Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Perché?

Racconti di vita, esperienze, consigli.

Moderatore: nelly24

Messaggiodi Brambilla Bruna » 08/08/2010, 20:22

Felio ha scritto:
daniela47 ha scritto:Continuo a dirti, se proprio ti ritieni giustizialista, perchè non cerchi di sondare meglio, coloro che ancora sono sempre dentro ?
ACCERTATI !!!!!

Poi magari torna a fare lo spiritoso


Ma cara, lo sai anche tu che negherebbero tutti gli addebiti, ricorda che sono geovisti manipolati / e mentono con la strategia teocratica / invece qui ci sono un sacco di ex anziani dei TDG che finalmente hanno aperto gli occhi e che adesso sono finalmente liberi e sinceri, quindi e' meglio informarmi qui non credi? Da quando in qua ci si informa direttamente dai TDG? Suvvia non scherziamo...




CIAO Felio ...senza offesa sai ma tu mi ricordi qualcuno ....stessa dinamica nel rispondere anche alla cose piu evidenti..non che caso io e te ci conosciamo per esserci scritti alcune lettere....oppure è una dinamica per sviare sempre il discorso .....se non ci conosciamo scusa del disturbo era forse un tuo fratello... ciao BRUNA
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi kalos » 08/08/2010, 21:03

Kalos, leggo e rileggo il tuo post ma non trovo contenuti. Responsabilita'? Giustificazioni? Di quale fondo di verita' parli? Dici anche tu che
i casi di omerta' sono sistematici? Dici anche tu che sono direttive dall'alto?

Tu, proprio tu, anziano dei testimoni di Geova con esperienza decennale, verosimilimente UBBIDIENTE alle gerarchie poiche' altrimenti rimosso, raccontaci quanti e quali abusi hai "sistematicamente" occultato.[/quote]


v[color=#000080]edo che abilmente cambi discorso:

Se vuoi dissociarti dai TdG, questo è affar tuo, se vuoi restarne all'interno, anche.

Perchè chiami in causa "Pioniera" e/o altri affinche ti forniscano le motivazioni per deciderlo?


Non sarai semplicemente "una vecchia conoscenza" che ha cambiato nick!?!?!
[/color]
Avatar utente
kalos
Nuovo Utente
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 17/07/2009, 8:38

Messaggiodi ..Anna.. » 08/08/2010, 21:05

Scusate ma ho l'impressione che Felio stia dicendo una cosa giustissima che non viene presa nella giusta considerazione.

Lasciamo perdere per un attimo se la prassi è insabbiare oppure no.
Ci sono foristi ex anziani che sostengono che da loro è successo che la cosa sia stata sottaciuta e altri che dicono che si è fatto il possibile per fermare l'orco violento.

Quello che dice Felio però è giusto.

Come persone, se noi fossimo a conoscenza di episodi di violenza non dovremmo comunque denunciare?
Forse mentre si è dentro non tutti hanno il coraggio, ma una volta fuori come mai non si fa nulla lo stesso?

Mettiamoci per un attimo nei panni della donna maltrattata. E se fosse una nostra figlia?
Come ci sentiremmo nell'apprendere che se lei non ha il coraggio di denunciare un marito violento, nessun altro lo fa?

Io penso che la nostra coscienza ci dovrebbe imporre di fare qualunque cosa che è nelle nostre possibilità per fermare la violenza.

Poi ci stupiamo se nei giornali leggiamo ogni giorno di donne morte ammazzate.

La colpa, scusate, è anche della nostra indifferenza. Come ci si può dichiarare cristiani se poi per gli altri non si fa nulla?

Siamo tutti bravi, buoni e belli ma fino a quando? Fino a quando non ci si deve esporre personalmente?

Io denuncerei. E se avessi paura di eventuali ritorsioni, lo farei lo stesso, in maniera anonima.

Credo sia questo che scandalizza Felio. E scandalizza anche me.

Ok adesso si sa che l'uomo violento è stato rimosso dall'incarico. Jan Hus sai quanto gliene può fregare dell'incarico alla moglie picchiata?

Chi ci dice che il tipo non si è incattivito ancora di più per questo?

Perdonami, ma qui, congregazioni o meno usanze geoviste o meno, non è questo il punto.

Il punto è che c'è chi sa e non fa niente per fermarlo.

Il punto è che io se sapessi chi è non ci dormirei la notte.
E una telefonatina ai carabinieri anche dalla prima cabina che trovo la farei. Ogni sera finchè gli metto la pulce nell'orecchio. Soprattutto adesso che nessuno potrebbe farmi un bel niente.

Sono stanca di leggere di donne malmenate che ricevono solidarietà da tutti solo a parole.
E lo dico non per fare la maestrina con un piede in paradiso. lo dico da atea che non si aspetta nè premi nè punizioni ma solo umanità.

Quando Felio chiede a chi sa di denunciare ha solo ragione.
..Anna..
 

Messaggiodi daniela47 » 08/08/2010, 21:11

Brambilla Bruna ha scritto:
Felio ha scritto:
daniela47 ha scritto:Continuo a dirti, se proprio ti ritieni giustizialista, perchè non cerchi di sondare meglio, coloro che ancora sono sempre dentro ?
ACCERTATI !!!!!

Poi magari torna a fare lo spiritoso


Ma cara, lo sai anche tu che negherebbero tutti gli addebiti, ricorda che sono geovisti manipolati / e mentono con la strategia teocratica / invece qui ci sono un sacco di ex anziani dei TDG che finalmente hanno aperto gli occhi e che adesso sono finalmente liberi e sinceri, quindi e' meglio informarmi qui non credi? Da quando in qua ci si informa direttamente dai TDG? Suvvia non scherziamo...



CIAO Felio ...senza offesa sai ma tu mi ricordi qualcuno ....stessa dinamica nel rispondere anche alla cose piu evidenti..non che caso io e te ci conosciamo per esserci scritti alcune lettere....oppure è una dinamica per sviare sempre il discorso .....se non ci conosciamo scusa del disturbo era forse un tuo fratello... ciao BRUNA



Cara Bruna sai a volte ritornano............ cambia la musica, cambiano le parole.........cambia pure il sistema di approccio ma il SUONATORE è sempre lo stesso.....
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi kalos » 08/08/2010, 21:17

Il punto è che c'è chi sa e non fa niente per fermarlo.

Il punto che io se sapessi chi è non ci dormirei la notte.
E una telefonatina ai carabinieri anche dalla prima cabina che trovo la farei. Ogni sera finchè gli metto la pulce nell'orecchio. Soprattutto adesso che nessuno potrebbe farmi un bel niente.

Sono stanca di leggere di donne malmenate che ricevono solidarietà da tutti solo a parole.
E lo dico non per fare la maestrina con un piede in paradiso. lo dico da atea che non si aspetta nè premi nè punizioni ma solo umanità.

Quando Felio chiede a chi sa di denunciare ha solo ragione.[/quote]


certo che questo è il punto, ci mancherebbe.

Voglio anche io sperare che coloro che sanno denuncino.

Non si può mescolare violenza privata e religione.

La violenza è tale, a prescindere dalla confessione al cui interno si verifica.

E probabilmente se Felio fosse a conoscenza di tali fatti, almeno da quel che afferma, denuncerebbe tale violenza alle autorità.

Ma ciò che LUI farebbe è anche la norma seguita da tutti i TdG?

Su questo si sposta la discussione: c'è omertà, oppure no?

Avatar utente
kalos
Nuovo Utente
 
Messaggi: 94
Iscritto il: 17/07/2009, 8:38

Messaggiodi Tiziano » 08/08/2010, 21:26

Su questo si sposta la discussione: c'è omertà, oppure no?


ma soprattutto ...se c'è...perchè?
Signore dammi la pazienza...perchè se mi dai la forza...faccio una strage

Voglio ancora una carezza dalla mia mamma .............. Roma 1°dicembre 2010

Presentazione
Avatar utente
Tiziano
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2167
Iscritto il: 20/09/2009, 14:57

Messaggiodi daniela47 » 08/08/2010, 21:31

E’ strano che Felio dimostri in tutti i suoi interventi di non credere a niente di quello che viene evidenziato su questo Forum, sul malgeovismo.
Ma dal momento che lui non è ancora uscito dalla “fede geovista”, perché tutte le sue domande, tutte le sue diciamo “curiosità” o verifiche non le fa all’interno delle congregazioni ?

Poi quando si è accertato su ogni aspetto del geovismo che qui viene discusso e criticato, potrà fare le sue “scelte” se restare nel geovismo o meno.

Sempre che sia in buona fede.
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi cattiva_compagnia » 08/08/2010, 21:39

Il problema e che tu Felio non sei il Corpo Direttivo, non puoi dire AI tDg cosa fare contraddicendo la direttiva della WTS.

Ti informo visto che non sei un anziano, che i TdG non possono denunciare alle AUTORITA CIO' CHE AVVIENE, DEVONO PARLARE CON IL SORVEGLIANTE E SARA' LA fILIALE A DECIDERE
COSA FARE, I TdG DEVONO SEMPLICEMENTE SOTTOMETTERSI, QUINDI QUELLO CHE DICI DI DENUNCIARE E' CONTRO LA DIRETTIVA DELL'ORGANIZZAZIONE,

ps . METTO PUNTO SU QUESTA DISCUSSIONE .

:quoto100:
Hai ragione,infatti al 99% dei casi un tdg non va subito ha denunciare alla polizia ma si rivolgera al corpo degli anziani che a loro volta scoraggerano ha denunciare...per non recare biasimo sull organizazzione....
Avatar utente
cattiva_compagnia
Nuovo Utente
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 03/08/2010, 14:03

Messaggiodi Ely » 08/08/2010, 21:43

Per Anna:

hai ragione, ma qui l'argomento di cui si discute non è questo ma se nelle congregazioni si tende a nascondere le ingiustizie, gravi o lievi che esse siano, o meno. Cosa succede nelle congregazioni in genere? A me risulta che la prassi è quella di "non infangare il nome di Geova" ponendo alla luce del sole le "magagne" dei singoli tdg. La prassi è quella di lavare i loro panni sporchi all'interno della congregazione, per loro sarebbe una vergogna anche chiamare un avvocato "del mondo" per far valere i propri diritti verso un fratello che magari ha frodato un altro fratello! La cosa si deve risolvere tra di loro, al massimo ci possono metter becco gli anziani ma si sconsiglia caldamente l'intervento di un personaggio "di fuori", proprio per non recar biasimo al popolo di Geova (però i capoccia non ci penserebbero due volte a farsi difendere dagli avvocati più costosi del mondo pur di vincere eventuali cause a loro carico)

Proviamo a capire anche un altro motivo di questo loro comportamento: di solito quando vanno in predicazione per introdurre l'argomentazione della rivista che vogliono lasciare o dell'argomento che vogliono trattare, citano una notizia di cui parlano i giornali o i telegiornali del momento. Cosa succederebbe se, di prassi, le congregazioni denunciassero i loro scheletri negli armadi? che i giornali riporterebbero anche quel che di ingiusto avviene pure all'interno delle loro congregazioni e quando in predicazione direbbero

"buon giorno signora, ha letto nei giornali di quello zio che ha seviziato la nipotina per anni e che solo ora sono riusciti a scoprirlo impartendogli però solo 6 anni di galera? pensa che queste ingiustizie continueranno per sempre su questa terra o verrà il momento che Dio agirà a favore del genere umano?"

la padrona di casa a questo punto potrebbe rispondere

"e lei ha sentito di quel Testimone di Geova che per anni ha malmenato la moglie procurandole numerose gravi ferite, continuando però a mantenere un buon nome nella sua congregazione? solo ora gli anziani hanno scoperto questo suo deplorevole comportamento e l'hanno denunciato alle autorità salvando la poveretta da quell'orribile mostro: pensa che il vostro Geova sopporterà ancora tali violenze e ingiustizie o presto agirà per fare pulizia??"

Ecco cosa vogliono evitare i vertici dei tdg impedendo che certe notizie trapelino al di fuori dell'organizzazione: che finiscano sulla bocca di tutti così da non avere più libertà di parola durante la predicazione, questo minerebbe seriamente la loro credibilità facendo calare a picco il quantitativo di pubblicazioni distribuite arrecando seri danni economici alla loro casa editrice in quanto vedrebbe diminuire drasticamente le pubblicazioni ordinate nel reparto letteratura dai singoli tdg, che sono quasi gli unici a contribuire "volontariamente" per la letteratura ritirata.

Ciao
Ely
Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo ..., di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, ... quasi che il giorno del Signore sia imminente. (II Tess. 2,1-2)

Mia presentazione: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... 370991&p=1
Avatar utente
Ely
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1933
Iscritto il: 10/06/2009, 20:14

Messaggiodi cattiva_compagnia » 08/08/2010, 21:48

Ely ha scritto:Per Anna:

hai ragione, ma qui l'argomento di cui si discute non è questo ma se nelle congregazioni si tende a nascondere le ingiustizie, gravi o lievi che esse siano, o meno. Cosa succede nelle congregazioni in genere? A me risulta che la prassi è quella di "non infangare il nome di Geova" ponendo alla luce del sole le "magagne" dei singoli tdg. La prassi è quella di lavare i loro panni sporchi all'interno della congregazione, per loro sarebbe una vergogna anche chiamare un avvocato "del mondo" per far valere i propri diritti verso un fratello che magari ha frodato un altro fratello! La cosa si deve risolvere tra di loro, al massimo ci possono metter becco gli anziani ma si sconsiglia caldamente l'intervento di un personaggio "di fuori", proprio per non recar biasimo al popolo di Geova (però i capoccia non ci penserebbero due volte a farsi difendere dagli avvocati più costosi del mondo pur di vincere eventuali cause a loro carico)

Proviamo a capire anche un altro motivo di questo loro comportamento: di solito quando vanno in predicazione per introdurre l'argomentazione della rivista che vogliono lasciare o dell'argomento che vogliono trattare, citano una notizia di cui parlano i giornali o i telegiornali del momento. Cosa succederebbe se, di prassi, le congregazioni denunciassero i loro scheletri negli armadi? che i giornali riporterebbero anche quel che di ingiusto avviene pure all'interno delle loro congregazioni e quando in predicazione direbbero

"buon giorno signora, ha letto nei giornali di quello zio che ha seviziato la nipotina per anni e che solo ora sono riusciti a scoprirlo impartendogli però solo 6 anni di galera? pensa che queste ingiustizie continueranno per sempre su questa terra o verrà il momento che Dio agirà a favore del genere umano?"

la padrona di casa a questo punto potrebbe rispondere

"e lei ha sentito di quel Testimone di Geova che per anni ha malmenato la moglie procurandole numerose gravi ferite, continuando però a mantenere un buon nome nella sua congregazione? solo ora gli anziani hanno scoperto questo suo deplorevole comportamento e l'hanno denunciato alle autorità salvando la poveretta da quell'orribile mostro: pensa che il vostro Geova sopporterà ancora tali violenze e ingiustizie o presto agirà per fare pulizia??"

Ecco cosa vogliono evitare i vertici dei tdg impedendo che certe notizie trapelino al di fuori dell'organizzazione: che finiscano sulla bocca di tutti così da non avere più libertà di parola durante la predicazione, questo minerebbe seriamente la loro credibilità facendo calare a picco il quantitativo di pubblicazioni distribuite arrecando seri danni economici alla loro casa editrice in quanto vedrebbe diminuire drasticamente le pubblicazioni ordinate nel reparto letteratura dai singoli tdg, che sono quasi gli unici a contribuire "volontariamente" per la letteratura ritirata.

Ciao
Ely


:quoto100: anche le virgole!!!
Avatar utente
cattiva_compagnia
Nuovo Utente
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 03/08/2010, 14:03

Messaggiodi ..Anna.. » 08/08/2010, 21:58

Ely ha scritto:Per Anna:



Ecco cosa vogliono evitare i vertici dei tdg impedendo che certe notizie trapelino al di fuori dell'organizzazione: che finiscano sulla bocca di tutti così da non avere più libertà di parola durante la predicazione

Ciao
Ely


Io mi ricordo che erano ben contenti di sbattere fuori qualcuno dicendo che Geova faceva pulizia nella congregazione. Non ho idea di come funzioni nel corpo degli anziani e mi fido di quello che leggo.


Felio è un idealista e denuncerebbe? Evvivaddio. Ce ne fossero allora, scusate, di TdG così.
Felio, so che è difficile da mandar giù, ma supponi per un momento che l'omertà esista. Per l'amor di Dio se decidi di rimanere TdG non lasciare che si addormenti anche la tua coscienza.

Ely, capisco quanto hai scritto, ma rimango lo stesso scandalizzata di come la coscienza individuale sia intorpidita a tal punto da dormire sonni tranquilli, pur sapendo che qualcuno che ben si conosce è pieno di lividi. Tdg o ex tdg poco importa. Forse da parte di un ex tdg, ormai libero da condizionamenti, il silenzio è ancora più grave.
Chiedo scusa se offendo qualcuno, ma la penso così. Di fronte alla violenza e all'omertà metto un muro, non mi importa da chi arriva, divento intransigente.
..Anna..
 

Messaggiodi daniela47 » 08/08/2010, 22:01

Ely ha scritto:Per Anna:

hai ragione, ma qui l'argomento di cui si discute non è questo ma se nelle congregazioni si tende a nascondere le ingiustizie, gravi o lievi che esse siano, o meno. Cosa succede nelle congregazioni in genere? A me risulta che la prassi è quella di "non infangare il nome di Geova" ponendo alla luce del sole le "magagne" dei singoli tdg. La prassi è quella di lavare i loro panni sporchi all'interno della congregazione, per loro sarebbe una vergogna anche chiamare un avvocato "del mondo" per far valere i propri diritti verso un fratello che magari ha frodato un altro fratello! La cosa si deve risolvere tra di loro, al massimo ci possono metter becco gli anziani ma si sconsiglia caldamente l'intervento di un personaggio "di fuori", proprio per non recar biasimo al popolo di Geova (però i capoccia non ci penserebbero due volte a farsi difendere dagli avvocati più costosi del mondo pur di vincere eventuali cause a loro carico)

Proviamo a capire anche un altro motivo di questo loro comportamento: di solito quando vanno in predicazione per introdurre l'argomentazione della rivista che vogliono lasciare o dell'argomento che vogliono trattare, citano una notizia di cui parlano i giornali o i telegiornali del momento. Cosa succederebbe se, di prassi, le congregazioni denunciassero i loro scheletri negli armadi? che i giornali riporterebbero anche quel che di ingiusto avviene pure all'interno delle loro congregazioni e quando in predicazione direbbero

"buon giorno signora, ha letto nei giornali di quello zio che ha seviziato la nipotina per anni e che solo ora sono riusciti a scoprirlo impartendogli però solo 6 anni di galera? pensa che queste ingiustizie continueranno per sempre su questa terra o verrà il momento che Dio agirà a favore del genere umano?"

la padrona di casa a questo punto potrebbe rispondere

"e lei ha sentito di quel Testimone di Geova che per anni ha malmenato la moglie procurandole numerose gravi ferite, continuando però a mantenere un buon nome nella sua congregazione? solo ora gli anziani hanno scoperto questo suo deplorevole comportamento e l'hanno denunciato alle autorità salvando la poveretta da quell'orribile mostro: pensa che il vostro Geova sopporterà ancora tali violenze e ingiustizie o presto agirà per fare pulizia??"

Ecco cosa vogliono evitare i vertici dei tdg impedendo che certe notizie trapelino al di fuori dell'organizzazione: che finiscano sulla bocca di tutti così da non avere più libertà di parola durante la predicazione, questo minerebbe seriamente la loro credibilità facendo calare a picco il quantitativo di pubblicazioni distribuite arrecando seri danni economici alla loro casa editrice in quanto vedrebbe diminuire drasticamente le pubblicazioni ordinate nel reparto letteratura dai singoli tdg, che sono quasi gli unici a contribuire "volontariamente" per la letteratura ritirata.

Ciao
Ely



Giustissima osservazione Ely.
Io dico che i TDG si dovrebbero trovare contenti che i Cattolici o discepoli di altre dottrine non abbiano ancora usato i metodi dei TDG, quando vanno in “predicazione” a mettere in evidenza e a sciacquarsi la bocca con le magagne del mondo.
Pensino un po’ se ogni cattolico facesse “il servizio” alle porte della gente raccontando tutte le malefatte geoviste, anche quelle più gravi e scandalose, ci sarebbe l’imbarazzo della scelta perché in quanto a fattacci, nelle congregazioni della W.T. non sono certo restati indietro
Allora SI che ci sarebbe di che sguazzarci sopra.
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi Mario70 » 08/08/2010, 22:03

ho letto solo ora questa esperienza, che dire? Non ho parole.
Un sincero abbraccio a pioniera.
A felio dico solo una cosa:
Come ho gia scritto puoi difendere la WT quanto ti pare, ma non ti permetto di mettere in dubbio quello che scrivono i miei amici o di ridicolizzarli, inoltre qui tutti hanno il sacrosanto diritto di dire la loro, che siano ex tdg o che non lo siano mai stati e questo te lo dico da co-amministratore, spero di essere stato sufficientemente chiaro.
Mario
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6047
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Gocciazzurra » 08/08/2010, 22:53

..Anna.. ha scritto:
Io mi ricordo che erano ben contenti di sbattere fuori qualcuno dicendo che Geova faceva pulizia nella congregazione. Non ho idea di come funzioni nel corpo degli anziani e mi fido di quello che leggo.

Ciò che ho sottolineato è il punto chiave: nessun "non addetto ai lavori" sa cosa avviene dietro le quinte, ma le varie testimonianze qui nel forum di chi invece ne faceva parte, han fatto scoprire "gli altarini".
ma rimango lo stesso scandalizzata di come la coscienza individuale sia intorpidita a tal punto da dormire sonni tranquilli, pur sapendo che qualcuno che ben si conosce è pieno di lividi.

Intorpidita.. hai detto bene! Mi hai fatto venire in mente uno dei dolorosi episodi che ho vissuto e cioè che quando dopo essere stata cacciata da casa dall'animaloide (ex marito), non prima di avermele suonate, mi rifugiai in casa di una coppia di Tdg che erano pure nostri amici e che abitavano in un'altra città. La moglie - sorella spiritualissima e zelantissima - vedendo i miei lividi non ritenne il caso di ospitarmi (era di sera e quindi avevo una notte davanti a me e non sapevo dove andare a sbattere soprattutto per lo stato psicologico in cui mi trovavo) perchè disse al marito: "E chi mi dice che non sia stata lei a procurarsi i lividi per incolpare il marito?"

Fortunatamente suo marito non aveva la coscienza intorpidita e mi accolse dicendole che se mi fosse accaduto qualcosa nella notte si sarebbe sentito responsabile.
Immagine

Le persone dimenticheranno ciò che hai detto e ciò che hai fatto… Ma non dimenticheranno mai come le hai fatte sentire.

Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5757
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Per Felio

Messaggiodi Vincy » 08/08/2010, 23:08

Felio ha scritto:
Vincy ha scritto:
Vincy ha scritto:
Innanzi tutto il modo in cui ti rivolgi a Dingus chiamandolo "ragazzotto" con tono di disprezzo (?) non è proprio il massimo.
La stai prendendo troppo sul personale e non comprendi il senso di quello che diversi foristi cercano di farti capire, e non solo gli "esterni", come li definisci, ma anche foristi che hanno passato una mezza vita come tdg.
Comunque ripeto il concetto già espresso dagli altri.
Il problema sono le regole della comunità e non la comunità come persone, le quali spesso sono condizionate e obbligate a rispettarle in maniera dispotica o con il timore di conseguenze estreme.
Torniamo ora a casi simili alla storia di pioniera_regolare, tanto per fare un esempio.
Ora vado avanti per ipotesi, sia chiaro. Cerchiamo di capire in che modo le regole della comunità sono un problema.
La tdg che subisce simili esperienze, si rivolge agli anziani. (cosa che non avviene quasi mai, per paura di ritorsioni da parte del marito violento). Ma ammettendo..
Gli anziani sono attoniti. Non possono credere a una cosa simile del loro fratello anziano, sorvegliante del servizio, oratore richiesto, il loro pezzo forte.
Così le chiedono delle prove. Non potendole portare, da vittima bisognosa di aiuto viene ora considerata dagli anziani falsa accusatrice.
Chiedono se è disposta a fare un confronto davanti al marito.
E lei che deve fare? Sa che se farà il confronto il marito negherà tutto e pur di mantenere la sua onorata carica e apparenza di venerabilità sarebbe disposto ad accusare formalmente la moglie di menzogna.
Così se lascia perdere gli anziani, convinti che abbia mentito o la consiglieranno sulla menzogna deliberata per screditare il marito o la riterranno bisognosa di aiuto psicologico perché è uscita pazza a inventare simili fandonie. Gli anziani più zelanti le diranno di esaminare se per caso non ha qualche oggetto in casa ricevuto magari da amici o parenti che la possano collegare allo spiritismo, perché è diabolico inventare simili storie sul marito Anziano. (L'ggetto diabolico ci sarebbe eccome!! E' il maritino Anziano! Ma come fa a farlo capire loro?)
In ogni caso parleranno col marito il quale scritturalmente è il suo capo e dovrà prendere le necessarie misure.
Perciò a questo punto la cara tdg si rende conto di cosa l'aspetterà di lì a breve, quando a casa il maritino applicherà le misure disciplinari correttive. Per lei saranno botte, umiliazioni, violenze fisiche e psicologiche. Che bello!!
Se invece la tdg non lascia perdere e va avanti (perché magari pensa: tanto le botte oramai me le prendo lo stesso!), ci sarà il confronto. E parola contro parola, secondo voi a chi crederanno gli anziani??? Ed ecco che o ritratta tutto o subirà un comitato giudiziario per menzogna e calunnia. Con tutti gli annessi e connessi.
Solo se in quella congregazione ci sarà un anziano che è un vero amico e pastore del gregge forse cercherà di far qualcosa, di aiutare al tdg a trovare le prove contro il marito, di sfruttare qualche appiglio di procedure per far qualcosa.
Ma in ogni caso mai verrà consigliato alla persona di denunciare di violenza il marito, perché questo porterebbe discredito al buon nome della congregazione!! Solo di questo si preoccupano!!
Il caso del papà di Marco Piccioni è emblematico di come questa è la principale preoccupazione anche da parte del comitato di filiale, che rappresenta il CD nella nazione/i di sua competenza.
Una volta convinsi una tdg che subiva violenza fisica grave da parte del padre anziano di congregazione a denunciarlo.
L'andai a prendere. Era d'inverno, cielo da neve e aveva gli occhiali da sole, per nascondere un po' i segni delle botte. Andammo al pronto soccorso. Doveva dichiarare come si era procurata quelle ferite. Eravamo d'accordo dicesse la verità così partiva una bella denuncia in automatico (dato che in questi casi l'ospedale è obbligato a inviare copia del referto alle autorità competenti). Mi guardò. "Dai, coraggio!", le dissi. Si voltò verso l'infermiera dell'accettazione e disse che era caduta. Anche l'infermiera capì come stavano le cose, ma non ci fu verso. La paura delle conseguenze era troppo forte e sapeva che nessuno degli anziani in congregazione l'avrebbe mai creduta.
Le regole della comunità!:
1) Conservare il buon nome della congregazione soprattutto davanti ai mezzi d'informazione.
Questa è la prima cosa. Tutto il resto viene dopo.
Vincy.



Ripeto anche a te la medesima cosa, se sei convinto di dire la verita', se ne sei assolutamente certo, vai immediatamente dalla polizia e salvaci.


Ho fatto confusione con le quote. Comunque è chiaro che le seguenti parole sono la risposta di Felio a me:
<<Ripeto anche a te la medesima cosa, se sei convinto di dire la verita', se ne sei assolutamente certo, vai immediatamente dalla polizia e salvaci.>>

Caro Felio, si vede che non conosci né le prassi dei tdg, soprattutto le istruzioni che hanno gli anziani nelle varie circolari e lettere e adunanze coi sorveglianti viaggianti, né le leggi dello stato italiano.
Infatti sia in un caso che nell'altro è necessario che la persona che ha subito violenza confermi di persona ciò che ha subìto. E questo è il punto. Se la persona, per paura delle conseguenze non solo da parte del marito violento ma anche della congregazione (nel caso non porti delle prove concrete), non denuncia e conferma o davanti agli anziani o davanti per esempio a un pronto soccorso o alle autorità, che cosa deve fare una persona esterna?
Certo se il marito fosse violento con la moglie davanti a me, e quindi io ne fossi testimone oculare, allora potrei denunciare il fatto.
Ma se la violenza avviene entro le mura domestiche e la persona non è disposta a sporgere denuncia a chi di dovere, anche se io le credo non posso fare una denuncia al posto suo, perché se io sporgo una denuncia sulla base di ciò che lei mi avrebbe detto privatamente, e poi non me lo conferma, con una sua denuncia stessa, io vengo accusato immediatamente dal marito di calunnia e diffamazione.
Il punto è: perché le vittime della violenza sia psicologica che fisica non trovano sufficiente assistenza e fiducia all'interno della congregazione?
Certo ci sono anche casi in cui le cose sono finite alle forze dell'ordine, ma solo perché situazioni estreme e fortuite hanno portato a quel risultato, non perché la gli anziani hanno deciso che fosse giusta la denuncia.
(Per esempio in un caso, furono chiamati i carabinieri perché la tdg era corsa a casa di un anziano e il marito violento la seguì e preso dalla furia stava distruggendo le proprietà dell'anziano, auto finestre giardino ecc oltre che avere un coltello in mano. Ma fino ad allora gli anziani avevano sempre detto alla tdg di non denunciare il marito per non rovinare la reputazione della congregazione).
Anche nel caso in cui ci sono le prove di violenza fisica e si è arrivati alla disassociazione del violento, le istruzioni che gli anziani hanno li obbligano al segreto professionale e a consigliare alla vittima di NON denunciare alle autorità la questione, dato che ne andrebbe del buon nome della congregazione. E inoltre nelle istruzioni è spesso indicata la scrittura di 1 Corinti 5:12,13 ed è applicata nel senso che le denunce e i tribunali esterni li lasciamo per quelli "del mondo", mentre "quelli di dentro", cioè all'interno della congregazione devono essere giudicati dagli anziani e risolti all'interno della congregazione. Poi siu cita il seguito della SCrittura cioè 1 Cor. 6:1-8.
Questo è il punto. E ti ripeto, ti sfido a trovarmi una circolare o una istruzione per gli anziani in cui si dica che gli anziani devono incoraggiare (bada bene dico incoraggiano, non che semplicemente dicano che è un diritto della persona se vuole denunciare) la vittima a sporgere denuncia alle autorità.
Ti ripeto. Il caso del papà di Marco Piccioni è emblematico, tanto per fare un esempio, di come la principale preoccupazione espressa dagli incaricati del comitato di filiale inviati appositamente in loco era quella di preservare il buon nome della congregazione.

Vincy
Ultima modifica di Vincy il 08/08/2010, 23:24, modificato 2 volte in totale.
"La mente che rinuncia, una volta per tutte, ad una speranza inutile, riceve come ricompensa una serenità crescente." - Raymond Victor FRANZ.
Avatar utente
Vincy
Utente Junior
 
Messaggi: 309
Iscritto il: 09/11/2009, 3:10

SCUSAMI SIGNOR CAFONE,ERO AL MARE E NON..

Messaggiodi Dingus JJ » 08/08/2010, 23:13

Felio ha scritto:
Dingus ha scritto:...COME A MOLTI NEL COSIDDETTO"MONDO",CERTO,MA GUARDA CASO ALL'INTERNO DI QUEL SEDICENTE PARADISO SPIRITUALE CHE SONO LE CONGREGAZIONI.E CON UNA PERSONA BEN IN VISTA PURE,CON GRANDE FERVORE SPIRITUALE.E NESSUNO DEL TUO MALESSERE, GUARDA CASO, S'ACCORGE DI NULLA.TI VEDONO QUANDO SBIRCI UN BEL RAGAZZO MA GIAMMAI SE IL MARITO TI RIEMPIE DI BOTTE.
E C'E' PURE CHI S'INDIGNA COME GLI SI TOCCASSE IL NONNO ,QUANDO S'ACCUSA QUESTA"COMUNITA'" DI TUTELARE PRINCIPALMENTE L'IPOCRITA FACCIATA.
CARA COMPAGNA FORISTA DIRTI CHE SONO SOLIDALE CON TE E' POCO,PER L'INCAZZATURA CHE MI HAI SMOSSO COL TUO RACCONTO,E MI CONFERMI CHE IL TEMPO IMPIEGATO SU QUESTA TASTIERA E BEN SPESO E DOVEROSO.CORAGGIO,MARIPOSA,PROSEGUI IL TUO VOLO,E SE TORNA L'ACCHIAPPAFARFALLE FACCI UN FISCHIO,CHE LO "RIPRENDIAMO" NOI.



Ragazzotto, è proprio come dici tu, se accusi questa comunità non solo mi tocchi "il nonno" ma anche letteralmente la mamma, il papà, i fratelli e gli amici... è per questo che non tollero le "sparate" di voi esterni... parlate di cose che non conoscete affatto e generalizzate in maniera bestiale.
Per voi esterni la "comunità" dei tdg è una cosa astratta della quale sparlare senza ritegno, un'azienda, una multinazionale americana, ma io che ci sono dentro non solo non accetto le generalizzazioni ma faccio il possibile per mitigare forme più o meno evidenti di pregiudizio qualunquista. Siamo gente in carne ed ossa, con tutti i difetti e i pregi che questo comporta.


ho letto prima il tuo post.
dunque,RAGAZZINO,(visto che potrei essere tuo padre) i foristi sono estremamente attenti e disponibili nei tuoi confronti,per solidarieta' verso la tua condizione(presumendo che sia in buona fede), di cecita' nei confronti dell'organizzazione cui appartieni,
e per la DISINTERESSATA volonta' di aiutarti ,con tutti gli strumenti,le conoscenze e l'esperienze che hanno a disposizione,quindi abbassa la cresta e cerca d'essere meno arrogante.
Io invece,personalmente me ne frego ,primo perche' penso che tu stia bene dove stai,e poi perche' tu,il nonno,la mamma,i fratelli gli amici e pure i cognati se ce l'hai,per me fate parte di un cancro che dilaga e di cui mettere il piu' possibile sull'avviso chi potrebbe essere aggredito da questo male non conoscendolo.E dico questo non per pregiudizio ma per post giudizio,e non per l'abominevole caso di violenza narrato,ma per la natura stessa mistificatrice,menzognera e delirante della tua organizzazione, che esattamente come te pensa di detenere la verita' contrariamente a tutti gli altri,demonizzandoli,quando non l'accettano, e ostracizzandoli quando ne denunciano le storture.
SE QUI CI SONO DEGLI EX,NON TEMERE CHE NON HANNO BISOGNO DELLE TUE ESORTAZIONI PER PROVARE SENSI DI COLPA PER AVER FATTO PARTE DELLA GRANDE OPERA D'IMBONIMENTO,ED E' PROPRIO PER QUESTO CHE SONO QUI A DARE TESTIMONIANZA DI CIO' CHE HANNO VISSUTO E MAGARI COMPIUTO.
E se ci sono degli esterni che scrivono qui invece che su face book,e' perche' nel tuo mondo ,malgrado gli allettamenti, non ci sono entrati ,ma ne hanno ricevuto comunque grossi danni.
La tua presenza sul forum ha un'unica nota positiva,quella di evidenziare ( ed io mi chiamo sicuramente fuori) la statura dei foristi e la loro pazienza e documentazione,a beneficio di altri lettori .Ringrazia Achille quindi,che ti consente esprimerti senza alzare la mano per chiedere il permesso,ed il sarcasmo,prova a farlo quando dai le rispostine preconfezionate all'adunanza.Almeno qui,ti e' stato concesso esprimerti liberamente,anche per il maleducato che sei.
CHIAMIAMO CINICO CHI NON CONDIVIDE LE NOSTRE ILLUSIONI.
IL CINICO E' COLUI CHE CONOSCE IL PREZZO DI TUTTE LE COSE MA IL VALORE DI NESSUNA.
LA VERITA STA SPESSO NEL MEZZO, MA MAI NELLE SALE DEL REGNO!

Le origini del Dingus
Avatar utente
Dingus JJ
Utente Master
 
Messaggi: 3612
Iscritto il: 07/02/2010, 17:02

Messaggiodi Vincy » 08/08/2010, 23:29

Dingus ha scritto:
ho letto prima il tuo post....
.........
La tua presenza sul forum ha un'unica nota positiva,quella di evidenziare ( ed io mi chiamo sicuramente fuori) la statura dei foristi e la loro pazienza e documentazione,a beneficio di altri lettori .Ringrazia Achille quindi,che ti consente esprimerti senza alzare la mano per chiedere il permesso,ed il sarcasmo,prova a farlo quando dai le rispostine preconfezionate all'adunanza.Almeno qui,ti e' stato concesso esprimerti liberamente,anche per il maleducato che sei.


Grazie Dingus per il complimento rivolto a tutti noi.
(Come hai visto ho subito contestato il modo in cui ti ha chiamato sia perché non è il tono giusto sia perché ti ho conosciuto di persona e tanto ragazzotto non sei. :risata: :risata: beh, nemmeno io più oramai :risata: )
:strettamano:
Vincy
"La mente che rinuncia, una volta per tutte, ad una speranza inutile, riceve come ricompensa una serenità crescente." - Raymond Victor FRANZ.
Avatar utente
Vincy
Utente Junior
 
Messaggi: 309
Iscritto il: 09/11/2009, 3:10

Messaggiodi Felio » 08/08/2010, 23:37

Vincy ha scritto:Caro Felio, si vede che non conosci né le prassi dei tdg, soprattutto le istruzioni che hanno gli anziani nelle varie circolari e lettere e adunanze coi sorveglianti viaggianti, né le leggi dello stato italiano.
Infatti sia in un caso che nell'altro è necessario che la persona che ha subito violenza confermi di persona ciò che ha subìto. E questo è il punto. Se la persona, per paura delle conseguenze non solo da parte del marito violento ma anche della congregazione (nel caso non porti delle prove concrete), non denuncia e conferma o davanti agli anziani o davanti per esempio a un pronto soccorso o alle autorità, che cosa deve fare una persona esterna?
Certo se il marito fosse violento con la moglie davanti a me, e quindi io ne fossi testimone oculare, allora potrei denunciare il fatto.
Ma se la violenza avviene entro le mura domestiche e la persona non è disposta a sporgere denuncia a chi di dovere, anche se io le credo non posso fare una denuncia al posto suo, perché se io sporgo una denuncia sulla base di ciò che lei mi avrebbe detto privatamente, e poi non me lo conferma, con una sua denuncia stessa, io vengo accusato immediatamente dal marito di calunnia e diffamazione.
Il punto è: perché le vittime della violenza sia psicologica che fisica non trovano sufficiente assistenza e fiducia all'interno della congregazione?
Certo ci sono anche casi in cui le cose sono finite alle forze dell'ordine, ma solo perché situazioni estreme e fortuite hanno portato a quel risultato, non perché la gli anziani hanno deciso che fosse giusta la denuncia.
(Per esempio in un caso, furono chiamati i carabinieri perché la tdg era corsa a casa di un anziano e il marito violento la seguì e preso dalla furia stava distruggendo le proprietà dell'anziano, auto finestre giardino ecc oltre che avere un coltello in mano. Ma fino ad allora gli anziani avevano sempre detto alla tdg di non denunciare il marito per non rovinare la reputazione della congregazione).
Anche nel caso in cui ci sono le prove di violenza fisica e si è arrivati alla disassociazione del violento, le istruzioni che gli anziani hanno li obbligano al segreto professionale e a consigliare alla vittima di NON denunciare alle autorità la questione, dato che ne andrebbe del buon nome della congregazione. E inoltre nelle istruzioni è spesso indicata la scrittura di 1 Corinti 5:12,13 ed è applicata nel senso che le denunce e i tribunali esterni li lasciamo per quelli "del mondo", mentre "quelli di dentro", cioè all'interno della congregazione devono essere giudicati dagli anziani e risolti all'interno della congregazione. Poi siu cita il seguito della SCrittura cioè 1 Cor. 6:1-8.
Questo è il punto. E ti ripeto, ti sfido a trovarmi una circolare o una istruzione per gli anziani in cui si dica che gli anziani devono incoraggiare (bada bene dico incoraggiano, non che semplicemente dicano che è un diritto della persona se vuole denunciare) la vittima a sporgere denuncia alle autorità.
Ti ripeto. Il caso del papà di Marco Piccioni è emblematico, tanto per fare un esempio, di come la principale preoccupazione espressa dagli incaricati del comitato di filiale inviati appositamente in loco era quella di preservare il buon nome della congregazione.

Vincy


Considerazioni irrilevanti.
Ti offendi se mi limito per una volta ad aggettivare? IRRILEVANTI

Gia' ho evidenziato come per rettitudine morale chiunque fosse a conoscenza d'illeciti dovrebbe agire di conseguenza, ora mi tocca leggere commenti che piano piano traspongono il piano della "direttiva dall'alto" a quello del "consiglio dall'alto", ancora un paio di post e tutti voi ex anziani vi trasformerete in FELIO, cioe' in me stesso, ma piano piano e poco alla volta non sia mai che si traumatizzino gli ultras dell'antigeovismo, perche' in fondo in fondo accusare i TDG significa accusare un po' anche voi stessi e lo sapete benissimo, e allora giocate sull'ambiguita' , sulla vaghezza dei contenuti e su vergognosi ed indimostrati sillogismi.

Udite udite, Vincy ci sta insegnando che denunciare una violenza domestica non e' cosa che tutti si possono permettere di fare (wow... il tizio di prima mi diceva che dovremmo andare "tutti insieme dai carabinieri... a gruppi di venti magari") , e ci sta insegnando anche che direttive dall'alto per "tacitare" semplicemente non esistono, ma ve lo sta dicendo con dolcezza e mansuetudine, anche con un pizzico di ambiguita', cosicche' non si apra mai lo spiraglio di dubbio che qualche cosa di vero il Felio lo possa anche dire!

Ma se Felio dice il Falso, amici miei, voi che siete stati anziani per decenni, con quale coraggio vi guardate allo specchio? E per quale sconvolgente prodigio persone che erano tanto meschine allora sono oggi diventate le paladine della giustizia e della legalita' che siete voi?


Ma supponiamo che Felio dica veramente il falso, supponiamolo e crediamoci fino in fondo, ebbene quale maggior atto di carita' cristiana si potrebbe fare verso i poveri Testimoni di Geova se non quello di ANDARE DI FRONTE A UN MAGISTRATO e raccontare, raccontare, RACCONTARE fino allo sfinimento TUTTE LE COSE CHE SAPETE?

Vado a nanna! CARI MIEI EX-CRIMINALI!
Ultima modifica di Felio il 08/08/2010, 23:40, modificato 1 volta in totale.
Felio
 

Messaggiodi Felio » 08/08/2010, 23:38

Dingus ha scritto:
Felio ha scritto:
Dingus ha scritto:...COME A MOLTI NEL COSIDDETTO"MONDO",CERTO,MA GUARDA CASO ALL'INTERNO DI QUEL SEDICENTE PARADISO SPIRITUALE CHE SONO LE CONGREGAZIONI.E CON UNA PERSONA BEN IN VISTA PURE,CON GRANDE FERVORE SPIRITUALE.E NESSUNO DEL TUO MALESSERE, GUARDA CASO, S'ACCORGE DI NULLA.TI VEDONO QUANDO SBIRCI UN BEL RAGAZZO MA GIAMMAI SE IL MARITO TI RIEMPIE DI BOTTE.
E C'E' PURE CHI S'INDIGNA COME GLI SI TOCCASSE IL NONNO ,QUANDO S'ACCUSA QUESTA"COMUNITA'" DI TUTELARE PRINCIPALMENTE L'IPOCRITA FACCIATA.
CARA COMPAGNA FORISTA DIRTI CHE SONO SOLIDALE CON TE E' POCO,PER L'INCAZZATURA CHE MI HAI SMOSSO COL TUO RACCONTO,E MI CONFERMI CHE IL TEMPO IMPIEGATO SU QUESTA TASTIERA E BEN SPESO E DOVEROSO.CORAGGIO,MARIPOSA,PROSEGUI IL TUO VOLO,E SE TORNA L'ACCHIAPPAFARFALLE FACCI UN FISCHIO,CHE LO "RIPRENDIAMO" NOI.



Ragazzotto, è proprio come dici tu, se accusi questa comunità non solo mi tocchi "il nonno" ma anche letteralmente la mamma, il papà, i fratelli e gli amici... è per questo che non tollero le "sparate" di voi esterni... parlate di cose che non conoscete affatto e generalizzate in maniera bestiale.
Per voi esterni la "comunità" dei tdg è una cosa astratta della quale sparlare senza ritegno, un'azienda, una multinazionale americana, ma io che ci sono dentro non solo non accetto le generalizzazioni ma faccio il possibile per mitigare forme più o meno evidenti di pregiudizio qualunquista. Siamo gente in carne ed ossa, con tutti i difetti e i pregi che questo comporta.


ho letto prima il tuo post.
dunque,RAGAZZINO,(visto che potrei essere tuo padre) i foristi sono estremamente attenti e disponibili nei tuoi confronti,per solidarieta' verso la tua condizione(presumendo che sia in buona fede), di cecita' nei confronti dell'organizzazione cui appartieni,
e per la DISINTERESSATA volonta' di aiutarti ,con tutti gli strumenti,le conoscenze e l'esperienze che hanno a disposizione,quindi abbassa la cresta e cerca d'essere meno arrogante.
Io invece,personalmente me ne frego ,primo perche' penso che tu stia bene dove stai,e poi perche' tu,il nonno,la mamma,i fratelli gli amici e pure i cognati se ce l'hai,per me fate parte di un cancro che dilaga e di cui mettere il piu' possibile sull'avviso chi potrebbe essere aggredito da questo male non conoscendolo.E dico questo non per pregiudizio ma per post giudizio,e non per l'abominevole caso di violenza narrato,ma per la natura stessa mistificatrice,menzognera e delirante della tua organizzazione, che esattamente come te pensa di detenere la verita' contrariamente a tutti gli altri,demonizzandoli,quando non l'accettano, e ostracizzandoli quando ne denunciano le storture.
SE QUI CI SONO DEGLI EX,NON TEMERE CHE NON HANNO BISOGNO DELLE TUE ESORTAZIONI PER PROVARE SENSI DI COLPA PER AVER FATTO PARTE DELLA GRANDE OPERA D'IMBONIMENTO,ED E' PROPRIO PER QUESTO CHE SONO QUI A DARE TESTIMONIANZA DI CIO' CHE HANNO VISSUTO E MAGARI COMPIUTO.
E se ci sono degli esterni che scrivono qui invece che su face book,e' perche' nel tuo mondo ,malgrado gli allettamenti, non ci sono entrati ,ma ne hanno ricevuto comunque grossi danni.
La tua presenza sul forum ha un'unica nota positiva,quella di evidenziare ( ed io mi chiamo sicuramente fuori) la statura dei foristi e la loro pazienza e documentazione,a beneficio di altri lettori .Ringrazia Achille quindi,che ti consente esprimerti senza alzare la mano per chiedere il permesso,ed il sarcasmo,prova a farlo quando dai le rispostine preconfezionate all'adunanza.Almeno qui,ti e' stato concesso esprimerti liberamente,anche per il maleducato che sei.



Saperti da me diverso, esiste gioia piu' grande?
Felio
 

Messaggiodi Vincy » 09/08/2010, 0:02

Felio ha scritto:
Vincy ha scritto:Caro Felio, si vede che non conosci né le prassi dei tdg, soprattutto le istruzioni che hanno gli anziani nelle varie circolari e lettere e adunanze coi sorveglianti viaggianti, né le leggi dello stato italiano.
Infatti sia in un caso che nell'altro è necessario che la persona che ha subito violenza confermi di persona ciò che ha subìto. E questo è il punto. Se la persona, per paura delle conseguenze non solo da parte del marito violento ma anche della congregazione (nel caso non porti delle prove concrete), non denuncia e conferma o davanti agli anziani o davanti per esempio a un pronto soccorso o alle autorità, che cosa deve fare una persona esterna?
Certo se il marito fosse violento con la moglie davanti a me, e quindi io ne fossi testimone oculare, allora potrei denunciare il fatto.
Ma se la violenza avviene entro le mura domestiche e la persona non è disposta a sporgere denuncia a chi di dovere, anche se io le credo non posso fare una denuncia al posto suo, perché se io sporgo una denuncia sulla base di ciò che lei mi avrebbe detto privatamente, e poi non me lo conferma, con una sua denuncia stessa, io vengo accusato immediatamente dal marito di calunnia e diffamazione.
Il punto è: perché le vittime della violenza sia psicologica che fisica non trovano sufficiente assistenza e fiducia all'interno della congregazione?
Certo ci sono anche casi in cui le cose sono finite alle forze dell'ordine, ma solo perché situazioni estreme e fortuite hanno portato a quel risultato, non perché la gli anziani hanno deciso che fosse giusta la denuncia.
(Per esempio in un caso, furono chiamati i carabinieri perché la tdg era corsa a casa di un anziano e il marito violento la seguì e preso dalla furia stava distruggendo le proprietà dell'anziano, auto finestre giardino ecc oltre che avere un coltello in mano. Ma fino ad allora gli anziani avevano sempre detto alla tdg di non denunciare il marito per non rovinare la reputazione della congregazione).
Anche nel caso in cui ci sono le prove di violenza fisica e si è arrivati alla disassociazione del violento, le istruzioni che gli anziani hanno li obbligano al segreto professionale e a consigliare alla vittima di NON denunciare alle autorità la questione, dato che ne andrebbe del buon nome della congregazione. E inoltre nelle istruzioni è spesso indicata la scrittura di 1 Corinti 5:12,13 ed è applicata nel senso che le denunce e i tribunali esterni li lasciamo per quelli "del mondo", mentre "quelli di dentro", cioè all'interno della congregazione devono essere giudicati dagli anziani e risolti all'interno della congregazione. Poi siu cita il seguito della SCrittura cioè 1 Cor. 6:1-8.
Questo è il punto. E ti ripeto, ti sfido a trovarmi una circolare o una istruzione per gli anziani in cui si dica che gli anziani devono incoraggiare (bada bene dico incoraggiano, non che semplicemente dicano che è un diritto della persona se vuole denunciare) la vittima a sporgere denuncia alle autorità.
Ti ripeto. Il caso del papà di Marco Piccioni è emblematico, tanto per fare un esempio, di come la principale preoccupazione espressa dagli incaricati del comitato di filiale inviati appositamente in loco era quella di preservare il buon nome della congregazione.

Vincy


Considerazioni irrilevanti.
Ti offendi se mi limito per una volta ad aggettivare? IRRILEVANTI

Gia' ho evidenziato come per rettitudine morale chiunque fosse a conoscenza d'illeciti dovrebbe agire di conseguenza, ora mi tocca leggere commenti che piano piano traspongono il piano della "direttiva dall'alto" a quello del "consiglio dall'alto", ancora un paio di post e tutti voi ex anziani vi trasformerete in FELIO, cioe' in me stesso, ma piano piano e poco alla volta non sia mai che si traumatizzino gli ultras dell'antigeovismo, perche' in fondo in fondo accusare i TDG significa accusare un po' anche voi stessi e lo sapete benissimo, e allora giocate sull'ambiguita' , sulla vaghezza dei contenuti e su vergognosi ed indimostrati sillogismi.

Udite udite, Vincy ci sta insegnando che denunciare una violenza domestica non e' cosa che tutti si possono permettere di fare (wow... il tizio di prima mi diceva che dovremmo andare "tutti insieme dai carabinieri... a gruppi di venti magari") , e ci sta insegnando anche che direttive dall'alto per "tacitare" semplicemente non esistono, ma ve lo sta dicendo con dolcezza e mansuetudine, anche con un pizzico di ambiguita', cosicche' non si apra mai lo spiraglio di dubbio che qualche cosa di vero il Felio lo possa anche dire!

Ma se Felio dice il Falso, amici miei, voi che siete stati anziani per decenni, con quale coraggio vi guardate allo specchio? E per quale sconvolgente prodigio persone che erano tanto meschine allora sono oggi diventate le paladine della giustizia e della legalita' che siete voi?


Ma supponiamo che Felio dica veramente il falso, supponiamolo e crediamoci fino in fondo, ebbene quale maggior atto di carita' cristiana si potrebbe fare verso i poveri Testimoni di Geova se non quello di ANDARE DI FRONTE A UN MAGISTRATO e raccontare, raccontare, RACCONTARE fino allo sfinimento TUTTE LE COSE CHE SAPETE?

Vado a nanna! CARI MIEI EX-CRIMINALI!


Non hai capito proprio il senso di tutto l'argomento.
Prova tu ad andare da un magistrato ad accusare qualcuno sulla base di ciò che ti dice la vittima che però già a priori dice che non confermerà mai una tua eventuale denuncia davanti agli anziani o alle autorità per paura delle conseguenze, ma anzi se tu dovessi fare una denuncia ti dice a priori che negherà tutto anche di avertelo raccontato.
In circostanze simili, non puoi fare più di tanto, se non quello di dare un appoggio psicologico ed emotivo alla persona per aiutarla ad arrivare alla sua decisione di andare fino in fondo con coraggio e denunciare l'accaduto. E nel frattempo aiutarla ad accumulare le prove contro il violento.
A volte questo appoggio è servito e la persona dopo tempo è riuscita a liberarsi dalla situazione.
Spesso però lo ha fatto come nell'esperienza di pioniera_regolare, lasciandosi tutto alle spalle, marito e gruppo religioso in cui non ha trovato il supporto e la soluzione alla sua terribile situazione.
Vincy

P.S. Sei pregato di parlare di fatti e non di fare sarcasmo gratuito.
Secondo me sei amico dell'utente Nilo oppure dovreste conoscervi se non vi conoscete perché siete una coppia perfetta, i moderni Paolo e Sila!!!
"La mente che rinuncia, una volta per tutte, ad una speranza inutile, riceve come ricompensa una serenità crescente." - Raymond Victor FRANZ.
Avatar utente
Vincy
Utente Junior
 
Messaggi: 309
Iscritto il: 09/11/2009, 3:10

Messaggiodi Felio » 09/08/2010, 0:35

Avanti cosi' Vincy, ti manca giusto quel tanto che fa la differenza e potrai sostituirmi degnamente. Lo ammetto il sarcasmo non era' del tutto assente, di solito mi permetto di farne abbondante uso solo quando la mia squadra del cuore vince due a zero e mancano 30 secondi dalla fine... ecco... dopo il tuo post mi sono sentito cosi', leggermente sarcastico, ma questo tuo ultimo e' ancora piu' interessante. Nel leggerlo ho avuto una visione, ho visto un elefante uscire da una cristalleria sostituito da un maledetto orologiaio svizzero, che di cristalli non capisce nulla ma almeno si presume non fara' danni. Poi l'inaspettato, una premonizione, orde di bufali, cammelli e maiali si avventano sui preziosi mandando in frantumi decenni di lavorio certosino... solo il futuro ci dira' quanto vera sia la profezia, giusto il tempo di un post... (segue)
Felio
 

Messaggiodi Vincy » 09/08/2010, 0:55

Felio ha scritto:Avanti cosi' Vincy, ti manca giusto quel tanto che fa la differenza e potrai sostituirmi degnamente. Lo ammetto il sarcasmo non era' del tutto assente, di solito mi permetto di farne abbondante uso solo quando la mia squadra del cuore vince due a zero e mancano 30 secondi dalla fine... ecco... dopo il tuo post mi sono sentito cosi', leggermente sarcastico, ma questo tuo ultimo e' ancora piu' interessante. Nel leggerlo ho avuto una visione, ho visto un elefante uscire da una cristalleria sostituito da un maledetto orologiaio svizzero, che di cristalli non capisce nulla ma almeno si presume non fara' danni. Poi l'inaspettato, una premonizione, orde di bufali, cammelli e maiali si avventano sui preziosi mandando in frantumi decenni di lavorio certosino... solo il futuro ci dira' quanto vera sia la profezia, giusto il tempo di un post... (segue)


Se qualcuno ha sostituito qualcuno quello sei tu.
Sostituisci il senso di ciò che si scrive (forse perché non lo cogli?).
Sostituisci pienamente il Nilo, il quale scriveva nel forum dai computer della Betel di Roma. Magari sei sempre tu con un nuovo computer, nuova connessione e nuova postazione al di fuori della Betel! :risata: :risata:
Comunque il nick Felio è sempre meglio che Nilo!!
Cerca di postare argomenti invece che attaccare a vanvera.
E tu saresti il dubbioso che dici di essere nella tua presentazione?
L'unico dubbio è che il tuo scopo nel forum non coincide con lo scopo del forum stesso.
Apri argomenti scritturali sui tuoi dubbi che dici di avere, sul 1914, sulle profezie ecc, e parliamone.
E lascia perdere le procedure organizzative perché proprio non le conosci o fai finta di non sapere semplicemente per polemizzare.

Vincy

P.S. Ho aperto un nuovo argomento tutto per te così potrai giocare e scorrazzare in un nuovo spazio. :mrgreen: :mrgreen:
"La mente che rinuncia, una volta per tutte, ad una speranza inutile, riceve come ricompensa una serenità crescente." - Raymond Victor FRANZ.
Avatar utente
Vincy
Utente Junior
 
Messaggi: 309
Iscritto il: 09/11/2009, 3:10

Messaggiodi rus virgil » 09/08/2010, 1:51

L'Organizzazione e la Bestia selvaggia ( la totalita dei "pastori" )
non la comunita ( la comunita e la "gregge" vedi Ezekiele 34 )
rus virgil
Nuovo Utente
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 22/09/2009, 21:39

basta!

Messaggiodi Mario70 » 09/08/2010, 6:23

Siccome in questo post si sta parlando di un'esperienza personale, di una persona che ha subito maltrattamenti seri, siete pregati di non insozzare il post con questioni che non c'entrano nulla con l'esperienza in oggetto, per rispetto verso pioniera, lasciamo il resto fuori da qui.

Mario (mod)
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6047
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi deliverance1979 » 09/08/2010, 8:10

Per ritornare in argomento.........

Allora felio, spiegami dato che sei un TDG convinto......dove hanno agito Geova, Gesù o lo spirito santo in tutte queste situazioni disdicevoli che accadono all'interno della congregazione????? :boh:

Come, i TDG si riempioni la bocca del fantomatico spirito santo che sorveglia le congregazione e che alla fine (dopo decenni, secoli e millenni) fà uscire le cose allo scoperto e le sistema con mirabolanti soluzioni fantozziane........orsù, illuminaci.... :boh:

Perchè se un anziano è resposnabile 10, costoro sono responsabili 1000000000.......... :conf:

Seondariamente come detto molti foristi, il meccanismo contorto di gestire i casi gravi di violenze fisiche e sessuali tra TDG all'interno della congregazione è finalizzato principalmente a non recare biasimo al nome di Geova e soprattutto della congregazione.......

O questa frase a te non piace.......

questo è il principale sistema globale di questa organizzazione....come lo è stato e lo è per molte altre religioni più o meno grandi......

Ogni religione si vanta di essere pura, leale a sani principi ed incontaminata.....in apparenza.....per questo i panni sporchi e le brutture si lavano in casa, in uno sgabuzzino possibilmente situato in cantina........

Adesso mio caro felio dovresti arringare tu a difesa del sistema TDG che tu difendi tanto e che consiglia di non implicare le forze dell'ordina, la stampa o i tribbunali in certe faccende......non accusare gli anziani....ex-anziani che quando credevano a certe cose erano indottrinati a fare quello che consigliava l'organizzazione....tacere, aiutare nel limite del possibile, pregare e confortare.........

Persino l'unto Jaracz (si scrive cosi :boh: ) se non sbaglio fu accusato di molestie anni indietro.......perchè come popolo non fate luce su tutto questo e su molte altre situazioni coperte???????
Ti ricordo per l'ennesima volta che le accuse che tu muovi ai foristi ora apostati o ex-TDG sul perchè essi non hanno parlato o si sono mossi a paladini della giustizia, le stai muovendo alla tua religione, perchè loro si sono comportati all'epoca come da manuale teocratico.....

non si sono comportati cosi perchè non erano TDG.....quindi fatti qualche domanda...

Tanto per chiamare in causa tutti gli ex anziani presenti sul forum, Achille Lorenzi compreso..... :help:

DOMANDA:

quali sono le espresse direttive (consigliate a voce tramite sorveglianti o lette tramite circolari) provenienti dalla sede centrale WTS di Brooklin o dalla filiale Betel di Roma in merito a casi di violenze o altre situazioni disdicevoli che accadono all'interno della congregazione tra TDG o tra increduli e TDG???? :boh:

cosi se abbiamo qualche pezza di appoggio su cui basarci capiamo come si deve muovere UFFICIALMENTE un corpo degli anziani.... :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6405
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi mancagraziella » 09/08/2010, 9:08

Felio ha scritto:Carissima, la tua esperienza mi ha toccato e commosso, purtroppo le violenze domestiche accadono anche tra i tdg e a volte scatta quel meccanismo di autodifesa del "non dire niente a nessuno" che mi fa uno schifo pazzesco, solo perché poi magari se uscisse la notizia ci sarebbe un sacco di gente che la sfrutterebbe per le proprie campagne contro i tdg, stessa cosa che fanno i tdg con gli altri del resto,... le orribili regole del gioco... quanto le odio.

Hai tutta la mia stima e il mio rispetto
Ciao


E' già le regole del gioco ! Ma quì si tratta di una vita umana ! Invece di fare giustizia che si fà si pensa a salvaguardare il buon nome della comunità ? e questo è importante per te ? Ma non pensi alle violenze che ha subito pioniera ? al suo stato d'animo ? al suo dolore ? alla sua sofferenza ? dovè la giustizia ? perchè in fondo si chiede solo giustizia .Chi ha tutelato pioniera ? chi ha visto e non ha fatto nulla ? chi sapeva e ha lasciato che tutto continuasse ? Non ci sono giustificazioni ,pioniera doveva essere tutelata e protetta e nessuno ha fatto nulla ! Grazia :timido:
Avatar utente
mancagraziella
Utente Senior
 
Messaggi: 665
Iscritto il: 18/07/2009, 10:06

Messaggiodi Felio » 09/08/2010, 9:16

mancagraziella ha scritto:
Felio ha scritto:Carissima, la tua esperienza mi ha toccato e commosso, purtroppo le violenze domestiche accadono anche tra i tdg e a volte scatta quel meccanismo di autodifesa del "non dire niente a nessuno" che mi fa uno schifo pazzesco, solo perché poi magari se uscisse la notizia ci sarebbe un sacco di gente che la sfrutterebbe per le proprie campagne contro i tdg, stessa cosa che fanno i tdg con gli altri del resto,... le orribili regole del gioco... quanto le odio.

Hai tutta la mia stima e il mio rispetto
Ciao


E' già le regole del gioco ! Ma quì si tratta di una vita umana ! Invece di fare giustizia che si fà si pensa a salvaguardare il buon nome della comunità ? e questo è importante per te ? Ma non pensi alle violenze che ha subito pioniera ? al suo stato d'animo ? al suo dolore ? alla sua sofferenza ? dovè la giustizia ? perchè in fondo si chiede solo giustizia .Chi ha tutelato pioniera ? chi ha visto e non ha fatto nulla ? chi sapeva e ha lasciato che tutto continuasse ? Non ci sono giustificazioni ,pioniera doveva essere tutelata e protetta e nessuno ha fatto nulla ! Grazia :timido:



Concordo con te, ho gia' stigmatizzato il consiglio che l'anziano le ha dato e come ho gia' detto lo prenderei a calci.
Felio
 

per pioniera

Messaggiodi mancagraziella » 09/08/2010, 9:28

Brutta esperienza la tua ! Ma ora che hai ripreso in mano la tua vita vola più in alto che puoi ,ora sei libera ,e puoi fare tutto ciò che desideri ,per essere felice sai basta poco ,avere le persone vicino che ti amano ,un amore vero ,tante piccole cose nella vita quotidiana che ti fanno stare bene !
Ti sono vicino ! :bacino: Grazia :timido:
Avatar utente
mancagraziella
Utente Senior
 
Messaggi: 665
Iscritto il: 18/07/2009, 10:06

Messaggiodi mancagraziella » 09/08/2010, 9:32

Felio ha scritto:
mancagraziella ha scritto:
Felio ha scritto:Carissima, la tua esperienza mi ha toccato e commosso, purtroppo le violenze domestiche accadono anche tra i tdg e a volte scatta quel meccanismo di autodifesa del "non dire niente a nessuno" che mi fa uno schifo pazzesco, solo perché poi magari se uscisse la notizia ci sarebbe un sacco di gente che la sfrutterebbe per le proprie campagne contro i tdg, stessa cosa che fanno i tdg con gli altri del resto,... le orribili regole del gioco... quanto le odio.

Hai tutta la mia stima e il mio rispetto
Ciao


E' già le regole del gioco ! Ma quì si tratta di una vita umana ! Invece di fare giustizia che si fà si pensa a salvaguardare il buon nome della comunità ? e questo è importante per te ? Ma non pensi alle violenze che ha subito pioniera ? al suo stato d'animo ? al suo dolore ? alla sua sofferenza ? dovè la giustizia ? perchè in fondo si chiede solo giustizia .Chi ha tutelato pioniera ? chi ha visto e non ha fatto nulla ? chi sapeva e ha lasciato che tutto continuasse ? Non ci sono giustificazioni ,pioniera doveva essere tutelata e protetta e nessuno ha fatto nulla ! Grazia :timido:



Concordo con te, ho gia' stigmatizzato il consiglio che l'anziano le ha dato e come ho gia' detto lo prenderei a calci.


Tutto quì ? Grazia :timido:
Avatar utente
mancagraziella
Utente Senior
 
Messaggi: 665
Iscritto il: 18/07/2009, 10:06

Messaggiodi deliverance1979 » 09/08/2010, 9:35

Graziela, qui non si sta dibattendo del fatto che pioniera doveva essere difesa....che al marito si doveva far passare la stessa esperienza e con tanto di interessi....tanto che io sono per soluzioni da vecchio testamento in certe cose....

Qui ad un certo punto abbiamo cercato di esaminare e far capire a felio il perchè non è stato fatto nulla e nell'esaminare questo è venuto fuori il mondo WTS....

di conseguenza molti ex anziani di disparate congregazioni si sono rivisti in certi spaccati e quindi sta uscendo fuori il metodo WTS nel risolvere tali questioni......

Purtroppo quando certe persone vivono dei drammi e per loro sfortuna vivono in determinati contesti religiosi......... grazie a queste vicende orribili e scabrose si riesce a testare il sitema-religione.......in generale..... :strettamano:

Abbiamo visto che anche la chiesa per decenni o secoli ha taciuto scandali di pedofilia.....quindi perchè meravigliarsi del sistema TDG..... :boh:

Or dunque questa non è una giustificazione sul fatto che gli anziani non hanno agito......è solo una dimostrazione che essi si sono attenuti alle regole teocratiche......giusto, sbagliato che sia..... :conf:

Bisognerebbe trovarsi nello stesso contesto e nella stessa condizione mentale per poter agire e poi dire....io ho fatto diversamente......... :ok:

Non tutti i tedeschi che hanno ucciso gli ebrei erano nazzisti convinti dell'epurazione razziale......ma milioni di tedeschi hanno contribuito allo sterminio più o meno direttamente........da chi dattilografava milgiaia di nomi ebrei su liste ed archivi cartacei a chi portava gli ebrei sulla stazione dei treni e chiudeva loro la porta del vagone, a quello che chiudeva la porta della camera a gas, a quello che sotterrava i corpi......a quello che riparava le rotaie dei treni della morte e cosi via............

Molti erano colpevoli diretti altri meno......ma molti di essi hanno applicato le burocratiche regole del governo....

Ora chi ha più responsabilità nel mondo TDG....il CD di brooklin che da certe direttive?

Le betel di nazione che percependo queste direttive non formulano delle modifiche o chiedono spiegazioni morali al CD...???

i sorveglianti che le portano in giro congregazione dopo congregazione queste direttive, senza battere ciglio ed essendo i primi che conoscono decien di queste situazioni come pioniera, a differenza di molti anziani limitati sul loro territorio e forse impreparati???????

o il colpevole di tutto è l'ultimo degli anziani che si deve opporre a questo sistema stile martin lutero????? :boh:

Purtroppo pioniera è vittima di due sistemi...quello familiare e paradossalmente quello religioso....composto da persone che proprio come molti tedeschi della seconda guerra mondiale.....si attengono alle direttive......

ma questo modo di fare è tipico di ogni forma di potere forte...religione e politica.....poi le eccezioni che confermano la regola....martin lutero, tindale.....et simili esistono ed esisteranno sempre......ma sono pochi e l'eccezione
Ultima modifica di deliverance1979 il 09/08/2010, 9:43, modificato 4 volte in totale.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6405
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

PrecedenteProssimo

Torna a Esperienze vissute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici