Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Aggiornamento

Per dare la possibilità ai nuovi postatori di conoscerci e di farsi conoscere.

Moderatori: Cogitabonda, Cogitabonda

Messaggiodi Romagnolo » 24/11/2019, 18:46

Stavo riflettendo su come termina l' annuncio scritto sul Ministero del Regno 2007 postato da Achille, dice che "Rispetteranno la decisione di non essere più Testimone di Geova" di tutti coloro che dovessero dimettersi da soci della sede centrale.
Ora cosa vuol dire "Rispettare"?
Fate una ricerca nei dizionari on line o in quelli cartacei, io vi posto intanto questo link:
https://www.garzantilinguistica.it/rice ... 374f0&v=IT
Stando a tale definizione si può dire che un TdG che pratica l' ostracismo verso un ex socio aderente, stia rispettando la decisione presa da costui?
Io suggerirei ad Ortensia di provare con questo escamotage perchè mette di fronte sua figlia al fatto che deve ubbidire alle disposizioni dell' organizzazione e queste richiedono che rispetti la scelta della madre.
In altre parole non deve scrivere una comune letera di dissociazione ma specificare in maniera chiara che non vuole più essere una Socia Aderente della Congregazione Centrale, in tal caso non sarà più riconosciuta come Testimone di Geova, quindi niente più minacce di comitati giudiziari, ed il dovere morale dei suoi ex compagni di fede di rispettare la sua decisione.
E se qualcuno la ostracizzerà potrà sempre rinfacciargli il significato di "rispetto"!
Oltretutto allo stesso escamotage potrebbero appigliarsi tutti coloro che pur essendo ancora TdG non volessero tagliare i ponti con lei.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5639
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Achille » 25/11/2019, 10:43

Romagnolo ha scritto:Stavo riflettendo su come termina l' annuncio scritto sul Ministero del Regno 2007 postato da Achille, dice che "Rispetteranno la decisione di non essere più Testimone di Geova" di tutti coloro che dovessero dimettersi da soci della sede centrale.
Ora cosa vuol dire "Rispettare"?
Fate una ricerca nei dizionari on line o in quelli cartacei, io vi posto intanto questo link:
https://www.garzantilinguistica.it/rice ... 374f0&v=IT
Stando a tale definizione si può dire che un TdG che pratica l' ostracismo verso un ex socio aderente, stia rispettando la decisione presa da costui?
Io suggerirei ad Ortensia di provare con questo escamotage perchè mette di fronte sua figlia al fatto che deve ubbidire alle disposizioni dell' organizzazione e queste richiedono che rispetti la scelta della madre.
In altre parole non deve scrivere una comune letera di dissociazione ma specificare in maniera chiara che non vuole più essere una Socia Aderente della Congregazione Centrale, in tal caso non sarà più riconosciuta come Testimone di Geova, quindi niente più minacce di comitati giudiziari, ed il dovere morale dei suoi ex compagni di fede di rispettare la sua decisione.
E se qualcuno la ostracizzerà potrà sempre rinfacciargli il significato di "rispetto"!
Oltretutto allo stesso escamotage potrebbero appigliarsi tutti coloro che pur essendo ancora TdG non volessero tagliare i ponti con lei.
Non credo che basti un escamotage come questo per evitare le conseguenze dell'aver deciso di non essere più TdG.
Loro "rispettano" la tua decisione nel senso che ne prendono atto, che non cercheranno di impedirti di lasciare (almeno formalmente). Ma poi diranno ai membri (magari anche in maniera non ufficiale tramite un annuncio dal podio) che il tal soggetto non è più TdG e che quindi bisogna comportarsi nei suoi confronti come se fosse un dissociato/disassociato.

Comunque avevo letto tempo fa qualcuno che diceva che essendosi lui dimesso dal socio ed avendo diffidato legalmente la congregazione dal fare un annuncio dal podio, tale annuncio non sarebbe stato fatto.
Vi risulta una cosa del genere?
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 13164
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Romagnolo » 25/11/2019, 20:37

Si sì Achille, pienamente d'accordo che con gli indottrinati non si cava un ragno da un buco, ma è sempre utile per rinfacciargli l' ipocrisia della loro organizzazione che prima dice di rispettare la decisione altrui e poi gli insegna a non farlo perché se ti viene detto di rispettare le scelte di un individuo , il comportamento nei suoi confronti deve sempre dimostrare tale rispetto, altrimenti rivelano di essere quello che sono...degli indottrinati ipocriti.
Invece sono dell' idea che i tdg più andanti vedranno di buon occhio qualche escamotage che gli permetterebbe ti tenersi buona la coscienza. :ironico:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5639
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Precedente

Torna a Presentiamoci

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici