Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Il mio matrimonio!

Racconti di vita, esperienze, consigli.

Moderatore: nelly24

Messaggiodi Ginevra » 04/05/2012, 16:51

Brambilla Bruna ha scritto:
lely ha scritto:ma benedetta ragazza, e tu per solo per questo ti sei accollata ancora quella sottospecie di marito ???
ma tesoro, se queste persone volevano indottrinare tuo figlio lo avrebbero fatto comunque che tu ti fossi separata o meno....scusami se la penso cosi', ma se volevi tenere i tuoi figli distante da questa gente avresti dovuto fuggire piu' lontano possibile non riprenderti in casa lui e tutta la parentela!



:quoto100:
e ora dimmi cosa cambia..i nonni avranno il diritto di vedere ..i nipoti ..si certo ci sei ..tu ..ma non puoi essere onnipresente ..pensa solo a una tua indiposione un po seria ..tipo un ricovero ..avresti dovuto chiedere ..la protezione dei tuoi genitori ( se non sono testimoni ) ..per i tuoi figli .. se poi tuo marito ..riprende gli studi ..Dio me ne liberi ..hai satana in casa :triste: :fiori e bacio:

Dovete sapere che io(tanto perche' sono considerata un demonio inquanto dissociata)quattro pomeriggi alla settimana salgo i bambini dai suoceri!loro hanno provato sopratutto con il grande ad indottrinarli,ma essendo che ho la situazione sotto controllo,le cose che fanno non hanno effetto,anche perche' io gli telefono e li rimprovero!se loro invece avessero piu' spazio,come nel caso di un divorzio,sarebbe molto difficile o piu' difficile intervenire!inoltre quantanche me ne fossi andata a vivere a milano,la legge e' legge,il bambino gli sarebbe toccato! parlo cosi' perche' una mia cugina si e' separata e gli e' finita proprio cosi'!
Avatar utente
Ginevra
Nuovo Utente
 
Messaggi: 310
Iscritto il: 19/04/2012, 16:15

Messaggiodi lely » 04/05/2012, 16:58

senti cara ginevra, parli con una divorziata quindi so' cosa sto' per dire...tu a differenza mia non sei mai stata divorziata quindi parli sul sentito dire a quanto pare...
e poi SCUSA!!! ma dici che sei ritornata con tuo marito per far avere ai tuoi figli meno contatti possibili con i suoi genitori E GLIELI MANDI 4 VOLTE A SETTIMANA???????!!!!
no dico ma stai prendendo in giro noi o ti stai prendendo in giro da sola?
forse fai piu' bella figura a dire che eri innamorata di tuo marito e te lo sei ripreso punto, non mettere di mezzo la ragione dei figli perche' mi pare che non c'entri proprio nulla!
e poi che tu li chiami per rimproverarli.....non si puo' sentire!!!
ma cosa significa che li rimproveri?????????????????? prima ce li porti TU dai nonni e poi li rimproveri??????? ma che vita gli fai fare a ste creature????
no davvero finisco qui' perche' a me ste cose mi fanno arrabbiare
Avatar utente
lely
Utente Senior
 
Messaggi: 1656
Iscritto il: 25/02/2012, 23:01

Messaggiodi Brambilla Bruna » 04/05/2012, 16:59

mi dispiace ..ma penso che una situazione piu migliore si possa trovare ..hai provato a parlare con un altro avvocato ..per sentire se si puo fare qualcosa ..tu il tuo problema non lo hai risolto nulla..sei sempre nella padella ....pensaci ..bene..pensa a te e hai tuoi figli seriamente ..prova .. :fiori e bacio: :ok:
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi lely » 04/05/2012, 17:01

Brambilla Bruna ha scritto:mi dispiace ..ma penso che una situazione piu migliore si possa trovare ..hai provato a parlare con un altro avvocato ..per sentire se si puo fare qualcosa ..tu il tuo problema non lo hai risolto nulla..sei sempre nella padella ....pensaci ..bene..pensa a te e hai tuoi figli seriamente ..prova .. :fiori e bacio: :ok:


Bruna gli avvocati non c'entrano...guarda che se una donna vuole tenere lontano i figli da certa gente lo puo' fare credimi, con o senza avvocati.ci siamo capiti credo...
Avatar utente
lely
Utente Senior
 
Messaggi: 1656
Iscritto il: 25/02/2012, 23:01

Messaggiodi Brambilla Bruna » 04/05/2012, 17:07

lely ha scritto:
Brambilla Bruna ha scritto:mi dispiace ..ma penso che una situazione piu migliore si possa trovare ..hai provato a parlare con un altro avvocato ..per sentire se si puo fare qualcosa ..tu il tuo problema non lo hai risolto nulla..sei sempre nella padella ....pensaci ..bene..pensa a te e hai tuoi figli seriamente ..prova .. :fiori e bacio: :ok:


Bruna gli avvocati non c'entrano...guarda che se una donna vuole tenere lontano i figli da certa gente lo puo' fare credimi, con o senza avvocati.ci siamo capiti credo...



si brava :risata: ..invento tante scuse ..che nemmeno il diavolo in persona li conosce tutte .. :risata: io gli suggerivo ..un'altro avvocato da consultare .. non si sa mai ..gli venisse la voglia di divorziare ..ritorno DAI ..MIEI PIU CHILOMETRI METTO TRA ME E LORO E MIO MARITO E MEGLIO è.. :ironico: :ok: :fiori e bacio:
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi lely » 04/05/2012, 17:09

infatti cara Bruna...proprio quello che volevo dire :strettamano:
Avatar utente
lely
Utente Senior
 
Messaggi: 1656
Iscritto il: 25/02/2012, 23:01

Messaggiodi Ginevra » 04/05/2012, 17:13

Brambilla Bruna ha scritto:
lely ha scritto:
Brambilla Bruna ha scritto:mi dispiace ..ma penso che una situazione piu migliore si possa trovare ..hai provato a parlare con un altro avvocato ..per sentire se si puo fare qualcosa ..tu il tuo problema non lo hai risolto nulla..sei sempre nella padella ....pensaci ..bene..pensa a te e hai tuoi figli seriamente ..prova .. :fiori e bacio: :ok:


Bruna gli avvocati non c'entrano...guarda che se una donna vuole tenere lontano i figli da certa gente lo puo' fare credimi, con o senza avvocati.ci siamo capiti credo...



si brava :risata: ..invento tante scuse ..che nemmeno il diavolo in persona li conosce tutte .. :risata: io gli suggerivo ..un'altro avvocato da consultare .. non si sa mai ..gli venisse la voglia di divorziare ..ritorno DAI ..MIEI PIU CHILOMETRI METTO TRA ME E LORO E MIO MARITO E MEGLIO è.. :ironico: :ok: :fiori e bacio:

il mio problema non e' l'autostima,ma l'amore per i figli,non riesco a fare quella che se ne va e se ne frega delle conseguenze!io mi sono sacrificata per loro,vi dico solo una cosa che e' certa,se mio marito osera' pretendere che i miei figli vadano con lui in sala,quello sara' il momento che lo buttero' fuori di casa e andro' dall'avvocato,perche' allora non ci sara' davvero piu' niente da perdere!solo in quel caso!
Avatar utente
Ginevra
Nuovo Utente
 
Messaggi: 310
Iscritto il: 19/04/2012, 16:15

Messaggiodi lely » 04/05/2012, 17:20

con tutto il rispetto ginevra tu sei sicura che il tuo problema non sia di autostima?
perche' scusa se mi ripermetto io se amo i miei figli non li mando 4 pomeriggi dai nonni che non stimo anzi che odio (come dici tu) e poi li chiamo per rimproverarli!
e poi rimproverarli di che ???
io, quando mi sono separata, mio figlio non l'ho lasciato mai a nessuno e io avevo entrambe le famiglie tdg (la mia e quella del mio ex).lo mandavo a scuola, al doposcuola, mi ero organizzata con un lavoro che mi permetteva di gestirmelo da sola (E NON E' STATO FACILE CREDIMI) e quando proprio non sapevo dove lasciarlo me lo portavo con me o stavo a casa.
tutto questo per non lasciarlo nelle mani di NESSUNO.
questo significa avere amore per i figli, non fargli vivere una vita di falsita' solo per avere le spalle coperte.
poi, ripeto, se mi dici che sei ritornata con tuo marito perche' lo amavi nonostante tutto allora li' e' un'altra cosa.
ma allora ritorniamo al discorso autostima...
Avatar utente
lely
Utente Senior
 
Messaggi: 1656
Iscritto il: 25/02/2012, 23:01

Messaggiodi Brambilla Bruna » 04/05/2012, 17:36

lely ha scritto:con tutto il rispetto ginevra tu sei sicura che il tuo problema non sia di autostima?
perche' scusa se mi ripermetto io se amo i miei figli non li mando 4 pomeriggi dai nonni che non stimo anzi che odio (come dici tu) e poi li chiamo per rimproverarli!
e poi rimproverarli di che ???
io, quando mi sono separata, mio figlio non l'ho lasciato mai a nessuno e io avevo entrambe le famiglie tdg (la mia e quella del mio ex).lo mandavo a scuola, al doposcuola, mi ero organizzata con un lavoro che mi permetteva di gestirmelo da sola (E NON E' STATO FACILE CREDIMI) e quando proprio non sapevo dove lasciarlo me lo portavo con me o stavo a casa.
tutto questo per non lasciarlo nelle mani di NESSUNO.
questo significa avere amore per i figli, non fargli vivere una vita di falsita' solo per avere le spalle coperte.
poi, ripeto, se mi dici che sei ritornata con tuo marito perche' lo amavi nonostante tutto allora li' e' un'altra cosa.
ma allora ritorniamo al discorso autostima...



:quoto100: lely il tuo IL RACCONTO è uguale a quello della mia amica ..
io per la mia amica ho fatto questo ho aiutato dove potevo ..quando lei non cera il bimbo lo avevo io ..andavo ad accompagnarlo ha prendere il mio e il suo a scuola ..al catechismo in palestra ..dormiva anche da me mentre lei lavorava ..
ginevra ..da retta a LEly ..oggi questo ragazzo a 21.anni ed è sereno ..
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi Stefy » 04/05/2012, 17:40

A volte ci vuole piú coraggio a separarsi che a chiudere gli occhi e farsi andar bene una situazione...
conosco donne che si sono fatte andar bene delle situazioni x "i figli "...i figli sono cresciuti vedendo situazioni e sentendo sempre tensioni all 'interno della propria famiglia..adesso rimproverano la madre di non aver lasciato il padre despota...
I bambini vogliono la tranquillitá ..mio figlio si accorge piú di qualsiasi altra persona del mio stato d 'animo non lo inganni...
Famiglia..bella parola una madre un padre e i figli chiusi dentro quattro mura...bè per me questa non è famiglia..
anch 'io amo mio figlio e voglio il meglio per lui e posso darglielo solo se io sto bene!!
:timido2:e per star bene intendo mentalmente...
Avatar utente
Stefy
Utente Junior
 
Messaggi: 924
Iscritto il: 28/06/2011, 22:31

...che triste

Messaggiodi 007 mission impossible » 04/05/2012, 17:40

ginevra ha scritto:Ciao a tutti,vi volevo raccontare di quando mi sono fidanzata e di quando mi sono sposata!Avevo 19 anni quando mi sono fidanzata!praticamente mi piaceva un fratello,ma era piu' piccolo di me' di tre anni,e non ci pensavo piu' di tanto,lui invece si infatuo' di me',cosi' uscimmo due volte in servizio e due volte a mangiare la classica pizza(la definisco l'uscita dei tdg).Alla terza uscita,ci siamo dati un bacio!tragedia!la mia cugina e sua madre iniziarono a preoccuparsi,meanche mi avesse lasciata incinta!cosi' organizzano ''loro'' un incontro tra i miei genitori e i genitori di lui,ed io mi ritrovai senza olio ne sale,fidanzata in casa!mi spaventai tantissimo perche' pensavo:''adesso non si puo' tornare indietro o mi devo prendere una disassociazione se no peggio!all'inizio e' stato tragico,perche' io rifiutavo l'idea di essere fidanzata seriamente,anche perche' lui era troppo giovane e la sua immaturita' usciva fuori in tutta la sua interezza!poi mi ci affezzianai,pero' io tiravo sempre per formare la famiglia,lui era troppo immaturo,non lavorava volentieri,faceva ragionamenti stupidini,insomma era tutto molto complicato.Poi,tanto per complicare la situazione,disassociano mio suocero!poco prima del matrimonio!apriti cielo!un anziano ci disse che non ci avrebbero dato la sala per sposarci se lo avessimo invitato alle nozze,un'altro ci disse che ce la davano ma che i fratelli non sarebbero potuti venire,insomma proprio una brutta situazione:o sceglievo il suocero,o i fratelli fra cui c'erano molti miei parenti(diciamo quasi tutti!).Io ero tirata a destra e a sinistr,alla fine ci siamo sposati e mio suocero non e' stato invitato,lui poverino per non sopportare questa vergogna,si e' fatto ricoverare all'ospedale,con la scusa di una febbre(ma in realta' non aveva niente),che ve ne sembra?


...molte volte non sai proprio cosa dire ...bah :test:
"Chi è il padre della menzogna?...... Se dico la verità perchè non mi credete..? Chi è da Dio ascolta le parole di Dio........Per questo ..non ascoltate...non siete da Dio".Giovanni 8:44-59
Avatar utente
007 mission impossible
Nuovo Utente
 
Messaggi: 300
Iscritto il: 28/04/2012, 13:07

Messaggiodi Ginevra » 04/05/2012, 17:42

lely ha scritto:con tutto il rispetto ginevra tu sei sicura che il tuo problema non sia di autostima?
perche' scusa se mi ripermetto io se amo i miei figli non li mando 4 pomeriggi dai nonni che non stimo anzi che odio (come dici tu) e poi li chiamo per rimproverarli!
e poi rimproverarli di che ???
io, quando mi sono separata, mio figlio non l'ho lasciato mai a nessuno e io avevo entrambe le famiglie tdg (la mia e quella del mio ex).lo mandavo a scuola, al doposcuola, mi ero organizzata con un lavoro che mi permetteva di gestirmelo da sola (E NON E' STATO FACILE CREDIMI) e quando proprio non sapevo dove lasciarlo me lo portavo con me o stavo a casa.
tutto questo per non lasciarlo nelle mani di NESSUNO.
questo significa avere amore per i figli, non fargli vivere una vita di falsita' solo per avere le spalle coperte.
poi, ripeto, se mi dici che sei ritornata con tuo marito perche' lo amavi nonostante tutto allora li' e' un'altra cosa.
ma allora ritorniamo al discorso autostima...

io non ho detto che odio i miei suoceri,io odio la setta tdg!loro hanno il diritto di vedere i nipoti e i nipoti hanno DIRITTO di vedere i nonno!tu logicamente non mi conosci e non sai quando sono buona!secondo te' perche' mio marito ha fatto ferro e fuoco per tornare con me?poi quando li ho ''rimproverati'' e' stato perche' la suocera li aveva letto i libro dei racconti bibblici e tu' sai cosa c'e' stampato alla fine(la distruzione)gli ho detto che io gli facevo vedere i bambini ma loro non dovevano fare di queste cose,tutto qui!non farmi passare per quella che sbologna i suoi figli per andare a divertirsi!tutt'altro!non sai alcune cose!anzi ti diro' di piu':se agisco cosi' e' proprio perche' amo i miei figli,ripeto tu' non sai tutto!
Avatar utente
Ginevra
Nuovo Utente
 
Messaggi: 310
Iscritto il: 19/04/2012, 16:15

Messaggiodi lely » 04/05/2012, 18:01

ginevra ha scritto:
lely ha scritto:con tutto il rispetto ginevra tu sei sicura che il tuo problema non sia di autostima?
perche' scusa se mi ripermetto io se amo i miei figli non li mando 4 pomeriggi dai nonni che non stimo anzi che odio (come dici tu) e poi li chiamo per rimproverarli!
e poi rimproverarli di che ???
io, quando mi sono separata, mio figlio non l'ho lasciato mai a nessuno e io avevo entrambe le famiglie tdg (la mia e quella del mio ex).lo mandavo a scuola, al doposcuola, mi ero organizzata con un lavoro che mi permetteva di gestirmelo da sola (E NON E' STATO FACILE CREDIMI) e quando proprio non sapevo dove lasciarlo me lo portavo con me o stavo a casa.
tutto questo per non lasciarlo nelle mani di NESSUNO.
questo significa avere amore per i figli, non fargli vivere una vita di falsita' solo per avere le spalle coperte.
poi, ripeto, se mi dici che sei ritornata con tuo marito perche' lo amavi nonostante tutto allora li' e' un'altra cosa.
ma allora ritorniamo al discorso autostima...

io non ho detto che odio i miei suoceri,io odio la setta tdg!loro hanno il diritto di vedere i nipoti e i nipoti hanno DIRITTO di vedere i nonno!tu logicamente non mi conosci e non sai quando sono buona!secondo te' perche' mio marito ha fatto ferro e fuoco per tornare con me?poi quando li ho ''rimproverati'' e' stato perche' la suocera li aveva letto i libro dei racconti bibblici e tu' sai cosa c'e' stampato alla fine(la distruzione)gli ho detto che io gli facevo vedere i bambini ma loro non dovevano fare di queste cose,tutto qui!non farmi passare per quella che sbologna i suoi figli per andare a divertirsi!tutt'altro!non sai alcune cose!anzi ti diro' di piu':se agisco cosi' e' proprio perche' amo i miei figli,ripeto tu' non sai tutto!


ginevra e' chiaro che io non so' tutto, non sono una indovina e non voglio neanche giudicare, ho solo espresso un mio parere.
non mi sembra MAI di averti fatto passare da una che sbologna i figli per andare a divertirsi.qua' siamo tutte donne che lavoriamo e nessuna si diverte.
ho compreso che gli lasci i nipoti per andare a lavorare.ma non cambia il fatto che TU non io all'inizio ci hai detto che sei tornata con tuo marito per NON LASCIARGLI troppo in mano i tuoi figli, ne' a lui ne' ai suoi genitori, quindi mi e' venuto spontaneo quando hai detto che poi adesso che ci sei tornata insieme pensare che c'e' qualcosa che non mi torna!
e non mi sembra che io sia la sola a pensarlo...come hai letto dagli altri commenti....
i bambini hanno diritto di vedere i nonni come il contrario, ma, vedere e' una cosa, stare spesso a casa loro e' diverso...sempre riportando quello che dici tu ginevra...non quello che dico io.
Avatar utente
lely
Utente Senior
 
Messaggi: 1656
Iscritto il: 25/02/2012, 23:01

Messaggiodi Ray » 04/05/2012, 18:15

lely ha scritto:
ginevra ha scritto:
lely ha scritto:con tutto il rispetto ginevra tu sei sicura che il tuo problema non sia di autostima?
perche' scusa se mi ripermetto io se amo i miei figli non li mando 4 pomeriggi dai nonni che non stimo anzi che odio (come dici tu) e poi li chiamo per rimproverarli!
e poi rimproverarli di che ???
io, quando mi sono separata, mio figlio non l'ho lasciato mai a nessuno e io avevo entrambe le famiglie tdg (la mia e quella del mio ex).lo mandavo a scuola, al doposcuola, mi ero organizzata con un lavoro che mi permetteva di gestirmelo da sola (E NON E' STATO FACILE CREDIMI) e quando proprio non sapevo dove lasciarlo me lo portavo con me o stavo a casa.
tutto questo per non lasciarlo nelle mani di NESSUNO.
questo significa avere amore per i figli, non fargli vivere una vita di falsita' solo per avere le spalle coperte.
poi, ripeto, se mi dici che sei ritornata con tuo marito perche' lo amavi nonostante tutto allora li' e' un'altra cosa.
ma allora ritorniamo al discorso autostima...

io non ho detto che odio i miei suoceri,io odio la setta tdg!loro hanno il diritto di vedere i nipoti e i nipoti hanno DIRITTO di vedere i nonno!tu logicamente non mi conosci e non sai quando sono buona!secondo te' perche' mio marito ha fatto ferro e fuoco per tornare con me?poi quando li ho ''rimproverati'' e' stato perche' la suocera li aveva letto i libro dei racconti bibblici e tu' sai cosa c'e' stampato alla fine(la distruzione)gli ho detto che io gli facevo vedere i bambini ma loro non dovevano fare di queste cose,tutto qui!non farmi passare per quella che sbologna i suoi figli per andare a divertirsi!tutt'altro!non sai alcune cose!anzi ti diro' di piu':se agisco cosi' e' proprio perche' amo i miei figli,ripeto tu' non sai tutto!


ginevra e' chiaro che io non so' tutto, non sono una indovina e non voglio neanche giudicare, ho solo espresso un mio parere.
non mi sembra MAI di averti fatto passare da una che sbologna i figli per andare a divertirsi.qua' siamo tutte donne che lavoriamo e nessuna si diverte.
ho compreso che gli lasci i nipoti per andare a lavorare.ma non cambia il fatto che TU non io all'inizio ci hai detto che sei tornata con tuo marito per NON LASCIARGLI troppo in mano i tuoi figli, ne' a lui ne' ai suoi genitori, quindi mi e' venuto spontaneo quando hai detto che poi adesso che ci sei tornata insieme pensare che c'e' qualcosa che non mi torna!
e non mi sembra che io sia la sola a pensarlo...come hai letto dagli altri commenti....
i bambini hanno diritto di vedere i nonni come il contrario, ma, vedere e' una cosa, stare spesso a casa loro e' diverso...sempre riportando quello che dici tu ginevra...non quello che dico io.

:quoto100:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11410
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 04/05/2012, 18:17

E' vero, i bambini hanno il diritto di vivere i rapporti familiari appieno, sia con i papa' che con i nonni.
Tuttavia quando il pericolo d'indottrinamento è reale, raccomanderei che tali rapporti fossero vissuti in presenza della madre, sempre.
E comprendo anche che ciò non sempre sia possibile o che costi molto in termine di sacrificio (anche economico), tuttavia, bisognerebbe soppesare cosa sia meglio per loro e scegliere, per quanto questa scelta ci costi, sempre per il loro benessere psico-fisico.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Ginevra » 04/05/2012, 18:17

lely ha scritto:
ginevra ha scritto:
lely ha scritto:con tutto il rispetto gnevra tu sei sicura che il tuo problema non sia di autostima?
perche' scusa se mi ripermetto io se amo i miei figli non li mando 4 pomeriggi dai nonni che non stimo anzi che odio (come dici tu) e poi li chiamo per rimproverarli!
e poi rimproverarli di che ???
io, quando mi sono separata, mio figlio non l'ho lasciato mai a nessuno e io avevo entrambe le famiglie tdg (la mia e quella del mio ex).lo mandavo a scuola, al doposcuola, mi ero organizzata con un lavoro che mi permetteva di gestirmelo da sola (E NON E' STATO FACILE CREDIMI) e quando proprio non sapevo dove lasciarlo me lo portavo con me o stavo a casa.
tutto questo per non lasciarlo nelle mani di NESSUNO.
questo significa avere amore per i figli, non fargli vivere una vita di falsita' solo per avere le spalle coperte.
poi, ripeto, se mi dici che sei ritornata con tuo marito perche' lo amavi nonostante tutto allora li' e' un'altra cosa.
ma allora ritorniamo al discorso autostima...

io non ho detto che odio i miei suoceri,io odio la setta tdg!loro hanno il diritto di vedere i nipoti e i nipoti hanno DIRITTO di vedere i nonno!tu logicamente non mi conosci e non sai quando sono buona!secondo te' perche' mio marito ha fatto ferro e fuoco per tornare con me?poi quando li ho ''rimproverati'' e' stato perche' la suocera li aveva letto i libro dei racconti bibblici e tu' sai cosa c'e' stampato alla fine(la distruzione)gli ho detto che io gli facevo vedere i bambini ma loro non dovevano fare di queste cose,tutto qui!non farmi passare per quella che sbologna i suoi figli per andare a divertirsi!tutt'altro!non sai alcune cose!anzi ti diro' di piu':se agisco cosi' e' proprio perche' amo i miei figli,ripeto tu' non sai tutto!


ginevra e' chiaro che io non so' tutto, non sono una indovina e non voglio neanche giudicare, ho solo espresso un mio parere.
non mi sembra MAI di averti fatto passare da una che sbologna i figli per andare a divertirsi.qua' siamo tutte donne che lavoriamo e nessuna si diverte.
ho compreso che gli lasci i nipoti per andare a lavorare.ma non cambia il fatto che TU non io all'inizio ci hai detto che sei tornata con tuo marito per NON LASCIARGLI troppo in mano i tuoi figli, ne' a lui ne' ai suoi genitori, quindi mi e' venuto spontaneo quando hai detto che poi adesso che ci sei tornata insieme pensare che c'e' qualcosa che non mi torna!
e non mi sembra che io sia la sola a pensarlo...come hai letto dagli altri commenti....
i bambini hanno diritto di vedere i nonni come il contrario, ma, vedere e' una cosa, stare spesso a casa loro e' diverso...sempre riportando quello che dici tu ginevra...non quello che dico io.

Non riesco a farmi capire!Sono tornata con mio marito principalmente per il bambino,non volevo che affrontasse tutto cio' che significa divorzio,e non mi andava proprio giu' tutto quello che ti ho scritto,i l bambino,che poi sono diventati i bambini,i suoceri li vedevano solo in mia presenza!poi le cose sono cambiate perche' ci sono stati dei ''problemi'' e ho dovuto prendere la decisione di portare i piccoli dalla suocera.Credimi potevo portarmeli con me',come infatti facevo,ma per i loro bene ho dovuto agire cosi',la suocera non e' cattiva e vuole bene ai piccoli,solo hanno la sventura di essere tdg,ed io a questo sto' attenta!loro trattano male me' non i miei figli!comunque io apprezzo i tuoi commenti!meglio una persona sincera come te' che una falsa!ciao!
Avatar utente
Ginevra
Nuovo Utente
 
Messaggi: 310
Iscritto il: 19/04/2012, 16:15

Messaggiodi banco » 04/05/2012, 19:51

Non riesco a farmi capire!Sono tornata con mio marito principalmente per il bambino,non volevo che affrontasse tutto cio' che significa divorzio,e non mi andava proprio giu' tutto quello che ti ho scritto,i l bambino,che poi sono diventati i bambini,i suoceri li vedevano solo in mia presenza!poi le cose sono cambiate perche' ci sono stati dei ''problemi'' e ho dovuto prendere la decisione di portare i piccoli dalla suocera.Credimi potevo portarmeli con me',come infatti facevo,ma per i loro bene ho dovuto agire cosi',la suocera non e' cattiva e vuole bene ai piccoli,solo hanno la sventura di essere tdg,ed io a questo sto' attenta!loro trattano male me' non i miei figli!comunque io apprezzo i tuoi commenti!meglio una persona sincera come te' che una falsa!ciao


Io non voglio giudicare la tua scelta ma nel mio caso pregavo ogni giorno che i miei si separassero, non ne potevo più, ho accusato un milione di volte mia madre del male che mi stava facendo rimanendo con mio padre... valuta bene cosa ne pensano i tuoi figli perchè mi pare di capire che il dialogo con i tuoi figli sia un po assente... loro sapranno quello che è giusto credimi... parla con i tuoi figli in aniera pacata... manda a quel paese quell uomo senza troppe paranoie...non starete mai peggio di ora... io sono una testimonianza vivente... i tuoi figli ne hanno il diritto... :fiori:
Avatar utente
banco
Nuovo Utente
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 27/06/2011, 14:07

Messaggiodi Brambilla Bruna » 04/05/2012, 19:55

tu pensi e credi ..che un bambino pechè è piccolo non senta la tensione in famiglia?? ..io non ne sarei cosi sicura.. come vi comportate ..tu e tuo marito ..in presenza dei ..vostri figli ???.. se ..l'amore tra di voi ..non esiste piu ..se siete indifferenti uno verso l'atro ..non aver paura che percepiscono tutto ..e dirla in parole povere .è meglio un divorzio che vivere nella menzogna cercando di camuffare..
Niente da dire tu fai quello che ritieni sia piu giusto ..per te e i tuoi figli .. scusa se ..il 3 d è stato capito male ..se abbiamo detto parole e pensieri ..non graditi a te ..tanti cari auguri ... :ok: :fiori e bacio:
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi ..Anna.. » 04/05/2012, 20:26

ginevra ha scritto:loro trattano male me' non i miei figli!


No ginevra.
Non cadere in questa trappola.
Vogliono che tu senta il peso di una famiglia divisa.

Cosicchè le divisioni nascono dal fatto che tu sei una ex e quindi questo trattamento te lo meriti.

B A L L E


Se trattano male te è come se stessero trattando male i tuoi figli.

Tu sei la madre e ti devono rispettare.
Punto.

Mi spiego meglio con un esempio pratico.
Ipotesi:
Se mia suocera tratta bene me vede anche mio figlio.
Se tratta bene mio figlio vede anche me.

Se tratta male uno dei due non vede più nessuno.

Religione o meno se l'è andata a cercare.
La dignità e il rispetto di me stessa non lo perderei per nessuno.

Non mi stanco mai di ripertelo, il peso dell'unità familiare NON DEVE ricadere solo su una persona.
Negli ex in questo caso.

Tenere unita la famiglia è un dovere di TUTTI i componenti.
Chi non ci sta sa dove è la porta.

Ti chiedo scusa per la schiettezza ma la penso così.
..Anna..
 

Messaggiodi Ginevra » 07/05/2012, 18:13

..Anna.. ha scritto:
ginevra ha scritto:loro trattano male me' non i miei figli!


No ginevra.
Non cadere in questa trappola.
Vogliono che tu senta il peso di una famiglia divisa.

Cosicchè le divisioni nascono dal fatto che tu sei una ex e quindi questo trattamento te lo meriti.

B A L L E


Se trattano male te è come se stessero trattando male i tuoi figli.

Tu sei la madre e ti devono rispettare.
Punto.

Mi spiego meglio con un esempio pratico.
Ipotesi:
Se mia suocera tratta bene me vede anche mio figlio.
Se tratta bene mio figlio vede anche me.

Se tratta male uno dei due non vede più nessuno.

Religione o meno se l'è andata a cercare.
La dignità e il rispetto di me stessa non lo perderei per nessuno.

Non mi stanco mai di ripertelo, il peso dell'unità familiare NON DEVE ricadere solo su una persona.
Negli ex in questo caso.

Tenere unita la famiglia è un dovere di TUTTI i componenti.
Chi non ci sta sa dove è la porta.


pultroppo i tdg raggionano,come dico sempre io,a tre tubi!loro sono convinti che ignorandomi e facendomi sentire una m..a,rendono sacro servizio a geova!pero' anche se cio' mi fa' arrabbiare,penso che io ero come loro,se non peggio!di conseguenza odio chi l'ha inventata questa setta!loro sono dei poveri kappa!
Avatar utente
Ginevra
Nuovo Utente
 
Messaggi: 310
Iscritto il: 19/04/2012, 16:15

Messaggiodi Amalia » 07/05/2012, 19:46

Guarda cara Ginevra, io tutto sommato sono felice che i miei abbiano divorziato. Ognuno si è rifatto una vita e una famiglia, lui sposato "nel signore", mia madre felicemente cattolica...quando ho raggiunto una maturità sufficiente per affrontare la situazione ho ristabilito anche i contatti con mio padre ma su altre basi...sì, ho studiato con i TdG anche per avvicinarmi a lui ma avendo un'età che mi permetteva un ragionamento più lucido sulle questioni religiose alla fine ho potuto fare una scelta consapevole, e cioè non barattare l'amore d'un padre con la fede...
Non credo che i tuoi figli siano più felici in una famiglia unita solo per modo di dire, in ogni caso quando avranno l'età della ragione (come si suol dire) sapranno capire sia il tuo comportamento sia quello di tuo marito, l'importante è la sincerità...la verità e l'amore vero si fanno riconoscere.
Ma è solo la mia opinione, valuta tu il meglio per te e per le persone che più ami.
Un abbraccio :carezza:
"Chi porta il paraocchi si ricordi che del completo fanno parte il morso e la sferza."
Stanisław Jerzy Lec
"Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere." Voltaire
Presentazione - FacebookImmagine
Avatar utente
Amalia
Utente Master
 
Messaggi: 5512
Iscritto il: 07/11/2011, 2:31
Località: Torino

Messaggiodi phoenix74 » 07/05/2012, 21:16

Gabriella Prosperi ha scritto:E' vero, i bambini hanno il diritto di vivere i rapporti familiari appieno, sia con i papa' che con i nonni.
Tuttavia quando il pericolo d'indottrinamento è reale, raccomanderei che tali rapporti fossero vissuti in presenza della madre, sempre.
E comprendo anche che ciò non sempre sia possibile o che costi molto in termine di sacrificio (anche economico), tuttavia, bisognerebbe soppesare cosa sia meglio per loro e scegliere, per quanto questa scelta ci costi, sempre per il loro benessere psico-fisico.
Gabriella


:quoto100:
capisco che non è facile dare consigli dall'esterno, e che sarai stressata ed impegnata visto la situazione in cui ti trovi.

Da parte mia però ti consiglio di leggere (e rileggere) con calma i consigli delle iscritte, come quello di Gabriella che ti riporto... non è facile uscire da quel mondo perchè emergono tanti sentimenti negativi ma l'importante è che continui nel confronto (col forum), pian piano rielaborerai questo periodo. :carezza: :strettamano:
"Ci sono prigioni senza sbarre, ne guardiani. in cui Guide spirituali comandano. Possibile?
La realtà la percepisci dalle informazioni, comportamento ed emozioni derivano dalle relazioni dell'ambiente sociale.
Se cambi questi quattro elementi modificherai la prospettiva in cui la persona vede sè stessa ed il mondo esterno."

Steve Hassan "Mentalmente liberi"
phoenix74
Utente Junior
 
Messaggi: 667
Iscritto il: 31/03/2012, 18:30

Messaggiodi Ginevra » 08/05/2012, 17:18

Amalia ha scritto:Guarda cara Ginevra, io tutto sommato sono felice che i miei abbiano divorziato. Ognuno si è rifatto una vita e una famiglia, lui sposato "nel signore", mia madre felicemente cattolica...quando ho raggiunto una maturità sufficiente per affrontare la situazione ho ristabilito anche i contatti con mio padre ma su altre basi...sì, ho studiato con i TdG anche per avvicinarmi a lui ma avendo un'età che mi permetteva un ragionamento più lucido sulle questioni religiose alla fine ho potuto fare una scelta consapevole, e cioè non barattare l'amore d'un padre con la fede...
Non credo che i tuoi figli siano più felici in una famiglia unita solo per modo di dire, in ogni caso quando avranno l'età della ragione (come si suol dire) sapranno capire sia il tuo comportamento sia quello di tuo marito, l'importante è la sincerità...la verità e l'amore vero si fanno riconoscere.
Ma è solo la mia opinione, valuta tu il meglio per te e per le persone che più ami.
Un abbraccio :carezza:

io rispetto e apprezzo tutti i consigli che mi date pero' credo che ci voglia piu' coraggio a cercare di tenere unita la famiglia,che divorziare!per ora la situazione e' comunque questa,poi si vedra',so' solo che ho agito e agiro' sempre per il bene dei miei figli!
Avatar utente
Ginevra
Nuovo Utente
 
Messaggi: 310
Iscritto il: 19/04/2012, 16:15

Messaggiodi Genny » 08/05/2012, 18:02

ginevra ha scritto:
Amalia ha scritto:Guarda cara Ginevra, io tutto sommato sono felice che i miei abbiano divorziato. Ognuno si è rifatto una vita e una famiglia, lui sposato "nel signore", mia madre felicemente cattolica...quando ho raggiunto una maturità sufficiente per affrontare la situazione ho ristabilito anche i contatti con mio padre ma su altre basi...sì, ho studiato con i TdG anche per avvicinarmi a lui ma avendo un'età che mi permetteva un ragionamento più lucido sulle questioni religiose alla fine ho potuto fare una scelta consapevole, e cioè non barattare l'amore d'un padre con la fede...
Non credo che i tuoi figli siano più felici in una famiglia unita solo per modo di dire, in ogni caso quando avranno l'età della ragione (come si suol dire) sapranno capire sia il tuo comportamento sia quello di tuo marito, l'importante è la sincerità...la verità e l'amore vero si fanno riconoscere.
Ma è solo la mia opinione, valuta tu il meglio per te e per le persone che più ami.
Un abbraccio :carezza:

io rispetto e apprezzo tutti i consigli che mi date pero' credo che ci voglia piu' coraggio a cercare di tenere unita la famiglia,che divorziare!per ora la situazione e' comunque questa,poi si vedra',so' solo che ho agito e agiro' sempre per il bene dei miei figli!


Mi spiace dirlo ma il coraggio è più grande nella persona che cerca di lasciare una vita che non è la sua e rifarsene una. Sappi che i figli lo sentono... io preferirei che i miei divorziassero e vivessero appieno la loro vita felicemente che rattoppare una cosa che ormai è consumata.
Avatar utente
Genny
Utente Junior
 
Messaggi: 428
Iscritto il: 12/02/2012, 14:42

Messaggiodi lely » 08/05/2012, 21:53

quoto genny al 100%...
il coraggio sta nel riprendersi in mano la propria vita in maniera sincera...il resto non conta.
io credo che chi non ama se stesso non e' neanche in grado di amare gli altri....e' questo che cerco di insegnare ai miei figli.
Avatar utente
lely
Utente Senior
 
Messaggi: 1656
Iscritto il: 25/02/2012, 23:01

Prima di tutto un saluto a ginevra

Messaggiodi Xena67 » 11/05/2012, 8:45

Genny ha scritto:
ginevra ha scritto:
Amalia ha scritto:Guarda cara Ginevra, io tutto sommato sono felice che i miei abbiano divorziato. Ognuno si è rifatto una vita e una famiglia, lui sposato "nel signore", mia madre felicemente cattolica...quando ho raggiunto una maturità sufficiente per affrontare la situazione ho ristabilito anche i contatti con mio padre ma su altre basi...sì, ho studiato con i TdG anche per avvicinarmi a lui ma avendo un'età che mi permetteva un ragionamento più lucido sulle questioni religiose alla fine ho potuto fare una scelta consapevole, e cioè non barattare l'amore d'un padre con la fede...
Non credo che i tuoi figli siano più felici in una famiglia unita solo per modo di dire, in ogni caso quando avranno l'età della ragione (come si suol dire) sapranno capire sia il tuo comportamento sia quello di tuo marito, l'importante è la sincerità...la verità e l'amore vero si fanno riconoscere.
Ma è solo la mia opinione, valuta tu il meglio per te e per le persone che più ami.
Un abbraccio :carezza:

io rispetto e apprezzo tutti i consigli che mi date pero' credo che ci voglia piu' coraggio a cercare di tenere unita la famiglia,che divorziare!per ora la situazione e' comunque questa,poi si vedra',so' solo che ho agito e agiro' sempre per il bene dei miei figli!


Mi spiace dirlo ma il coraggio è più grande nella persona che cerca di lasciare una vita che non è la sua e rifarsene una. Sappi che i figli lo sentono... io preferirei che i miei divorziassero e vivessero appieno la loro vita felicemente che rattoppare una cosa che ormai è consumata.


Ciao, non so se ci siamo presentate, comunque io sono Xena67,
ho letto la tua breve esperienza matrimoniale con un TdG. Mi dispiace sinceramente per la tua situazione familiare che non deve essere per nulla facile gestire così tante persone che volgono tutte in una sola direzione questo non aiuta se tirano tutti contro.
Dico unica direzione perchè il TdG sappiamo bene non tiene conto alcuni aspetti sui rapporti umani, camminano secondo l'addestramento errato che hanno ricevuto dove l'interesse e il benessere del nucleo familiare è irrimediabilmente "omesso", perchè snaturato dal credo della setta. Se i bisogni primari come il lavoro che dovrebbe fare il TdG è praticamente scelto dall'organizzazione, la carriera viene impedita, l'istruzione superiore è inesistente e sconsigliata, questo gruppo non è solo opprimente, ma impedisce il naturale sviluppo dell'individuo figuriamoci i figli cresciuti li dentro con queste regole, quello che non vengono privati.
I benefici di una carriera promettente, un lavoro sicuro, il benessere che si può ricevere nell'avere uno stipendio che garantisca le necessità non solo alla famiglia ma anche a se stessi, le persone cadono lentamente nella disperazione. mantenere l'adepto concentrato solo sul lavoro spirituale del credo, è logorante, dopo venti o trentanni di appartenenza al gruppo si viene svuotati in tutti gli aspetti della vita, sociale, economico, spirituale senza contare il tempo che si ha dedicato alla setta. Il danno è enorme se si pensa a tutto ciò che invece si poteva fare della propria esistenza senza lo sfruttamento della setta.
Come diceva anche Bruna, è importante essere fermi con questi "soldatini improvvisati", l'unità della famiglia è un dovere di tutti i componenti...la fermezza delle regole a casa tua sei tu a stabilirle anche se tuo marito è contrario, visto che non si è ancora reso conto che sta sbagliando, facendo molti danni a quanto pare...i Tdg usano scaltramente un'arma per ottenere quello che vogliono, il ricatto. Strumentalizzano per farti sentire in colpa, sarai sempre tu a sbagliare perchè non sei una donna sottomessa, oppure troveranno qualche altra scusa Geoviana.
Fa lo stesso il tira e molla non porta a nulla ma se lotti nel "duro" non cedere alle loro pressioni, è vero che i figli hanno bisogno del padre dei nonni e dei parenti, ma se sono un esempio negativo che cosa hanno di così buono da imparare? sei tu come genitore responsabile dei tuoi figli, e se non vuoi che educati a quel modo e non ti ascoltano lo puoi impedire ignorandoli, non portando i tuoi figli da loro, è un loro diritto. Se i tuoi suoceri andassero da un giudice e dicessero: mia nuora mi impedisce di vedere i miei nipoti! Alla risposta: mia suocera suocera mi scavalca e istruisce i miei figli in un credo religioso che io non sento, ignorando le mie richieste, il giudice non potrà che darti ragione. Quello che i tuoi parenti sbagliano in pieno è fatto pure non rispettando la volontà dei genitori, usando l'inganno e tessono una figura genitoriale (quella dei nonni) parallela. Ma scherziamo, questo comportamento è inaccettabile. Saluti, Xena67
Avatar utente
Xena67
Utente Junior
 
Messaggi: 478
Iscritto il: 25/05/2011, 17:40

Messaggiodi Cogitabonda » 11/05/2012, 13:24

Non sono voluta entrare prima in questa discussione perchè non ritengo di poter dare consigli e raccomandazioni su questioni molto delicate di cui so pochissimo, però mi sento in dovere di rispondere all'intervento di Xena67 perchè contiene alcune affermazioni che possono risultare fuorvianti.

Xena67 ha scritto:sei tu come genitore responsabile dei tuoi figli, e se non vuoi che educati a quel modo e non ti ascoltano lo puoi impedire ignorandoli, non portando i tuoi figli da loro, è un loro diritto. Se i tuoi suoceri andassero da un giudice e dicessero: mia nuora mi impedisce di vedere i miei nipoti! Alla risposta: mia suocera suocera mi scavalca e istruisce i miei figli in un credo religioso che io non sento, ignorando le mie richieste, il giudice non potrà che darti ragione. Quello che i tuoi parenti sbagliano in pieno è fatto pure non rispettando la volontà dei genitori, usando l'inganno e tessono una figura genitoriale (quella dei nonni) parallela. Ma scherziamo, questo comportamento è inaccettabile.
Ginevra non è la sola responsabile dei suoi figli, lo è CONGIUNTAMENTE al marito, e sarebbe così anche in caso di separazione e divorzio.
I bambini hanno il diritto di vedere i loro nonni. Se Ginevra provasse a impedirlo e i nonni andassero in tribunale il gioudice NON le darebbe ragione, potrebbe dare ai nonni l'ingiunzione di non parlare di religione ai bambini, ma allo stesso tempo ingiungerebbe a Ginevra di far incontrare i bambini e i nonni e di far loro trascorrere del tempo insieme, eventualmente in sua presenza se teme che abbiano un'influenza diseducativa.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8454
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Ginevra » 11/05/2012, 16:26

Cogitabonda ha scritto:Non sono voluta entrare prima in questa discussione perchè non ritengo di poter dare consigli e raccomandazioni su questioni molto delicate di cui so pochissimo, però mi sento in dovere di rispondere all'intervento di Xena67 perchè contiene alcune affermazioni che possono risultare fuorvianti.

Xena67 ha scritto:sei tu come genitore responsabile dei tuoi figli, e se non vuoi che educati a quel modo e non ti ascoltano lo puoi impedire ignorandoli, non portando i tuoi figli da loro, è un loro diritto. Se i tuoi suoceri andassero da un giudice e dicessero: mia nuora mi impedisce di vedere i miei nipoti! Alla risposta: mia suocera suocera mi scavalca e istruisce i miei figli in un credo religioso che io non sento, ignorando le mie richieste, il giudice non potrà che darti ragione. Quello che i tuoi parenti sbagliano in pieno è fatto pure non rispettando la volontà dei genitori, usando l'inganno e tessono una figura genitoriale (quella dei nonni) parallela. Ma scherziamo, questo comportamento è inaccettabile.
Ginevra non è la sola responsabile dei suoi figli, lo è CONGIUNTAMENTE al marito, e sarebbe così anche in caso di separazione e divorzio.
I bambini hanno il diritto di vedere i loro nonni. Se Ginevra provasse a impedirlo e i nonni andassero in tribunale il gioudice NON le darebbe ragione, potrebbe dare ai nonni l'ingiunzione di non parlare di religione ai bambini, ma allo stesso tempo ingiungerebbe a Ginevra di far incontrare i bambini e i nonni e di far loro trascorrere del tempo insieme, eventualmente in sua presenza se teme che abbiano un'influenza diseducativa.

finalmente una persona che mi capisce!hai centrato pienamente il punto!grazie! :fiori:
Avatar utente
Ginevra
Nuovo Utente
 
Messaggi: 310
Iscritto il: 19/04/2012, 16:15

CHE CASINO...

Messaggiodi anto » 11/05/2012, 17:36

Ho letto tutti i commenti..alcuni sono troppo imponenti, non volevo intervenire però volevo darti parole di conforto :bacio:
sei in una situazione difficile..ti capisco perchè nonostante io non abbia problemi di religioni in casa, a volte taccio nelle discussioni con mio marito sull'educazione dei figli, che.... già con un uomo "normale" :risatina: cioè senza convinzioni religiose è difficile..figuriamoci con persone pericolose come quelle!!! IO NON MI FIDEREI!!!
i miei figli li PROTEGGEREI A TUTTI I COSTI E CON TUTTI I MEZZI!!! un forte abbraccio.
un giorno aprirai gli occhi, la tua mente si risvegliera' e capirai che sei stato chiuso dentro una setta..allora tornerai a essere solo MIO FRATELLO
Presentazione
Avatar utente
anto
Utente Senior
 
Messaggi: 1801
Iscritto il: 22/09/2009, 8:12

Messaggiodi Ginevra » 11/05/2012, 17:55

anto ha scritto:Ho letto tutti i commenti..alcuni sono troppo imponenti, non volevo intervenire però volevo darti parole di conforto :bacio:
sei in una situazione difficile..ti capisco perchè nonostante io non abbia problemi di religioni in casa, a volte taccio nelle discussioni con mio marito sull'educazione dei figli, che.... già con un uomo "normale" :risatina: cioè senza convinzioni religiose è difficile..figuriamoci con persone pericolose come quelle!!! IO NON MI FIDEREI!!!
i miei figli li PROTEGGEREI A TUTTI I COSTI E CON TUTTI I MEZZI!!! un forte abbraccio.

GRAZIE!...IO cerco infatti di proteggerli,solo questo!..lo faccio a qualunque costo!...un'anno prima di dissociarmi,credevo che non sarei mai uscita dalla setta tdg,che non avrei mai potuto battezzare mio figlio,che non l'avrei mai potuto mandare al catechismo o festeggiarli un compleanno ecc,che non avrei mai avuto una vita libera,per questo soffrivo molto!adesso invece,per mano del vero Signore,me ne sono uscita,vado in chiesa,festeggio i compleanni,porto mio figlio al catechismo,in chiesa,ai compleanni,al carnevale,ecc!insomma sono libera,io ed i miei figli(nel frattempo ho avuto un'altro bambino e giorno 26 lo battezzero')!che liberazione! :ilovejesus:
Avatar utente
Ginevra
Nuovo Utente
 
Messaggi: 310
Iscritto il: 19/04/2012, 16:15

PrecedenteProssimo

Torna a Esperienze vissute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici