Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Le varie Fedi e non, qual è quella giusta?

Poesie, pensieri, immagini, video, musica e riflessioni in libertà

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

Messaggiodi Mauro1971 » 02/02/2017, 21:41

Orsù.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Quixote » 02/02/2017, 21:49

Ma sai, l’opinio catholica (o protestante) vulgaris è tanto sciatta da non comprendere che la mia visione intellettuale della vita sia , mettiamo pure, infelice e disperata, ma che il mio vivere la vita sia stato, e sia tuttora, compatibilmente con la mia saluta fisica, felicemente gaudente e epicureo. Si domandassero invece perché, grandi pensatori cristiani come Pascal e Kierkegaard, fossero fondamentalmente e intimamente pessimisti.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3993
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Mauro1971 » 02/02/2017, 21:56

Quixote ha scritto:Ma sai, l’opinio catholica (o protestante) vulgaris è tanto sciatta da non comprendere che la mia visione intellettuale della vita sia , mettiamo pure, infelice e disperata, ma che il mio vivere la vita sia stato, e sia tuttora, compatibilmente con la mia saluta fisica, felicemente gaudente e epicureo. Si domandassero invece perché, grandi pensatori cristiani come Pascal e Kierkegaard, fossero fondamentalmente e intimamente pessimisti.


Che devo dirti Quixote, quando si ha a che fare con la morte lo si tende tutti, e la religione, il suo primo scopo, non è forse quelo di darci una speranza che ci sia qualscosa dopo?
Ci riesca o meno quella tensione c'è sempre. SOttile e sotterranea, ma a parlar di morte la paura non si placa, anzi si può anelare a disprezzare la vita.
Un'autocastrazione esistenziale quasi letterale.

C'è vita oltre la gioventù?
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Quixote » 02/02/2017, 22:02

Mauro1971 ha scritto:
C'è vita oltre la gioventù?


Fanculo, amico mio: sei piú giovane di me, e troverai ancora qualcosa che ti scalderà il cuore. Solo sarà, come diceva Foscolo, calore di fiamma lontana.

Goditelo tutto.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3993
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Mauro1971 » 02/02/2017, 22:04

Quixote ha scritto:
Mauro1971 ha scritto:
C'è vita oltre la gioventù?


Fanculo, amico mio: sei piú giovane di me, e troverai ancora qualcosa che ti scalderà il cuore. Solo sarà, come diceva Foscolo, calore di fiamma lontana.

Goditelo tutto.


Oh che devo dirti, mi basta il suono della mia 4 cilindri in linea sopra i 7.000 gir ed è felicità :risata: :risata: :risata:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Giovanni64 » 03/02/2017, 9:15

Ancientofdays ha scritto:
play ha scritto:Non ho scritto che Dio è morto perché non si puo’ piu’ credere in una divinita’, ma bensì che Dio oggigiorno non fa piu’ mondo al punto che, come dice un noto filosofo italiano, se vogliamo capire i valori degli uomini del Medioevo non possiamo togliere la parola Dio perché altrimenti non comprenderemmo nulla; tuttavia possiamo capire il mondo contemporaneo perché di questa parola se né puo’ fare a meno, in quanto i tipi di valori e i sistemi di valori della societa’ moderna , nella loro complessita’, sono molto articolati. Infatti questi messaggi non sono un apologia dell’ ateismo, non aprano uno spazio a una logica filosofante che annunci un’ altra volta ancora , come se non fossimo gia’ stanchi anche di questo, la morte di Dio.


pensa che leggendo quanto sopra mi è sovvenuto :

"Venite gente vuota, facciamola finita,
voi preti che vendete a tutti un' altra vita;
se c'è, come voi dite, un Dio nell'infinito,
guardatevi nel cuore, l' avete già tradito
e voi materialisti, col vostro chiodo fisso,
che Dio è morto e l' uomo è solo in questo abisso, ..."


e non ho resistito a riascoltarlo.
Quindi , play, tutt'altro che tempo perso il tuo. Per quanto mi riguarda.

Come già ho avuto modo dire, se non sbaglio anche in questa stessa discussione, la religione guida corrente ha le stesse caratteristiche sostanziali delle religioni passate o ancora presenti e rilevanti anche se in maniera subalterna.

C'è, fra l'altro, l'onnipresente diatriba con le religioni concorrenti e l'onnipresente sottolineatura delle ipocrisie (altrui, ovviamente). Il materialismo? Non so di preciso a cosa ci si vuole riferire perché, fra l'altro, non ho studiato filosofia, ma mi sembra che il materialismo non se la sia mai passata troppo bene fra i religiosi. Sempre a parole, ovviamente. Ora, insomma, Guccini mi sembra un religioso tipico, con i pregi e i difetti del religioso. Per la verità nemmeno lo conosco se non per qualche sua canzone ascoltata per radio. Già qualche anno fa, sempre su questo stesso forum, dicevo che "Dio non è morto, si è solo nascosto bene". Bene? In realtà, sempre se non sbaglio, lo stesso Guccini dice anche esplicitamente che Dio è risorto. Insomma pare che, per Guccini, Dio non faccia o non debba far finta di essere morto. Ma in genere Dio si è sicuramente adattato ai tempi. Viviamo in effetti in un mondo in cui a Dio conviene giostrare dietro le quinte, facendo credere che la morale guida corrente sia sacrosanta non perché lo dice Lui, ma perché è sacrosanta e basta.
Anche per quanto riguarda la faccenda "conoscenza" o "scienza" è evidente che Dio non ha mai pensato di cambiare pelle in contrasto con la scienza e si guarda bene dal farlo anche adesso. Il problema del contrasto con la scienza è un problema degli dei morti o moribondi. Un Dio che nasce o risorge ha tutto l'interesse a nascere in armonia con la scienza e a far credere che la morale che propaganda derivi direttamente dalla scienza. E' sempre stato così: la religione corrente in carica è sempre andata d'accordo con la scienza corrente: sono entrambe prodotti della cultura guida corrente.

Ora a tutti quelli un poco più istruiti fa piacere mostrarsi in linea con la cultura guida corrente, quasi sempre in contrasto sdegnato con il materialismo imperante, con la religione precedente e con il popolo ignorante. Niente di male. Ma visto che si parlava di stanchezza devo dire che io se sono stanco di qualcosa sono stanco proprio di questo.
Avatar utente
Giovanni64
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2896
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Messaggiodi Ancientofdays » 03/02/2017, 11:31

Giovanni64 ha scritto:Ora, insomma, Guccini mi sembra un religioso tipico, con i pregi e i difetti del religioso. Per la verità nemmeno lo conosco se non per qualche sua canzone ascoltata per radio. Già qualche anno fa, sempre su questo stesso forum, dicevo che "Dio non è morto, si è solo nascosto bene". Bene? In realtà, sempre se non sbaglio, lo stesso Guccini dice anche esplicitamente che Dio è risorto. Insomma pare che, per Guccini, Dio non faccia o non debba far finta di essere morto. Ma in genere Dio si è sicuramente adattato ai tempi. Viviamo in effetti in un mondo in cui a Dio conviene giostrare dietro le quinte, facendo credere che la morale guida corrente sia sacrosanta non perché lo dice Lui, ma perché è sacrosanta e basta.


Tanto è vero che qualcuno ha scritto un libro , "il Vangelo secondo Francesco"

Ora a tutti quelli un poco più istruiti fa piacere mostrarsi in linea con la cultura guida corrente, quasi sempre in contrasto sdegnato con il materialismo imperante, con la religione precedente e con il popolo ignorante. Niente di male. Ma visto che si parlava di stanchezza devo dire che io se sono stanco di qualcosa sono stanco proprio di questo.
[/quote][/quote]

Siamo inevitabilmente il prodotto della cultura e del tempo , e affrontiamo la realtà con gli strumenti conoscitivi e le categorie che abbiamo assimilato.
Anche un ateo come Guccini non può sottrarsi alle suggestioni che derivano dalla cultura cristiana (Dio, morte, risurrezione, paradiso) anche solo per esprimere metafore.
Come ha osservato Quixote, a meno di non chiamarsi Heiddeger (o wittgenstain o nietzsche) nessuno dispone di un pensiero davvero originale.
Ancientofdays
Nuovo Utente
 
Messaggi: 330
Iscritto il: 11/06/2009, 16:44

La giusta fede

Messaggiodi Cinzia » 03/02/2017, 11:42

La giusta fede è, a mio avviso, un "soggettivo" bisogno di continuare a sperare in buone risoluzioni.

Se la fede si concretizza in una religione, allora i suoi "frutti" non sarebbero che dei buoni "risultati" per "tutti".
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi Mauro1971 » 03/02/2017, 11:49

Cinzia ha scritto:La giusta fede è, a mio avviso, un "soggettivo" bisogno di continuare a sperare in buone risoluzioni.

Se la fede si concretizza in una religione, allora i suoi "frutti" non sarebbero che dei buoni "risultati" per "tutti".


Pensiero interessante.

Ti andrebbe di espanderlo un po? :ok:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Posso provarci io ?

Messaggiodi Vieri » 03/02/2017, 12:33

Cinzia ha scritto:La giusta fede è, a mio avviso, un "soggettivo" bisogno di continuare a sperare in buone risoluzioni.

Se la fede si concretizza in una religione, allora i suoi "frutti" non sarebbero che dei buoni "risultati" per "tutti".

Ciao Cinzia, vediamo se provo anch'io ad interpretare le tue belle parole ?

La mia opinione è che la vita è un dono che nel bene come nel male debba essere sempre vissuta pienamente.
Il "bene"come il "male" che colpiscono indifferentemente tutti noi, credenti o meno, devono essere, a parer mio, non visti, nel caso del bene come "cosa normale" e che ti spetta di diritto ed il male come una "sventura" che colpisce solo te.

Sia il "bene" come il "male", alla fine della tua vita avranno sempre una loro ragione di esistere.
La loro accettazione rimanendone alla fine "vincitori di voi stessi" vi porterà a "sperare alla fine in "buone risoluzioni"

La fede si concretizza sempre in una religione e se I PRINCIPI DI BASE e NON LE INTERPRETAZIONI UMANE date per fini indipendenti dal vero messaggio di amore universale proclamato, allora "i suoi "frutti" non sarebbero che dei buoni "risultati" per "tutti".

Ritengo per concludere che il grande equivoco oggi imperante derivi principalmente più dalla conoscenza delle numerosissime interpretazioni umane date da "santonI", filosofi, letterati, re, imperatori, principi, "religiosi", pensatori, ecc. che da una lettura sincera, solitaria ed in silenzio delle pagine del Vangelo.
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5670
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 03/02/2017, 12:54

Vieri ha scritto:Ritengo per concludere che il grande equivoco oggi imperante derivi principalmente più dalla conoscenza delle numerosissime interpretazioni umane date da "santonI", filosofi, letterati, re, imperatori, principi, "religiosi", pensatori, ecc. che da una lettura sincera, solitaria ed in silenzio delle pagine del Vangelo.
:strettamano:


Mi pare di capire che hai improvvisamente cambiato religione e che da cristiano cattolico sei diventato cristiano protestante! Come mai questo cambiamento?
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1483
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Mauro1971 » 03/02/2017, 14:03

Vieri ha scritto:
Cinzia ha scritto:La giusta fede è, a mio avviso, un "soggettivo" bisogno di continuare a sperare in buone risoluzioni.

Se la fede si concretizza in una religione, allora i suoi "frutti" non sarebbero che dei buoni "risultati" per "tutti".

Ciao Cinzia, vediamo se provo anch'io ad interpretare le tue belle parole ?

La mia opinione è che la vita è un dono che nel bene come nel male debba essere sempre vissuta pienamente.
Il "bene"come il "male" che colpiscono indifferentemente tutti noi, credenti o meno, devono essere, a parer mio, non visti, nel caso del bene come "cosa normale" e che ti spetta di diritto ed il male come una "sventura" che colpisce solo te.

Sia il "bene" come il "male", alla fine della tua vita avranno sempre una loro ragione di esistere.
La loro accettazione rimanendone alla fine "vincitori di voi stessi" vi porterà a "sperare alla fine in "buone risoluzioni"

La fede si concretizza sempre in una religione e se I PRINCIPI DI BASE e NON LE INTERPRETAZIONI UMANE date per fini indipendenti dal vero messaggio di amore universale proclamato, allora "i suoi "frutti" non sarebbero che dei buoni "risultati" per "tutti".

Ritengo per concludere che il grande equivoco oggi imperante derivi principalmente più dalla conoscenza delle numerosissime interpretazioni umane date da "santonI", filosofi, letterati, re, imperatori, principi, "religiosi", pensatori, ecc. che da una lettura sincera, solitaria ed in silenzio delle pagine del Vangelo.
:strettamano:


Il fatto è che è alquanto probabile che sia tutta roba "umana", mon cher Vierì.
I principi base come le interpretazioni, e che avvenga così che leggendo il vangelo pure altro non si legga che interpretazioni umane, magari anche un po' riviste e corrette e con tutte le "teciche" tipiche della scrittura dei libri sacri di quei tempi, tipo miracoli et similia, delle vicende di un umano di nome Gesù, del quale la vera storia non sapremo mai.
Molto probabile. :ok: :strettamano:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Testimone di Cristo » 03/02/2017, 15:19

Quixote ha scritto:
Testimone di Cristo ha scritto:
Cerchiamo di non fraintenderci con le parole scritte.
Ho scritto che sono ignorante di vari filosofi, pensatori... e ho citato a caso Volteire e Nietzsche, e non è scritto che questi due sono morti suicidi, ma che altri come loro " filosofi , se vuoi cito quelli morti suicidi "; quindi è chiaro che intendevo altri filosofi e non quelli citati; dai che si era compreso . :triste:
https://it.wikipedia.org/wiki/Categoria ... fi_suicidi

Vedi, quella pagina la conosco benissimo, e non l’ho citata per carità evangelica. Il fatto stesso che tu la citi, senza minimamente comprendere quello che contiene, è purtroppo un altro segno degli effetti deleteri dell’ignoranza, e del fatto che non sapete nemmeno decodificare quello che leggete.

Ora io, senza nemmeno riaprirla, ti dico subito che di 25 nomi, nei manuali di filosofia ad uso dei licei, ne trovi sí e no la metà, talvolta confinati in una mezza riga, come Trasimaco, per la polemica di Platone con lui, nel I° della Repubblica. Che poi non era che un sofista, un retore e un politico, la cui filosofia si limitava a sostenere il diritto del piú forte; ed è dubbio che si sia suicidato, la notizia è incerta, e anche fosse vero, potrebbe essere un suicidio a carattere politico, non filosofico; cosí come quello di Condorcet, ai tempi della Rivoluzione francese: esiste forte il sospetto che sia stato ucciso (era in carcere). Certo è invece che Seneca non si sia suicidato, ma sia stato “suicidato”, ovvero obbligato a uccidersi, da Nerone. La morte di Cleante e di Zenone non è dovuta a motivi esistenziali: a un certo punto smisero di alimentarsi, per i terribili dolori fisici che la vecchiaia arrecava loro, tant’è che Cleante morí centenario. Non troppo dissimile il suicidio di Ardigò, ultranovantenne: era stanco della vita, che per altro trascorse attiva e felicemente dedita agli studi e agli allievi. Anche Deleuze si è ucciso, a 70 anni, piú che altro per i suoi gravi problemi polmonari. Benjamin, ebreo, si uccise per non cadere in mano ai tedeschi. Per Peregrino Proteo leggiti la sua morte in Luciano di Samosata, e poi fatti una risata; in ogni caso un suicidio o per esibizione, o per protesta, non certo per disperazione, come del resto era prassi, per gli antichi; senza contare che Peregrino lo trovi, se va bene, nei manuali di storia della letteratura greca, non certo in quelli di filosofia. Lascio per ultimo Michelstaedter, anche lui scrittore e pensatore anomalo, che similmente trovi meglio in manuali di letteratura invece che di filosofia (nei miei non c’è): personaggio interessante, anche se mezzo pazzo; ecco, forse lui può attagliarsi, per il rotto della cuffia, a quanto avevi scritto.


Caro Angelo
Per quanto o come si possa dipingere un suicidio, questo resta sempretale ed una tragedia, e tale gesto insano è sempre spinto dalla disperazione.
Ma quello che reputo paradossale, è che gli atei agnostici, pongono la loro fiducia , e fondano le loro certezze e convinzioni, sulle idee e sulle certezze di tali studiosi, che come ho scritto “ molti di questi filosofi, pensatori,…”per un motivo oppure per un altro , hanno concluso la loro vita suicidi.
Questo si che appare assurdo, che persone intelligenti seguono le idee o teorie di questi…., ma non sono disposti a dare fiducia al Cristo Il Signore , ad aprirgli il cuore, per colmarne quel vuoto tremendo ; per appagare la sete dell’anima che anela pace e riposo, nemmeno dopo aver ascoltato le testimonianze di tutti coloro che a Lui hanno aperto il cuore e ai Cui Piedi hanno deposto ogni peso e che ne hanno trovato pace, gioia e riposo.
Questo si che appare incoerente con se stessi ed anche poco intelligente.

Mauro1971 ha scritto:Quixote, orsù, sti filosofi infelici.

E pure i senza dio infelici.

Senza polemica , ma con franchezza Mauro, visto tanta ironia e satira, non si intravede alcuna testimonianza nemmeno nel forum :sorriso: ; come ti ho chiesto altre volte:puoi raccontare la tua; puoi raccontare come hai colmato il vuoto del cuore " che tutti hanno senza il Cristo" e la sete dell'anima lasciando il Cristo fuori dalla tua vita ?

Vuoi vedere che dovremmo essere tutti ignoranti, con QI sotto il cento e pentecostali per essere felici???
Orsù Quixote, convertiamoci!!! Andiamo ?


Questo sai che non l'ho mai scritto e mai lo affermerò.
Ma quel vuoto del cuore ,"Nulla di questa terra può colmarlo; nessun piacere; nessuna ricchezza; nessun benessere" viene colmato aprendo il cuore al Cristo, sperando e confidando in Lui, spandendo a Lui il cuore , e confessandolo come Il Signore ed Il Salvatore della propria vita, poichè Lui ha pagato alla croce. Questo si, qualsiasi sia la denominazione.
Non prendiamoci in giro; non inganniamo noi stessi, anche la più bella vacanza, al rientro lascia il vuoto nel cuore, mentre con Lui Il Signore Cristo nella propria vita, tutto ha un altro sapore.
Lui dice tra l'altro: chi mi cerca mi trova e trova la Vita;
Venite a me voi tutti che siete aggravati ed affasticati , ed IO vi darò riposo.
Chiunque spera in Lui , non sarà deluso :sorriso:
Non si gridi all'offesa, la mia è solo franchezza.


Già qualche anno fa, sempre su questo stesso forum, dicevo che "Dio non è morto, si è solo nascosto bene". Bene?

Caro Giovanni, io invece credo che , sono le persone che non intendono piegare il proprio cuore ed orgoglio per cercarlo.
Chi Lo cerca Lo trova e Lui come Il Padre si lascia trovare

ciao
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 888
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

A Valentino e Mauro in un colpo solo......

Messaggiodi Vieri » 03/02/2017, 15:22

Ciao ragazzi,....
Per Valentino,....scusa ma da quali argomenti fai la tua supposizione se i miei fondamenti si basano sempre sul Vangelo ?
:strettamano:

Per Mauro:
I principi base come le interpretazioni, e che avvenga così che leggendo il vangelo pure altro non si legga che interpretazioni umane, magari anche un po' riviste e corrette e con tutte le "tecniche" tipiche della scrittura dei libri sacri di quei tempi, tipo miracoli et similia, delle vicende di un umano di nome Gesù, del quale la vera storia non sapremo mai.
Molto probabile. :ok: :strettamano:

Vedi, caro Mauro, quello che ci divide dipende dal fatto che certe affermazioni, precetti e principi enunciati su Vangelo non possono dipendere dall'interpretazione umana per il semplice fatto che sono spesso contrari alla natura umana che tu ben conosci.....

Nessun "umano" affermerebbe sinceramente di amare i nemici, di porgere anzi l'altra guancia e di dare la vita per un altro......
Posso comprendere il tuo scetticismo ma il personaggio storico di Gesù Cristo è realmente esistito come da pubblicazioni non cristiane ( es da Giuseppe Flavio.....) e se questa "Persona" fosse stata una semplice invenzione umana, forse mai esistita o esistita solo come un semplice "esaltato" del tempo, ritieni che avrebbe potuto "resistere" per 2000 anni con un "seguito" oggi di circa 2 miliardi di credenti?
Le tue supposizioni, pertanto, le ritengo molto improbabili,....

:strettamano:
La grande novità portata da Gesù sta nella diversa relazione da lui proposta tra gli uomini e la divinità. Solo Gesù, il “Dio con noi” (Mt 1,23), poteva enunciare questo cambio della relazione con il Signore, e solo il “figlio amato” Mt 3,17) poteva far conoscere la realtà del Padre, perché “Dio, nessuno lo ha mai visto: l'unico figlio, che è Dio ed è in seno al Padre, è lui che lo ha rivelato” (G1,18).
Dal Vangelo secondo Matteo 5,38-48.

Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente;
ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l’altra;
e a chi ti vuol chiamare in giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello.
E se uno ti costringerà a fare un miglio, tu fanne con lui due.
Dà a chi ti domanda e a chi desidera da te un prestito non volgere le spalle.
Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico;
ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori,
perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti.
Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete? Non fanno così anche i pubblicani?
E se date il saluto soltanto ai vostri fratelli, che cosa fate di straordinario? Non fanno così anche i pagani?
Siate voi dunque perfetti come è perfetto il Padre vostro celeste.

Dal Vangelo secondo Luca (6,27-38)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “A voi che ascoltate, io dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano. A chi ti percuote sulla guancia, porgi anche l’altra; a chi ti leva il mantello, non rifiutare la tunica. Da’ a chiunque ti chiede; e a chi prende del tuo, non richiederlo. Ciò che volete gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro.
Se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. E se fate del bene a coloro che vi fanno del bene, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, che merito ne avrete? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto.
Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e il vostro premio sarà grande e sarete figli dell’Altissimo; perché egli è benevolo verso gl’ingrati e i malvagi. Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro.
Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e vi sarà perdonato; date e vi sarà dato; una buona misura, pigiata, scossa e traboccante vi sarà versata nel grembo, perché con la misura con cui misurate, sarà misurato a voi in cambio”.

Vangelo secondo Giovanni 15,9-17

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena. Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi. Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri».

:grazie: se vorrai leggere fino in fondo.....
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5670
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 03/02/2017, 15:31

Vieri ha scritto:Per Valentino,....scusa ma da quali argomenti fai la tua supposizione se i miei fondamenti si basano sempre sul Vangelo?


Semplice. Ciò che hai scritto e che riporto sotto non è la posizione della chiesa cattolica e dei cattolici. Quello che descrivi è la dottrina del "libero esame" che è di impronta protestante. Infatti tu hai scritto:

una lettura sincera, solitaria ed in silenzio delle pagine del Vangelo.


Questo approccio alla lettura del vangelo è l'approccio del mondo evangelico/protestante non del mondo cattolico. La chiesa cattolica ovviamente non ti proibisce di leggere il vangelo ma non da spazio ad altre interpretazioni che non siano quelle del magistero. Se, come dici, i "tuoi fondamenti si basano sempre sul vangelo" significa che sei un protestante in quanto un "vero cattolico" non basa i suoi fondamenti "sempre sul vangelo" ma sulla dottrina della chiesa. Sei molto meno cattolico di quel che pensi :risata: !!!
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1483
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Ciao Giovanni....

Messaggiodi Vieri » 03/02/2017, 15:34

Ho letto:
Giovanni:
Già qualche anno fa, sempre su questo stesso forum, dicevo che "Dio non è morto, si è solo nascosto bene". Bene?

Testimone d. C.:
Caro Giovanni, io invece credo che , sono le persone che non intendono piegare il proprio cuore ed orgoglio per cercarlo.
Chi Lo cerca Lo trova e Lui come Il Padre si lascia trovare


La mia risposta è che: Dio ha un grande limite che è la nostra libertà.
Qualcuno dice che "non c'è", che "Dio è morto", che "Dio si nasconde"......ma non capite che il suo limite al suo intervento è "rispettare la nostra volontà" ?

Se lo vogliamo accogliere, Dio ci è sempre vicino ma se non lo vogliamo accogliere nel nostro cuore, Lui ci rispetta e naturalmente rimane sempre in attesa delle nostre decisioni...
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5670
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Varie domande

Messaggiodi Valentino » 03/02/2017, 15:43

Vieri ha scritto:Ritengo per concludere che il grande equivoco oggi imperante derivi principalmente più dalla conoscenza delle numerosissime interpretazioni umane date da "santonI", filosofi, letterati, re, imperatori, principi, "religiosi", pensatori, ecc.


Quindi anche le interpretazioni del papa cattolico (anche lui è un uomo!) sono "interpretazioni umane"?
Se lo sono in cosa si differenziano da altre "interpretazioni umane"?
Se non lo sono, perché non lo sono?
Ultima modifica di Valentino il 03/02/2017, 15:45, modificato 1 volta in totale.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1483
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Ciao Valentino, ben tornato e felice di risentirti...

Messaggiodi Vieri » 03/02/2017, 15:44

in quanto un "vero cattolico" non basa i suoi fondamenti "sempre sul Vangelo" ma sulla dottrina della chiesa.

Ciao Valentino, scusami, ma mi sembra molto strano che un "non cattolico" ritenga che la Chiesa cattolica non basi la sua dottrina dal Vangelo ......da dove questo lo rilievi?

Poi, perdonami, ma secondo te sarei allora un "miscredente" se baso la mia vita principalmente dalle letture del Vangelo ? :boh:
valentino:
Quindi anche le interpretazioni del papa cattolico (anche lui è un uomo!) sono "interpretazioni umane"?
Se lo sono in cosa si differenziano da altre "interpretazioni umane"?
Se non lo sono, perché non lo sono?

Seconda risposta:
Il dogma dell'infallibilità papale (o infallibilità pontificia) afferma che il papa non può sbagliare quando parla ex cathedra, ossia come dottore o pastore universale della Chiesa (episcopus servus servorum Dei).

Dunque, il dogma vale solo quando esercita il ministero petrino proclamando un nuovo dogma o definendo una dottrina in modo definitivo come rivelata.

Infatti, secondo la dottrina cattolica, il magistero straordinario della Chiesa, pur esercitato esclusivamente dal Papa, in certi casi non possiede il carattere dell'infallibilità qualora il Papa stesso non usi esplicitamente e dichiaratamente (in modo da farlo comprendere subito a tutti i fedeli) questo carisma, di cui Cristo ha dotato la Chiesa perché sia sacramento universale di salvezza. Gli insegnamenti dei vescovi invece non sono coperti dall'infallibilità papale, e difatti non sono assolutamente citati nella definizione del dogma, così come espressa dalla costituzione apostolica Pastor Aeternus, anche se la totalità dei vescovi, che sono in comunione con il papa, ha questo carisma.

Buona giornata
:strettamano:
Ultima modifica di Vieri il 03/02/2017, 15:52, modificato 2 volte in totale.
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5670
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 03/02/2017, 15:48

Vieri ha scritto:
in quanto un "vero cattolico" non basa i suoi fondamenti "sempre sul Vangelo" ma sulla dottrina della chiesa.

Ciao Valentino, scusami, ma mi sembra molto strano che un "non cattolico" ritenga che la Chiesa cattolica non basi la sua dottrina sul Vangelo ......da dove questo lo rilievi?

Poi, perdonami, ma secondo te sarei allora un "miscredente" se baso la mia vita principalmente dalle letture del Vangelo ? :boh:
Buona giornata
:strettamano:


Ti sto dicendo che il vangelo per la chiesa cattolica non è la sola fonte della sua dottrina. Quelli che considerano il vangelo o più in generale la Bibbia come unica fonte di dottrina sono i protestanti non i cattolici. Non so se sei un miscredente, ma certamente da quel che scrivi e per come lo scrivi sei più un protestante che un cattolico. Rilevo semplicemente una tua contraddizione. Il vangelo per la chiesa cattolica non è la sola fonte di dottrina. Se per te invece è l'unica, allora sei più protestante che cattolico. Tutto qui. Inoltre come ti ho mostrato in precedenza sembri un fautore del "libero esame", ed il "libero esame" è una posizione dottrinale protestante e non cattolica.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1483
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Valentino, mettiamo allora i puntini sulle "i"..

Messaggiodi Vieri » 03/02/2017, 16:04

Valentino, scusami ma mi stavo dimenticando che con te bisogna essere sempre molto precisi, ma molto precisi..
E' certo che la Chiesa cattolica basa le sue dottrine sulla Bibbia, Vecchio e nuovo Testamento e non per niente sto recentemente anche studiando la Bibbia.
Solo che forse a differenza di altre religioni cristiane il VT in genere è ripreso nelle parti che si collegano al Vangelo sia come principi che come "profezie" o similitudini al Vangelo Stesso...

Per esempio La figura di Noè è paragonata alla figura di Gesù che con la sua "Buona Novella" dalla distruzione o "annegamento del peccato" ci porta con il suo sacrificio sulla croce ( il tempo di pioggia ) e la sua resurrezione verso la terra ferma e verso la luce del sole...
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5670
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 03/02/2017, 16:51

Vieri ha scritto:Seconda risposta:
Il dogma dell'infallibilità papale (o infallibilità pontificia) afferma che il papa non può sbagliare quando parla ex cathedra, ossia come dottore o pastore universale della Chiesa (episcopus servus servorum Dei).

Dunque, il dogma vale solo quando esercita il ministero petrino proclamando un nuovo dogma o definendo una dottrina in modo definitivo come rivelata.

Infatti, secondo la dottrina cattolica, il magistero straordinario della Chiesa, pur esercitato esclusivamente dal Papa, in certi casi non possiede il carattere dell'infallibilità qualora il Papa stesso non usi esplicitamente e dichiaratamente (in modo da farlo comprendere subito a tutti i fedeli) questo carisma, di cui Cristo ha dotato la Chiesa perché sia sacramento universale di salvezza. Gli insegnamenti dei vescovi invece non sono coperti dall'infallibilità papale, e difatti non sono assolutamente citati nella definizione del dogma, così come espressa dalla costituzione apostolica Pastor Aeternus, anche se la totalità dei vescovi, che sono in comunione con il papa, ha questo carisma.

Buona giornata


Quindi mi stai dicendo, come da dottrina cattolica, che le interpretazioni del papa smettono di essere "interpretazioni umane" ma diventano "interpretazioni" "sovrumane" (?) dal momento in cui parla ex-cathedra. Il punto è che anche i tdG affermano che il loro CD ha ricevuto direttamente da Cristo il compito di "schiavo fedele". Tu come fai a dimostrarmi che le tue convinzioni riguardo al papa sono vere? Riesci a dimostrare che quando il papa si pronuncia "ex-cathedra" le sue non sono "interpretazioni umane"? In sostanza:
COME TI ACCORGI che le interpretazioni del papa che si pronuncia "ex-cathedra" non sono "interpretazioni umane"?

Vieri ha scritto:Valentino, scusami ma mi stavo dimenticando che con te bisogna essere sempre molto precisi, ma molto precisi..
E' certo che la Chiesa cattolica basa le sue dottrine sulla Bibbia, Vecchio e nuovo Testamento e non per niente sto recentemente anche studiando la Bibbia.
Solo che forse a differenza di altre religioni cristiane il VT in genere è ripreso nelle parti che si collegano al Vangelo sia come principi che come "profezie" o similitudini al Vangelo Stesso...

Per esempio La figura di Noè è paragonata alla figura di Gesù che con la sua "Buona Novella" dalla distruzione o "annegamento del peccato" ci porta con il suo sacrificio sulla croce ( il tempo di pioggia ) e la sua resurrezione verso la terra ferma e verso la luce del sole...


E' la stessa chiesa cattolica, non certamente io, ad affermare di non basare le sue dottrine "solo" sulla Bibbia. E certamente non fa parte della teologia cattolica la dottrina del "libero esame" alla quale tu sembravi accennare. Mi riferisco sempre a quanto hai scritto:

una lettura sincera, solitaria ed in silenzio delle pagine del Vangelo.


Questa tua sorta di "raccomandazione" viene presa alla lettera da milioni di non cattolici, tra evangelici e protestanti, i quali affermano di fare proprio una "lettura sincera e solitaria" delle pagine del vangelo. Per questo ti ho detto che mi sembri più protestante-evangelico e non un cattolico.
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1483
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Ray » 03/02/2017, 16:58

:ironico:
Ragazzi siete stati capaci di far diventare Vieri un miscredente ,un'apostata della Chiesa Romana
un protestante .
Al rogo come Giordano Bruno ,accidenti dimenticavo che adesso non si possono
bruciare i miscredenti ,vabbè gli verrà consegnata la scomunica tramite email da Bertone in persona
oppure come pena ,scontare gli anni rimasti come manovale per ampliare il suo attico . :ironico:

:risatina: :risatina:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11084
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Valentino » 03/02/2017, 17:18

Ray ha scritto::ironico:
Ragazzi siete stati capaci di far diventare Vieri un miscredente ,un'apostata della Chiesa Romana
un protestante .
Al rogo come Giordano Bruno ,accidenti dimenticavo che adesso non si possono
bruciare i miscredenti ,vabbè gli verrà consegnata la scomunica tramite email da Bertone in persona
oppure come pena ,scontare gli anni rimasti come manovale per ampliare il suo attico . :ironico:

:risatina: :risatina:


Di solito uno che ti dice di aborrire le "interpretazioni umane" e ti invita ad una "lettura sincera, solitaria ed in silenzio delle pagine del Vangelo" è un protestante/evangelico. Vieri ha mutuato addirittura il loro "slang". E' un "modo di parlare" che mi fa venire subito in mente i protestanti/evangelici.
Solo che poi certe espressioni dovrebbero essere anche corredate da "definizioni". Cosa si intende per "interpretazioni umane" e cosa sono? Quali sarebbero poi le "interpretazioni NON umane"? Chi è che fornisce le "interpretazioni NON umane" e come facciamo a riconoscere che sono "interpretazioni NON umane"?!?!?
Presentazione: viewtopic.php?f=7&t=17403
“Se mi si riesce a convincere, provandomi che le mie idee e le mie azioni sono scorrette, sarò felice di cambiare, perché ciò che io cerco è la verità, dalla quale nessuno ha mai ricevuto danno, mentre lo riceve chi persevera nel proprio errore e nella propria ignoranza.” (Marco Aurelio)
Avatar utente
Valentino
Utente Senior
 
Messaggi: 1483
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Cicciuzzo » 03/02/2017, 17:44

mi fa sempre piacere vedere come i vari credenti si gettano letame addosso, poi vi chiedete perché un individuo non ne vuole più sapere ne di dei ne di cristi vari...non dico tutti ma tanti di voi che vi professate credenti siete assolutamente privi di fantasia, e come vi urta se qualcuno la pensa diversamente riesce a stare bene con se stesso e con gli altri senza credere alle fesserie propinate da secoli da uomini ottusi e senza cuore :spieg:
detto ciò, ciao a tutti da me e dal Porco Ateo
Allegati
b15.jpg
b15.jpg (161.69 KiB) Osservato 989 volte
Please allow me introduce myself, i'm a man of wealth and taste

viewtopic.php?f=7&t=15713#p252414
Avatar utente
Cicciuzzo
Utente Junior
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 18/02/2013, 19:48
Località: Emilia Romagna

Messaggiodi Quixote » 03/02/2017, 19:46

Testimone di Cristo ha scritto:
Per quanto o come si possa dipingere un suicidio, questo resta sempretale ed una tragedia, e tale gesto insano è sempre spinto dalla disperazione.
Ma quello che reputo paradossale, è che gli atei agnostici, pongono la loro fiducia , e fondano le loro certezze e convinzioni, sulle idee e sulle certezze di tali studiosi, che come ho scritto “ molti di questi filosofi, pensatori,…”per un motivo oppure per un altro , hanno concluso la loro vita suicidi.
Questo si che appare assurdo, che persone intelligenti seguono le idee o teorie di questi…., ma non sono disposti a dare fiducia al Cristo Il Signore , ad aprirgli il cuore, per colmarne quel vuoto tremendo ; per appagare la sete dell’anima che anela pace e riposo, nemmeno dopo aver ascoltato le testimonianze di tutti coloro che a Lui hanno aperto il cuore e ai Cui Piedi hanno deposto ogni peso e che ne hanno trovato pace, gioia e riposo.
Questo si che appare incoerente con se stessi ed anche poco intelligente.


Dunque, ho speso invano due post per mostrarti l’evidenza che i filosofi e pensatori suicidi di cui parlavi esistono solo nella tua fantasia. Si è spiegato, sinteticamente, che quel foglio di Wiki non è significativo, in quanto molti di quei nomi sono assenti nei manuali di storia della filosofia (ove pure i filosofi vengono menzionati a migliaia) e quando ce li trovi, li vedi liquidati in poche righe, perché di fatto solo lo specialista se ne occupa: nessuno li legge, nessuno di essi influenza oggi il mondo.

Devo ora sgradevolmente constatare che il tuo è un pensiero a scomparto chiuso, senza comunicazione con l’esterno; sicché inutile diviene perdere tempo a spiegarti anche i cosiddetti “suicidi” di Demonatte (in stile Cleante), Ibn Sab’in (ma quando mai) Sung Je-gi (tipo Proteo) ecc. ecc. Tempo perso replicare al nulla, definendo con nulla la tua pretesa ricchezza interiore, che non dubito ti appaghi, ma che non cambierei mai coi miei vuoti esistenziali, con la mia ricerca di senso, in nome del miraggio di una pace e un riposo, che, stai pur certo, giungerà anche per me, come per tutti; la tua infatti è la pace dei morti, ma finché sarò vivo, a me non pertiene.

Pace e coerenza siano con te; nemmeno ti accorgi che periodi come:

Testimone di Cristo ha scritto:Ma quel vuoto del cuore ,"Nulla di questa terra può colmarlo; nessun piacere; nessuna ricchezza; nessun benessere" viene colmato aprendo il cuore al Cristo, sperando e confidando in Lui, spandendo a Lui il cuore , e confessandolo come Il Signore ed Il Salvatore della propria vita, poichè Lui ha pagato alla croce. Questo si, qualsiasi sia la denominazione.
Non prendiamoci in giro; non inganniamo noi stessi, anche la più bella vacanza, al rientro lascia il vuoto nel cuore, mentre con Lui Il Signore Cristo nella propria vita, tutto ha un altro sapore.

Lui dice tra l'altro: chi mi cerca mi trova e trova la Vita;
Venite a me voi tutti che siete aggravati ed affasticati , ed IO vi darò riposo.
Chiunque spera in Lui , non sarà deluso :sorriso:
Non si gridi all'offesa, la mia è solo franchezza.


sono pura propoaganda e proselitismo, che ti si lascia passare per non offenderti senza scopo. In tanti post non ti è mai sorto il desiderio, di fronte al dolore degli altri, in ispecie di extdg, ostracizzati, emarginati, in difficoltà, di avere una buona parola per loro? No, tu risolvi tutto con l’oppio della tua felicità.

Felicità invero egoista: davvero somigli a quei TdG che in occasioni di catastrofi naturali, vanno a soccorrere le vittime predicando Geova; il tuo Cristo, invero, è della stessa stampa, e della stessa sostanza. Questo è un forum di critica ai TdG: tu ne hai fatto un pulpito privato; ci arrivi, almeno, a capire questo?
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3993
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Mauro1971 » 03/02/2017, 19:56

@ Cicciuzzo sto giro meriti un monumento :appl: :appl: :appl:

Dopodichè sto davvero schiattandodal ridere, ben oltre Cicciuzzo.

Mo dovrei metteri a parlare della mia vita, o delle mie "colonne" su cui baserei la mia vita. Ma perchè... non ci penso minimamente, sono affari miei che condivido con chi decido io.
Il principio utilitaristico è un errore logico nella...
Meglio che la dico più semlice.
A regà, se credete perchè vi fa più felici ben venga, ma non si crede in dio per tornaconto, lo si dovrebbe fare perchè cosa "Vera". Io di questo discuto, e questo è indipendente da qualsiasi mia posizione personale.

Poi anche io ho la mia fede.
Ho la mia Dea.
Ma la mia Dea ha 4 pistoni tutti belli allineati, 650 cc, 76 cavalli e 56Nm di coppia a 6500 rpm. QUanti cavalli ha il vostro Dio??? :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Cicciuzzo » 03/02/2017, 20:48

Mauro1971 ha scritto:@ Cicciuzzo sto giro meriti un monumento :appl: :appl: :appl:

Dopodichè sto davvero schiattandodal ridere, ben oltre Cicciuzzo.

Mo dovrei metteri a parlare della mia vita, o delle mie "colonne" su cui baserei la mia vita. Ma perchè... non ci penso minimamente, sono affari miei che condivido con chi decido io.
Il principio utilitaristico è un errore logico nella...
Meglio che la dico più semlice.
A regà, se credete perchè vi fa più felici ben venga, ma non si crede in dio per tornaconto, lo si dovrebbe fare perchè cosa "Vera". Io di questo discuto, e questo è indipendente da qualsiasi mia posizione personale.

Poi anche io ho la mia fede.
Ho la mia Dea.
Ma la mia Dea ha 4 pistoni tutti belli allineati, 650 cc, 76 cavalli e 56Nm di coppia a 6500 rpm. QUanti cavalli ha il vostro Dio??? :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata:


Fratello ti stimo :risata: :appl: :appl: :appl:
La smetto altrimenti i detrattori dicono che gli atei se la cantano e se la suonano da soli :ciao:
Please allow me introduce myself, i'm a man of wealth and taste

viewtopic.php?f=7&t=15713#p252414
Avatar utente
Cicciuzzo
Utente Junior
 
Messaggi: 566
Iscritto il: 18/02/2013, 19:48
Località: Emilia Romagna

Ray, Ray,.....

Messaggiodi Vieri » 03/02/2017, 21:32

Ray ha scritto::ironico:
Ragazzi siete stati capaci di far diventare Vieri un miscredente ,un'apostata della Chiesa Romana
un protestante .
Al rogo come Giordano Bruno ,accidenti dimenticavo che adesso non si possono
bruciare i miscredenti ,vabbè gli verrà consegnata la scomunica tramite email da Bertone in persona
oppure come pena ,scontare gli anni rimasti come manovale per ampliare il suo attico . :ironico:
:risatina: :risatina:

Vi piacerebbe allora popolo di "credenti diversi", miscredenti e senzaDio che abbracciassi il dubbio rinnegando le parole di Gesù, confondendo le carte in tavola con tutte le vostre elucubrazioni....e teorie filosofiche diverse....? :risata: :risata: :risata:

NO, .......NON VINCERETE MAI !! :ilovejesus:

Ma io devo andare a prendere lezioni di teologia dal buon Valentino, bravissima persona ma che non crede nella Trinità e che è una vita che cerca di convincermi del contrario anche di fronte all'evidenza di molti passi del Vangelo?

Secondo lui, dovrei da cattolico, andare a sindacare le parole del Papa quando parla da papa e non da persona della chiesa?
Se è un dogma come la Trinità è un dogma.
Valentino non ci crede ed io si. Punto.
Quale è il problema? ma ognuno di noi può giustamente avere le proprie opinioni ? Non mi sembra poi di essere il solo....

Io onestamente, non sono arrabbiato, figuriamoci, di questi vostri commenti "scherzosi", ma non pensiate che dia ascolto a quanto detto da Valentino:
Di solito uno che ti dice di aborrire le "interpretazioni umane" e ti invita ad una "lettura sincera, solitaria ed in silenzio delle pagine del Vangelo" è un protestante/evangelico. Vieri ha mutuato addirittura il loro "slang". E' un "modo di parlare" che mi fa venire subito in mente i protestanti/evangelici.
Solo che poi certe espressioni dovrebbero essere anche corredate da "definizioni". Cosa si intende per "interpretazioni umane" e cosa sono? Quali sarebbero poi le "interpretazioni NON umane"? Chi è che fornisce le "interpretazioni NON umane" e come facciamo a riconoscere che sono "interpretazioni NON umane"?!?!?

Io capisco che Valentino cerchi sempre di tirare sempre l'acqua al suo mulino di purista della fede dei primi cristiani".....ma forse o non ha letto bene quanto avevo scritto o forse lo ha interpretato male, o forse da :diablo: sta facendo un po' di polemicuccia da bar Sport, "sparando anche sul pianista" ?
Ma ragazzi, cerchiamo di essere seri,....
Mi rispiego:
"Aborrire le interpretazioni umane" per me significa TRAVISARE o INTERPRETARE a proprio uso e consumo le parole del Vangelo mettendo sempre Dio al servizio dell'uomo e non viceversa.
Gott mit uns...."Dio è con noi era il motto dell'esercito tedesco....
.....era in origine il motto dell'Ordine Teutonico. Dopo la caduta dello stato dei Cavalieri Teutonici, divenne il motto dei re di Prussia, fino a divenire motto degli Imperatori tedeschi

Ma quante volte nella storia Dio è stato impiegato, utilizzato, sfruttato, travisato, interpretato SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER CONFERMARE NELL'IGNORANZA DEL POPOLO IL PROPRIO POTERE DI SOPRAFFAZIONE da parte dei soliti potenti. re, imperatori, dittatori ed anche papi dove poco avevano di religioso allora poichè eletti sempre dai nobili ?
Ma tutte queste nuove sette, nate, principalmente in America, come i funghi da "illuminati" che ad un certo punto scoprono "solo loro" di avere la verità infusa facendosi poi soldi a palettate......non rappresentano solo la versione moderna della stessa idea, mistica o meno di sopraffazione?

Valentino poi in questa sua osservazione, mi fa poi cascare le braccia:
Chi è che fornisce le "interpretazioni NON umane" e come facciamo a riconoscere che sono "interpretazioni NON umane"?!?!?

Ma sembra allora che non abbia mai letto il Vangelo....... :ironico:
Dal Vangelo secondo Matteo 5,38-48.
...ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori,

Dal Vangelo secondo Luca (6,27-38)
o dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano.

Vangelo secondo Giovanni 15,9-17
Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici.

...e molte altre parti del Vangelo....ci vuole allora molto per capire ?.....Ma caro Valentino quali interpretazioni "non umane" vorresti avere?.....ma per favore.... :ironico:
Cicciuzzo scrive...mi fa sempre piacere vedere come i vari credenti si gettano letame addosso, poi vi chiedete perché un individuo non ne vuole più sapere ne di dei ne di cristi vari...non dico tutti ma tanti di voi che vi professate credenti siete assolutamente privi di fantasia, e come vi urta se qualcuno la pensa diversamente riesce a stare bene con se stesso e con gli altri senza credere alle fesserie propinate da secoli da uomini ottusi e senza cuore :spieg:
detto ciò, ciao a tutti da me e dal Porco Ateo


Poi, quello che mi fa ridere veramente è la vignetta di Cicciuzzo con il suo commento dove "pare" che prenda in giro le varie fedi senza alcuna distinzione fra qualche miliardo e qualche milione .....di credenti come se ci fosse alla pari una eterna lotta fra diverse sette compresa quella della chiesa cattolica ed Ortodossa anche se nei secoli sicuramente possano esserci state guerre di religione....

Quello onestamente che noto, e qui sono serio, è questo "autocompiacimento" di tutti quelli che si sono allontanati da Dio non capendo però spesso che quel Dio che gli era stato "propinato", spesso dai tdG, era tarlocco.
Queste parole del vangelo vi suggeriscono qualche cosa.....
11 Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. 12 Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti hanno perseguitato i profeti prima di voi.
.....
15 Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci. 16 Dai loro frutti li riconoscerete.....
....
4 Gesù rispose: «Guardate che nessuno vi inganni; 5 molti verranno nel mio nome, dicendo: Io sono il Cristo, e trarranno molti in inganno. 6 Sentirete poi parlare di guerre e di rumori di guerre. Guardate di non allarmarvi; è necessario che tutto questo avvenga, ma non è ancora la fine. 7 Si solleverà popolo contro popolo e regno contro regno; vi saranno carestie e terremoti in vari luoghi; 8 ma tutto questo è solo l'inizio dei dolori. 9 Allora vi consegneranno ai supplizi e vi uccideranno, e sarete odiati da tutti i popoli a causa del mio nome. 10 Molti ne resteranno scandalizzati, ed essi si tradiranno e odieranno a vicenda. 11 Sorgeranno molti falsi profeti e inganneranno molti; 12 per il dilagare dell'iniquità, l'amore di molti si raffredderà. 13 Ma chi persevererà sino alla fine, sarà salvato. 14 Frattanto questo vangelo del regno sarà annunziato in tutto il mondo, perché ne sia resa testimonianza a tutte le genti; e allora verrà la fine.


Ultima cosetta per Mauro..... :ironico: :ironico:
Ma la mia Dea ha 4 pistoni tutti belli allineati, 650 cc, 76 cavalli e 56Nm di coppia a 6500 rpm. QUanti cavalli ha il vostro Dio??? :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata:

Ma ti farai allora seppellire con la moto come hanno fatto alcuni americani ?..... :risata: :risata: :risata:
Uno aveva detto: "il sudario non ha tasche".....e la tua moto dove te la metti, guarda che si arrugginisce.... ed alla fine devo dire che nella tua vita ti accontenti anche di poco....Un Ferrarino magari...?....... :risata: :risata:

Ma a parte la mancanza di rispetto verso persone che credono diversamente da te, non pensi che Uno che ha realizzato tutto l'universo, te e me compresi, ...non sia capace di "avere " più potenza di una moto...?

Spero solo che tu abbia fatto una boutade scherzosa poiché se lo pensassi veramente nutrerei dubbi sulle tue capacità.....
Ciao a tutti e non me ne volete,...che la guancia, da buon cristianuccio ve la porgo volentieri ma non il lato "B"... :risata: :risata:
Ah! dimenticavo......
:ilovejesus: se ve lo foste dimenticato..... :ironico:

:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5670
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Quixote » 03/02/2017, 22:00

Vieri ha scritto:
Valentino poi in questa sua osservazione, mi fa poi cascare le braccia:
Chi è che fornisce le "interpretazioni NON umane" e come facciamo a riconoscere che sono "interpretazioni NON umane"?!?!?

Ma sembra allora che non abbia mai letto il Vangelo....... :ironico:
Dal Vangelo secondo Matteo 5,38-48.
...ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori,

Dal Vangelo secondo Luca (6,27-38)
o dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano.

Vangelo secondo Giovanni 15,9-17
Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici.

...e molte altre parti del Vangelo....ci vuole allora molto per capire ?.....Ma caro Valentino quali interpretazioni "non umane" vorresti avere?.....ma per favore.... :ironico:



Qui la racconti davvero male, perché quel di Valentino è esattamente lo stesso che ho pensato io, e che penserebbe qualsiasi persona di cultura per nulla fuori dell’ordinario. Solo che il mio ruolo di mod. mi suggeriva di non questionare per qualcosa che poi, in fin dei conti, non m’importa, anche se lettore affettuoso della patristica, e quindi piú interessato, filologicamente e filosoficamente, alla tradizione, piúttosto che alla sola Scriptura. Naturalmente hai travisato, come solito, il tuo interlocutore; si incaricherà Valentino, ove gli importasse, fartelo rilevare. Ricordi quel che ti dissi del già pensato? Ci vieni a regalare la perla del Gott mit uns; ma perché non pensi a quella cattolica: Deus vult?

Sarei davvero stufo, se certe cose m’intrigassero, delle tue ironie di infimo conio. Ma con che coraggio ironizzi con una persona squisita come Valentino? Fallo con me, se ti riesce; finora non mi sembra che la fortuna ti abbia assistito, e questo non per le mie capacità dialettiche, ma per la tua insipienza.

Ma dove lo vedi l’autocompiacimento di chi si è allontanato da Dio? Viceversa vediamo noi il tuo, di essere a Lui attaccato, a malgrado di tutte le crepe di quel muro cui appicchi i tuoi sofismi. Noi non le si ha, semplicemente perché abbiamo fatto a meno di quel muro, perchè come muro d’appoggio crollerebbe al primo moto sussultorio.

Vedi Vieri, con noi le tue ironie non funzionano. Se volessi. gli amici lo sanno, ti seppelirei sotto un mare di ironie.

La realtà è che ciò non mi importa, non importa, è solo noia. Io sono qui ancora una volta a dover constatare che imputi agli altri mancanza di rispetto, quella stessa di cui tu sei arrogantemente proclive verso gli altri. E comincio a essere stufo di salvaguardarti quello che, assai volgarmente e insipidamente, per un toscano, hai definito lato B. Hai scritto:

Ma a parte la mancanza di rispetto verso persone che credono diversamente da te,


Ti sei mai accorto, dico minimamente reso conto, che né io, né Mauro, né Valentino, ti abbiamo imputato di mancarci di rispetto? E che il tuo è solo vittimismo, ripetitivo e sistematico, da due baiocchi??
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3993
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Mauro1971 » 03/02/2017, 22:06

teri Vieri, se dio esistesse sarebbe uno scooterista. :ironico:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

PrecedenteProssimo

Torna a Pensieri & Parole

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici