Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Quando si mangiava alle assemblee

Racconti di vita, esperienze, consigli.

Moderatore: nelly24

Quando si mangiava alle assemblee

Messaggiodi Tranqui » 30/12/2013, 13:15

chi di voi si ricorda quando alle assemblee dei TDG di circoscrizione c'erano panini :salame: gelati :gelato: patatine fritte :lingua: e caffe' :tazz: che si pagavano con dei bollini ?
Presentazione

Immagine


Il peccato originale e' uno. Tutti gli altri sono solo imitazioni.

Mario Zucca)
Avatar utente
Tranqui
Utente Master
 
Messaggi: 5522
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

E me lo ricordo si!

Messaggiodi Massimo D. » 30/12/2013, 13:56

C'erano delle cassiere che ti vendevano i bollini, e mi ricordo che in estate c'era pure l'anguria, che vagonate di panini che facevano! E poi durante la sessione, dormire alla grande, ale'! E te credo, dopo tre panini e l'anguria noi bambini stavamo nell'incoscienza per tutto il tempo. A volte mi svegliavo con la scritta "racconti biblici" marchiata in fronte, a forza di stare con la testa appoggiata a quel libro. Ma anche qualche fratello anziano già dopo dieci minuti di sermone iniziava ad avere esperienze extrasensoriali, eh, si svegliavano solo con l'applauso di 5.000 persone, e applaudivano anche loro... che tempi
Avatar utente
Massimo D.
Utente Junior
 
Messaggi: 472
Iscritto il: 04/08/2012, 9:46
Località: Bassano del Grappa

I bollini erano davvero tochi!!!

Messaggiodi Julie O'hara » 30/12/2013, 14:32

Le file kilometriche per cambiare i soldi in bollini "teocratici del regno" :risata: , e nel fra che la fila avanzava io -bambina- e mia madre ci facevamo il calcolo di quanti bollini necessitavano per sclegliere dal menù: ovviamente essendo del sud il caffè era irrinunciabile e se non era buono le critiche gastronomiche erano feroci, infatti spesso alcuni fratelli e sorelle preferivano prendere il caffè al bar se era abbastanza vicino lo stadio.

Quando fui più grande attorno i 16 -17 anni per due volte mi fu dato "il privilegio" di friggere in cucina le patatine... certo l'ambiente era divertente, si rideva, si scherzava, si impastava... e per la gioia delle sorelle giovani, le ragazze, dopo avere lavorato in cucina avere adosso quell'odore inconfondibile di fritto che aiutava moooltissimo a abbordare i maschietti :ironico:
Finchè le assemblee erano organizzate in stadi o palasport mi ricordo che si mangiava in loco, poi un giorno ci fu una nuova disposizione "niente cibo alle assemblee" che guarda caso coincise con l'inaugurazione del nuovo centro delle assemble di proprietà della wt -non so se anche altrove è stato così cioè che una volta avuto casa propria dove fare le assemblee si decise di non dedicare più tempo alla cucina-

Non posso dire che erano bei tempi, perchè la wt mi ha condizionato molto la vita...e vorrei non averla mai conosciuta, posso dire che quello è stato uno spaccato di un periodo della mia vita.

:abbr: Amici!!! ciao!!!
Vi saluto tutti e vi abbraccio forte anche se non scrivo da tempo vi penso spesso , la mia nuova gioia di mio figlio mi mlascia ben poco tempo...
Vi auguro un buon anno e auguriamoci che sia meglio di questo ultimo

:New Year:
Avatar utente
Julie O'hara
Nuovo Utente
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 10/07/2010, 16:35

Messaggiodi Vittorino » 30/12/2013, 17:52

Assemblee tipo questa?



:strettamano:
Avatar utente
Vittorino
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 11/11/2009, 15:08

Messaggiodi daniela47 » 30/12/2013, 17:56

LIALA ha scritto:chi di voi si ricorda quando alle assemblee dei TDG di circoscrizione c'erano panini :salame: gelati :gelato: patatine fritte :lingua: e caffe' :tazz: che si pagavano con dei bollini ?



Ma che significato avevano i bollini ?

Forse con 2O bollini offrivano in premio una rivista di svegliatevi con l'autografo di qualche V.I.P della Betel ?
Avatar utente
daniela47
Utente Master
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi eros&thanatos » 30/12/2013, 18:01

daniela47 ha scritto:

Ma che significato avevano i bollini ?

Forse con 2O bollini offrivano in premio una rivista di svegliatevi con l'autografo di qualche V.I.P della Betel ?


:risata: :risata: :risata: :risata:
Ci mancava il premio fedeltà... e l'azzeramento dei bollini in caso di peccatore impenitente? :ironico:
"onen i-Estel Edain, u-chebin Estel anim". Elfico Quenya, da The lord of the rings
"ho dato la mia speranza agli uomini, non ne ho conservata per me"

Presentazione Immagine
Avatar utente
eros&thanatos
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3014
Iscritto il: 11/04/2013, 17:48
Località: Domaso

Messaggiodi Tranqui » 30/12/2013, 19:59

daniela47 ha scritto:
LIALA ha scritto:chi di voi si ricorda quando alle assemblee dei TDG di circoscrizione c'erano panini :salame: gelati :gelato: patatine fritte :lingua: e caffe' :tazz: che si pagavano con dei bollini ?



Ma che significato avevano i bollini ?

Forse con 2O bollini offrivano in premio una rivista di svegliatevi con l'autografo di qualche V.I.P della Betel ?


i bollini si compravano e servivano per comprare panini o altro :salame:
Presentazione

Immagine


Il peccato originale e' uno. Tutti gli altri sono solo imitazioni.

Mario Zucca)
Avatar utente
Tranqui
Utente Master
 
Messaggi: 5522
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi ilnonnosa » 30/12/2013, 20:58

I BOLLINI

SERVIZIO RISTORO
29 Ancora una volta verranno prese speciali disposizioni per aver cura dei nostri bisogni fisici. Cibo e bevande saranno disponibili secondo la prassi seguita negli ultimi anni. Apprezziamo lo strenuo lavoro compiuto dai fratelli del Reparto ristoro che ci provvedono cibo adeguato a un prezzo ragionevole, non è vero?
30 Per acquistare cibo e bevande si useranno gli appositi tagliandi del valore di L. 4.000 (40 bollini da L. 100 l’uno). La vostra congregazione dovrebbe averli già ordinati al comitato del congresso. Acquistate tagliandi sufficienti per i primi due o tre giorni del congresso. Ne potrete prendere altri durante il congresso.
(Ministero del Regno 6/86 p. 5)

Il personale del Servizio Ristoro si limitava a staccare dal tagliando presentato il corrispondente numero di bollini. Il prezzo di ciascun tipo di cibo corrisponderà esattamente a un determinato numero di bollini.

La vendita di cibo alle assemblee ha sempre rappresentato una delle maggiori fonti di introiti per l’organizzazione. Infatti, come stabiliva la pubblicazione della Società intitolata “Organizzazione per il congresso” (CO-1-I 4/71), a pagina 61: “Come abbiamo già detto, la contribuzione per il cibo e le bevande messe a disposizione dei congressisti dovrebbe essere maggiorata del 20-25 per cento rispetto ai costi di acquisto, trasporto, conservazione ecc.” Ma che non sempre, o meglio quasi mai i vari comitati organizzatori si attenessero a questa percentuale ma la maggiorassero notevolmente per poter così disporre di una più cospicua quantità di denaro di mandare alla Società, lo mostra lo scambio di corrispondenza fra un anziano (poi disassociato) e la sede filiale di Roma. Nella sua lettera del 19 agosto 1976 egli scriveva:

“L’organizzazione dell’intera assemblea è stata senz’altro lodevole, però, molti si lamentavano che i prezzi praticati ai bar erano troppo alti… Mi sono turbato leggendo su un giornale una frase che offende il buon nome che in tanti anni ci siamo fatti. Su “Roma” era scritto: “All’assemblea un’organizzazione perfetta… Un organizzazione che contribuisce a far entrare molti quattrini nelle casse dell’Organizzazione… L’organizzazione ci ha mostrato attraverso la Bibbia che sia l’opera di predicazione che le assemblee devono essere sostenute da contribuzioni volontarie, allora perché dobbiamo ricorrere a certi mezzi per raccogliere denaro?”.

Dopo qualche tempo giunse la risposta dell’organizzazione che nella lettera SCC del 3 settembre 1976, ammetteva:

“Riconosciamo che le contribuzioni richieste per le consumazioni al bar e alla mensa dell’assemblea di distretto di Napoli, erano un poco alte”.
Allegati
File0033.PDF
(729.86 KiB) Scaricato 93 volte
Presentazione

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)
Avatar utente
ilnonnosa
Utente Senior
 
Messaggi: 1065
Iscritto il: 26/08/2009, 12:03

Messaggiodi Brambilla Bruna » 30/12/2013, 21:36

Julie O'hara ha scritto: :abbr: Amici!!! ciao!!!
Vi saluto tutti e vi abbraccio forte anche se non scrivo da tempo vi penso spesso , la mia nuova gioia di mio figlio mi mlascia ben poco tempo...
Vi auguro un buon anno e auguriamoci che sia meglio di questo ultimo

:New Year:

Julie ho visto ora che eri tu cara sono felice di risentirti ... :bacino: :bacino:
Auguri al piccolo e tutta la tua famiglia di un felice Anno Nuovo ... :2014: :bacio:
quando puoi passa a trovarci ... :abbr: :abbr: :bacio: :bacio: :fiori e bacio: :abbr:
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi Malcico71 » 30/12/2013, 23:21

LIALA ha scritto:chi di voi si ricorda quando alle assemblee dei TDG di circoscrizione c'erano panini :salame: gelati :gelato: patatine fritte :lingua: e caffe' :tazz: che si pagavano con dei bollini ?


Mi ricordo molto bene, la prima assemblea alla quale ho assisito è stata nel 1990 quando ancora c'era questa disposizione, che durò ancora per qualche anno (comunque si era in una sala di proprietà) se non erro fino al 1993 o giù di lì.

Malcico
La verità è solo quello che il Partito ritiene vero. Non è possibile discernere la realtà se non attraverso gli occhi del Partito. - George Orwell - 1984



Presentazione: prima parte - seconda parte
Avatar utente
Malcico71
Utente Senior
 
Messaggi: 1337
Iscritto il: 01/07/2010, 22:18

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 31/12/2013, 11:11

bhe, 4.000 lire nell'86 non si può certo dire a buon mercato
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi eros&thanatos » 31/12/2013, 12:09

Gabriella Prosperi ha scritto:bhe, 4.000 lire nell'86 non si può certo dire a buon mercato
Gabriella

Pagati anche questi due volte.. visto che SICURAMENTE c'era la cassetta per le contribuzioni apposita... :blu:
"onen i-Estel Edain, u-chebin Estel anim". Elfico Quenya, da The lord of the rings
"ho dato la mia speranza agli uomini, non ne ho conservata per me"

Presentazione Immagine
Avatar utente
eros&thanatos
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3014
Iscritto il: 11/04/2013, 17:48
Località: Domaso

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 31/12/2013, 12:13

direi 3 se non 4 volte, innanzitutto perchè c'è la cassetta delle contribuzioni "normali", poi a fine assemblea viene detto quanto è costata in termini di consumi e poi......ma da chi e con denaro di chi venivano acquistati i generi alimentari poi cucinati e venduti? :sorriso:
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi eros&thanatos » 31/12/2013, 12:22

Gabriella Prosperi ha scritto:direi 3 se non 4 volte, innanzitutto perchè c'è la cassetta delle contribuzioni "normali", poi a fine assemblea viene detto quanto è costata in termini di consumi e poi......ma da chi e con denaro di chi venivano acquistati i generi alimentari poi cucinati e venduti? :sorriso:
Gabriella


Domanda da un milione di dollari...
E sicuramente acquistavano generi alimentari a prezzi scontati.. ed il resto andava tutto nel calderone WTS... per ngrassare ancora i loro conti in banca. :bleah:
"onen i-Estel Edain, u-chebin Estel anim". Elfico Quenya, da The lord of the rings
"ho dato la mia speranza agli uomini, non ne ho conservata per me"

Presentazione Immagine
Avatar utente
eros&thanatos
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3014
Iscritto il: 11/04/2013, 17:48
Località: Domaso

Messaggiodi Tranqui » 31/12/2013, 13:18

Gabriella Prosperi ha scritto:bhe, 4.000 lire nell'86 non si può certo dire a buon mercato
Gabriella

se faceva guadagnare perche' lo hanno sospeso ?
Presentazione

Immagine


Il peccato originale e' uno. Tutti gli altri sono solo imitazioni.

Mario Zucca)
Avatar utente
Tranqui
Utente Master
 
Messaggi: 5522
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 31/12/2013, 13:24

LIALA ha scritto:
Gabriella Prosperi ha scritto:bhe, 4.000 lire nell'86 non si può certo dire a buon mercato
Gabriella

se faceva guadagnare perche' lo hanno sospeso ?

Forse perchè assomigliava ad una fiera paesana dei "mondani"? se si perdeva tempo a mangiare e cucinare dove finiva la spiritualita'?
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Francesca Galvani » 31/12/2013, 13:26

LIALA ha scritto:
Gabriella Prosperi ha scritto:bhe, 4.000 lire nell'86 non si può certo dire a buon mercato
Gabriella

se faceva guadagnare perche' lo hanno sospeso ?


forse perché per vendere cibo ci vuole una licenza? O magari perché bisogna rispettare una serie di regole sanitarie? Non so, sto provando ad ipotizzare.
Avatar utente
Francesca Galvani
Nuovo Utente
 
Messaggi: 150
Iscritto il: 20/09/2013, 11:08

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 31/12/2013, 13:30

Mha, circa licenze e igiene, se la sala assemblee fa parte di un complesso in cui sono presenti dormitori per studenti (teocratici, s'intende) e relative mense, queste licenze dovrebbero essere state previste. Lo stesso, presumo, ma senza l'uso di cucina, dovrebbe essere anche per gli stadi.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Mario70 » 31/12/2013, 18:51

Mah...
Sarà che ero piccolo, sarà che era una bella pausa dai discorsi... Sarà che fuori dagli stadi con ombrelloni e sdraio all'ombra degli alberi a mangiare e giocare in compagnia, per me era proprio una figata! Non dobbiamo vergognarci di ammettere i bei ricordi che abbiamo avuto e solo chi ha più o meno la mia età mi può capire, quelle ore di pausa erano la cosa che mi faceva andare con un certo piacere a quei 4 giorni di assemblea. Quando si passò dai pasti caldi ai panini duri, che se li tiravi addosso a qualcuno lo ammazzavi, fu un duro colpo, poi quando sparirono pure quelli... rimasero solo i discorsi, ed ho detto tutto!
Ricordo addirittura l'odore di quei bollini che noi bambini non vedevamo l'ora di avere tra le mani per correre a comprarci qualcosa da mangiare, i nostri genitori ci lasciavano abbastanza liberi dentro lo stadio, c'erano i punti di riferimento da imparare bene per non perdersi e poi via a girare intorno a cercare chi conoscevamo.
Forse a qualcuno verrà l'orticaria a leggermi, ma ho solo bei ricordi di quelle assemblee.
Avendo passato sia le assemblee degli anni '70 e' 80 che quelle degli anni '90, posso assicurare ai tdg che ci leggono che si sono persi veramente il meglio, non hanno idea di come si stava a quei tempi, diciamo che con i cambiamenti seguenti, sono riusciti a togliere e rovinare anche quel tipo di atmosfera, rendendo il tutto sempre più "asettico".
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 6004
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 31/12/2013, 18:55

Appunto, Mario, vi divertivate: orrrroreeeee! :sorriso:
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Tranqui » 31/12/2013, 19:24

Mario70 ha scritto:Mah...
Sarà che ero piccolo, sarà che era una bella pausa dai discorsi... Sarà che fuori dagli stadi con ombrelloni e sdraio all'ombra degli alberi a mangiare e giocare in compagnia, per me era proprio una figata! Non dobbiamo vergognarci di ammettere i bei ricordi che abbiamo avuto e solo chi ha più o meno la mia età mi può capire, quelle ore di pausa erano la cosa che mi faceva andare con un certo piacere a quei 4 giorni di assemblea. Quando si passò dai pasti caldi ai panini duri, che se li tiravi addosso a qualcuno lo ammazzavi, fu un duro colpo, poi quando sparirono pure quelli... rimasero solo i discorsi, ed ho detto tutto!
Ricordo addirittura l'odore di quei bollini che noi bambini non vedevamo l'ora di avere tra le mani per correre a comprarci qualcosa da mangiare, i nostri genitori ci lasciavano abbastanza liberi dentro lo stadio, c'erano i punti di riferimento da imparare bene per non perdersi e poi via a girare intorno a cercare chi conoscevamo.
Forse a qualcuno verrà l'orticaria a leggermi, ma ho solo bei ricordi di quelle assemblee.
Avendo passato sia le assemblee degli anni '70 e' 80 che quelle degli anni '90, posso assicurare ai tdg che ci leggono che si sono persi veramente il meglio, non hanno idea di come si stava a quei tempi, diciamo che con i cambiamenti seguenti, sono riusciti a togliere e rovinare anche quel tipo di atmosfera, rendendo il tutto sempre più "asettico".

:quoto100: io mi son divertita da bambina fino ad adolescente,si mangiava si giocava e si dormiva :balla:
Presentazione

Immagine


Il peccato originale e' uno. Tutti gli altri sono solo imitazioni.

Mario Zucca)
Avatar utente
Tranqui
Utente Master
 
Messaggi: 5522
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi ilnonnosa » 31/12/2013, 21:08

Malcico71 ha scritto:
LIALA ha scritto:chi di voi si ricorda quando alle assemblee dei TDG di circoscrizione c'erano panini :salame: gelati :gelato: patatine fritte :lingua: e caffe' :tazz: che si pagavano con dei bollini ?


Mi ricordo molto bene, la prima assemblea alla quale ho assisito è stata nel 1990 quando ancora c'era questa disposizione, che durò ancora per qualche anno (comunque si era in una sala di proprietà) se non erro fino al 1993 o giù di lì.

Malcico


Il primo cambiamento si ebbe nel 1992 con una forma di ristoro semplificato.

Nel 1998 il servizio ristoro, è stato abolito.

SEMPLIFICAZIONE NEL RISTORO

18 Un annuncio del Ministero del Regno del febbraio 1998 diceva: “In relazione alle prossime assemblee di distretto desideriamo informarvi che non è previsto il servizio ristoro. Questo significa che ognuno dovrà organizzarsi per le proprie necessità”. Saranno disponibili soltanto acqua e caffè.
19 Negli anni in cui c’è stato un ristoro semplificato si è visto che solo “alcune cose” erano effettivamente “necessarie”. (Confronta Luca 10:38-42). Comunque, anche queste poche cose, moltiplicate per il numero dei partecipanti, comportavano una gran quantità di provviste e lavoro. Inoltre, per organizzare e attuare queste disposizioni era comunque necessario un numero elevato di volontari.
20 Il generoso servizio di coloro che si sono offerti come volontari in questi settori è stato di inestimabile valore ed è stato apprezzato moltissimo. Tuttavia con questa ulteriore semplificazione i volontari finora impegnati nel servizio ristoro saranno in grado di dare una mano in altri reparti, come il reparto Uscieri e il reparto Pulizie. Questo alleggerirà il lavoro di tutti e non occorrerà più che molti fratelli rimangano a lavorare fino a tarda sera, comincino presto al mattino o lavorino durante le sessioni, come facevano molti al servizio ristoro. (Ministero del Regno maggio 1998 p. 4)
Allegati
File0034.PDF
(136.1 KiB) Scaricato 66 volte
Presentazione

“Non c’è nulla di male se una persona cerca di confutare gli insegnamenti e le pratiche di un gruppo religioso che ritiene in errore”. (Svegliatevi! 8 settembre 1997, pagina 6)
Avatar utente
ilnonnosa
Utente Senior
 
Messaggi: 1065
Iscritto il: 26/08/2009, 12:03

Messaggiodi sue » 31/12/2013, 22:11

Ricordo benissimo quando si mangiava alle assemblee.
Ricordo anche quando ce stato un avvelenamento del cibo a una assemble di circoscrizione italiana qui in canada di circa 800+ presenti.
Potete immaginare la scena. Uomini, donne, bambini tutti a correre al bagno durante le sessioni. Non sono stati risparmiati neanche quelli sul podio. Poi le lunge file per ingoiaire dello sciroppo per fermare la valanca della diarrea (scusate se dico questo). A questo avvenimento erano presenti anche is due signorini che hanno preso la briglia della Bufalotta. :risatina:
____________________________________________________
Every moment is a fresh beginning. - T. S. ELIOT
____________________________________________________
Un po di me:
Presentazione
Avatar utente
sue
Nuovo Utente
 
Messaggi: 89
Iscritto il: 27/11/2013, 1:33

Non sono sicuro ma è la legge del commercio che lo dice

Messaggiodi Giovanni da Fasano » 01/01/2014, 10:22

Distribuire cibi dietro "contribuzioni volontarie", cioè pagando, produce guadagno, allora il fisco ha capito che le volpi di Brooklyn da questo commercio traevano profitto,(visto che veniva maggiorato del 20-25 per cento rispetto ai costi di acquisto) questo era da tassare, siccome la WT è brava solamente a TOSARE sia le sue pecore, che quelle degli altri, nn volendo sottostare alle regole, ha smesso di fare commercio di cibo!!!!!
PS nn sono sicuro ma è la legge del commercio che lo dice!!!! :2014:
Avatar utente
Giovanni da Fasano
Utente Senior
 
Messaggi: 1145
Iscritto il: 21/09/2009, 14:53
Località: Fasano (BR)

Io mi ricordo...

Messaggiodi virtesto » 01/01/2014, 12:00

..che dalle nostre parti alle assemblee si beveva birra! Quella buona, non pastorizzata , quella nei classici fusti di metallo e che veniva servita dalla spina. Fu un fatto locale?
virtesto
Utente Senior
 
Messaggi: 1318
Iscritto il: 20/09/2009, 16:10

Messaggiodi Katia Garofalo » 02/01/2014, 8:42

Mi ricordo eccome ... Andavo volentieri alle assemblee perché si mangiava bene :ironico:
Fatti non foste per viver come bruti ma per seguire virtude e conoscenza - Battiato

Presentazione
Avatar utente
Katia Garofalo
Utente Junior
 
Messaggi: 484
Iscritto il: 02/12/2012, 20:01

Messaggiodi Luigi Cesarano » 02/01/2014, 9:40

Mi verrebbe da dire bei tempi ...e non tornano. A parte le file interminabili ...posso dire che era una pausa piacevole. Mi ricordo qualcuno per integrare portava da casa anche un bel vinello locale, ... dopo l'intervallo si cadeva letteralmente in un sonno profondo.
Allegati
esterne241024122406102642_big.jpg
esterne241024122406102642_big.jpg (29.29 KiB) Osservato 2942 volte
Avatar utente
Luigi Cesarano
Utente Junior
 
Messaggi: 728
Iscritto il: 10/01/2010, 21:22

Messaggiodi Mauro1971 » 02/01/2014, 10:21

Io ricordo vagamente, ero ragazzino le ultime volte che ci sono stato.

Ricordo che il mangiare non era male, ma ricordo benissimo la noia assoluta di quelle giornate, le detestavo sinceramente.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10130
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Verdemare » 02/01/2014, 11:13

Mauro1971 ha scritto:Io ricordo vagamente, ero ragazzino le ultime volte che ci sono stato.

Ricordo che il mangiare non era male, ma ricordo benissimo la noia assoluta di quelle giornate, le detestavo sinceramente.


Chissa' perche' noi abbiamo spesso le stesse sensazioni, a me delle assemblee, piaceva giusto il cantico finale : Oh Geova Dio , noi ti ringraziam............ E poi tutti a casa :risatina:
Avatar utente
Verdemare
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3690
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi Malcico71 » 02/01/2014, 16:34

ilnonnosa ha scritto:
Malcico71 ha scritto:
LIALA ha scritto:chi di voi si ricorda quando alle assemblee dei TDG di circoscrizione c'erano panini :salame: gelati :gelato: patatine fritte :lingua: e caffe' :tazz: che si pagavano con dei bollini ?


Mi ricordo molto bene, la prima assemblea alla quale ho assisito è stata nel 1990 quando ancora c'era questa disposizione, che durò ancora per qualche anno (comunque si era in una sala di proprietà) se non erro fino al 1993 o giù di lì.

Malcico


Il primo cambiamento si ebbe nel 1992 con una forma di ristoro semplificato.

Nel 1998 il servizio ristoro, è stato abolito.

SEMPLIFICAZIONE NEL RISTORO

18 Un annuncio del Ministero del Regno del febbraio 1998 diceva: “In relazione alle prossime assemblee di distretto desideriamo informarvi che non è previsto il servizio ristoro. Questo significa che ognuno dovrà organizzarsi per le proprie necessità”. Saranno disponibili soltanto acqua e caffè.
19 Negli anni in cui c’è stato un ristoro semplificato si è visto che solo “alcune cose” erano effettivamente “necessarie”. (Confronta Luca 10:38-42). Comunque, anche queste poche cose, moltiplicate per il numero dei partecipanti, comportavano una gran quantità di provviste e lavoro. Inoltre, per organizzare e attuare queste disposizioni era comunque necessario un numero elevato di volontari.
20 Il generoso servizio di coloro che si sono offerti come volontari in questi settori è stato di inestimabile valore ed è stato apprezzato moltissimo. Tuttavia con questa ulteriore semplificazione i volontari finora impegnati nel servizio ristoro saranno in grado di dare una mano in altri reparti, come il reparto Uscieri e il reparto Pulizie. Questo alleggerirà il lavoro di tutti e non occorrerà più che molti fratelli rimangano a lavorare fino a tarda sera, comincino presto al mattino o lavorino durante le sessioni, come facevano molti al servizio ristoro. (Ministero del Regno maggio 1998 p. 4)


Infatti ... ho sbagliato di un anno.
Poi ad un certo punto ricordo le sole bottigliette dell'acqua da 1/2 litro...
La verità è solo quello che il Partito ritiene vero. Non è possibile discernere la realtà se non attraverso gli occhi del Partito. - George Orwell - 1984



Presentazione: prima parte - seconda parte
Avatar utente
Malcico71
Utente Senior
 
Messaggi: 1337
Iscritto il: 01/07/2010, 22:18

Prossimo

Torna a Esperienze vissute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici