranza della minoranza e di conseguenza, non ci sono i numeri per attirare l' attenzione dell' opinione pubblica e delle persone che contano.
"poche noci nel sacco, non fanno rumore" e azioni eclatanti tipo : incatenarsi , salire su una gru e simili, attirerebbe solo l' attenzione della polizia .
Potrebbe funzionare se magari si convolgessero associazioni che possono portare in piazza molte persone.
Potrebbe funzionare ancora meglio se i fuori usciti fossero organizzati a livello nazionale .
Le idee sono tante , ma bisognerebbe prenderne coscenza e attuarle e io sono la persona meno indicata per esporle.

Ciao



Il libro risultato a cui, secondo me, bisognerebbe puntare è il far saltare l'Intesa, dato che mai e poi mai cambieranno le loro regole assurde. Però, se permetti, i soldi miei e dei contribuenti di una nazione democratica che garantisce la libertà religiosa (loro la libertà religiosa la pretendono per se stessi ma non la concedono agli altri) se li possono anche scordare.

Da qualche parte bisognerà pur cominciare. Un tentativo del genere non è mai stato fatto: sarà l'ora?
elghorn84
Nuovo Utente
 
Messaggi: 211
Iscritto il: 24/09/2009, 12:07

Messaggiodi The Spirit of Nikopol » 24/08/2010, 15:05

Ho votato no.

Oltre a non vedere assolutamente nulla di utile in una manifestazione di questo tipo nè riuscendo ad immaginare un vero eco mediatico... non mi pare affatto una iniziativa a favore della "libertà religiosa".

Giudichiamo l'ostracismo dei TdG come pratica vergognosa, inumana, deviante? Non posso che concordare con voi, ovviamente. Ma... che ne è di tutte le ALTRE pratiche o idee religiose che laicamente ed oggettivamente sono insulse, retrograde, umilianti o peggio?

Non mi riferisco alle tante assurdità dei TdG spacciate come "volontà di Dio", ma a tutte le sciocchezze medievali che tutte le religioni, chi più chi meno, propinano alle masse.

L'ostracismo sta ai TdG come il velo sta all'Islam. Un TdG convinto difende le proprie norme anti apostata e la donna mussulmana convinta considera le donne senza velo sgualdrine. Direi che stanno sullo stesso piano, eppure sono entambe, da un punto di vistra laico, due pratiche discriminanti, assurde, che violano la libertà fondamentale dell'essere umano.
Ho letto anche qui di cattolici convinti che appoggiano le idee prerinascimentali del Papa sulla procreazione, eppure è davanti a tutti lo stato mondiale per quanto riguarda le malattie veneree nei paesi del terzo mondo, la mortalità infantile, o l'abbandono e sfruttamento dei bambini nati in contesti disumani.

Una manifestazione contro l'ostracismo dei TdG? Mi viene da ridere! Allora si dovrebbe protestare contro un sacco di altre cose assurde ma si finirebbe facilmente bollati come razzisti o intolleranti dai buonisti ed intellettualini benpensanti!

Troverei invece molto più sensato un sollevamento interno alla WTS, con un corteo di ex TdG accompagnati dai propri amici e parenti che davanti alle sedi centrali di ogni paese richiedano di potersi parlare. In quel caso, il colpo sarebbe mosso in modo davvero imparziale senza contaminazioni da esterni che hanno ben altri interesse, spesso simili a quelli dei TdG spessi, vedi proselitismo.
Immagine
Avatar utente
The Spirit of Nikopol
Utente Junior
 
Messaggi: 657
Iscritto il: 28/01/2010, 16:35

Messaggiodi elghorn84 » 24/08/2010, 15:08

Aquarivs ha scritto:Qui il sondaggio si riduce a chi ne è uscito e chi ci sta dentro fingendo (o uscito nascondendosi).
È inutile che facciamo i galanti girando attorno alle discussioni,.
Non c'entra l'età caro Mario. Ognuno di noi qua dentro ha subito più o meno le stesse torture dalla vita e dalla vita come ex tdg. Il fatto che io abbia 27anni e tu 37 non cambia le cose. Siamo solo di due pensieri diversi. Io per un ideale ci muoio tu no. Perché pensi solo a te stesso. Alla tua vita e alla tua famiglia. Ma non pensi ai tuoi nipoti, ai figli dei tuoi nipoti. Non pensi ad una società che sembra cambiare ma che in fondo non cambia mai. Che se ti fermi un attimo a riposare e a collezionare qualcosa per te ecco che torna indietro di 300anni.

Non sono sfacciato, nè offensivo come ha detto qualcuno che non riflette sui motivi del mio post.
Siamo limitati se pensiamo che alla strage cinese noi ci saremmo spostati dal carro se avevamo dei figli perché io è proprio per i miei figli che mi sarei fatto ammazzare!
Ma cosa crediamo, di combattere una guerra di cui vedremo i risultati? Se è questo che vi spinge a proteggere un ideale siete solo guerrieri di convenienza.
Molto spesso i risultati di tante manifestazioni, di tante morti, sono arrivate secoli dopo, lentamente, passo dopo passo.
Credete che se 3 generazioni fa avessero pensato che l'aborto, il divorzio, il voto, la fine del razzismo, si potessero delineare subito, avrebbero perpetuato la lotta ai diritti per tutto questo tempo?

Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.
Un uomo che accetta i commenti razzisti dei suoi colleghi per non perdere il lavoro e nutrire i propri figli è un fallito come uomo, come padre e come essere sociale.

Siamo dei perbenisti egoisti. E' questo che siamo. E' siamo noi a corrompere questa società togliendone ogni salvezza per i nostri figli e nipoti.

Cosa credete di avere, non presentandovi ad una manifestazione anti tdg? Una famiglia? La chiamate famiglia? Genitori che vi amano con la condizionale? Figli che vi rispettano con la condizionale? E cosa state dand a loro se non un modo per riposare comodamente nelle loro convinzioni?
Siccome è vostro padre, lascere che egli abusi di vostra madre? Che tenga forme di razzismo nei confronti di musulmani, polacchi, rumenio, albanesi?
Lascerete che vostra madre, i vostri fratelli carnali possano in nome di una fede mandarci tutti alla lapidazione se potessero, scoprendo chi siamo?


mi dispiace per chi si offenderà nuovamente leggendo il post di aquarius, ma io la penso esattamente come lui, ogni parola di ogni riga. e ti dico bravo e ancora bravo.

ps. naturalmente lungi da me giudicare le riflessioni altrui che discostano da questa linea, sono legittime anche quelle
elghorn84
Nuovo Utente
 
Messaggi: 211
Iscritto il: 24/09/2009, 12:07

Messaggiodi Viandante » 24/08/2010, 15:09

Aquarivs ha scritto:Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.
...
Cosa credete di avere, non presentandovi ad una manifestazione anti tdg? Una famiglia? La chiamate famiglia?





CHIEDO L'INTERVENTO DEI MODERATORI IN RIFERIMENTO AI MSG DI AQUARIVS IN QUESTO FORUM.

CONTINUANO AD ESSERE OFFENSIVI
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Utente Senior
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi elghorn84 » 24/08/2010, 15:12

The Spirit of Nikopol ha scritto:Ho votato no.

Oltre a non vedere assolutamente nulla di utile in una manifestazione di questo tipo nè riuscendo ad immaginare un vero eco mediatico... non mi pare affatto una iniziativa a favore della "libertà religiosa".

Giudichiamo l'ostracismo dei TdG come pratica vergognosa, inumana, deviante? Non posso che concordare con voi, ovviamente. Ma... che ne è di tutte le ALTRE pratiche o idee religiose che laicamente ed oggettivamente sono insulse, retrograde, umilianti o peggio?

Non mi riferisco alle tante assurdità dei TdG spacciate come "volontà di Dio", ma a tutte le sciocchezze medievali che tutte le religioni, chi più chi meno, propinano alle masse.

L'ostracismo sta ai TdG come il velo sta all'Islam. Un TdG convinto difende le proprie norme anti apostata e la donna mussulmana convinta considera le donne senza velo sgualdrine. Direi che stanno sullo stesso piano, eppure sono entambe, da un punto di vistra laico, due pratiche discriminanti, assurde, che violano la libertà fondamentale dell'essere umano.
Ho letto anche qui di cattolici convinti che appoggiano le idee prerinascimentali del Papa sulla procreazione, eppure è davanti a tutti lo stato mondiale per quanto riguarda le malattie veneree nei paesi del terzo mondo, la mortalità infantile, o l'abbandono e sfruttamento dei bambini nati in contesti disumani.

Una manifestazione contro l'ostracismo dei TdG? Mi viene da ridere! Allora si dovrebbe protestare contro un sacco di altre cose assurde ma si finirebbe facilmente bollati come razzisti o intolleranti dai buonisti ed intellettualini benpensanti!

Troverei invece molto più sensato un sollevamento interno alla WTS, con un corteo di ex TdG accompagnati dai propri amici e parenti che davanti alle sedi centrali di ogni paese richiedano di potersi parlare. In quel caso, il colpo sarebbe mosso in modo davvero imparziale senza contaminazioni da esterni che hanno ben altri interesse, spesso simili a quelli dei TdG spessi, vedi proselitismo.


mi dispiace ma la tua posizione mi sembra la tipica di chi vuol fare sempre e comunque il bastian contrario.

io sulla mia pelle vivo questo tipo di ostracismo, conosco questo tipo di ostracismo e contro questo tipo di ostracismo posso e devo combattere in tutte le forme possibili.

allora siccome tutti i fiumi del mondo vengono inquinati te non firmi la petizione contro lo scarico di rifiuti industriali del torrente sotto casa tua perché ti sembra riduttivo?

è una battaglia laica, ribadisco LAICA, quindi di principio, che indirettamente coinvolge tutti i casi di soprusi perpetrati da altre confessioni religiose.
elghorn84
Nuovo Utente
 
Messaggi: 211
Iscritto il: 24/09/2009, 12:07

Messaggiodi elghorn84 » 24/08/2010, 15:15

reny2000 ha scritto:
Aquarivs ha scritto:Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.
...
Cosa credete di avere, non presentandovi ad una manifestazione anti tdg? Una famiglia? La chiamate famiglia?





CHIEDO L'INTERVENTO DEI MODERATORI IN RIFERIMENTO AI MSG DI AQUARIVS IN QUESTO FORUM.

CONTINUANO AD ESSERE OFFENSIVI


sono punti di vista, magari forti, ma non mi sembrano un'offesa verso nessuno. non siamo bambini di 12 anni.

diamoci una calmata e ragioniamo sui contenuti invece di fare gli schizofrenici
elghorn84
Nuovo Utente
 
Messaggi: 211
Iscritto il: 24/09/2009, 12:07

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 15:16

reny2000 ha scritto:
Aquarivs ha scritto:Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.
...
Cosa credete di avere, non presentandovi ad una manifestazione anti tdg? Una famiglia? La chiamate famiglia?





CHIEDO L'INTERVENTO DEI MODERATORI IN RIFERIMENTO AI MSG DI AQUARIVS IN QUESTO FORUM.

CONTINUANO AD ESSERE OFFENSIVI

Se non sei d'accordo puoi pure spiegare l'altro lato del pensiero.
Io appartengo a coloro i quali, ostracizzati dalla propria famiglia hanno smesso di giustificarli. Tu a quanto pare no. Bene individua i motivi per cui dovremmo pensare alla nostra famiglia piuttosto che a noi stessi nel momento in cui dovremmo fare dell'attivismo..

ps. le frasi che hai citato voglio vedere se le contesteresti in un forum femminista..
Aquarivs
 

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 24/08/2010, 15:21

Acquarius dice
Non sono sfacciato, nè offensivo come ha detto qualcuno che non riflette sui motivi del mio post.


No caro Acquarius, tu sei stato con i tuoi post “sfacciato ed offensivo”, e se c’è qualcuno che non riflette su quello che scrive sei proprio tu, continuando ad insultare.
Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.

Ancora

Un uomo che accetta i commenti razzisti dei suoi colleghi per non perdere il lavoro e nutrire i propri figli è un fallito come uomo, come padre e come essere sociale.

Di nuovo

Cosa credete di avere, non presentandovi ad una manifestazione anti tdg? Una famiglia? La chiamate famiglia? Genitori che vi amano con la condizionale? Figli che vi rispettano con la condizionale?


Ma ti rendi conto di quello che scrivi?, cosa sono questi, se non insulti alle donne, agli uomini, cerca di darti una calmata e rientra nei termini civili, ossia rientra nei ranghi.
Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3786
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi Viandante » 24/08/2010, 15:24

elghorn84 ha scritto:
reny2000 ha scritto:
Aquarivs ha scritto:Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.
...
Cosa credete di avere, non presentandovi ad una manifestazione anti tdg? Una famiglia? La chiamate famiglia?





CHIEDO L'INTERVENTO DEI MODERATORI IN RIFERIMENTO AI MSG DI AQUARIVS IN QUESTO FORUM.

CONTINUANO AD ESSERE OFFENSIVI


sono punti di vista, magari forti, ma non mi sembrano un'offesa verso nessuno. non siamo bambini di 12 anni.

diamoci una calmata e ragioniamo sui contenuti invece di fare gli schizofrenici



Chiamare fallita come donna, come madre, come essere sociale chi non solo ha subito sofferenze ma non ha avuto il coraggio per carattere, per altri mille motivi, non credo sia un punto di vista

Passo oltre alla parola schizzofrenico ....
Ultima modifica di Viandante il 24/08/2010, 15:32, modificato 1 volta in totale.
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Utente Senior
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 15:28

Ho votato no.

Oltre a non vedere assolutamente nulla di utile in una manifestazione di questo tipo nè riuscendo ad immaginare un vero eco mediatico... non mi pare affatto una iniziativa a favore della "libertà religiosa".

Lo è in più misure:

Per coloro che definisco l'ateismo una religione: è libertà religiosa decidere di aderirvi.
Per coloro che definisco l'impossibilità di smettere di credere, di passare ad un altro credo senza subire conseguenze, una violazione della libertà religiosa.
Per coloro che, al di là di qualunque religione, l'uomo debba considerarsi libero di credere o meno senza che questo comporti conseguenze.

Giudichiamo l'ostracismo dei TdG come pratica vergognosa, inumana, deviante? Non posso che concordare con voi, ovviamente. Ma... che ne è di tutte le ALTRE pratiche o idee religiose che laicamente ed oggettivamente sono insulse, retrograde, umilianti o peggio?

Qui affrontiamo un problema alla volta. Non è che inglobandolo in un altro o paragonandolo ad un altro questo perda di importanza. Mi ricorda qualcuno questo modo di fare che quando si parlò di violenza agli omosessuali volle ridurre l'importanza mettendolo di fronte alla violenza alle donne ed in generale.
Un modo di argomentare stupido ed infruttoso. I problemi si affrontano uno alla volta come i nodi sui capelli.

Non mi riferisco alle tante assurdità dei TdG spacciate come "volontà di Dio", ma a tutte le sciocchezze medievali che tutte le religioni, chi più chi meno, propinano alle masse.

L'ostracismo sta ai TdG come il velo sta all'Islam. Un TdG convinto difende le proprie norme anti apostata e la donna mussulmana convinta considera le donne senza velo sgualdrine. Direi che stanno sullo stesso piano, eppure sono entambe, da un punto di vistra laico, due pratiche discriminanti, assurde, che violano la libertà fondamentale dell'essere umano.
Ho letto anche qui di cattolici convinti che appoggiano le idee prerinascimentali del Papa sulla procreazione, eppure è davanti a tutti lo stato mondiale per quanto riguarda le malattie veneree nei paesi del terzo mondo, la mortalità infantile, o l'abbandono e sfruttamento dei bambini nati in contesti disumani.

Affronteremo anche questo, chi ha il coraggio di lottare lotta per tutte le ingiustizie. Ma di certo non siamo superman. Non possiamo seguire 300guerre contemporaneamente ed efficacemente.

Una manifestazione contro l'ostracismo dei TdG? Mi viene da ridere! Allora si dovrebbe protestare contro un sacco di altre cose assurde ma si finirebbe facilmente bollati come razzisti o intolleranti dai buonisti ed intellettualini benpensanti!

Ci sono mille situazioni e problematiche nuove che nascono ogni giorno. Se aspettassimo che un problema diventi nazionale, mondiale, prima di affrontarlo credo che la strategia non sia molto intelligente.

Troverei invece molto più sensato un sollevamento interno alla WTS, con un corteo di ex TdG accompagnati dai propri amici e parenti che davanti alle sedi centrali di ogni paese richiedano di potersi parlare. In quel caso, il colpo sarebbe mosso in modo davvero imparziale senza contaminazioni da esterni che hanno ben altri interesse, spesso simili a quelli dei TdG spessi, vedi proselitismo.

Sicuramente troverai anche in quel contesto l'appoggio "politico". Non credere che un'azione sia scevra da manipolazioni.
Aquarivs
 

Messaggiodi Mauro » 24/08/2010, 15:28

Secondo me questo topic sta prendendo una brutta piega.
Avatar utente
Mauro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2538
Iscritto il: 16/07/2009, 12:33
Località: Genova

Manca la casellina per me.

Messaggiodi luca(68) » 24/08/2010, 15:29

Ciao.
Casellina per Luca : " Si ...ma abito lontano e la mia esistenza è un casino(per organizzare il viaggio)".
Accidenti.
Lo farei perchè a causa di questo fattore molte persone si limitano a condannare per default mentre in modo diverso potrebbero confrontarsi e rendersi conto di molte cose. .... e purtroppo non vale solo per i tdg ... riaccidenti !
Avatar utente
luca(68)
Nuovo Utente
 
Messaggi: 276
Iscritto il: 27/08/2009, 23:56
Località: S.Vito al Tagliamento

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 15:32

francocoladarci ha scritto:Acquarius dice
Non sono sfacciato, nè offensivo come ha detto qualcuno che non riflette sui motivi del mio post.


No caro Acquarius, tu sei stato con i tuoi post “sfacciato ed offensivo”, e se c’è qualcuno che non riflette su quello che scrive sei proprio tu, continuando ad insultare.
Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.

Ancora

Un uomo che accetta i commenti razzisti dei suoi colleghi per non perdere il lavoro e nutrire i propri figli è un fallito come uomo, come padre e come essere sociale.

Di nuovo

Cosa credete di avere, non presentandovi ad una manifestazione anti tdg? Una famiglia? La chiamate famiglia? Genitori che vi amano con la condizionale? Figli che vi rispettano con la condizionale?


Ma ti rendi conto di quello che scrivi?, cosa sono questi, se non insulti alle donne, agli uomini, cerca di darti una calmata e rientra nei termini civili, ossia rientra nei ranghi.
Franco


È il mio pensiero è tale resta. Io non ho detto tizio è un fallito caio pure. Io ho espresso dei concetti sociali molto importanti. Che questi siano da te o meno condivisi non posso farci nulla.
Per te sarà più lecito e decoroso accettare le angherie commesse ad un tuo collega perché ebreo basta che tu possa portare la pagnotta a casa per i tuoi figli. Per me è più decoroso dire ai miei figli che stasera non si mangia perché papà è stato licenziato perché non ha permesso che si maltrattasse un ebreo. Se i miei figli mi odieranno per questo non posso farci nulla. Ma io dei figli che per portarsi la pagnotta a casa accetterebbero certe cose li preferisco morti che ovattati e nutriti a sazietà.
Se ti sembro pazzo tranquillo. Non mi offendo
Aquarivs
 

Messaggiodi Lucio » 24/08/2010, 15:33

[quote="Aquarivs"
Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.
Un uomo che accetta i commenti razzisti dei suoi colleghi per non perdere il lavoro e nutrire i propri figli è un fallito come uomo, come padre e come essere sociale.
[/quote]

Ho quotato solo questo, spero rileggendolo ti rendi conto della fesseria che hai scritto. Per te si deve essere tutti o cacche o leoni? O coraggiosi paladini o pusillanimi codardi?

Ma stai scherzando? Un padre che si alza tutte le mattine per andare al lavoro, che pensa a dare il pane ai suoi figli per fargli avere una vita decente, se si sente dare insulsi razzisti deve reagire e farsi ammazzare? Così manda moglie e figli in mezzo ad una strada e lui dalla tomba che può fare?
Non permetterti più di giudicare mia madre come una fallita perchè ha sopportato la persecuzione di mio padre prima che diventasse TDG. Tu non sai cosa significa, non lo puoi nemmeno immaginare. Giudica te stesso e il resto tienilo per te.
Ci rivediamo tra 30 anni, 3 figli, 1 moglie, un mutuo da pagare e un lavoro da tenersi con i denti e rifacciamo questo discorso: vedremo se la penserai uguale.
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1744
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Lucio » 24/08/2010, 15:34

Mauro Guardascione ha scritto:Secondo me questo topic sta prendendo una brutta piega.


Anche per me... purtroppo.
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1744
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Mauro » 24/08/2010, 15:34

Aquarivs ha scritto:
francocoladarci ha scritto:Acquarius dice
Non sono sfacciato, nè offensivo come ha detto qualcuno che non riflette sui motivi del mio post.


No caro Acquarius, tu sei stato con i tuoi post “sfacciato ed offensivo”, e se c’è qualcuno che non riflette su quello che scrive sei proprio tu, continuando ad insultare.
Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.

Ancora

Un uomo che accetta i commenti razzisti dei suoi colleghi per non perdere il lavoro e nutrire i propri figli è un fallito come uomo, come padre e come essere sociale.

Di nuovo

Cosa credete di avere, non presentandovi ad una manifestazione anti tdg? Una famiglia? La chiamate famiglia? Genitori che vi amano con la condizionale? Figli che vi rispettano con la condizionale?


Ma ti rendi conto di quello che scrivi?, cosa sono questi, se non insulti alle donne, agli uomini, cerca di darti una calmata e rientra nei termini civili, ossia rientra nei ranghi.
Franco


È il mio pensiero è tale resta. Io non ho detto tizio è un fallito caio pure. Io ho espresso dei concetti sociali molto importanti. Che questi siano da te o meno condivisi non posso farci nulla.
Per te sarà più lecito e decoroso accettare le angherie commesse ad un tuo collega perché ebreo basta che tu possa portare la pagnotta a casa per i tuoi figli. Per me è più decoroso dire ai miei figli che stasera non si mangia perché papà è stato licenziato perché non ha permesso che si maltrattasse un ebreo. Se i miei figli mi odieranno per questo non posso farci nulla. Ma io dei figli che per portarsi la pagnotta a casa accetterebbero certe cose li preferisco morti che ovattati e nutriti a sazietà.
Se ti sembro pazzo tranquillo. Non mi offendo


Per me è più decoroso dire ai miei figli che stasera non si mangia perché papà è stato licenziato perché non ha permesso che si maltrattasse un ebreo.


Ti contraddici, prova a rileggere cos'avevi scritto in un altro post, tu cos'avresti fatto per i tuoi figli?
Avatar utente
Mauro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2538
Iscritto il: 16/07/2009, 12:33
Località: Genova

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 15:38

Lucio ha scritto:[quote="Aquarivs"
Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.
Un uomo che accetta i commenti razzisti dei suoi colleghi per non perdere il lavoro e nutrire i propri figli è un fallito come uomo, come padre e come essere sociale.


Ho quotato solo questo, spero rileggendolo ti rendi conto della fesseria che hai scritto. Per te si deve essere tutti o cacche o leoni? O coraggiosi paladini o pusillanimi codardi?

Ma stai scherzando? Un padre che si alza tutte le mattine per andare al lavoro, che pensa a dare il pane ai suoi figli per fargli avere una vita decente, se si sente dare insulsi razzisti deve reagire e farsi ammazzare? Così manda moglie e figli in mezzo ad una strada e lui dalla tomba che può fare?
Non permetterti più di giudicare mia madre come una fallita perchè ha sopportato la persecuzione di mio padre prima che diventasse TDG. Tu non sai cosa significa, non lo puoi nemmeno immaginare. Giudica te stesso e il resto tienilo per te.
Ci rivediamo tra 30 anni, 3 figli, 1 moglie, un mutuo da pagare e un lavoro da tenersi con i denti e rifacciamo questo discorso: vedremo se la penserai uguale.
[/quote]

Io non ho parlato della madre di nessuno. Io ho parlato di diritti sociali e di condizioni sociali.
Se il tuo background casca in quella descrizione io non posso farci nulla. Non ho detto io nè ai tuoi familiari nè a te di vivere questo tipo di vita. Nè posso cancellarlo nè posso prendermela direttamente con te o con lei..
Ultima modifica di Aquarivs il 24/08/2010, 15:39, modificato 1 volta in totale.
Aquarivs
 

Messaggiodi The Spirit of Nikopol » 24/08/2010, 15:38

elghorn84 ha scritto:
mi dispiace ma la tua posizione mi sembra la tipica di chi vuol fare sempre e comunque il bastian contrario.

io sulla mia pelle vivo questo tipo di ostracismo, conosco questo tipo di ostracismo e contro questo tipo di ostracismo posso e devo combattere in tutte le forme possibili.

allora siccome tutti i fiumi del mondo vengono inquinati te non firmi la petizione contro lo scarico di rifiuti industriali del torrente sotto casa tua perché ti sembra riduttivo?

è una battaglia laica, ribadisco LAICA, quindi di principio, che indirettamente coinvolge tutti i casi di soprusi perpetrati da altre confessioni religiose.


Poverino, mi si spezza il cuore. Anzi no, mi fai indifferenza.

Perchè io forse non la vivo? I TdG mi hanno portato via tutto in termini di affetto, compresa la mia umana capacità di provare affetto, ecco spiegata l'indifferenza.

Nostri autocompatimenti a parte, siccome sono molto annoiato, tento di spiegarmi meglio. Il succo del mio discorso è che se si vuole fare una manifestazione SOLO contro le pratiche sbagliate dei TdG, è il caso che a muoversi siano SOLO le persone coinvolte DIRETTAMENTE, quindi TdG, ex TdG e parenti o amici prossimi di questi che per colpa della WTS non posso più avere nessun contatto sociale, vedi madre che ha figlia disassociata, padre con figlio che diventa TdG, moglie che vede disassociato il marito, eccetera.

Se l'associazione cattolica mi va sotto alla Bufalotta con gli striscioni, io mi sento proprio di mandarli a farsi un giro in quel di Fanculo, ridente citaddina nei pressi di Vergate sul Membro, in quanto i signori cattolici dovrebbero farsi una bella padella di cazzi propri a testa e pensare ai loro di panni sporchi.

Anche perchè oltre al fatto che mai lo Stato potrebbe impicciarsi (nè vorrebbe), l'unico scopo di un corteo simile dovrebbe essere non quello di fare "tanto rumore per nulla", ma di spingere i santoni del CD a rivedere i propri delirii. Un attacco esterno rafforza soltanto queste sette, ma dall'interno la questione è ben diversa.

E' più chiaro il mio pensiero o devo diminuire ancora di più gli avverbi?
Ultima modifica di The Spirit of Nikopol il 24/08/2010, 15:40, modificato 1 volta in totale.
Immagine
Avatar utente
The Spirit of Nikopol
Utente Junior
 
Messaggi: 657
Iscritto il: 28/01/2010, 16:35

Messaggiodi Lucio » 24/08/2010, 15:39

mlp-plp ha scritto:
"Lucio"]Premetto che faccio fatica a seguire i post di Piero per un discorso di formattazione, per cui può darsi che mi sia perso qualcosa.


per capire basta "essere del mondo" (scusa la battuta)



Ad oggi sono anche io del mondo, dissociato, ho una laurea, uno studio professionale, tengo corsi di formazione per decine di professionisti: non credo di avere problemi di comprensione del testo . Ho detto che la formattazione del messaggio (aggiungo ora spesso dispersiva con spazi e gif animate) mi porta nella lettura a saltare blocchi di testo, per cui potrebbe darsi che mi sia perso qualcosa. Tutto qui.

mlp-plp ha scritto:
Perchè non si tratta di conoscerne la dottrina, quella te la puoi studiare anche da solo come esterno, intendo capirne le logiche, i modi di pensare, i ragionamenti pro-CD, ecc. Se mi sbaglio e qualche TDG o ex vogliono smentire, ben venga, questo è solo il mio parere. Anche se temo condiviso da tutti.


carissimo Lucio, ciò che Tu hai scritto, e io grassettato, se fosse realtà...sarebbe una triste realtà! :piange:


Lo ripeto: se non sei stato dentro i TDG non li conosci davvero. Non è questione di superiorità o inferiorità, è questione di esperienza di vita. E non una parentesi di 6 mesi o un anno, ma 20 o 25 o più anni. E ripeto ancora: se qualche ex tdg vuole smentirmi prego, faccia pure. Anche se dubito che avverrà perchè siamo tutti d'accordo.
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1744
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 15:41

Ti contraddici, prova a rileggere cos'avevi scritto in un altro post, tu cos'avresti fatto per i tuoi figli?


Cortesemente stiamo parlando di temi importanti e trattando spinosamente un argomento da sempre latente nei nostri pensieri.
Quindi evita questi giochetti da due soldi. O intervieni attivamente con un tuo pensiero o non scrivere certe sciocchezze che disturbano la seiretà e la difficoltà di certi punti di vista.
Aquarivs
 

Messaggiodi Michele Ginanneschi » 24/08/2010, 15:42

Ho votato "non so", perché, come ho scritto anche in un'altra discussione, secondo me è più efficace la corretta informazione che si "allarga" e poi perché non so che testimonianza potrei dare non essendo mai stato TdG.
L'impossibile non esiste.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=2207
Avatar utente
Michele Ginanneschi
Utente Junior
 
Messaggi: 405
Iscritto il: 14/02/2010, 0:18
Località: Piombino (LI)

Parteciperesti ad una protesta pubblica contro l'ostracismo?

Messaggiodi Marco Piccioni » 24/08/2010, 15:44

Ho risposto si e parteciperei a volto scoperto.
Per quanto riguarda il resto della discussione mi astengo...
Avatar utente
Marco Piccioni
Nuovo Utente
 
Messaggi: 176
Iscritto il: 04/01/2010, 17:02

Messaggiodi Lucio » 24/08/2010, 15:44

Aquarivs ha scritto:Io non ho parlato della madre di nessuno. Io ho parlato di diritti sociali e di condizioni sociali.
Se il tuo background casca in quella descrizione io non posso farci nulla. Non ho detto io nè ai tuoi familiari nè a te di vivere questo tipo di vita. Nè posso cancellarlo nè posso prendermela direttamente con te o con lei..


Non nascondere la mano, il sasso è ancora caldo: se io dico che tutti i milanisti sono strabici, e tu sei milanista, sto dando dello strabico anche a te. Senza bisogno di fare il tuo nome.
Quindi prima di fare proclami su "diritti e condizioni sociali" sparando a zero pensaci bene. Mio padre non ha mai fatto opposizione violenta a mia madre. Ma c'era una sorella nella mia ex congregazione che veniva davvero picchiata dal marito, come ce ne sono molte di donne nel mondo a cui succede. Tanto è vero che anche il Ministero delle Pari Opportunità si è mosso in tal senso.
Ecco ora vai da una di queste quando la incontri per strada, e magari pure la conosci per nome e giochi con i suoi figli, e dille "Fallita". Fa un altro effetto vero che dirlo in generale su un post di un forum?

Ps: non mi hai detto tu come vivere, ci mancherebbe altro! Altrimenti sarei rimasto ferito alla prima rissa all'asilo perchè quello del terzo anno mi voleva rubare la merenda essendo il doppio di me...
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1744
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 15:49

Lucio ha scritto:
Mauro Guardascione ha scritto:Secondo me questo topic sta prendendo una brutta piega.


Anche per me... purtroppo.


Ti faccio un esempio così forse puoi comprendere il mio punto di vista:

Immagina che una madre cresca con molte difficoltà suo figlio o figlia. La fame, la povertà, le difficoltà della vita devono essere affrontate con dolore e a denti stretti. Il figlio o la figlia crescendo potrebbe apprezzare gli sforzi del genitore. Eppure entra in gioco un altro fattore. Mentre il figlio è ancora piccolo, la madre conosce la wts. Cresce e cresce il figlio secondo la dottrina. Quando il figlio sarà adulto questi sceglierà di andare per la sua strada, smetterà di essere tdg e anzi, agirà attivamente contro l'organizzazione.
Immagina che per questo motivo la madre lo rinneghi, lo sbatta fuori di casa, lui perda amici, parenti e una vita. Vada incontro ad un ostracismo ingiustificato, che non possa presentargli ne moglie/marito nè nipoti..

ORA DIMMI: che razza di madre è stata? che famiglia è? La famiglia non è qualcosa che si scrive all'origine e basta. La famiglia è ogni giorno. Ogni problema che si presenta, ogni domani che arriva. La famiglia e il suo valore non è qualcosa che si stipula all'inizio per poi campare di rendita. Tuo figlio non è tuo figlio perché lo hai messo la mondo o lo hai cresciuto fino ad un certo punto. Ci sono cose per le quali l'essere sociale viene prima del figlio. Se non rispetti tuo figlio come individuo come puoi pretendere che lui si senta TUO FIGLIO?

Ecco ora vai da una di queste quando la incontri per strada, e magari pure la conosci per nome e giochi con i suoi figli, e dille "Fallita". Fa un altro effetto vero che dirlo in generale su un post di un forum?

Se questa persona ne avesse tratto forza dall'esperienza non avrei nulla da dirle. Ma se nonostante questo metta la testa sotto la sabbia, come si diceva qualche pagina prima, non si lotti contro l'angherie, i sorprusi, allora sì, per me sarebbe una fallita. E se mi dicesse, l'ho fatto per i miei figli e lo rifarei, le riderei: sei una fallita. La dignità personale è un diritto inalienabile. I figli di tale donna avranno imparato rabbia, dolore, sottomissione alle percosse, a percuotere a loro volta. I nostri figli imparano a prendere ciò che conviene piuttosto che combattere. Imparano che c'è qualcosa di più importante che il diritto di un ebreo, di un nero, di una donna di essere ritenuto un essere vivente con dei diritti.
Ultima modifica di Aquarivs il 24/08/2010, 15:54, modificato 1 volta in totale.
Aquarivs
 

Messaggiodi The Spirit of Nikopol » 24/08/2010, 15:51

Rispondo ad Aquarius senza quote per non incasinare la lettura.

Il concetto è un pò quello espresso da Gesù, "chi è senza peccato, scagli la prima pietra". Dato che ogni religione ha le sue, non ha senso che persone che con i TdG non c'entrano niente vadano a manifestare contro i TdG, sarebbe vergognosamente ipocrita. Se tutti vogliono manifestare, manifestino in modo globale contro tutto, altrimenti chi non c'entra se ne stia a casa!

Questo è il mio pensiero.
Immagine
Avatar utente
The Spirit of Nikopol
Utente Junior
 
Messaggi: 657
Iscritto il: 28/01/2010, 16:35

PrecedenteProssimo

Torna a Sondaggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici