Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Nuova luce riguarda gli animali nel Paradiso terrestre

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Nuova luce riguarda gli animali nel Paradiso terrestre

Messaggiodi Vera Icona » 31/03/2018, 16:51

Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 644
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi Vera Icona » 31/03/2018, 16:54

HOME
COSA DICE LA BIBBIA

PUBBLICAZIONI

La Bibbia online
Riviste
Libri e opuscoli
Guida per l’adunanza
Ministero del Regno
Musica
Drammi biblici
Brani biblici recitati
Video
Biblioteca online
SALA STAMPA

CHI SIAMO


Inserire il testo da ricercare
Cerca
Ricerca avanzata
Precedente
SOMMARIO
Successivo
SI SONO OFFERTI VOLENTEROSAMENTE
Si sono offerti volenterosamente: in Madagascar
“Egli dà allo stanco potenza”
La nostra preziosa unità e la Commemorazione
Perché dare a Colui che possiede tutto?
Quale tipo di amore rende davvero felici?
Vediamo la differenza?
Lo sapevate?
Pubblicazioni
Riviste
La Torre di Guardia (edizione per lo studio) | Gennaio 2018
LEGGI IN

Italiano
Madre e figlia litigano; madre e figlia cucinano insieme felici
Vediamo la differenza?
Play
Current Time 0:00
Caricato: 0%Avanzamento: 0%
Durata 0:00
Muto
Vedrete la distinzione fra il giusto e il malvagio (MAL. 3:18)

CANTICI: 127, 101
COME RISPONDERESTE?
Come possiamo avere un concetto più equilibrato di noi stessi?
Come possiamo trattare meglio gli altri?
Come possiamo migliorare la nostra personalità?
1, 2. Cosa può mettere in difficoltà i servitori di Dio oggi? (Vedi l’immagine iniziale.)

MOLTI medici e infermieri lavorano con pazienti che hanno malattie infettive. Si prendono cura di loro perché vogliono aiutarli. Allo stesso tempo, però, devono proteggersi così da non contrarre la malattia infettiva che stanno cercando di curare. Similmente, molti di noi vivono e lavorano con persone contagiate da caratteristiche e modi di pensare che sono l’opposto delle qualità che piacciono a Dio. Questo può metterci in difficoltà.

2 Gli ultimi giorni in cui viviamo sono caratterizzati da grande confusione in campo morale. Nella sua seconda lettera a Timoteo, l’apostolo Paolo descrive le caratteristiche delle persone lontane da Dio, caratteristiche che sarebbero diventate sempre più evidenti col passare del tempo. (Leggi 2 Timoteo 3:1-5, 13.) Anche se forse siamo scioccati pensando a quanto sono diffuse, potremmo comunque essere influenzati dal comportamento e dal modo di pensare delle persone che le manifestano (Prov. 13:20). In questo articolo vedremo che i tratti che contraddistinguono le persone negli ultimi giorni sono in contrasto con quelli dei servitori di Dio. Capiremo anche come possiamo proteggerci in modo da non essere contagiati da queste caratteristiche negative e come possiamo allo stesso tempo aiutare altri dal punto di vista spirituale.

3. A chi si riferiscono le caratteristiche elencate in 2 Timoteo 3:2-5?

3 L’apostolo Paolo scrisse che “negli ultimi giorni” ci sarebbero stati “tempi difficili”. Poi elencò 19 caratteristiche negative che avrebbero contraddistinto le persone in quel periodo di tempo. L’elenco della lettera a Timoteo è simile a quello che si trova in Romani 1:29-31, anche se include termini che non ricorrono in nessun altro passo delle Scritture Greche Cristiane. Paolo introduce il suo elenco con le parole “poiché gli uomini saranno...” Il termine “uomini” può significare anche “persone”, perché sono sia uomini che donne a manifestare queste caratteristiche negative. Comunque, non tutte le persone le manifestano: i cristiani hanno caratteristiche ben diverse. (Leggi Malachia 3:18.)

L’OPINIONE CHE ABBIAMO DI NOI STESSI

4. Cosa significa essere gonfi d’orgoglio?

4 Dopo aver detto che molti sarebbero stati amanti di sé stessi e del denaro, Paolo aggiunse che sarebbero stati anche millantatori, superbi e gonfi d’orgoglio. Persone del genere spesso credono di essere superiori per capacità, aspetto o condizione sociale ed economica, e muoiono dalla voglia di essere ammirate e adorate. Riguardo a chi ha un orgoglio smisurato, uno studioso ha scritto: “Nel cuore ha un piccolo altare davanti al quale si inchina a sé stesso”. È stato anche detto che l’orgoglio eccessivo è così disgustoso che persino gli orgogliosi, quando lo notano negli altri, lo detestano.

5. In che modo persino fedeli servitori di Geova si sono fatti prendere dall’orgoglio?

5 Geova detesta l’orgoglio, infatti la Bibbia dice che odia “gli occhi alteri”, o superbi (Prov. 6:16, 17). L’orgoglio impedisce di avvicinarsi a Dio (Sal. 10:4). È una caratteristica del Diavolo (1 Tim. 3:6). Purtroppo, però, anche alcuni fedeli servitori di Geova si sono lasciati contagiare dall’orgoglio. Uzzia, un re di Giuda, rimase fedele per molti anni. “Comunque”, dice la Bibbia, “appena egli si fu fortificato, il suo cuore si insuperbì fino al punto di causare rovina, così che agì infedelmente contro Geova suo Dio ed entrò nel tempio di Geova per bruciare incenso sull’altare dell’incenso”. In seguito, anche il re Ezechia si lasciò prendere dall’orgoglio, sebbene solo per un certo periodo (2 Cron. 26:16; 32:25, 26).

6. Cosa avrebbe potuto portare Davide a inorgoglirsi, ma perché questo non successe?

6 Alcune persone diventano orgogliose perché hanno bellezza, fama, talento musicale, un fisico atletico o una posizione importante nella società. Davide non aveva solo una di queste cose, ma tutte; eppure rimase umile per tutta la vita. Dopo aver ucciso Golia, gli fu offerta in sposa la figlia del re Saul, ma Davide rispose: “Chi sono io e chi sono i miei parenti, la famiglia di mio padre, in Israele, così che io debba divenire genero del re?” (1 Sam. 18:18). Cosa aiutò Davide a restare umile? Le qualità, le capacità e i privilegi che aveva derivavano dal fatto che Dio, nella sua umiltà, gli aveva rivolto la sua attenzione (Sal. 113:5-8). Davide sapeva che era stato Geova a dargli tutte le cose buone che aveva. (Confronta 1 Corinti 4:7.)

7. Cosa ci può aiutare a essere umili?

7 Come Davide, anche i servitori di Dio oggi si sforzano di essere umili. Siamo molto colpiti dal fatto che Geova, la Persona più importante dell’universo, manifesti umiltà, una qualità davvero piacevole (Sal. 18:35). Per noi è importante seguire questo consiglio ispirato: “Rivestitevi dei teneri affetti di compassione, benignità, modestia di mente, mitezza e longanimità” (Col. 3:12). Sappiamo anche che l’amore “non si vanta, non si gonfia” (1 Cor. 13:4). Se siamo umili, altri potrebbero sentirsi spinti ad avvicinarsi a Geova. Proprio come un marito può essere guadagnato senza parola dalla condotta della moglie, le persone possono avvicinarsi a Dio vedendo che i suoi servitori sono umili (1 Piet. 3:1).

IL MODO IN CUI TRATTIAMO GLI ALTRI

8. (a) Com’è considerata oggi da alcuni la disubbidienza ai genitori? (b) Quale comando viene dato ai figli nelle Scritture?

8 Paolo descrisse il modo in cui le persone si sarebbero trattate negli ultimi giorni. Disse che i figli sarebbero stati disubbidienti ai genitori. La disubbidienza a volte è accettata e addirittura promossa in libri, film e programmi televisivi, ma in realtà indebolisce il nucleo fondamentale della società, la famiglia. Questo è un concetto che gli uomini hanno capito da molto tempo. Infatti nell’antica Grecia, se un uomo picchiava un genitore perdeva tutti i suoi diritti civili; e secondo la legge romana picchiare il padre era un reato grave quanto l’omicidio. Sia le Scritture Ebraiche che le Scritture Greche Cristiane comandano ai figli di onorare i genitori (Eso. 20:12; Efes. 6:1-3).

9. Cosa può aiutare i figli a essere ubbidienti ai genitori?

9 In che modo i figli possono evitare di essere contagiati dallo spirito di disubbidienza che li circonda? Se riflettono su ciò che i genitori hanno fatto per loro, saranno loro grati e si sentiranno spinti a ubbidire. Inoltre, devono ricordare che è Dio, il Padre di tutti noi, a volere che siano ubbidienti. Parlando bene dei propri genitori, i ragazzi possono aiutare altri della stessa età a vedere i loro genitori in una luce positiva. Naturalmente, se i genitori sono senza affezione naturale, può essere difficile per i figli ubbidire di buon grado. Se invece un ragazzo percepisce che i genitori gli vogliono veramente bene, si sentirà spinto a ubbidire anche quando è tentato di non farlo. “Spesso ero tentato di fare qualcosa di sbagliato”, ammette Austin, “ma i miei genitori mi davano delle regole ragionevoli, spiegavano i motivi che c’erano dietro e avevano un buon dialogo con me. Questo mi ha aiutato a essere ubbidiente. Era evidente che mi volevano bene, e quindi volevo farli felici”.

10, 11. (a) Quali caratteristiche negative mostrano che le persone non hanno amore tra loro? (b) Fino a che punto i cristiani amano il prossimo?

10 Paolo elencò altre caratteristiche negative che mostrano come le persone non avrebbero avuto amore tra loro. Giustamente, la parola ingrati viene subito dopo “disubbidienti ai genitori”, perché descrive l’atteggiamento di chi non apprezza le gentilezze fatte nei suoi confronti. Gli uomini sarebbero stati anche sleali. Inoltre sarebbero stati non disposti a nessun accordo, mostrando di non voler affatto fare pace con gli altri. Sarebbero stati bestemmiatori e traditori, persone che avrebbero usato un linguaggio offensivo nei confronti degli altri e perfino di Dio. Sarebbero stati anche calunniatori, perché avrebbero messo in giro affermazioni allo scopo di rovinare la reputazione altrui. *

11 Al contrario delle persone che mostrano questa mancanza d’amore, chi serve Geova ha vero amore per il prossimo. È sempre stato così. Gesù disse che mostrare amore per il prossimo (una forma di amore agàpe) era il secondo comandamento per importanza nella Legge mosaica, subito dopo quello di amare Dio (Matt. 22:38, 39). Disse anche che i veri cristiani sarebbero stati contraddistinti dall’amore tra loro. (Leggi Giovanni 13:34, 35.) Questo tipo di amore sarebbe stato mostrato perfino ai nemici (Matt. 5:43, 44).

12. In che modo Gesù mostrò amore per il prossimo?

12 Gesù mostrò grande amore per il prossimo. Andò di città in città, predicando la buona notizia del Regno di Dio; guarì ciechi, zoppi, lebbrosi e sordi; e risuscitò i morti (Luca 7:22). Arrivò al punto di dare la sua stessa vita a favore degli esseri umani, anche se molti lo odiavano. L’amore che Gesù mostrò rispecchiava perfettamente quello di suo Padre. E i Testimoni di Geova in tutto il mondo manifestano al prossimo questo tipo di amore.

13. In che modo l’amore che mostriamo agli altri può spingerli ad avvicinarsi a Geova?

13 L’amore che mostriamo agli altri può spingerli ad avvicinarsi al nostro Padre celeste. In Thailandia, per esempio, un uomo fu colpito dall’amore che vide tra i fratelli a un congresso di zona. Tornato a casa, chiese di studiare la Bibbia due volte a settimana. Predicò a tutti i suoi parenti, e solo sei mesi dopo il congresso fece la sua prima lettura biblica nella Sala del Regno. Per capire in che misura stiamo mostrando amore per il prossimo, potremmo chiederci: “Cerco in vari modi di aiutare gli altri in famiglia, in congregazione e nel ministero? Mi sforzo di vedere gli altri come li vede Geova?”

LUPI E AGNELLI

14, 15. Quali tratti animaleschi manifestano molte persone, ma in che modo alcuni sono cambiati?

14 Prendendo in considerazione altre caratteristiche delle persone degli ultimi giorni, avremo ulteriori ragioni per mantenere le distanze da loro. Gli uomini sarebbero stati senza amore per la bontà, o secondo altre traduzioni “nemici del bene”. Sarebbero stati anche senza padronanza di sé. Alcuni sarebbero stati testardi, o impulsivi e sconsiderati, come può anche essere resa la parola originale.

15 Molti che nel passato manifestavano questi tratti animaleschi sono cambiati radicalmente. Questo tipo di trasformazione era stata predetta in una profezia biblica. (Leggi Isaia 11:6, 7.) In questo passo si legge di animali selvaggi, come lupi e leoni, che vivono in pace con animali domestici come agnelli e vitelli. Va notato che queste condizioni pacifiche si verificheranno “perché la terra sarà certamente piena della conoscenza di Geova” (Isa. 11:9). Dato che gli animali non possono acquistare conoscenza di Geova, nel suo adempimento spirituale questa profezia si riferisce alle persone.
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 644
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Buona Pasqua Icona.....ma...

Messaggiodi Vieri » 31/03/2018, 17:29

2 Gli ultimi giorni in cui viviamo sono caratterizzati da grande confusione in campo morale.......

Loro aspettano, aspettano sempre nella paura ed io ti auguro buona Pasqua di resurrezione,......ma ci dici che cosa volevi dimostrare con questo post?
Auguri... :timido2:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5545
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Vera Icona » 31/03/2018, 18:54

L'intendimento die Isaia 11, 6,7 è cambiato, vediamo articolo 15
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 644
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi VictorVonDoom » 31/03/2018, 20:29

Vera Icona ha scritto:L'intendimento die Isaia 11, 6,7 è cambiato, vediamo articolo 15


Ma in cosa sarebbe cambiato? Non leggo nulla di nuovo.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1435
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi MatrixRevolution » 31/03/2018, 22:49

VictorVonDoom ha scritto:
Vera Icona ha scritto:L'intendimento die Isaia 11, 6,7 è cambiato, vediamo articolo 15


Ma in cosa sarebbe cambiato? Non leggo nulla di nuovo.

E' vero. Loro un tempo quel passo lo riferivano agli animali letteralmente. Ora dicono che è riferito alle persone...
Iscriviti al gruppo: Testimoni di Geova su Facebook
Avatar utente
MatrixRevolution
Responsabile Tecnico del Forum
 
Messaggi: 1578
Iscritto il: 14/06/2009, 18:42
Località: Roma

Messaggiodi VictorVonDoom » 01/04/2018, 10:03

MatrixRevolution ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:
Vera Icona ha scritto:L'intendimento die Isaia 11, 6,7 è cambiato, vediamo articolo 15


Ma in cosa sarebbe cambiato? Non leggo nulla di nuovo.

E' vero. Loro un tempo quel passo lo riferivano agli animali letteralmente. Ora dicono che è riferito alle persone...


Veramente è sempre stato così, intendono che quel passo possa essere applicato sia in senso letterale che "spirituale".
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1435
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Vera Icona » 01/04/2018, 16:40

MatrixRevolution ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:
Vera Icona ha scritto:L'intendimento die Isaia 11, 6,7 è cambiato, vediamo articolo 15


Ma in cosa sarebbe cambiato? Non leggo nulla di nuovo.

E' vero. Loro un tempo quel passo lo riferivano agli animali letteralmente. Ora dicono che è riferito alle persone...


Esattamente!
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 644
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi Vera Icona » 01/04/2018, 16:42

Veramente è sempre stato così, intendono che quel passo possa essere applicato sia in senso letterale che "spirituale".


Non mi risulta. Potresti fare qualche citazione?
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 644
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi VictorVonDoom » 01/04/2018, 18:31

Vera Icona ha scritto:
Veramente è sempre stato così, intendono che quel passo possa essere applicato sia in senso letterale che "spirituale".


Non mi risulta. Potresti fare qualche citazione?


Questa è una Torre di Guardia del 2010

"“In effetti il lupo risiederà temporaneamente con l’agnello, e il leopardo stesso giacerà col capretto, e il vitello e il giovane leone fornito di criniera e l’animale ingrassato tutti insieme; e un semplice ragazzino li condurrà. . . . Perfino il leone mangerà la paglia proprio come il toro. E il lattante certamente giocherà sulla buca del cobra; e un bambino svezzato effettivamente metterà la sua propria mano sull’apertura per la luce di una serpe velenosa. Non faranno danno né causeranno rovina in tutto il mio monte santo; perché la terra sarà certamente piena della conoscenza di Geova come le acque coprono il medesimo mare”. — Isaia 11:6-9.

Questa profezia si limita a predire un tempo in cui ci sarà armonia fra gli animali e gli uomini? No, c’è dell’altro. Si noti che nell’ultima parte del brano viene indicato cos’è che causa la trasformazione: “La terra sarà certamente piena della conoscenza di Geova”. La conoscenza di Dio cambia forse il comportamento degli animali? No, ma può cambiare le persone, e in effetti lo fa! Questa profezia prediceva che, imparando quello che la Bibbia insegna e mettendolo in pratica, individui che forse avevano tendenze animalesche sarebbero cambiati e avrebbero sviluppato una personalità cristiana."

Libro Profezie di Isaia

Queste parole non toccano il cuore? Notate che la pace descritta qui è il risultato della conoscenza di Geova. Quindi comporta qualcosa di più della semplice protezione dagli animali feroci. La conoscenza di Geova non cambierà gli animali, ma influirà sulle persone. Gli israeliti non dovranno temere né bestie feroci né uomini bestiali durante il viaggio di ritorno e nel loro paese restaurato. — Esdra 8:21, 22; Isaia 35:8-10; 65:25.

14. Quale adempimento maggiore ha Isaia 11:6-9?

14 Questa profezia, però, ha un adempimento maggiore. Nel 1914 Gesù, il Messia, fu intronizzato sul celeste monte Sion. Nel 1919 quelli che rimanevano dell’“Israele di Dio” furono liberati dalla cattività babilonica e presero parte al ripristino della vera adorazione. (Galati 6:16) Di conseguenza fu aperta la strada per un adempimento moderno della profezia di Isaia relativa al Paradiso. L’“accurata conoscenza”, la conoscenza di Geova, ha trasformato la personalità di molti. (Colossesi 3:9, 10) Persone un tempo violente sono diventate pacifiche. (Romani 12:2; Efesini 4:17-24) Questi sviluppi riguardano ora milioni di persone perché la profezia di Isaia ha finito per includere un numero sempre crescente di cristiani che hanno una speranza terrena. (Salmo 37:29; Isaia 60:22) Questi hanno imparato ad attendere il tempo in cui l’intera terra sarà rinnovata e diventerà un paradiso pacifico, sicuro, secondo l’originale proposito di Dio. — Matteo 6:9, 10; 2 Pietro 3:13.

Non vado oltre a fare ricerche primo perchè è una rottura di p*** :ironico: :ironico:, secondo perchè sono abbastanza sicuro che sia sempre stato così da che mi ricordo io.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1435
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi brisa » 02/04/2018, 9:55

Torre di Guardia 1/4/1984 pp. 4-7

Il lupo con l’agnello

Ci sono alcune profezie bibliche che descrivono condizioni tali da far venire in mente un paradiso. Una splendida descrizione di un simile paradiso si trova in Isaia 11:6-9...

...queste sicure benedizioni future sotto il dominio del Regno costituiscono forse l’unico adempimento delle parole di Isaia?

No, si può dire che questa profezia descriva anche una trasformazione della personalità umana. In che senso? Uno studioso biblico del XVIII secolo, Matthew Henry, risponde: “Uomini d’indole così feroce e furiosa, che un tempo azzannavano e divoravano tutto ciò che stava loro intorno, subiranno un cambiamento così insolito nel loro temperamento . . . da vivere nell’amore anche con i più deboli, che un tempo sarebbero stati per loro facile preda”.

Un altro studioso biblico, Joseph Benson, scrisse nel secolo scorso: “Uomini dalla disposizione feroce, crudele e ingovernabile saranno così trasformati dalla predicazione del Vangelo, e dalla grazia di Cristo, che diverranno veramente umili, miti e trattabili, e non vesseranno né perseguiteranno più i mansueti e i miseri menzionati al versetto 4”.

Pensate! Uomini che mettono da parte precedenti caratteristiche aggressive e si rivestono di una personalità che rispecchia uno spirito pacifico e amorevole! Non che queste persone perdano la propria identità. Isaia non dice che il lupo diventi un agnello, ma piuttosto che cambia indole al punto di dimorare pacificamente con l’agnello.

Similmente, in armonia con le parole di Isaia, uomini dai tratti bestiali — che forse uccidevano, sfruttavano o in altri modi vittimizzavano il prossimo — rinnovano la loro personalità, imparando ad andare d’accordo con altri la cui indole è pacifica come quella dell’agnello. Quando fra le persone viene a crearsi una condizione simile, i meravigliosi risultati possono definirsi un paradiso spirituale. Ma le parole di Isaia si adempiono veramente oggi?
Avatar utente
brisa
Utente Junior
 
Messaggi: 702
Iscritto il: 24/01/2011, 10:24

Messaggiodi Vera Icona » 02/04/2018, 20:43

Grazie, non ricordavo questa doppia interpretazione.
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 644
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi Achille » 03/04/2018, 11:06

Nulla di nuovo sotto il sole. L'esegesi cristiana tradizionale ha sempre inteso in senso allegorico queste parole. Si veda, per esempio, qui: https://www.amicidomenicani.it/leggi_sa ... php?id=274

L'interpretazione letterale è semplicemente assurda, e contraddice la natura e la logica.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12240
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Concordo...

Messaggiodi Vieri » 03/04/2018, 11:30

Achille ha scritto:Nulla di nuovo sotto il sole. L'esegesi cristiana tradizionale ha sempre inteso in senso allegorico queste parole. Si veda, per esempio, qui: https://www.amicidomenicani.it/leggi_sa ... php?id=274

L'interpretazione letterale è semplicemente assurda, e contraddice la natura e la logica.

Riprendo in parte....
2. Questa è stata anche l’interpretazione dei santi Padri, i quali dicono che nella Chiesa i giusti e i peccatori, i miti e i collerici, i poveri e i ricchi, i potenti e i deboli vivranno in pace.
Secondo San Girolamo le nazioni feroci e barbare, deposta la loro ferocia naturale, si addolciranno e collaboreranno all’unità della fede e della Chiesa insieme agli agnelli, cioè ai cristiani, umili e semplici. Così San Paolo, che prima della conversione non spirava che minacce e furore, divenne mite e abita con gli agnelli, cioè con San Pietro e San Giovanni.
La grande varietà di umori e di caratteri che si osservano fra gli uomini, per cui gli uni assomigliano ai leoni per la loro alterigia, gli altri agli agnelli per la loro mansuetudine, non impedirà che formino tutti assieme un cuor solo e un’anima sola. Perché la grazia combatterà in ciascuno di loro i difetti del temperamento e lo spirito di Dio farà sentire loro che essi sono tutti membri gli uni degli altri.
Isaia quindi vuol dire che la grazia del Cristo procurerà l’unione e la concordia degli individui e delle nazioni, e per conseguenza la prosperità e la felicità.

L'allegoria per me è chiara nell'instaurare un regno di pace dove non esisterà sopraffazione e dove anche il leone, notoriamente carnivoro come molti altri animali non avranno bisogno di UCCIDERE per procurarsi il cibo.
Non è tanto il fatto di "mangiare paglia" ...ma di considerare che la pace vera si ottiene senza più la sopraffazione e l'omicidio....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5545
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Vera Icona » 03/04/2018, 19:12

Vieri ma i tdg credono nel paradiso terrestre, e così in qualche modo devono far quadrare i conti, non fa niente se non estera piu'l'ecosistema. Tanto saranno aperti nuovi rotoli :risata:
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 644
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Bisognerà rifare allora......

Messaggiodi Vieri » 04/04/2018, 11:39

Vera Icona ha scritto:Vieri ma i tdg credono nel paradiso terrestre, e così in qualche modo devono far quadrare i conti, non fa niente se non estera piu'l'ecosistema. Tanto saranno aperti nuovi rotoli :risata:

Bisognerà rifare allora......a molti animali .....le "dentiere" per la conversione alla "paglia"......e i pesci tipo gli squali ? Li "sdentiamo"....e se mangiassero allora solo il plancton come le balene?.....
Plancton: insieme degli organismi acquatici, animali e vegetali, di grande varietà e di dimensioni comprese tra 5 mm e 5 cm, che vivono sospesi, a galla o in seno alle acque, in balia delle onde e delle correnti, senza rapporto con il fondo marino.

per non essere più carnivori come farebbero a divide nell'acqua gli organismi animali da quelli vegetali ? Gli metteranno un "filtro"....?
Li mandiamo a brucare le alghe?

Ma ragazzi per favore, va bene scherzare ma se per tutte le evidenti allegorie le prendiamo sul serio...... :cer: :cer: non avrei parole...
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5545
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Vera Icona » 04/04/2018, 12:50

Vieri, ma se Dio ė onnipotente nulla gli sarà impossibile giusto? Anche questo è fede... :sorriso:
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 644
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi VictorVonDoom » 04/04/2018, 15:11

Vera Icona ha scritto:Vieri, ma se Dio ė onnipotente nulla gli sarà impossibile giusto? Anche questo è fede... :sorriso:


Esattamente, d'altronde non vedo cosa ci sia di strano in animali carnivori che diventano erbivori rispetto a resuscitare, camminare sull'acqua o moltiplicare i pani e i pesci. :ironico:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1435
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Giusto,ma....

Messaggiodi Vieri » 04/04/2018, 19:51

VictorVonDoom ha scritto:
Vera Icona ha scritto:Vieri, ma se Dio ė onnipotente nulla gli sarà impossibile giusto? Anche questo è fede... :sorriso:


Esattamente, d'altronde non vedo cosa ci sia di strano in animali carnivori che diventano erbivori rispetto a resuscitare, camminare sull'acqua o moltiplicare i pani e i pesci. :ironico:

Io direi che visto l'attuale ecosistema che alla fine ha funzionato benissimo per millenni,.... cosa dite se non gli dovesse convenire di più a Geova, invece di rifare tutto da capo ( visto che ci aveva già messo 6 giorni a farlo..) di rifare un altro pianeta tutto diverso ricominciando da capo, mettendoci sicuramente anche meno "fatica".....vista l'esperienza, (e gli sbagli... :ironico: ) acquisita :risata: :risata: ?
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5545
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici