Pagina 1 di 1

Presentazione

MessaggioInviato: 21/02/2016, 10:49
di nardo
Ciao a tutti, mi chiamo Marco e sono di Milano. Ho 25 anni e sono nato nella "verità" e battezzato a 14 anni.
Seguo da diverso tempo il forum ed il sito. Ho voluto iscrivermi perchè vorrei presentare un punto di vista diveso sulla realtà TdG ovvero che non dovremmo mai subire passivamente le imposizioni della setta (come in tante esperienze che ho letto qui) ma imporre noi la nostra volontà.
Non frequento più adunanze e altri testimoni da circa 4 anni ma non sono disassociato o dissociato.
Premetto che non ho alcuna intenzione di dissociarmi, perchè non c'è nulla da cui dissociarmi. Non ritengo la mia associazione valida in quanto a 14 anni non era possibile effettuare una scelta consapevole ed inoltre non ho mai effettuato la dedicazione (mi battezzai unicamente per far felice la famiglia e per poter ottenere privilegi in sala). Se il battesimo è la manifestazione pubblica della dedicazione privata, ma quest'ultima non si è mai verificata, può il battesimo vincolare la persona (soprattutto se così giovane e per qualsiasi stato occidentale non in grado di prendere decisioni autonome)? Direi proprio di no.
Quindi no, non ho alcuna intenzione di dissociarmi proprio per non validare un ragionamento fallace in partenza.

Non possono neppure disassociarmi, per il semplice motivo che non ho alcuna intenzione di partecipare ad un comitato in quanto significherebbe riconoscere la loro autorità.

Il mio messaggio è quindi quello di essere forti e mai abbassare la testa di fronte a certe pretese o atteggiamenti di altri tdg.

MessaggioInviato: 21/02/2016, 12:07
di Massimo D.
Ciao, benvenuto. Il fatto è che per certi è impossibile fare come vorrebbero, perchè subirebbero l'ostracismo della famiglia e si troverebbero soli, gli tocca per forza abbassare la testa. Noi che possiamo facciamo bene a prenderne le distanze.

MessaggioInviato: 21/02/2016, 12:16
di play
Ciao e benvenuto. Certe volte quando leggo le esperienze di altre persone che approdano in questo sito ho l' impressione di trovarmi in una specie di mondo parallelo. Accipicchia! Anch' io mi sono battezzato alla tua stessa eta'. Ma a 14 anni non si è proprio tanto consapevoli della scelta che si fa. Poi se uno si incastra in gruppi dai quali purtroppo non è tanto semplice uscire tocca fare i conti con tante rogne. :biinfo:

MessaggioInviato: 21/02/2016, 12:18
di CavalierediCristo
nardo ha scritto:Ciao a tutti, mi chiamo Marco e sono di Milano. Ho 25 anni e sono nato nella "verità" e battezzato a 14 anni.
Seguo da diverso tempo il forum ed il sito. Ho voluto iscrivermi perchè vorrei presentare un punto di vista diveso sulla realtà TdG ovvero che non dovremmo mai subire passivamente le imposizioni della setta (come in tante esperienze che ho letto qui) ma imporre noi la nostra volontà.
Non frequento più adunanze e altri testimoni da circa 4 anni ma non sono disassociato o dissociato.
Premetto che non ho alcuna intenzione di dissociarmi, perchè non c'è nulla da cui dissociarmi. Non ritengo la mia associazione valida in quanto a 14 anni non era possibile effettuare una scelta consapevole ed inoltre non ho mai effettuato la dedicazione (mi battezzai unicamente per far felice la famiglia e per poter ottenere privilegi in sala). Se il battesimo è la manifestazione pubblica della dedicazione privata, ma quest'ultima non si è mai verificata, può il battesimo vincolare la persona (soprattutto se così giovane e per qualsiasi stato occidentale non in grado di prendere decisioni autonome)? Direi proprio di no.
Quindi no, non ho alcuna intenzione di dissociarmi proprio per non validare un ragionamento fallace in partenza.

Non possono neppure disassociarmi, per il semplice motivo che non ho alcuna intenzione di partecipare ad un comitato in quanto significherebbe riconoscere la loro autorità.

Il mio messaggio è quindi quello di essere forti e mai abbassare la testa di fronte a certe pretese o atteggiamenti di altri tdg.



Ciao Marco,
Mi piace molto il modo in cui ti sei presentato, soprattutto la pulizia del linguaggio che trasduce una sincerità autentica.
Bravo e complimenti per avere capito, anche se risulta difficile capire se si è avvolti dal manto settario e dal continuo love bombing.
Aggiungi il poco tempo libero a disposizione e il gioco è fatto.
Tuttavia la ragione piano piano prende il sopravvento e come dici tu, a 14 anni è difficile capire, specie se ci sono di mezzo i genitori e bisogna dare l'esempio.

benvenuto tra noi e che Dio ti benedica.
Buona Domenica :biinfo:

MessaggioInviato: 21/02/2016, 12:24
di deliverance1979
Benvenuto nel forum Marco.
Il tuo ragionamento è corretto, ma c'è sempre un ma....

Alzare la testa ed imporre al tua forza della ragione è una tattica che va bene fino a che non urti in maniera molto pesante la sensibilità dei nominati della tua congregazione.
A quel punto ti vedranno come una presenza ostile che possa minare la loro autorità, la loro credibilità e quindi la coesione della congregazione.

A questo punto ti isoleranno, oppure ti porteranno al "patibolo" per farti spiritualmente fuori tramite un comitato giudiziario.

Di conseguenza, la libertà che tu aneli, purtroppo mal si sposa con una teocrazia che fondamentalmente è una forma di dittatura, che compone l'essenza gestionale ed organizzativa dei TDG... :strettamano:

MessaggioInviato: 21/02/2016, 12:40
di Gabriella Prosperi
Benvenuto, apprezzo il tuo ragionamento, ma sono d'accordo con il commento di deliverance: il tuo rifiuto, purtroppo, è unilaterale e cozza con le regole del geovismo. Quando avranno sentore della tua ribellione, ti faranno comunque sentire il peso della scelta. Se ti ritieni forte abbastanza allora segui il tuo percorso, ma rammenta bene i rischi
Gabriella

MessaggioInviato: 21/02/2016, 12:48
di Wyclif
:ok: Marco

:biinfo:

MessaggioInviato: 21/02/2016, 12:57
di Romagnolo
Ciao è ben venuto anche da parte mia :strettamano:
Ti volevo solo consigliare di stare attento però a non dare motivazioni di riprensione, altrimenti verresti disassociato ugualmente,...anche in contumacia.

MessaggioInviato: 21/02/2016, 13:19
di nardo
Forse non mi sono spiegato bene: io non frequento e non ho più nessun rapporto con fratelli (tranne i miei genitori) da circa 4 anni.

La mia "forza" forse è stata quella di crearmi prima un "mondo" all'esterno in modo da poter essere io a dettare le modalità e i tempi della mia fuoriuscita e non poter essere ricattato con l'ostracismo o la perdita delle amicizie.
Tant'è che sono i miei parenti testimoni ad avere il terrore che io possa dissociarmi o possa essere disassociato. Non il contrario.
E così dovrebbe essere per tutti, sono loro a dover aver paura. Non noi.
Finchè pensano il contrario, continueranno ad avere la mano più forte.

Beh prima di disassociarmi dovrebbero almeno provare a parlarmi, no? Certo a meno che non commetta qualche peccato eclatante o pubblico (cosa che non faccio).

MessaggioInviato: 21/02/2016, 14:12
di Wyclif
Ciao nardo sei molto intrepido ma purtroppo la WTS e molto sleale se scoprono che sei tu quello iscritto a questo Forum ti fanno fuori perché per loro sei un pericolo, quindi finché puoi rimani nell'anonimato. :ok:

MessaggioInviato: 21/02/2016, 15:43
di Tranqui
:biinfo: anchio mi battezzai a 15 anni per i tuoi motivi e non mi disoccio per i tuoi motivi

MessaggioInviato: 21/02/2016, 16:22
di nardo
Penso siano in tanti in una situazione simile alla mia.
Ritengo sia quasi criminale far battezzare (ben sapendo cosa comporti anche a livello giuridico) persone così giovani che poi quasi immancabilmente col tempo cambieranno idea.
Della mia congregazione solo uno dei ragazzi battezzati a quell'età è rimasto attivo.

MessaggioInviato: 21/02/2016, 17:12
di Ray
:biinfo:

nardo ha scritto:...(tranne i miei genitori)...
...La mia "forza" forse è stata quella di crearmi prima un "mondo" all'esterno in modo da poter essere io a dettare le modalità e i tempi della mia fuoriuscita e non poter essere ricattato con l'ostracismo o la perdita delle amicizie.



Si capisce che non vuoi dare dispiacere ai tuoi genitori ,altrimenti non vedo quale sia il
motivo anche perché per tua stessa ammissione non frequenti la congregazione da tempo.

:ciao:

MessaggioInviato: 21/02/2016, 17:31
di Socrate69
Ciao Marco-Nardo :sorriso:, e benvenuto !

Sei un inattivo a tutti gli effetti, come alcuni di noi, e a quanto pare è per te una postazione abbastanza "comoda". Per certi versi lo è, ma a un certo punto - questo è il mio parere - si dovrà fare una scelta per lasciare un segno forte nella mente di chi ancora ci spera a vederci "tornare".
Avremo modo di riparlarne.

Cosa ti ha portato ad allontanarti dai TdG ?

MessaggioInviato: 21/02/2016, 18:18
di deliverance1979
Caro Nardo, io ho vissuto da inattivo per circa 3 anni prima di decidermi a dissociarmi.
Ora, come giustamente ha fatto notare Socrate69, questa è una specie di limbo, dove alcuni ci restano per il resto della loro vita, ne conosco molti di inattivi che vanno alle adunanze 10 volte l'anno, e solo alla commemorazione o la domenica d'estate per l'assemblea.
Altri che invece non frequentano e rimangono inattivi.
Altri ancora che per forza di cose devono scegliere.

Per esperienza personale, anche se ero inattivo, mi ricordo che qualche volta, quando i TDG della mia zona mi vedevano con una ragazza, dopo circa un mese o due ricevevo una visita di cortesia, cosi che gli anziani potessero sincerarsi se quella era solo un'amica oppure un'amante....
Fatto sta che quando sei inattivo, per quanto ora gli anziani si siano ammorbiditi nel pressare quelli che sono in questa condizione (un mio amico è inattivo ed in tre anni ha ricevuto solo una visita pastorale), sei sempre tenuto d'occhio.

Ora se la questione non ti pesa, puoi rimanere cosi vita natural durante.
Ma se poi entri in confronti dottrinali con altri TDG oppure hai una condotta non consona per il TDG modello e si viene a sapere o qualcuno ti vede, poi saranno loro a ricordarti che strada devi prendere... :ok:

MessaggioInviato: 21/02/2016, 18:26
di nardo
Socrate69 ha scritto:Ciao Marco-Nardo :sorriso:, e benvenuto !

Sei un inattivo a tutti gli effetti, come alcuni di noi, e a quanto pare è per te una postazione abbastanza "comoda". Per certi versi lo è, ma a un certo punto - questo è il mio parere - si dovrà fare una scelta per lasciare un segno forte nella mente di chi ancora ci spera a vederci "tornare".
Avremo modo di riparlarne.

Cosa ti ha portato ad allontanarti dai TdG ?


Nessun mio parente ha sperenza di vedermi tornare perchè con loro ho parlato molto apertamente e nettamente.
Ormani sono due anni che non provano a parlarmi di religione e non mi invitano neppure alla commemorazione. Questo perchè a qualsiasi loro ragionamento sono in grado di replicare e non c'è nulla che possono dire in grado di farmi cambiare idea.

La domanda su cosa mi ha portato ad allontanarmi è fallace in partenza in quanto, seppur battezzato, non mi sono mai sentito parte dei TdG in quanto non ci ho mai creduto veramente ma ne sono sempre stato parte per inerzia.
Ho smesso di essere attivo più o meno quando avevo raggiunto una discreta indipendenza economica e sociale.

MessaggioInviato: 21/02/2016, 18:30
di nardo
deliverance1979 ha scritto:Per esperienza personale, anche se ero inattivo, mi ricordo che qualche volta, quando i TDG della mia zona mi vedevano con una ragazza, dopo circa un mese o due ricevevo una visita di cortesia, cosi che gli anziani potessero sincerarsi se quella era solo un'amica oppure un'amante....
Fatto sta che quando sei inattivo, per quanto ora gli anziani si siano ammorbiditi nel pressare quelli che sono in questa condizione (un mio amico è inattivo ed in tre anni ha ricevuto solo una visita pastorale), sei sempre tenuto d'occhio.

Ora se la questione non ti pesa, puoi rimanere cosi vita natural durante.
Ma se poi entri in confronti dottrinali con altri TDG oppure hai una condotta non consona per il TDG modello e si viene a sapere o qualcuno ti vede, poi saranno loro a ricordarti che strada devi prendere... :ok:


Certo, se io accettassi di giocare al loro gioco. Cosa che non faccio.
Prima di tutto rendendo quasi impossibile rintracciarmi. E se anche dovessero farcela a parlarmi (e in quattro anni è stato praticamente impossibile) rendendo futili le loro domande e dando risposte vaghe e fugaci.

MessaggioInviato: 21/02/2016, 20:08
di Cogitabonda
Benvenuto Marco!
Vedo che il tuo pensiero è libero. Se non hanno il potere di ricattarti coi sentimenti familiari, allora sei libero completamente.

MessaggioInviato: 21/02/2016, 21:50
di Romagnolo
nardo ha scritto:Forse non mi sono spiegato bene: io non frequento e non ho più nessun rapporto con fratelli (tranne i miei genitori) da circa 4 anni.

La mia "forza" forse è stata quella di crearmi prima un "mondo" all'esterno in modo da poter essere io a dettare le modalità e i tempi della mia fuoriuscita e non poter essere ricattato con l'ostracismo o la perdita delle amicizie.
Tant'è che sono i miei parenti testimoni ad avere il terrore che io possa dissociarmi o possa essere disassociato. Non il contrario.
E così dovrebbe essere per tutti, sono loro a dover aver paura. Non noi.
Finchè pensano il contrario, continueranno ad avere la mano più forte.

Beh prima di disassociarmi dovrebbero almeno provare a parlarmi, no? Certo a meno che non commetta qualche peccato eclatante o pubblico (cosa che non faccio).

Complimenti Nardo :strettamano: vedo che hai avuto la mia stessa idea, ...prima di mollare costruirsi un nuovo tessuto sociale su cui migrare tranquillamente quando verranno i tempi opportuni. :ok:

MessaggioInviato: 02/03/2016, 21:58
di annina
:biinfo: benvenuto anche da parte mia. Col tuo linguaggio si capisce subito che sei libero dalla wts...

MessaggioInviato: 03/04/2016, 19:09
di stefano
:biinfo: :abbr: :sala regno: