Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Paralisi notturne

Racconti di vita, esperienze, consigli.

Moderatore: nelly24

Paralisi notturne

Messaggiodi Achille » 23/03/2015, 18:43

Riprendo questa discussione dal vecchio forum:

http://freeforumzone.leonardo.it/d/7762 ... sione.aspx

Avete mai provato questa esperienza?
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12298
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Malcico71 » 23/03/2015, 19:03

Mi ricordavo che ne avevi parlato Achille, ma non ricordavo più dove fosse il post.
Anche a me è successo diverse volte molti anni fa ...

Una strana sensazione, sembra di percepire ciò che ci circonda e perfino di udire i rumori, ma non si riesce a muovere il corpo, se non dopo estremi sforzi, e poi a volte neanche con quelli... è abbastanza angosciante quando capita ...

Ma non credo che c'entri con i tdG ...

Malcico
La verità è solo quello che il Partito ritiene vero. Non è possibile discernere la realtà se non attraverso gli occhi del Partito. - George Orwell - 1984



Presentazione: prima parte - seconda parte
Avatar utente
Malcico71
Utente Senior
 
Messaggi: 1310
Iscritto il: 01/07/2010, 22:18

Messaggiodi Ray » 23/03/2015, 19:14

Achille Lorenzi ha scritto:Riprendo questa discussione dal vecchio forum:

http://freeforumzone.leonardo.it/d/7762 ... sione.aspx

Avete mai provato questa esperienza?


http://vitadadonna.com/36362/paralisi-n ... imedi.html

A me.. NO! :ironico:

Ma mi capita ancora adesso di essere identificato come tdg.
E' inutile che lo spieghi che non appartieni a questa religione o culto che sia.
Niente da fare... :risata:

Stamattina per caso incontrando una signora anziana mamma di un mio amico mi ha quasi
urlato in faccia dicendo : ma come devo comportarmi con i tuoi fratelli tdg ?

Ma signora .... io non sono più un tdg da oltre 3 anni...

Si ma la signora imperterrita continuava a dire mi hanno svegliato ieri mattina presto
ma io li ho cacciati ,perché io sono cattolica e....

Signò ma non sono più un tdg come VE lo devo dire ? :test: :test:

Ora mi domando ma per quanto tempo ancora dobbiamo avere questa etichetta di tdg ?

Achille ha postato la sua esperienza riguardo alle paralisi notturne ,scomparse una volta usciti da
questo culto ,forse perché ci costringevano a credere a demoni e spiriti.

Ma quando non ci vedranno più vestiti di giacca è cravatta ?

Sono tre anni che non metto un vestito con la cravatta,per non avere il fastidio
di essere scambiato di nuovo per tdg ?
:ironico:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11067
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi anima » 23/03/2015, 19:55

iio soffro di attacchi di panico con capogiri ma non credo sia perche' son tdg :boh:
Mi presento

Se vuoi capire una persona, non ascoltare le sue parole, osserva il suo comportamento. (Albert Einstein)


Immagine
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4241
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 23/03/2015, 20:12

Le "Paralisi notturne" .

Queste "paralisi", sono un irrigidimento degli arti, sia inferiori che superiori, che si manifestano solo quando si sogna (REM), tali paralisi sono per la protezione del corpo in quanto così bloccato non può fare nulla di convulso che lo possa danneggiare, tali "paralisi" si manifestano ad ogni persona, non esiste persona che non le abbia, esse cessano al momento della fine del sogno, ed è evidente che la grande maggioranza non se le ricorda, ma, può accadere per qualche motivo ci si svegli all'improvviso durante il sogno così che alcuni si ritrovano con gli arti immobili e con un grande spavento, ma ciò è naturale, quindi se dovesse capitare di svegliarsi all'improvviso e sentirsi paralizzati non agitarsi, poiché tale manifestazione passa subito, e se si è calmi ci si riprende immediatamente.
Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3698
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi Achille » 23/03/2015, 20:39

http://www.my-personaltrainer.it/salute ... sonno.html

Interessante questa pagina.

Per quanto mi riguarda, mentre quando ero TdG mi capitava spesso di provare questa esperienza, da che sono uscito non mi è più successo.
In qualche modo credo quindi che questi episodi fossero in qualche modo legati allo stato mentale in cui vivevo quando facevo parte di questo culto.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12298
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi afterlife_taste » 23/03/2015, 21:25

a me è capitato più di una volta, ricordo che mi svegliavo e non riuscivo a muovermi, ero spaventato e volevo chiedere aiuto e non mi usciva la voce. come ha scritto Franco non mi durava tanto ma in quel momento non era bello per niente
afterlife_taste
Nuovo Utente
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 06/09/2011, 18:46

Messaggiodi Achille » 24/03/2015, 6:52

LIALA ha scritto:iio soffro di attacchi di panico con capogiri ma non credo sia perche' son tdg
Sarebbe interessante avere dei dati statistici in merito a questo genere di disturbi, facendo un paragone fra i TdG e il resto della società. Io ricordo di aver conosciuto diversi TdG che soffrivano di attacchi di panico. E molti altri che soffrivano di depressione e che prendevano regolarmente psicofarmaci...
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12298
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 24/03/2015, 7:02

Notate questa esperienza (e anche le risposte che sono state date): http://www.sciax2.it/forum/sogni-nottur ... 48416.html

Paradossalmente, come capitava anche a me, ci sono TdG che credono che queste paralisi notturne siano una forma di attacco demonico, così come narra anche la persona nella discussione succitata
Io ricordo che cercavo disperatamente di dire il nome "Geova" a voce alta, e non ci riuscivo, convinto (come insegna la WTS) che sentendo questo nome i demoni se ne sarebbero andati.... :conf:

«In genere, bastava pronunciare ad alta voce il nome “Geova”. Non appena invocavamo il nome di Dio, l’influenza demonica spariva, per tornare alcune ore dopo» (w79 1/3 p. 7).

O mio dio... come ho potuto credere in queste cose.... :conf:
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12298
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Mauro1971 » 24/03/2015, 7:53

Achille Lorenzi ha scritto:Notate questa esperienza (e anche le risposte che sono state date): http://www.sciax2.it/forum/sogni-nottur ... 48416.html

Paradossalmente, come capitava anche a me, ci sono TdG che credono che queste paralisi notturne siano una forma di attacco demonico, così come narra anche la persona nella discussione succitata
Io ricordo che cercavo disperatamente di dire il nome "Geova" a voce alta, e non ci riuscivo, convinto (come insegna la WTS) che sentendo questo nome i demoni se ne sarebbero andati.... :conf:

«In genere, bastava pronunciare ad alta voce il nome “Geova”. Non appena invocavamo il nome di Dio, l’influenza demonica spariva, per tornare alcune ore dopo» (w79 1/3 p. 7).

O mio dio... come ho potuto credere in queste cose.... :conf:


Ebbene si, il "TdG medio" è molto superstizioso. Questi eventi non hanno nulla di demoniaco sono frutto della nostra fisiologia, semplicemente è il cervello che si risveglia qualche secondo prima del corpo ed elevati fattori di stress possono acuirne la frequenza, fra l'altro non tutti siamo in grado di vivere questa esperienza, se ricordo bene alcuni studi sull'argomento.

Religioni come questa d'altronde non possono che bsasarsi sull'ignoranza ergendola a conoscenza. Ovviamente il tutto è falso ma a loro questo non interessa. :ok:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9014
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Socrate69 » 24/03/2015, 7:58

Il fatto di usare il nome "Geova" come un amuleto o talismano veniva ribadito spesso anche nei discorsi, appoggiato da "esperienze".
Da alcuni anni però il pensiero "ufficiale" al riguardo è cambiato (ma ancora alcuni ci credono superstiziosamente...)
Torre di Guardia 2011
• I veri cristiani usano il nome di Dio come un talismano?
Alcuni considerano certi oggetti e simboli come talismani o amuleti, credendo che abbiano poteri magici in grado di proteggerli. I servitori di Dio invece non considerano il suo nome un talismano. Ripongono fede in Geova e si sforzano di fare la sua volontà; così facendo si rifugiano nel suo nome. (Sof. 3:12, 13) — 15/1, pagine 5-6.


Che io ricordi, non ho mai vissuto tali esperienze, che devono essere veramente traumatiche. Ma forse la spiegazione non risiede in una sola causa ma in un insieme di esperienze personali e pensieri consci od inconsci che si congiungono (similmente agli incubi), e che fuoriescono in tal modo di notte, e specie se si è particolarmente impressionabili o sensibili.
Ma certamente l'oppressività costante di un culto come quello della WT può esserne una causa.
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3699
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Mario70 » 24/03/2015, 8:43

Achille Lorenzi ha scritto:Notate questa esperienza (e anche le risposte che sono state date): http://www.sciax2.it/forum/sogni-nottur ... 48416.html

Paradossalmente, come capitava anche a me, ci sono TdG che credono che queste paralisi notturne siano una forma di attacco demonico, così come narra anche la persona nella discussione succitata
Io ricordo che cercavo disperatamente di dire il nome "Geova" a voce alta, e non ci riuscivo, convinto (come insegna la WTS) che sentendo questo nome i demoni se ne sarebbero andati.... :conf:

«In genere, bastava pronunciare ad alta voce il nome “Geova”. Non appena invocavamo il nome di Dio, l’influenza demonica spariva, per tornare alcune ore dopo» (w79 1/3 p. 7).

O mio dio... come ho potuto credere in queste cose.... :conf:


Una relazione deve esserci perchè guarda caso anche a me non sono più tornate, abbiamo capito il carattere scientifico, molto probabilmente il tdg rispetto alla società che lo circonda ha qualcosa che lo rende più vulnerabile nel subire questi eventi, il fatto che lo colleghi ad attacchi demoniaci è dovuto alla credenza particolare del soggetto, se fosse stato di un'altra ideologia probabilmente avrebbe collegato questi attacchi a qualcos'altro.
Anche io usavo il nome di "Geova" come una specie di "parola magica", perchè era questo che mi era stato insegnato.
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5734
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi play » 24/03/2015, 9:00

A me è capitato per un breve periodo di tempo di avere queste paralisi notturne.
Ricordo di aver fatto le mie personalissime ricerche su questo fenomeno.
Riguardo il pensiero non cosciente nel sonno non oso pronunciarmi.
Mi permetto solo di dire che molto probabilmente si tratta di una forte influenza dell' autosuggestione durante la veglia.
Questa esperienza mi fa pensare alle parole che Shakespeare mette sulla bocca d' Amleto, quando gli fa dire:
"E' assurdo che un attore, solo per un sogno di passione, possa soggiogare la sua anima alla sua immaginazione......."
Insomma possiamo convincerci delle stranezze piu' bislacche, e queste forse si depositano in qualche recondita parte del nostro cervello.......
il problema è prenderne coscienza, e infine liberarsene definitivamente. Auguri a chi ancora lotta per migliorare la propria vita.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1437
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi PathFinder » 24/03/2015, 9:43

In queste settimane di profonda riflessione sono giunto alla conclusione che è l'ideologia stessa della watchtower a causare questi ed altri disturbi mentali.

Ho cercato di ricostruire la storia di ogni fratello e sorella che ho conosciuto, e purtroppo, ho constatato che la maggior parte di loro hanno avuto oppure hanno tuttora problemi mentali. Praticamente quasi ogni famiglia, o single che sia, ha a che fare con simili problemi. Depressione, attacchi di panico, nevrastenie, paranoie (provate a fare una ricerca sul soggetto paranoie e deliri http://www.ipsico.it/sintomi-cura/delirio/), sono un elemento caratterizzante. È vero che questi disturbi sono diffusi in tutta la società, ma è innegabile che qui siamo ben oltre la media (italiana nel nostro caso). Io sono un convertito, non sono nato qui dentro, ho conosciuto molte persone "di fuori", e sebbene ognuno di loro abbia i suoi problemi, non ho riscontrato in loro numeri del genere.
Pur non essendo un esperto, sono portato a pensare che sia proprio l'ideologia il problema. Giorno dopo giorno un testimone si alza chidendosi quando verrà harmagheddon che per lui è una vera e propria guerra, vive le sue giornate con il timore di essere preso da satana, oppure di commettere un peccato e perdere l'approvazione di dio. Anche chi non è molto convinto vive questa religiosità nel timore di perdere gli affetti, la comunità, di essere deferito agli anziani. E questo succede tutti i giorni, non c'è tregua, una progessiva distruzione dei circuiti mentali. Ecco quindi il tdg medio, che dopo qualche anno è completamente dipendente dalla wts, non essendo più in grado di usare il suo cervello.
A seguito di queste considerazioni molti con cui ho parlato (questa cosa è scritta anche nel libro di Bergman) si chiedono se questi problemi compaiono dopo aver aderito a questo culto, oppure se erano già presenti nei soggetti in questione. La mia opinione, è che in una certa misura erano già presenti prima della conversione e che vengono enormemente aumentati aderendo a questo culto.
La conferma che sia il culto stesso a provocare questo tipo di malattie sta nel fatto che quelli nati dentro hanno all'incirca gli stessi problemi, a riprova del fatto che esporsi ai loro processi di condizionamento mentale porta chiunque, anche se non necessariamente malato, a vivere le stesse dinamiche mentali.
Presentazione
¿¿¿¿¿¿¿ ¿¿¿¿¿¿¿ ¿¿¿¿¿¿¿ Quando mi viene qualche dubbio guardo questo ¿¿¿¿¿¿¿ ¿¿¿¿¿¿¿ ¿¿¿¿¿¿¿
Avatar utente
PathFinder
Nuovo Utente
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 29/12/2014, 21:57

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 24/03/2015, 9:44

Bisogna separare ciò che è l'aspetto puramente fisiologico, e quindi le "paralisi notturne" rientrano in questo campo, da ciò che sono gli aspetti del sub-conscio, di solito non ci si sveglia durante il sogno, e di solito non si fanno sogni, come dire, inquietanti, difficilmente ci si sveglierà, motivo per cui è una situazione sgradevole che molti non provano.

Al contrario, quando si istillano concetti di distruzione come, Geova distrugge, i demoni ti sono vicini, è evidente che la cosa possa essere rimossa al livello razionale, ma rimane nel sub-conscio, siccome quando si dorme la razionalità dorme anch'essa, ecco emergere il sub-conscio producendo immagini da incubi, in questo caso è molto più facile svegliarsi e trovarsi in una posizione d'immobilità, la quale rafforza (se non si conosce la causa) quelle convinzioni (non solo dei TdG) istillate durante il giorno, le quali se non rifiutate sia al livello conscio che inconscio possono produrre ansie e paure varie, per spiegarmi meglio, dire che una cosa non ci si creda ma che vi possa essere una qualche probabilità di veridicità, ebbene questa infinitesima probabilità emergerà quando si sogna, poiché non è controllata dalla razionalità, solo quando un'idea viene rifiutata, senza avere nessun dubbio sulla sua non veridicità, allora difficilmente ci si sveglierà a causa di un incubo e quindi queste paralisi notturne non ci daranno più fastidio, e se ci si dovesse svegliare in quel momento, non ci si agiterà più di tanto ben sapendo che è un fenomeno puramente fisiologico e non perché si è commesso o creduto chissà che cosa.
Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3698
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi nello80 » 24/03/2015, 10:17

Mario70 ha scritto:
Achille Lorenzi ha scritto:Notate questa esperienza (e anche le risposte che sono state date): http://www.sciax2.it/forum/sogni-nottur ... 48416.html

Paradossalmente, come capitava anche a me, ci sono TdG che credono che queste paralisi notturne siano una forma di attacco demonico, così come narra anche la persona nella discussione succitata
Io ricordo che cercavo disperatamente di dire il nome "Geova" a voce alta, e non ci riuscivo, convinto (come insegna la WTS) che sentendo questo nome i demoni se ne sarebbero andati.... :conf:

«In genere, bastava pronunciare ad alta voce il nome “Geova”. Non appena invocavamo il nome di Dio, l’influenza demonica spariva, per tornare alcune ore dopo» (w79 1/3 p. 7).

O mio dio... come ho potuto credere in queste cose.... :conf:


Una relazione deve esserci perchè guarda caso anche a me non sono più tornate, abbiamo capito il carattere scientifico, molto probabilmente il tdg rispetto alla società che lo circonda ha qualcosa che lo rende più vulnerabile nel subire questi eventi, il fatto che lo colleghi ad attacchi demoniaci è dovuto alla credenza particolare del soggetto, se fosse stato di un'altra ideologia probabilmente avrebbe collegato questi attacchi a qualcos'altro.
Anche io usavo il nome di "Geova" come una specie di "parola magica", perchè era questo che mi era stato insegnato.





Anche a me sono capitate un paio di volte.
Sempre condizionato dai tdg ero convinto si trattassero di attacchi demonici, parlai con gli anziani inquali mi dissero di vedere cosa avevo in casa :boh:
Tolsi una sciarpa dell'italia dei mondiali del 2002 regalata da mio zio, perché a detta degli anziani poteva essere anche quella :boh:
A volte mi chiedo come potevo essere così imbecille? :boh:
Comunque da quando ho avuto un approccio scientifico al problema non sono più tornate.
É proprio vero, la verità rende liberi!
Nel buio totale una voce d'uomo mi disse: "Vieni verso di me, non voglio farti del male...", ma io accesi un cerino e vidi ch'ero sul margine di un precipizio, e l'uomo che mi parlava era, invece, dalla parte opposta...

Presentazione
Avatar utente
nello80
Utente Senior
 
Messaggi: 1752
Iscritto il: 19/09/2013, 21:43

Che bello ,siamo stati tanti .....

Messaggiodi Ray » 24/03/2015, 13:53

Ma allora non sono stato il solo che come un coj...invocavo il nome di ...... :cer:

Una sera era tardissimo andai in cantina perchè dovevo prendere
una cosa,e di botto senti un rumore ,la luce non si accendeva,e io invocavo il nome di
D-o ma quello dei tdg.

Quando poi quando sono riuscito a ripristinare la luce mi sono accorto che era caduto
un grosso scatolone , azz ho pensato,meno male che sono solo... :ironico:

Ma pensavo fosse amore invece ero proprio un c...... :risata: :risata:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11067
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi play » 24/03/2015, 14:53

Sono stati compiuti degli studi sulle cause delle patologie mentali. Una spiegazione che è stata data sulla loro origine puo' essere di tipo genetico.Queste ipotesi di ricerca non sono valide al 100% per ogni soggetto affetto da una determinata patologia. Vi sono alcuni fattori individuali che possono predisporre alla malattia o possono proteggere da essa. Ad ogni modo credo che l' ambiente stressante nel quale vivono i tdg possa favorire la comparsa di una patologia. So per esperienza diretta che le cose stanno cosi. Una mia parente tdGè stata internata per un certo tempo in una clinica psichiatrica perché era sicura che in un giorno preciso sarebbe giunta la fine del mondo. Era talmente convinta di questo che non sono valsi a niente i miei tentativi di farla ragionare. Anche in questo caso, come è stato confermato da alcuni vostri post, dopo aver lasciato i tdG non si sono piu' ripresentati simili episodi psicotici. Io non sottovaluterei il fattore ereditario, anche se devo dire che in certi ambienti le patologie mentali sembrano trovare un terreno molto fertile. Questo naturalmente puo' accadere in altri contesti, ma son sicuro che le persone predisposte a simili patologie non miglioreranno il proprio stato di salute in quell' ambiente. Per tantissime ragioni che sono state gia elencate.
Salute
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1437
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

la mia esperienza..

Messaggiodi anto » 24/03/2015, 16:31

Per la statistica...

Mi capitava anni fa, ora non più, in quel periodo soffrivo per il cambiamento strano di mio fratello che era appena entrato a far parte della comunità dei TdG (io non lo sono) e tutto ad un tratto ci evitava (ci evita ancora) allora non sapevo delle cose comprese qui sul forum e non capivo, mi sentivo in colpa...(di cosa???), spesso piangevo di notte, in silenzio, da sola.
La notte mi capitava evere l'impressione di qualcosa che si adagiava sul mio corpo, lo percepivo arrivare e lo sentivo salire fino a immobilizzarmi, non riuscivo a muovermi e non riuscivo a riempire i polmoni.
Ero li nel letto e mi vedevo immobilizzata come se mi ero già svegliata fino a che non raccoglievo tutte le mie forze e reaggivo liberandomi, mi svegliavo definitivamente con il cuore a MILLE!!! spaventata!!
Ricordo però che nel momento in cui sentivo arrivare sta cosa che mi immobilizzava ero tranquilla, come se sapevo che non era cosa pericolosa e mi ricordo anche di pensare....ecco è tornato..ancora!!! quindi ero coscente nel sogno che lo avevo già vissuto. :boh:
un giorno aprirai gli occhi, la tua mente si risvegliera' e capirai che sei stato chiuso dentro una setta..allora tornerai a essere solo MIO FRATELLO
Presentazione
Avatar utente
anto
Utente Senior
 
Messaggi: 1801
Iscritto il: 22/09/2009, 8:12

ops!!!!

Messaggiodi anto » 24/03/2015, 16:34

Dimenticavo...non mi capita più da tanto....non so se è perchè ho la mente più serena, le idee più chiare...
un giorno aprirai gli occhi, la tua mente si risvegliera' e capirai che sei stato chiuso dentro una setta..allora tornerai a essere solo MIO FRATELLO
Presentazione
Avatar utente
anto
Utente Senior
 
Messaggi: 1801
Iscritto il: 22/09/2009, 8:12

Messaggiodi Mario70 » 24/03/2015, 17:06

nello80 ha scritto:
Mario70 ha scritto:
Achille Lorenzi ha scritto:Notate questa esperienza (e anche le risposte che sono state date): http://www.sciax2.it/forum/sogni-nottur ... 48416.html

Paradossalmente, come capitava anche a me, ci sono TdG che credono che queste paralisi notturne siano una forma di attacco demonico, così come narra anche la persona nella discussione succitata
Io ricordo che cercavo disperatamente di dire il nome "Geova" a voce alta, e non ci riuscivo, convinto (come insegna la WTS) che sentendo questo nome i demoni se ne sarebbero andati.... :conf:

«In genere, bastava pronunciare ad alta voce il nome “Geova”. Non appena invocavamo il nome di Dio, l’influenza demonica spariva, per tornare alcune ore dopo» (w79 1/3 p. 7).

O mio dio... come ho potuto credere in queste cose.... :conf:


Una relazione deve esserci perchè guarda caso anche a me non sono più tornate, abbiamo capito il carattere scientifico, molto probabilmente il tdg rispetto alla società che lo circonda ha qualcosa che lo rende più vulnerabile nel subire questi eventi, il fatto che lo colleghi ad attacchi demoniaci è dovuto alla credenza particolare del soggetto, se fosse stato di un'altra ideologia probabilmente avrebbe collegato questi attacchi a qualcos'altro.
Anche io usavo il nome di "Geova" come una specie di "parola magica", perchè era questo che mi era stato insegnato.





Anche a me sono capitate un paio di volte.
Sempre condizionato dai tdg ero convinto si trattassero di attacchi demonici, parlai con gli anziani inquali mi dissero di vedere cosa avevo in casa :boh:
Tolsi una sciarpa dell'italia dei mondiali del 2002 regalata da mio zio, perché a detta degli anziani poteva essere anche quella :boh:
A volte mi chiedo come potevo essere così imbecille? :boh:
Comunque da quando ho avuto un approccio scientifico al problema non sono più tornate.
É proprio vero, la verità rende liberi!


Vedi amico mio la cosa che mi mette più tristezza è il vedere il negazionismo di alcuni tdg i quali fanno sembrare noi dei malati mentali, come se simili vicissitudini fossero capitate solo a noi: usare il nome di Geova quando sentiamo presenze riconducibili ai demoni? Ce lo siamo inventati noi! Cercare in casa oggetti riconducibili a spiritismo quando abbiamo problemi tipo quello menzionato qui, cercando cose che qualcuno ci ha regalato? Ce lo siamo inventati noi! Hanno il coraggio di chiedere ai loro fratelli se gli è mai capitata una esperienza simile iniziando però prima a sbeffeggiare e ridicolizzare chi l'ha avuta e poi credono che così facendo qualche povero tdg che ha avuto una esperienza simile lo vada a scrivere? Illusi, ovvio che nessuno lo ammetterà mai, è come se io dicessi peste e corna dei laziali in un club romanista e poi chiedessi se ci sono laziali in quel club... e si credono pure intelligenti!
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5734
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Wyclif » 24/03/2015, 17:34

Achille Lorenzi ha scritto:http://www.my-personaltrainer.it/salute-benessere/paralisi-del-sonno.html

Interessante questa pagina.

Per quanto mi riguarda, mentre quando ero TdG mi capitava spesso di provare questa esperienza, da che sono uscito non mi è più successo.
In qualche modo credo quindi che questi episodi fossero in qualche modo legati allo stato mentale in cui vivevo quando facevo parte di questo culto.


:strettamano: Anche io avevo lo stesso problema, attacchi di panico, paura e paralisi si è risolto da quando me ne sono uscito, è scomparso improvvisamente tutto quando ho ripudiato mentalmente tutte le dottrine e la wts e quando ho smesso di mettere piede nelle loro sale del regno.


Credo in parte che la causa sia anche il continuo stillicidio mentale che ci propina il CD su Armaghedon, le immagini subliminali che influiscono nel sub inconscio, e lo stress per stare al passo con le loro assurde regole e mete cosiddette teocratiche.
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

caro Mario 70:

Messaggiodi nello80 » 24/03/2015, 18:44

Mario70 ha scritto:
Vedi amico mio la cosa che mi mette più tristezza è il vedere il negazionismo di alcuni tdg i quali fanno sembrare noi dei malati mentali, come se simili vicissitudini fossero capitate solo a noi: usare il nome di Geova quando sentiamo presenze riconducibili ai demoni? Ce lo siamo inventati noi! Cercare in casa oggetti riconducibili a spiritismo quando abbiamo problemi tipo quello menzionato qui, cercando cose che qualcuno ci ha regalato? Ce lo siamo inventati noi! Hanno il coraggio di chiedere ai loro fratelli se gli è mai capitata una esperienza simile iniziando però prima a sbeffeggiare e ridicolizzare chi l'ha avuta e poi credono che così facendo qualche povero tdg che ha avuto una esperienza simile lo vada a scrivere? Illusi, ovvio che nessuno lo ammetterà mai, è come se io dicessi peste e corna dei laziali in un club romanista e poi chiedessi se ci sono laziali in quel club... e si credono pure intelligenti



Caro Mario, non avevo afferrato il senso del tuo commento, poi, facendo subito mente locale ho fatto un salto (virtuale) all'altra sponda, e ho capito a cosa ti riferivi.
Preferisco non commentare, poichè penso che un forum, per giunta più abusivo dei parcheggiatori di portacapuana (dal punto di vista del cd), il quale in primis è condannato da coloro che si propongono di difendere, non meriti visibilità!

Del resto nulla di nuovo sotto il sole¦!!
Nel buio totale una voce d'uomo mi disse: "Vieni verso di me, non voglio farti del male...", ma io accesi un cerino e vidi ch'ero sul margine di un precipizio, e l'uomo che mi parlava era, invece, dalla parte opposta...

Presentazione
Avatar utente
nello80
Utente Senior
 
Messaggi: 1752
Iscritto il: 19/09/2013, 21:43

Messaggiodi Malcico71 » 24/03/2015, 19:37

Achille Lorenzi ha scritto:
LIALA ha scritto:iio soffro di attacchi di panico con capogiri ma non credo sia perche' son tdg
Sarebbe interessante avere dei dati statistici in merito a questo genere di disturbi, facendo un paragone fra i TdG e il resto della società. Io ricordo di aver conosciuto diversi TdG che soffrivano di attacchi di panico. E molti altri che soffrivano di depressione e che prendevano regolarmente psicofarmaci...


Penso sia molto diffuso questo fenomeno, anche dalle mie parti facendo una rapida botta di conti il numero è molto alto.
La verità è solo quello che il Partito ritiene vero. Non è possibile discernere la realtà se non attraverso gli occhi del Partito. - George Orwell - 1984



Presentazione: prima parte - seconda parte
Avatar utente
Malcico71
Utente Senior
 
Messaggi: 1310
Iscritto il: 01/07/2010, 22:18

Messaggiodi Paxuxu » 25/03/2015, 10:24

Com'è che io non m'invoco mai allora?


:risata: :risata: :risata:


Paxuxu
Avatar utente
Paxuxu
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3959
Iscritto il: 17/07/2009, 11:40

Messaggiodi sasa'74 » 25/03/2015, 16:27

Achille Lorenzi ha scritto:
LIALA ha scritto:iio soffro di attacchi di panico con capogiri ma non credo sia perche' son tdg
Sarebbe interessante avere dei dati statistici in merito a questo genere di disturbi, facendo un paragone fra i TdG e il resto della società. Io ricordo di aver conosciuto diversi TdG che soffrivano di attacchi di panico. E molti altri che soffrivano di depressione e che prendevano regolarmente psicofarmaci...


Se si organizzasse una statistica o ci fosse già sarei lieto di dare il mio contributo,soffro anch'io di attacchi di panico,negli ultimi anni sono diminuiti sensibilmente ma ogni tanto si fanno sentire.
quello che mi aiuta e la consapevolezza che sono attacchi transitori e dopo un Po passano,allora in piena crisi mi dico:"stai calmo,il problema non esiste,sei tu che lo stai creando,è frutto della tua immaginazione e se non ti calmi il problema lo avrai sul serio!" :help:
Sarà una coincidenza,ma in passato ne ho parlato con altri "fratelli" per sentirmi meglio,e ho scoperto che non sono pochi i tdg che ne soffrono,e riguardo a me dopo averne parlato e constatato che non ero il solo a soffrirne ma anzi...mi sentivo sollevato!
per fortuna che non ho mai voluto prendere psicofarmaci,perché mi dicevo che dovevo essere forte,anche se il medico insisteva dicendo che quelli che lui mi voleva prescrivere erano "leggeri",alla fine ho cambiato il medico! :ironico:
Presentazione

Possiamo vivere per niente,o morire per qualcosa!
Avatar utente
sasa'74
Nuovo Utente
 
Messaggi: 260
Iscritto il: 21/07/2013, 20:07
Località: neapolis

Messaggiodi PathFinder » 25/03/2015, 20:49

sasa'74 ha scritto:Se si organizzasse una statistica o ci fosse già sarei lieto di dare il mio contributo,soffro anch'io di attacchi di panico,negli ultimi anni sono diminuiti sensibilmente ma ogni tanto si fanno sentire.
quello che mi aiuta e la consapevolezza che sono attacchi transitori e dopo un Po passano,allora in piena crisi mi dico:"stai calmo,il problema non esiste,sei tu che lo stai creando,è frutto della tua immaginazione e se non ti calmi il problema lo avrai sul serio!" :help:
Sarà una coincidenza,ma in passato ne ho parlato con altri "fratelli" per sentirmi meglio,e ho scoperto che non sono pochi i tdg che ne soffrono,e riguardo a me dopo averne parlato e constatato che non ero il solo a soffrirne ma anzi...mi sentivo sollevato!
per fortuna che non ho mai voluto prendere psicofarmaci,perché mi dicevo che dovevo essere forte,anche se il medico insisteva dicendo che quelli che lui mi voleva prescrivere erano "leggeri",alla fine ho cambiato il medico! :ironico:


Purtroppo ho conosciuto molte persone tra i tdg che hanno simili disturbi e quello che dissi a loro, lo dico anche a te, sperando di fare cosa gradita.
Io non la vedo una gran pensata quella di non fare ricorso alle cure mediche.
Sarà anche vero che ciò a cui pensi in quei momenti non sia in realtà così grave, e che nella fase culminante di tale disturbo anche cose di poco conto diventano insormontabili, ma l'attacco di panico è reale al 100%. Dentro al tuo cervello avviene un reale evento chimico che ti porta a sentirti così, in questi casi è proprio la chimica (oltre ai pensieri dominanti) a determinare il problema. Convivere con simili disturbi mentali per anni senza adeguate cure vuol dire vivere male, con la costante paura che possano presentarsi da un momento all'altro. Dire a se stessi "devo essere forte" è molto spesso controproducente, e di fatto non è una cura agli squilibri dei neuro-trasmettitore. Sia chiaro, la mia non è una diagnosi, ma uno spunto per invitarti a riflettere sul fatto che come per ogni parte del corpo c'è uno specialista, anche per il cervello (che direi essere la parte più complicata di noi) esistono specialisti che possono portare a risultati tangibili che aumentano di molto la qualità della vita.
Presentazione
¿¿¿¿¿¿¿ ¿¿¿¿¿¿¿ ¿¿¿¿¿¿¿ Quando mi viene qualche dubbio guardo questo ¿¿¿¿¿¿¿ ¿¿¿¿¿¿¿ ¿¿¿¿¿¿¿
Avatar utente
PathFinder
Nuovo Utente
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 29/12/2014, 21:57

Messaggiodi sasa'74 » 25/03/2015, 22:16

PathFinder ha scritto:
sasa'74 ha scritto:Se si organizzasse una statistica o ci fosse già sarei lieto di dare il mio contributo,soffro anch'io di attacchi di panico,negli ultimi anni sono diminuiti sensibilmente ma ogni tanto si fanno sentire.
quello che mi aiuta e la consapevolezza che sono attacchi transitori e dopo un Po passano,allora in piena crisi mi dico:"stai calmo,il problema non esiste,sei tu che lo stai creando,è frutto della tua immaginazione e se non ti calmi il problema lo avrai sul serio!" :help:
Sarà una coincidenza,ma in passato ne ho parlato con altri "fratelli" per sentirmi meglio,e ho scoperto che non sono pochi i tdg che ne soffrono,e riguardo a me dopo averne parlato e constatato che non ero il solo a soffrirne ma anzi...mi sentivo sollevato!
per fortuna che non ho mai voluto prendere psicofarmaci,perché mi dicevo che dovevo essere forte,anche se il medico insisteva dicendo che quelli che lui mi voleva prescrivere erano "leggeri",alla fine ho cambiato il medico! :ironico:


Purtroppo ho conosciuto molte persone tra i tdg che hanno simili disturbi e quello che dissi a loro, lo dico anche a te, sperando di fare cosa gradita.
Io non la vedo una gran pensata quella di non fare ricorso alle cure mediche.
Sarà anche vero che ciò a cui pensi in quei momenti non sia in realtà così grave, e che nella fase culminante di tale disturbo anche cose di poco conto diventano insormontabili, ma l'attacco di panico è reale al 100%. Dentro al tuo cervello avviene un reale evento chimico che ti porta a sentirti così, in questi casi è proprio la chimica (oltre ai pensieri dominanti) a determinare il problema. Convivere con simili disturbi mentali per anni senza adeguate cure vuol dire vivere male, con la costante paura che possano presentarsi da un momento all'altro. Dire a se stessi "devo essere forte" è molto spesso controproducente, e di fatto non è una cura agli squilibri dei neuro-trasmettitore. Sia chiaro, la mia non è una diagnosi, ma uno spunto per invitarti a riflettere sul fatto che come per ogni parte del corpo c'è uno specialista, anche per il cervello (che direi essere la parte più complicata di noi) esistono specialisti che possono portare a risultati tangibili che aumentano di molto la qualità della vita.


Si può guarire dagli attacchi di panico,e i modi per guarire da questo disturbo variano da persona a persona.
il prof.Cassano,lo stesso medico che ha in cura il cantante Zucchero che ne soffre anche lui,dice che un terzo guarisce spontaneamente,un terzo ha una remissione con una terapia specifica,e il restante ha bisogno di una cura molto prolungata.
personalmente,come già detto,ho avuto un sensibile calo di questi attacchi,e ho riscontrato (sarà pure un effetto placebo) che facendo attività fisica,faccio jogging 3 volte a settimana,mi sento meglio. :ok:
ecco il link da dove ho preso queste informazioni: http://www.huffingtonpost.it/2013/07/03 ... 39223.html?
Presentazione

Possiamo vivere per niente,o morire per qualcosa!
Avatar utente
sasa'74
Nuovo Utente
 
Messaggi: 260
Iscritto il: 21/07/2013, 20:07
Località: neapolis

Messaggiodi Mauro1971 » 25/03/2015, 22:23

PathFinder ha scritto:Purtroppo ho conosciuto molte persone tra i tdg che hanno simili disturbi e quello che dissi a loro, lo dico anche a te, sperando di fare cosa gradita.
Io non la vedo una gran pensata quella di non fare ricorso alle cure mediche.
Sarà anche vero che ciò a cui pensi in quei momenti non sia in realtà così grave, e che nella fase culminante di tale disturbo anche cose di poco conto diventano insormontabili, ma l'attacco di panico è reale al 100%. Dentro al tuo cervello avviene un reale evento chimico che ti porta a sentirti così, in questi casi è proprio la chimica (oltre ai pensieri dominanti) a determinare il problema. Convivere con simili disturbi mentali per anni senza adeguate cure vuol dire vivere male, con la costante paura che possano presentarsi da un momento all'altro. Dire a se stessi "devo essere forte" è molto spesso controproducente, e di fatto non è una cura agli squilibri dei neuro-trasmettitore. Sia chiaro, la mia non è una diagnosi, ma uno spunto per invitarti a riflettere sul fatto che come per ogni parte del corpo c'è uno specialista, anche per il cervello (che direi essere la parte più complicata di noi) esistono specialisti che possono portare a risultati tangibili che aumentano di molto la qualità della vita.


Condivido pienamente. :ok:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9014
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi PathFinder » 25/03/2015, 22:47

sasa'74 ha scritto:Si può guarire dagli attacchi di panico,e i modi per guarire da questo disturbo variano da persona a persona.
il prof.Cassano,lo stesso medico che ha in cura il cantante Zucchero che ne soffre anche lui,dice che un terzo guarisce spontaneamente,un terzo ha una remissione con una terapia specifica,e il restante ha bisogno di una cura molto prolungata.
personalmente,come già detto,ho avuto un sensibile calo di questi attacchi,e ho riscontrato (sarà pure un effetto placebo) che facendo attività fisica,faccio jogging 3 volte a settimana,mi sento meglio. :ok:
ecco il link da dove ho preso queste informazioni: http://www.huffingtonpost.it/2013/07/03 ... 39223.html?


Supponiamo che quanto hai scritto sia vero, come hai determinato a quale categoria appartieni? Con una specie di auto-diagnosi?
Presentazione
¿¿¿¿¿¿¿ ¿¿¿¿¿¿¿ ¿¿¿¿¿¿¿ Quando mi viene qualche dubbio guardo questo ¿¿¿¿¿¿¿ ¿¿¿¿¿¿¿ ¿¿¿¿¿¿¿
Avatar utente
PathFinder
Nuovo Utente
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 29/12/2014, 21:57

Prossimo

Torna a Esperienze vissute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici