Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

un grosso punto di domanda

Per dare la possibilità ai nuovi postatori di conoscerci e di farsi conoscere.

Moderatore: Cogitabonda

Messaggiodi daniela47 » 08/01/2010, 23:34

Barfedio ha scritto:
agapo ha scritto:Sono in tanti qui a parlare di SOLDI, riguardo alla WTS. Ma se pensano d'aver capito che i "soldi" siano la motivazione fondante della religione dei testimoni di Geova, farebbero bene ad andare a spasso ... così si ossigena il loro cervello...

quanto sia ossigenato il cervello di un forista lo possono valutare gli altri utenti in base non solo a ciò che si scrive ma anche al come si scrive, in particolare all'educazione ed al rispetto degli altri e delle altrui idee.
Anam mi ha anticipato nella risposta e sono quasi totalmente d'accordo con quanto ha scritto.
Nella mia "esperienza" (Marzo 2009, vecchio forum), avevo scritto che mi ero occupato della contabilità, erano anni tra il '69 ed il '71.
E' in base a quell'esperienza, ed a ciò che ho appreso dal forum, che sono convinto che la WT$, da Rutherford in poi, non sia altro che un'organizzazione per fare soldi e gestire il potere.
Vanna Marchi faceva soldi vendendo bustine di sale ecc., la WT$ li fà vendendo "cibo spirituale".
La proporzione della baracca é diversa, diversi sono i modi, ma il fine é sempre lo stesso: $ $ $ $ $ $ ... ossigeno o non ossigeno ...
... a proposito ... qualcuno ha mai visto un bilancio certificato della WT$ ?



Intanto posso constatare che non mi sono sbagliata ma l'intenzione di Agapo è proprio quella di mettere molto bene in evidenza negativamente il cattolicesimo così da minimizzare LA SETE DI POTERE E DI DENARO DELLA W.T. che in in un centinaio d'anni ha accumulato, mi pare, molto ma molto rapidamente, ricchezze molro cospicue alla faccia del cattolicesimo e di tutte le altre religioni da sempre esistite di questo mondo...
Comunque, io nel mio piccolo non ho contribuito alle ricchezze, neppure in minima parte del cattolicesimo, mentre al contrario, mi brucia, e di parecchio, che il denaro di casa mia sia andato a finire nelle "Giovani Ricchezze dell'Impero Immobiliare della W.T." e quì si ritorna all'argomento di cui si desidererebbe analizzare in questo paricolare forum.
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi agabo » 09/01/2010, 10:15

Barfedio ha scritto:
agapo ha scritto:Sono in tanti qui a parlare di SOLDI, riguardo alla WTS. Ma se pensano d'aver capito che i "soldi" siano la motivazione fondante della religione dei testimoni di Geova, farebbero bene ad andare a spasso ... così si ossigena il loro cervello...

quanto sia ossigenato il cervello di un forista lo possono valutare gli altri utenti in base non solo a ciò che si scrive ma anche al come si scrive, in particolare all'educazione ed al rispetto degli altri e delle altrui idee.
Anam mi ha anticipato nella risposta e sono quasi totalmente d'accordo con quanto ha scritto.
Nella mia "esperienza" (Marzo 2009, vecchio forum), avevo scritto che mi ero occupato della contabilità, erano anni tra il '69 ed il '71.
E' in base a quell'esperienza, ed a ciò che ho appreso dal forum, che sono convinto che la WT$, da Rutherford in poi, non sia altro che un'organizzazione per fare soldi e gestire il potere.
Vanna Marchi faceva soldi vendendo bustine di sale ecc., la WT$ li fà vendendo "cibo spirituale".
La proporzione della baracca é diversa, diversi sono i modi, ma il fine é sempre lo stesso: $ $ $ $ $ $ ... ossigeno o non ossigeno ...
... a proposito ... qualcuno ha mai visto un bilancio certificato della WT$ ?


Caro Barfedio, credimi, è una questione di metodo. Più che i disaccordi dottrinali o ideologici, quello che mi disturba davvero è la mancanza di metodo nelle discussioni di questo genere. In questo tuo intervento mescoli cose differenti tra loro senza alcun nesso logico. Per esempio:

Rutherford fu un bieco e complesso personaggio, forse anche un po' fuori di testa. Lo si capisce da ciò che ha critto e dalla veemenza con la quale si è scagliato contro tutto e tutti. Non basta postare le foto della villetta di S. diego, "Beth Sharim" o quella in cui egli è ritratto con una delle "sue" lussuose automobili perchè la portata politico-religiosa della sua guida della WTS è molto più complessa. E più grave. Le implicazioni di questa sua politica ha portato al martirio diverse migliaia di membri che avevano riposto la loro fiducia nell'organizzazione geovista. Poi venne fuori anche la questione delle trasfusioni di sangue ad altro ancora ... Come si possa liquidare tutto questo semplicemente con l'etichetta "sete di soldi" faccio fatica a crederlo. Più che la sete di soldi, c'è la sete di potere che acceca gli uomini, il fanatismo, l'ignoranza ... se uno non capisce questo, è perchè ha bisogno davvero di riossigenare il cervello.

Vanna Marchi è del tutto fuori questione riguardo a quello che stiamo discutendo. Se tu vuoi accostare questo personaggio ai capi della WTS e la cosa ti fa piacere, fai pure. Per me è una commistione demenziale.

Poi parli del "bilancio della WTS". Perchè c'è forse qualche altra chiesa che rende pubblici i propri bilanci? Se metti in relazione unicamente la questione dei "soldi" con l'attività complessiva di un'organizzazione religiosa, non sai di che cosa stai parlando e tocchi un argomento che è come una voragine oscura e senza limiti perchè, se un'organizzazione come la WTS, con tutte le sue pecche, che si mantiene prevalentemente con le contribuzioni dei suoi membri può essere criticata, quanto più lo potranno essere quelle altre che ricevono miliardi di Euro dallo Stato, oltre a migliaia di rivoli in denaro che sfociano tutti nello stesso mare ... spesso non tassati e non controllabili.
Certo, se qualcuno è qui per godere che si parli male solo e sempre dei tdG è una cosa, ma se la stessa persona è disposta a dare uno sguardo al mondo a 360° è tutta un'altra cosa. Ed io sono uno di quelli che cerca di guardare il mondo a 360°.
"Come può uno scoglio arginare il mare? Anche se non voglio torno già a volare..." - Mogol
Avatar utente
agabo
Utente Senior
 
Messaggi: 929
Iscritto il: 27/07/2009, 11:33
Località: Piemonte

Messaggiodi Barfedio » 09/01/2010, 17:59

agabo ha scritto:Caro Barfedio, credimi, è una questione di metodo. Più che i disaccordi dottrinali o ideologici, quello che mi disturba davvero è la mancanza di metodo nelle discussioni di questo genere. In questo tuo intervento mescoli cose differenti tra loro senza alcun nesso logico. Per esempio:

Rutherford fu un bieco e complesso personaggio, forse anche un po' fuori di testa. Lo si capisce da ciò che ha critto e dalla veemenza con la quale si è scagliato contro tutto e tutti. Non basta postare le foto della villetta di S. diego, "Beth Sharim" o quella in cui egli è ritratto con una delle "sue" lussuose automobili perchè la portata politico-religiosa della sua guida della WTS è molto più complessa. E più grave. Le implicazioni di questa sua politica ha portato al martirio diverse migliaia di membri che avevano riposto la loro fiducia nell'organizzazione geovista. Poi venne fuori anche la questione delle trasfusioni di sangue ad altro ancora ... Come si possa liquidare tutto questo semplicemente con l'etichetta "sete di soldi" faccio fatica a crederlo. Più che la sete di soldi, c'è la sete di potere che acceca gli uomini, il fanatismo, l'ignoranza ... se uno non capisce questo, è perchè ha bisogno davvero di riossigenare il cervello.

Ed il metodo quale sarebbe? Mescolare ANCHE gli errori delle altre chiese con quelle della WT$ ?
Ti hanno già precisato che lo scopo del forum é quello di "fare le pulci" alla WT$, non a Santa Romana Chiesa o ad altre religioni. QUindi restiamo nel seminato.
Scrivi che più della sete di soldi c'é sete di potere (nella WT$, s'intende), non sei lontano dall'essere nel giusto, considera che il potere lo si può gestire solo se hai dei soldi. Il potere é una conseguenza dei soldi, non viceversa. Almeno io la penso così. Forse per te sarò poco ossigenato ... che facciamo? Andiamo a farci una settimana in alta montagna?
agabo ha scritto:Vanna Marchi è del tutto fuori questione riguardo a quello che stiamo discutendo. Se tu vuoi accostare questo personaggio ai capi della WTS e la cosa ti fa piacere, fai pure. Per me è una commistione demenziale

Vanna Marchi "lavorava" nel suo piccolo, la WT$ "lavora" su scala mondiale. Potrei citarti altri esempi di commistione soldi/potere, c'é solo l'imbarazzo della scelta.
agabo ha scritto:Poi parli del "bilancio della WTS". Perchè c'è forse qualche altra chiesa che rende pubblici i propri bilanci? Se metti in relazione unicamente la questione dei "soldi" con l'attività complessiva di un'organizzazione religiosa, non sai di che cosa stai parlando e tocchi un argomento che è come una voragine oscura e senza limiti perchè, se un'organizzazione come la WTS, con tutte le sue pecche, che si mantiene prevalentemente con le contribuzioni dei suoi membri può essere criticata, quanto più lo potranno essere quelle altre che ricevono miliardi di Euro dallo Stato, oltre a migliaia di rivoli in denaro che sfociano tutti nello stesso mare ... spesso non tassati e non controllabili.

Mi ripeto: qui stiamo parlando della WT$. Se desideri parlare dei bilanci del Vaticano ecc., nessuno ti impedisce di aprire una nuova discussione.
Che poi la WT$ si mantenga "prevalentemente con le contribuzioni", bé io direi che le contribuzioni sono una voce rilevante del suo bilancio, ma non prevalente. Rimane la mia curiosità di sapere, e se c'é, vedere un bilancio certificato della WT$.
Concludo con un invito: vedi di essere meno offensivo. Grazie.
Barfedio
Utente Master
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Cosa ci guadagna con il proselitismo la ccTdG?

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 09/01/2010, 18:38

Denaro e il denaro, come molti hanno sottolineato, è potere.
E quando se ne ha tanto da costruire un impero economico, è tanto potere.
Il paragone tra i mezzi usati dalla ccTdG e Wanna Marchi non mi scandalizza, la differenza sta...nella scala valori, ma i mezzi usati non sono poi così diversi:
entrambe le categorie fanno leva sui bisogni esistenziali di persone indifese, entrambe chiedono denaro, entrambe usano i mezzi messi a disposizione dalla società, quali i media.
Differenze a parte, almeno Wanna Marchi pagava i suoi collaboratori e, almeno credo, non li obbligava all'ostracismo.
I risultati, certo sono differenti, in quanto una ha pagato alla giustizia, ma, appunto, poco denaro, poco potere.
E non mi riferisco a eventuali processi, ma all'abilità di evitarli.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Barfedio » 09/01/2010, 23:50

Vanna Marchi sta pagando il suo debito con la giustizia umana. Ed é giusto che sia così.
Io non ho la fede, ma se esiste un Dio giusto, parecchi della WT$, dal CD in giù, hanno già una bella lista di conti da pagare. E spero tanto che sia così.
Barfedio
Utente Master
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi agabo » 10/01/2010, 11:01

X barfedio:
Ti hanno già precisato che lo scopo del forum é quello di "fare le pulci" alla WT$, non a Santa Romana Chiesa o ad altre religioni. QUindi restiamo nel seminato.
Scrivi che più della sete di soldi c'é sete di potere (nella WT$, s'intende), non sei lontano dall'essere nel giusto, considera che il potere lo si può gestire solo se hai dei soldi. Il potere é una conseguenza dei soldi, non viceversa. Almeno io la penso così. Forse per te sarò poco ossigenato ... che facciamo? Andiamo a farci una settimana in alta montagna?


Agabo: Non mi sembra che non si possa parlare di altro che del "fare le pulci alla WTS". Non mi sembra nemmeno d'essere "uscito dal seminato" dal momento che ho espresso le mie opinioni portando delle argomentazioni. Intendevo mettere in luce il fatto che nel "fare le pulci" a qualcuno o a qualcosa, bisogna farlo intelligentemente, altrimenti ti si rivolge tutto contro, ottieni il contrario e fai un favore a chi vorresti invece affossare. Non dico altro perchè non amo ripetermi.

Vanna Marchi "lavorava" nel suo piccolo, la WT$ "lavora" su scala mondiale. Potrei citarti altri esempi di commistione soldi/potere, c'é solo l'imbarazzo della scelta.

Agabo: Non avevi detto che "bisogna fare le pulci" alla WTS? Se titi fuori Vanna Marchi, sei tu che esci dal seminato, alla grande, perchè esci perfino dalle cose religiose.

Mi ripeto: qui stiamo parlando della WT$. Se desideri parlare dei bilanci del Vaticano ecc., nessuno ti impedisce di aprire una nuova discussione.
Che poi la WT$ si mantenga "prevalentemente con le contribuzioni", bé io direi che le contribuzioni sono una voce rilevante del suo bilancio, ma non prevalente. Rimane la mia curiosità di sapere, e se c'é, vedere un bilancio certificato della WT$.
Concludo con un invito: vedi di essere meno offensivo. Grazie.


Agabo: hai sentito parlare di argomentazione comparativa? Evidentemente no. Se fai delle affermazioni pretendendo che altri si comportino in un modo del tutto differente dal resto del mondo, sbagli. Il giorno che tutte le chiese di questo mondo renderanno pubblici i loro reali bilanci, potrai pretenderlo anche dalla WTS.
Rimanendo nell'argomentazione comparativa, tutte le chiese del mondo (e non soltanto le chiese) cercano di "far soldi", anche con contribuzioni volontarie; senza i soldi non è possibile gestire un bel niente, che ci piaccia o no. Non ci vedo niente di male nel cercare di "far soldi", sempre che avvenga con mezzi onesti.
"Come può uno scoglio arginare il mare? Anche se non voglio torno già a volare..." - Mogol
Avatar utente
agabo
Utente Senior
 
Messaggi: 929
Iscritto il: 27/07/2009, 11:33
Località: Piemonte

re

Messaggiodi mancagraziella » 10/01/2010, 12:12

:biinfo: :buona partecip: GRAZIA :timido:


Per le risposte dei foristi alla tua domanda :quoto100:
Avatar utente
mancagraziella
Utente Senior
 
Messaggi: 665
Iscritto il: 18/07/2009, 10:06

Messaggiodi Trianello » 10/01/2010, 16:26

:bnvta:

Secondo me, quello dei soldi della WTS è un falso problema. La WTS è un'organizzazione che conta milioni di aderenti, necessariamente ha delle proprietà e dei capitali ingenti (al limite, ci si potrà interrogare sulla politica della WTS rispetto a queste sue proprietà). La domanda che una persona che studia con i TdG si dovrebbe porre è: quello che la WTS insegna è realmente la Verità? Io credo che qui sul Forum e, soprattutto, sul Sito collegato potrai trovare ampie dimostrazioni sul fatto che le dottrine della WTS tutto sono tranne che bibliche, tanto da dover essere sostenute a suon di manipolazioni storico/bibliche, di traduzioni al limite del buon senso (e spessissimo oltre questo) e citazioni artefatte.
Presentazione

Deus non deserit si non deseratur

Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Utente Master
 
Messaggi: 3356
Iscritto il: 10/06/2009, 22:45

wts e denaro

Messaggiodi Mario70 » 10/01/2010, 17:16

Voglio spezzare una lancia in favore di Agabo, ricordando inoltre per l'ennesima volta che gli attacchi personali non devono essere fatti e questo vale per tutti, sperando di non dovermi ripetermi di nuovo.
1) la wts ha molti soldi?
risposta affermativa, girano infatti milioni di dollari in ambito a questa società e non lo ha mai negato anzi ne ha fornito le cifre una volta all'anno
2) i singoli membri della wts usufruiscono di questi soldi direttamente nei loro rispettivi conti correnti come spesso accade ai predicatori televisivi o ad altre sette evangeliche?
no, e lo dimostra il caso di Raymond Franz, quando fu diusassociato non aveva un dollaro da parte e fu sostenuto con una miseria dai suoi ex fratelli per sopravvivere in questo mondo.
3) i singoli membri del CD o altri alti esponenti usufruiscono indirettamente di questi soldi?
A volte è capitato, l'esempio di Rutherford citato e quello di altri membri i quali ogni tanto usano mezzi privilegiati per alloggiare o spostarsi lo confermano, ma con questo non si può certo dire che sia questo il loro scopo finale, altrimenti avrebbero cambiato la società da ente non a scopo di lucro a ente azionario a tutti gli effetti.
4) Degno di nota è inoltre il fatto che i missionari e i pionieri speciali prendono una miseria, che il loro profitto fosse quanto ricevono dalla WT, sarebbe ridicolo il solo pensarlo, inoltre la vita da pioniere o sorvegliante non è certo una vita facile, vorrei vedere voi sballottati continuamente da una casa ad un altra senza fissa dimora (il mio pensiero va a quelle povere mogli costrette a non potersi fare una famiglia).

Detto quanto sopra cosa ci guadagna la WTS?
Quello che ci guadagna ogni singolo tdg, ovvero la razionalizzazione di essere l'unica religione che Dio approva, di far parte di una fratellanza mondiale, di non essere soli come spesso accade nella nostra società, di essere quindi consapevoli di ricevere aiuto qualora ne avessimo bisogno, e per i maschietti, il potere derivante di essere un leader quale sorvegliante o anziano o perchè no di servitore di ministero.
Per carità non è che tutti lo facciano per questo, molti lo fanno incondizionatamente senza razionalizzarlo, ma è indubbio che salire sul podio e insegnare reca una soddisfazione senza precedenti.
Lo scotto della medaglia è però molto forte:
Il tdg deve concedere quasi tutta la propria libertà in favore della causa, questo significa che deve lasciarsi guidare da come fare sesso con il proprio coniuge a come vestirsi, a come acconciarsi, se portare la barba oppure no, portare la cravatta non poter festeggiare compleanni o feste religiose, cercare di mantenersi separato dal mondo che lo circonda e cercare di farsi le proprie amicizie solo con i suoi correligionari e chi più ne ha ne metta.
Agabo ha quindi ragione: affermare che lo scopo finale sono i soldi non fa altro che portare l'acqua al mulino della WTS perchè chiunque può recarsi alla betel (anche quella di Brooklin) e vedere come vive un membro del CD.
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6069
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 10/01/2010, 17:29

Straordinario come quando si parli di denaro in molti si figurino vite da nababbi.
Credo sia una visione molto semplicistica della questione.
Il denaro, in realtà, quando si configura come impero economico, non come "spiccioli" (anche se si parla di milioni di euro o dollari), muove il mondo.
Basti pensare a quanti "debiti" debba fare un candidato alle presidenziali americane, tanto per fare un esempio politico.
In più, se questo impero si rimpingua senza rischi e non devolve un centesimo a chicchessia, bhe, allora, lasciatemi dire e confutate quanto ritenete necessario, che si ragiona in altri termini.
Che esistano persone che onestamente pratichino quella religione anche ai più alti livelli, non ne dubito, ma sono convinta che ci si dia "una mano" tra burocrati e teologi, e non certo per diminuire gli introiti.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Mario70 » 10/01/2010, 18:10

Gabriella Prosperi ha scritto:Straordinario come quando si parli di denaro in molti si figurino vite da nababbi.
Credo sia una visione molto semplicistica della questione.
Il denaro, in realtà, quando si configura come impero economico, non come "spiccioli" (anche se si parla di milioni di euro o dollari), muove il mondo.
Basti pensare a quanti "debiti" debba fare un candidato alle presidenziali americane, tanto per fare un esempio politico.
In più, se questo impero si rimpingua senza rischi e non devolve un centesimo a chicchessia, bhe, allora, lasciatemi dire e confutate quanto ritenete necessario, che si ragiona in altri termini.
Che esistano persone che onestamente pratichino quella religione anche ai più alti livelli, non ne dubito, ma sono convinta che ci si dia "una mano" tra burocrati e teologi, e non certo per diminuire gli introiti.
Gabriella


Il fatto che non usino il denaro per fare beneficienza è significativo e mi ha dato sempre fastidio anche quando ero tdg, la scusante del mondo che finisce, non è certo caritatevole nei confronti di chi comunque non ha nulla neanche in questo mondo, è come se Gesù quando vide i suoi ascoltatori aver fame, gli avesse detto "andate e saziatevi, il mondo sta per finire e non è il mio obiettivo aiutarvi materialmente" senza fare altro, il fatto che li sfamò dovrebbe insegnare qualcosa ai dirigenti di brooklin.
ciao
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6069
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Trianello » 10/01/2010, 18:23

In effetti, caso più unico che raro in questo Forum, sono anche io dell'opinione di Agabo. Lo scopo della WTS non è far soldi. I soldi sono un mezzo che la WTS utilizza per far crescere sé stessa. La crescita della WTS è lo scopo primario dei suoi dirigenti. Per usare un'espressione heideggeriana, la WTS (come molte organizzazioni similari) è un "impianto" che si autoalimenta e di cui ogni membro (compresi i singoli appartenenti al CD) non è che una rotellina. Che cosa fa sì che gli ingranaggi facciano bene il loro lavoro? Beh.. su questo, mi sembra, che l'analisi di Mario sia abbastanza esauriente. Ecco perché sono persuaso del fatto che i membri del CD non siano totalmente in mala fede (del resto quanto ha scritto Franz è abbatanza chiaro a tal proposito), solo che sono ormai "istuzionalizzati", vale a dire talmente dentro all'ingranaggio non saper immaginare altro oltre a questo (a meno che non si tratti di persone eccezionalmente riflessive come il sopracitato Franz, il quale, non a caso, poi ha mollato tutto). Avviene per i membri del CD ciò che avviene per gli anziani nelle congregazioni: ce ne sono di buoni e di cattivi, tutti però inghiottiti in un qualcosa che percepiscono comunque come più grande di loro e a cui sono costretti ad obbedire (ricevendone, in cambio, quelle gratificazioni che Mario ha indicato).
Presentazione

Deus non deserit si non deseratur

Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Utente Master
 
Messaggi: 3356
Iscritto il: 10/06/2009, 22:45

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 10/01/2010, 18:27

Mario70 ha scritto:4) Degno di nota è inoltre il fatto che i missionari e i pionieri speciali prendono una miseria, che il loro profitto fosse quanto ricevono dalla WT, sarebbe ridicolo il solo pensarlo, inoltre la vita da pioniere o sorvegliante non è certo una vita facile, vorrei vedere voi sballottati continuamente da una casa ad un altra senza fissa dimora (il mio pensiero va a quelle povere mogli costrette a non potersi fare una famiglia)..

I pionieri sono spesso sovvenzionati, per quanto possibile, dalle loro famiglie.
Ed è vero, non fosse per fede non credo accetterebbero una vita simile.
Ma io farei una netta distinzione tra pionieri e sorveglianti.
Il gusto del potere raggiunge, a questi livelli, la sublimità assoluta.
Il gioco degli scacchi con pedine umane non è certo quello di Marostica.
Inoltre, non hanno casa e famiglia propria?
Ma non hanno nemmeno le responsabilità e le spese inerenti, inoltre sono accolti come semidei, viziati, coccolati, contesi e spesati dagli adepti.

Mario70 ha scritto:Detto quanto sopra cosa ci guadagna la WTS?
Quello che ci guadagna ogni singolo tdg, ovvero la razionalizzazione di essere l'unica religione che Dio approva, di far parte di una fratellanza mondiale, di non essere soli come spesso accade nella nostra società, di essere quindi consapevoli di ricevere aiuto qualora ne avessimo bisogno, e per i maschietti, il potere derivante di essere un leader quale sorvegliante o anziano o perchè no di servitore di ministero.
Per carità non è che tutti lo facciano per questo, molti lo fanno incondizionatamente senza razionalizzarlo, ma è indubbio che salire sul podio e insegnare reca una soddisfazione senza precedenti..

Quello che guadagna in onore un ministro di culto è ben diverso da quel che guadagna la socierà che lo promuove.
In quanto all'amore e alla fratellanza, basta leggere qualche esperienza per rendersi conto che son bubbole.
Mario70 ha scritto:Agabo ha quindi ragione: affermare che lo scopo finale sono i soldi non fa altro che portare l'acqua al mulino della WTS perchè chiunque può recarsi alla betel (anche quella di Brooklin) e vedere come vive un membro del CD.

Ribadisco che non è come materialmente vive un membro del CD il problema, ma di cosa vive.
Dubito di sola di fede.
Non si sono forse autoeletti ambasciatori di Cristo?
Non è questo l'orgoglio del potere al massimo grado?
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Barfedio » 10/01/2010, 19:29

Trianello ha scritto:

“Lo scopo della WTS non è far soldi. I soldi sono un mezzo che la WTS utilizza per far crescere sè stessa. La crescita della WTS è lo scopo primario dei suoi dirigenti.”

Scusa Tranello, prova a leggere le tue affermazioni in senso inverso. Diventa:
-La crescita della WTS è lo scopo primario dei suoi dirigenti.
-I soldi sono un mezzo che la WTS utilizza per far crescere sé stessa.
-Lo scopo della WTS non é far soldi.

Se i dirigenti vogliono far crescere la WTS, per farlo hanno bisogno di soldi.
Non diventa ovvio che il cerchio si chiude con la necessità di far soldi?
Poiché crescere senza aver soldi non è possibile, lo scopo primario diventano i soldi.

In quanto al tenore di vita dei dirigenti WT$ (CD ed alti papaveri), Mario 70 ha scritto che Raymond Franz è uscito praticamente povero dalla WTS. E' vero, ricordo bene di aver letto questo passo.
Ricordo anche che scrisse che i membri del CD si permettevano di passare le ferie in luoghi che un normale tdg non si sognerebbe nemmeno. Penso alludesse a posti da sogno, non certo la giungla amazzonica.
Quindi mi chiedo: sappiamo quale tenore di vita conducono i dirigenti di Brooklyn, usando i soldi della Società? Conducono una vita francescana o, facendo il paragone con le loro ferie, vivono nel lusso?
Barfedio
Utente Master
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi Trianello » 10/01/2010, 19:58

Se i dirigenti vogliono far crescere la WTS, per farlo hanno bisogno di soldi.
Non diventa ovvio che il cerchio si chiude con la necessità di far soldi?
Poiché crescere senza aver soldi non è possibile, lo scopo primario diventano i soldi.


Non per fare polemica, ma dato lo schema proposto, il far soldi rimane comunque lo scopo secondario (anche se può assorbire molte energie da parte della dirigenza). Lo scopo primario (il fine, secondo la terminologia aristotelica) è la crescita dell'impianto (WTS), tale impianto, per funzionare e per crescere, ha bisogno di essere alimentato dai soldi, quindi il far soldi diventa uno scopo della WTS, ordinato però al primo e più fondamentale scopo (un mezzo per il fine, sempre per rimanere alla terminologia aristotelica). In un certo senso, comunque, il denaro, come misura del valore, è anche misura del successo della WTS. Più la WTS si espande, infatti, più il suo capitale cresce, per cui il denaro diventa anche un mezzo con cui misurare il successo della WTS. Il meccanismo è "malato" perché la WTS si pone come fine la propria crescita a prescindere dal benessere degli "ingranaggi" (leggi TdG) che la compongono e, pertanto, non misura la sua "crescita" nei termini di un miglioramento materiale e psicologico della vita dei medesimi, ma in termini di potenza materiale monetizzata (la WTS è nata in America, infatti, dove tutto si misura in questi termini), spesso e volentieri a scapito dei suoi singoli membri (di cui conta solo il numero complessivo), i quali sono tutti singolarmente sacrificabili per la "causa", per così dire (da qui, tanto per fare un esempio particolarmente triste, il persistente divieto delle trasfusioni che, per quanto causi vittime tra le file dei TdG, è un potente fattore di coesione per i medesimi e, pertanto, un mezzo per garantire un miglior funzionamente della macchina WTS nel suo complesso).
Presentazione

Deus non deserit si non deseratur

Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Utente Master
 
Messaggi: 3356
Iscritto il: 10/06/2009, 22:45

Messaggiodi Barfedio » 10/01/2010, 22:18

Considerare il potere oppure i soldi al primo o secondo posto, probabilmente dipende dalle esperienze personali che abbiamo avuto con/verso la WT$.
Purtroppo le conseguenze nefaste del mezzo col quale si procurano il potere ed i soldi ricadono sulle vite dei soci.
Vorrei solo ricordare che il nome dell'organizzazione é SOCIETA' Torre di ... ecc. ecc., che nelle varie nazioni vi sono le FILIALI ed i tdg sono SOCI. Questo dovrebbe ricordarci qualcosa.
Spero che questo scambio di idee possa essere stato utile alla nuova forista.
Barfedio
Utente Master
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi Anam » 10/01/2010, 22:39

MARIO:
...di far parte di una fratellanza mondiale, di non essere soli come spesso accade nella nostra società, di essere quindi consapevoli di ricevere aiuto qualora ne avessimo bisogno, e per i maschietti, il potere derivante di essere un leader quale sorvegliante o anziano o perchè no di servitore di ministero.
Per carità non è che tutti lo facciano per questo, molti lo fanno incondizionatamente senza razionalizzarlo, ma è indubbio che salire sul podio e insegnare reca una soddisfazione senza precedenti.
Lo scotto della medaglia è però molto forte:
Il tdg deve concedere quasi tutta la propria libertà in favore della causa, questo significa che deve lasciarsi guidare da come fare sesso con il proprio coniuge a come vestirsi, a come acconciarsi, se portare la barba oppure no, portare la cravatta non poter festeggiare compleanni o feste religiose, cercare di mantenersi separato dal mondo che lo circonda e cercare di farsi le proprie amicizie solo con i suoi correligionari e chi più ne ha ne metta.
Agabo ha quindi ragione: affermare che lo scopo finale sono i soldi non fa altro che portare l'acqua al mulino della WTS perchè chiunque può recarsi alla betel (anche quella di Brooklin) e vedere come vive un membro del CD.


TRIANELLO:
Ecco perché sono persuaso del fatto che i membri del CD non siano totalmente in mala fede (del resto quanto ha scritto Franz è abbatanza chiaro a tal proposito), solo che sono ormai "istuzionalizzati", vale a dire talmente dentro all'ingranaggio non saper immaginare altro oltre a questo (a meno che non si tratti di persone eccezionalmente riflessive come il sopracitato Franz, il quale, non a caso, poi ha mollato tutto). Avviene per i membri del CD ciò che avviene per gli anziani nelle congregazioni: ce ne sono di buoni e di cattivi, tutti però inghiottiti in un qualcosa che percepiscono comunque come più grande di loro e a cui sono costretti ad obbedire (ricevendone, in cambio, quelle gratificazioni che Mario ha indicato).


Ammetto che quello che avete scritto l'ho pensato molte volte anche io, e specialmente all'inizio dei miei dubbi ne ero fermamente convinto; sopratutto dopo la lettura del libro di Franz, che oltretutto contattai e dopo lo scambio di numerose lettere mi convinsi al 100% che almeno lui era in buona fede.
E' vero che il CD in maniera diretta probabilmente non guadagna nulla, ma vorrei aggiungere e sottolineare a quello che giustamente scrive Mario, che il CD è assolutamente divinizzato. Non credo esista al mondo un'altro gruppo di uomini con tanto potere. A cosa serve avere "direttamente" tanto denaro quando puoi essere un dio??
Comunque, anche dopo la lettura del libro di Franz il lettore è portato a pensare che all'interno del CD ci fossero due gruppi. Il gruppo dei "gatti", coloro che decidevano e manovravano; e il gruppo degli "stupidotti", quelli che ingenuamente si convincevano di tutto e "andavano dietro".
Potrebbe anche essere che una parte del CD sia in buona fede e che sia in effetti "vittima di vittima", ma non credo che sia così per tutti. Lo stesso zio di Raymond, Fred, non penso potesse essere in buona fede. Come faceva ad esserlo sapendo come aveva tradotto la TNM, e come si fossero svolte le ricerche riguardanti il 607a.e.v.??
Riflettendoci, secondo me hanno dimostrato troppe volte di ragionare in maniera "imprenditoriale". Pensate solo all'attuale presidente non "unto". E' una mossa troppo intelligente per un gruppo, che se in buona fede, per forza di cose deve essere profondamente ingenuo; a meno che realmente non sappiano tutto quello che sappiamo noi e che è scritto qui sul sito. Il che li metterebbe in una luce anche peggiore.

Probabilmente qualcuno in perfetta buona fede c'è. Ma la totalità del CD, come può essere in buona fede dopo aver nascosto tante verità come il caso ONU, la pedofilia, i trapianti, il sangue ecc. ecc. ecc.?!?!?

A mio avviso le cose sono due.
Se il CD nella totalità del gruppo è in buona fede, deve per forza essere un gruppo di ignoranti ingenui. Non lo dico in maniera offensiva, ma troppi ragionamenti e troppe questioni dovrebbero ignorare per essere in buona fede, il che li renderebbe automaticamente e profondamente ingenui.
La seconda ipotesi è che almeno una parte del gruppo sia in realtà al corrente di tutto, e che per ragioni diverse da quelle della fede in Dio agisca. Il che probabilmente li renderebbe però Atei o addirittura peggio... :boh:

...sinceramente non so.... e non so cosa possa essere peggio.
Ragazzi, se però sono veramente in buona fede, che razza di gruppo può essere??? O tremendamente accecato e ubriacato di loro stessi o...????
Avatar utente
Anam
Utente Junior
 
Messaggi: 224
Iscritto il: 17/07/2009, 10:23

Messaggiodi Velleda » 11/01/2010, 9:08

Mha, io credo che in buona fede, possano essere solo le persone dei ranghi molto, molto inferiori, quelli che lavorano, in stamperia, in cucina, nella lavanderia, che fanno le pulizie..., ma coloro che prendono la direttiva, no, per me sanno benissimo quello che stanno facendo, e continuano a farlo a scopo di lucro. Così è un bel vivere, col fondo nella bambagia.
Sicuramente gli ex tdg, l'hanno vista la cassetta di come iniziano la giornata alla Betel, scrittura del giorno, poi colazioni degne di un Hotel a 5, ma che dico 10 stelle, pranzi da sposo tutti i giorni e.... serviti e riveriti.
Che vergogna! pensare che tanta gente muore di fame.

Ciao Velleda
Velleda
Nuovo Utente
 
Messaggi: 144
Iscritto il: 25/08/2009, 15:57

Messaggiodi Anam » 11/01/2010, 9:29

Vorrei appunto aggiungere un cosa. E' vero che "direttamente" possono non guadagnarci nulla, ma è anche vero che così facendo fanno comunque una bella vita, divinizzati, ma liberi dai pensieri che un grande imprenditore o una persona molto facoltosa ha.
Gente come Berlusconi, Ferrero e molti altri solo in Italia, sono si molto ricchi e potenti, ma quanti pensieri hanno? Possono fidarsi al 100% di chi li circonda?
Gestire patrimoni enormi è molto complesso e porta enormi pensieri!
Io personalmente lavoro nel settore della finanza. Io sono una formichina, ma credetemi che nemmeno in ferie si ha la mente libera quando gestisci denaro tuo! Sinceramente non conosco UNA persona nel mio settore che potrei definire "rilassata".

Il CD, per come stanno le cose, ha i vantaggi dei ricchi senza gli svantaggi, e ha i vantaggi del ceto medio/basso senza gli svantaggi. il massimo!
Il fatto di non poter usufruire direttamente del patrimonio, penso conti poco.
Quand'è che un uomo può essere considerato materialmente ricco? Penso sia chiaro a tutti che non esiste un "metro" per la ricchezza materiale. Un uomo, indipendentemente dal patrimonio, è ricco quando non ha più nulla che desidera e non può avere. Se io con la Panda in garage sono soddisfatto, allora sono ricco; se invece desidero la BMW, allora avendo la Panda sono ancora povero.
Se applichiamo questo sistema al CD, o comunque ad un gruppo di persone dove la massima aspirazione è "sentirsi" qualcuno, il CD è ricchissimo, e può disporre anche se indirettamente di un patrimonio enorme!
Avatar utente
Anam
Utente Junior
 
Messaggi: 224
Iscritto il: 17/07/2009, 10:23

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 11/01/2010, 10:00

Anam ha scritto:Se applichiamo questo sistema al CD, o comunque ad un gruppo di persone dove la massima aspirazione è "sentirsi" qualcuno, il CD è ricchissimo, e può disporre anche se indirettamente di un patrimonio enorme!

E, purchè non si facciano venire crisi di coscienza, aggiungerei, a vita.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

grazie della considerazione

Messaggiodi puccipi » 11/01/2010, 10:27

Vorrei ringraziarvi tutti indistintamente, ogni singolo ha dato il proprio contributo, sicuramente non esiste solo il bianco e il nero, ma tutta una vasta gamma di tonalità di grigi...continuando a leggervi e ossigenando i miei neuroni, troverò sicuramente la tonalità di grigio che mi si addice...grazie di cuore e a presto :sorriso: :grazie:
puccipi
Nuovo Utente
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 22/09/2009, 21:45

Messaggiodi Mario70 » 11/01/2010, 10:57

puccipi ha scritto:Vorrei ringraziarvi tutti indistintamente, ogni singolo ha dato il proprio contributo, sicuramente non esiste solo il bianco e il nero, ma tutta una vasta gamma di tonalità di grigi...continuando a leggervi e ossigenando i miei neuroni, troverò sicuramente la tonalità di grigio che mi si addice...grazie di cuore e a presto :sorriso: :grazie:

puccipi ha scritto:Vorrei ringraziarvi tutti indistintamente, ogni singolo ha dato il proprio contributo, sicuramente non esiste solo il bianco e il nero, ma tutta una vasta gamma di tonalità di grigi...continuando a leggervi e ossigenando i miei neuroni, troverò sicuramente la tonalità di grigio che mi si addice...grazie di cuore e a presto :sorriso: :grazie:


Se posso permettermi un consiglio, più che cercare le motivazioni sulla nascita e crescita della WT o sulla buona fede dei singoli, io esaminerei altro, perchè esistendo migliaia di religioni simili, non è certo la buona fede di queste a dirci se ogni singola religione è vera oppure no, bisognerebbe invece vagliarle in base ai due principali comandamenti che Cristo ci ha dato ovvero:
1)amano Dio con tutto il loro cuore, mente e spirito?
Per fare questo bisogna chiedersi chi è il loro Dio, quali qualità vengono prese in considerazione? E' un Dio giudice o un Dio amorevole? Lo seguono per paura di essere distrutti ad Har maghedon o senza alcun rendiconto personale?

2) i seguaci di quella religione amano il loro prossimo come amano loro stessi?
Come considerano quelli che non sono parte della loro religione? E i loro ex membri? Come considerano i loro nemici? Li amano così da contraddistinguersi come veri seguaci di Cristo?
Oppure come scritto nel sermone del monte al capitolo 5 di matteo, "salutano solo i loro fratelli come fanno i pagani?" E che cosa c'è di straordinario in questo?

3) vivono di regole in ogni dettaglio della loro esistenza oppure ogni cosa viene vagliata in base all'unica legge dell'amore?
Usano la loro coscienza oppure ogni minima cosa è dettata da leggi farisaiche?
Il lasciare decisioni importanti alla coscienza del singolo senza per questo giudicare chicchessia, è stata la vera innovazione del cristianesimo rispetto alle religioni a lei contemporanee o successive.

Esaminando solo questi punti potrai farti un'idea precisa se la religione che stai esaminando è cristiana nel pieno senso del termine, oppure no.

ciao
Mario
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6069
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi prays » 11/01/2010, 11:43

Barfedio ha scritto:Vorrei solo ricordare che il nome dell'organizzazione é SOCIETA' Torre di ... ecc. ecc., che nelle varie nazioni vi sono le FILIALI ed i tdg sono SOCI. Questo dovrebbe ricordarci qualcosa.
Spero che questo scambio di idee possa essere stato utile alla nuova forista.
Il nome dell'organizzazione è "Cristiani testimoni di Geova". La Società Torre di Guardia è solo un ente legale che rappresenta i tdG. La Società Torre di Guardia potrebbe essere chiusa domani, essere sequestrata, messa fuori legge (come gli altri enti legali sparsi per il mondo), ma non cambierebbe nulla.
prays
 

Messaggiodi Tiziano » 11/01/2010, 13:01

Non so se quello che scrivo ti possa aiutare
Da cattolico non conoscitore delle dottrine ( questa è stata la mia colpa) ho studiato per circa un anno con i tdg...subito sembrava tutto bello ma poi, quando convinti che ero cotto a puntino, mi hanno incominciato a parlare male delle altre religioni e qui è scattata la molla che mi ha fatto reagire
Quindi ho iniziato a fare come loro consigliano e cioè fare il BEREANO
Troverai nel NT che Paolo loda gli abitanti di Berea perchè indagavano se quello che gli veniva detto da lui corrispondeva al vero
FAI COSI'....NON PERDERE TEMPO (come ho fatto io)
Chiedeti se è possibile che (io parlo da cattolico) i cattolici siano idolatri, o se tutti i primi seguaci apostolici (parlo dei padri della chiesa) siano stati deviati
COMPRATI il catechismo della chiera cattolica, dove sono insegnate le reali dottrine e dogmi della chiesa...così potrai renderti conto che ti parlano male di cose che neanche conoscono
LORO NON CONOSCONO NIENTE DELLA DOTTRINA CATTOLICA , parlano solo per sentito dire, non ci credi? fai la prova
Chiedi a loro in che cosa è la Trinità e vedrai che non ti sanno rispondere, ti rispondono ma dicono solo falsità e se tu non conosci ci caschi in pieno
Passano la vita a combattere la Trinità e non sanno che cosa è....ASSURDO....
Ricordati che non è vero che solo i tdg possono essere dei buoni cristiani e, come dice Mario, è più facile che loro siano ligi solo per paura che per amore (senza fare di tutta un'erba un fascio)
Anche tra i cattolici ci sono molti buoni cristiani...basta solo cercarli
Non te lo devo dire io, perchè ti è già stato scritto da molti, ma ogni qualvolta studi una dottrina con loro verifica sul sito di Achille, dove puoi trovare subito le prime obbiezioni
Per me è stata la scintilla che mi ha portato ad iniziare un cammino di ricerca, faticosa, ma edificante
Ciao e FAI IL BEREANO
Signore dammi la pazienza...perchè se mi dai la forza...faccio una strage

Voglio ancora una carezza dalla mia mamma .............. Roma 1°dicembre 2010

Presentazione
Avatar utente
Tiziano
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2167
Iscritto il: 20/09/2009, 14:57

Messaggiodi Anam » 11/01/2010, 13:22

Mario70 ha scritto:Se posso permettermi un consiglio, più che cercare le motivazioni sulla nascita e crescita della WT o sulla buona fede dei singoli, io esaminerei altro, perchè esistendo migliaia di religioni simili, non è certo la buona fede di queste a dirci se ogni singola religione è vera oppure no, bisognerebbe invece vagliarle in base ai due principali comandamenti che Cristo ci ha dato ovvero:
1)amano Dio con tutto il loro cuore, mente e spirito?
Per fare questo bisogna chiedersi chi è il loro Dio, quali qualità vengono prese in considerazione? E' un Dio giudice o un Dio amorevole? Lo seguono per paura di essere distrutti ad Har maghedon o senza alcun rendiconto personale?

2) i seguaci di quella religione amano il loro prossimo come amano loro stessi?
Come considerano quelli che non sono parte della loro religione? E i loro ex membri? Come considerano i loro nemici? Li amano così da contraddistinguersi come veri seguaci di Cristo?
Oppure come scritto nel sermone del monte al capitolo 5 di matteo, "salutano solo i loro fratelli come fanno i pagani?" E che cosa c'è di straordinario in questo?

3) vivono di regole in ogni dettaglio della loro esistenza oppure ogni cosa viene vagliata in base all'unica legge dell'amore?
Usano la loro coscienza oppure ogni minima cosa è dettata da leggi farisaiche?
Il lasciare decisioni importanti alla coscienza del singolo senza per questo giudicare chicchessia, è stata la vera innovazione del cristianesimo rispetto alle religioni a lei contemporanee o successive.

Esaminando solo questi punti potrai farti un'idea precisa se la religione che stai esaminando è cristiana nel pieno senso del termine, oppure no.

ciao
Mario

stando sul Cristianesimo CONCORDO PIENAMENTE!! :strettamano: :quoto100:
Avatar utente
Anam
Utente Junior
 
Messaggi: 224
Iscritto il: 17/07/2009, 10:23

Messaggiodi Giovanni da Fasano » 11/01/2010, 16:19

Come mai quando si ha qualunque problema si fà rimando, da parte dei vari adepti, sempre alla SOCIETA' Torre di Guardia con frasi tipo:"vediamo la SOCIETA' cosa dice, cosa ne pensa, o come affronta questo argomento".
sarebbe più consono:"scriviamo alla nostra Chiesa, scriviamo ai Cristiani Testimoni di Geova, vediamo cosa dicono i fratelli + maturi e cosa ne pensano"
:strettamano: Giovanni
Avatar utente
Giovanni da Fasano
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1145
Iscritto il: 21/09/2009, 14:53
Località: Fasano (BR)

Messaggiodi Barfedio » 11/01/2010, 16:59

prays ha scritto:
Barfedio ha scritto:Vorrei solo ricordare che il nome dell'organizzazione é SOCIETA' Torre di ... ecc. ecc., che nelle varie nazioni vi sono le FILIALI ed i tdg sono SOCI. Questo dovrebbe ricordarci qualcosa.
Spero che questo scambio di idee possa essere stato utile alla nuova forista.
Il nome dell'organizzazione è "Cristiani testimoni di Geova". La Società Torre di Guardia è solo un ente legale che rappresenta i tdG. La Società Torre di Guardia potrebbe essere chiusa domani, essere sequestrata, messa fuori legge (come gli altri enti legali sparsi per il mondo), ma non cambierebbe nulla.

Sono d'accordo: infatti le finalità patrimoniali/economiche non cambierebbero.
Non si tira il collo alla gallina che fà le uova d'oro, tutt'al più le si cambia il pollaio (nome).
Restano comunque quelle parole ... SOCIETA' ... SOCI ... FILIALI.
Pensa un pò se, tanto per fare un esempio fantasioso, lo Stato del Vaticano inserisse la parola Società nella sua denominazione, preti e diaconi fossero Soci e le chiese (edifici) si chiamassero Filiali.
Barfedio
Utente Master
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 11/01/2010, 17:09

Barfedio ha scritto:Restano comunque quelle parole ... SOCIETA' ... SOCI ... FILIALI.
.

Ne manca una: DIVIDENDI, ma non ci sarà mai, solo per non far confusione, ben inteso. :sorriso:
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi prays » 11/01/2010, 17:36

Barfedio ha scritto:
prays ha scritto:
Barfedio ha scritto:Vorrei solo ricordare che il nome dell'organizzazione é SOCIETA' Torre di ... ecc. ecc., che nelle varie nazioni vi sono le FILIALI ed i tdg sono SOCI. Questo dovrebbe ricordarci qualcosa.
Spero che questo scambio di idee possa essere stato utile alla nuova forista.
Il nome dell'organizzazione è "Cristiani testimoni di Geova". La Società Torre di Guardia è solo un ente legale che rappresenta i tdG. La Società Torre di Guardia potrebbe essere chiusa domani, essere sequestrata, messa fuori legge (come gli altri enti legali sparsi per il mondo), ma non cambierebbe nulla.

Sono d'accordo: infatti le finalità patrimoniali/economiche non cambierebbero.
Le finalità spirituali non cambierebbero, in quanto esisterebbe comunque lo schiavo fedele e discreto col suo Corpo Direttivo.
Non si tira il collo alla gallina che fà le uova d'oro, tutt'al più le si cambia il pollaio (nome).
Direi che è un dato di fatto che non c'è nessuno che mangia uova d'oro.
Restano comunque quelle parole ... SOCIETA' ... SOCI ... FILIALI.
Restano perchè le leggi richiedono che sia così.
Pensa un pò se, tanto per fare un esempio fantasioso, lo Stato del Vaticano inserisse la parola Società nella sua denominazione, preti e diaconi fossero Soci e le chiese (edifici) si chiamassero Filiali.
Già, in Vaticano non c'è la parola "società" (ma c'è la parola "stato"), i preti non sono soci (ma sono pagati), e le chiese non si chiamano filiali. Ma d'altra parte nemmeno nella nostra denominazione c'è la parola società, noi siamo testimoni di Geova. Non siamo soci della nostra religione, ma di una società legale esistente per necessità legali, che se fosse sciolta porterebbe via in un secondo la parola "soci", ma rimarremmo testimoni di Geova con i nostri proclamatori, anziani, servitori di ministero, eccetera. E le nostre filiali, a onor del vero, per noi rimangono "case betel" e i luoghi in cui ci raduniamo "Sale del Regno".
prays
 

Messaggiodi Victor » 12/01/2010, 11:59

Ciao a tutti.

Penso che ci sia una precisazione da fare, che trovo non sia da poco.
L'organizzazione dei TdG è nata a fine 1800 ed è stata riorganizzata, dopo varii e falliti tentativi di C.T. Russel di predirre la fine, combinando profezie bibliche con altre superstizioni di varia provenienza, da Rutherford.
Questo lo sappiamo tutti.
La cosa importante da considerare, dal mio punto di vista, è che dopo più di un secolo, non ha molto senso chiedersi quale sia lo scopo di un'organizzazione andando ad analizzare quelli che erano gli obiettivi dei singoli presidenti.
Qualunque grossa organizzazione di qualsivoglia tipo, ha come scopo quello di sopravvivere. Perché la sua dissoluzione avrebbe ripercussioni sociali ed economiche notevoli.

Dopo aver disatteso le aspettative di milioni di persone, dopo aver dimostrato che, lungi dal non far "parte del mondo", la WatchTower non è altro che l'ennesimo tentativo di dominare le persone a proprio danno, il buon senso e l'onestà dovrebbe portare all'ammissione di colpa, alla restituzione dei patrimoni estorti con promesse d'eternità, al pagamento delle pene per aver coperto e incoraggiato crimini contro la persona.
E invece no. Continuano a ripetere come un mantra che l'uomo è imperfetto ma bisogna confidare in un dio invisibile, muto, incoerente, maschio e di religione ebraica.

Per rispondere alla domanda iniziale di puccipi... cosa ci guadagnano? Vivono bene, hanno potere, prestigio e non devono rendere conto alla giustizia per le ingiustizie sociali che provocano, perché purtroppo la religione ha ancora dei privilegi inaccettabili nella società.

Ti consiglio di lasciar perdere prima di cominciare a vedere come normali le abitudini e riti di quel popolo deviato.

E se non l'hai ancora fatto, leggiti 1984 di George Orwell il libro che ha ipotizzato l'idea del "grande fratello". Credimi, un libro scritto appena dopo la seconda guerra mondiale, che è ancora estremamente attuale. Quando l'ho letto sono rimasto sconvolto dalla somiglianza tra il regime raccontato da Orwell e la congregazione dei testimoni.
Victor
Nuovo Utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 09/01/2010, 19:47

PrecedenteProssimo

Torna a Presentiamoci

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici