Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

un mondo nuovo

Racconti di vita, esperienze, consigli.

Moderatore: nelly24

Messaggiodi kitty » 22/10/2009, 19:55

Ciao!!
Dalla mia piccola esperienza, ti posso dire che ci sono delle persone che a fronte dell'opposizione
si intestardiscono ancora di piu' (mio padre era uno di quelli, finchè non ci ha sbattuto le corna per
poi dimettersi da servitore), quindi so che non è facile perchè si parla di persone che ami, ma a volte
la pressione è controproducente..
Speriamo in un lieto fine, comunque...augurissimi!!! :timido:
Avatar utente
kitty
Nuovo Utente
 
Messaggi: 194
Iscritto il: 12/10/2009, 20:09

Messaggiodi Nikyta » 14/06/2010, 11:26

sono passati alcuni mesi sono sparita da qui ..ma non del tutto ho cercato ,letto ,mi sono informata e continuo a farlo ,ancora non abbiamo ottenuto nulla ..sembrava ci fosse stato uno scossone tempo fa qualcosa che avesse insinuato il dubbio ,addirittura qualche adunanza saltata qualche studio rinviato... e sembrato quasi di rivederlo in se stesso per un momento ... gli attriti che si sono andati a creare in famiglia l'hanno portato a non far venire più a casa sua l'anziano ..solo che adesso ci va lui!! forse alla fine la situazione e pure peggiorata ..sento l'allontanamento sempre di più ,vorrei affrontare degli argomenti cercare di fargli capire che siamo la sua famiglia che gli vogliamo bene e ci sta allontanando ,ma il periodo è molto delicato per lui per problemi personali ,non voglio pressare o rischierei un esplosione ... mi sembra un tunnel senza uscita... e intanto li vedo ovunque i tdg ,tante persone in trappola ,addiritura hanno il banchetto al mercato!!! ma questa cosa è ammissibile???
se avevo qualche dubbio che potesse esserci qualcosa di superiore mi è passato del tutto non credo più a niente di niente ,soltanto che le religioni sono un danno per l'umanità studiate per manipolare la gente..scusate lo sfogo non voglio offendere nessuno..
Nikyta
Nuovo Utente
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 05/10/2009, 12:50

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 14/06/2010, 12:23

Si, capisco che in questo particolare momento ogni forma di culto ti appaia deleteria anche se non è così.
E' iniziata per la tua famiglia una guerra che durerà anni e non sempre ci sono vincitori o vinti.
Spesso si perde da ambo le parti.
Tutto sta nella forza con cui ognuno sarà capace di agire, di subire, di continuare a mostrare amore senza arrendersi all'ira e allo sconforto.
Ogni tentativo oramai di fare ragionare l'adepto è inutile, ogni consiglio che può venire da voi sarà rigettato come 'prova di Satana'.
A un certo punto sembrerà che mollare sia l'unica alternativa alla sopravvivenza di quei valori di unità in cui credete, ma non mollate.
Cercate con amore e pazienza d'essergli vicini, forse, un giorno, capirà.
Ma, se non dovesse accadere, almeno saprete di non averlo abbandonato.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Nikyta » 14/06/2010, 12:57

grazie ...
noi non molliamo ,soltanto che si vive nell'angoscia di essere "buttati fuori" dalla sua vita senza motivo ,e non poter più fare nulla ...ultimamente ho paura a parlare ho paura che qualsiasi comportamento possa essere fraiteso e come se fossi sempre sotto osservazione ,come se si aspettasse un passo falso al quale appigliarsi ... altre volte e come se fossi invisibile ai suoi occhi ..come se non esistessi ..fa male ...fa male a tutta la famiglia e non se ne rende conto o non vuole vedere ...
purtroppo ci sono molti problemi di carattere personale e in famiglia che peggiorano la situazione ,forse se fosse più sereno ..chissà, speriamo e intanto cerchiamo di limitare i danni dove è possibile ..
forse c'è poco da fare nei singoli casi se non aspettare ,ma si potesse fare qualcosa almeno in generale per evitare che altri cadano in questa rete...voi qui già lo fate ,io nel mio piccolo ho cercato di mettere in guardia tutti quelli che conosco , ma mi sembra poco vorrei fare un messaggio a reti unificate :test:
Nikyta
Nuovo Utente
 
Messaggi: 22
Iscritto il: 05/10/2009, 12:50

Messaggiodi daniela47 » 14/06/2010, 18:47

Cara Nikita, cosa posso dirti……che ho provato e..provo… quella terribile situazione in cui si trova tua cognata.
Sono tanti anni che combatto e ho combattuto aspramente, ma non ho mai MOLLATO.
Ne ho passate di tutti i colori, perché all’organizzazione una moglie “incredula” può creare disturbo.
LORO, gli ammaestratori, non vogliono correre rischi, per cui se una moglie non si converte, viene osteggiata e dipinta agli occhi del marito TDG come un continuo pericolo.
I CONSIGLI e le istigazioni erano tutte date affinché mio marito si dividesse, non mi hanno dato pace, mi hanno pedinata, sorvegliata per trovare qualche aggancio pur di trovare un pretesto contro di me.
Ma non sono riusciti, perché io ho lottato duramente, pur di mantenere la famiglia unita.
Quello che ho sofferto e la vita e la gioventù buttata via, lo so solo io.
Però con il tempo le cose sono cambiate. ECCOME se sono cambiate.
Pur restando ancora dentro, se si può dire, ora mio marito mi sta rivalutando come negli anni migliori, stiamo assieme ricostruendo tutto quello, ed è tanto, che LORO avevano distrutto, contaminato, capovolto.
Ora sono io che sto assistendo alle “LORO miserevoli situazioni familiari.”
Ma in questi anni, non mi sono persa d’animo quello che stavo soffrendo io, doveva essere un monito ed un avviso di pericolo per gli altri. E così mi sono buttata a corpo morto nell’informazione su di LORO.
Li sono stata attaccata alle costole a quei "bravi signori ammaestratori", cercando nel frattempo di riconquistare e di tenere legato mio marito alla famiglia.
I risultati ci sono stati e di questo ringrazio sempre Dio, perché non ho mai smesso di pregare e di raccomandarmi alla SUA MISERICORDIA.
Ho avuto tanti contatti, attorno a me ci sono state tante persone che erano nelle mie stesse pene e ci facevamo conforto a vicenda.
Tutto sommato non posso dire che sono stati anni persi.
Tanti sono stati avvisati di tenersi alla larga da questa pseudo religione, proprio basandosi sulla mia esperienza che ho cercato di divulgare il più possibile.
Certamente ogni caso, è un caso a parte, ma la cosa basilare a cui mi sono sempre attenuta è stato l’amore e la dimostrazione continua di quanto tenessi a mio marito e a poterlo rivedere con i suoi buoni principi di cui era ricco prima di conoscerle quella Setta, e questo, nonostante le angherie che mi ha fatto.
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Precedente

Torna a Esperienze vissute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici