Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Ciao a tutti mi presento

Per dare la possibilità ai nuovi postatori di conoscerci e di farsi conoscere.

Moderatore: Cogitabonda

Ciao a tutti mi presento

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 9:26

Buongiorno a tutti, vi ho letto per tanto prima di iscrivermi e una volta iscritta ho aspettato molto prima di aver il coraggio di buttar giù un paio di righe. Non è facile, scrivere qui, mi dà la sensazione di essere una traditrice, mi fa sentire sporca, piena di sensi di colpa.. i tanti sensi di colpa che mi accompagnano da una vita. Sono una ragazza ho 30 anni, proverò a raccontare il mio vissuto anche se immagino già che la mia storia sia simile a tante altre. Nasco in una famiglia di Tdg che non mi fa mancare nulla, una famiglia bella e quasi perfetta. Mio padre è Anziano di Congregazione e mia madre una brava Sorella. Io sono una bambina molto forse troppo sensibile e cresco ascoltando sempre mamma e papà e tutto fila liscio. Mi spingono a diventare proclamatrice e con gioia ci divento, mi spingono a battezzarmi, ma no, quel passo non me la sento ancora di farlo. Non mi sento pronta, durante l'adolescenza faccio le mie stupidaggini, ma sempre cercando di non spingermi oltre quella sottile linea che mi divide dal mondo e quando faccio qualche cavolata soffro talmente tanto da dover confessare tutto e di conseguenza prendermi tutte le tirate d'orecchie del caso. Si insomma, ho fumato qualche sigaretta, ho avuto qualche fidanzatino che mi ha palpato le tette, solo una volta mi sono spinta un pò oltre senza mai però finire a letto con nessuno. Ed eccomi costretta a raccontare tutto a mio padre e all'Anziano del caso, tutto nei minimi dettagli, facendomi sentire una prostituta e sentendomi violata nell'anima, nella mia privacy e sminuita davanti a quell'uomo che mi ha messa al mondo.. ma il mio spirito da martire mi fa fare questo ed altro. A 16 anni provo anche a dire a mia mamma che non mi importa più nulla della Verità, ma lei reagisce molto male e mi fa rimangiare tutto. Passa quel momento di confusione e mi rendo conto di tenerci. Il tempo passa e scorre tra alti e bassi, mi comporto da vera Tdg ma non mi battezzo e mi viene fatta ancora molta pressione per questo, ma io cerco di far capire ai miei che è una scelta che devo fare perchè viene dal mio cuore e non perchè mi viene imposta da altri. A 18 anni conosco il figlio di una Sorella e di un ex tdg e me ne innamoro. Lui frequenta le adunanze, ma non è nè proclamatore nè battezzato. Negli anni insieme viviamo momenti idilliaci insieme a momenti molto duri e difficili, il nostro rapporto di coppia viene messo alla prova svariate volte per problemi più grossi di noi e a metterci il carico da novanta ci si mettono pure i Tdg. Lui frequenta poco le adunanze, io cerco di fare la mia parte. Frequento, vado in servizio, ma ancora non mi battezzo. Mi viene detto che se vogliamo stare insieme dobbiamo fare progresso, che non è appropriato altrimenti e che comunque se non lo facciamo siamo destinati a fallire. Che l'ideale sarebbe lasciarci, fare progresso e in un futuro rimetterci insieme. Tanto se è vero amore, la lontananza non dovrebbe creare problemi. Ma non li ascolto. Tanti si propongono di farci lo studio, prima come singoli, poi come coppia.. ma le cose peggiorano. Il mio ragazzo è sempre interessato, ma qualcosa lo ferma e frequenta molto poco. Il peso della cosa si riversa su di me. Mi sento responsabile della mia vita, della sua vita e del nostro rapporto. "Perchè non viene in sala? Perchè non viene in servizio? Ma è ancora interessato? Ah sei sola all'assemblea e lui dove è? Senza l'aiuto di Geova una coppia non fa niente".. vengo richiamata dagli anziani che mi dicono che una proclamatrice non battezzata non può frequentarsi con uno del mondo e che dobbiamo lasciarci. Io combatto per la mia storia rispondendo che appunto non sono battezzata e non devo rendere conto a nessuno. Rimuovono mio papà, dando la colpa a me. La reazione di mio padre e mia madre non è per niente buona. Passano un vero e proprio periodo di lutto e logicamente la causa sono io. Vi lascio immaginare il clima. Cambio per ben due volte Congregazione per motivi logistici e a tutti coloro che mi si avvicinano per "aiutarmi", quasi a mettere le mani avanti, spiego già tutto "Sto insieme a tizio, se vuoi aiutarmi o farmi lo studio ok, ma non parliamo della mia storia, possiamo andare d'accordo se non mi nomini lui". Gli anni passano e le cose rimangono sempre le stesse. Qualcuno ogni tanto ci fà la studio, io frequento sempre lui saltuariamente. Però ne io ne il mio ragazzo facciamo progresso e la cosa sinceramente mi fa soffrire molto. Essendo nata, cresciuta e forgiata da un famiglia di Tdg il futuro lo vedo solo ed esclusivamente da Tdg. Sogno un futuro con il mio amore come coppia battezzata e nel Signore. Quindi sto male, male con me stessa perchè non mi sto comportando "come Dio Vuole", male con lui perchè tento di costringerlo e questo rovina il nostro rapporto, male in famiglia perchè mi sottolineano sempre la cosa, male in Congregazione per le pressioni. Mi fanno talmente tanta pressione che arrivano a dire che per me essere proclamatrice ed essere battezzata è la stessa cosa, agli occhi di Dio ho le stesse responsabilità quindi non lo devo frequentare. All'improvviso in sala quando alzo la mano per commentare cominciano a chiamarmi "Sorella".. giusto per voler sottolineare le cose dette prima. Perchè mi chiami Sorella se non sono battezzata??!
Ed ecco che mi viene un vero e proprio esaurimento nervoso. Tutto mi manda in tilt, mi allontano dalle adunanze, comincio ad andare da uno psichiatra e a prendere antidepressivi. La mia vita sta andando a rotoli. Litigo sempre con il mio ragazzo, non solo per la verità ci tengo a dirlo, la mia famiglia non mi capisce, tutti i miei amici mi remano contro. Passo mesi infernali, ho la scusa per non andare alle adunanze, cioè che sto passando un brutto periodo e sono fuori. Invece ecco che piano piano inizio a ragionare con la mia mente, mi rendo conto che vedo tutto nero ma che la vita è bella senza imposizioni, comincio a rendermi conto che non posso costringerlo a fare progresso, ma che, cosa che non mi è mai stata insegnata, siamo individui liberi di fare scelte anche diverse, e che se lo amo il mio amore non dove essere condizionato dalla religione. Insomma comincio ad avere un minimo di elasticità mentale. Da allora non rimetto più piede in sala. Decidiamo di lasciare fuori tutto e tutti dalla nostra storia e decidiamo di sposarci. Io però alla Verità ci tengo ancora e non mi precludo l'idea di tornare. Il giorno del matrimonio decidiamo di fare una cosa intima con pochi cari e logicamente invitiamo anche il padre ex Tdg. E' un momento magico per noi, dopo mille peripezie eccoci pronti per passare la vita insieme. Ma tutti i suoi fratelli Tdg ci creano un sacco di problemi, ci chiamano intimandoci di non invitare il papà, ma quando si rendono conto che non vogliamo escluderlo decidono all'ultimo di venire in comune, ma non alla festa. Ci tengo a precisare che questo papà però lo cercano quando gli fa comodo, però quel giorno li la loro conscenza non gli ha permesso di festeggiare insieme a lui. Restano in disparte per tutto il tempo, immusoniti e senza dire una parola. E li ci danno il colpo di grazia. La tristezza è tanta. Nasce in me un vero e proprio senso di ribellione. Tutto questo è durato otto lunghi anni. Otto lunghi anni in cui io ho cercato di servire Dio con tutte le mie forze e loro non me lo hanno permesso.
E arriviamo ad oggi. I rapporti con la parentela sono sempre più freddi perchè non facciamo ciò che si aspettano. I miei ci sono e mi vogliono bene, ma sento che qualcosa non va. Mio marito da interessato è sempre più contrario. Per prima cosa è amareggiato dal comportamento dei falsi fratellini (ce ne sarebbero anche qui da raccontare) e poi in lui stanno nascendo mille dubbi riguardo l'Organizzazione. Io mi sento spezzata, divisa in due. Una parte di me ritiene che molti suoi dubbi sono leciti e che abbia ragione, l'altra parte è in crisi perchè sono stata cresciuta con l'idea che l'apostasia sia un brutto male e sapere che lui ed io pensiamo certe cose mi fa soffrire. Insomma, io non sto più frequentando, ma mi sento ancora parte di quel gruppo. E questa cosa mi fa impazzire. Se mi rendo conto delle discordanze e mi vengono dei dubbi mi sento tremendamente in colpa, nei confronti dei miei sopratutto. Mi sembra di non amarli più. Non so perchè..
Ripeto, io condivido i dubbi di mio marito, la penso come lui.. Ma mi sembra che il mio cervello non voglia funzionare, di non riuscire ad aprire gli occhi. Lui mi parla della massoneria, dice che le vera religione non si può basare su insegnamenti dati da un massone, mi parla dell'organizzazione che si vuole arricchire sulle spalle di coloro che ci mettono cuore e anima .. e io vedo sempre quelle schiere di fratelli che mettono in pratica millemila principi biblici, che hanno una vita piena e soddifacente. O sembra a me? Servizio, adunanze, studio. Era tutto scandito, il tempo era tutto programmato e ora che ho la “libertà” mi sento persa. Allontanandomi ho conquistato la libertà, ma ho perso tutti gli affetti. Vivo con la costante fobia che il nostro rapporto possa fallire perchè manca “la corda a tre capi”.
E mi chiedo “Ma allora cosa vuoi? Vuoi tornare? Vaaaiii.. nessuno te lo impedisce.” Ma no, non voglio tornare, qualcosa di profondo e viscerale me lo impedisce.
Ma non riesco più a capire chi sono, non riesco a trovare una mia identità.
Probabilmente non l’ho mai avuta.
A volte mi chiedo “Ma se fosse la vera religione, sto perdendo tutto?”
Faccio perfino fatica a spiegarmi per tutto il casino che ho in testa.
Insomma non è bastato tutto quello che ho passato per chiudere?
Sono divisa, divisa nella mente e sopratutto nel cuore.
Ne uscirò mai?
Scusate per la lunghezza.
Comunque piacere, io sono Confusione.
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 23/04/2014, 9:36

Ciao confusione, benvenuta. La crisi passera', ci vole tempo, ma non devi fossilizzarti su come ti senti ora. Hai una vita davanti, una vita voluta, sofferta combattuta, goditela.
Un Dio, il Dio in cui credi, non è quello antropomorfo, imbevuto di crudelta' che hai conosciuto finora. E ti ama comunque. Prima o poi lo capirai.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Ciao Gabriella

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 9:41

è un piacere conoscerti. Le tue parole sono molto confortanti. Probablimente anche tu ti sarai sentita come me all'inizio.
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Cogitabonda » 23/04/2014, 10:07

Benvenuta carissima :benvenuta fiori:

Ho qualche buona notizia per te. Una è che tu sei più forte di quanto credi. Lo dimostra il fatto che nonostante tutti intorno a te cercassero di impedirtelo sei stata capace di fare le tue scelte fondamentali (battesimo, matrimonio) seguendo il tuo cuore e la tua coscienza. I condizionamenti ricevuti per tutta la vita e le pressioni di chi ti stava intorno non sono bastati ad annientare il tuo pensiero, i tuoi sentimenti e la tua volontà.

L'altra buona notizia è che allontanarsi dalla comunità dei testimoni di Geova non vuol dire rimanere senza Dio e senza gli insegnamenti di Gesù. Metti da parte tutta la letteratura della WTS e leggi invece i Vangeli, non però nella versione abilmente alterata della WTS, bensì una qualsiasi altra traduzione. Ti accorgerai che da quelle parole emana uno spirito diverso dall'atmosfera che aleggiava nella congregazione.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8481
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Mauro1971 » 23/04/2014, 10:26

Buongiorno Confusione.

Nascere e soprattutto crescere nei TdG è un continuo lavaggio del cervello. Lo so perchè è pure la mia esperienza.

Quando ti ci stacchi ciò che stai passando tu è assolutamente naturale. Certe cose sentendole sin da bambini ti entrano in testa, si radicano e sono dure da estirpare, come la paura della "punizione di geova".
Ci vuole tempo, ce ne vuole davvero tanto, ma soprattutto ci vuole esperienza di vita al di fuori da quell'impalcatura di regole e superstizioni fatte per isolarti dal resto dell'umanità.

Vivi la tua vita, vedrai che lentamente il senso di confusione lascerà spazio all'euforia della libertà, del respirare liberi senza pesi sullo sterno. ne vale la pena, sempre :cinque: :ok:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10240
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Ciao cara

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 10:36

le tue parole sono bellissime e rincuoranti.
Un brivido di freddo mi ha percorso la schiena leggendole. Io mi sento tanto debole e affranta.
Rasento la depressione ormai. Certe volte quando penso troppo il fiato mi si accorcia e non riesco più a respirare. Ma DEVO affronatare tutto e liberarmi da questi condizionamenti. Lo voglio e lo devo fare per me.
Bello il tuo consiglio di leggere i vangeli. Ho seguito un programma di Sky in cui si diceva che la bibbia è stata stravolta dal principio perciò diciamo che la mia paura è quella di aver letto e leggere tutte favolette.
Hai qualche edizione da consigliarmi?
Un abbraccio virtuale.
:abbr:
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 10:49

Mauro1971 ha scritto:Buongiorno Confusione.

Nascere e soprattutto crescere nei TdG è un continuo lavaggio del cervello. Lo so perchè è pure la mia esperienza.

Quando ti ci stacchi ciò che stai passando tu è assolutamente naturale. Certe cose sentendole sin da bambini ti entrano in testa, si radicano e sono dure da estirpare, come la paura della "punizione di geova".
Ci vuole tempo, ce ne vuole davvero tanto, ma soprattutto ci vuole esperienza di vita al di fuori da quell'impalcatura di regole e superstizioni fatte per isolarti dal resto dell'umanità.

Vivi la tua vita, vedrai che lentamente il senso di confusione lascerà spazio all'euforia della libertà, del respirare liberi senza pesi sullo sterno. ne vale la pena, sempre :cinque: :ok:



Ciao Mauro, piacere di conoscerti.

Hai ragione su tutto. Quoto parola per parola.
Forse la mia confusione è ancora più grande perchè cerco di "tenere una porta aperta" per non far capire ai miei la mia posizione. Quindi loro insistono ancora, mi invitano alla commemorazione ad esempio e io mi scervello ua settimana per trovare una scusa plausibile per non andare. Se se ne parla si litiga, non accetterebbero mai il mio allontanamento definitivo e la cosa mi spaventa.
Come affrontare il tutto?
Mio marito dice sempre che se noi esternassimo i nostri dubbi verremmo cancellati immediatamente perchè considerati apostati.
Allora mi chiedo "ma non sarebbe più facile rispondere a sti poveri cristi se hanno dei dubbi invece di allontanarli??" mah..
:boh:
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Mario70 » 23/04/2014, 10:55

Confusione ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:Buongiorno Confusione.

Nascere e soprattutto crescere nei TdG è un continuo lavaggio del cervello. Lo so perchè è pure la mia esperienza.

Quando ti ci stacchi ciò che stai passando tu è assolutamente naturale. Certe cose sentendole sin da bambini ti entrano in testa, si radicano e sono dure da estirpare, come la paura della "punizione di geova".
Ci vuole tempo, ce ne vuole davvero tanto, ma soprattutto ci vuole esperienza di vita al di fuori da quell'impalcatura di regole e superstizioni fatte per isolarti dal resto dell'umanità.

Vivi la tua vita, vedrai che lentamente il senso di confusione lascerà spazio all'euforia della libertà, del respirare liberi senza pesi sullo sterno. ne vale la pena, sempre :cinque: :ok:



Ciao Mauro, piacere di conoscerti.

Hai ragione su tutto. Quoto parola per parola.
Forse la mia confusione è ancora più grande perchè cerco di "tenere una porta aperta" per non far capire ai miei la mia posizione. Quindi loro insistono ancora, mi invitano alla commemorazione ad esempio e io mi scervello ua settimana per trovare una scusa plausibile per non andare. Se se ne parla si litiga, non accetterebbero mai il mio allontanamento definitivo e la cosa mi spaventa.
Come affrontare il tutto?
Mio marito dice sempre che se noi esternassimo i nostri dubbi verremmo cancellati immediatamente perchè considerati apostati.
Allora mi chiedo "ma non sarebbe più facile rispondere a sti poveri cristi se hanno dei dubbi invece di allontanarli??" mah..
:boh:


Ciao cara, i sensi di colpa spariranno quando avrai razionalizzato che il cosiddetto "corpo direttivo" sono semplici uomini che seguono una delle tante sètte di cui è pieno il mondo, studia la storia dei testimoni e dai un'occhiata a questo mia ricerca:

http://freeforumzone.leonardo.it/d/9784 ... sione.aspx

Quando avrai capito che Dio in tutto questo c'entra poco e niente starà a te cercare la tua verità, hai una vita davanti, leggi e studia testi seri e vedrai che piano piano starai sempre meglio.
ciao
ciao
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6021
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi MiNiStRo » 23/04/2014, 11:04

Ciao confusione,che dirti,se la cosa ti può essere di incoraggiamento,io sono anziano di congregazione attivo, componente dei comitato speciali,oratore pubblico,oratore alle assemblee e ultimamente sono stato inquisitore in una congregazione..
MiNiStRo
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 23/04/2014, 11:11

Confusione ha scritto:Allora mi chiedo "ma non sarebbe più facile rispondere a sti poveri cristi se hanno dei dubbi invece di allontanarli??" mah..
:boh:

Cogitabonda ti ha consigliato la lettura dei Vangeli, in parallelo, io ti consiglio la lettura di "1984" di George Orwell. Non si parla di religione, ma di come una dittatura impieghi gli stessi tranelli della WTS.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 11:25

MiNiStRo ha scritto:Ciao confusione,che dirti,se la cosa ti può essere di incoraggiamento,io sono anziano di congregazione attivo, componente dei comitato speciali,oratore pubblico,oratore alle assemblee e ultimamente sono stato inquisitore in una congregazione..


Ciao MInistro.. si ti avevo già letto..
Posso sapere cosa pensi tu di tutto quello che ti circonda?
Ti senti pulito con la tua coscenza?
Non stai soffrendo??
Pensa che io ho fatto richiesta esplicita (tramite sms vabbè) di essere tolta come proclamatrice ed ho chiesto se ripsettosamente potevano lasciare fuori i miei dalla questione.
La prima cosa che gli anziani hanno fatto è andare dai miei a dire che la situazione migliore era lasciarmi come proclamatrice per non dar modo alla congregazione di sparlare e far soffrire la mia famiglia. Mi sono ancora una volta sentita l'ultima ruota del carro. Quella che non vale niente. Quella che i suoi desideri valgono meno di zero.
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 11:26

Mario70 ha scritto:
Confusione ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:Buongiorno Confusione.

Nascere e soprattutto crescere nei TdG è un continuo lavaggio del cervello. Lo so perchè è pure la mia esperienza.

Quando ti ci stacchi ciò che stai passando tu è assolutamente naturale. Certe cose sentendole sin da bambini ti entrano in testa, si radicano e sono dure da estirpare, come la paura della "punizione di geova".
Ci vuole tempo, ce ne vuole davvero tanto, ma soprattutto ci vuole esperienza di vita al di fuori da quell'impalcatura di regole e superstizioni fatte per isolarti dal resto dell'umanità.

Vivi la tua vita, vedrai che lentamente il senso di confusione lascerà spazio all'euforia della libertà, del respirare liberi senza pesi sullo sterno. ne vale la pena, sempre :cinque: :ok:



Ciao Mauro, piacere di conoscerti.

Hai ragione su tutto. Quoto parola per parola.
Forse la mia confusione è ancora più grande perchè cerco di "tenere una porta aperta" per non far capire ai miei la mia posizione. Quindi loro insistono ancora, mi invitano alla commemorazione ad esempio e io mi scervello ua settimana per trovare una scusa plausibile per non andare. Se se ne parla si litiga, non accetterebbero mai il mio allontanamento definitivo e la cosa mi spaventa.
Come affrontare il tutto?
Mio marito dice sempre che se noi esternassimo i nostri dubbi verremmo cancellati immediatamente perchè considerati apostati.
Allora mi chiedo "ma non sarebbe più facile rispondere a sti poveri cristi se hanno dei dubbi invece di allontanarli??" mah..
:boh:


Ciao cara, i sensi di colpa spariranno quando avrai razionalizzato che il cosiddetto "corpo direttivo" sono semplici uomini che seguono una delle tante sètte di cui è pieno il mondo, studia la storia dei testimoni e dai un'occhiata a questo mia ricerca:

http://freeforumzone.leonardo.it/d/9784 ... sione.aspx

Quando avrai capito che Dio in tutto questo c'entra poco e niente starà a te cercare la tua verità, hai una vita davanti, leggi e studia testi seri e vedrai che piano piano starai sempre meglio.
ciao
ciao



Leggaerò tutto.
Grazie di cuore :strettamano:
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Cogitabonda » 23/04/2014, 11:28

Confusione ha scritto:Allora mi chiedo "ma non sarebbe più facile rispondere a sti poveri cristi se hanno dei dubbi invece di allontanarli??" mah..:boh:
Questo è uno dei punti che permettono di distinguere le religioni dai culti abusanti. In una religione il fedele che ha dei dubbi parla con un sacerdote, un pastore o comunque lo si voglia chiamare, e riceve consigli. Quando un TdG ha dei dubbi e ne parla con un anziano, la prima reazione dell'anziano è preoccuparsi che quello non diffonda i suoi dubbi tra i fratelli.

Mi chiedevi consigli su una traduzione dei Vangeli. C'è un website in cui puoi trovare la Bibbia in 5 diverse traduzioni, puoi provare a leggere lo stesso brano nelle diverse traduzioni e vedere se una di queste usa un linguaggio che ti è più congeniale rispetto alle altre: http://www.laparola.net/
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8481
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Verdemare » 23/04/2014, 11:33

Ciao, cara, ti capisco, eccome, se ti capisco, io sono una TG da piu' di trent' anni, non ci sono nata come te, ma il loro condizionamento lo conosco molto bene . Sono inattiva da quasi tre anni, anch' io ero convinta che questa fosse la sola e unica verita' e quando ho iniziato ad informarmi su di loro, le mani mi tremavano sulla tastiera del computer, mi immaginavo Geova che mi guardava e disapprovava , mi sentivo sporca ad andare a leggere quello che scrivevano gli " apostati" . :pugnopc: Ho iniziato proprio su Infotdgeova e dopo la paura iniziale e ' subentrato un senso di liberta' , ho scoperto che non ero io quella " sbagliata", quella poco spirituale, quella che non si sentiva mai all' altezza degli altri fratelli, no, nella mia situazione ce n' erano tantissimi!
Ora a distanza di tre anni, sono serena, in pace con me stessa, Geova e company non mi fanno piu' paura, anzi, mi fanno pena e rabbia , rabbia perche' non posso dissociarmi a causa dei miei affetti che sono ancora li' dentro, ma in confronto a prima e' comunque molto meglio. :felice: Io paragono i miei trent' anni nella setta ( perche' e' questo, una setta) a una ingiusta detenzione in un carcere , ora che qualcuno mi ha liberata da quel carcere , assaporo la liberta' ritrovata e er nessuna cosa al mondo tornerei indietro. Se tu imparerai a vedere la realta' delle cose, informandoti ancora, vedrai che ti libererai dai sensi di colpa che ti hanno inculcato per tenerti stretta a loro e addio depressione . Tanti auguri a te e a tuo marito. :strettamano:
Avatar utente
Verdemare
Utente Master
 
Messaggi: 3690
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi Paxuxu » 23/04/2014, 12:33

Ben arrivata anche da parte mia Confusione, però non ho testi da farti leggere, per cui ti devi accontentare di quelli che ti hanno già indicato gli Amici ed Amiche del Forum.


:buona partecip:


Paxuxu
Avatar utente
Paxuxu
Utente Master
 
Messaggi: 4006
Iscritto il: 17/07/2009, 11:40

Messaggiodi Tranqui » 23/04/2014, 13:10

:benvenuta fiori: almeno sei riuscita a sposarti,fatevi forza in due :bacino:
PRESENTAZIONE


La gente di solito usa le statistiche come un ubriaco i lampioni: più per sostegno che per illuminazione.

Mark Twain


Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5657
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Morpheus » 23/04/2014, 13:20

Ciao Confusione,
parli di "due righe", ma mi sembra che ti sei fatta prendere la mano. :risata:
Comunque gli sporchi non siamo noi (anche io sono un TdG, non specifico se e quali incarichi ricopro per preservare il mio incognito) ma la societa WT. Ci hanno insegnato cose false e hanno mentito consapevolmente sulla loro storia.
Tutto questo per dirti: benvenuta.
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Avatar utente
Morpheus
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1421
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 15:33

X Verdemare... scusate ragazzi ma non capisco bene come si usa il forum...
"Se tu imparerai a vedere la realta' delle cose, informandoti ancora, vedrai che ti libererai dai sensi di colpa che ti hanno inculcato per tenerti stretta a loro e addio depressione "
Ciao cara, è bello poter "conversare" anche con te...
Le tue parole sono veritiere, la difficoltà è nella mia testa, mi sento intrappolata in una rete di informazioni che gira rigira mi portano sempre allo stesso punto.
:piange:
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 15:55

Cogitabonda ha scritto:
Confusione ha scritto:Allora mi chiedo "ma non sarebbe più facile rispondere a sti poveri cristi se hanno dei dubbi invece di allontanarli??" mah..:boh:
Questo è uno dei punti che permettono di distinguere le religioni dai culti abusanti. In una religione il fedele che ha dei dubbi parla con un sacerdote, un pastore o comunque lo si voglia chiamare, e riceve consigli. Quando un TdG ha dei dubbi e ne parla con un anziano, la prima reazione dell'anziano è preoccuparsi che quello non diffonda i suoi dubbi tra i fratelli.

Mi chiedevi consigli su una traduzione dei Vangeli. C'è un website in cui puoi trovare la Bibbia in 5 diverse traduzioni, puoi provare a leggere lo stesso brano nelle diverse traduzioni e vedere se una di queste usa un linguaggio che ti è più congeniale rispetto alle altre: http://www.laparola.net/


Grazie Cogitabonda!!
Il fatto che non vengano date risposte è perchè probabilmente c'è qualcosa da nascondere.
:grazie:
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 15:58

Paxuxu ha scritto:Ben arrivata anche da parte mia Confusione, però non ho testi da farti leggere, per cui ti devi accontentare di quelli che ti hanno già indicato gli Amici ed Amiche del Forum.


:buona partecip:


Paxuxu



Grazie comunque Paxuxu :strettamano:
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 16:00

LIALA ha scritto::benvenuta fiori: almeno sei riuscita a sposarti,fatevi forza in due :bacino:


Buonasera Liala.. certo, solo che a volte finiamo per litigare noi perchè mio marito non ha più mezzi termini ed è molto secco e brusco.. e urta un pò la mia sensibilità. :bacino:
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Ray » 23/04/2014, 16:00

Benvenuta" confusione"sei confusa perché hai ancora in testa la WT,è un peso che ti dovrai scrollare da dosso se vuoi vivere,la tua situazione è simile a tanti altri,ma se avrai pazienza vivendo in questo forum la nebbia si dissolverà,la tua paura è simile a tutte le persone che per la prima volta fuoriescono da questo culto:dove andrò,e se questa è la verità,sarò distrutta ad Armaghedon ?
Lascia le tue paure fuori dalla tua testa,tu sei già uscita,e puoi andare dove vuoi,la verità non c'è l'ha nessuno,per il semplice motivo che sono le verità degli uomini e non di D-o,e tu non sarai distrutta ad Armaghedon,per il semplice motivo che è solo il sogno di una persona.
Non prendere le scritture per verità assolute e in modo fondamentalista come quando eravamo nella sala del ragno,sono espressioni di uomini,prendile come una guida,liberati dai preconcetti made in WT,lo so è un po difficile ,ma io ci sono riuscito,mi sono dissociato da questo culto,ora vivo con una libertà di pensiero è guardo le cose a 360°e senza i limiti imposti dall'uomo o dalle religioni.
Vivi questa tua vita insieme a tuo marito,in modo pieno,non guardare più indietro alle brutture o ai finti moralismi religiosi,o alle pseudo dottrine dei tdg. sei giovane divertiti è goditi la vita,e se la tua famiglia ti vuole bene non ti opprimerà.
:ciao:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11552
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 16:01

Morpheus ha scritto:Ciao Confusione,
parli di "due righe", ma mi sembra che ti sei fatta prendere la mano. :risata:
Comunque gli sporchi non siamo noi (anche io sono un TdG, non specifico se e quali incarichi ricopro per preservare il mio incognito) ma la societa WT. Ci hanno insegnato cose false e hanno mentito consapevolmente sulla loro storia.
Tutto questo per dirti: benvenuta.



:risata: Hai ragione... quando ho riletto il poema ho pensato la stessa cosa!!
Posso sapere come riesci ad essere ancora TdG pensando male della società?
Grazie per il benvenuto :sorriso:
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 16:31

Ray ha scritto:Benvenuta" confusione"sei confusa perché hai ancora in testa la WT,è un peso che ti dovrai scrollare da dosso se vuoi vivere,la tua situazione è simile a tanti altri,ma se avrai pazienza vivendo in questo forum la nebbia si dissolverà,la tua paura è simile a tutte le persone che per la prima volta fuoriescono da questo culto:dove andrò,e se questa è la verità,sarò distrutta ad Armaghedon ?
Lascia le tue paure fuori dalla tua testa,tu sei già uscita,e puoi andare dove vuoi,la verità non c'è l'ha nessuno,per il semplice motivo che sono le verità degli uomini e non di D-o,e tu non sarai distrutta ad Armaghedon,per il semplice motivo che è solo il sogno di una persona.
Non prendere le scritture per verità assolute e in modo fondamentalista come quando eravamo nella sala del ragno,sono espressioni di uomini,prendile come una guida,liberati dai preconcetti made in WT,lo so è un po difficile ,ma io ci sono riuscito,mi sono dissociato da questo culto,ora vivo con una libertà di pensiero è guardo le cose a 360°e senza i limiti imposti dall'uomo o dalle religioni.
Vivi questa tua vita insieme a tuo marito,in modo pieno,non guardare più indietro alle brutture o ai finti moralismi religiosi,o alle pseudo dottrine dei tdg. sei giovane divertiti è goditi la vita,e se la tua famiglia ti vuole bene non ti opprimerà.
:ciao:



Ciao Ray.. hai ragione su tutto. Alle volte mi dico che se al momento ragiono così è perchè mi sono allontanata troppo dalla verità, ed entro in quel vortice di paura. :timido2:
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Vittorino » 23/04/2014, 16:44

Ti ringrazio di averci fatto partecipi della tua esperienza e anch'io ti do il mio benvenuta e :buona partecip:
Non sono molto bravo a dare consigli, anche perchè non sono mai stato TdG, ma normalmente, quando qualcosa esplode dentro e fuori di noi (in senso metaforico, naturalmente), è bene lasciare che tutto si sedimenti a poco, a poco, per poi riprendere le fila della nostra vita.
In questo sito, potrai trovare nel frattempo ampie notizie sui TdG (penso che tu conosca, oltre al Forum, anche il sito).
Sei stata molto brava e forte e mi congratulo per il tuo coraggio.
:fiori e bacio:
Avatar utente
Vittorino
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 11/11/2009, 15:08

Messaggiodi Mauro1971 » 23/04/2014, 16:46

Confusione ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:Buongiorno Confusione.

Nascere e soprattutto crescere nei TdG è un continuo lavaggio del cervello. Lo so perchè è pure la mia esperienza.

Quando ti ci stacchi ciò che stai passando tu è assolutamente naturale. Certe cose sentendole sin da bambini ti entrano in testa, si radicano e sono dure da estirpare, come la paura della "punizione di geova".
Ci vuole tempo, ce ne vuole davvero tanto, ma soprattutto ci vuole esperienza di vita al di fuori da quell'impalcatura di regole e superstizioni fatte per isolarti dal resto dell'umanità.

Vivi la tua vita, vedrai che lentamente il senso di confusione lascerà spazio all'euforia della libertà, del respirare liberi senza pesi sullo sterno. ne vale la pena, sempre :cinque: :ok:



Ciao Mauro, piacere di conoscerti.

Hai ragione su tutto. Quoto parola per parola.
Forse la mia confusione è ancora più grande perchè cerco di "tenere una porta aperta" per non far capire ai miei la mia posizione. Quindi loro insistono ancora, mi invitano alla commemorazione ad esempio e io mi scervello ua settimana per trovare una scusa plausibile per non andare. Se se ne parla si litiga, non accetterebbero mai il mio allontanamento definitivo e la cosa mi spaventa.
Come affrontare il tutto?
Mio marito dice sempre che se noi esternassimo i nostri dubbi verremmo cancellati immediatamente perchè considerati apostati.
Allora mi chiedo "ma non sarebbe più facile rispondere a sti poveri cristi se hanno dei dubbi invece di allontanarli??" mah..
:boh:


Apostati?

Da quel che ho letto, se ho ben capito, voi non siete batezzati.
Ergo non potere in alcun modo venir considerati apostati.
Certo le cose indubbiamente cambierebbero, ma non avrebbero motivi "a norma di legge geovista" per trattarvi da dissociati/disassociati.

Io avevo un grandissimo vantaggio rispetto a voi, cioè avevo solo mia madre nei TDG per cui quando non volli più saperne trovai il pieno appoggio di mio padre, che anzi ne era felicissimo.
Ma anche mia madre, che oltre alle litigate ed ai tentativi di riaggancio per un paio di mesi non mi parlò più, col tempo si normalizzò. Ogni tanto ci provava a farmi "rinsavire" ma tutto finiva li.
Certo è la mia esperienza e non la vostra, non posso in alcun modo dirvi che andrà così anche per voi, ma ricordatevi bene che non essendo battezzati non potrete essere considerati dei dissassociati/dissociati ed ergo degli apostati.

Questo punto credo sia fondamentale che lo abbiate ben chiaro.
Possono venire degli anziani a parlarvi (due balle infinite, che tristissimi ricorid) ma non possono farvi alcun comitato giudiziario.

Indubbiamente però una certa rottura con le famiglie sarebbe inevitabile, e penso che per un certo periodo il distacco potrebbe essere totale, così come reagì i primi mesi mia madre, anche solo per il dolore, la rabbia e la vergogna che proverebbero.
Sentimenti assurdi, che non avrebbero neppure il diritto di provare se fossero in una religione sana, ma essendo una setta purtroppo portano le famiglie a queste situazioni, assolutamente ingiuste e disumane, in cui l'unico colpevole della sofferenza delle persone è la WTS.
Preparati insomma anche a veder soffrire i tuoi ed a sentirti in colpa, ma ricordati che non sono motivi validi per abbracciare una religione. L'unico sarebbe se tu ci credessi veramente, e malgrado l'inculcaggio sin da piccoli, mi sembra che non sia la vostra situazione.
Alla fine non potranno che accettare la situazione, che già sanno benissimo quale è, solo che sperano non accada, ma lo sanno già benissimo.

La tua libertà è un valore assoluto.
Il loro dolore non è causato da te, ma dalla WTS. Se foste di quasi qualsiasi altra religione questo problema non esisterebbe neppure. Ergo NON E' COLPA TUA.
Non essendo battezzati non potete essere apostati.

Ripeti tipo mantra e interiorizza bene questi punti, vedrai che poi andrà meglio :ok: :abbr:
Ultima modifica di Mauro1971 il 23/04/2014, 16:47, modificato 1 volta in totale.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10240
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 16:46

Vittorino ha scritto:Ti ringrazio di averci fatto partecipi della tua esperienza e anch'io ti do il mio benvenuta e :buona partecip:
Non sono molto bravo a dare consigli, anche perchè non sono mai stato TdG, ma normalmente, quando qualcosa esplode dentro e fuori di noi (in senso metaforico, naturalmente), è bene lasciare che tutto si sedimenti a poco, a poco, per poi riprendere le fila della nostra vita.
In questo sito, potrai trovare nel frattempo ampie notizie sui TdG (penso che tu conosca, oltre al Forum, anche il sito).
Sei stata molto brava e forte e mi congratulo per il tuo coraggio.
:fiori e bacio:



:sorriso:
Ciao Vittorino, piacere di conoscerti. :sorriso:
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi nello80 » 23/04/2014, 17:00

Ciao confusione.
Anche io sono nella tua stessa situazione.
Fatti coraggio e prenditi tutto il tempo che ti serve.
Diffida di tutto e cerca di fare uno studio in un modo multilaterare, cioè, completamente diverso da come hai (abbiamo) fatto da tdg.
Io personalmente sono arrivato alla conclusione che la verità che possiamo trovare intorno a Dio sia sempre relativa e mai assoluta.
Io personalmente non frequento più da tanto tempo, e sono cambiato di molto.
Quando andesso parlo con qualcuno, parto dal presupposto che quello che mi stanno dicendo può essere una potenziale verità, e non sono più prevenuto come quando ero tdg attivo che avevo una parte da recitare ed un'ideologia da difendere.
Ti saluto.
Nel buio totale una voce d'uomo mi disse: "Vieni verso di me, non voglio farti del male...", ma io accesi un cerino e vidi ch'ero sul margine di un precipizio, e l'uomo che mi parlava era, invece, dalla parte opposta...

Presentazione
Avatar utente
nello80
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1858
Iscritto il: 19/09/2013, 21:43

Messaggiodi Confusione » 23/04/2014, 17:16

Mauro1971 ha scritto:
Confusione ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:Buongiorno Confusione.

Nascere e soprattutto crescere nei TdG è un continuo lavaggio del cervello. Lo so perchè è pure la mia esperienza.

Quando ti ci stacchi ciò che stai passando tu è assolutamente naturale. Certe cose sentendole sin da bambini ti entrano in testa, si radicano e sono dure da estirpare, come la paura della "punizione di geova".
Ci vuole tempo, ce ne vuole davvero tanto, ma soprattutto ci vuole esperienza di vita al di fuori da quell'impalcatura di regole e superstizioni fatte per isolarti dal resto dell'umanità.

Vivi la tua vita, vedrai che lentamente il senso di confusione lascerà spazio all'euforia della libertà, del respirare liberi senza pesi sullo sterno. ne vale la pena, sempre :cinque: :ok:



Ciao Mauro, piacere di conoscerti.

Hai ragione su tutto. Quoto parola per parola.
Forse la mia confusione è ancora più grande perchè cerco di "tenere una porta aperta" per non far capire ai miei la mia posizione. Quindi loro insistono ancora, mi invitano alla commemorazione ad esempio e io mi scervello ua settimana per trovare una scusa plausibile per non andare. Se se ne parla si litiga, non accetterebbero mai il mio allontanamento definitivo e la cosa mi spaventa.
Come affrontare il tutto?
Mio marito dice sempre che se noi esternassimo i nostri dubbi verremmo cancellati immediatamente perchè considerati apostati.
Allora mi chiedo "ma non sarebbe più facile rispondere a sti poveri cristi se hanno dei dubbi invece di allontanarli??" mah..
:boh:


Apostati?

Da quel che ho letto, se ho ben capito, voi non siete batezzati.
Ergo non potere in alcun modo venir considerati apostati.
Certo le cose indubbiamente cambierebbero, ma non avrebbero motivi "a norma di legge geovista" per trattarvi da dissociati/disassociati.

Io avevo un grandissimo vantaggio rispetto a voi, cioè avevo solo mia madre nei TDG per cui quando non volli più saperne trovai il pieno appoggio di mio padre, che anzi ne era felicissimo.
Ma anche mia madre, che oltre alle litigate ed ai tentativi di riaggancio per un paio di mesi non mi parlò più, col tempo si normalizzò. Ogni tanto ci provava a farmi "rinsavire" ma tutto finiva li.
Certo è la mia esperienza e non la vostra, non posso in alcun modo dirvi che andrà così anche per voi, ma ricordatevi bene che non essendo battezzati non potrete essere considerati dei dissassociati/dissociati ed ergo degli apostati.

Questo punto credo sia fondamentale che lo abbiate ben chiaro.
Possono venire degli anziani a parlarvi (due balle infinite, che tristissimi ricorid) ma non possono farvi alcun comitato giudiziario.

Indubbiamente però una certa rottura con le famiglie sarebbe inevitabile, e penso che per un certo periodo il distacco potrebbe essere totale, così come reagì i primi mesi mia madre, anche solo per il dolore, la rabbia e la vergogna che proverebbero.
Sentimenti assurdi, che non avrebbero neppure il diritto di provare se fossero in una religione sana, ma essendo una setta purtroppo portano le famiglie a queste situazioni, assolutamente ingiuste e disumane, in cui l'unico colpevole della sofferenza delle persone è la WTS.
Preparati insomma anche a veder soffrire i tuoi ed a sentirti in colpa, ma ricordati che non sono motivi validi per abbracciare una religione. L'unico sarebbe se tu ci credessi veramente, e malgrado l'inculcaggio sin da piccoli, mi sembra che non sia la vostra situazione.
Alla fine non potranno che accettare la situazione, che già sanno benissimo quale è, solo che sperano non accada, ma lo sanno già benissimo.

La tua libertà è un valore assoluto.
Il loro dolore non è causato da te, ma dalla WTS. Se foste di quasi qualsiasi altra religione questo problema non esisterebbe neppure. Ergo NON E' COLPA TUA.
Non essendo battezzati non potete essere apostati.

Ripeti tipo mantra e interiorizza bene questi punti, vedrai che poi andrà meglio :ok: :abbr:




Mauro, purtroppo le persone che ci stanno vicino ci stanno trattando proprio da disassociati. Non si associano a noi.. le cose sarebbero lunghissime da spiegare.
Ti dico solo che mi sorella carnale probabilmente si dissocerà e quando mia mamma e mio papà lo hanno saputo logicamente è venuto fuori il finimondo, le hanno detto che i rapporti cambieranno. Alchè mia sorella ingenuamente le ha detto "ma scusa solo perchè io all'epoca ho deciso di battezzarmi verrò trattata come un'appestata mentre lei (riferito a me) è stata più furba e non ha fatto la scelta la tratti normalmente?" Risposta di mia mamma con tanto di telefonata fatta a me "Guarda mi dispiace avvisarti che da oggi i rapporti cambieranno anche con te perchè tua sorella ha ragione, in fin dei conti non sei diversa da lei.."

:boh:

E e le cose sono davvero cambiate, almeno dentro di me, una parte è morta.
Perciò ti dico che se venisse fuori il discorso noi verremmo etichettati come apostati.
Perchè la frequenza alle adunanze e l'esser nati in famiglie TdG ci ha dato l'onore di essere considerati TdG a tutti gli effetti.
"La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente" - Albert Einstein
Avatar utente
Confusione
Nuovo Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 08/04/2014, 16:45

Messaggiodi Mauro1971 » 23/04/2014, 17:46

Confusione ha scritto:Mauro, purtroppo le persone che ci stanno vicino ci stanno trattando proprio da disassociati. Non si associano a noi.. le cose sarebbero lunghissime da spiegare.
Ti dico solo che mi sorella carnale probabilmente si dissocerà e quando mia mamma e mio papà lo hanno saputo logicamente è venuto fuori il finimondo, le hanno detto che i rapporti cambieranno. Alchè mia sorella ingenuamente le ha detto "ma scusa solo perchè io all'epoca ho deciso di battezzarmi verrò trattata come un'appestata mentre lei (riferito a me) è stata più furba e non ha fatto la scelta la tratti normalmente?" Risposta di mia mamma con tanto di telefonata fatta a me "Guarda mi dispiace avvisarti che da oggi i rapporti cambieranno anche con te perchè tua sorella ha ragione, in fin dei conti non sei diversa da lei.."

:boh:

E e le cose sono davvero cambiate, almeno dentro di me, una parte è morta.
Perciò ti dico che se venisse fuori il discorso noi verremmo etichettati come apostati.
Perchè la frequenza alle adunanze e l'esser nati in famiglie TdG ci ha dato l'onore di essere considerati TdG a tutti gli effetti.


Mi sembra un tentativo da parte di tua madre per tenere dentro almeno te. Certo il fattore di tua sorella che si dissocia rende le cose più complicate, parecchio più complicate.
Ma tuo padre che era anziano dovrebbe aver ben presenti le differenze tra batezzati e non.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10240
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Prossimo

Torna a Presentiamoci

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici