Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

SPOSARSI

Racconti di vita, esperienze, consigli.

Moderatore: nelly24

Messaggiodi play » 12/08/2016, 22:03

A me interessa investigare, cosi come a don Ciccio interessano “le causali, o la causale”. Certo, se al posto della dialettica poi si ricorre alla retorica è facile prendere un’ abbaglio. Ah, pero’ lei signor Vieri anche oggi ha inviato un link di un sito che presenta gia’ una contraddizione irrisolvibile. Una terra come quella è santa? E' santa se uno crede ad una qualche divinita' la cui apparizione coincide con la crudelta'. Comunque....le diro: avrei preferito Le mani di De Crescenzo o di Zucchero. Grazie
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1462
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi nelly24 » 13/08/2016, 13:30

play ha scritto:ma so per esperienza che amare significa far del tutto per favorire la realizzazione dell’ altro
Non, quello non é amore, quello é suicidio lento!
Se vogliamo che un rapporto funzioni, devono essere felici tutti e due i componenti.
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4417
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Ma Nelly...

Messaggiodi Vieri » 13/08/2016, 13:39

nelly24 ha scritto:
play ha scritto:ma so per esperienza che amare significa far del tutto per favorire la realizzazione dell’ altro
Non, quello non é amore, quello é suicidio lento!
Se vogliamo che un rapporto funzioni, devono essere felici tutti e due i componenti.

Ma certo Nelly, sembrava ovvio che questa disponibilità debba essere necessariamente "bidirezionale" se no alla fine hai ragione tu: è schiavismo...
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Cicciuzzo » 13/08/2016, 14:25

Ma perché ti vuoi coniugare,non sei mica un verbo!! :risata:
Please allow me introduce myself, i'm a man of wealth and taste

viewtopic.php?f=7&t=15713#p252414
Avatar utente
Cicciuzzo
Utente Junior
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 18/02/2013, 19:48
Località: Emilia Romagna

Messaggiodi deliverance1979 » 13/08/2016, 14:44

nelly24 ha scritto:
play ha scritto:ma so per esperienza che amare significa far del tutto per favorire la realizzazione dell’ altro
Non, quello non é amore, quello é suicidio lento!
Se vogliamo che un rapporto funzioni, devono essere felici tutti e due i componenti.


Oppure omicidio a scoppio ritardato.... dipende dai casi... :ironico:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4987
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Il peggior "augurio" che si possa fare....

Messaggiodi Vieri » 13/08/2016, 16:06

Il peggior "augurio" che si possa fare....nemmeno al tuo nemico?
RIMANERE VERAMENTE SOLI......
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi play » 13/08/2016, 17:34

Ambiguita’ ed equivoci a parte. Forse non era chiaro che mi stavo riferendo ad un rapporto inter pares? ad una relazione in cui non c è déséquilibre? Bah! Forse si. E poi dove è nata la paradossalita’ del quesito? Esiste il suono di una sola mano? Bisogna che faccia una premessa: a pensarci bene, a rigor di logica, se esiste il suono delle due mani, ed esiste, eccome se esiste, esso non puo’ essere altro che l’ insieme dei suoni di ciascuna singola mano. Questo è un koan, anche se a me sinceramente non sconfinfera neppure l’ idea di mettermi a seguire gli dei scalzi. Tanto per tornare all’ esempio delle mani. Non vorrei essere lapidario, ne tantomeno definitivo, ma penso che il senso del rapporto all’ interno del quale le due mani collaborano come partners sia racchiuso in questa frase: " You’re going to reap just what you sow". :amaca:
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1462
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi play » 14/08/2016, 10:04

Rileggendo cio' che avete scritto, in particolare gli ultimi post di Nelly, tra le righe ho scorto il manipolatore affettivo. Ecco perché ritengo importante che un individuo abbia una personalita'. Di solito i "vampiri" che succhiano tutte le energie dell' altro non hanno una personalita', ma solo cento maschere da indossare a seconda dell' opportunita'. Attenzione pero': parlo di casi patologici e di perversioni, anche se tutti siamo manipolatori, ma non certo fino a quei livelli. Come quando, ad esempio, ci diamo tanto da fare per aiutare chi sta peggio di noi. E' una gratificazione che conosciamo bene, e inconsapevolmente lo facciamo un po' tutti. Solo che su di me i buoni samaritani producono un effetto di dilatazione della mia diffidenza. Grazie all' esperienza pero' si possono individuare i soggetti piu' pericolosi. Rispetto ai quali mi sento di suggerire a chi né è vittima una sana fuga.
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1462
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Ciao play,...

Messaggiodi Vieri » 14/08/2016, 10:54

play ha scritto:Ambiguita’ ed equivoci a parte. Forse non era chiaro che mi stavo riferendo ad un rapporto inter pares? ad una relazione in cui non c è déséquilibre? Bah! Forse si. E poi dove è nata la paradossalita’ del quesito? Esiste il suono di una sola mano? Bisogna che faccia una premessa: a pensarci bene, a rigor di logica, se esiste il suono delle due mani, ed esiste, eccome se esiste, esso non puo’ essere altro che l’ insieme dei suoni di ciascuna singola mano. Questo è un koan, anche se a me sinceramente non sconfinfera neppure l’ idea di mettermi a seguire gli dei scalzi. Tanto per tornare all’ esempio delle mani. Non vorrei essere lapidario, ne tantomeno definitivo, ma penso che il senso del rapporto all’ interno del quale le due mani collaborano come partners sia racchiuso in questa frase: " You’re going to reap just what you sow". :amaca:

E' vero che "uno raccoglie ciò che semina"... e ritengo che il "trucco" di avere una unione serena e duratura consista principalmente in.

- Avere una propria decisa personalità senza "sottomissione"
- Avere un preciso senso del rispetto verso il partner
- Avere disponibilità ad ascoltare
- Non farsi prendere dalla emotività e discernere, in caso di discussione fra le cose importanti e quelle meno. Sulle cose importanti si discute ma sulle altre e che spesso sono le maggiori avere il coraggio entrambi di lasciar perdere...
- Penultimo consiglio: dopo tanti anni ambedue prendiamo le nostre abitudini ( canale TV, orari ed abitudini ripetitive, desiderio di fare solo alcune cose ...ecc) e se poi ci prendiamo le nostre libertà senza pretendere di fare sempre cose in comune,....è il "vivi e lascia vivere"... :sorriso:
- Se volete poi aggiungere il desiderio di credere nella "famiglia" come unione indissolubile....questo è "a discrezione"...ma ovviamente è un parametro necessario se non indispensabile. :ironico:

Belle teorie?
Può anche darsi ma la mia "pratica" è ancora attiva da 47 anni....ma con un ma.....
Le donne dopo tanti anni che hanno ragione ...(ed è anche una verità...) nei loro consigli alla fine pensano di averla sempre "per legge" non volendo poi disconoscere la loro "infallibilità"....

L'unica volta che aveva ammesso di aver sbagliato...ci ho guadagnato "una carbonara".... :risata: Ma era quasi una scommessa....
Buon ferragosto
:spagh:
L
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5712
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Romagnolo » 14/08/2016, 12:15

Una carbonara?
Be...non ti lamenterai spero? :lingua:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5029
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Precedente

Torna a Esperienze vissute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici