Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

ciao

Per dare la possibilità ai nuovi postatori di conoscerci e di farsi conoscere.

Moderatore: Cogitabonda

Messaggiodi ClintEastwood » 25/09/2009, 12:31

Ma insomma sto faccione che faccio lo lascio o era meglio quello di prima?

Se lasci questo ti porto a casa della schiuma da barba, tanto sei di Roma. Cmq questo look è molto old west quindi nn è poi così male.
Avatar utente
ClintEastwood
Nuovo Utente
 
Messaggi: 215
Iscritto il: 24/09/2009, 18:40
Località: Roma

Messaggiodi brian67 » 15/10/2009, 14:41

Verso i 17 anni mi lasciai andare un pò di più a quelli che erano i "modi di fare mondani", io ero proclamatore non battezzato ma all'epoca eravamo trattati quasi come i battezzati,


Caro Mario
Sono lieto ci aver conosciuto quest’altro dettaglio della tua vita.
In alcune vicissitudine simile alla mia.
Io ho solo 3 anni più di te (classe 67) per cui quando tu facevi i primi passi, io accompagnavo mio padre (o altri fratelli) in servizio di campo. Nella speranza di non incontrare mai i miei coetanei d’asilo. Giocando “poco” fuori per non rischiare di prendere l’influenza. Dico poco per via delle cattive compagnie che si potevano incontrare. Le persone del mondo c`è li facevano vedere come se erano tutti contagiati dall’influenza del “governante” di questo mondo. Il contatto con loro doveva essere solo indispensabile.

E cosi invece di pensare a giocare, dovevo dare l’esempio nella congregazione per via della nomina di mio padre.
In un tuo passaggio, mi hai fatto tornare in mente quando in passato “secondo l’intendimento della luce progressiva della wts” anche i proclamatori, subivano l’ostracismo se si allontanavano dall’organizzazione.

Hai proprio ragione . . . me li ricordo bene quei tempi assurdi . . !

Comunque è stata una fortuna che tuo padre lavorava fuori casa.
Altrimenti avresti rischiato di non essere quello che sei diventato.

Con stima Brian
Avatar utente
brian67
Nuovo Utente
 
Messaggi: 67
Iscritto il: 16/07/2009, 12:59

Messaggiodi Mario70 » 15/10/2009, 15:45

brian67 ha scritto:
Verso i 17 anni mi lasciai andare un pò di più a quelli che erano i "modi di fare mondani", io ero proclamatore non battezzato ma all'epoca eravamo trattati quasi come i battezzati,


Caro Mario
Sono lieto ci aver conosciuto quest’altro dettaglio della tua vita.
In alcune vicissitudine simile alla mia.
Io ho solo 3 anni più di te (classe 67) per cui quando tu facevi i primi passi, io accompagnavo mio padre (o altri fratelli) in servizio di campo. Nella speranza di non incontrare mai i miei coetanei d’asilo. Giocando “poco” fuori per non rischiare di prendere l’influenza. Dico poco per via delle cattive compagnie che si potevano incontrare. Le persone del mondo c`è li facevano vedere come se erano tutti contagiati dall’influenza del “governante” di questo mondo. Il contatto con loro doveva essere solo indispensabile.

E cosi invece di pensare a giocare, dovevo dare l’esempio nella congregazione per via della nomina di mio padre.
In un tuo passaggio, mi hai fatto tornare in mente quando in passato “secondo l’intendimento della luce progressiva della wts” anche i proclamatori, subivano l’ostracismo se si allontanavano dall’organizzazione.

Hai proprio ragione . . . me li ricordo bene quei tempi assurdi . . !

Comunque è stata una fortuna che tuo padre lavorava fuori casa.
Altrimenti avresti rischiato di non essere quello che sei diventato.

Con stima Brian


Mah... sarebbe stato meglio un padre "normale" ma come tutti sanno i padri non si scelgono, entrambi abbiamo avuto aspetti positivi e negativi per il padre che abbiamo avuto, ma a quanto pare entrambi siamo giunti ad un livello simile, questo è quello che conta.
ciao bello
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 6017
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi kitty » 15/10/2009, 17:56

Ciao Mario!!
Non so che foto avessi prima ma questa mi ispira tanto quel tenerone dell'Orso Yoghi!!
E penso che tu sia un tenerone anche dentro, oltre che fuori!
Per quanto riguarda le rughe, visto che lavoro nella cosmetica, sei un uomo e puoi permetterti di averle! Anzi, sono anche sexy...
Siamo noi donne che ci facciamo prendere dal panico se vediamo una "crepa" in piu' che il giorno prima non c'era!!
Insomma, a noi ci invecchiano, a voi danno quell'aria da uomo vissuto...quindi se arrivano, goditele!! :lingua:
Avatar utente
kitty
Nuovo Utente
 
Messaggi: 194
Iscritto il: 12/10/2009, 20:09

Messaggiodi Mario70 » 15/10/2009, 18:30

kitty ha scritto:Ciao Mario!!
Non so che foto avessi prima ma questa mi ispira tanto quel tenerone dell'Orso Yoghi!!
E penso che tu sia un tenerone anche dentro, oltre che fuori!
Per quanto riguarda le rughe, visto che lavoro nella cosmetica, sei un uomo e puoi permetterti di averle! Anzi, sono anche sexy...
Siamo noi donne che ci facciamo prendere dal panico se vediamo una "crepa" in piu' che il giorno prima non c'era!!
Insomma, a noi ci invecchiano, a voi danno quell'aria da uomo vissuto...quindi se arrivano, goditele!! :lingua:


Grazie cara, non trovo la faccina che arrossisce... comunque gia sono dimagrito, tra poco ne rimetterò una meno da orsacchiotto e più da orso...

Ciao
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 6017
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Bicchiere mezzo pieno » 15/10/2009, 19:06

Sì, però la barba te la potresti tagliare! Non lo sai che la barba è sinonimo di trasandatezza e che non è adeguata per i veri cristiani? :risata:
Bicchiere mezzo pieno
Utente Junior
 
Messaggi: 750
Iscritto il: 20/09/2009, 18:11

Precedente

Torna a Presentiamoci

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici