Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Traduzione di una traduzione

La Bibbia dei Testimoni di Geova è davvero una traduzione fedele ed accurata delle Sacre Scritture?

Moderatore: polymetis

Traduzione di una traduzione

Messaggiodi Viandante » 29/04/2016, 6:01

Perchè non è possibile effettuare una traduzione in altre lingue da una traduzione? Se desidero mantenere lo stesso stile e se desidero far passare una mio modo di tradurre in tutte le lingue, non è più semplice partire da un qualcosa di tradotto e "teologicamente" approvato per poi trasmetterlo in altre lingue?
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Utente Senior
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi polymetis » 29/04/2016, 9:22

Perché in questo caso non staresti per l'appunto traducendo il testo originale, ma la traduzione del testo originale. Dunque non sarebbe una traduzione della Bibbia, ma di una traduzione della Bibbia. E siccome ogni lingua è diversa già non è possibile tradurre perfettamente una lingua nell'altra, dunque una versione in inglese della Bibbia non è la Bibbia. Se poi fai la traduzione di una traduzione, hai perso completamente il testo di partenza, e dunque farai una copia imperfetta di qualcosa che è già una copia imperfetta. Questo concetto è chiaro a chiunque abbia provato a tradurre da una lingua antica ad una moderna, ma anche da una moderna ad un'altra moderna, e sa benissimo che non sempre sta dicendo esattamente la stessa cosa nelle due lingue.
In occidente abbiamo avuto questo problema disastroso nel medioevo. Molto spesso i nostri filosofi leggevano Aristotele in latino, ma era una versione latina tradotta dall'arabo, e la versione araba era tradotta da siriaco, e il siriaco dal greco. Spiace constatare come il testo latino alla fine, più che una traduzione, sia una parafrasi libera.
Non dimentichiamoci poi, come mai mi stancherò di ripetere, che in realtà non si può tradurre la Bibbia, perché la Bibbia non esiste. Accontentiamoci dunque di tradurre il Nestle Aland 28esima edizione e la Biblia Hebraica Stuttgartensia, magari discostandoci pure da questi, se dissentiamo coi curatori di queste edizioni.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4409
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Viandante » 18/06/2016, 23:45

Grazie per la spiegazione, riprendo questo post per chiedere se oltre alla tnm ci sono altre bibbie che operano nello stesso modo, magari traducendo in altre lingue partendo da una traduzione dai testi originali.

Poly potresti essere così gentile da dirmi cosa è un testo critico?

Grazie anticipatamente
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Utente Senior
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi Quixote » 19/06/2016, 0:20

Cos’è un testo critico, in senso stretto? per il Nuovo Testamento è il testo che leggi nel Nestle-Aland, ventottesima edizione. Cui puoi opporre il testo di edizioni precedenti, o di altre edizioni, compreso il Wescott-Hort, ammesso che tu abbia adeguati polmoni sul greco antico per respirarlo. Non quelli di chi si affida a letture interlineari come consuetudine toracica geovista.

È ben chiaro, come da tuo primo post, che da una traduzione originaria puoi trasmettere a tutte le successive lingue (100?) la tua interpretazione. Il problema è che se la tua interpretazione originaria è errata, essa verrà trasmessa e viralizzata per tutte le lingue in cui la traduci (100…?).
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3990
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Viandante » 19/06/2016, 4:13

Quello che a me manca è proprio sapere cosa è un testo critico perchè e come viene redatto!

Ma quello che intendevo sapere e se esistono ad esempio bibbie in altre lingue tradotte da una traduzione. Non credo ad esempio che tutte le principali lingue hanno un comitato di traduzione che permetta loro di svolgere un lavoro del genere ovvero tradurre dai testi in nostro possesso. Quindi se devo leggermi l'americans standard translation in italiano non credo che la si traduce dai testi originale o sbaglio?

Grazie
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Utente Senior
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Testo critico

Messaggiodi Mario70 » 19/06/2016, 9:26

Ti consiglio di leggerti uno che partecipò alla stesura di un testo critico del NT il Greek New Testament (UBS GNT 1955) ovvero il grande Metzger:

http://www.ibs.it/code/9788839405371/me ... nuovo.html

Io me lo divorai e compresi molte cose riguardo la traduzione, la scelta di lezioni invece di altre, ecc... se ti interessa davvero la questione non puoi non leggerlo.
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5734
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Cogitabonda » 19/06/2016, 10:46

Caro Viandante, detto in poche parole un testo critico e' una versione che viene redatta dopo aver studiato le diverse varianti del testo stesso e aver scelto quelle che, a quel momento, sembrano essere le piu' vicine al testo originale. Ho scritto "a quel momento" perche' i ritrovamenti di antichi manoscritti e di altri documenti possono sempre aggiungere nuovi elementi a questi studi.
Nota bene che un testo critico non si limita a fornire una versione dicendo "questa versione e' quanto di meglio lo stato attuale delle conoscenze puo' fornire", al contrario, e' corredato da moltissime note che informano sulle varianti e sui motivi per cui ne e' stata scelta una piuttosto che un'altra, sicche' altri studiosi, leggendolo, possono trarre conclusioni diverse da quelle del filologo che ha curato il testo.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame
La mia presentazione
Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8393
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi cercaverità » 19/06/2016, 10:56

Il testo critico della bibbia non è che un collage di capitoli e frammenti di varia provenienza geografica e storica. Insomma non esiste, tranne qualche eccezione, una versione completa di qualche "autore" biblico, inoltre ci sono versioni in alcuni punti discordanti con buona pace dello slogan TDG che la bibbia ci è arrivata intatta attraverso i secoli (poi però dicono che il tetragramma non c'è nel NT perchè è stato tolto). Cogitabonda lo ha detto meglio di me :ok: Se altre bibbie sono la traduzione di una traduzione di un'altra lingua moderna non lo so, so solo che normalmente non si fa. basta poi leggere la NTM per vedere grossolani errori di traduzione dall'inglese all'italiano.
Presentazione

Dt 18:21,22 Se tu pensi: Come riconosceremo la parola che il Signore non ha detta? Quando il profeta parlerà in nome del Signore e la cosa non accadrà e non si realizzerà, quella parola non l'ha detta il Signore; l'ha detta il profeta per presunzione: di lui non devi aver paura.

Mai discutere con un TDG, ti trascina al suo livello e ti frega con l'esperienza : Wilde
Avatar utente
cercaverità
Utente Junior
 
Messaggi: 484
Iscritto il: 09/05/2012, 17:55


Torna a La Traduzione del Nuovo Mondo, la Bibbia dei Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici