Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Ciao ! Dopo tanto leggervi ho deciso di iscrivermi!

Per dare la possibilità ai nuovi postatori di conoscerci e di farsi conoscere.

Moderatore: Cogitabonda

Ciao ! Dopo tanto leggervi ho deciso di iscrivermi!

Messaggiodi dafne » 17/11/2009, 12:28

Mi presento: ho 33 anni e nei tdg ci sono nata; mio padre ha iniziato a farvi parte alla fine degli anni '60 seguito dopo poco tempo da mia madre ,mia sorella e mio fratello; mia madre non ci durò molto visto che gli capitò dopo pochi anni di imbattersi in un anziano molto stimato che aveva una relazione extraconiugale con la moglie di un altro fratello e che quando lo rese noto , non solo fù messa a tacere la faccenda ma mia madre insistendo perchè fosse fatta giustizia fù disassociata per diffamazione. Mio padre pur di insegnarmi da piccolissima mi portava in sala quando ancora ero in carrozzina organizzandosi con i biberon da darmi. Mio fratello si battezzò solo per far piacere a mio padre ,nel frattempo conobbe una ragazza "del mondo" e dopo un litigio con mio padre in merito alla religione scappò di casa andando a rifugiarsi dai suoceri. Mia sorella? Pur di scappare da quelle restrinzioni (a cui specialmente loro, che non erano nati nella "verità", non erano stati abituati ,in quanto avevano, fino a diversi anni prima, festeggiato ogni anno il compleanno, il natale, ed avevano instaurato rapporti di amicizia con ragazzi non tdg) ,ancora minorenne( 17 anni)si fece mettere incinta per sposarsi ed andare a vivere con suo marito in casa propria! A questo punto a mio padre ero rimasta solo io! Ci mise tutto l'impegno che poteva per insegnarmi "la verità" e forse ce ne mise troppo! Non avevo un momento libero, in ogni cosa che si faceva o si diceva ci doveva far entrare una citazione biblica! Non vi sto a raccontare i disagi a scuola nel confronto con i compagni, tanto bene o male li avete vissuti anche voi. Sin dall'asilo ero diventata molto amica di una bambina (non tdg) che abitava di fronte a casa mia, inizialmente non vi furono grossi problemi , ma man mano che crescevo mio padre iniziava a preoccuparsi in quanto non ricercavo le compagnie della congragazione , ma bensì avevo un giro di amicizie nel "mondo"; fui più volte ripresa dagli anziani per questo mio comportamento i quali suggerirono a mio padre più restrizioni e impedimenti sulle mie uscite a scopo di svago. Non ne potevo più! Io segregata in casa perchè avevo il coraggio di esprimere ciò che volevo e molti miei coetanei della congregazione facevano e andavano in posti non consoni ad un tdg di nascosto ( naturalmente non mi sono mai permessa di andare a dire ciò che facevano agli anziani: non erano certo affari miei!).Un giorno, avevo circa 16 anni, visto che mio padre ( che tra l'altro faceva parte degli unti) voleva che per forza lo seguissi nella religione (diceva che finchè vivevo sotto il suo tetto dovevo fare come diceva lui), come ultimo atto di disperazione, una mattina scappai da scuola (dopo la prima ora chiesi di andare in bagno e scappai dalla finestra del primo piano senza farmi vedere) senza farmi trovare fino a sera quando mi rifugiaì disperata da mia zia raccontandole quale era la mia più grande afflizione, provvide lei a chiamare i miei ,ormai sconfortati, e a convincere mio padre a non opprimermi più con le sue idee. Pensavo che le cose sarebbero cambiate, ma non fù proprio così : papà non mi costrinse più ad andare con lui, ma continuando a dire che in casa sua dovevo comunque rispettare certe regole di comportamento mi impediva di vedere le mie amicizie e di uscire con loro, ero quindi isolata! L'aria in casa era troppo tesa e per ovviare a questa cosa decisi di rientrare in congregazione, passò qualche anno e mi battezzai poi ecco un evento inaspettato: mio padre scopre di avere un grave tumore (all'epoca avevo 22 anni, lavoravo ormai da 5 anni e per vari problemi di mia sorella, in casa con noi viveva mio nipote, che aveva solo 5 anni meno di me). Adesso inizia il vero calvario: papà che per anni era stato sempre disponibile per gli altri fratelli, sempre amato da tutti nella congregazione o almeno così sembrava, prima di ricoverarsi parla con gli anziani i quali , dopo avergli fatto compilare vari fogli per la rinuncia del sangue, in caso fose servito, gli forniscono il nome di un piccolo ospedale privato ( convenzionato con la usl) dove il primario rispetta la decisione dei tdg di non prendere sangue. Mio padre prepara le sue cose e si ricovera. Il secondo giorno lo va a trovare un appartenente alla congragazione del posto che si occupa della parte sanitaria. Dopo vari esami viene comunicato che l'unica soluzione è l'asportazione del tumore, ma essendo un intervento troppo complicato e vista la gravità del caso ci viene consigliato dai medici di contattare un ospedale più attrezzato e così facciamo; lo trasferiamo ma nel nuovo ospedale si pone un altro problema , mio padre cade in un grave stato anemico e necessita trasfusione; a questo punto ,visto che mia madre e mio fratello sono disassociati e mia sorella abitava molto lontano , telefono agli anziani che avevano firmato come testimoni la rinuncia del sangue (premetto che era già passata una settimana e nessuno era mai venuto a trovare mio padre e nemmeno aveva telefonato anche solo per appoggio morale), mi danno dei numeri di telefono e mi dicono di contattare questi anziani della zona, li chiamo e mi promettono che l'indomani sarebbero venuti in ospedale, ma così non fù , non solo non vennero ma non mi riuscì più trovarli; richiamai quindi i miei anziani ma erano troppo indaffarati per poter venire o comunque per poter telefonare all'ospedale. Mio padre continuava a dirmi di non permettere che gli facessero la trasfusione! Ero disperata! La scelta era troppo difficile : i medici dicevano che con il sangue si sarebbe sicuramente salvato, senza non avrebbero potuto operare e visto che era un tumore molto aggressivo non gli sarebbe rimasto molto da vivere. Papà era troppo deciso e così dissi ai medici di rispettare pienamente la sua decisione ( considerate che i dottori, visto che lui era sotto l'effetto costante della morfina ci proposero che avremmo potuto ovviare la cosa permettendo loro di chiamare il giudice ,far passare mio padre come incapace al momento di intendere e di volere ed effettuare la trasfusione).Il giorno dopo riportammo papà al precedente ospedale. Il tdg che era venuto a trovarlo il primo giorno ci propose di acquistare da lui delle boccettine contenenti un preparato che a suo dire avrebbe contribuito a rialzare i valori nel sangue di papà, naturalmente ce lo vendeva fuori dall'ospedale perchè diceva che in italia ancora non lo vendevano e che lui se lo faceva arrivare da fuori; le boccettine erano piccole e costavano anche diversi soldi ma di fronte alla sofferenza siamo disposti a tutto. Ancora non si vedeva l'ombra di nessun anziano nè tantomeno "fratelli" e "sorelle". Non ricevemmo aiuto da nessuno: si faceva a turno per non lasciare mai papà da solo, giorno e notte! Infine il primario ci disse che poteva tentare l'operazione, senza sangue, adottando un vecchio metodo. Venne così effettuata l'operazione , ma non avendo tempo sufficiente, causa sangue, per sradicare completamente il tumore, l'operazione venne interrotta e mio padre uscì con ancora una parte del male e debilitato al massimo. Ricordo ancora l'ultimo giorno:passai ore a massaggiargli la ferita perchè nemmeno più la morfina riusciva del tutto a dargli sollievo. Eravamo soli! Totalmente soli! Papà, che aveva speso una vita per Geova, per la congregazione, per i fratelli e che ora stava morendo per la sua fede era stato totalmente abbandonato da tutti! Mio padre muore e inizia la mia vera crisi! Reduce da un incubo e libera di informarmi, di confrontare varie idee, di leggere libri che "sviavano dalla vera via", mi accorgo che gli insegnamenti con cui ero cresciuta non erano per me così esatti. Mi allontano dalla congregazione , vengo contattata dagli anziani ,prendiamo un appuntamento ma nel giorno stabilito non si presenta nessuno. Intanto gli anni passano , mi sposo , ho un bambino e un giorno mi suona alla porta un mio parente, che nel frattempo era diventato anziano ,in compagnia di un altro anziano; li accolgo e mi chiedono che cosa devono riferire come motivazione del mio allontanamento: inizio a spiegare che non sono concorde con molti dei loro insegnamenti e quando tocco il caso di mio padre, visto che il mio parente aveva risolto negli anni precedenti un problema di salute di suo padre dandogli di nascosto il sangue mi blocca iplorandomi con lo sguardo di non comprometterlo , a quel punto li saluto dicendo loro che non ho altro da aggiungere. A distanza di anni ho soperto da voci di corridoio che sono stata disassociata, non sono mai stata contattata annualmente , come credo sia ancora previsto, dagli anziani. Scusate la lunghezza! Pensare che ho omesso un sacco di altri eventi.
Avatar utente
dafne
Nuovo Utente
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 16/11/2009, 13:05
Località: livorno

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 17/11/2009, 12:45

Ciao Dafne
Che dire se non che mi sono commosso.
Purtroppo, questo è ciò che accade di frequente. Ciò che conta all'interno della WTS sono le apparenze. Puoi dedicarti fino allo sfinimento per l'organizzazione, ma poi quando hai serie difficoltà non esiste nessuno che sia capace di mostrare Carità (o almeno quelli ben disposti sono pochissimi). Sono più importanti il "servizio" e "le adunanze" rispetto alla vicinanza di chi soffre.

Spero che ora le cose (per te) siano migliorate e che un pò di sofferenza si sia assopita.

Ciao
Gabry :benvenuta fiori:
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Amministratore
 
Messaggi: 2862
Iscritto il: 11/06/2009, 20:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Messaggiodi Brambilla Bruna » 17/11/2009, 12:48

Ti do il mio benvenuto...... giuro che la tua storia mi ha fatto venire i brividi e commosso....non sono testimone mai stata e naturalmente non so cosa si provi a vivere tale vita .....ma so e molto bene come si vive con pazienti malati di tumore ...se poi sono a te molto cari . :
qua troverai sicuramente chi allevierà il tuo dolore meglio di me......ti saluto e ti abbraccio BRUNA :fiori: :bnvta: :loveitdg:
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 17/11/2009, 12:53

Ciao dafne.
Sono allibita, con il cuore stretto dall'angoscia per tante vite rovinate.
Tu ha sofferto ma ne sei uscita, pagando un prezzo alto, troppo alto.
E così parte della tua famiglia.
Ma sai davvero chi mi fa più pena in questa tragedia?
Il tuo papà, costretto a divenire padrone dei suoi figli, costretto a subire un dolore dopo l'altro per la loro "ribellione", costretto a non capire quanto la sua figura di genitore venisse squalificata e deformata da questa squallida religione.
Scusa i termini forti, ma devo dire ciò che penso.
Non tutti hanno la forza di continuare ad agire da persone, molti si fanno annullare da queste idee e annullano anche le loro famiglie.
Mi auguro che i tuo papà non si sia reso conto che coloro nelle cui mani aveva posto la sua e la vostra vita, lo avevano abbandonato, mi auguro che non si sia reso conto che era divenuto "cliente" per un'innominabile commercio di presunte medicine, gli auguro che la sua fede, così mal riposta, gli abbia comunque recato sollievo nei suoi ultimi momenti.
Prego perchè il Padre lo abbia accolto là dove c'è la speranza.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Dnick » 17/11/2009, 13:25

:bnvta: ho letto la tua storia e sono senza parole :carezza:
Avatar utente
Dnick
Utente Senior
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 14:09

Messaggiodi Ely » 17/11/2009, 13:52

Che tristezza!!

Altra testimonianza sconvolgente di cui non sarei mai venuta a conoscenza se fossi rimasta tdg. Quante ancora se ne celano?

Benvenuta in questo forum Dafne, spero che ora la tua vita sia più felice e che sia riuscita a lasciarti alle spalle l'incubo che hai vissuto


:bacino:Ely
Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo ..., di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, ... quasi che il giorno del Signore sia imminente. (II Tess. 2,1-2)

Mia presentazione: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... 370991&p=1
Avatar utente
Ely
Utente Senior
 
Messaggi: 1931
Iscritto il: 10/06/2009, 20:14

Messaggiodi dafne » 17/11/2009, 14:04

Grazie per il caloroso benvenuto! Ho potuto notare nel forum quanta altra gente non ha vissuto appieno una parte della loro vita! Chi ci ridarà gli anni perduti nel niente? Comunque sia il periodo brutto è passato , adesso sono sposata e ho due stupendi bambini a cui mai e poi mai imporrò una mia scelta, ma comunque sia non è facile non pensarci!
Avatar utente
dafne
Nuovo Utente
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 16/11/2009, 13:05
Località: livorno

Evviva!

Messaggiodi Potranga50 » 17/11/2009, 14:18

Leggendo il racconto della tua esperienza mi sono commosso, come commoventi sono le vicissitudini di coloro che hanno il coraggio di raccontare la propria storia passata tra i Testimoni di Geova.
Auguri e :bnvta: tra noi.
Fraterni saluti
Aldo
Potranga50
Nuovo Utente
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 01/10/2009, 9:58

Messaggiodi Eva70@ » 17/11/2009, 14:19

:bnvta: nuova amica di infotdgeova...sono dispiaciuta per le sofferenze che hai dovuto sopportare...

Ti siamo vicini... :sala regno:


Eva70
"E' meglio una delusione di una falsa certezza!"

Contatto Skype : Candye 11
Avatar utente
Eva70@
Nuovo Utente
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 16/07/2009, 19:33
Località: Lugo di Romagna

Messaggiodi Una Simpatizzante » 17/11/2009, 14:21

benvenuta e grazie di aver condiviso con noi la tua interessante esperienza
:buona partecip: :benvenuta fiori: :ciao:
Un uccellino sogna di volare. Sbatte le ali, ma ha paura di sollevarsi in aria. Un giorno, un uccello gli chiede: "perché non provi? Hai le ali per farlo!" Questi risponde: "ho le ali, è vero, ma ho anche molta paura." "Avere gli strumenti giusti per realizzare un sogno alla nostra portata non basta se non si ha anche il coraggio di realizzarlo."
Avatar utente
Una Simpatizzante
Utente Junior
 
Messaggi: 668
Iscritto il: 19/09/2009, 11:03

Messaggiodi antonio761 » 17/11/2009, 15:15

cara dafne innanzitutto desidero estenderti il mio benvenuto?
Posso comprendere il dolore che hai provato per la perdita di tuo padre,in quanto anche io ho vissuto un esperienza simile.
Ho visto mio padre spegnersi lentamente durante un doloroso calvario a causa ti un terribile male,quale è il cancro.
Anche io come te,non ho per niente visto la tanta sbandierata fratellanza dei tg,mio padre è morto tra le mie braccia all'età di 58 anni,con intorno i miei familiari più stretti,i miei confratelli tg se ne stavano alla larga,perchè mio fratello è un ex,e quindi sai come funziona.
Ma lo schifo più grosso come già ho raccontato nel vecchio forum,è stato ai funerali, hanno avuto il coraggio di non dare una sola parola di conforto a mio fratello in lacrime davanti alla bara di nostro padre.
Questa è stata x me la goccia che ha fatto trabboccare il vaso,ho capito anche grazie a questo sito,e x questo ringrazio il sig. Achille e tutti quelli che lavorano x questo sito,che questa organizzazione non è quella che dichiara di essere,ma dietro ha ben altri interessi.
Tutt'ora purtroppo sono ancora un tg,in quanto non potrei sopportare l'ostrascismo a cui sarei sottoposto,in quanto il 99% dellamia famiglia compreso mia moglie sono tg convinti. Sto alla porta sperando e pregando Dio che prima o poi la verità su questa organizzazione venga fuori in modo prepotente.
Ciao e scusatemi se mi sono dilungato
Conoscerete la verità ,e la verità vi renderà liberi...
antonio761
Nuovo Utente
 
Messaggi: 253
Iscritto il: 20/09/2009, 9:07

Messaggiodi Italia » 17/11/2009, 15:23

:piange:
mi dispiace per quel che hai dovuto passare ma sappi che DIO non c'entra
ti sono vicina :non mollare:
Italia
 

Messaggiodi Italia » 17/11/2009, 15:27

antonio761 ha scritto:carSto alla porta sperando e pregando Dio che prima o poi la verità su questa organizzazione venga fuori in modo prepotente.

presto Geova la fara' uscire :non mollare:
Italia
 

Benvenuta a te

Messaggiodi deep-blue-sea » 17/11/2009, 15:39

Anche da me, cara Dafne. Leggere la tua storia non fa altro che rattristarmi ancora di più per tutte le incoerenze che questa religione obbliga a vivere. Incoerenze = sofferenze. QUando poi guardi indietro, non arrivi a vederci nulla di positivo, nulla che ti abbia fatto crescere, nulla che ti abbia fatto conquistare un posto di rispetto presso Dio.

Mi spiace che il tuo papà se ne sia andato con sofferenze morali dovuta alla delusione riguardo ai fratelli e in più fisiche.

Purtroppo, questa gente non ha cuore, da più importanza alla facciata da mostrare al mondo che all'onestà nei rapporti e al rispetto degli individui. Non mi meraviglio che ti abbiano disassociata a tua insaputa, pare sia la nuova tecnica, anche mio figlio lo è stato a sua insaputa!

Son contenta per la tua vita attuale, ma ti comprendo, il male fattoti non si puo scordare. Cari saluti
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38

Welcome!!!

Messaggiodi Vittorino » 17/11/2009, 16:14

Carissima Dafne, le tue parole sono già state di grande aiuto per me e, come hai potuto vedere, per tutti quelli che le hanno lette. Sono queste esperienze che ci fanno capire i veri valori della vita e, soprattutto, i veri insegnamenti di Gesù. Quando l’amore non nasce dal cuore ma lo si vuole imporre con leggi e statuti, ecco il risultato che ne consegue. Dopo averti letto, provo ancora più forte una profonda tristezza per tutti coloro che ancora, più o meno volontariamente sono costretti a subire tutte queste sofferenze. Il tuo racconto e la tua spontanea sincerità mi sono di sprone per continuare a cercare di aiutare, quando contattato, chi ancora si trova in queste condizioni. Penso che anche Veronica troverà grande conforto nel leggerti. Ad ogni modo ora sei qui con noi e vedrai che, con i simpaticoni che ci ritroviamo, ti ritornerà la serenità e il sorriso. Ciao e a presto :benvenuta fiori:
Avatar utente
Vittorino
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 11/11/2009, 15:08

Messaggiodi MatrixRevolution » 17/11/2009, 16:26

di che città sei dafne?
Iscriviti al gruppo: Testimoni di Geova su Facebook
Avatar utente
MatrixRevolution
Responsabile Tecnico del Forum
 
Messaggi: 1750
Iscritto il: 14/06/2009, 18:42
Località: Roma

Messaggiodi Blauauge1 » 17/11/2009, 17:35

Ciao Dafne,
mi dispiace per tuo padre, molto . Mi dispiace per quello che hai patito durante la tua vita, lo capisco molto bene perchè l' ho patito anch' io come la maggioranza dei foristi.
triste sopratutto lasciare sola una persona che soffre.
non voglio entrare nell' argomento sangue,perchè comunque è stata una ferma decisione sua e tu sei da apprezzare perchè l' hai rispettata. Quello che mi sconvolge è la completa latitanza dei nominati che avrebbero dovuto manifestare solidarietà per un fratello e commilitone nel corpo di anziani.
Purtroppo a volte mi sforzo di giustificare le azioni dei fratelli e sopratutto degli anziani, ma le tante storie ed esperienze che sto vivendo qui nel forum, mi hanno fatto cambaiere idea. Mi dispiace per quello che ti è successo e anche del comportamento degli altri anziani che ti hanno disassociata senza dirtelo, veramente deplorevole.
Cmq benvenuta nel forum . :benvenuta fiori:
Blauauge1
 

Messaggiodi Sal80 » 17/11/2009, 17:53

Benvenuta Dafne :strettamano: :non mollare: da Sal80
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

cici@

Messaggiodi cici@ » 17/11/2009, 18:12

Ciao Dafne
ti do anche io il :bnvto:
o letto la tua storia veramente e una cosa
desgustante che nessuno e venuto a trovarlo per i
tdg e piu intressante di andare a predicare
che andare a trovare i suoi fratelli malati
io non so come non si vergogniono
con che faccia eppoi si presentono sul podio
a dare consigli a gli altri quando loro non fanno
cio che devono fare e triste ma ora
ti incoraggio di vedre la vita di unaltro angolo
e che la vita ti possa sorridere e darti tanta GIOIA.
:ciao:


:buona partecip: cici@ :fiori:
Avatar utente
cici@
Utente Senior
 
Messaggi: 1102
Iscritto il: 10/10/2009, 19:33

Messaggiodi dafne » 17/11/2009, 18:55

rispondo a MatrixRevolution. Adesso abito a Livorno ,ma all'epoca abitavo a Capannoli (pi)
Avatar utente
dafne
Nuovo Utente
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 16/11/2009, 13:05
Località: livorno

Messaggiodi otello44 » 17/11/2009, 19:01

Cara Dafne mi dispiace per le tue sofferenze, comunque qui sei la BENVENUTA :bnvta:
Un caloroso Benvenuta anche da parte mia
Otello44 :benvenuta fiori:
Avatar utente
otello44
Utente Senior
 
Messaggi: 1468
Iscritto il: 16/07/2009, 22:09
Località: bagno a ripoli (fi)

Messaggiodi J-T » 17/11/2009, 19:25

Ciao dafne, un abbraccio a te e alla tua famiglia.
J-T
Nuovo Utente
 
Messaggi: 325
Iscritto il: 09/10/2009, 19:12

Messaggiodi Barfedio » 17/11/2009, 23:16

Di solito si usa dare il "benvenuto" ad un nuovo/a partecipante al forum, ma nel tuo caso avrei preferito ... beh non mi vengono le parole giuste.
Ciao.
Barfedio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi paolo76 » 17/11/2009, 23:43

Ciao Dafne ,benvenuta anche da parte mia.
Che dire ....anch'io ho 33 anni e anch'io sono un ex tdg che fin da piccolissimo veniva portato in sala.
Su quanto hai scritto non posso dire altro che sono commosso e deluso.
Buona partecipazione e spero di leggere presto tue notizie.

Ciao

Paolo.
Avatar utente
paolo76
Utente Junior
 
Messaggi: 725
Iscritto il: 21/09/2009, 20:28

Messaggiodi Veronica » 18/11/2009, 15:53

ciao Dafne, benvenuta anche da parte mia. Sono anche io una nuova iscritta, e sto scoprendo solo di recente quello che c'è dietro le quinte di questa dottrina. Leggendo la tua esperienza trapela il dolore che hai provato, ma sapere che ora la tua vita è più serena mi rende felice...
Veronica
Nuovo Utente
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 08/11/2009, 12:26

Messaggiodi zeus10 » 18/11/2009, 17:48

Ciao Dafne,benvenuta!Ti capisco molto bene perchè ho vissuto un'esperienza simile alla tua.Sò cosa significa sentirsi completamente abbandonati da coloro che fino a poco tempo prima si definivano tuoi "fratelli" o peggio ancora i tuoi "pastori".Che ipocriti!
Ma comunque mi consolo pensando che grazie alla mia esperienza negativa,sicuramente ho temprato il mio carattere,come il fuoco aiuta a forgiare il metallo.Ora mi sento più forte nell'affrontare la vita,che certo non è facile.Inoltre mi consolo anche pensando che è proprio grazie all'esperienza negativa che ho aperto gli occhi riguardo alla società watchtower,e che ora non sono più suo schiavo.Spero che questi pensieri possano aiutarti e ti auguro un futuro felice.
A presto. :welcome:
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Junior
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

Benvenuta!

Messaggiodi mancagraziella » 22/11/2009, 16:32

Carissima Dafne ,leggendo la tua esperienza mi rendo conto di quanto devi aver sofferto,mi dispiace molto per tuo padre,ma ora che hai ritrovato la tua serenità potrai guardare il tuo futuro in tutta libertà.Per il comportamento degli anziani che dire ,continuo a ribadire che non hanno Dio, perchè Dio è misericordia,pietà ,e sopratutto Amore.Grazia :timido: :fiori:
Avatar utente
mancagraziella
Utente Junior
 
Messaggi: 665
Iscritto il: 18/07/2009, 10:06

Messaggiodi Trianello » 22/11/2009, 17:08

:bnvta:

Cara Dafne, la tua storia è terribile quanto, duole dirlo, molte di quelle raccontate da altri foristi. Mi accodo, ovviamente, al coro di coloro che si sono augurati che per te le cose ora vadano meglio.
Presentazione

Deus non deserit si non deseratur

Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3341
Iscritto il: 10/06/2009, 22:45

Messaggiodi kitty » 22/11/2009, 17:59

Ciao Dafne, ti mando un abbraccio grossissimo, ho letto la tua storia a bocca aperta, a certe
cose non ci si fa mai l'abitudine...e visto che anch'io ho un bambino, sono contenta che avranno
la possibilita' di esplorare il mondo senza subire le pressioni che abbiamo ricevuto noi, seppure in
buona fede, da parte dei nostri genitori!!
:benvenuta fiori:
Avatar utente
kitty
Nuovo Utente
 
Messaggi: 194
Iscritto il: 12/10/2009, 20:09

Messaggiodi mollyuno » 03/02/2010, 21:00

Ciao Dafne chissà quante volte ci siamo viste alle assemblee. Leggevo la tua esperienza e pensavo ma chi è devo conoscerla per forza,perchè l'età è vicina alla mia, e il periodo coincideva con il mio, io sono di Livorno.
Poi ho letto che sei cresciuta a Capannoli, io ho frequentato parecchio quella sala perchè avevo delle care amiche, chissà magari ci conosciamo.
Mi dispiace per la tua esperienza è da brividi, è difficile accettare questi atteggiamenti estremi.
Mi dispiace tanto.
Mille saluti
Vale
Avatar utente
mollyuno
Nuovo Utente
 
Messaggi: 105
Iscritto il: 18/01/2010, 23:01
Località: toscana

Prossimo

Torna a Presentiamoci

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici