Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

"I Testimoni di Geova. Saggio critico sulla Watch Tower"

Spazio dedicato a recensioni di libri e allo scambio e libera compravendita di testi di vario genere

Moderatore: polymetis

"I Testimoni di Geova. Saggio critico sulla Watch Tower"

Messaggiodi Achille » 08/09/2020, 10:22

Immagine

Ileana Mortari
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 13 luglio 2020
Pagine: 288 p., Brossura

Descrizione
Analisi dettagliata della Watch Tower. Il saggio offre una disanima dei principali aspetti della stessa. Dalla storia della congregazione agli impegni richiesti all'adepto, alla manipolazione mentale, alla struttura organizzativa, al rapporto tra i responsabili e i membri, al drammatico fenomeno dell'ostracismo, ai modi in cui è possibile un recupero delle persone fuoriuscite. La trattazione si avvale degli studi più recenti di sociologia religiosa, psicologia, movimenti religiosi alternativi nonché di molte testimonianze ed esperienze sul campo.

Link: https://www.ibs.it/testimoni-di-geova-s ... 8892370173
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14349
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Considerazioni sul libro di Ileana Mortari

Messaggiodi Necche » 08/09/2020, 12:30

Carissimi,
ho letto il libro della professoressa Ileana Mortari “ I Testimoni di Geova” saggio critico sulla Watch Tower.Tanti stralci di esperienze li conoscevo già perché letti in internet, ma tanti altri no, quindi ho arricchito il mio bagaglio di informazioni e non posso che ringraziare l’autrice. Qualcuno ha chiesto a quale platea sia rivolto, ebbene, tolti quei pochi acculturati fino al midollo in questo settore, ai quali veramente vanno tutta la mia stima e riconoscenza per ciò che negli anni ho imparato da loro, lo scritto va a tutti quelli che non conoscono il pianeta geovista e che potrebbero entrare senza rendersi conto delle conseguenze negative( negli studi gratuiti nelle case non dicono mai per prima i due punti orribili del loro credo: la negazione delle trasfusioni di sangue e l’ostracismo, lo dicono solo alla fine, quando il pollo è ben cotto, da ingoiare tutto, anche le cose più assurde e disumane!) e a tutti quei tdg che nutrono dei dubbi (e spero siano tanti!) e che, di nascosto, cominciano a far capolino fuori dal recinto, scoprendo che non sono solo loro ad averli. La platea è dunque vasta : tutti coloro che non hanno un livello culturale che possa permettere la comprensione di approfondimenti teologici, mettendo in evidenza l’aspetto settario negativo del credo geovista attraverso le esperienze di chi lo ha vissuto. Dunque non siete voi la platea, ma la gran parte dei tdg che non hanno la vostra levatura culturale. Qualcuno ha parlato poi, in senso negativo, del Bignami. Ben venga il Bignami che come ha aiutato tanti studenti, se non altro a sintetizzare i contenuti, possa allo stesso modo aiutare tanti che non hanno un livello culturale tale da approfondire concetti teologici . Questo, secondo me è stato l’intento, lodevole, dell’autrice. Ho comprato diversi libri dei fuoriusciti e non, ne cito alcuni:”Io ero tdg” di Pape, “Crisi di coscienza”di R. Franz, alcuni libri di Crocetti, sacramentino dei miei paraggi, “Itdg non hanno la Bibbia” di Minuti,”Perché non credo ai testimoni di Geova” di Anna Maria Cenci, “Come rispondere ai Tdg” di Robert Walsh ecc… e tutti gli autori si sono cimentati a confutare i principi teologici, utilissimi per rispondere a chi distorce la Parola di Dio. Invece la Mortari ha fatto un’altra scelta: riportare in un unico testo le varie esperienze con tanto di fonti, il suo è un testo che unisce varie esperienze prime sparse , dunque un libro fino ad oggi non esistente e che ci voleva. Non capisco perché all ‘autrice sia stato tolto l’account! Per la sua vivacità e insistenza? Ben vengano queste persone che con passione cercano di aiutare l’altro a non cadere. La sua esuberanza mi sembra non tanto una pubblicità, quanto il tentativo accorato di chi vuole raggiungere più persone possibile per salvarle e per questo aveva pensato di trovare un appoggio nelle persone del forum e attraverso di noi raggiungere altri.
Vi saluto
Necche
Necche
Utente Junior
 
Messaggi: 385
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi Achille » 08/09/2020, 13:23

Necche ha scritto:Non capisco perché all ‘autrice sia stato tolto l’account! Per la sua vivacità e insistenza?
L'autrice aveva più volte espresso l'intenzione di non scrivere più nulla in questo forum.
In un suo ultimo messaggio aveva scritto: «QUI TUTTO SI CHIUDE. GARANTISCO CHE IN FUTURO NON DARO' PIU' FASTIDIO PROPRIO A NESSUNO.»
Si veda qui: viewtopic.php?p=389892#p389892

L'account è stato disattivato per "facilitare" questa sua intenzione.

Naturalmente se Ileana Mortari volesse tornare a scrivere nel forum, basta che ne faccia richiesta e l'account verrà riattivato.

Achille/mod
P.s.: eventuali domande o dubbi sull'operato dei moderatori andrebbero espresse/i servendosi della messaggistica privata.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14349
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 08/09/2020, 13:25

Necche ha scritto:Carissimi,
ho letto il libro della professoressa Ileana Mortari “ I Testimoni di Geova” saggio critico sulla Watch Tower.T...
Ho spostato questo tuo intervento nel thread che avevo aperto sul libro in oggetto.

Achille/mod
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14349
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 09/09/2020, 10:51

Achille ha scritto:Naturalmente se Ileana Mortari volesse tornare a scrivere nel forum, basta che ne faccia richiesta e l'account verrà riattivato.
Ho riattivato l'account, su richiesta dell'interessata.

Achille/mod
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14349
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

I Testimoni di Geova. Saggio critico sulla W.T.

Messaggiodi Ileana » 09/09/2020, 14:16

Quando chiusi anche con l'account, ero convinta che tutto fosse finito riguardo al mio libro. Poi l'intervento a sorpresa di Necche, da un lato mi ha fatto piacere perchè ha colto bene alcuni aspetti del mio intento, dall'altro mi ha richiesto di riaprire l'account per due precisazioni doverose da parte mia 1°certamente le esperienze di TdG ed ex hanno molto spazio, ma ci sono anche ampie parti teoriche (sulla teocrazia, la manipolazione mentale, l’ostracismo, ad esempio) che ho cercato di rendere il meno difficili possibile e Necche ha giustamente sottolineato come non occorrano particolari titoli di studio per capire il mio scritto 2° lei ha parlato di un mio tentativo di “salvare” le persone. Vorrei evitare fraintendimenti, perchè il termine “salvezza” può essere inteso in vari modi; anche per questa ragione io non l’ho mai usato. Se mai la mia “salvezza” vuol essere quella, che ho specificato in una nuova più ampia presentazione del testo e che qui riporto:
“Occorre sapere e far sapere che la Congregazione dei Testimoni di Geova vieta ai suoi adepti di informarsi da altre fonti che non siano quelle interne. e perché mai? che cosa teme? non occorre dire che in uno stato democratico c’è il pluralismo, per fortuna. Ebbene, questo mio libro vuole semplicemente essere una 2° “campana”, che, oltre ad informare chiunque, può essere utile a chi è orientato ai tdg, ma ne conosce solo la LORO presentazione. Ovviamente, oltre al mio libro, esistono molte altre fonti sull’argomento, nessuno ha l’esclusiva! e conoscerle è un diritto del cittadino. Allora, e solo allora, la sua decisione sarà veramente consapevole e libera." "Salvezza" non è probabilmente il termine più adatto, ma nel caso mi venga attribuita, le conferisco il senso di contributo alla salvaguardia di un’autentica libertà di coscienza del singolo.”
Ileana
Nuovo Utente
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 10/06/2018, 9:37

I Testimoni di Geova. Saggio critico sulla W.T.

Messaggiodi Ileana » 09/09/2020, 14:45

Volevo far presente che, oltre sulle piattaforme del link riportato nella presentazione del libro, è possibile acquistarlo nel modo tradizionale, recandosi di persona in una delle 115 librerie Feltrinelli d'Italia.
Ileana
Nuovo Utente
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 10/06/2018, 9:37

Se li conosci li eviti e li fai evitare

Messaggiodi vesperis » 09/09/2020, 17:45

Buon giorno a Ileana Mortari e a tutti i forsiti che seguono questo argomento.
Non sono mai stato TdG nè mai ho pensato di esserlo pur avendo dei parenti nell'organizzazione della Torre di Guardia.
Detto questo mi ha sempre incuriosito o meglio coinvolto gli aspetti , i metodi, le strategie che questa organizzazione mette in atto.
Ho letto tutta la letteratura in merito , da Raymond Franz a numerosi altri.
Avendo parenti, dicevo, li osservo dal vivo.
Un aspetto ora sta sorgendo piuttosto marcato tra questi adepti.
E' il comportamento e l'atteggiamento che hanno verso le persone "diverse", in particolare i bambini che hanno problematiche autistiche o comportamentali" intralcianti" il normale svolgimento delle attività nella sala del regno.
i genitori o gli accompagnatori degli stessi vengono invitati ,non sempre in maniera educata e pacata, a tacitare i loro figli non docili e per niente silenziosi .
Gli stessi genitori si stanno ponendo non poche domande a tal proposito.
Avatar utente
vesperis
Nuovo Utente
 
Messaggi: 185
Iscritto il: 22/09/2009, 14:22

Messaggiodi Necche » 10/09/2020, 17:03

Caro Achille,
ti stimo e ti rispetto per l'enorme bagaglio di conoscenze che hai in questo settore, che tanto mi ha aiutato, però, lasciami esprimere un giudizio sulla motivazione che hai scritto "Per facilitare questa sua intenzione". Non mi sembra un valido motivo. Occorreva sbattere la porta in faccia per facilitare la sua intenzione? Comunque, andiamo avanti. Mi scuso se ho inserito il mio commento al libro nel posto sbagliato.Per scrivere in privato ho dovuto chiedere a mia figlia poichè non sono tanto tecnologica, mi muovo bene nel forum per scrivere e rispondere, ma non ditemi altro perchè non ne sono capace, riconosco questo mio limite. Ti saluto
Necche
Utente Junior
 
Messaggi: 385
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi Achille » 10/09/2020, 17:16

Necche ha scritto:Caro Achille,
ti stimo e ti rispetto per l'enorme bagaglio di conoscenze che hai in questo settore, che tanto mi ha aiutato, però, lasciami esprimere un giudizio sulla motivazione che hai scritto "Per facilitare questa sua intenzione". Non mi sembra un valido motivo. Occorreva sbattere la porta in faccia per facilitare la sua intenzione?
Allora, come ti ho già detto in precedenza non si discute nel forum sulle decisioni della moderazione (leggi il regolamento). Ci sono aspetti che tu non conosci, e di cui non intendo parlare nel forum, che mi hanno indotto a prendere questa decisione.
Comunque ora l'account di Ileana è stato riattivato, come da lei richiesto. Quindi il problema è risolto.
Chiudiamo qui questa "polemica", grazie.

Achille/mod
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14349
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

UN PICCOLO PRIMO BILANCIO

Messaggiodi Ileana » 11/09/2020, 9:51

Ero molto desiderosa di conoscere reazioni e feedback dei miei lettori per capire se avevo visto giusto o no, e di conseguenza eventualmente rettificare il tiro. So già che qualcuno considererà le frasi riportate sotto una mia vanteria, la pensi come vuole. Ovviamente non lo è affatto e, se solo si sapesse quanto tempo, fatica, rifacimenti, contatti con persone seriamente informate, stanchezza fisica e mentale, al limite dell'incoscienza per la mia salute, è costata questa "vanteria", beh, non credo sarebbe molto desiderabile! Sta di fatto che nella mia pagina Facebook, dove ho riportato una presentazione più ampia e motivata del mio libro, leggo stamattina: " Ciao Ileana complimenti x il tuo libro, l'ho letto tutto d'un fiato e l'ho trovato interessantissimo, soprattutto mi è servito per capire quanta poca conoscenza avessi sull'argomento!!! Grazie per tutto il lavoro che hai fatto per mettere in luce un grave problema ai più sconosciuto!! Mia figlia Veronica ha acquistato il libro su Kindle e lo sta leggendo: anche lei è entusiasta." Patrizia Favrin. Questo è il decimo riscontro che ho ricevuto finora sia da non ex TdG (come Patrizia), sia da ex, come Antonio Laurenzi (la lettura è molto scorrevole e nello stesso tempo mi veniva voglia di fotografare diverse frasi da mandare a qualcuno a cui avrebbero fatto bene!), Rita Panarelli (Leggere nel libro la mia esperienza nei tdg, con tanto di nome e cognome in bella mostra, non ha prezzo!!! MAI lo avrei sostituito con uno pseudonimo, la libertà riconquistata deve avere voce... e un nome! Meriti il nostro sostegno come tu lo stai dando a noi. Grazie.) Se aggiungo la quantità innumerevole di persone incontrate in varie occasioni, TUTTE ASSOLUTAMENTE IGNORANTI (nel senso etimologico) delle tragedie collegate alla W.T. . direi che forse la mia idea non era sbagliata. Questo mi incoraggia a fare di tutto perchè la gente SAPPIA e chissà che allora anche le ottime iniziative popolari tentate in passato e di recente a favore delle vittime non abbiano in futuro maggior successo!
Colgo l'occasione per riprendere una precisazione. Non voglio apparire come l'anti TdG; il non trovarmi d'accordo con contenuti e metodi di un gruppo potrebbe essere solo una mia questione personale, che ovviamente mi porta ad altre scelte. Quello che a mio parere è molto grave è la pretesa assoluta che uno debba accettare la proposta TdG come l'unica verità, senza discuterla. Pur con tutti i suoi difetti, siamo in una democrazia e ognuno ha IL DIRITTO INSINDACABILE di conoscere, come si dice, "più campane"; ecco, il mio libro svolge questo ruolo, e senza esclusiva di sorta.
Ileana
Nuovo Utente
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 10/06/2018, 9:37

REAZIONI AL MIO LIBRO. UN DIALOGO INTERESSANTE

Messaggiodi Ileana » 20/09/2020, 8:52

Nel gruppo FB Emarginazione e ostracismo il 9-9-20 ho avuto modo di dialogare su un altro argomento con certo Davide Cristofani, che però aveva già saputo del mio libro e 10 gg. dopo mi ha scritto in Messenger quanto riporto di seguito, con le mie risposte.
DAVIDE. Ciao Ileana. Sono a metà del tuo libro. Permettimi di chiederti una cosa. Tu sei una disassociata oppure una studiosa e basta?
ILEANA. Non credi che, se fossi una disassociata, l'avrei detto nella presentazione, come Mirko Mellacca, Samuela Filippini, etc.? No, non sono mai stata TdG, nè ho avuto parenti o amici dentro. "Semplicemente", anni fa, per caso o meglio per Provvidenza, ho conosciuto la sorte dei bambini figli di TdG, una sorte maledetta che si ritrovano senza averla scelta, e poi ho scoperto l'ignoranza crassa, l'ipocrisia, lo sconcio trattamento della Parola di Dio, l'inganno perfino degli enti statali e tutto il resto della congregazione, che sta durando ormai da ben 150 anni!!!! Allora ho deciso che in coscienza non avrei più potuto vivere serenamente se non avessi utilizzato le mie competenze ed esperienze da pensionata liceale e studiosa di MRA in un servizio assolutamente necessario alla verità, alla giustizia, ai diritti dell'uomo, alla democrazia, in gran parte PLATEALMENTE CONCULCATI dai TdG, princìpi e valori per i quali tanti hanno dato pure la vita e così…......ho scritto il libro! sul quale sarò molto lieta di sentire il tuo parere.

DAVIDE. Grazie per averlo scritto.
Quanto ero piccolo mi chiedevo perché il mondo restasse a guardare quello stupro mentale a cielo aperto. La gente chiudeva la porta e io che avevo 5 anni mi chiedevo: ma non vedono che sono piccolo? Perché non chiamano la polizia?
Da come è scritto il tuo libro, sembri una fuoriuscita, il che è un grande complimento sulla scrittura, hai colto veramente il senso.
Torno a leggerti! Veramente un buon lavoro, ma sai i Tdg hanno paura di tutto ciò che li faccia riflettere, quella società lavora proprio sul terrore per tenere incastrati.

ILEANA. Ti ringrazio molto, perché, a differenza di altri, mi hai capito; in quel testo non c'è solo una documentazione "scientifica", termine peraltro contestato da qualcuno; ovviamente – tempo permettendo – chiarirò la cosa con persone più competenti di me; mi era venuto di getto solo per far capire che non si trattava di un romanzo autobiografico, come ne sono usciti una decina ultimamente, ma di un saggio con parti teoriche ricavate da testi indubbiamente scientifici. In quel testo, dicevo, non ci sono solo teorie, ma ci sono io, che mi prendo logicamente tutta la responsabilità delle mie affermazioni; ci sono io, con tutta la mia solidarietà con chi ha tanto sofferto e tutta la mia gioia per chi è riuscito a salvarsi e a ricostruirsi una vita e soprattutto un'identità. Dici bene della tua esperienza da piccolo. E' un po' la cosa che ho constatato anch'io. Le prime responsabili del perpetuarsi di questo scempio sono l'ignoranza (nel senso etimologico) e l'indifferenza. Sulla seconda posso fare poco, ma sulla prima ti assicuro che - ci volessero tutti gli anni che ho davanti da vivere - TUTTI gli italiani dovranno almeno sapere che esiste questo libro.

DAVIDE. Vado avanti molto velocemente nella lettura.
Peccato non esserci conosciuti prima. Avrei potuto offrirti un’intensa testimonianza.

ILEANA. No problem. La tua testimonianza mi interessa ugualmente, perché continuo a raccogliere materiale che documenti lo scempio perpetrato dalla W.T. della ragione, dell’umanità, della cultura e del vivere sociale, uno scempio più che centenario e, come ho già detto da qualche parte, dopo il libro proseguirò tornando al genere “opuscolo pro manuscripto”: ne avevo scritti 8 due anni fa, in media di 20 pagg. cad., monografici, che non si sovrappongono al libro in quanto trattano i rispettivi temi più approfonditamente. Intendo tornare a questo “genere letterario” soprattutto per gli aggiornamenti sui TdG. In particolare vorrei occuparmi del filone legale, che ritengo vada perseguito in modo serio e determinato, ovviamente da parte di esperti del mestiere, perché di violazioni delle leggi da parte della W.T. ce ne sono tante, ne ho elencate alcune di recente in un post del gruppo Facebook “Ex Testimoni di Geova”. Quello che soprattutto vorrei capire è come possano conciliarsi, dal punto di vista giuridico e istituzionale, la teocrazia, che è una dimensione tipica dei TdG, e la democrazia, nella quale viviamo. Al momento i TdG si fanno scudo della “loro” teocrazia, peraltro tutta da valutare, per dribblare bellamente una quantità di disposizioni, regolamenti e leggi pubbliche. Ma ti pare una cosa accettabile? Al momento nel mondo, oltre ai regimi democratici, abbiamo delle monarchie (poche) e 7 stati dichiaratamente teocratici. Ma che in una democrazia si possa permettere la coesistenza di principi e regolamenti teocratici che per di più prevaricano sugli ordinamenti vigenti, beh, a sembra una cosa deleteria e assolutamente inaccettabile. Tu, cosa ne dici?
Ileana
Nuovo Utente
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 10/06/2018, 9:37

Messaggiodi Achille » 09/11/2020, 18:32

Ho inserito la recensione del libro nel sito, con i link dove ordinarlo (basta cliccare sulla copertina).
Si può ottenere anche in formato eBook:

https://www.infotdgeova.it/libri-e-pubb ... tml#ileana
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14349
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22


Torna a Libri e dintorni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici