Pagina 1 di 2

Aggiornamento

MessaggioInviato: 19/11/2019, 20:47
di ortensia
Carissimi, sono tanti anni ormai che non frequento più il forum. Questo significa che mi sono liberata dalla pressione psicologica e dai sensi di colpa.
In questi anni ho trovato anche di separarmi e di vivere finalmente in pace con me stessa. Una delle mie figlie però è ancora dentro fino al collo. Vorrei rifarmi una vita alla luce del sole ma ho paura delle conseguenze con lei. Mi sembra di aver capito che quando una persona e fuori da tantissimi anni usufruisce, diciamo così di una specie di silenzio sulla sua vita.
Aiutatemi a capire se ho inteso giusto.
Un caro e affettuoso abbraccio a tutti

MessaggioInviato: 19/11/2019, 21:42
di Gocciazzurra
Ciao Ortensia, se sei rimasta ancora Tdg è ovvio che la tua libertà sarà giudicata dagli anziani con ovvie conseguenze anche circa i rapporti con tua figlia.

:w.back:

P.S.: ho spostato la sezione.

MessaggioInviato: 20/11/2019, 13:15
di Tranqui
:w.back:

MessaggioInviato: 20/11/2019, 13:28
di sandrosolustri
Cara Ortensia , tu sei tu e tua figlia è tua figlia , due persone diverse per due strade diverse. Tu hai avuto esperienze che lei non ha avuto, oppure le ha affrontate in altro modo. Comunque l'amore per tua figlia viene sempre al primo posto, e anche quando si affrontano strade diverse , nulla può farlo venire a meno . Tu hai conservato la testa "pulita" e questo ti aiuterà enormemente nei rapporti con lei . Sappi che dalla sua parte ci sono testimoni talmente invasati che avrebbero preferito la figlia morta piuttosto che fuori da quell'organizzazione. Forse quando anche tua figlia capirà dove stanno le persone sane e come si debba comportare una madre con i propri figli si sveglierà ....Nel frattempo sii d'esempio con il tuo amore, ma per questo non hai bisogno di consigli.

Cara Ortensia

MessaggioInviato: 20/11/2019, 15:49
di Vieri
Cara Ortensia, non sono certo io che sono sempre stato cattolico osservante a darti dei consigli in merito ma se leggi la pagina
Se un parente viene disassociato...
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1981689#h=22
che sicuramente conoscerai, troverai delle risposte abbastanza sibilline dove da un lato ti dicono di abbandonare gli apostati e dall'altro di mantenere anche se più freddamente i soliti rapporti familiari basta che non si parli di religione....
E allora ?
Penso a questo punto che tutto dipenda solo da tua figlia che se "intortata a dovere" non vorrà nemmeno più vederti o telefonarti se non abita con te o renderti la vita impossibile se ancora convive.

A questo punto, ritengo che non potrai più "mantenere il piede in due scarpe" e falsamente essere ancora una tdG per mantenere una effimera "pace familiare" e visto, come ritengo, tua figlia è al corrente di quello che pensi veramente, ti giudicherà sempre male per una "rinnegata" ed opportunista...un pessimo esempio di madre.

Io sarei sempre dell'idea di essere sinceri con sé stessi ed affermare saldamente le proprie motivazioni per un abbandono a tale "religione" pur continuando con l'esempio di vero amore a fare, nonostante tutte le possibili avversità, il tuo naturale compito di madre che è quello di AMARE".

Se non andrete prossimamente in conflitto per motivi religiosi, solo l'esempio la grande disponibilità è l'immutato amore per tua figlia, nonostante tutto...saranno le armi migliori per convincere tua figlia, un giorno, ad aprire gli occhi.
L'amore incondizionato, ricordati che vince sempre.

Se leggi poi l'esperienza di Renato
https://www.infotdgeova.it/la%20storia% ... enato.html
ritengo che possa risultarti utile.
Un caro saluto

MessaggioInviato: 20/11/2019, 18:41
di Morpheus
ortensia ha scritto:Carissimi, sono tanti anni ormai che non frequento più il forum. Questo significa che mi sono liberata dalla pressione psicologica e dai sensi di colpa.
In questi anni ho trovato anche di separarmi e di vivere finalmente in pace con me stessa. Una delle mie figlie però è ancora dentro fino al collo. Vorrei rifarmi una vita alla luce del sole ma ho paura delle conseguenze con lei. Mi sembra di aver capito che quando una persona e fuori da tantissimi anni usufruisce, diciamo così di una specie di silenzio sulla sua vita.
Aiutatemi a capire se ho inteso giusto.
Un caro e affettuoso abbraccio a tutti


Ciao,
mi spiace darti brutte notizie, ma anche se un membro del CD davanti alla alta corte australiana ha detto che chi non frequenta da anni non e' piu' sotto le regole dei TdG, mi sa che non e' cosi'. Non e' vero.
Se gli anziani verranno a sapere del tuo "rifarti una vita" e se questo coinvolge cio' che loro pensano sia un peccato, tenteranno di parlarti e farti un comitato.
Il comintato ad un inattivo non penso sia molto clemente... penso che pur di non averti piu' nel conteggio degli "inattivo" tra le loro scartoffie, tenteranno di disassociarti.

MessaggioInviato: 20/11/2019, 21:31
di Romagnolo
Dunque Ortensia, innanzi tutto piacere di conoscerti :strettamano: , non mi ricordo di te da quando sono entrato a far parte di questo forum per cui evidentemente avevi già abbandonato da prima.
Secondo quanto ne so io potresti rifarti allo statuto dell' Organizzazione o meglio...dell' ente giuridico tramite il quale i tdg sono ufficialmente riconosciuti dallo stato italiano.
Quando ci si battezza in Italia si diventa tdg in virtù del fatto che contemporaneamente si diventa soci dell' ente giuridico Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova di Roma, questo ente ha uno statuto ( reperibile per' altro qui nel sito) , il quale dichiara che se un socio (cioè un tdg battezzato) smette di praticare regolarmente gli aspetti tipici di un tdg ( andare in predicazione e alle adunanze) dopo 6 mesi di inattività smette di essere un socio....in altre parole legalmente loro non potrebbero più trattarti da Testimone di Geova e quindi farti alcun comitato giudiziario.
Se ci provassero potresti anche denunciarli perché per la legge tu con la loro associazione non hai più nulla a che vedere.
In più se non hai mai firmato il consenso al trattamento dei dati personali (dpr) cosa che escludo essendo una novità dell' anno scorso, non possono permettersi di far alcun annuncio pubblico che riguardi la tua dissociazione o disassociazione.
Per quanto riguarda i rapporti personali tra te e tua figlia...questi purtroppo sono un' altro paio di maniche nulla potrà impedirle se lo vuole di tagliare i ponti con te per via della tua decisione.
In tal caso è meglio che vi parliate e vi mettiate ben in chiaro fra di voi prima di intraprendere qualsivoglia iniziativa di distacco definitivo dal mondo tdg.

MessaggioInviato: 21/11/2019, 11:11
di brisa
Romagnolo ha scritto:Dunque Ortensia, innanzi tutto piacere di conoscerti :strettamano: , non mi ricordo di te da quando sono entrato a far parte di questo forum per cui evidentemente avevi già abbandonato da prima.
Secondo quanto ne so io potresti rifarti allo statuto dell' Organizzazione o meglio...dell' ente giuridico tramite il quale i tdg sono ufficialmente riconosciuti dallo stato italiano.
Quando ci si battezza in Italia si diventa tdg in virtù del fatto che contemporaneamente si diventa soci dell' ente giuridico Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova di Roma, questo ente ha uno statuto ( reperibile per' altro qui nel sito) , il quale dichiara che se un socio (cioè un tdg battezzato) smette di praticare regolarmente gli aspetti tipici di un tdg ( andare in predicazione e alle adunanze) dopo 6 mesi di inattività smette di essere un socio....in altre parole legalmente loro non potrebbero più trattarti da Testimone di Geova e quindi farti alcun comitato giudiziario.
Se ci provassero potresti anche denunciarli perché per la legge tu con la loro associazione non hai più nulla a che vedere.
In più se non hai mai firmato il consenso al trattamento dei dati personali (dpr) cosa che escludo essendo una novità dell' anno scorso, non possono permettersi di far alcun annuncio pubblico che riguardi la tua dissociazione o disassociazione.
Per quanto riguarda i rapporti personali tra te e tua figlia...questi purtroppo sono un' altro paio di maniche nulla potrà impedirle se lo vuole di tagliare i ponti con te per via della tua decisione.
In tal caso è meglio che vi parliate e vi mettiate ben in chiaro fra di voi prima di intraprendere qualsivoglia iniziativa di distacco definitivo dal mondo tdg.
Perdonami Romagnolo, ma credo che si dovrebbe smettere di dare questi consigli basati sullo statuto o le leggi sulla privacy. Le esperienze di anni dimostrano una cosa soltanto: non funzionano! Le conseguenze dell'abbandono formale sono sempre le stesse, non conta lo stratagemma che utilizzi.

MessaggioInviato: 21/11/2019, 12:24
di Romagnolo
Certamente Brisa non servono per quanto riguarda il salvare i rapporti famigliari o quello coi confratelli che comunque una volta appresa la condotta non più scritturalmente tollerabile decideranno di non aver più nulla a che fare con l' ex fratello/sorella, ma intanto ci si risparmia lo stress di comitati giudiziari a cui non si è più legalmente tenuti a sottoporvisi.
L' assenza di annunci formali consente poi un appiglio a chi ancora dentro ma non più ligio ed ossequiente alle direttive di avere un escamotage di facciata per mantenere un minimo di contatti con l' ex membro.
Almeno fintanto che gli Anziani non si impuntino anche con lui.

MessaggioInviato: 21/11/2019, 12:54
di brisa
Romagnolo ha scritto:Certamente Brisa non servono per quanto riguarda il salvare i rapporti famigliari o quello coi confratelli che comunque una volta appresa la condotta non più scritturalmente tollerabile decideranno di non aver più nulla a che fare con l' ex fratello/sorella, ma intanto ci si risparmia lo stress di comitati giudiziari a cui non si è più legalmente tenuti a sottoporvisi.
L' assenza di annunci formali consente poi un appiglio a chi ancora dentro ma non più ligio ed ossequiente alle direttive di avere un escamotage di facciata per mantenere un minimo di contatti con l' ex membro.
Almeno fintanto che gli Anziani non si impuntino anche con lui.
Perdonami se insisto: Nessuno è legalmente obbligato a sottoporsi a un comitato giudiziario. Se vuoi evitarti lo stress semplicemente rifiuti la convocazione degli anziani. Poi quello che dovranno fare, faranno. Inoltre non esistono escamotage di facciata che ti permettano di avere contatti con un dissociato/disassociato senza conseguenze, annuncio o non annuncio.

MessaggioInviato: 21/11/2019, 14:30
di Mario70
brisa ha scritto:
Romagnolo ha scritto:Certamente Brisa non servono per quanto riguarda il salvare i rapporti famigliari o quello 9coi confratelli che comunque una volta appresa la condotta non più scritturalmente tollerabile decideranno di non aver più nulla a che fare con l' ex fratello/sorella, ma intanto ci si risparmia lo stress di comitati giudiziari a cui non si è più legalmente tenuti a sottoporvisi.
L' assenza di annunci formali consente poi un appiglio a chi ancora dentro ma non più ligio ed ossequiente alle direttive di avere un escamotage di facciata per mantenere un minimo di contatti con l' ex membro.
Almeno fintanto che gli Anziani non si impuntino anche con lui.
Perdonami se insisto: Nessuno è legalmente obbligato a sottoporsi a un comitato giudiziario. Se vuoi evitarti lo stress semplicemente rifiuti la convocazione degli anziani. Poi quello che dovranno fare, faranno. Inoltre non esistono escamotage di facciata che ti permettano di avere contatti con un dissociato/disassociato senza conseguenze, annuncio o non annuncio.


Sono d'accordo con te, è stato provato di tutto ma alla fine sempre lo stesso trattamento è stato ricevuto.
Per quanto riguarda il comitato stesso discorso, se non ti presenti lo fanno in contumacia e ti danno comunque la risposta dell'esito come fecero con me e dopo una settimana annuncio pubblico.

A proposito in questo periodo festeggio 20 anni da disassociato :balla: :spumante:

Ammazza come passa il tempo... :boh:

MessaggioInviato: 21/11/2019, 14:36
di Gocciazzurra
brisa ha scritto: Se vuoi evitarti lo stress semplicemente rifiuti la convocazione degli anziani.
Sì, ma il rifiuto, anche se seriamente motivato, depone a tuo sfavore e viene etichettato come "mancanza di collaborazione"! Provato sulla mia pelle...

MessaggioInviato: 21/11/2019, 18:59
di ortensia
Carissimi, grazie davvero per le vs risposte sapendo come , purtroppo, è fanatica mia figlia , credo che sarà estrema. Una cosa però ho osservato in questi anni. Vivendo in una piccola città ed essendo i "fratelli" ovunque, sicuramente sono stata vista più e più volte accompagnata. Eppure non sono mai stata chiamata da nessuno per avere spiegazioni. Fosse successo 20 anni fa me li sarei trovata davanti alla porta di casa.
Un abbraccio

MessaggioInviato: 21/11/2019, 20:36
di sandrosolustri
Certo 20 anni fa...ma quel tuo accompagnatore potrebbe essere chiunque, un parente, un amico o una persona che potresti aver sposato senza tanti fronzoli. Poi qualcuno ha assistito alla vostra eventuale "fornicazione" ? Poi c'è il diritto alla privacy che potrebbe mettere nei casini eventuali indagatori. Quindi è meglio per tutti lasciati stare. Ortensia, ripeto, pensa a tua figlia, che è la cosa più importante . Poi se credi che lei sia troppo inquadrata, forse un tempo lo eri anche tu. Ma a questo mondo nulla è stabile, nemmeno l'universo.

MessaggioInviato: 21/11/2019, 22:52
di Romagnolo
Scusatemi ragazzi, d'accordo con voi che alla fin fine all' atto pratico ( se l' obbiettivo è evitare l' ostracismo) cambia poco perche' poi alla fine dipendente tutto da quanto i singoli tdg vogliono andare a fondo inquanto a lealtà a mamma Wt , ma mettiamo il caso su di me,....se io fossi un socio decaduto...che diamine di comitato giudiziario dovrebbero mai fare nei miei confronti? Non ne avrebbero alcun diritto legale.
Come scrisse la stessa betel nel ministero del regno di Giugno 2007 si diventa soci all ' atto del battesimo e chiedere le dimissioni da socio aderente vuol dire non essere più un tdg, se uno è socio decaduto perché come da statuto passano 6 mesi di non frequentazione totale, anche se loro si ostinano ipocritamente a considerarlo un semplice inattivo, in realtà hanno di fronte un ex TdG per cui che senso ha fare i comitati giudiziari agli ex Tdg?
Nessuno!
E infatti non li fanno.

Romagnolo continuo a....

MessaggioInviato: 22/11/2019, 0:04
di Vieri
Come scrisse la stessa betel nel ministero del regno di Giugno 2007 si diventa soci all 'atto del battesimo

Romagnolo carissimo ma continuo sempre a rimanere allibito.... ....
si diventa soci all 'atto del battesimo :boh: :piange:

Ma cos'è allora una"religione" o soci di un circolo per giocare a scopa pagando da bere a tutti con un "cicchetto" per essere accettati...?

Scusatemi ma io non ho nessuna tessera per entrare in chiesa e dichiararmi cattolico.....

MessaggioInviato: 22/11/2019, 11:14
di brisa
Romagnolo ha scritto:Scusatemi ragazzi, d'accordo con voi che alla fin fine all' atto pratico ( se l' obbiettivo è evitare l' ostracismo) cambia poco perche' poi alla fine dipendente tutto da quanto i singoli tdg vogliono andare a fondo inquanto a lealtà a mamma Wt , ma mettiamo il caso su di me,....se io fossi un socio decaduto...che diamine di comitato giudiziario dovrebbero mai fare nei miei confronti? Non ne avrebbero alcun diritto legale.
Come scrisse la stessa betel nel ministero del regno di Giugno 2007 si diventa soci all ' atto del battesimo e chiedere le dimissioni da socio aderente vuol dire non essere più un tdg, se uno è socio decaduto perché come da statuto passano 6 mesi di non frequentazione totale, anche se loro si ostinano ipocritamente a considerarlo un semplice inattivo, in realtà hanno di fronte un ex TdG per cui che senso ha fare i comitati giudiziari agli ex Tdg?
Nessuno!
E infatti non li fanno.
Non è vero che non li fanno.

MessaggioInviato: 22/11/2019, 14:56
di Mario70
Romagnolo ha scritto:Scusatemi ragazzi, d'accordo con voi che alla fin fine all' atto pratico ( se l' obbiettivo è evitare l' ostracismo) cambia poco perche' poi alla fine dipendente tutto da quanto i singoli tdg vogliono andare a fondo inquanto a lealtà a mamma Wt , ma mettiamo il caso su di me,....se io fossi un socio decaduto...che diamine di comitato giudiziario dovrebbero mai fare nei miei confronti? Non ne avrebbero alcun diritto legale.
Come scrisse la stessa betel nel ministero del regno di Giugno 2007 si diventa soci all ' atto del battesimo e chiedere le dimissioni da socio aderente vuol dire non essere più un tdg, se uno è socio decaduto perché come da statuto passano 6 mesi di non frequentazione totale, anche se loro si ostinano ipocritamente a considerarlo un semplice inattivo, in realtà hanno di fronte un ex TdG per cui che senso ha fare i comitati giudiziari agli ex Tdg?
Nessuno!
E infatti non li fanno.

Nel momento in cui chiedi le dimissioni da socio aderente gli anziani si riuniscono e prendono atto della tua dissociazione (in questo caso termine appropriato), il comitato in questo caso lo fanno tra di loro, ti arriva la notizia che hanno preso atto della tua dissociazione e fanno l'annuncio in sala.
In pratica tra una lettera di dissociazione dalla cctdg o dall'essere tdg o dall'essere socio aderente con cambia nulla, la speranza che avevano alcuni di poter non essere più socio della semplice organizzazione ma di rimanere un tdg non esiste.

MessaggioInviato: 22/11/2019, 16:07
di Achille
Suggerisco la lettura di questo pagina:
https://www.infotdgeova.it/statuto-dimi ... colo5.html

MessaggioInviato: 22/11/2019, 16:48
di ortensia
....caspita!! Davvero non avrei mai pensato che esistesse questa possibilità. Dunque, se ho capito bene, in seguito alla dimissione come socio, nn viene fatto alcun annuncio. Di conseguenza non c è disassociazione: sbaglio?

MessaggioInviato: 22/11/2019, 17:06
di Ray
ortensia ha scritto:....caspita!! Davvero non avrei mai pensato che esistesse questa possibilità. Dunque, se ho capito bene, in seguito alla dimissione come socio, nn viene fatto alcun annuncio. Di conseguenza non c è disassociazione: sbaglio?

Sbagli ,l'annuncio lo fanno e anche se gli dici che puoi denunciarli .
Fanno i comodi loro in pratica.

Quello che non comprendo e che se tu ti sei liberata dal loro "giogo" fai una lettera di dissociazione
Non cambia nulla per gli anziani e società ,ma vuoi mettere la soddisfazione di mandarli ...via tu ? :occhiol:

Poi ti comunicheranno tramite fogliettino, un "Km" se non erro la loro decisione in pratica
accettano la tua richiesta ,non sei più una tdg ,come ho fatto io quasi 8 anni fa . :balla:
:ciao:

MessaggioInviato: 22/11/2019, 18:13
di Achille
ortensia ha scritto:....caspita!! Davvero non avrei mai pensato che esistesse questa possibilità. Dunque, se ho capito bene, in seguito alla dimissione come socio, nn viene fatto alcun annuncio. Di conseguenza non c è disassociazione: sbaglio?
Non è così. Questo è quello che alcuni credono. Leggi la pagina che ho linkato sopra.
E vedi anche questa risposta pubblicata nel KM:

Immagine

MessaggioInviato: 22/11/2019, 19:18
di cattivo esempio
Achille ha scritto:
ortensia ha scritto:....caspita!! Davvero non avrei mai pensato che esistesse questa possibilità. Dunque, se ho capito bene, in seguito alla dimissione come socio, nn viene fatto alcun annuncio. Di conseguenza non c è disassociazione: sbaglio?
Non è così. Questo è quello che alcuni credono. Leggi la pagina che ho linkato sopra.
E vedi anche questa risposta pubblicata nel KM:

Immagine

il link al punto 6 dice che non verra fatto l'annuncio

MessaggioInviato: 22/11/2019, 19:58
di Achille
cattivo esempio ha scritto:il link al punto 6 dice che non verra fatto l'annuncio
Rispondevo, dicendo che non è vero, alla domanda di Ortensia che si chiedeva se non ci fosse la disassociazione.
Come si legge nell'articolo del KM, anche in assenza di un annuncio formale, la persona non è più considerata un/una TdG e quindi sarà trattata come qualsiasi dissociato/disassociato.
Questo lo precisavo anche nella pagina che ho linkato, nelle mie osservazioni sul punto 6.

MessaggioInviato: 22/11/2019, 20:12
di cattivo esempio
Achille ha scritto:
cattivo esempio ha scritto:il link al punto 6 dice che non verra fatto l'annuncio
Rispondevo, dicendo che non è vero, alla domanda di Ortensia che si chiedeva se non ci fosse la disassociazione.
Come si legge nell'articolo del KM, anche in assenza di un annuncio formale, la persona non è più considerata un/una TdG e quindi sarà trattata come qualsiasi dissociato/disassociato.
Questo lo precisavo anche nella pagina che ho linkato, nelle mie osservazioni sul punto 6.

guarda che il km non dice che non verra fatto l'annuncio

MessaggioInviato: 22/11/2019, 20:24
di Achille
cattivo esempio ha scritto:guarda che il km non dice che non verra fatto l'annuncio
Non dice nemmeno che verrà fatto...
Il punto comunque, come dicevo, è che i "dimissionari" verranno considerati come i dissociati e trattati di conseguenza.

MessaggioInviato: 22/11/2019, 20:30
di cattivo esempio
Achille ha scritto:
cattivo esempio ha scritto:guarda che il km non dice che non verra fatto l'annuncio
Non dice nemmeno che verrà fatto...
Il punto comunque, come dicevo, è che i "dimissionari" verranno considerati come i dissociati e trattati di conseguenza.


sappiamo benissimo che l'annuncio viene fatto comunque.

al punto sei del link citato viene detto il contrario
illudendo il lettore

MessaggioInviato: 22/11/2019, 20:35
di Romagnolo
brisa ha scritto:
Romagnolo ha scritto:Scusatemi ragazzi, d'accordo con voi che alla fin fine all' atto pratico ( se l' obbiettivo è evitare l' ostracismo) cambia poco perche' poi alla fine dipendente tutto da quanto i singoli tdg vogliono andare a fondo inquanto a lealtà a mamma Wt , ma mettiamo il caso su di me,....se io fossi un socio decaduto...che diamine di comitato giudiziario dovrebbero mai fare nei miei confronti? Non ne avrebbero alcun diritto legale.
Come scrisse la stessa betel nel ministero del regno di Giugno 2007 si diventa soci all ' atto del battesimo e chiedere le dimissioni da socio aderente vuol dire non essere più un tdg, se uno è socio decaduto perché come da statuto passano 6 mesi di non frequentazione totale, anche se loro si ostinano ipocritamente a considerarlo un semplice inattivo, in realtà hanno di fronte un ex TdG per cui che senso ha fare i comitati giudiziari agli ex Tdg?
Nessuno!
E infatti non li fanno.
Non è vero che non li fanno.

Grazie per la tua precisazione Brisa, ma parli di tuo o sei al corrente di fatti realmente accaduti?
Nò perchè a quanto mi risulta nessun ex TdG della mia congregazione ha mai subito comitati di alcun chè dopo che non era più Testimone di Geova, indipendentemente dalla condotta peccaminosa successivamente intrappresa.
Per Vieri,...e sì hai centrato il punto!
L' Organizzazione ti ritiene un Cristiano adoratore di Geova solo se risulti socio aderente dell' ente giuridico accettato dallo Stato Italiano, è un pò come dire che uno stato non riconosce la Chesa Cattolica, ma accetta che i credenti cattolici che ci vivano possano far parte degli Scout unica associazione di matrice cattolica accettata e riconosciuta dalle autorità.
Se per qualche motivo ti dimetti dagli scout ma mantieni la tua fede, al papa non gliene importa una cippa e fà credere agli altri scout che ti sei voluto autoscomunicare dalla Chiesa.
Vedi un pò te se non è una roba da matti tutta questa procedura messa in atto dalla WT.
Per Ortensia, io fossi in te userei proprio le occasioni dateti da questo statuto per tentare di far rinsavire un pò tua figlia, dille che la sua organizzazione la stà prendendo in giro perchè a fronte di uno statuto di cui neppure è stata messa a conoscenza tu da anni non sei più una TdG ma alla stessa stregua di una disassociata/dissociata ed invece l' hanno convinta che sei una semplice inattiva con cui ci si può comunque intrattenere; anzi tutti gli inattivi sarebbero soci decaduti...cioè non più soci per cui stando al Ministero del Regno riportato da Achille ( approfitto per correggermi, è di Gennaio e non di Giugno) chi non è più socio nemmeno è più TDG!
Cioè falle notare come l' Organizzazione che serve sia ipocrita con se stessa e sleale verso i suoi aderenti non informandoli dovutamente dell' esistenza di tale statuto.
Se vuole può richiederlo ai suoi anziani che per quanto ne sò hanno il dovere di mostrarlo a chiunque ne faccia richiesta di visionarlo, peccato che nessun proclamatore sà di tutto ciò.
Riguardo l' annuncio puoi sempre tentare tramite diffida da avvocato che non avendo acconsentito al trattamento dei tuoi dati non possono fare alcun annuncio pubblico.
Poi ovviamente però faranno il passaparola tra di loro.

MessaggioInviato: 22/11/2019, 23:24
di deliverance1979
Osservando tutti questi escamotage per cercare di salvare il salvabile, mi viene solo da ridere.
Capisco che per molti, venire disassociati significa appunto la morte sociale.
Capisco che ognuno ha i suoi tempi di metabolizzare un eventuale distacco da tale culto.

Ma ragioniamo un attimo, cioè, una religione che ti addestra per una vita a reprimere le tue passioni, ambizioni ed inclinazioni, dicendoti di accontentarti del necessario e di impegnare tutte le tue energie e risorse verso la predicazione delle fanta vaccate bibliche, è un culto che ti sta addestrando ad essere una pecora e non un leone.
Non a caso, le pecore, in termini biblici, simboleggiano gli animali di indole mite, che poi vengono accostati alle qualità che il cristiano dovrebbe avere.
Uno sfigato in sostanza.

Pertanto, quanto per una vita sei stato una pecora e vieni allontanato dal gregge, è normale che uno si sente spaesato, si sente perso, e di conseguenza, nel cercare la propria identità, cerca di ingegnarsi nel salvare i rapporti con il gruppo di sfigati di cui sopra, forti ad applicare le regole della WTS della morte sociale e quindi bulli con chi non la pensa più come loro, ma che fino al giorno prima, era stato addestrato a buttarsi a corpo morto su questa religione con le sue regole da pecora e da separazione del mondo.

Ora, penso che continuare a mantenere i contatti con queste persone, sia una sorta di agonia, che poi dovrebbe portare a cosa?
Non scordatevi che la maggioranza di TDG, sono pecore, non hanno pensieri propri, non hanno le palle per ribellarsi alle vaccate della WTS, ma credono a tutto quello che viene loro proposto dal Corpo Direttivo senza nulla obiettare.
Non ci sono prove o questioni concrete su cui poter porre la propria fede, ma solo un grottesco esercizio di auto convincimento e la paura di venire esclusi da questo gruppo con cui si è iniziato un percorso di fede in attesa che arrivi un Harmagheddon che però tarda da 145 anni.

Quindi che dire.
A mio parere, pur capendo i tempi di ogni dubbioso di fede, nel metabolizzare la questione che la "verità" dei TDG è una vaccata enorme, altro che luce progressiva proveniente dall'alto, per contro ci si deve anche porre la domanda:

Ma cercare di salvare capro e cavolo, ovvero di poter iniziare a fare una vita normale come le persone del mondo, ma, cercando di mantenere dei rapporti con questa gente qui (i TDG), ne vale veramente la pena?

E' meglio uscire e pagare subito le conseguenze dell'ostracismo, per poi ricominciare una nuova esistenza, oppure è meglio continuare a vivere stile topi, o scarafaggi, che scappano continuamente dinanzi ai confratelli TDG, nel tentativo di non essere scoperti a fare questa o quell'azione "sbagliata" per il pensiero TDG (ma lecita e legale per miliardi di persone) e passibile di comitato giudiziario degno della più grottesca teocrazia?

A me, uno scenario del genere mi sembra una non vita, dove una persona, cerca di elemosinare un pò di affetto o di compagnia da persone (gli ex confratelli TDG), che lo definiscono amico e fratello solo fino a quando non viene fatto un annuncio di disassociazione all'adunanza del Giovedì, dopo il quale, la persona in questione diventa un morto che cammina.

Gente poi (i TDG), che non sono minimamente paragonabili ad un esclusivo club di persone intelligenti, ricche, belle, facoltose e di cultura, tale che, un eventuale abbandono, porterebbe il disassociato ad un netto peggioramento della propria condizione di vita sociale, culturale ed economica.
Quindi di che stiamo parlando, di una frequentazione di basso livello, sostituibile con il circolo delle bocce o la frequentazione di una palestra?

Stiamo sempre galleggiando tra il rotto e lo strappato.....ma purtroppo, anni di indottrinamento in cui si fa passare il mondo di Satana come la peggio cosa che possa esistere, mentre la congregazione cristiana, come la migliore associazione del mondo (basata su cosa non si sa), alla fine, senza un pò di coraggio, non se ne esce da tale putrido pantano.

Corte Europea dei Diritti dell'Uomo

MessaggioInviato: 23/11/2019, 12:56
di sandrosolustri
Qui sembra che si stia trattando di una sorta di Armata Brancaleone alle Crociate contro le streghe, pardon, contro chiunque sia considerato o meno un Testimone Esemplare.Ma i capi di questa Armate Italiana, cioè quelli che stanno a Roma e fra un po' a Bologna, avranno esaminato a dovere i vari codici deontologici della CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL'UOMO e si saranno ca..ti addosso. Quindi, visto che lo status imposto dal Corpo Direttivo americano è in antitesi con lo statuto europeo, avranno studiato escamotage per non finire sul Banco degli Imputati. Ergo ? Piuttosto di finire sotto processo, non processiamo. Al limite facciamo qualche comitatello a chi ce lo viene a chiedere. Dopotutto qualche masochista ci sarà ancora.