Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Opuscolo "La vita: opera di un creatore?"

Un'analisi delle affermazioni della Watchtower in contrasto con i fatti scientifici accertati

Moderatore: Cogitabonda

Opuscolo "La vita: opera di un creatore?"

Messaggiodi Necche » 16/06/2018, 18:53

leggendo l'opuscolo "La vita: opera di un creatore" mi sono meravigliata quando ho letto a p.24 che la terra esisteva prima dei giorni creativi.Ma dove è scritto che l'universo, incluso il pianeta terra, esisteva già da tempo imprecisato prima che avessero inizio i giorni creativi? L'inizio della Genesi "In principio Dio creò i cieli e la terra", secondo me è una sintesi di ciò che l'autore sacro ha sviscerato subito dopo parlando dei sei giorni creativi. La Cei, in nota, afferma che il versetto 1 è un titolo al quale corrisponde la conclusione di 2,4 ed io concordo. Della creazione non sappiamo né il tempo impiegato da Dio( anche perché Dio è al di fuori del tempo), non sappiamo a quale quantità di tempo corrisponde un "giorno", né sappiamo il modo come Dio ha operato realmente, siamo certi però che tutto ciò che esiste non può essere frutto del caso perché sia il micro che il macrocosmo sono troppo perfetti . Creazione o evoluzione? Secondo me l'una non esclude l'altra perché l'evoluzione esiste in quanto qualcuno ha dato una spinta perché iniziasse e questa spinta chiamiamola pure creazione: potrebbe Dio aver creato il tutto servendosi dell'evoluzione!
Un saluto a tutti.
Necche
Nuovo Utente
 
Messaggi: 228
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi VictorVonDoom » 16/06/2018, 19:06

Necche ha scritto:siamo certi però che tutto ciò che esiste non può essere frutto del caso perché sia il micro che il macrocosmo sono troppo perfetti


Ah ok, mi hai convinto! :risatina:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Socrate69 » 16/06/2018, 20:21

"Troppo perfetti"... Dio avrebbe dunque creato anche i virus e i vari micro-organismi che causano le malattie...
Sapete, poco fà riflettevo su un commento che qualcuno faceva ad una foto di un prato pieno di fiori colororiti. Chi commentava diceva che quel prato che sembra apparentemente "bello" è in verità una giungla senza pietà: insetti che si fanno a pezzi, che fanno a pezzi le pianticelle, le piante che muoiono marcendo... Perfezione ?
Dicasi lo stesso del cosmo: Stelle che esplodono, annientando i pianeti che gli sono vicini, galassie che si scontrano... Perfezione ?
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3706
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Morpheus » 16/06/2018, 20:24

La visione del mondo/universo perfetto e' un po' ottocentesca, ma e' pur sempre un evergreen :sorriso:
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Morpheus
Utente Junior
 
Messaggi: 853
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Messaggiodi Romagnolo » 16/06/2018, 21:56

Ciao Necche, che la terra esistesse già la Wt la espone per darsi un tono di credibilità scientifica....o meglio per farla avere al racconto di Genesi poiché il versetto due volendo trovargli una connotazione scientifica lo si potrebbe far combaciare con l' idea di una terra primordiale ancora avvolta da densi strati di nubi e vapori., poi Giunsi anche io dopo averci pensato parecchio su, alla tua stessa conclusione...che il versetto 1 è solo un sunto iniziale di tutta la pappardella dei giorni creativi,....pappardella,che trova il suo epilogo nel sunto finale ad inizio capitolo 2 :ok:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4973
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi VictorVonDoom » 17/06/2018, 9:52

Morpheus ha scritto:La visione del mondo/universo perfetto e' un po' ottocentesca, ma e' pur sempre un evergreen :sorriso:


Oltretutto non si capisce cosa significhi, in soldoni, "troppo perfetto".
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi anima » 17/06/2018, 14:45

VictorVonDoom ha scritto:
Morpheus ha scritto:La visione del mondo/universo perfetto e' un po' ottocentesca, ma e' pur sempre un evergreen :sorriso:


Oltretutto non si capisce cosa significhi, in soldoni, "troppo perfetto".

senza erori credo
Mi presento

E’ nei nostri momenti più bui che dobbiamo concentrarci per vedere la luce.
(Antonio Giordano)

Immagine
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4271
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Necche » 17/06/2018, 16:50

Buonasera, per perfetto non si intende che non esistono morte, distruzione, putrefazione...
nulla si distrugge, ma tutto si trasforma. Il prato bellissimo nella sua apparente armonia è il frutto continuo di morte e rigenerazione. La perfezione è nell'equilibrio tra forze opposte, ciclo continuo e vitale. Virus, controvirus, batteri vari ecc... tutto è necessario, ognuno perfetto nella sua funzione...
Necche
Nuovo Utente
 
Messaggi: 228
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi Necche » 17/06/2018, 17:11

Inoltre...vogliamo della morte di una stella? Quando una esplode rilascia elementi chimici pesanti per miliardi e miliardi e miliardi di Km .. Una sorta di "inquinamento"...sembrerebbe non perfetto… Ma è grazie a questa forma di inquinamento che vengono prodotti gli elementi chimici che formano altre stelle, i pianeti…. e ognuno di noi. Noi siamo polvere di stelle? Stelle morte che hanno dato a noi la vita… equilibrio perfetto :s.parole:
Necche
Nuovo Utente
 
Messaggi: 228
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi Socrate69 » 17/06/2018, 17:26

Necche ha scritto:Buonasera, per perfetto non si intende che non esistono morte, distruzione, putrefazione...
nulla si distrugge, ma tutto si trasforma. Il prato bellissimo nella sua apparente armonia è il frutto continuo di morte e rigenerazione. La perfezione è nell'equilibrio tra forze opposte, ciclo continuo e vitale. Virus, controvirus, batteri vari ecc... tutto è necessario, ognuno perfetto nella sua funzione...

Ciao Necche. Mi devi scusare :sorriso: ma non capisco cosa intendi. Per te, anche una cellula con una funzione ben definita, ma che inizia a sballare e a mutarsi in cancro letale sarebbe "perfetta nella sua funzione" ? Personalmente considero il concetto di "perfezione" utopico, oltre ad essere soggettivo.
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3706
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Socrate69 » 17/06/2018, 17:30

Necche ha scritto:Inoltre...vogliamo della morte di una stella? Quando una esplode rilascia elementi chimici pesanti per miliardi e miliardi e miliardi di Km .. Una sorta di "inquinamento"...sembrerebbe non perfetto… Ma è grazie a questa forma di inquinamento che vengono prodotti gli elementi chimici che formano altre stelle, i pianeti…. e ognuno di noi. Noi siamo polvere di stelle? Stelle morte che hanno dato a noi la vita… equilibrio perfetto :s.parole:

Ok, tutto si ricicla, e chi muore partecipa a nuova vita, ma da lì a definirlo "equilibrio perfetto"... D'accordo comunque con "equilibrio" :strettamano: .
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3706
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Necche » 17/06/2018, 18:45

Sì scusami, è un mio pensiero. Comunque devi morire e sa Dio come e quando, poi e ribadisco, è un mio pensiero, c'è sempre un perché quando le cose accadono. Tutto, secondo me, rientra in un ordine che magari ancora non conosciamo, la nostra imperfezione è ancora nell'inconsapevolezza. Al di là del tempo e dello spazio, lì dove la nostra visione è matura e consapevole, sapremo. La nostra imperfezione è solo nel qui ed ora, esistiamo già come esseri perfetti, ma non ne siamo consapevoli.
Anche una cellula che per noi, per la nostra visione limitata impazzisce, non è tale nel disegno completo di Dio.
….. E' un mio pensiero, so che molti la pensano diversamente. :sorriso:
Necche
Nuovo Utente
 
Messaggi: 228
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi Morpheus » 17/06/2018, 19:33

Necche ha scritto:Tutto, secondo me, rientra in un ordine che magari ancora non conosciamo


Da quel poco che conosciamo, pero', sappiamo (da inizio 1900) che negli aspetti piu' intimi tutto e' goveranto dalla casualita'.
Nessun ordine quindi.
Sperare di trovarlo sarebbe come sperare di lasciare un sasso evederlo fluttuare al posto di cadere: contro ogni evidenza finora osservata.
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Morpheus
Utente Junior
 
Messaggi: 853
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Messaggiodi VictorVonDoom » 17/06/2018, 21:04

LIALA ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:
Morpheus ha scritto:La visione del mondo/universo perfetto e' un po' ottocentesca, ma e' pur sempre un evergreen :sorriso:


Oltretutto non si capisce cosa significhi, in soldoni, "troppo perfetto".

senza erori credo


Eh, ma come dovrebbe essere un universo con "errori"?
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Morpheus » 18/06/2018, 17:35

Ad una conferenza della universita' di cambridge, un professore aveva mostrato delle "prove" (ovviamente in senso ironico) del fatto che siamo in una simulazione e additava il fatto che l'universo sembra funzionare con un "motore di rendering" diverso per le grandi scale rispetto a quello usato per le scale minuscole. Il motivo era il risparmio computazionele, come nei videogames... :appl:

Questo si potrebbe verificare con un esperimento che testi lo stesso fonomeno via via a scale sempre piu' piccole con grande frequenza. In tal modo dovremmo "percepire" con gli strumenti il cambio di algoritmo di rendering.

Quello sarebbe un bel "glitch" cioe' un errore che non crea veri problemi ma che ogni tanto e' percepibile.
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Morpheus
Utente Junior
 
Messaggi: 853
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Messaggiodi Mauro1971 » 18/06/2018, 18:25

VictorVonDoom ha scritto:Eh, ma come dovrebbe essere un universo con "errori"?


I politici Italiani non bastano???
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9017
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Necche » 18/06/2018, 19:03

Sì, sono tutte teorie. Il caos e l'ordine prestabilito. Non ci siamo capiti, è un mio pensiero: nel progetto divino c'è tutto compreso il caos…
so bene che la scienza dice che tutto va verso il disordine, ma per me è tutto necessario. Per me, forse deve andare così, valli a capire i disegni di Dio…., rientra in un suo progetto
Necche
Nuovo Utente
 
Messaggi: 228
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi VictorVonDoom » 18/06/2018, 20:21

Mauro1971 ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:Eh, ma come dovrebbe essere un universo con "errori"?


I politici Italiani non bastano???


:risatina:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25


Torna a Scienza e Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici