Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Una breve riflessione sulla "solita" fine del mondo....

Sezione in cui si trovano discussioni particolarmente interessanti e che possono riguardare tutti gli utenti - vecchi e nuovi - del forum

Moderatore: Achille

Una breve riflessione sulla "solita" fine del mondo....

Messaggiodi Vieri » 25/10/2016, 13:19

Carissimi,
forse arriverò anche ultimo tra quelli che ancora non riescono a capire e comprendere i testimoni di Geova ed ho letto abbastanza sulle loro credenze in merito e sulle loro catastrofiche profezie mai avverate.

Poi, "stranamente" mi è venuto in mente questo passo del Vangelo di Matteo:

Matteo 24
36 Quanto a quel giorno e a quell'ora, però, nessuno lo sa, neanche gli angeli del cielo e neppure il Figlio, ma solo il Padre.

Mi sono domandato allora che se queste parole sono in merito estremamente chiare e i tdg si definiscono "Congregazione Cristiana" come mai e come interpretano questo passo che sconfessa apertamente e chiaramente tutte le loro "profezie" ?

La mia curiosità mi spinge allora a conoscere come i tdg siano riusciti e con quali argomentazioni, a bypassare tale pagina del Vangelo per annunciare sempre le loro "fini del mondo".....
:grazie:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5182
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 25/10/2016, 13:30

Vieri ha scritto:Carissimi,
forse arriverò anche ultimo tra quelli che ancora non riescono a capire e comprendere i testimoni di Geova ed ho letto abbastanza sulle loro credenze in merito e sulle loro catastrofiche profezie mai avverate.

Poi, "stranamente" mi è venuto in mente questo passo del Vangelo di Matteo:

Matteo 24
36 Quanto a quel giorno e a quell'ora, però, nessuno lo sa, neanche gli angeli del cielo e neppure il Figlio, ma solo il Padre.

Mi sono domandato allora che se queste parole sono in merito estremamente chiare e i tdg si definiscono "Congregazione Cristiana" come mai e come interpretano questo passo che sconfessa apertamente e chiaramente tutte le loro "profezie" ?

La mia curiosità mi spinge allora a conoscere come i tdg siano riusciti e con quali argomentazioni, a bypassare tale pagina del Vangelo per annunciare sempre le loro "fini del mondo".....
:grazie:


Letteralmente, non si sa il "giorno e l'ora"... ma l'anno (anche se ormai è diventato "i secoli") più o meno si :ironico: :ironico:

Dicono che non si sa il momento preciso, ma visto che Gesù ha dato un "segno" per identificare gli "ultimi giorni", che sono iniziati nel 1914, la fine dovrebbe arrivare da un momento all'altro. Tutto qua.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1232
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Victor, Victor.....

Messaggiodi Vieri » 25/10/2016, 14:00

Mi dici:
Letteralmente, non si sa il "giorno e l'ora"... ma l'anno (anche se ormai è diventato "i secoli") più o meno si :ironico: :ironico:
Dicono che non si sa il momento preciso, ma visto che Gesù ha dato un "segno" per identificare gli "ultimi giorni", che sono iniziati nel 1914, la fine dovrebbe arrivare da un momento all'altro. Tutto qua.

Si, ma ammetti che io sia un "miscredente" da convertire :ironico: e mi devono spiegare allora perchè da almeno 90 anni hanno continuato a "sparare" date di fini del mondo quando già in partenza non si potevano mai sapere?

Poi il fatto di continuare a dire che la fine del mondo è vicina mi ricordano i frati frappisti che tutte le volte che si salutavano dicevano: "ricordati fratello che devi morire".....

Quindi la mia morale è che in conclusione, la fine del mondo (almeno quella nostra) arriverà sicuramente per tutti....tdg o non tdg.... :risata: :risata:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5182
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 25/10/2016, 14:15

Vieri ha scritto:Mi dici:
Letteralmente, non si sa il "giorno e l'ora"... ma l'anno (anche se ormai è diventato "i secoli") più o meno si :ironico: :ironico:
Dicono che non si sa il momento preciso, ma visto che Gesù ha dato un "segno" per identificare gli "ultimi giorni", che sono iniziati nel 1914, la fine dovrebbe arrivare da un momento all'altro. Tutto qua.

Si, ma ammetti che io sia un "miscredente" da convertire :ironico: e mi devono spiegare allora perchè da almeno 90 anni hanno continuato a "sparare" date di fini del mondo quando già in partenza non si potevano mai sapere?

Poi il fatto di continuare a dire che la fine del mondo è vicina mi ricordano i frati frappisti che tutte le volte che si salutavano dicevano: "ricordati fratello che devi morire".....

Quindi la mia morale è che in conclusione, la fine del mondo (almeno quella nostra) arriverà sicuramente per tutti....tdg o non tdg.... :risata: :risata:


Ti spiegheranno che aver sbagliato a dare delle date è, ANZI, la dimostrazione che sono i VERI cristiani. Ti diranno che anche gli apostoli avevano aspettative errate sul fatto che Gesù avrebbe ristabilito il regno d'Israele, ma Cristo corresse il loro punto di vista. Quindi, hanno si sbagliato, ma per "eccesso di zelo". Però solo loro seguono il consiglio di Gesù di "rimanere svegli", come una sentinella, avvertendo gli altri dell'IMMINENTE giudizio! :saggio:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1232
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Victor,....sarò molto ma molto sintetico......

Messaggiodi Vieri » 25/10/2016, 15:00

:mirror:

Buona giornata
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5182
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Panacca » 25/10/2016, 19:36

Una Sentinella che Dorme merita la Morte!!!

ma una che da continui falsi allarmi non è da meno!!!!
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1376
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi VictorVonDoom » 25/10/2016, 21:07

Panacca ha scritto:Una Sentinella che Dorme merita la Morte!!!

ma una che da continui falsi allarmi non è da meno!!!!


... o che si inventa la minaccia!
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1232
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi SNORT!! » 25/10/2016, 21:26

VictorVonDoom ha scritto:
Vieri ha scritto:Carissimi,
forse arriverò anche ultimo tra quelli che ancora non riescono a capire e comprendere i testimoni di Geova ed ho letto abbastanza sulle loro credenze in merito e sulle loro catastrofiche profezie mai avverate.

Poi, "stranamente" mi è venuto in mente questo passo del Vangelo di Matteo:

Matteo 24
36 Quanto a quel giorno e a quell'ora, però, nessuno lo sa, neanche gli angeli del cielo e neppure il Figlio, ma solo il Padre.

Mi sono domandato allora che se queste parole sono in merito estremamente chiare e i tdg si definiscono "Congregazione Cristiana" come mai e come interpretano questo passo che sconfessa apertamente e chiaramente tutte le loro "profezie" ?

La mia curiosità mi spinge allora a conoscere come i tdg siano riusciti e con quali argomentazioni, a bypassare tale pagina del Vangelo per annunciare sempre le loro "fini del mondo".....
:grazie:


Letteralmente, non si sa il "giorno e l'ora"... ma l'anno (anche se ormai è diventato "i secoli") più o meno si :ironico: :ironico:

Dicono che non si sa il momento preciso, ma visto che Gesù ha dato un "segno" per identificare gli "ultimi giorni", che sono iniziati nel 1914, la fine dovrebbe arrivare da un momento all'altro. Tutto qua.


Eeeennomiocaro!!! Stavolta un termine esattissimo è stato annunciato E SU QUESTO TERMINE CHIARISSIMO, I TDG VANNO PRESSATI COME I VENDITORI CHE DEVONO FARE IL BUDGET :ironico: :risata:
LA FINE DI QUESTO SISTEMA DI COSE DEVE AVVENIRE ENTRO E NON OLTRE LA MORTE DELL'ULTIMO UNTO CHE HA INCROCIATO LA GENERAZIONE DI UNTI DI CUI FACEVA PARTE F. FRANZ. :ironico: :ironico:
QUESTA E' L'ULTIMA, ECCEZIONALE, ASSOLUTAMENTE ED INEQUIVOCABILMENTE IMMODIFICABILE INTERPRETAZIONE DELLA GENERAZIONE CHE NON PASSERA'. SU QUESTA "PIETRA" EDIFICHERO' LA CHIESA CON CUI "SVEGLIARE" GLI ORMAI INNUMEREVOLI TDG DAL SONNO LEGGERO. :ironico: :risata:
NON ABBIATE PAURA!! CHI HA PAURA MUORE TUTTI I GIORNI, CHI NON HA PAURA UNA VOLTA SOLA Presentazione viewtopic.php?f=7&t=12908
SNORT!!
Utente Junior
 
Messaggi: 807
Iscritto il: 13/10/2012, 8:41

La generazione?...Quale generazione?

Messaggiodi Vieri » 25/10/2016, 23:12

Ciao Snort...
QUESTA E' L'ULTIMA, ECCEZIONALE, ASSOLUTAMENTE ED INEQUIVOCABILMENTE IMMODIFICABILE INTERPRETAZIONE DELLA GENERAZIONE CHE NON PASSERA'

Se i tdg, invece di prendere come al solito, solo pezzettini di righe del Vangelo e si leggessero tutto il pezzo anche i più sprovveduti avrebbero capito che gli apostoli si riferivano alle pietre del tempio e che Gesù predisse con le parole" questa generazione non passerà prima che queste cose siano avvenute"....si riferiva CHIARAMENTE E ASSOLUTAMENTE a coloro che assisteranno nel 70 d.c. alla distruzione di Gerusalemme e del tempio......e non ci voleva tanto a capirlo......
PS. so che con le tue iperboli stavi scherzando.....
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5182
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi renato-c » 26/10/2016, 7:08

Buon Giorno a tutti
riguardo alla risposta che loro sono svegli e attenti e si fa riferimento alla parabola delle 10 vergini riportata in Matteo 25
Parabola delle dieci vergini
Allora il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini che presero le loro lampade e uscirono incontro allo sposo. 2Cinque di esse erano stolte e cinque sagge; 3le stolte presero le loro lampade, ma non presero con sé l'olio; 4le sagge invece, insieme alle loro lampade, presero anche l'olio in piccoli vasi. 5Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e si addormentarono. 6A mezzanotte si alzò un grido: «Ecco lo sposo! Andategli incontro!». 7Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. 8Le stolte dissero alle sagge: «Dateci un po' del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono». 9Le sagge risposero: «No, perché non venga a mancare a noi e a voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene». 10Ora, mentre quelle andavano a comprare l'olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa. 11Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: «Signore, signore, aprici!». 12Ma egli rispose: «In verità io vi dico: non vi conosco». 13Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l'ora.
Morale
praticamente nell'aspettare stando sveglie consumarono tutto l'olio per stare sveglie "Dateci un po' del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono "
Avatar utente
renato-c
Utente Senior
 
Messaggi: 1327
Iscritto il: 17/07/2009, 20:28

Messaggiodi VictorVonDoom » 26/10/2016, 7:32

SNORT!! ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:
Vieri ha scritto:Carissimi,
forse arriverò anche ultimo tra quelli che ancora non riescono a capire e comprendere i testimoni di Geova ed ho letto abbastanza sulle loro credenze in merito e sulle loro catastrofiche profezie mai avverate.

Poi, "stranamente" mi è venuto in mente questo passo del Vangelo di Matteo:

Matteo 24
36 Quanto a quel giorno e a quell'ora, però, nessuno lo sa, neanche gli angeli del cielo e neppure il Figlio, ma solo il Padre.

Mi sono domandato allora che se queste parole sono in merito estremamente chiare e i tdg si definiscono "Congregazione Cristiana" come mai e come interpretano questo passo che sconfessa apertamente e chiaramente tutte le loro "profezie" ?

La mia curiosità mi spinge allora a conoscere come i tdg siano riusciti e con quali argomentazioni, a bypassare tale pagina del Vangelo per annunciare sempre le loro "fini del mondo".....
:grazie:


Letteralmente, non si sa il "giorno e l'ora"... ma l'anno (anche se ormai è diventato "i secoli") più o meno si :ironico: :ironico:

Dicono che non si sa il momento preciso, ma visto che Gesù ha dato un "segno" per identificare gli "ultimi giorni", che sono iniziati nel 1914, la fine dovrebbe arrivare da un momento all'altro. Tutto qua.


Eeeennomiocaro!!! Stavolta un termine esattissimo è stato annunciato E SU QUESTO TERMINE CHIARISSIMO, I TDG VANNO PRESSATI COME I VENDITORI CHE DEVONO FARE IL BUDGET :ironico: :risata:
LA FINE DI QUESTO SISTEMA DI COSE DEVE AVVENIRE ENTRO E NON OLTRE LA MORTE DELL'ULTIMO UNTO CHE HA INCROCIATO LA GENERAZIONE DI UNTI DI CUI FACEVA PARTE F. FRANZ. :ironico: :ironico:
QUESTA E' L'ULTIMA, ECCEZIONALE, ASSOLUTAMENTE ED INEQUIVOCABILMENTE IMMODIFICABILE INTERPRETAZIONE DELLA GENERAZIONE CHE NON PASSERA'. SU QUESTA "PIETRA" EDIFICHERO' LA CHIESA CON CUI "SVEGLIARE" GLI ORMAI INNUMEREVOLI TDG DAL SONNO LEGGERO. :ironico: :risata:


Scherzi, vero?? :risata: :risata: :risata:

Se pensi che una cosa come questa possa fermare la faccia di tolla dei TdG li sottovaluti!! A parte che avendo fatto sovrapporre una generazione nulla vieta di ripetere lo scherzetto... ma sono sopravvissuti a date specifiche (solo per fare qualche esempio: 1975, 1925 con "milioni ora viventi non moriranno mai", la generazione del 1914) cosa vuoi che sia una vaga generazione sovrapposta. :ironico: :ironico: :ironico:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1232
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Ciao Victor.....

Messaggiodi Vieri » 26/10/2016, 10:17

Ciao Victor, visto che nonostante le chiare parole del Vangelo trovano sempre un sotterfugio per avere alla fine sempre ragione....io, nella mia beata ignoranza non ho ancora capito chi sia questa generazione "sovrapposta"......
Ridendo e scherzando ma questa teoria non l'avranno mica presa da qualche pagina di "posizioni" del Kamasutra ? :risata: :risata: :risata:
Buona giornata...
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5182
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 26/10/2016, 10:52

Vieri ha scritto:Ciao Victor, visto che nonostante le chiare parole del Vangelo trovano sempre un sotterfugio per avere alla fine sempre ragione....io, nella mia beata ignoranza non ho ancora capito chi sia questa generazione "sovrapposta"......
Ridendo e scherzando ma questa teoria non l'avranno mica presa da qualche pagina di "posizioni" del Kamasutra ? :risata: :risata: :risata:
Buona giornata...
:strettamano:


Niente, sei de coccio!! :ironico:

Comunque non l'hanno capita manco il 95% dei TdG, solo che non frega niente a nessuno. L'importante è che alla fine della lunga e illogica spiegazione piazzi la frase "... e questo dimostra senza ombra di dubbio che manca ormai pochissimo alla fine" e tutto si risolve, perchè sarà questo che si ricorderanno i TdG, non che tutto il discorso per arrivare alla conclusione non sta ne in cielo ne in terra.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1232
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi renato-c » 26/10/2016, 11:27

versione CEI
Deuteronomio 18,22
Quando il profeta parlerà in nome del Signore e la cosa non accadrà e non si realizzerà, quella parola non l'ha detta il Signore; l'ha detta il profeta per presunzione; di lui non devi aver paura.
Nuova Diodati
Deuteronomio 18,22
Quando il profeta parla in nome dell'Eterno e la cosa non succede e non si avvera, quella è una cosa che l'Eterno non ha proferito; l'ha detta il profeta per presunzione; non aver paura di lui».
Nuova Riveduta:
Deuteronomio 18,22
Quando il profeta parlerà in nome del SIGNORE e la cosa non succede e non si avvera, quella sarà una parola che il SIGNORE non ha detta; il profeta l'ha detta per presunzione; tu non lo temere.
Avatar utente
renato-c
Utente Senior
 
Messaggi: 1327
Iscritto il: 17/07/2009, 20:28

Ciao Renato,...bentornato !

Messaggiodi Vieri » 26/10/2016, 14:30

Ciao carissimo, ...bentornato.
Lasciando stare la mia testa di "coccio" che non voglio rompermi affatto a scervellarmi sulla "generazione sovrapposta"visto che anche il 95% di loro non ci hanno capito niente...ritorno su un argomento per me più congeniale e citato dal buon Renato.

Allora sempre al colmo dei doppi sensi, i tdg parlano sempre di Armageddon e di fini del mondo imminenti dove moriremo tutti indistintamente e solo loro si salveranno,.. :conf: ma questa parabola accenna chiaramente allo "sposo" che arriverà e che chiuderà alla fine le porte della casa.
Questo "sposo" è ovviamente la nostra morte (singola) e dopo che è arrivata quello che abbiamo fatto di bello e di cattivo verrà alla fine giudicato poichè con le "porte chiuse" non ci sarà più possibilità di pentimento postumo.

Quindi la sicurezza assoluta è che lo "sposo" arriverà e che dovremo essere pronti ad accoglierlo con la nostra fede accesa per poter entrare con lui in paradiso.....
Non penso che occorra un teologo per capire queste cose.

Quindi in conclusione, aspettare la morte con la PAURA, TIMORE e con APPRENSIONE, volendo vedere sempre, non l'olio che abbiamo nella nostra "lampada", ma l'infausto destino che ci aspetta cercando sempre di vedere da lontano se si scorge lo sposo ......capiterà che poi a forza di vedere lontano....quando sicuramente arriverà, noteremo di aver alla fine finito l'olio vedendo spegnere questa "lampada"......

La mia morale è quindi quella di avere sempre fiducia che lo sposo arriverà certamente ( solo per noi) e che nel contempo di avere sempre cura di avere una fede costante nel tenere sempre accesa la nostra lampada.

Del resto, se entreremo con lo "sposo" in casa ...ci sarà poi una "bella festa, o no" ! :santo:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5182
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Ciao Renato,...bentornato !

Messaggiodi Vieri » 26/10/2016, 14:30

Ciao carissimo, ...bentornato.
Lasciando stare la mia testa di "coccio" che non voglio rompermi affatto a scervellarmi sulla "generazione sovrapposta"visto che anche il 95% di loro non ci hanno capito niente...ritorno su un argomento per me più congeniale e citato dal buon Renato.

Allora sempre al colmo dei doppi sensi, i tdg parlano sempre di Armageddon e di fini del mondo imminenti dove moriremo tutti indistintamente e solo loro si salveranno,.. :conf: ma questa parabola accenna chiaramente allo "sposo" che arriverà e che chiuderà alla fine le porte della casa.
Questo "sposo" è ovviamente la nostra morte (singola) e dopo che è arrivata quello che abbiamo fatto di bello e di cattivo verrà alla fine giudicato poichè con le "porte chiuse" non ci sarà più possibilità di pentimento postumo.

Quindi la sicurezza assoluta è che lo "sposo" arriverà e che dovremo essere pronti ad accoglierlo con la nostra fede accesa per poter entrare con lui in paradiso.....
Non penso che occorra un teologo per capire queste cose.

Quindi in conclusione, aspettare la morte con la PAURA, TIMORE e con APPRENSIONE, volendo vedere sempre, non l'olio che abbiamo nella nostra "lampada", ma l'infausto destino che ci aspetta cercando sempre di vedere da lontano se si scorge lo sposo ......capiterà che poi a forza di vedere lontano....quando sicuramente arriverà, noteremo di aver alla fine finito l'olio vedendo spegnere questa "lampada"......

La mia morale è quindi quella di avere sempre fiducia che lo sposo arriverà certamente ( solo per noi) e che nel contempo di avere sempre cura di avere una fede costante nel tenere sempre accesa la nostra lampada.

Del resto, se entreremo con lo "sposo" in casa ...ci sarà poi una "bella festa, o no" ! :santo:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5182
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 26/10/2016, 15:13

Vieri ha scritto:Ciao carissimo, ...bentornato.
Lasciando stare la mia testa di "coccio" che non voglio rompermi affatto a scervellarmi sulla "generazione sovrapposta"visto che anche il 95% di loro non ci hanno capito niente...ritorno su un argomento per me più congeniale e citato dal buon Renato.

Allora sempre al colmo dei doppi sensi, i tdg parlano sempre di Armageddon e di fini del mondo imminenti dove moriremo tutti indistintamente e solo loro si salveranno,.. :conf: ma questa parabola accenna chiaramente allo "sposo" che arriverà e che chiuderà alla fine le porte della casa.
Questo "sposo" è ovviamente la nostra morte (singola) e dopo che è arrivata quello che abbiamo fatto di bello e di cattivo verrà alla fine giudicato poichè con le "porte chiuse" non ci sarà più possibilità di pentimento postumo.

Quindi la sicurezza assoluta è che lo "sposo" arriverà e che dovremo essere pronti ad accoglierlo con la nostra fede accesa per poter entrare con lui in paradiso.....
Non penso che occorra un teologo per capire queste cose.

Quindi in conclusione, aspettare la morte con la PAURA, TIMORE e con APPRENSIONE, volendo vedere sempre, non l'olio che abbiamo nella nostra "lampada", ma l'infausto destino che ci aspetta cercando sempre di vedere da lontano se si scorge lo sposo ......capiterà che poi a forza di vedere lontano....quando sicuramente arriverà, noteremo di aver alla fine finito l'olio vedendo spegnere questa "lampada"......

La mia morale è quindi quella di avere sempre fiducia che lo sposo arriverà certamente ( solo per noi) e che nel contempo di avere sempre cura di avere una fede costante nel tenere sempre accesa la nostra lampada.

Del resto, se entreremo con lo "sposo" in casa ...ci sarà poi una "bella festa, o no" ! :santo:


Interpretazioni, interpretazioni... per i TdG "lo sposo" è Cristo.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1232
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Si, Victor.....

Messaggiodi Vieri » 26/10/2016, 17:24

Interpretazioni, interpretazioni... per i TdG "lo sposo" è Cristo.

Certo che è Gesù Cristo anche per i cattolici solo che lui "arriva" SOLO per te....e non alla fine dei tempi (per tutti) come credono loro .....e se non ti trova nella fede perché eri andato a comprare l'olio nel frattempo alla fine trovi chiuso.....

Il discorso alla fine batte e ribatte sul voler a tutti i costi vedere "la fine dei tempi" ad ogni piè sospinto ......
:ciao:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5182
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi renato-c » 26/10/2016, 19:25

carissimo Victor
non hai risposto alla mia scrittura citata sui profeti che proclamano avvenimenti che poi non si avverano ,come hanno fatto per ormai più di due generazioni i tdG ....continuate cosi !...... continuate ..... veramente non hai risposto ai miei interventi sul fatto che la parabola delle dieci vergini , quelle sveglie come dici tu sono i tdG in guardia e svegli ,poi sono rimaste senza olio ,perchè sveglie ad aspettare e hanno consumato tutto l'olio , e poi quando lo sposo è arrivato avevano finito l'olio .
Vi sembra di essere saggi ?
vai in cerca che lo sposo è Cristo ...mascile ... Certo che lo sposo è soggetto maschile .
Comunque .tutti si vive una generazione 70 ,80 anni se va bene ,ma se si vivesse come fosse l'ultimo giorno di vita ogni giorno ,allora forse .. forse ... ci si comportrerbbe meglio e con tanto amore .
Saluti
Renato
Avatar utente
renato-c
Utente Senior
 
Messaggi: 1327
Iscritto il: 17/07/2009, 20:28

Messaggiodi Romagnolo » 26/10/2016, 20:11

Vieri ha scritto:Ciao carissimo, ...bentornato.
Lasciando stare la mia testa di "coccio" che non voglio rompermi affatto a scervellarmi sulla "generazione sovrapposta"visto che anche il 95% di loro non ci hanno capito niente...ritorno su un argomento per me più congeniale e citato dal buon Renato.

Allora sempre al colmo dei doppi sensi, i tdg parlano sempre di Armageddon e di fini del mondo imminenti dove moriremo tutti indistintamente e solo loro si salveranno,.. :conf: ma questa parabola accenna chiaramente allo "sposo" che arriverà e che chiuderà alla fine le porte della casa.
Questo "sposo" è ovviamente la nostra morte (singola) e dopo che è arrivata quello che abbiamo fatto di bello e di cattivo verrà alla fine giudicato poichè con le "porte chiuse" non ci sarà più possibilità di pentimento postumo.

Quindi la sicurezza assoluta è che lo "sposo" arriverà e che dovremo essere pronti ad accoglierlo con la nostra fede accesa per poter entrare con lui in paradiso.....
Non penso che occorra un teologo per capire queste cose.

Quindi in conclusione, aspettare la morte con la PAURA, TIMORE e con APPRENSIONE, volendo vedere sempre, non l'olio che abbiamo nella nostra "lampada", ma l'infausto destino che ci aspetta cercando sempre di vedere da lontano se si scorge lo sposo ......capiterà che poi a forza di vedere lontano....quando sicuramente arriverà, noteremo di aver alla fine finito l'olio vedendo spegnere questa "lampada"......

La mia morale è quindi quella di avere sempre fiducia che lo sposo arriverà certamente ( solo per noi) e che nel contempo di avere sempre cura di avere una fede costante nel tenere sempre accesa la nostra lampada.

Del resto, se entreremo con lo "sposo" in casa ...ci sarà poi una "bella festa, o no" ! :santo:

E se non hai la lampada accesa? Dove andrai a finire?
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4731
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Romagnolo ...vorresti saperlo eh!......

Messaggiodi Vieri » 26/10/2016, 20:39

Romagnolo ...vorresti saperlo eh!...... :ironico:
Anch'io...... :risata: :risata:
...ma onestamente il mio ottimismo attuale non mi consente di esaminare altre soluzioni che stare vicino a Lui...:santo: ....anche se ovviamernte in ultima fila in uno strapuntino e dietro una colonna come Fantozzi..... :risata: :risata:

Ora sono serio e questa è la mia preghiera personale:

Dio Padre, Creatore e Signore dell’Universo, grazie.
Grazie per questa vita che mi hai donato, per questo giorno che mi darai e per l’amore che mi circonda.
Possa anch’io essere in grado di donare e ricevere, anche oggi, da Te ulteriori certezze .
Infondimi più fede e liberami, in questo cammino, da ogni male e da ogni tentazione
per operare sempre secondo la Tua volontà.
Perdonami dei miei peccati e quando sfiorerò un giorno la tua veste,
ti prego, rivolgi il tuo sguardo anche verso di me.
Amen

:ilovejesus:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5182
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi SNORT!! » 26/10/2016, 21:19

Scherzi, vero?? :risata: :risata: :risata:



MA CERTO CHE SI!! :risata:
I tdg non si faranno certo fermare da una delle tante interpretazioni sbagliate :ironico:
entro una 20na d'anni arriverà nuova luce anzi, Nuova Generazione da sovrapporre e incrociare con le due precedenti e così via :ironico:
Ma i tdg dal sonno leggero esistono e qualcuno si sveglierà :ironico:
NON ABBIATE PAURA!! CHI HA PAURA MUORE TUTTI I GIORNI, CHI NON HA PAURA UNA VOLTA SOLA Presentazione viewtopic.php?f=7&t=12908
SNORT!!
Utente Junior
 
Messaggi: 807
Iscritto il: 13/10/2012, 8:41

Messaggiodi VictorVonDoom » 28/10/2016, 10:21

VictorVonDoom ha scritto:
Vieri ha scritto:Mi dici:
Letteralmente, non si sa il "giorno e l'ora"... ma l'anno (anche se ormai è diventato "i secoli") più o meno si :ironico: :ironico:
Dicono che non si sa il momento preciso, ma visto che Gesù ha dato un "segno" per identificare gli "ultimi giorni", che sono iniziati nel 1914, la fine dovrebbe arrivare da un momento all'altro. Tutto qua.

Si, ma ammetti che io sia un "miscredente" da convertire :ironico: e mi devono spiegare allora perchè da almeno 90 anni hanno continuato a "sparare" date di fini del mondo quando già in partenza non si potevano mai sapere?

Poi il fatto di continuare a dire che la fine del mondo è vicina mi ricordano i frati frappisti che tutte le volte che si salutavano dicevano: "ricordati fratello che devi morire".....

Quindi la mia morale è che in conclusione, la fine del mondo (almeno quella nostra) arriverà sicuramente per tutti....tdg o non tdg.... :risata: :risata:


Ti spiegheranno che aver sbagliato a dare delle date è, ANZI, la dimostrazione che sono i VERI cristiani. Ti diranno che anche gli apostoli avevano aspettative errate sul fatto che Gesù avrebbe ristabilito il regno d'Israele, ma Cristo corresse il loro punto di vista. Quindi, hanno si sbagliato, ma per "eccesso di zelo". Però solo loro seguono il consiglio di Gesù di "rimanere svegli", come una sentinella, avvertendo gli altri dell'IMMINENTE giudizio! :saggio:


CVD

Torre di Guardia di studio del Febbraio 2017

"Il sostegno dello spirito santo. Lo spirito santo ha aiutato il Corpo Direttivo a capire verità bibliche che in precedenza non erano state comprese. Riflettiamo ad esempio sulla lista di dottrine spiegate o chiarite menzionata nel paragrafo precedente. Non è di certo merito di un uomo se queste “cose profonde di Dio” sono state scoperte e spiegate! (Leggi 1 Corinti 2:10.) Il Corpo Direttivo fa eco alle parole dell’apostolo Paolo: “Queste cose esprimiamo non con parole insegnate da sapienza umana, ma con quelle insegnate dallo spirito” (1 Cor. 2:13). Dopo secoli di apostasia e tenebre spirituali, dal 1919 c’è stata una comprensione sempre più chiara delle Scritture. Come è stato possibile ottenerla se non con il sostegno dello spirito santo?"

In un incredibile e sfacciato rigiramento della frittata, gli errori dottrinali non sono la prova che NON HANNO la guida divina, bensì la prova che DIO LI GUIDA IN UNA COMPRENSIONE PROGRESSIVA.

Se avete voglia di triturarvi i maroni, la suddetta rivista cerca, senza riuscirci, di tracciare un parallelo tra gli antichi "prescelti" da Dio e i moderni: ovviamente stiamo parlando del magnifico CORPO DIRETTIVO americano! Dovrei contarle, ma credo che la parola "Corpo Direttivo" venga ripetuta più delle parole "Dio" o "Gesù".
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1232
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Ciao Victor....

Messaggiodi Vieri » 28/10/2016, 20:09

Se avete voglia di triturarvi i maroni, la suddetta rivista cerca, senza riuscirci, di tracciare un parallelo tra gli antichi "prescelti" da Dio e i moderni: ovviamente stiamo parlando del magnifico CORPO DIRETTIVO americano! Dovrei contarle, ma credo che la parola "Corpo Direttivo" venga ripetuta più delle parole "Dio" o "Gesù".


Quello che mi fa sorridere ( nella rotazione si producono spesso delle vibrazioni che producono solletico..... :risata: :risata: ) è il fatto che alla fine si capisce perché questi "esperti biblici" abbiano spesso una istruzione modesta specie di storia.....

In effetti quando un re, un imperatore, un "Comitato Direttivo", principi, generali, ecc... ecc. da sempre, per avere sempre ragione, o incitare i soldati alla battaglia hanno sempre detto:

"Dio è con noi".....
"Dio lo vuole".....
"Sono eletto da Dio"......


Andiamo a vedere allora:
Crociata dei pezzenti:
Nel maggio 1096, assai prima della data che il papa aveva previsto, gente d'ogni sorta (poveri, preti, monaci, donne, soldati, signori e perfino principi) si mise agli ordini di Pietro d'Amiens e si pose in viaggio: sarebbe arrivato a Costantinopoli il primo agosto, cioè 15 giorni prima della data fissata per la partenza da Le Puy della crociata ufficiale. Questa crociata è anche famosa per il motto che il suo stesso promotore, Pietro, le aveva dato: Deus lo volt ("Dio lo vuole"); Pietro affermava infatti di essere stato mandato direttamente da Gesù Cristo.

Il nostri re:.....
Re d’Italia per grazia di Dio e volontà della Nazione L’11 marzo 1861 il Presidente del Consiglio dei Ministri del
Regno di Sardegna, Camillo Benso di Cavour, proponeva al Senato e alla Camera dei Deputati, uscita dalle prime elezioni
svoltesi in tutte le regioni italiane liberate il 27 gennaio e il 3 febbraio, l'approvazione di un disegno di legge composto da un solo
articolo:" Il Re Vittorio Emanuele II assume per sé e i successori il titolo di Re d'Italia". Il 17 marzo, dopo il voto favorevole delle
due assemblee, veniva pubblicata la legge che proclamava Vittorio Emanuele II Re d'Italia "per grazia di Dio e volontà della Nazione". "

Poi i tedeschi...
Gott mit uns (in italiano Dio con noi) era in origine il motto dell'Ordine Teutonico. Dopo la caduta dello stato dei Cavalieri Teutonici, divenne il motto dei re di Prussia fino a divenire motto degli Imperatori tedeschi.
Immagine

Incisione sulla fibbia delle cinture dell'esercito tedesco durante la Prima guerra mondiale che contiene il motto Gott mit uns

Altri ancora.....
il concetto di "diritto divino dei re" è differente dal più ampio "diritto reale concesso da Dio", presente in altre culture, che dice semplicemente che "il diritto a regnare è consacrato da Dio". Contrariamente al concetto cinese di "mandato celeste" che legittima il rovesciamento di un monarca oppressivo o incompetente, un re europeo non poteva perdere il diritto divino a causa del suo malgoverno. Inoltre, il concetto di "mandato celeste" richiedeva che l'imperatore compisse i giusti rituali, consultasse i suoi ministri, e rendesse estremamente difficile disfare quanto portato avanti dai suoi predecessori.
La teoria imperiale giapponese basava la legittimazione dell'Imperatore del Giappone sulla sua discendenza da Amaterasu, comunque, contrariamente al caso europeo, questa divinità non si traduceva automaticamente in potere politico.


Conclusione:
Il "trucco è vecchio come il mondo, ma ci cascano sempre i più "ignoranti"....... :ironico:
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5182
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55


Torna a In evidenza

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici