Pagina 2 di 3

MessaggioInviato: 18/09/2011, 23:12
di Dingus JJ
beppe0768 ha scritto:
Cogitabonda ha scritto:
beppe0768 ha scritto:considerando anche che la Parola di Dio comanda di seguire una assemblea/congregazione locale per il reciproco aiuto e sostegno
Questo è quanto affermano i TdG!
Lo dicono anche gli Evangelici che frequenti?

Ti suggerisco di leggere questa interessantissima pagina di riflessioni: http://www.infotdgeova.it/verita.php


Non mi interessa cosa dicono gli uomini, mi interessa la volonta di Dio.....e Dio vuole che viviamo la comunione fraterna.


Te l'ha detto lui? devi avere un canale privilegiato!

MessaggioInviato: 18/09/2011, 23:21
di Aquarivs
cavdna ha scritto:
Aquarivs ha scritto:
polymetis ha scritto:Già, i TdG fanno venire a tutti i loro ex l'allergia per le religioni organizzate, ed è forse questo il loro danno più grande!


Ti rammento che l'ateismo così come il principio contro le religioni non può essere considerato un male. Quindi cercate di raddrizzare il tiro per cortesia.



/////////////

la domanda sorge spontanea
e ora cosa accadrà se non aggiustano il tiro :boh:

Si continuerà ad avere una visione della realtà miope e non sempre corrispondente alla realtà. Il primo ostacolo più grande è dovuto al proprio punto di vista. Questa sorta di arroccata idea di infallibilità è l'errore più grande che un uomo possa fare a se stesso. Niente è indiscutibile. Siamo troppo piccoli e insignificanti per essere certi d'aver afferrato una verità assoluta.

MessaggioInviato: 19/09/2011, 7:31
di flabot
/////////////

la domanda sorge spontanea
e ora cosa accadrà se non aggiustano il tiro :boh:[/quote]
Si continuerà ad avere una visione della realtà miope e non sempre corrispondente alla realtà. Il primo ostacolo più grande è dovuto al proprio punto di vista. Questa sorta di arroccata idea di infallibilità è l'errore più grande che un uomo possa fare a se stesso. Niente è indiscutibile. Siamo troppo piccoli e insignificanti per essere certi d'aver afferrato una verità assoluta.[/quote]


Sento puzza di Relativismo :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :occhiol: :ciao:

MessaggioInviato: 19/09/2011, 21:53
di Aquarivs
In un certo senso è così.. Diciamo che è un eccesso di ecletticismo..

MessaggioInviato: 20/09/2011, 6:51
di MauriF
Secondo me avete frainteso quello che voleva dire Poly...
Ha parlato di "allergia verso le religioni organizzate"...
Se per voi "religione organizzata" = cacca, pupu ...non vuol dire che in questa vostra personale presa di posizione risieda la VERITA'.

Se si vuol essere VERAMENTE oggettivi, allora ogni condizionamento mentale (leggi: inculcamento di "allergie" varie..) è da condannare...anche se quest'allergia mentale ci toglie di mezzo le cose che ci stanno personalmente e soggettivamente antipatiche.

Che la persona sia lasciata davanti alle cose senza condizionamenti...credo sia questa la cosa più corretta, per la quale dovreste, da EX soprattutto, combattere all'uninsono.

Si è parlato anche di "guardare con spirito critico", lo so che è una specie di formula del codice linguistico dei TdG...
Tuttavia, siccome ha un suo significato in italiano (che è opposto al significato che assume tale formula presso i TdG), credo sia giusto precisare che è cosa "positiva" guardare con spirito critico le cose.
E ciò non coincide con "avere allergia mentale indotta" nei confronti di qualche cosa.
Distinguiamo, quindi, le due cose per piacere.

Chiariamo che quando si dice che le persone che fuoriescono dai TdG sono indotte a "guardare con spirito critico" il mondo e le altre religioni...si intende dire, invece, che "sono condizionati mentalmente ad avere allergia" nei confronti di queste cose.
Il che, oggettivamente parlando, è cosa sbagliata e grave.

Si fa giudicare le cose dal PREGIUDIZIO...non da un OGGETTIVO SPIRITO CRITICO.

Bisogna stare attenti a parlare di queste cose, perchè un lettore che non conosce questi modi di parlare dei TdG, potrebbe confondersi...
Anzi, secondo me alcuni di voi ne sono ancora tanto permeati di questo modo errato di parlare, che questo "guardare con spirito critico" (intendo al modo "TdG"), lo considerano ancora cosa positiva...

MessaggioInviato: 20/09/2011, 10:01
di beppe0768
flor de mal ha scritto:E chi ti ha detto che a noi serve una "religione" organizzata per poter vivere la nostra spiritualita'?????? ahahhahahhahaha


grazie ma no...grazie!



La chiesa che frequento io non è una religione organizzata, è più una famiglia, dove l'autorità è la Bibbia e al di fuori delle nostre 4 mura non abbiamo nessuno che ci governa. Nessuno di noi pretende di conoscere la verità assoluta, ma crediamo che essa si trovi nella Bibbia, che è la Parola di Dio, e lì la cerchiamo tutti insieme.
In questo modo possiamo godere della comunione fraterna, che è sia una benedizione che anche un comandamento del Signore.

Che Dio ci benedica fratelli.

MessaggioInviato: 20/09/2011, 10:10
di mauroz
messaggio doppio scusate, problemi al pc :piange:

MessaggioInviato: 20/09/2011, 10:12
di mauroz
beppe0768 ha scritto:
flor de mal ha scritto:E chi ti ha detto che a noi serve una "religione" organizzata per poter vivere la nostra spiritualita'?????? ahahhahahhahaha


grazie ma no...grazie!



La chiesa che frequento io non è una religione organizzata, è più una famiglia, dove l'autorità è la Bibbia e al di fuori delle nostre 4 mura non abbiamo nessuno che ci governa. Nessuno di noi pretende di conoscere la verità assoluta, ma crediamo che essa si trovi nella Bibbia, che è la Parola di Dio, e lì la cerchiamo tutti insieme.
In questo modo possiamo godere della comunione fraterna, che è sia una benedizione che anche un comandamento del Signore.

Che Dio ci benedica fratelli.


un club o un circolo privato ricreativo possono sortire la stessa utilita' allora, con la possibilita in piu' di farmi una partita a biliardino!
:mrgreen:

MessaggioInviato: 20/09/2011, 10:19
di beppe0768
mauroz ha scritto:
beppe0768 ha scritto:
flor de mal ha scritto:E chi ti ha detto che a noi serve una "religione" organizzata per poter vivere la nostra spiritualita'?????? ahahhahahhahaha


grazie ma no...grazie!



La chiesa che frequento io non è una religione organizzata, è più una famiglia, dove l'autorità è la Bibbia e al di fuori delle nostre 4 mura non abbiamo nessuno che ci governa. Nessuno di noi pretende di conoscere la verità assoluta, ma crediamo che essa si trovi nella Bibbia, che è la Parola di Dio, e lì la cerchiamo tutti insieme.
In questo modo possiamo godere della comunione fraterna, che è sia una benedizione che anche un comandamento del Signore.

Che Dio ci benedica fratelli.


un club o un circolo privato ricreativo possono sortire la stessa utilita' allora, con la possibilita in piu' di farmi una partita a biliardino!
:mrgreen:


La partita a biliardino la puoi fare anche nella chiesa che frequento io, ce l'abbiamo :mrgreen:

Comunque, a parte le scherze, la chiesa primitiva era costituite da semplici comunità che si radunavano insieme come grandi famiglie, e che si sostenevano a vicenda nei bisogni economici e nella preghiera. E soprattutto vivevano alla gloria di Dio! Questa è la differenza con un circolo ricreativo......

MessaggioInviato: 20/09/2011, 10:26
di Mario70
MauriF ha scritto:Secondo me avete frainteso quello che voleva dire Poly...
Ha parlato di "allergia verso le religioni organizzate"...

Ehm caro Mauri, veramente la frase in questione l'ho tirata fuori io...

Se per voi "religione organizzata" = cacca, pupu ...non vuol dire che in questa vostra personale presa di posizione risieda la VERITA'.


Ovvio Mauri è solo un punto di vista scaturito da una esperienza personale...
Se avessimo trovato "la verità" non la penseremmo in questo modo, direi che è proprio il trovarci in assenza di una verità assoluta che ci ha portato ad avere quella conclusione (che comunque potrebbe essere temporanea)


Se si vuol essere VERAMENTE oggettivi, allora ogni condizionamento mentale (leggi: inculcamento di "allergie" varie..) è da condannare...anche se quest'allergia mentale ci toglie di mezzo le cose che ci stanno personalmente e soggettivamente antipatiche.


Il condizionamento mentale è attuato da qualcuno, in questo caso il condizionamento c'entra come i cavoli a merenda, nel senso che l'allergia è più una conseguenza di una esperienza negativa che un qualcosa instillato da qualcun altro.

Che la persona sia lasciata davanti alle cose senza condizionamenti...credo sia questa la cosa più corretta, per la quale dovreste, da EX soprattutto, combattere all'uninsono.


Ripeto è l'aggettivo ad essere errato...

Si è parlato anche di "guardare con spirito critico", lo so che è una specie di formula del codice linguistico dei TdG...


Lo "spirito critico" in "geovese" è cosa negativa perchè viene menzionato in occasione del "canale di Geova" il quale non accetta critiche...
Dal mio punto di vista invece DEVE essere ben accolto perchè è fondamentale, tutto deve essere messo in discussione.

Tuttavia, siccome ha un suo significato in italiano (che è opposto al significato che assume tale formula presso i TdG), credo sia giusto precisare che è cosa "positiva" guardare con spirito critico le cose.
E ciò non coincide con "avere allergia mentale indotta" nei confronti di qualche cosa.
Distinguiamo, quindi, le due cose per piacere.


Vedo che siamo d'accordo... ma continuo a ripetere di non aver visto una induzione da parte di nessuno...


Chiariamo che quando si dice che le persone che fuoriescono dai TdG sono indotte a "guardare con spirito critico" il mondo e le altre religioni...si intende dire, invece, che "sono condizionati mentalmente ad avere allergia" nei confronti di queste cose.
Il che, oggettivamente parlando, è cosa sbagliata e grave.
Si fa giudicare le cose dal PREGIUDIZIO...non da un OGGETTIVO SPIRITO CRITICO.


Mi deve essere sfuggito qualcosa, ma chi è che ha detto che siamo INDOTTI? Gli spacco la faccia (scherzo...)

Bisogna stare attenti a parlare di queste cose, perchè un lettore che non conosce questi modi di parlare dei TdG, potrebbe confondersi...
Anzi, secondo me alcuni di voi ne sono ancora tanto permeati di questo modo errato di parlare, che questo "guardare con spirito critico" (intendo al modo "TdG"), lo considerano ancora cosa positiva...
[/quote]

Quì mi sfugge il senso della frase, la puoi riformulare? Perchè mi sembra un non senso.
ciao caro

MessaggioInviato: 20/09/2011, 11:58
di MauriF
beppe0768 ha scritto:La partita a biliardino la puoi fare anche nella chiesa che frequento io, ce l'abbiamo :mrgreen:

Comunque, a parte le scherze, la chiesa primitiva era costituite da semplici comunità che si radunavano insieme come grandi famiglie, e che si sostenevano a vicenda nei bisogni economici e nella preghiera. E soprattutto vivevano alla gloria di Dio! Questa è la differenza con un circolo ricreativo......


Domanda: ma, nella chiesa primitiva, dov'era la Bibbia?

MessaggioInviato: 20/09/2011, 12:07
di beppe0768
MauriF ha scritto:
beppe0768 ha scritto:La partita a biliardino la puoi fare anche nella chiesa che frequento io, ce l'abbiamo :mrgreen:

Comunque, a parte le scherze, la chiesa primitiva era costituite da semplici comunità che si radunavano insieme come grandi famiglie, e che si sostenevano a vicenda nei bisogni economici e nella preghiera. E soprattutto vivevano alla gloria di Dio! Questa è la differenza con un circolo ricreativo......


Domanda: ma, nella chiesa primitiva, dov'era la Bibbia?



Avevano l'antico testamento ed una porzione del nuovo. Ma non è questo il punto. Il mio ideale è ritrovarsi insieme senza pretese di infallibilità, ma cercando con umiltà la volonta di Dio, vivendo insieme l'amore fraterno. Non è complicato.

MessaggioInviato: 20/09/2011, 12:24
di Gabriella Prosperi
beppe0768 ha scritto:una porzione del nuovo.

Quale?
Gabriella

MessaggioInviato: 20/09/2011, 13:49
di beppe0768
Gabriella Prosperi ha scritto:
beppe0768 ha scritto:una porzione del nuovo.

Quale?
Gabriella


Mi pare risaputo che le lettere circolavano tra le chiese vicine, perchè se le passavano o ne scrivevano copie da consegnare ad altre chiese.

Per gli altri libri non ho le idee chiare sulla loro diffusione nella chiesa primitiva, comunque è fuor di dubbio che nel primo secolo l'insegnamento orale degli apostoli fosse conosciuto in maniera diretta o indiretta, anche se molti falsi apostoli erano presenti già allora per indurre la chiesa nascente a rientrare in una branca dell'ebraismo oppure del paganesimo. In ogni caso, già dal secondo secolo, quasi tutto il canone delle scritture fu definito tale dalla maggioranza dei cossiddetti padri della chiesa, i quali avevano conosciuto l'insegnamento diretto degli apostoli e sapevano riconoscere lo stesso insegnamento nei libri canonici. Oltre a questo ritennero sufficiente il canone delle Scritture per tramandare tutto il consiglio di Dio non ritenendo necessario aggiungere nient'altro per ovviare alla presunta mancanza di tradizioni orali che la chiesa cattolica rivendica come proprie.

MessaggioInviato: 20/09/2011, 20:42
di polymetis
Avevano l'antico testamento ed una porzione del nuovo. Ma non è questo il punto. Il mio ideale è ritrovarsi insieme senza pretese di infallibilità, ma cercando con umiltà la volonta di Dio, vivendo insieme l'amore fraterno. Non è complicato.


Ma se del nuovo ne avevano solo una parte, com'è era possibile a costoro conoscere la volontà di Dio? Secondo i protestanti la verità di Dio sta solo nella Scrittura, eppure, questa gente la Scrittura attuale non l'aveva, perché ne aveva solo una parte. Dio li aveva dunque lasciati con una verità monca?
La risposta ovviamente è no, perché c'era la Chiesa: ma i protestanti rigettano che la Chiesa sia dispensatrice di dottrina accanto alla Bibbia, e si rifanno al sola scriptura, col problema che devono spiegarci come diavolo facevano allora i cristiani a conoscere la volontà di Dio nei primi 4 secoli.

ogni caso, già dal secondo secolo, quasi tutto il canone delle scritture fu definito tale dalla maggioranza dei cossiddetti padri della chiesa, i quali avevano conosciuto l'insegnamento diretto degli apostoli e sapevano riconoscere lo stesso insegnamento nei libri canonici.


A fine II secolo mancavano ancora 7 libri dei 27 attuali, per avere i quali integralmente devi attendere il IV secolo.
Comunque dici bene, quel canone parziale di quasi tutti i libri nel II secolo è il canone dei Padri della Chiesa... L'hai scritto tu stesso. La domanda è: perché ti rifai al canone dei Padri della mia Chiesa, visto che la mia Chiesa la rigetti?
Vedi nel II secolo non c'erano solo i Padri della mia Chiesa, c'erano anche gnostici, ebioniti, e altri correnti, ciascuna delle quali col suo canone, cioè il suo insieme di libri sacri. Ergo, primi di dirti che ti rifai al canone della mia Chiesa nel II secolo, devi dirmi perché ti rifai a quel canone e non agli altri coevi, visto che questa Chiesa la rigetti. Devi sapere infatti che questi Padri della Chiesa, sul cui canone tu ti basi, non insegnavano il Sola Scriptura, ma insegnavano che la Chiesa si basa sulla Traditio in primis, e che la vera CHiesa si basa sulla successione dei vescovo. Ergo, secondo i criteri dei Padri della Chiesa da cui tu trai il canone, voi protestanti siete tutti eretici e fuori dalla Chiesa. Mi spieghi dunque perché ti fidi del canone formulato da questi Padri della Chiesa nel II secolo se tu, da protestante, ritieni che gran parte delle loro dottrine cattoliche fossero eretiche ed apostate? Ad esempio Ireneo nel 180, cioè la data in cui abbiamo il canone di circa 20 libri su 27, dice già che ogni Chiesa dev'essere d'accordo con la Chiesa di Roma, cosa che tu ti guarderesti bene dal sottoscrivere. Ergo ti chiedo, se questi padri sbagliavano in un gran numero di dottrine, che voi protestanti rigettate, come puoi rifarti al canone della mia Chiesa, e dei miei Padri? Perché vedi, se sbagliavano in un gran numero di dottrine, e tu rigetti la Chiesa nella quale essi si riconoscevano, non solo non puoi più spiegarmi perché, per sapere qual era il canone del II secolo guardi solo la mia corrente, e non ad es. gli gnostici, ma per di più non hai alcuna garanzia che questa dottrina chiamata canone sia corretta, visto che tutte le altre dottrine elaborate da costoro per te sono eretiche...

"Oltre a questo ritennero sufficiente il canone delle Scritture per tramandare tutto il consiglio di Dio non ritenendo necessario aggiungere nient'altro"


E dove hai letto questa boiata assoluta riferita ai Padri della Chiesa? In quale Padri della Chiesa nel periodo di creazione del canone hai letto un pensiero tanto protestante? Lasciamo indovinare... su internet scommetto!

Ad maiora

I Padri della Chiesa

MessaggioInviato: 21/09/2011, 8:48
di beppe0768
Io non rinnego i padri della chiesa perchè ritengo che la presenza dello Spirito Santo nella chiesa primitiva, con segni e prodigi e rivelazioni costanti (come si legge dagli atti degli apostoli) sopperisse alla mancanza di conoscenza scritturale dei primi secoli. Ma da quando questa conoscenza è giunta, sono stati gli stessi padri della chiesa del quarto secolo a riunirsi in concili per stabilire l'insegnamento della volontà di Dio esclusivamente sulla base delle scritture.
Se fai caso, gli evangelici concordano con i padri della chiesa del quarto secolo, perchè sia gli evangelici che i padri della chiesa avevano lo stesso metro di giudizio per stabilire la verità, e cioè le Scritture. Solo dopo che è subentrata la filosofia nella chiesa e dopo ancora il primato del vescovo di Roma, si è persa questa fermezza nel cercare la verità esclusivamente dalle Scritture ma sono nate due nuove fonti di rivelazione: la ragione umana e la presunta ispirazione divina del vescovo di Roma.

Tornare indietro è semplice: basta eliminare il concetto che la ragione umana abbia qualche ruolo nel comprendere la volontà di Dio (è utile per le cose di questo mondo) e poi eliminiamo il concetto dell'infallibilità papale, ed a questo punto possiamo sederci tutti intorno ad un tavolo, prendere una Bibbia, leggerla e comprendere la volontà di Dio, tutti allo stesso modo, almeno per le cose principali. Per quelle secondarie, assoluta libertà.

Ricordiamoci che l'unità della chiesa è voluta da Dio, è arroccarsi dietro l'infallibilità papale per non confrontarsi è un grave peccato.
E poi, quando un cieco guida un altro cieco, tutti e due finiscono nel fosso, diceva Gesù. Meglio finire nel fosso da solo perchè si è chiechi, che finirci condotti per mano da un altro cieco ed essere così chiechi e stolti!

MessaggioInviato: 21/09/2011, 20:57
di Gabriele Traggiai
Beppe scrive:
Io non rinnego i padri della chiesa perchè ritengo che la presenza dello Spirito Santo nella chiesa primitiva, con segni e prodigi e rivelazioni costanti (come si legge dagli atti degli apostoli) sopperisse alla mancanza di conoscenza scritturale dei primi secoli

Scusa ma da dove hai tratto tale assurdità? Mancanza di conoscenza scritturale?
La scrittura, così come l'hai chiamata, nasce dalla Chiesa e non viceversa. Ciò significa che la Chiesa esisteva prima della scrittura, con la sua dottrina e la sua tradizione. Da ciò nasce la scrittura, cioè è la tradizione orale della Chiesa che ha prodotto la conoscenza scritturale, quindi prima che venisse stabilito il canone nel IV secolo la Chiesa non aveva nessuna mancanza di conoscenza scritturale. Il concetto da te espresso è assurdo, è come se uno scrittore moderno si trovasse nell'assurda situazione di essere "ignorante" perchè non ha ancora scritto il prossimo libro.
Ma da quando questa conoscenza è giunta, sono stati gli stessi padri della chiesa del quarto secolo a riunirsi in concili per stabilire l'insegnamento della volontà di Dio esclusivamente sulla base delle scritture.

Secondo me questo concetto l'hai trovato in rete. Il Canone non ha portato alcuna conoscenza alla Chiesa, semmai è il contrario, ovvero è la Chiesa ad aver scelto i testi che più aderivano alla propria dottrina. La Chiesa non ha assolutamente stabilito la dottrina sulla base delle scritture per il semplice motivo che quest'ultime sono il prodotto della dottrina.
Se fai caso, gli evangelici concordano con i padri della chiesa del quarto secolo, perchè sia gli evangelici che i padri della chiesa avevano lo stesso metro di giudizio per stabilire la verità, e cioè le Scritture

Scusa, ma dove mai hai letto una simile assurdità? Gli evangelici, in quanto protestanti, hanno bisogno della scrittura per stabilire la propria dottrina mentre la Chiesa no. La Chiesa esiste da prima della scrittura e potrebbe continuare ad esistere e mantenere il proprio impianto dottrinale senza di essa. Perchè è così difficile da comprendere tale assunto?
Solo dopo che è subentrata la filosofia nella chiesa e dopo ancora il primato del vescovo di Roma, si è persa questa fermezza nel cercare la verità esclusivamente dalle Scritture ma sono nate due nuove fonti di rivelazione: la ragione umana e la presunta ispirazione divina del vescovo di Roma.

Scusa ma cosa c'entra l'ispirazione divina del vescovo di Roma con il canone e la sua formazione. Poi, come sopra, il concetto che esprimi: "...la fermezza nel cercare la verità esclusivamente dalle scritture" è una stupidaggine. La Chiesa, le dottrine del Cristianesimo, ect, esistevano prima della bibbia stessa. Non solo, molti testi che venivano letti dalle prime comunità cristiane non vennero nemmeno inseriti nel Canone. Perchè i protestanti usano il Canone scelto dalla Chiesa e non un'altro canone e poi criticano l'infallibilità di chi ha scelto il canone che usano? Se criticano la pretesa infallibilità della Chiesa nello scegliere il Canone dovrebbero considerare tale Canone spazzatura e rifarsi a qualche altra scelta, non ti pare?
Tornare indietro è semplice: basta eliminare il concetto che la ragione umana abbia qualche ruolo nel comprendere la volontà di Dio (è utile per le cose di questo mondo) e poi eliminiamo il concetto dell'infallibilità papale, ed a questo punto possiamo sederci tutti intorno ad un tavolo, prendere una Bibbia, leggerla e comprendere la volontà di Dio, tutti allo stesso modo, almeno per le cose principali. Per quelle secondarie, assoluta libertà.

Tu credi che leggere la Bibbia possa portare alla conclusione giusta ed univoca del volere divino? A quanto pare così non è visto che il popolo del "Sola Scriptura" non riesce a mettersi d'accordo su qual è la volontà di Dio, infatti ogni denominazione protestante ha le proprie varianti in materia di fede, eppure leggono tutti lo stesso testo, quello che ha scelto la Chiesa apostata che tanto criticano.
Ricordiamoci che l'unità della chiesa è voluta da Dio, è arroccarsi dietro l'infallibilità papale per non confrontarsi è un grave peccato

Guarda, io non sono cattolico ma a me sembra che la Chiesa Cattolica sia quella che di gran lunga è la più disposta al confronto, infatti il cattolicesimo non sostiene che la salvezza appartiene all'esclusiva appartenenza alla propria Chiesa.

Gabry

MessaggioInviato: 30/10/2011, 0:14
di sconvolta
beppe0768 ha scritto:Visto che dai sondaggi la grande maggioranza degli ex TdG tende a non appartenere ad una religione esistente ma rimane alla ricerca della verità, e considerando anche che la Parola di Dio comanda di seguire una assemblea/congregazione locale per il reciproco aiuto e sostegno, di conseguenza nessuno ha pensato di creare la Chiesa degli ex Testimoni di Geova, dove tutti di ex TdG si ritrovano in riunioni settimanali per condividere le proprie idee, esperienze e soprattutto per pregare insieme?

Diciamo che si potrebbe trasformare il forum, che è una specie di chiesa virtuale, in una chiesa reale! :balla:


Reputo questa idea semplicemente ridicola e assurda!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Il forum sta bene così com'è !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

per carita', Sconvy,......

MessaggioInviato: 30/10/2011, 10:02
di Dingus JJ
sconvolta ha scritto:
beppe0768 ha scritto:Visto che dai sondaggi la grande maggioranza degli ex TdG tende a non appartenere ad una religione esistente ma rimane alla ricerca della verità, e considerando anche che la Parola di Dio comanda di seguire una assemblea/congregazione locale per il reciproco aiuto e sostegno, di conseguenza nessuno ha pensato di creare la Chiesa degli ex Testimoni di Geova, dove tutti di ex TdG si ritrovano in riunioni settimanali per condividere le proprie idee, esperienze e soprattutto per pregare insieme?

Diciamo che si potrebbe trasformare il forum, che è una specie di chiesa virtuale, in una chiesa reale! :balla:


Reputo questa idea semplicemente ridicola e assurda!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Il forum sta bene così com'è !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


...Non svegliare il can che dorme prima che rispunti e c'inviti a giocare a biliardino nella sua grande famiglia di eletti. :risata:

MessaggioInviato: 30/10/2011, 11:52
di dov'èdio?
io pensavo invece di incontrarsi in amicizia per bere un caffè e conoscersi di persona.. Non dico tutto il forum ma si potrebbe proporre al'aministratore di fare una sezione "incontri" e chi ne ha voglia si può incontrare per qualsiasi motivo :sorriso:

MessaggioInviato: 30/10/2011, 12:00
di Gabriella Prosperi
Ne sono gia' stati fatti.
Gabriella

MessaggioInviato: 30/10/2011, 12:05
di dov'èdio?
Gabriella Prosperi ha scritto:Ne sono gia' stati fatti.
Gabriella

e se ne faranno ancora?? :fiori e bacio:

Un'altra?

MessaggioInviato: 22/11/2011, 13:54
di Titano1956
Possibile che con tutte le chiese cristiane che ci sono, comprese le varie denominazioni di corollario, non ne esiste una che, secondo i nostri gusti e le nostre aspettative, si avvicini a quanto richiesto dalle Scritture? Chissà, magari cercando un pò meglio qualcosa si trova...
Ciao, Titano. :ciao: :ilovejesus:

X Mario70

MessaggioInviato: 09/05/2012, 12:48
di Danilo Bernardini
Cio Mario sono daccorso con te, anche perche se create una chiesa di ex tdg, io non potrei partecipare, se invece si organiza un raduno da qualche posto di questa italia, per tutti i scritti del forum,allora si vengo volentieri, Vi voglio conoscere perche vi voglio bene,un bacione a tutti. :felice:

MessaggioInviato: 09/05/2012, 14:13
di lely
dov'èdio? ha scritto:
Gabriella Prosperi ha scritto:Ne sono gia' stati fatti.
Gabriella

e se ne faranno ancora?? :fiori e bacio:


se leggi BENE il forum lo vedrai che non solo sono gia' stati fatti ma anche che se ne faranno ancora! :boh:

MessaggioInviato: 09/05/2012, 14:22
di Giovanni64
Evidentemente è' l'ora delle discussione riesumate...

MessaggioInviato: 09/05/2012, 15:25
di Amalia
Giovanni64 ha scritto:Evidentemente è' l'ora delle discussione riesumate...

Non è male a volte riprendere vecchi discorsi...se nessuno avesse riesumato questo can che dorme non avrei forse mai letto tutto il 3D che mi è parso molto interessante...riesumate ragazzi, riesumate...e intanto anche se non ci siamo fatti una chiesa di ex siamo comunque riusciti ad incontrarci e "incoraggiarci" a vicenda! :appl:

MessaggioInviato: 09/05/2012, 18:09
di lely
Amalia ha scritto:
Giovanni64 ha scritto:Evidentemente è' l'ora delle discussione riesumate...

Non è male a volte riprendere vecchi discorsi...se nessuno avesse riesumato questo can che dorme non avrei forse mai letto tutto il 3D che mi è parso molto interessante...riesumate ragazzi, riesumate...e intanto anche se non ci siamo fatti una chiesa di ex siamo comunque riusciti ad incontrarci e "incoraggiarci" a vicenda! :appl:


:occhiol:

MessaggioInviato: 09/05/2012, 18:25
di Muscoril-Matisse
Carissimi,

Tirandola un po' per i capelli, etimologicamente parlando, il forum stesso, per certi aspetti, è una "chiesa" . :sorriso:

Da Wiki:
Etimologia / Derivazione
dal greco εκκλησια ekklesia: convocazione, termine governativo e politico usato per denotare una convocazione nazionale, un raduno, un consiglio dall'obiettivo comune.

Matisse

MessaggioInviato: 09/05/2012, 18:43
di Ray
Il condominio c'e
la chiesa pure
i punti d'incontro e svago li abbiamo creati
ma stiamo fondando un nuovo paese? :risata: :risata: